Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 106

Posts Tagged ‘nube’

Nube nucleare nel Lazio

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 marzo 2011

“Abbiamo scritto alla Presidente Polverini per chiederle quali sistemi di monitoraggio della radioattività siano stati messi in campo in vista dell’arrivo sui cieli italiani della nube nucleare giapponese, come si pensa di ridurre il rischio di danni ai cittadini, come procedano i controlli sugli alimenti. La Polverini deve assumersi le sue responsabilità, avendo tra l’altro tenuto per sé la delega alla sanità, altro che smettere di parlare del nucleare – è netta la richiesta di Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio – “Siamo preoccupati, i medici da tempo affermano che purtroppo per tumori solidi e leucemie non c’è una relazione diretta tra dose di radiazione e danni alla salute. Bisogna allora dapprima verificare con delle specifiche misure se davvero sarà bassa, come si spera, la quantità di radioattività che arriverà fino a noi, ma questo comunque non ci può tranquilizzare del tutto, visto che anche una piccola dose potrebbe provocare seri danni alla salute e allora bisognerà consigliare ai cittadini almeno come ridurre il rischio, coinvolgendo l’ARPA e gli epidemiologi. Soprattutto nei prossimi giorni, quando secondo i modelli del Norwegian Institute for Air Research, arriverà la nube radioattiva sul nostro paese, vanno anche intensificati i campionamenti sugli alimenti, rendendo immediatamente noti i risultati. Alla Polverini torniamo anche a chiedere di esprimere subito il parere contrario alle nuove centrali nucleari nel Lazio, inviandolo formalmente al Governo, visto che la cosiddetta moratoria non ha alcun valore amministrativo. E’ inutile che i politici si affannino genericamente a tranquillizzare, servono risposte concrete e date per tempo al contrario di quanto avvenne per Cernobyl, ma serve anche la mobilitazione e la partecipazione dei cittadini a partire dalla manifestazione di Roma di sabato 26 marzo e fino ai referendum del 12 giugno”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fazio, su nube Islanda nessuna raccomandazione

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 aprile 2010

In merito alla nube proveniente dal vulcano islandese “non prevediamo raccomandazioni, perché non ci sono rischi per la salute”. Lo ha ribadito il ministro della Salute Ferruccio Fazio, a margine di un intervento ieri al dicastero per presentare la collana “I quaderni del ministero della Salute”. “Non ci sono rischi per la salute – ha confermato il ministro – e non ce ne saranno in futuro. Questo è stato stabilito d’intesa con tutti gli altri Paesi europei dove la nube è stata più presente”. Fazio ha poi aggiunto “Stiamo monitorando la caduta delle ceneri della nube vulcanica proveniente dall’Islanda, e al momento non se ne sono rilevate nemmeno in alta quota” nei cieli italiani. (fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La nube di cenere costa un miliardo di euro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2010

La nube di cenere che sta paralizzando ormai da giorni gli aeroporti europei costerà all’industria dei viaggi perdite destinate facilmente a superare il miliardo di euro: è quanto prevedono gli esperti di crisi nel settore viaggi e turismo.  Paul Charles, esperto di Crisis Communication in LEWIS PR e precedentemente senior Director presso Virgin Atlantic ed Eurostar, ha affermato: “Cinque giorni di disagi fino a oggi sono costati oltre un miliardo di euro in termini di voli cancellati, prenotazioni di hotel annullate e navi da crociera rimaste vuote. In particolare, le compagnie aeree dovranno affrontare spese enormi per riallocare le prenotazioni e rimpatriare i passeggeri rimasti bloccati”.
LEWIS è un’agenzia specializzata nel campo delle media relations, servizi creativi, social media, servizi new media, analyst relations, European public affairs, media training ed eventi operante in Europa, Nord-America e nella regione Asia-Pacifico. La società ha sede a Londra e conta oggi uffici ad Anversa, Bangalore, Barcellona, Boston, Bristol, Bruxelles, Budapest, Düsseldorf, Eindhoven, Francoforte, Hong Kong, Lisbona, Los Angeles, Madrid, Manchester, Milano, Monaco, Mumbai, Nuova Deli, New York, Parigi, Praga, San Diego, San Francisco, San Jose, Singapore, Stoccolma, Sydney, Tokyo, Varsavia e Washington DC. LEWIS, con oltre 260 dipendenti in tutto il mondo, è una delle agenzie con il più alto tasso di crescita nel suo settore, e ha un fatturato di oltre 33 milioni di dollari. LEWIS è presente in Italia dal 2003.  Sito web: http://www.lewispr.it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Dio ci prova con la nube vulcanica?

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2010

Lettera al direttore. Scherzavo l’altro giorno con una cara amica riguardo alla nube vulcanica: “Sarà stato il buon Dio: magari avrà così evitato un  incidente aereo magari ancor più grave di quello avvenuto in Polonia, un attentato, chissà…”. Ma io scherzavo. Ed invece il teologo Antonio Rungi, non per celia, ma sul serio ha affermato che la nube vulcanica “alla luce dei testi del Vangelo e dell’Apocalisse è certamente una prova di Dio”. Così, il Padre misericordioso, che non interviene per calmare gli uragani, per contenere la furia di terremoti e frane e maremoti e alluvioni,  che uccidono le sue creature a migliaia, invierebbe i suoi angeli (oppure i diavoli più adatti all’uopo?) a destare un vulcano per dare un segnale all’umanità. Ma si può? (Miriam Della Croce).

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La nube che provoca caos negli aeroporti

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 aprile 2010

La nube di cenere prodotta dall’eruzione nel sud dell’Islanda, sta producendo il caos in molti aeroporti e blocco delle rotte. Adiconsum, dichiara Pietro Giordano Segretario Nazionale, ricorda ai passeggeri i diritti dei consumatori in casi eccezionali ed imprevedibili quali quelli prodotti da eventi naturali.  I passeggeri ai quali è stato annullato il volo, hanno diritto in questi casi all’assistenza diretta in aeroporto (sistemazione alberghiera, trasferimenti da e per l’aeroporto, pasti, bevande e chiamate telefoniche) e la compagnia aerea è tenuta al rimborso del prezzo del biglietto o ad imbarco su volo alternativo. Non si ha diritto invece alle compensazioni pecuniarie che variano da 250 a 600 euro a seconda della distanza coperta del volo che sono dovute in caso di cancellazione del volo a causa di disservizi aeroportuali o delle compagnie aeree. L’eruzione di un vulcano rientra invece, continua Giordano, tra le cause dipendenti da fatti eccezionali e imprevedibili. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito http://www.adiconsum.it nell’area trasporti/ primo piano.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »