Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 328

Posts Tagged ‘novità’

Irion Innovation Day: le novità della software house per il 2019

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 novembre 2018

Anticipazioni, success story e networking, al centro di Irion Innovation Day, la giornata interamente dedicata al mondo dei dati come elemento di successo per il business, organizzata annualmente da Irion, software house italiana specializzata nell’Enterprise Data Management.
Nel corso della giornata è stata presentata Irion EDM 2019, la nuova versione della piattaforma all-in-one per lo sviluppo di soluzioni Enterprise Data Management, basata su tecnologie proprietarie uniche e distintive che la rendono flessibile, scalabile e altamente performante. Con questa release, disponibile dal primo trimestre 2019, la piattaforma migliorerà ulteriormente performance e produttività, permettendo il continuo tuning e monitoring delle soluzioni, grazie a nuovi motori (SQL Engine; Python Engine) e nuove potenzialità. Una significativa novità arriva inoltre dalla partnership con Microsoft: grazie alla scalabilità e all’agibilità offerte da Microsoft Azure, Irion EDM 2019 sarà disponibile in cloud. La cloud roadmap di Irion passa da IaaS a PaaS, a SaaS (con soluzioni verticali specifiche), per arrivare a sfruttare anche le funzionalità di SQL Server 2019 come PolyBase e Big Data Cluster.Da sempre, una delle caratteristiche dell’offerta di Irion sono i suoi Add-On Ready to Go (RTG): soluzioni verticali, estensioni della piattaforma, pronte all’uso che indirizzano specifiche esigenze di mercato, garantendo brevi tempi di realizzazione e riducendo al minimo lo sviluppo del codice. La generazione 2019 degli RTG Add On si arricchisce in particolare di Dots, un ambiente dichiarativo di modellazione che permette di rappresentare e navigare dati e informazioni, destinato a diventare un componente essenziale delle soluzioni Irion in vari ambiti dalla Data Governance, al Regulatory reporting, alla compliance al GDPR. Dots, basato sulla tecnologia Active Data Modeling, permette infatti la libera configurazione di un modello semantico in cui i “punti” (entità, oggetti, categorie, classi) e le loro relazioni sono definiti dall’utente e subito attivi grazie alla logica dichiarativa della piattaforma Irion.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Torino: Tutte le novità sui blocchi del traffico in vigore dal 1° ottobre

Posted by fidest press agency su sabato, 29 settembre 2018

Lunedì 1° ottobre entrano in vigore i nuovi blocchi del traffico: quelli strutturali e quelli che scatteranno in situazioni di emergenza, incrementando le disposizioni del Protocollo padano. Lo schema è stato definito con decreto del vicesindaco metropolitano e dopo ampia condivisione dei componenti del Tavolo della qualità dell’aria. Non solo limitazioni, però: in Piemonte, grazie a un contributo del ministero dell’Ambiente integrato in parte dalla Regione, saranno disponibili incentivi per cambiare i vecchi furgoni più inquinanti.
I 33 Comuni che fanno parte dell’accordo fermeranno auto e veicoli commerciali Euro 0 (diesel, benzina, metano e Gpl) 7 giorni su 7 e h 24, mezzi in precedenza bloccati da lunedì a venerdì con orario diurno.
Le auto e i veicoli commerciali diesel Euro1, 2 e 3 saranno interdetti dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19: gli Euro1 e gli Euro 2 si fermeranno per tutto l’anno, gli Euro3 rimarranno bloccati dal 1° ottobre al 31 marzo dalle 8 alle 19, e questa è un’altra novità rispetto a quanto avvenuto finora, quando gli Euro3 erano bloccati solo allo scattare del semaforo arancione.
Anche i ciclomotori e i motocicli Euro 0 saranno fermi h 24, ma solo nei 6 mesi del periodo invernale. L’introduzione del blocco stabile dei diesel Euro 3 avviene in attuazione delle disposizioni previste nell’accordo padano.
Alle limitazioni stabili si aggiungono, nel solo periodo invernale, le ulteriori misure emergenziali adottate già lo scorso inverno in funzione del colore del semaforo. All’accensione del semaforo arancione, che potrà avvenire anche nelle giornate di sabato e domenica, si fermeranno in aggiunta tutti i veicoli diesel Euro 4 (ma i commerciali Euro 4 solo dalle 8.30 alle 14 e dalle 16 alle 19).
Con il colore rosso si bloccheranno con le stesse modalità anche tutti i veicoli diesel Euro5 immatricolati prima del 1° gennaio 2013 (gli Euro 5 più recenti saranno liberi di circolare) e i veicoli Euro1 benzina.
Con il semaforo viola l’orario di blocco sarà esteso per tutti dalle 7 alle 20, senza alcuna finestra.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Apre la stagione del teatro Pegaso di Ostia con tantissime novità”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 settembre 2018

Ostia 28 settembre alle ore 18:00 il Teatro Pegaso di Ostia Viale Cardinal Ginnasi 12, aprirà il sipario a tantissime novità per questa importante stagione! Si susseguiranno sul palcoscenico Fabio Avaro, Alessandro Moser, Antonia Di Francesco, Veronica Liberale, Siddharta Prestinari e altri, affiancati da registi di grande notorietà del mondo del teatro e non solo come Luca Pizzurro, Davide Nebbia, Davide Desario, Roberto D’Alessandro.Sarà la regista, attrice, nonché direttrice del Teatro Pegaso Antonia Di Francesco a recidere il nastro con la conferenza stampa presso lo stabile del Comune di Roma, sito in viale Cardinal Ginnasi, 12 a Ostia.Aprirà la stagione lo spettacolo “C’eravamo tanto odiati” di Veronica Liberale in scena dal 18 al 21 ottobre 2018. Sarà un anno ricco di sorprese e tante anteprime, tra cui lo spettacolo “Vissi per Maria” con Siddharta Prestinari, per la regia di Roberto D’Alessandro dal 22 al 25 novembre 2018.Non mancheranno, inoltre, pièce de théâtre di un certo spessore artistico e culturale come la commedia scritta da Oscar Wilde in tre atti “L’importanza di chiamarsi Ernesto” per la regia di Antonia Di Francesco con Alessandro Moser dal 29 novembre al 9 dicembre 2018.
Dopo tre anni e a grande richiesta, dal 13 al 30 dicembre 2018, torna sul palcoscenico “O’ scarfalietto” per le regia di Antonia Di Francesco con Antonio Abet, Filippo Valastro e Fabrizio Caiazzo. Il capolavoro di Scarpetta è uno dei cavalli di battaglia della compagnia!
Dal 17 al 20 gennaio 2019 sarà in scena “Mi punge vaghezza” per la regia di Luca Pizzurro spettacolo nato dal lavoro attento di professionisti provenienti da diverse esperienze artistiche come Antonia Di Francesco e Alessandro Moser.
Dal 21 al 24 febbraio 2019, invece, irromperà sul palcoscenico del Teatro Pegaso Fabio Avaro con il suo spettacolo “Le mie storie bastarde” interpretato dallo stesso cabarettista, tratto dal libro omonimo di Davide Desario, per regalare al pubblico in sala due ore di assoluto divertimento!
Dal 7 al 10 marzo sarà la volta di “Precarie Età” di Maurizio Donadoni con Antonia di Francesco e Veronica Liberale per la regia di Alessandro Moser.
Inoltre per la gioia di molti che non sono riusciti a vederlo e per chi invece ha voglia di rivederlo, dall’11 al 14 aprile 2019, sarà in scena l’acclamatissimo spettacolo “Sarah – Le memorie di Sarah Bernhardt”, di John Murrell, conosciuto ormai per le sue repliche nei teatri più importanti della capitale, per la regia di Luca Pizzurro.La stagione si concluderà con lo spettacolo “Next Fall” di Geoffrey Nauffts dal 2 al 12 maggio 2019, già presentato al Teatro Trastevere di Roma a marzo, con Alessandro Moser e Antonia Di Francesco per la regia di Davide Nebbia.Ma le novità non finiscono di certo qui.. il teatro Pegaso di Ostia darà la possibilità a diverse compagnie emergenti di susseguirsi sul palcoscenico con spettacoli del tutto innovativi e inediti!
Altra importante notizia ogni domenica alle ore 16:00 la compagnia del Teatro Pegaso presenterà una stagione dedicata alle magiche avventure del mondo dell’infanzia, mettendo in scena degli spettacoli dedicati interamente ai bambini. Alla fine della presentazione del cartellone degli spettacoli 2018/2019 insieme agli attori, protagonisti di questa strepitosa stagione, si potrà degustare un gustosissimo buffet e brindare ad un anno da trascorrere insieme!

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

eCooltra annuncia tre importanti novità per l’Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 settembre 2018

eCooltra new fleet.jpgMilano, eCooltra, si conferma leader europeo nel segmento dello scooter sharing elettrico raggiungendo i 500.000 utenti registrati tra Italia, Spagna e Portogallo. Un eccezionale risultato raggiunto grazie al continuo impegno nel fornire un servizio puntuale, ecosostenibile, flessibile, economico e rapido per spostarsi nelle grandi città come Milano, Roma, Barcellona, Madrid e Lisbona senza stress. Presente in Italia dal 2017 nelle città di Roma e Milano, a conferma dell’importanza strategica del mercato italiano, eCooltra annuncia tre importanti novità: 1. Il considerevole incremento del numero di scooter 2. La totale sostituzione dei mezzi con l’introduzione dei nuovissimi scooter elettrici Askoll 3. Il completo rinnovo della propria app eCooltra.
Il modello Askoll si è rivelato il più adatto per la sua flessibilità ad adattarsi all’orografia della viabilità cittadina di Milano e Roma, per essere maggiormente scattante assicurando, quindi, una reazione più veloce alla partenza e per essere dotato di batterie molto più leggere e rimovibili, a garanzia di una più rapida e agevole sostituzione per essere sempre disponibile al noleggio. Gli scooter sono stati personalizzati secondo le esigenze degli utenti di eCooltra: la sella è stata ampliata e allungata per accogliere comodamente due passeggeri e integrano un sofisticato sistema computerizzato che si interfaccia con la nuova app. I mezzi sono bianchi con il retro degli specchietti retrovisori uno azzurro e uno verde, come i colori istituzionali eCooltra. A disposizione degli utenti sono sempre disponibili due caschi, uno azzurro e uno verde, entrambi alloggiati nel bauletto posteriore dello scooter insieme alle cuffiette sottocasco igieniche monouso e alle salviette umidificate. Lo scooter di Askoll in dotazione per gli utenti di eCooltra, progettato e prodotto interamente in Italia, è dotato di motore elettrico brushless a magneti permanenti, non emette CO2, non rilascia odori né è rumoroso come un classico scooter a benzina. Raggiunge una velocità massima di 45 km/h ed è dotato di ruote grandi a doppia mescola, morbide ai lati, più rigide al centro che assicurano grande stabilità di guida. I nuovi scooter eCooltra Askoll sono 100% Made in Italy e rappresentano la perfetta sintesi di design, tecnologia, risparmio, ambiente, stile di vita, performance, bellezza e…divertimento. Il servizio di sharing di scooter elettrici offerto da eCooltra è semplice, economico e veloce. Grazie al servizio di libera circolazione di eCooltra, ovvero la possibilità di prendere e lasciare il veicolo ovunque si desidera, l’utente circola liberamente con il proprio scooter elettrico per tutte le strade di Roma e Milano2 incluse le aree ZTL. Per chi ancora non ha provato la comodità del servizio, è sufficiente scaricare l’app eCooltra sul proprio smartphone e registrarsi per individuare lo scooter disponibile più vicino, prenotarlo e utilizzarlo ad un costo di 0,24€ al minuto: vengono conteggiati solo i minuti di utilizzo e non ci sarà più un solo minuto di ritardo perché non ci sono postazioni fisse, potrai parcheggiare ovunque in totale comodità!

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Decreto Dignità”: analisi delle novità fiscali

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 settembre 2018

La Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, con la circolare n.15/2018, analizza il Decreto Legge 12 luglio 2018 n. 87, il cosiddetto “Decreto Dignità”, convertito con modificazioni dalla Legge n. 96 del 9 agosto 2018, soffermandosi sulle novità riguardanti gli aspetti fiscali, economici ed amministrativi del provvedimento. Nei prossimi giorni, con un’altra circolare, saranno analizzate le novità in materia di lavoro.
La conversione in Legge del Decreto ha confermato l’impianto generale presente nella versione iniziale, ad eccezione di alcune modiche ed integrazioni ex novo. Nel documento la Fondazione Studi segnala in particolare che:
• è stata rinviata al 1° gennaio 2019 la decorrenza dell’obbligo, previsto dalla manovra finanziaria 2018, di fatturazione elettronica per la vendita di carburanti ai soggetti IVA presso gli impianti stradali di distribuzione;
• sono stati ridisegnati il perimetro e i termini di alcuni adempimenti posti a carico dei contribuenti relativi al redditometro, spesometro e split payment ed è stato prorogato al 2018 il regime di compensazione delle cartelle esattoriali in favore delle imprese titolari di crediti commerciali e professionali non prescritti, certi, liquidi ed esigibili, maturati nei confronti della pubblica amministrazione, con riferimenti ai carichi affidati agli Agenti della riscossione entro il 31 dicembre 2017;
• con l’abrogazione delle norme introdotte dalla Legge di Bilancio 2018, è stato ridefinito il regime giuridico e fiscale dello sport dilettantistico ed istituito un nuovo fondo destinato ad interventi a favore delle società sportive dilettantistiche;
• è stata coniata la locuzione “disturbo da gioco d’azzardo”, posto il divieto di pubblicità anche indiretta su giochi e scommesse ed innalzato il prelievo erariale unico sulle vincite da apparecchi da gioco. Dal 1° gennaio 2019 il divieto di pubblicizzare giochi e scommesse è esteso anche alle sponsorizzazioni;
• con l’esclusione di taluni costi di acquisto – anche in licenza d’uso – di beni immateriali, connessi ad operazioni infragruppo, quali le spese relative a competenze tecniche e privative industriali, sono stati posti dei limiti più stringenti al credito d’imposta per attività di ricerca e sviluppo.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola – Novità sul reclutamento

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 settembre 2018

E sul transitorio rimesso dalla Consulta, meglio riaprire le GaE subito ed evitare il nuovo contenzioso, così da assumere i precari abilitati nella primaria e nella secondaria immediatamente con una chiara risposta della politica che eviti un nuovo contenzioso giudiziario. La frase del ministro dell’Istruzione Marco Bussetti potrebbe far ben sperare tutti gli aspiranti giovani insegnanti che dovranno partecipare ai prossimi concorsi per la scuola secondaria del Fit a numero chiuso, ma le modifiche richieste sulla riduzione del percorso di formazione/tirocinio potrebbero allungare i tempi della pubblicazione, visto che necessariamente ci vorrebbe una modifica legislativa al Decreto legislativo n. 59/17. Né la sentenza della Consulta che deciderà sul primo concorso straordinario bandito fa confidare nel meglio sulle sorti della pubblicazione dell’altro concorso non selettivo previsto dal Decreto Dignità per la primaria e l’infanzia. Nel frattempo attendono di sapere cosa fare anche i supplenti con 36 mesi di servizio non abilitati e di rientrare nelle proprie regioni i neoassunti cacciati dalla Buona Scuola a casaccio nelle varie regioni italiane per colpa di un algoritmo impazzito, come la maionese. Per i precari, l’unica speranza rimane la riapertura delle GaE, richiesta non soltanto dalle maestre per evitare il licenziamento e il balletto delle supplenze, ma anche dai docenti abilitati con il Tfa a numero chiuso nella scuola secondaria che la richiedono anche come dovere nei confronti di chi ha scelto di insegnare nella scuola pubblica consapevolmente e non per ripiego, di chi ha studiato e dimostrato di avere i requisiti per farlo.
Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal, afferma che “nel paese con la classe docente più anziana del mondo, con oltre il 60% dei docenti over50 e l’età media di immissione in ruolo superiore ai 40 anni di età, abbiamo bisogno di giovani preparati, sin dai primi anni della formazione, e da inserire nel mondo della scuola. Per quanto riguarda poi il transitorio, è necessario riaprire le GaE a tutti gli abilitati per evitare il contenzioso che, stando così le cose, ci sarà certamente: lo gridiamo a gran voce da tantissimo tempo e siamo pronti a ribadirlo insieme con gli interessati, che sappiamo già da adesso essere numerosissimi, in occasione dello sciopero di martedì prossimo 11 settembre e della manifestazione a Roma davanti a Piazza del Parlamento”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scavi di Pompei – Ecco le novità dalla Regio V

Posted by fidest press agency su martedì, 7 agosto 2018

Domus che continuano a delinearsi nella loro struttura completa, con affreschi preziosi, oggetti e tracce di vita quotidiana. E’ quanto sta avvenendo sul cantiere della Regio V degli scavi di Pompei, dove proseguono quotidianamente le scoperte di strutture e reperti.
Una di queste ricche dimore è la casa di Giove, che sta emergendo con tutti i suoi ambienti decorati.La casa fu già in parte scavata tra Settecento e Ottocento e piuttosto compromessa in più punti da cunicoli e trincee, tuttora visibili, con i quali era in uso praticare gli scavi in epoca borbonica. Il nome della casa deriva da un quadretto raffigurante Giove rinvenuto già nell’800 su un larario posto nel giardino.L’intervento odierno sta via via profilando la pianta di una dimora con atrio centrale, circondato da stanze decorate, ingresso lungo il vicolo dei balconi, anche esso di recente scoperta e sul fondo uno spazio aperto colonnato su cui si affacciano altri tre ambienti.
Gli ambienti di rappresentanza attorno all’atrio hanno svelato una ricca decorazione in primo stile, con riquadri di stucco imitanti lastre (crustae) marmoree dipinte di vivaci colori (rosso, nero, giallo, verde) e conservata in alcuni punti della parte superiore, una ricca cornice di stucco con modanature dentellate. L’atrio stesso era completato probabilmente, da un fregio dorico in stucco, con rifiniture in blu e rosso, attestato dai numerosi frammenti rinvenuti in alcuni punti.E’ molto probabile che la casa abbia volutamente mantenuto, negli spazi di rappresentanza, questa più antica decorazione in I stile che, in altre dimore pompeiane, era stata frequentemente sostituita da decorazioni più moderne.Tracce di un incendio sono state invece ritrovate, in un ambiente della domus confinante con la adiacente casa delle Nozze d’Argento, già in buona parte indagato in passato. L’incendio aveva annerito la parete affrescata coinvolgendo elementi di arredo, tra cui probabilmente un letto, come sembrerebbe dai frammenti di legno e di stoffa carbonizzati.Un bel quadretto idillico-sacrale, che raffigura una scena di sacrificio nei pressi di un santuario agreste è emerso, invece, in un ambiente poco distante dalla casa di Giove, in quella che attualmente è identificata come Casa a Nord del giardino. Si tratta di una tra le prime scene figurate di una certa complessità, assieme al quadro dell’Adone ferito con Venere e amorini, già emerso in un alcova poco distante. (Foto copyright scavi di Pompei di Cesare Abbate)

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Blocchi del traffico, le novità per il prossimo inverno

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 agosto 2018

Torino metropoli. È stato approvato dai componenti del Tavolo della qualità dell’aria, convocato nella sede della Città metropolitana dal vicesindaco Marco Marocco, lo schema dei blocchi permanenti del traffico e quello dei blocchi che scatteranno in situazione di emergenza, incrementando le disposizioni del Protocollo padano.
A partire dal 1° ottobre, i Comuni che aderiscono al Tavolo metropolitano fermeranno auto e veicoli commerciali Euro0 (diesel, benzina, metano e Gpl) 7 giorni su 7 e h 24, in precedenza bloccati da lunedì a venerdì con orario diurno. Le auto e i veicoli commerciali diesel Euro1, 2 e 3 saranno interdetti dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19: gli Euro1 e i 2 si fermeranno per tutto l’anno, gli Euro3 rimarranno al palo dal 1° ottobre al 31 marzo dalle 8 alle 19, e questa è un’altra novità rispetto a quanto avvenuto finora, quando gli Euro3 erano bloccati solo allo scattare del semaforo arancione. Anche i ciclomotori e i motocicli Euro 0 saranno fermi h 24, ma solo nei 6 mesi del periodo invernale. L’introduzione del blocco stabile dei diesel Euro3 avviene in attuazione delle disposizioni previste nell’accordo padano.
Alle limitazioni stabili si aggiungono, nel solo periodo invernale, le ulteriori misure emergenziali adottate già lo scorso inverno in funzione del colore del semaforo. All’accensione del semaforo arancione, che potrà avvenire anche nelle giornate di sabato e domenica, si fermeranno in aggiunta tutti i veicoli diesel Euro4 (ma i commerciali Euro4 solo dalle 8.30 alle 14 e dalle 16 alle 19). Con il colore rosso si bloccheranno con le stesse modalità anche tutti i veicoli diesel Euro5 immatricolati prima del 1° gennaio 2013 (gli Euro5 più recenti saranno liberi di circolare). Con il semaforo viola saranno vietati anche i veicoli Euro1 benzina, e l’orario di blocco sarà esteso per tutti dalle 7 alle 20, senza alcuna finestra.
“I componenti del tavolo hanno anche concordato il testo di un ordine del giorno” spiega il vicesindaco Marocco, “da sottoporre all’approvazione del Consiglio metropolitano e successivamente della Conferenza dei Sindaci, nel quale si impegna la Sindaca a farsi portavoce in tutte le sedi al fine di reperire risorse per il trasporto pubblico locale e per la sostituzione dei veicoli commerciali più vecchi”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Oms aggiorna la classificazione delle malattie, ecco le principali novità

Posted by fidest press agency su martedì, 3 luglio 2018

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha pubblicato sul suo sito web l’undicesima edizione della International Classification of Diseases (ICD11) dopo più di 10 anni di lavoro. La nuova edizione, per la prima volta in formato completamente elettronico, contiene 55.000 codici rispetto ai 14.400 della versione precedente. Sarà presentata durante l’Assemblea Mondiale della Sanità nel maggio 2019 ed entrerà in vigore nel gennaio 2022, lasciando quindi il tempo ai paesi di organizzarsi su come utilizzare la nuova versione, preparare traduzioni e formare gli operatori sanitari.«Stiamo lavorando con tutti gli uffici dell’OMS per un piano di implementazione globale e abbiamo preparato un pacchetto di attuazione per aiutare la transizione dal vecchio al nuovo sistema» afferma Robert Jakob dell’OMS.La nuova ICD riflette i progressi nel campo della medicina e nella comprensione scientifica delle malattie. Proprio per questo include diversi nuovi capitoli, tra cui uno sulla medicina tradizionale, che non è mai stata classificata prima in questo sistema. Una delle principali revisioni della nuova edizione riguarda l’incongruenza di genere, che viene tolta dal capitolo sulla salute mentale per essere posizionata proprio in uno dei nuovi capitoli, quello dedicato alla salute sessuale.Un altro cambiamento notevole è l’aggiunta del disturbo da gioco alla sezione dei disturbi da dipendenza. «Il disturbo da gioco è caratterizzato da un controllo alterato sul gioco digitale o sul videogioco, e da una maggiore priorità attribuita al gioco rispetto ad altre attività abituali, come dormire, mangiare, fare i compiti, o lavorare che porta a gravi conseguenze negative per la salute personale e per il funzionamento globale» spiega Shekhar Saxena, del Dipartimento di salute mentale e abuso di sostanze dell’OMS. «Questo comportamento dovrebbe durare 12 mesi prima di essere caratterizzato come disturbo da gioco. Anche se, in realtà, solo una piccola minoranza di persone che si dedicano ai giochi può avere un problema di questo tipo, i paesi e gli operatori devono essere consapevoli della sua esistenza e cercare questi casi e fornire prevenzione e trattamento» continua Saxena.Secondo gli autori della revisione, a livello globale la maggioranza delle persone che soffrono di disturbi di salute mentale non riceve alcun trattamento e ICD-11 potrà servire per dare nuova energia e nuovo entusiasmo al personale sanitario con possibilità di migliori diagnosi e trattamento.Altre sezioni ampiamente modificate e riviste secondo le conoscenze attuali includono cardiologia, allergie e disturbi del sistema immunitario, malattie infettive, cancro, demenza, e diabete. Inoltre, i codici ICD11 relativi alla resistenza antimicrobica sono ora molto più in linea con il Global Antimicrobial Resistance Surveillance System (GLASS).ICD-11 è anche in grado di catturare dati migliori in materia di sicurezza nel settore sanitario. «Con ICD-11, gli eventi legati alla sicurezza del paziente possono essere registrati meglio di quanto sia mai successo in passato e possono anche essere evitati. Questo è un argomento di estrema rilevanza che non è stato possibile documentare correttamente con il vecchio ICD. Con il nuovo ICD-11, invece, abbiamo un sistema completo per documentare eventi accaduti o che potevano accadere» concludono gli autori. http://www.who.int/classifications/icd/en/ (fonte doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rc-auto, novità su attestati di rischio e classe di merito

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 maggio 2018

Due Provvedimenti dell’IVASS di Aprile 2018 hanno introdotto alcune modifiche alle regole riguardanti gli attestati di rischio e la classe di merito nell’ambito dei contratti di assicurazione obbligatoria r.c.auto.Per quanto riguarda gli attestati di rischio, i documenti che attestano la “storia” assicurativa del veicolo, viene introdotta una tabella di sinistrosità relativa ai 10 anni precedenti rispetto alla scadenza del contratto, con i sinistri pagati. Ciò al posto dell’attuale indicazione dei sinistri verificatisi negli ultimi cinque anni, indicazione che comunque per quanto risposto dall’IVASS resterà valida per tutto quest’anno con introduzione progressiva degli anni aggiuntivi a partire dal 2019.Altra novità è l’introduzione di un codice identificativo univoco del rischio (IUR), determinato abbinando il proprietario ai veicoli di suo possesso, che permetterà alle compagnie un’identificazione veloce e univoca del rischio in modo da poter subito assegnare al contratto la classe di merito corretta. Questo dato dovrebbe apparire sugli attestati relativi a contratti annuali in scadenza a partire dal 1 agosto 2018. Riguardo alle classi di merito universali (CU), l’IVASS ha aggiornato le tabelle di conversione e di variazione come previsto dal Regolamento 9/2015, un passo formale che le ha lasciate praticamente invariate.
Per le classi di merito la novità è invece la precisazione di una serie di casi di mantenimento delle stesse relativi al cambio di proprietà del veicolo, di acquisizione dello stesso in eredità, di riacquisto dopo rottamazione, furto, esportazione definitiva, consegna in conto vendita etc.
Rispetto a prima quindi, maggiore chiarezza e una categoria più ampia di casistiche a cui fare riferimento, in modo che le regole siano comuni e uniformi a livello nazionale a garanzia dell’assicurato che fino ad oggi in casi dubbi doveva affidarsi unicamente al contratto e quindi alla “disponibilità” della compagnia assicuratrice. (Rita Sabelli, responsabile Aduc aggiornamento normativo)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le malattie neuromuscolari: panoramica e novità terapeutiche

Posted by fidest press agency su sabato, 10 marzo 2018

Dichiarazione del Prof. Angelo Schenone, Associato in Neurologia, Università di Genova e Policlinico San Martino di Genova: “Le malattie neuromuscolari (MNM) sono quel gruppo di malattie che colpiscono i nervi, sia motori che sensitivi, e i muscoli da essi comandati. Le cause sono molteplici: genetiche, infiammatorie, immunologiche, endocrino-metaboliche, tossiche e neoplastiche.Oggi i neurologi vivono, nel campo delle MNM, la rivoluzione dell’applicazione pratica della tanto attesa terapia genica. E’ infatti della fine di settembre la notizia che l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha approvato in soli 64 giorni, grazie ad un percorso accelerato riservato alle malattie gravi, la commercializzazione del farmaco Spinraza (Nusinersen) per la cura ed il trattamento della Atrofia Muscolare Spinale (SMA), gravissima MNM del bambino e dell’adulto che può portare alla morte anche nel I anno di vita. Gli studi sono stati coordinati da ricercatori italiani. Il meccanismo di azione di Nusinersen è “genico”: il farmaco (oligonucleotide antisenso) iniettato per via intratecale mediante puntura lombare, attiva la funzione di un gene (SMN2) complementare a quello inattivo nella malattia (SMN1) e consente la produzione della proteina carente da parte delle cellule nervose. A breve si prospettano altri risultati straordinari basati sulla terapia genica per altre MNM fatali, quali la neuropatia amiloidosica familiare, e ancora la SMA, mediante l’iniezione sottocute di una singola dose di “DNA” che veicola il gene attivo.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il caso della Sclerosi Multipla: le novità della ricerca

Posted by fidest press agency su sabato, 10 marzo 2018

Dichiarazione del Prof. Gianluigi Mancardi, Presidente SIN e Direttore della Clinica Neurologica dell’Università di Genova: “Sta per essere presentato al Congresso dell’European Bone Marrow Transplantation Society (EBMT) a Lisbona un importante studio coordinato dal Prof. Burt di Chicago, cui hanno partecipato anche la Svezia e il Regno Unito, grazie al quale si dimostra che il trapianto autologo con cellule staminali ematopoietiche è di gran lunga più efficace delle migliori terapie a disposizione nel ridurre la frequenza di ricadute e la progressione della disabilità nei pazienti con SM.Ai pazienti ritenuti idonei a questo trattamento viene somministrata una potente terapia immunosoppressiva con successiva infusione di cellule staminali del sangue emopoietiche che erano state precedentemente raccolte dagli stessi pazienti. Nel corso del tempo, le cellule staminali migrate nel midollo osseo hanno prodotto nuove cellule immunitarie.Una rilevante novità degli ultimi tempi è l’efficacia della terapia antiCD20 nel controllare la progressione della malattia. Gli antiCD20 sono in grado di eliminare i linfociti B ossia quelli che producono gli anticorpi che causano la SM. Inoltre, oggi abbiamo a disposizione anticorpi monoclonali completamente umanizzati, come ocrelizumab, che sono stati approvati dall’EMA per la forma recidivante remittente ma anche per la forma primaria progressiva attiva; tali farmaci sono stati recentemente sottoposti alla attenzione di AIFA e saranno verosimilmente a disposizione dopo l’estate.Infine, uno studio presentato recentemente al Congresso Actrims di San Diego ha dimostrato che, se la terapia con Natalizumab viene maggiormente dilazionata nel tempo, il rischio di leuco-encefalopatia multifocale progressiva (PML) associato potrebbe diminuire in maniera significativa. Non sono però nel lavoro riportati i dati su una possibile modificazione della efficacia del farmaco.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Settimana del cervello 2018: novità sulla neurologia e e-health

Posted by fidest press agency su sabato, 10 marzo 2018

“Non c’è muscolo senza cervello” è il tema dell’edizione 2018 della Settimana Mondiale del Cervello, la campagna di sensibilizzazione promossa in Italia dalla Società Italiana di Neurologia (SIN). Dal 12 al 18 marzo saranno numerose le iniziative in programma per informare la popolazione in merito a quelle malattie che possono compromettere il delicato funzionamento del cervello e che colpiscono, solo nel nostro Paese, circa 5 milioni di persone.
“Non c’è muscolo senza cervello perché grazie al cervello e al sistema motorio si determina qualunque movimento del nostro corpo – dichiara il Prof. Gianluigi Mancardi, Presidente SIN e Direttore Clinica Neurologica Università di Genova – L’ordine, infatti, parte dal cervello, viaggia lungo i nervi periferici e poi giunge al muscolo che si contrae e causa il movimento. D’altra parte, se è vero che i nervi e i muscoli dipendono dal cervello, allo stesso tempo si può affermare che i nervi e i muscoli influenzano il cervello e il sistema nervoso, fornendo segnali e sostanze nutritive ai neuroni del midollo spinale e contribuendo, attraverso l’esercizio muscolare e l’allenamento, a inviare segnali positivi di sopravvivenza ai neuroni. Il nostro sistema nervoso centrale e l’apparato neuromuscolare sono, quindi, un tutt’uno che lavora sempre in sinergia, influenzandosi continuamente nel corso del tempo”.E proprio su questa vitale sinergia e, soprattutto, sui problemi che può portare un suo malfunzionamento, la SIN ha voluto porre l’accento quest’anno, celebrando durante la Settimana del Cervello anche la Giornata Nazionale delle Malattie Neuromuscolari, il prossimo il 10 marzo, che mira a sensibilizzare l’opinione pubblica su importanti patologie come la distrofia muscolare, l’atrofia muscolare progressiva, la poliomielite progressiva o le gravi neuropatie periferiche quali le forme amiloidosiche. In occasione della conferenza stampa di presentazione, sono stati illustrati gli enormi passi avanti fatti negli ultimi tempi dalla ricerca scientifica in campo diagnostico e terapeutico per la sclerosi multipla e le demenze, cosi come per la fisiologia e la patologia del sonno, per l’ictus cerebrovascolare e per le malattie neuromuscolari. Una sessione è stata, infine, dedicata al mondo del digitale al servizio della neurologia e a come i nuovi media possano essere un valido aiuto alla medicina.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nessuna novità sul fronte monetario

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 settembre 2017

moneteA fine agosto i banchieri centrali si sono incontrati al consueto appuntamento annuale di Jackson Hole. La riunione si è rivelata un “non evento” per i mercati finanziari. Si è discusso del lungo termine senza che nulla trapelasse sulla direzione futura da imprimere alla politica monetaria.
Anche dalla riunione di settembre della Banca centrale europea non sono emersi segnali decisivi. Il board della BCE ha discusso del programma di riduzione degli acquisti di asset, ma non ha annunciato decisioni tangibili per il breve periodo. Ci aspettiamo un annuncio sul tapering ad ottobre e pensiamo che i programmi di acquisti di asset inizieranno ad essere ridimensionati dal gennaio 2018. Il rischio di un ribasso dell’inflazione è aumentato a causa dell’apprezzamento dell’euro, ma la crescita nell’Eurozona rimane robusta. Le elezioni politiche in Germania, previste per fine mese, non modificheranno la situazione. Mentre i mercati attualmente scontano tutt’al più un altro aumento dei tassi di interesse negli Stati Uniti fino alla fine del 2018, noi ci aspettiamo un aumento dei tassi nel 2017 e due o tre nel 2018. Con le dimissioni a sorpresa di Stanley Fischer, vicepresidente della Fed, è più probabile che la Banca centrale statunitense non procederà a molti aumenti dei tassi. E comunque i mercati hanno già anticipato un numero limitato di rialzi dei tassi di interesse. Noi, contrariamente ai mercati, continuiamo a pensare che ci saranno più aumenti dei tassi e che i rendimenti dei Titoli di Stato saliranno.
Non sono soltanto le Banche centrali a determinare i movimenti sui mercati finanziari, ma anche le decisioni politiche. Ai primi di settembre, Donald Trump e i Democratici hanno raggiunto un accordo per un aumento temporaneo del tetto del debito pubblico statunitense, innalzando quindi il limite legale a indebitarsi del governo federale. Potranno così essere erogati gli aiuti agli Stati del Texas e della Louisiana, duramente colpiti dall’uragano Harvey. Tuttavia, il tetto del debito rimane motivo di scontro. A dicembre i Repubblicani dovranno riaprire un tavolo di negoziato con i Democratici sull’argomento. Se il tetto del debito non verrà innalzato, il governo statunitense dovrà effettuare drastici tagli alla spesa. Con il rischio non solo di scatenare una crisi economica, ma anche di accrescere il rischio di default. È per questo che i rendimenti dei Titoli di Stato a breve termine con scadenza ad ottobre sono scesi bruscamente mentre quelli dei titoli che scadono in dicembre sono aumentati.
Le tensioni geopolitiche con la penisola coreana rischiano di protrarsi per qualche tempo. Ora che la Corea del Nord ha effettuato con chiaro successo il suo test nucleare, è evidente che è ormai troppo tardi per negoziare il disarmo nucleare totale di Pyongyang. Il mondo farà bene ad accettare l’idea che la Corea del Nord è una potenza nucleare. Non riteniamo che la situazione si degraderà: la posta in gioco è molto alta per la Corea del Nord e per il resto del mondo e a nessuno conviene andare oltre questo braccio di ferro politico. Una brusca correzione rappresenterebbe il momento giusto per acquistare titoli, a nostro parere, tenuto conto dell’outlook economico solido e del consolidamento al quale abbiamo assistito quest’estate.
Per quanto riguarda gli investimenti azionari privilegiamo i mercati emergenti. Abbiamo una view positiva anche sul Giappone. Anche se le azioni nipponiche non sono a buon mercato, tutti gli indicatori economici sono attualmente posizionati sul verde. Gli indicatori avanzati riflettono una ripresa della crescita e l’inflazione bassa significa che la Banca centrale giapponese conferma il mantenimento di una politica monetaria accomodante, più a lungo delle altre banche centrali.(A cura di Ruth van de Belt, Investment Strategist, Kempen Capital Management)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Rebel at heart compie 10 anni: THOMAS SABO presenta le novità autunno-inverno 2017

Posted by fidest press agency su domenica, 23 luglio 2017

thomas saboLAUF A. D. PEGNITZ, Germania, /PRNewswire/ In occasione del decimo anniversario di Rebel at heart, THOMAS SABO rende omaggio allo stile inconfondibile della sua collezione maschile. I pezzi forti di questa collezione di gioielli e orologi rifiniti a mano, in vendita da oggi, sorprendono con contrasti tra l’argento sterling 925 niellato e le pietre selezionate con cura, dettagli iconici e un’estetica decisamente maschile.Il fondatore dell’azienda Thomas Sabo dichiara: “In questi 10 anni Rebel at heart ha definito con la sua impronta il segmento della gioielleria maschile. Con il linguaggio stilistico di Rebel at heart abbiamo colto lo spirito del nostro tempo, coniugando il progresso con il simbolismo di culture centenarie e creando una collezione che si declina in gioielli squisiti dal forte carattere simbolico. La richiesta crescente dei thomas sabo1nostri clienti rifletta l’aspirazione a una maggiore individualità comune a molte persone”.
Novità come i Power Necklaces e Bracelets, ispirati alle mala buddiste, la serie Rebel Skull adornata con il fleur de lys così come gli iconici ciondoli, gli anelli chevalier e gli orecchini con decori a borchie e pietre centrali tagliate a piramide sono in vendita da subito in tutti i negozi e gli shop in shop THOMAS SABO, nello store online http://www.thomassabo.com nonché presso partner selezionati
THOMAS SABO è un’azienda internazionale leader nel settore della gioielleria e dell’orologeria che crea e commercializza prodotti di lifestyle per uomini e donne. Fondata nel 1984 da Thomas Sabo a Lauf an der Pegnitz, nel sud della Germania, oggi l’azienda è presente con circa 300 punti vendita propri nei cinque continenti e conta approssimativamente 1.860 collaboratori. Nella sua sede di origine, THOMAS SABO dà lavoro a circa 490 dipendenti. Su scala mondiale THOMAS SABO coopera inoltre con approssimativamente 2.800 partner commerciali così come con le principali compagnie aeree. (foto: thomas sabo)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Air France ha di recente introdotto numerose novità in materia di tecnologia digitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

air franceCon l’attivazione di Messenger nella pagina Facebook di Air France, viene offerta ai clienti la possibilità di contattare un operatore per ottenere informazioni e ricevere automaticamente i documenti di viaggio prima del volo. Grazie alle avanzate tecnologie di intelligenza artificiale e di apprendimento automatico, Air France ha segnato una svolta e sta sviluppando un chatbot dedicato al servizio clienti, che fornirà assistenza ai passeggeri per le questioni legate ai bagagli (tracciando i bagagli imbarcati, calcolando le spese aggiuntive per i bagagli in eccesso, fornendo consigli sulla possibile aggiunta di bagagli, ecc.). Il sistema offre al cliente risposte immediate, personalizzate e specifiche.In questo modo, gli operatori della compagnia avranno più tempo da dedicare alle richieste più complesse, migliorando il servizio offerto ai clienti.
Air France invita i propri passeggeri a bordo dei voli a lungo raggio a scoprire i benefici della meditazione attraverso il programma proposto dall’app Mind. A partire dal mese di giugno, i passeggeri di tutte le età possono usufruire di inedite sessioni* di meditazione guidata disponibili nella nuova sezione “meditazione” dei video personali a bordo degli voli Air France:Sei sessioni per bambini, tratte dal libro di Eline Snel Calmo e attento come una ranocchia edito da Les Arènes, che comprendono le sessioni “La ranocchia in volo” e “L’attenzione comincia dal respiro”.
Sei sessioni per adulti, tratte dal best seller di Christophe André Dell’arte della meditazione edito da L’Iconoclaste, comprensive delle sessioni “Viaggiare con la mente” e “Volare verso la serenità”.Ogni programma, composto da una registrazione audio e dal relativo video, offre ai passeggeri contenuti esclusivi che consentono di familiarizzare con il concetto di mindfulness e di sentirsi in armonia con il particolare ambiente della cabina aerea. Dopo un primo volo di prova, in cui il 90% dei passeggeri ha affermato di essersi sentito più rilassato e l’85% ha dichiarato che questa esperienza ha contribuito ad accrescere il comfort a bordo, Air France ha implementato questo nuovo servizio con l’obiettivo di migliorare il benessere e il relax di tutti i suoi passeggeri: bambini e famiglie, viaggiatori per svago o per lavoro.Video introduttivo del programma di meditazione, offerto da Air France in collaborazione con Mind. Disponibili in francese, inglese, spagnolo e portoghese
Air France è ben nota per il servizio e l’accoglienza offerti ai bambini che viaggiano non accompagnati. D’ora in avanti, i genitori potranno prenotare il viaggio dei propri figli in modo ancora più semplice, mediante l’applicazione. Air France è la prima compagnia aerea a offrire questa opportunità. E non finisce qui: oltre al famoso portadocumenti che i giovani viaggiatori indossano al collo, la loro esperienza di viaggio ora è totalmente digitalizzata. In questo modo, usando l’app di Air France, i genitori hanno la possibilità di monitorare via smartphone ogni tappa del viaggio del proprio figlio. La compagnia si prende cura dei giovani giramondo con una valigia digitale pre-volo, inviata per email sette giorni prima del viaggio, e con una vasta selezione di contenuti multimediali disponibili a bordo, compresi videogiochi, trucchi di magia ed esercizi di rilassamento pensati appositamente per i bambini.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Emendamento su Dl vaccini: obbligatori scendono a 10. Le novità

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 luglio 2017

vaccinazione-antinfluenzale-2012-2013Morte per morbillo e ricovero per tetano. Nuovi casi da mancate vaccinazioni. Non più dodici vaccinazioni obbligatorie ma dieci, di cui quattro solo per i prossimi tre anni, poi si vedrà. E tra le quattro sub iudice c’è l’antimorbillo. Verrebbe modificato così il decreto legge Lorenzin sui vaccini in fase di conversione al senato. La senatrice Patrizia Manassero si fa latrice di una proposta del Partito Democratico annunciata ieri a Milano da Emilia Grazia De Biasi presidente della Commissione Sanità del Senato.
«Stiamo modificando il decreto vaccini che andrà in aula giovedì 6, abbiamo iniziato con l’articolo 2 a consegnare gli emendamenti da sottoporre al voto. Ha sollevato un dibattito anche troppo aspro», ammette De Biasi. «Un conto sono le considerazioni culturali altro mettere sullo stesso piano evidenze scientifiche e magia come fanno la rete e alcuni media. Con il Ministro della Salute e alcuni esperti tra cui Silvio Garattini ho ipotizzato una soluzione presente nell’emendamento Manassero: dei dodici vaccini obbligatori nel decreto, l’esavalente resta obbligatoria: antipolio, antidifterica, antitetanica, antiepatite B, antipertosse e antiHaemophilus influenzae non si toccano. Antimorbillo antiparotite, antirosolia ed antivaricella invece sono obbligatori per tre anni che è il tempo consentito per verificare il raggiungimento della soglia vaccinale di sicurezza; ove la soglia fosse raggiunta verrà rivaluto il rientro di queste vaccinazioni nella disciplina dettata dal Piano nazionale vaccini ante-decreto legge (è contenuto nel decreto sui Lea e non prevede l’obbligatorietà di queste immunizzazioni ma le raccomanda caldamente ndr); certo è che dei 7 mila casi di morbillo registrati in Europa nell’ultimo anno, 3 mila si sono verificati in Italia e questo dato deve farci riflettere». Quanto al meningococco B e C «sono tolti dall’obbligo e rientrano nel Piano vaccinale come raccomandati perché non c’è rischio di epidemie».
Più in generale alla conferenza convocata dal Pd lombardo per discutere di delibere sulla presa in carico dei malati cronici tra medici di famiglia e gestori sull’autonomia regionale in altri temi sanitari (prevenzione, ricerca), De Biase ha parlato del decreto legge vaccini in senato in questi termini: «Abbiamo proposto emendamenti che vanno nel senso di rafforzare la farmacovigilanza, l’abbattimento delle sanzioni alle famiglie che sarà più o meno consistente a seconda dell’emendamento che passerà, e soprattutto intendiamo eliminare la perdita della patria potestà per il genitore che non vaccina, l’ordinamento prevede già procedure specifiche e tribunali e richiami per le famiglie. Abbiamo potenziato l’informazione che verrà veicolata dai medici di famiglia, dai pediatri, dalle Asl e dalle scuole. Per queste ultime semplificheremo gli iter burocratici. I genitori vanno aiutati e va fatta cultura. Se ci sarà un consenso sugli emendamenti presentati credo avremo fatto un passo in avanti importante. Certo non è risolutivo, ma mi chiedo come nel silenzio di questi ultimi anni abbiamo subito un simile calo della copertura vaccinale». (Mauro Miserendino – fonte Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Artigiano in Fiera

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 dicembre 2016

milanodavedereMilano Sabato 3 dicembre, a Fiera Milano (Rho-Pero), prenderà il via la ventunesima edizione de “L’Artigiano in Fiera”. Fino all’11 dicembre, dalle 10 alle 22.30, la più grande manifestazione internazionale dell’artigianato, a ingresso gratuito, ha in programma tante novità: dalla ristorazione alle musiche e danze popolari, dalle scuole di cucina ai corsi della creatività.L’inaugurazione si terrà sabato, alle ore 12, all’interno del padiglione 3 (Area eventi Umbria) in una delle aree dedicate da Ge.FI. – Gestione Fiere Spa e Fiera Milano alle imprese artigiane di Abruzzo, Umbria, Marche e Lazio colpite dai recenti terremoti. All’evento saranno presenti, tra gli altri, il presidente di Ge.Fi. – Gestione Fiere Spa, Antonio Intiglietta, il presidente di Fiera Milano Spa, Roberto Rettani, l’amministratore delegato di Fiera Milano Spa, Corrado Peraboni, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, il vicepresidente della Regione Umbria, Fabio Paparelli, l’assessore alle risorse agricole e forestali della Regione Friuli Venezia Giulia, Cristiano Shaurli, il vicepresidente e assessore allo sviluppo economico della Provincia Autonoma di Trento, Alessandro Olivi, il presidente dell’Azienda speciale della Camera di Commercio di Macerata Ex.it, Luciano Ramadori, il console della Repubblica Popolare Cinese, Wang Dong, e altre autorità istituzionali europee e internazionali.La rassegna si conferma, ancora una volta, come la più grande vetrina della genialità delle micro e piccole imprese artigiane, con più di tremila stand espositivi e prodotti provenienti da oltre centro Paesi. Un viaggio multisensoriale in 310mila metri quadrati di superficie espositiva, che coinvolgerà anche olfatto e gusto grazie agli stand enogastronomici e alle proposte della ristorazione da tutto il mondo: basterà sedersi in uno dei 41 ristoranti o nelle 24 “piazze e luoghi del gusto” per percepire profumi, odori e sapori di Paesi esotici o dei vicoli dei borghi più caratteristici dell’Italia.Chi ama la buona tavola, per la prima volta, potrà partecipare alle “Scuole di cucina”. I cuochi dei territori terranno, in nove giorni di rassegna, lezioni dimostrative. Il programma completo è consultabile sul sito http://www.artigianoinfiera.it. I visitatori potranno inoltre ammirare la maestria degli artigiani in performance live e assistere agli spettacoli di danze e canti tradizionali. Tra le aree “speciali” della prossima edizione tornano “Moda & Design”, “Abitare la Casa” e il rinnovato “Salone della Creatività”.
Quest’anno “L’Artigiano in Fiera” sarà raggiungibile da tutta l’Italia e dalla Svizzera. Oltre alle tratte di Trenord, al sistema infrastrutturale del Nord Italia, agli Eurocity di Trenitalia da Ginevra e Basilea e alle metropolitane milanesi, dal 3 all’11 dicembre, anche Italo effettuerà una fermata straordinaria presso la stazione di Milano Rho – Fiera. Saranno otto i collegamenti giornalieri in alta velocità: quattro treni provenienti da Salerno e altrettanti provenienti da Torino.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bellezza: la novità è il Microbotox

Posted by fidest press agency su domenica, 27 novembre 2016

piersiniPiù diluito, per effetti naturali e per migliorare in modo concreto la qualità della cute. È il Microbotox, una novità nel campo della medicina estetica che consente di avere un aspetto più giovane e rilassato, un nuovo splendore, grazie al botulino. «Oggi i pazienti vogliono avere un aspetto riposato, ma senza stravolgere i lineamenti del volto. “Risultati naturali” è la parola d’ordine, evitando eccessi o visi smaccatamente ritoccati» dice Patrizia Piersini, medico estetico di Torino e docente della Scuola Superiore di Medicina Estetica dell’Agorà di Milano.Secondo l’American Society of Plastic Surgeons, la proteina botulinica è il trattamento estetico più praticato in assoluto con 6.7 milioni di trattamenti effettuati nel 2015, in aumento del 759% rispetto al 2000. «Una crescita esponenziale, che è andata di pari passo con la richiesta dei pazienti di trattare il viso con procedure che diano risultati naturali, in modo da avere un aspetto solo più disteso, meno stanco, raffinato e non finto o, addirittura, volgare. Il Microbotox è la risposta per chi vuole rinfrescare la propria immagine senza stravolgimenti» afferma il medico torinese.Il principio attivo è sempre quello della proteina botulinica, proteina altamente purificata prodotta dal batterio Clostridium botulinum e approvata per l’uso medico-estetico in tutti i paesi del mondo. «Con questa tecnica, la proteina botulinica è presente in micro quantità, risultando comunque efficace: non solo attenua le rughe, ma migliora soprattutto la qualità della pelle, donandole un aspetto più tonico e compatto e restringendo notevolmente i pori dilatati» spiega Piersini.
La tecnica del Microbotox è stata messa a punto da Woffles Wu, chirurgo plastico di Singapore, e pubblicata sulla prestigiosa rivista scientifica Plastic & Reconstructive Surgery: «La proteina botulinica è utilizzata in dosi molto ridotte e la tecnica di applicazione risulta estremamente semplice e poco dolorosa: si effettuano piccole punture con un ago sottilissimo a livello dermico, quindi superficiale e non muscolare, come avviene di solito con il botulino» dice Piersini.
Le “punturine” sono fatte a distanza di circa un centimetro l’una dall’altra, iniettando piccole gocce di Microbotox con un ago sottilissimo, lungo solo 4 millimetri. Lo scopo non è bloccare il muscolo, ma intervenire sulle fibre superficiali che sono responsabili delle rughe. Le sedute durano circa 10-15 minuti e dopo il trattamento può verificarsi un lieve rossore che scompare in poche ore e si può ritornare velocemente alle proprie attività sociali e lavorative. I risultati si vedono dopo 2-3 giorni e hanno una durata di circa quattro mesi. Il costo va dai 250 ai 500 euro. (foto: piersini)

Posted in recensione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Sfide e novità nella cura del melanoma metastatico: la terapia mirata di combinazione”

Posted by fidest press agency su martedì, 18 ottobre 2016

melanoma-sulla-pelleMilano mercoledi 19 ottobre 2016 ore 11.00 – Circolo della Stampa Corso Venezia 48 Il melanoma cutaneo è una neoplasia molto aggressiva, tra i principali tumori giovanili. In Italia rappresenta, infatti, il terzo tumore più frequente al di sotto dei 50 anni e registra, ormai da anni, una costante crescita sia negli uomini sia nelle donne. Nel 2016 in Italia sono attesi circa 13.800 nuovi casi di melanoma cutaneo, 7.200 tra gli uomini e 6.600 tra le donne, rappresentando così il 3% di tutti i tumori in entrambi i sessi. I Numeri del Cancro in Italia, Rapporto AIOM-AIRTUM 2016 Negli ultimi anni sono emerse rilevanti novità riguardo alla gestione clinica del melanoma, in particolare sotto il profilo terapeutico, grazie anche all’approccio delle terapie mirate.L’incontro ha l’intento di favorire una riflessione sul livello di conoscenza di questa patologia e della sua gravità, grazie alla presentazione dei dati di un sondaggio condotto su un campione della popolazione italiana. Si parlerà anche di una nuova combinazione di terapie mirate presto in arrivo in Italia. Intervengono
Prof.ssa Paola Queirolo, UOC Oncologia medica IRCCS San Martino, IST Genova e Presidente IMI – Intergruppo Melanoma Italiano
Prof. Giuseppe Palmieri, Oncologo Medico, Primo Ricercatore CNR, Responsabile dell’Unità di Genetica dei Tumori del CNR di Sassari. Presidente Eletto IMI – Intergruppo Melanoma Italiano
Prof. Gilberto Corbellini, Professore ordinario di Storia della medicina e docente di Bioetica, Sapienza Università di Roma
Dott.ssa Guja Tacchi, Direttore Ricerca SWG
Modera l’incontro: Federico Mereta, giornalista scientifico

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »