Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘obiettivo’

12esima edizione di “Obiettivo Alluminio”

Posted by fidest press agency su sabato, 16 marzo 2019

Il progetto promosso da CiAl su tutto il territorio nazionale e dedicato agli studenti delle scuole superiori di secondo grado. Grazie alla collaborazione con Giffoni Experience e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, il Consorzio Imballaggi Alluminio apre un contest che premia la creatività dei giovani: per partecipare basta registrare un video, scattare una o più fotografie oppure creare un contenuto social in cui il protagonista sia l’alluminio e il suo riciclo. L’iniziativa negli anni ha riscosso grande successo e rientra tra le più importanti offerte formative scolastiche a carattere ambientale: conoscere l’alluminio nella vita quotidiana, le sue applicazioni e le qualità del materiale per poter fare una raccolta differenziata consapevole e cosciente, finalizzata ad un riciclo “necessario” per la salvaguardia dell’ambiente.
Una vera e propria “borsa di studio” con percorso didattico: alcuni ragazzi, infatti, entreranno a far parte di una delle giurie del Giffoni Film Festival, vivendo un’esperienza formativa unica nel suo genere.
Per partecipare e candidarsi come “nuovi influencer ambientali” bisogna presentare alla segreteria organizzativa:
– Un filmato interamente realizzato da loro, dallo storyboard al montaggio finale, che racconti l’uso quotidiano dell’alluminio: gli imballaggi, la raccolta differenziata e il valore del suo riciclo;
– Oppure una singola foto, una serie di foto (da 2 a 10 immagini) e/o contenuti social come: gif animate, meme, rielaborazioni grafiche, che raccontino una storia legata al mondo del dell’alluminio, all’uso degli imballaggi, alla raccolta differenziata o al riciclo.
Gli studenti e docenti interessati potranno recuperare le informazioni necessarie sul sito web dedicato obiettivoalluminio.it e sui canali social: Saranno 20 i vincitori di Obiettivo Alluminio, 10 videomaker e 10 fotografi/produttori di contenuti social, selezionati tra coloro che avranno presentato le opere migliori e più rappresentative dei temi proposti. In palio per i videomaker la possibilità di entrare in una delle giurie della 49esima edizione del Giffoni Film Festival – in programma dal 19 al 27 luglio – e ricevere in premio una camera digitale per poter essere un perfetto reporter ambientale per conto del Consorzio CIAL. Ogni vincitore “fotografo”(o creatore di altri tipi di contenuti social) riceverà in premio una camera digitale.
I videomaker vincitori saranno ospitati durante tutti i giorni della manifestazione, e oltre a essere dei veri e propri inviati speciali armati di videocamera per riprendere i momenti salienti delle giornate del festival, costituiranno la “Giuria Ambiente”, scegliendo tra i film in concorso quello che meglio rappresenta le tematiche ambientali e lo sviluppo sostenibile. Premieranno l’autore che meglio le ha mostrate e descritte nella propria opera, assegnando il “Premio CiAl per l’Ambiente”, tra i riconoscimenti ufficiali del Festival da ben tredici edizioni e rappresentato da un Grifone (uno dei simboli di Giffoni) realizzato in alluminio riciclato.I vincitori verranno decretati, infine, attraverso due distinti criteri:
– 16 vincitori, 8 videomaker e 8 fotografi (o altro tipo di contenuto social), verranno scelti da una Giuria formata da esperti del settore didattico e ambientale;
– 4 vincitori, invece, 2 videomaker e 2 fotografi (o creatori di altri tipi di contenuti social), verranno scelti dal pubblico del web che segue CIAL e le sue attività online.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“La Chiesa centrafricana è divenuta un obiettivo”

Posted by fidest press agency su martedì, 29 gennaio 2019

Lo è “perché è l’unica a rispondere alla crisi umanitaria causata dal conflitto. Ecco perché chi ha interesse che questa guerra continui ha voluto colpirla”. Così dichiara ad Aiuto alla Chiesa che Soffre il vescovo di Alindao, monsignor Cyr-Nestor Yapaupa, dopo che un recente rapporto ha stimato in 80 le vittime dell’attacco del 15 novembre scorso alla cattedrale di Alindao e agli attigui missione e campo profughi perpetrato da ribelli appartenenti al gruppo Unité pour la Paix en Centrafrique (UPC).Il vescovo denuncia altresì come gli uomini della Minusca – la missione Onu di stabilizzazione della Repubblica Centrafricana – presenti al massacro non abbiano in alcun modo cercato di difendere i circa 26mila sfollati presenti o i sacerdoti che sono stati assassinati. «Non si sono neanche mossi. Non hanno sparato neanche un colpo. La Minusca è complice di questa strage e questo perché molti dei suoi uomini sono vicini ai ribelli, soprattutto quelli provenienti dalla Mauritania che condividono la loro stessa fede islamica. Fonti locali hanno infatti reso noto che due giorni prima dell’attacco il leader dell’UPC è stato ricevuto dal contingente mauritano».
I ribelli hanno ucciso il vicario generale, monsignor Blaise Mada, e il parroco di Mingala, don Celestine Ngoumbango. Con loro sale a 5 il numero dei sacerdoti uccisi in Centrafrica nel 2018. «Sapevano bene che erano sacerdoti. Tutti noi religiosi indossavamo la talare. «È stato un attacco contro la Chiesa», nota monsignor Yapaupa. Gli uomini dell’UPC hanno anche saccheggiato e incendiato i locali della missione prima di profanare la cattedrale. «Hanno lasciato un ordigno contro la chiesa e poi hanno aperto il tabernacolo e buttato a terra il calice, il ciborio e tutte le ostie. Qualche giorno dopo sono stato obbligato riconsacrare la cattedrale».Oggi gli sfollati che quel giorno, anche grazie al vescovo, sono riusciti a mettersi in salvo rifugiandosi nella boscaglia, sono tornati al «campo nella speranza di trovare qualcosa da mangiare tra le ceneri di ciò che è rimasto». Aiuto alla Chiesa che Soffre ha risposto all’attacco ad Alindao con un contributo di 45mila dollari in aiuti di emergenza e con 1200 intenzioni di Sante Messe per 12 sacerdoti della diocesi (circa 9.600 euro).Il presule riferisce come, dopo l’arrivo di un contingente ruandese della Minusca, la situazione ad Alindao sia meno tesa. «Tuttavia le sofferenze qui come in tutto il Paese sono enormi. Molte persone stanno morendo, molte persone vengono uccise, e questo perché ci sono degli interessi politici ed economici». Attraverso ACS, monsignor Yapaupa lancia quindi appello alla comunità internazionale: «Non si può sacrificare un’intera popolazione a causa della ricchezza. Abbiamo davvero bisogno di pace in questo Paese, i bambini devono andare a scuola e tutti noi abbiamo bisogno di vivere. Aiutateci, salvate il popolo centrafricano!».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Diritti al’obiettivo

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

Giulianello (LT) Sabato 19 Gennaio, alle ore 18:00, presso la Galleria “Il Sipario”, verrà presentato il libro fotografico “Diritti all’obiettivo. Viaggio fotografico alla scoperta delle periferie, dei paesaggi e dei volti del Senegal”. Si tratta di un racconto ricco di emozioni, ricordi, sensazioni, affetti; un album di immagini di donne, bambini e uomini che ogni giorno vivono in un contesto diverso e difficile. Ad essere protagonisti sono soprattutto le persone, con le loro storie e i propri sogni. Nelle pagine però c’è anche altro: Dakar, i suburbi, Camberene, Pikine, i villaggi, la discarica.Le fotografie sono state scattate da volontari dell’Associazione Diritti al Cuore Onlus, ponte solidale tra Italia, Senegal e Gambia dove opera per l’affermazione dei diritti umani e il miglioramento delle condizioni sociali ed economiche. I proventi della vendita serviranno all’autofinanziamento delle progettualità portate avanti in Senegal: visite mediche gratuite, supporto alle donne che studiano medicina ed infermieristica, sostegno a distanza per bimbi, microcredito per piccole attività commerciali e centro polifunzionale per la formazione, la prevenzione sanitaria e l’assistenza legale e medica.Come si legge nella nota all’evento – l’iniziativa in programma è organizzata e promossa in collaborazione con l’associazione culturale “Il Sipario”, ed inaugura l’attività sul territorio di Oltreconfine, progetto nato alla fine del 2018 dalla volontà di persone con comuni valori e ideali di solidarietà e partecipazione democratica alla vita civica e politica di Cori e Giulianello, con l’obiettivo di contribuire a vincere le battaglie in difesa degli “ultimi”, per la valorizzazione e attuazione dei diritti civili, politici e sociali, patrimonio fondamentale che rende la vita di ciascun individuo degna di essere vissuta.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

È la Libia il vero obiettivo di Macron

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 giugno 2018

Un presidente francese che si atteggia a vittima del «nazionalismo» degli altri è davvero il classico bue che dà del cornuto all’asino. Sì, di tutto si potrà accusare Emmanuel Macron tranne che non abbia sovrano sprezzo del ridicolo. Diversamente, non si sarebbe prodotto in un attacco così sventato al governo italiano bollando come «populisti lebbrosi» i partiti che lo sostengono. Una mitragliata che fa il paio con un’altra dello stesso tenore di qualche giorno prima e che come questa era riuscita a sollevare una pressoché generale reazione di sdegno. Ora come allora il tema sono gli immigrati. Macron ha dalla sua tutta la retorica discesa dal trittico libertè, fraternitè, egalitè ma non i migranti. L’Italia cattiva, che ha invece partorito il fascismo e le legge razziali, ne è stata praticamente invasa, grazie soprattutto alle porte spalancate dai governi a guida Pd. Il buon Minniti, che pure qualche apprezzabile risultato lo ha ottenuto, è arrivato al Viminale troppo tardi, a buoi già scappati. Ora Salvini ha dichiarato finita la ricreazione facendo capire che a Roma è cambiata pure la musica e non solo i musicanti. Un cambio di spartito che a Macron non piace. Non perché abbia a cuore le sorti dei disperati su cui lucrano un po’ tutti, dagli scafisti ad alcune Ong passando per i gestori dei centri d’accoglienza (ne hanno appena arrestato uno a Benevento che circolava in Ferrari), ma perché vuole gestire in solitaria il dossier libico con tutta la sua enorme montagna di interessi. In questo, Macron è solo il continuatore di Nicolas Sarkozy “sorrisi e cannoni”, a giudicare dall’ironia anti-Berlusconi esibita in un summit europeo e dal brutale cinismo con cui eliminò politicamente e fisicamente il suo munifico elemosiniere Mouammhar al Gheddafi. Un vero omicidio politico consumato non in omaggio alle “primavere arabe”, ma solo per scacciare l’Italia dalla Libia. Ecco, la posta in gioco è questa e si chiama Mediterraneo. Quello stesso mare che per molti è la “via” e che per noi è la “vita”. Finalmente, lo abbiamo capito anche noi. (fonte: Secolo d’Italia)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli italiani sottovalutano le malattie reumatiche

Posted by fidest press agency su domenica, 20 maggio 2018

Roma, 22 maggio 2018 ore 11.30 Ministero della Salute (Auditorium), Lungotevere Ripa 1 la Società Italiana di Reumatologia (SIR) ha promosso nei mesi scorsi la campagna itinerante, in 11 città, #ReumaDays la SIR incontra i cittadini. L’obiettivo del progetto è aumentare il livello di consapevolezza e conoscenza degli italiani su malattie troppo spesso sottovalutate.
I risultati del progetto sono illustrati in una conferenza stampa presso il Ministero della Salute. In particolare saranno presentati i dati di un sondaggio condotto tra la popolazione durante la campagna. Parteciperanno, tra gli altri, il prof. Mauro Galeazzi (presidente nazionale SIR), il prof. Luigi di Matteo (vice presidente SIR), la dott.ssa Silvia Tonolo (Presidente Nazionale ANMAR Onlus Associazione nazionale malati reumatici) e la dott.ssa Antonella Celano (Presidente Nazionale APMAR Associazione Nazionale per Persone con Malattie Reumatologiche e Rare).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vitalizi e l’obiettivo nascosto: il ricalcolo di tutte le pensioni in essere

Posted by fidest press agency su sabato, 29 luglio 2017

camera deputatiE’ caduta la maschera e sono stati scoperti. La proposta di legge sui vitalizi, presentata dal PD, e sostenuta dal M5S, apriva, di fatto, la possibilità al ricalcolo contributivo delle pensioni ordinarie in essere (quelle dei comuni cittadini), che ora sono calcolate con il sistema retributivo: una batosta per gli attuali pensionati che avrebbe portato a una decurtazione media della pensione del 30%.Lo scrivevamo da qualche tempo e lo abbiamo comunicato a tutti i gruppi parlamentari della Camera dei Deputati e agli stessi presentatori e promotori della proposta di legge. La nostra preoccupazione è stata fatta propria dal relatore in Commissione Bilancio, Maino Marchi (PD), che aveva paventato la “macelleria sociale” e dal presidente della Commissione Lavoro, Cesare Damiano (PD), che aveva dichiarato: “Quello che ritengo totalmente sbagliato, è che per raggiungere l’obiettivo si adotti il ricalcolo di tutti i contributi, anche procedendo retroattivamente. E’ un precedente pericoloso che potrebbe, un domani, vedere la sua applicazione ai lavoratori e alle pensioni in essere; è un mostro volutamente incostituzionale.”Di fronte alle critiche espresse, anche in sede di dibattito, si è fatta marcia indietro, mettendo una toppa a un buco che tale resterà perché sarà motivo di ulteriore ricorso alla Corte Costituzionale. Così, è stato presentato un emendamento il quale prevede che il ricalcolo con il sistema contributivo delle pensioni non sia “in nessun caso applicato alle pensioni in essere e future dei lavoratori dipendenti ed autonomi”. Sorge, comunque, la domanda su come saranno calcolate le future pensioni, perché tolto il contributivo quale sarà il sistema da applicare per le future pensioni? Rimarranno le pensioni “d’oro” contro le quali si scaglia il M5S? Insomma, la riforma dei vitalizi nascondeva altri obiettivi che sono stati smascherati. E pensare che molti erano convinti che fosse una battaglia contro i “privilegi della casta”. Ingenuità. (Primo Mastrantoni, Segretario Nazionale Aduc)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Storie di quartiere attraverso l’ obiettivo di giovani studenti

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 febbraio 2017

scatta la notizia.jpgNapoli Sabato 4 febbraio ore 11.45 Presso l’I.S.I.S. Rosario Livatino di San Giovanni a Teduccio Via Atripaldi 42 inaugurazione mostra con un ospite d’eccezione Tony Gentile, autore della foto divenuta icona della rinascita della Sicilia contro la mafia. E’ previsto un incontro con la stampa durante il quale Pietro Masturzo racconterà la sua esperienza con i ragazzi insieme agli organizzatori del progetto e alla presenza dell’ Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Napoli, Annamaria Palmieri. Il progetto, Programma di Responsabilità Sociale sul fotogiornalismo, organizzato da Photolux e Neapolis Art e realizzato grazie al supporto di Canon, ha unito il percorso formativo di avviamento alla fotografia alla possibilità di raccontare la realtà di una periferia tra le meno felici della città di Napoli, scorgendovi anche il bello e soprattutto trasformandosi in qualcosa di concreto: una vera e propria mostra fotografica. Un sogno realizzato da 17 studenti della scuola superiore Rosario Livatino che quasi increduli hanno partecipato ad un percorso didattico che li ha profondamente appassionati. E scatta la notizia4.jpgche gli ha consentito di maneggiare le macchine fotografiche messe a disposizione da Canon, girare nel quartiere alla ricerca di immagini, di sguardi, di scorci fino a quel momento mai considerati. Immortalare scene e storie di vita vissuta con i suoi pregi, pochi, e i suoi difetti, tanti; scoprire una solidarietà nella gente per le strade, nei negozi sconosciuta fino a quel momento. Un risultato concreto della sinergia positiva l’istituzione e la passione per l’arte.
L’istituto superiore nel quartiere San Giovanni a Teduccio di Napoli, ha dato spazio alla voglia di raccontare per insegnare a usare la macchina fotografica e scoprire il linguaggio universale delle immagini. Un’opportunità per far conoscere il mondo dell’informazione sia come forma di espressione, che come possibile sbocco professionale per il futuro. I migliori scatti fotografici dei 17 studenti che hanno partecipato al progetto, in mostra presso l’Istituto Livatino fino alla primavera, saranno a seguire esposti presso strutture museali comunali da definire, come proposto dall’assessore all’istruzione Palmieri nella precedente anteprima dei lavori, e in altre scuole dell’area Vesuviana con l’obiettivo di condividere l’esperienza e indurre altri giovani alla sperimentazione della narrazione per immagini. Un racconto che non necessità di doti linguistiche o grammaticali, ma che può essere guidato dalla curiosità e dalla voglia di esplorare. (foto: scatta la notizia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vocazione Formazione Futuro: Obiettivo o “chimera” per i giovani chirurghi?

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 marzo 2016

chirurgia esteticaRoma dal 9 all’11 marzo 2016 sesto Congresso C.O.R.T.E. presieduto dal prof. Nicolò Scuderi presso il Palazzo dei Congressi di Roma Eur. Intervista al prof. Emanuele Cigna. Le premesse, per comprendere se questo sia ancora, nello scenario attuale, un obiettivo possibile, non sono delle migliori: come far innamorare qualcuno di un mestiere stancante, logorante, difficile, pericoloso e non più remunerativo? “E questa è la parte, se vogliamo, più facile – spiega Emanuele Cigna, presidente dei giovani chirurghi – perché l’amore non accetta regole né confini. Fortunatamente l’amore nasce ‘da dentro’ e la chirurgia è ricca di fascino, si lascia amare”. Il problema sorge dopo, ed è enorme: “oggi ci sono ben 5 mila posti meno del necessario per l’accesso alle Scuole di specializzazione – aggiunge Cigna – scuole che troppo spesso ‘non formano’ vista l’impossibilità di eseguire gli interventi in prima persona; cinque, anche sei anni di vita passata a fare i segretari, i burocrati, anche i portantini”. Si sopporta, si soffre, tutto per assecondare quella voglia di raggiungere l’amata chirurgia, “che ci spinge ad andare ancora avanti, almeno ancora per un poco…”. E poi? E poi la fine: precariato, assenza di concorsi, premi assicurativi alle stelle, nessuna tutela, nessun modo di fare esperienza. “Siamo davvero arrivati alla fine? Forse ancora no – commenta il presidente dei giovani chirurghi – ma siamo molto, molto vicini! Ed in questa profonda desolazione (desolazione, sì!) si inserisce con difficoltà, pochi soldi e tanta voglia il lavoro della nostra Società Polispecialistica dei Giovani Chirurghi: una società di giovani per i giovani. E si inserisce con forza: un Congresso nazionale di tre giorni, in una delle sedi più prestigiose della capitale e a contatto di gomito con i nostri maestri, gli ‘esempi’ di quello che dovremmo, e vorremmo, essere domani. Un congresso con 5 sessioni plenarie, 18 sessioni specialistiche, 45 corsi di formazione teorica e pratica. Con la forza della simulazione, anche virtuale, dell’attività chirurgica, e delle migliori giovani menti oggi disponibili e con l’aiuto appunto, dei maestri illuminati, che fortunatamente ancora ci sono”.Non sarà la Società Polispecialistica Italiana dei Giovani Chirurghi, da sola, a rappresentare e trovare la soluzione del problema, ma sarà sicuramente un ingranaggio-chiave nel motore che farà ripartire il mondo della chirurgia in Italia. La soluzione? Per quanto ci riguarda è semplice e la conosciamo già: Vocazione, Formazione e Futuro. Serve solo la forza di metterla in pratica. E la nostra Società questa forza ce l’ha”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Influenza: Vaccinarsi o no?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 ottobre 2015

vaccinazioniIn prossimita’ della stagione fredda si ripropone il solito quesito: vaccinarsi o no? Il vaccino protegge completamente dall’influenza? Puo’ verificarsi che ci si vaccini e si prenda egualmente l’influenza. E’ possibile. Infatti, il vaccino viene prodotto prima dell’inizio della stagione influenzale, il che significa che il virus dell’influenza puo’ non coincidere con quelli testati per produrre il vaccino. Si calcola che un 30-40% delle persone vaccinate contrae comunque l’influenza. In Italia, come negli altri Paesi europei, la vaccinazione antinfluenzale e’ raccomandata per le persone di eta’ pari o superiore ai 65 anni, per le persone di tutte le eta’ con patologie croniche, e per determinate categorie professionali. Infatti, l’obiettivo della strategia vaccinale non e’ prevenire l’influenza nella popolazione generale, bensi’ di ridurre il rischio di complicanze e decessi, circa 8.000 l’anno, piu’ frequenti in determinate categorie, in particolare negli anziani. Che fare, dunque? Rivolgersi al proprio medico per valutare i pro e i contro, e’ consigliabile.(Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alleanza Contro l’Epatite nasce dalla volontà di FIRE Onlus – Fondazione Italiana per la Ricerca in Epatologia – ed EpaC

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 aprile 2015

epatite COnlus – Associazione di pazienti epatopatici. L’obiettivo comune è quello di attuare anche in Italia i contenuti della Risoluzione OMS WHA 63.18 del 21 maggio 2010, che ha riconosciuto per la prima volta l’epatite virale come un problema sanitario di impatto globale.
In Italia, le epatiti virali costituiscono una vera e propria emergenza sanitaria, soprattutto l’epatite C. Dati ISTAT 2008 riferiti al contesto nazionale indicano più di 20.000 decessi/anno a causa di epatite cronica, cirrosi o tumore del fegato, evidenziando l’impatto che l’epatite ha sul Sistema Sanitario Nazionale, sulla società e sulle famiglie italiane, sui singoli individui affetti da epatite e dalle sue terribili complicanze.Alleanza Contro l’Epatite ha messo a punto un manifesto di 10 punti che ritiene prioritari per ridurre il peso sociale ed economico delle epatiti virali in Italia. Per dare forza alle nostre richieste chiediamo a tutti di leggere e sottoscrivere il nostro manifesto.Ad oggi il lavoro di Alleanza Contro l’Epatite ha già ottenuto i primi importanti risultati, tra cui:la formalizzazione della Celebrazione Italiana della Giornata Mondiale delle Epatiti in data 29 novembre;l’attivazione del Gruppo di Lavoro per la Prevenzione delle Epatiti presso il Ministero della Salute, con lo scopo di individuare ed implementare strategie condivise e coerenti con le indicazioni fornite dall’OMS in merito alla prevenzione delle epatiti;tramite contributo e consulenza di EpaC e AISF, l’approvazione della rimborsabilità dei nuovi farmaci ad azione diretta anti-HCV genotipo 1 nella prima seduta di discussione del Comitato Prezzi e Rimborso di AIFA. Alcune Regioni hanno già emesso le delibere sulle modalità di erogazione della triplice terapia. Nella pagina dedicata sono indicate le delibere e i centri identificati, che verranno aggiornati non appena saranno resi disponibili.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Facebook acquisisce Instagram: in lavagna il prossimo obiettivo di Zuckerberg

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 aprile 2012

facebook

facebook (Photo credit: sitmonkeysupreme)

Facebook compra Instagram per un miliardo di dollari, e non si ferma. Dopo aver acquisito l’applicazione lanciata da Kevin Systrom e Mike Krieger per realizzare immagini perfette e condividerle in tempo reale, Mark Zuckerberg si sta nuovamente guardando attorno. Lo dicono i bookie che puntano sulla prossima acquisizione in casa Facebook. Sulla lavagna di Paddy Power il favorito è Foursquare (social network basato sulla geolocalizzazione)come riferisce Agipronews, a 5 volte la scommessa, mentre l’acquisizione di Evernote (blocco note virtuale) è a 5,50. A 6,00 se Zuckerberg dovesse puntare sulla piattaforma Dropbox, mentre la musica di Spotify e le immagini di Pinterest sono bancate, rispettivamenta, a 8,00 e 9,00. Le quote lievitano per i più celebri del web: l’ipotesi di un matrimonio Facebook-Flickr è a 26,00, mentre per Youtube si sale a 5

1 volte la posta. SA/Agipro

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Farmaco generico equivalente

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 marzo 2012

Ha preso il via la seconda edizione della campagna informativa sul farmaco generico-equivalente “Salute a tutti”, promossa da AssoGenerici, l’associazione che riunisce i produttori di farmaci equivalenti in Italia, con il patrocinio dell’Agenzia Italiana del Farmaco, e il contributo delle aziende associate ABC Farmaceutici, Actavis, Almus, Aurobindo Pharma, DOC Generici, EG, Mylan, Pensa Pharma, Dr Reddy’s, Sandoz e TevaL’iniziativa, avviata lo scorso anno, prevede uno spot televisivo che da oggi fino al 24 marzo andrà in onda sulle reti Mediaset, per informare i cittadini su questi medicinali che rispondono agli stessi criteri di qualità, sicurezza ed efficacia dei corrispondenti farmaci di marca, che nei paesi Europei rappresentano da tempo la quota maggioritaria delle prescrizioni.
“Oggi più che mai” ha dichiarato Giorgio Foresti, presidente di AssoGenerici, “in un momento di grande attenzione delle Istituzioni nei confronti del farmaco generico-equivalente in seguito al DL Liberalizzazioni, siamo felici di poter dare un contributo di informazione sul settore. Ci auguriamo che questo possa accelerare quel percorso culturale di diffusione di un nuovo atteggiamento nei confronti del farmaco generico da parte degli operatori sanitari e dei cittadini nella consapevolezza che il ricorso all’equivalente può rappresentare uno strumento fondamentale per la razionalizzazione della spesa farmaceutica italiana, a vantaggio dell’innovazione”. “Obiettivo della campagna – conclude Foresti – è far sì che anche l’Italia raggiunga lo stesso livello di ricorso al farmaco equivalente che si registra nel resto d’Europa, superando barriere culturali che non hanno più alcuna ragion d’esistere. Anche quest’anno un grande ringraziamento va all’Aifa, l’Agenzia italiana del Farmaco, da sempre prezioso alleato nella diffusione di una corretta cultura del farmaco”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rifiuti elettronici: nuovi obiettivi di raccolta e riciclo

Posted by fidest press agency su domenica, 15 gennaio 2012

Bruxelles Dibattito: mercoledì 18 gennaio Votazione: giovedì 19 gennaioIn Europa si gettano più frigoriferi, telefoni e altri dispositivi che mai, spesso senza ne siano recuperati pezzi di valore, secondo l’allarme lanciato dai deputati in un progetto di risoluzione che sarà votato giovedì. Il testo è frutto di un accordo con gli Stati membri e mira a migliorare la raccolta e riciclo di prodotti elettrici ed elettronici e a ridurre l’onere amministrativo a carico dei produttori, responsabili finanziariamente della gestione dei rifiuti. La modifica alla direttiva del 2003 sulla gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Waste Electrical and Electronic Equipment – WEEE), una volta formalmente approvata da Parlamento e Consiglio, introdurrà nuovi obiettivi di raccolta. Entro il 2019,
la maggior parte degli Stati membri dovrà raccogliere il 65% dei beni presenti sul mercato, calcolato sul peso medio dei prodotti, o, alternativamente, l’85% dei rifiuti generati, figure più o meno equivalenti. L’obiettivo di riciclo sarà invece aumentato, per alcuni prodotti, fino all’80%. Per far sì che tutti facciano la propria parte, i deputati, guidati dal relatore Karl-Heinz Florenz (PPE, DE) hanno chiesto e ottenuto che sia inserito nella legislazione europea l’obbligo per i negozi di articoli elettronici di taglia media o grande (sopra i 400 m2) di accettare la restituzione di articoli di piccole dimensioni (massimo 25 cm). I produttori, d’altro canto, beneficeranno di una semplificazione degli obblighi d’informazione e di misure mirate a evitare la doppia imputazione di tasse. Infine, i deputati hanno negoziato un giro di vite sulle spedizioni illegali verso paesi in cui questo tipo di rifiuti è trattato in condizioni pericolose per i lavoratori e l’ambiente.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inaugurazione museo cantieristica

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 dicembre 2011

English: Italy - Monfalcone - locovaz canal It...

Image via Wikipedia

Monfalcone 17 dicembre, alle ore 11.00, inaugurazione del Centro Visite del Mu.Ca. Museo della Cantieristica Monfalcone, primo tassello di una struttura museale all’avanguardia nel campo dell’Archeologia industriale, che si svilupperà in uno spazio espositivo di oltre 1.400 metri quadrati e in un vero e proprio «rione museo» all’aperto, ovvero quello di Panzano (Monfalcone), tra gli ultimi esempi di quartiere operaio rimasti in Italia. Da diversi anni infatti l’Amministrazione comunale di Monfalcone si è posta l’obiettivo di conservare, valorizzare e dove possibile rifunzionalizzare il patrimonio di archeologia industriale presente sul suo territorio, in particolare quello sviluppatosi intorno all’attività cantieristica che trasformò profondamente la piccola città di Monfalcone, recuperandone la memoria non solo come forte valore identitario della comunità, ma anche come strumento di valorizzazione territoriale. Primo passo sarà, come detto, l’apertura del Centro Visite, in una recuperata ex-bottega di via Pisani, al civico 28: in esso verranno proposte le attività programmate nell’ambito della valorizzazione della storia e delle caratteristiche del villaggio operaio di Panzano e da esso potranno svilupparsi gli itinerari di visita tematici urbani e territoriali. Inoltre è previsto che esso costituisca uno spazio utilizzabile per accedere a tutte le informazioni relative alla sua funzione di punto IAT di Monfalcone –informazione e accoglienza turistica.
«Nel prossimo futuro, attraverso la fruizione del percorso espositivo all’interno del Museo della Cantieristica di Monfalcone o degli itinerari di visita predisposti nel quartiere, in città e nel mandamento – spiega l’assessore alla Cultura Paola Benes – il Polo museale offrirà ad ogni tipo di pubblico la possibilità di sperimentare una propria esperienza individuale, e di accedere anche attraverso la tecnologia a una personale rielaborazione e partecipazione emotivamente intensa sia del passato che della contemporaneità». L’acquisto dello stabile che ospita il Museo, ovvero l’ex-Albergo Operai, è stato possibile con l’apertura di un mutuo ventennale di 3 milioni di euro, sostenuto da un contributo regionale annuo di 240mila euro che di fatto copre interamente il costo del mutuo. L’allestimento del museo vede un finanziamento di 1.766.522,00 euro, di cui però solo 440mila a carico del Comune: i restanti 1.300.000,00 sono infatti stati finanziati dai fondi comunitari del programma Por/Fesr 2007/2013 a valere sul Bando per la valorizzazione dei siti di archeologia industriale nel Friuli Venezia Giulia che prevedeva la partecipazione al 25% dell’ente vincitore del bando (ovvero appunto i 440mila euro citati). Fondi destinati appunto alla realizzazione del “Polo museale della cantieristica di Monfalcone”, articolata in cinque interventi, che avranno il momento culminante e conclusivo nell’inaugurazione del Museo della Cantieristica nel 2014. L’inaugurazione sarà salutata con l’allestimento “Faccia a Faccia – storie da riconoscere” realizzata in collaborazione con il Consorzio Culturale del Monfalconese nel quadro del progetto ecomuseale “Territori”. L’obiettivo è quello di raccogliere informazioni e documenti ed arricchire con le testimonianze un già significativo Archivio della memoria. Il centro visite diventerà infatti punto di raccolta di racconti e testimonianze, che potranno essere videoregistrate o trasmesse in forma scritta, e luogo di conferimento di foto, documenti, oggetti che i cittadini vorranno mettere a disposizione per l’allestimento del Museo della Cantieristica.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chirurgia low cost

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 dicembre 2011

La chirurgia low cost è al limite dell’etica”Anche in tempo di crisi le donne non rinunciano ad avere cura del proprio aspetto, in modo particolare con l’avvicinarsi delle festività natalizie, cercando, magari, soluzioni low cost. Un aiuto prezioso in questo senso arriva dalla rete internet, dove è possibile trovare moltissime promozioni estetiche e addirittura interventi di chirurgia estetica, con sconti che arrivano anche oltre il 90%, ma anche prodotti di bellezza a prezzi contenuti che assicurano risultati eccellenti.Molte di queste offerte, però, nascondo dietro il loro basso costo una qualità ancora inferiore: trattamenti estetici effettuati in luoghi non idonei e da mani inesperte, creme e lozioni di provenienza incerta che sfuggono i consueti controlli che si rivelano essere inadatti, inefficaci o, addirittura, nocivi.“Non si possono fare sconti sulla qualità del prodotto offerto. – Ha dichiarato Cristina Manzo, titolare del centro estetico romano In Shape Center – Si tratta spesso di cosmetici o procedure non a norma, che rischiano di avere ripercussioni anche importanti sulla salute di chi li acquista. Quando si decide di sottoporsi a determinati trattamenti, è sempre opportuno sentire prima il parere di uno specialista, che saprà indirizzare e consigliare la paziente in base alle sue specifiche esigenze. E’ impensabile sacrificare la qualità in nome della logica del profitto. Inoltre, credo che promuovere l’idea di una chirurgia low cost e di uno smisurato fai-da-te, senza la guida di una figura competente sia sbagliato e al limite dell’etica professionale e legale”.L’invito è, dunque, a rivolgersi sempre e soltanto a personale preparato e competente, che saprà scegliere la soluzione migliore per ogni singolo caso, il tutto nel completo rispetto delle norme igieniche e utilizzando solo prodotti sicuri. In Shape Center (www.inshapecenter.it) è stato fondato a Roma da Cristina Manzo nel 2000 con l’obiettivo di offrire al pubblico una serie completa di servizi per il trattamento degli inestetismi: il raggiungimento della bellezza attraverso la cura.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ponte di Messina e opere pubbliche, “Obiettivo” fallito

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 novembre 2011

Calabria seen from Messina

Image via Wikipedia

Previsto nella legge Obiettivo del 2001, il progetto è fermo al “preliminare”. E non è l’unico fiasco della normativa nata per accelerare i tempi di realizzazionedelle infrastrutture strategiche. Il monitoraggio completo sul mensile il Sud di novembre Nei programmi del governo Berlusconi resta un’opera prioritaria e strategica. Anche se l’esecutivo è pronto a tagliare i fondi in caso di riequilibrio di bilancio come previsto dalla mozione presentata dall’Idv e approvata alla Camera. Il Ponte di Messina resta argomento di dibattito acceso nel panorama politico nazionale. Ma a dimostrare che le opere pubbliche in Italia sono un tema spinosissimo lo dimostrano i dati e le statistiche. Nel numero de il Sud in edicola da venerdì 4 novembre in tutte le regioni del meridione e a Roma e Milano, uno speciale monitoraggio che mostra la totale inutilità della Legge Obiettivo. La normativa del 2001 voluta dall’ex ministro Pietro Lunardi nata per accelerare l’iter burocratico di approvazione dei progetti infrastrutturali, a dieci anni dalla sua promulgazione, può considerarsi un vero fallimento. Delle 189 infrastrutture previste nel piano strategico della legge Obiettivo, come si legge su il Sud, solo 40 sono quelle ultimate; 21 le opere in gara o in costruzione; 32 quelle arrivate alla progettazione definitiva; 52 al progetto preliminare (fra queste anche il Ponte sullo Stretto, visto che il progetto definitivo del general contractor Eurolink deve ancora essere approvato dal Cipe) mentre 44 sono ferme allo studio di fattibilità. Fra gli altri dati snocciolati nel servizio “Obiettivo fallimento” nel numero di novembre de il Sud anche quello relativo alla ripartizione territoriale delle risorse. Nel piano strategico delle infrastrutture da realizzarsi con le previsioni della Legge Obiettivo, ben il 71% dei finanziamenti – che sale all’88% fra le opere effettivamente deliberate dal Cipe – è destinato alle regioni del Centro Nord.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Decreto sviluppo sul bonus

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 giugno 2011

“L’emendamento presentato dalla Lega al decreto sviluppo sul bonus in graduatoria agli insegnanti del Nord è incostituzionale ed illegittimo. L’obiettivo di questa ennesima vicenda è altrettanto deplorevole, ovvero perseguire gli interessi di bottega della Lega e quelli del suo territorio. Insomma dopo la bocciatura della Corte Costituzionale la Lega ci riprova non sapendo più a chi santo votarsi considerato che il popolo del Nord ormai è in fuga dalla Lega Nord” lo dichiara in una nota l’on. Pierfelice Zazzera, capogruppo IDV in Commissione cultura alla Camera. “E’ incostituzionale, perché ostacola la libera circolazione del personale insegnante fra le regioni, ed illegittimo, vista la recente sentenza della Corte Costituzionale che ha stabilito che l’aggiornamento per mezzo dell’integrazione delle graduatorie ad esaurimento è finalizzato a far valere gli eventuali titoli precedentemente non valutati. Con questo emendamento la Lega aggira la legge ed assegna punteggi senza alcun criterio meritocratico, scatenando un’inutile guerra fra poveri. Alla competenza professionale la Lega antepone l’appartenenza territoriale, e non suggerisce nessuna seria riforma della scuola” spiega Zazzera. “Noi dell’Italia dei Valori vogliamo invece che si individui un piano per la stabilizzazione dei 150 mila precari, per i quali questo Governo non sta facendo assolutamente nulla violando la direttiva 1999/70/CE della UE. Noi dell’IDV pretendiamo una scuola credibile, che si basi sul merito e sulla competenza, una scuola per e degli italiani” conclude Zazzera.

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’orizzonte delle imprese

Posted by fidest press agency su martedì, 14 giugno 2011

Bologna 14 giugno, ore 10, (Villa Guastavillani, Alma Graduate School, via degli Scalini 18) -“L’orizzonte delle imprese – Investimenti, sviluppo e nuovi mercati – Presentazione dell’Indagine sugli investimenti delle imprese industriali dell’Emilia-Romagna”. Con questo incontro Confindustria Emilia-Romagna propone una riflessione sulla rilevanza strategica degli investimenti industriali come componente fondamentale per il rilancio dell’economia. Obiettivo dell’iniziativa, promossa con la collaborazione della Piccola Industria di Confindustria e il sostegno di Intesa Sanpaolo, è diffondere un messaggio di ottimismo e di fiducia, in grado di stimolare nuove decisioni di investimento delle imprese, specie di piccole dimensioni * Il sistema produttivo dell’Emilia-Romagna, ai primi posti nel Paese per Pil ed export, conferma un’elevata spinta ad investire, nonostante la crisi. È importante però guardare all’orizzonte e tracciare ulteriori traiettorie di sviluppo, in particolare sul versante dell’internazionalizzazione e dei nuovi mercati Intervengono: Massimo Bergami (Consigliere Delegato Alma Graduate School) * Luca Rossi (Vice Direttore Confindustria Emilia-Romagna) * Luca Paolazzi (Direttore Centro Studi Confindustria) * Vasco Errani (Presidente Regione Emilia-Romagna e Conferenza delle Regioni). Nerio Alessandri (Presidente Technogym Group). Andrea Chiesi (Director R&D Project & Portfolio). Andrea Guerra (Amministratore delegaato Luxottica Group). Vincenzo Boccia (Presidente Piccola Industria Confindustria). Corrado Passera (Consigliere Delegato e CEO Intesa Sanpaolo). Anna Maria Artoni (Presidente Confindustria Emilia-Romagna). Marco Alfieri (inviato de La Stampa)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Acqua: pubblica o privata?

Posted by fidest press agency su sabato, 4 giugno 2011

La prossima scadenza referendaria ci offre l’occasione per tornare a discutere su un tema: acqua pubblica o privata? Il principio di considerare l’acqua un bene comune e’ ampiamente condiviso. Dobbiamo porci il problema se una gestione pubblica sia efficiente per amministrare questo bene comune. La cosiddetta legge Galli nasceva con l’obiettivo di smantellare una vecchia logica clientelare di gestione degli acquedotti che erano diventati carrozzoni partitocratrici clientelari. Negli anni e’ stata applicata con modalita’ che hanno tradito in parte l’obiettivo. La protesta, che nasce in alcune parti d’Italia riguarda il fatto che dove c’e’ stata una forte privatizzazione si e’ avuto un aumento delle bollette e scarsi investimenti. In pratica c’e’ stata una privatizzazione all’italiana. Il massimo vantaggio per il privato e il minimo per il consumatore e l’utenza. C’e’ chi sostiene che l’acqua deve essere gestita solo da aziende totalmente pubbliche e che deve essere eliminata la possibilita’ di ricorso anche alle Spa pubbliche. E’ evidente che le liberalizzazioni fanno bene all’economia e aumentano il benessere dei cittadini-consumatori. Cio’ e’ confermato proprio dall’Antitrust che ha rilevato come nelle regioni piu’ aperte alla concorrenza l’aumento dei prezzi e’ stato inferiore a quelle che hanno una regolamentazione piu’ rigida. Il modello della proprieta’ pubblica della risorsa e della gestione privata, che consenta di avere la priorita’ del servizio sul profitto, non ha avuto grande successo. Dobbiamo quindi ripensare il modello di gestione e soprattutto dobbiamo ripensarne agli usi. L’81% viene utilizzata per usi irrigui (agricoltura), industriali ed energetici e solo la parte restante per usi civili, dei quali pochissimi per uso potabile. Anche i prezzi devono essere bassi per l’uso civile e piu’ alti per le restanti attivita’. Posto che l’uso dell’acqua deve essere garantito, controllato e indirizzato dal potere pubblico, resta il problema del “come fare” e, contestualmente, assicurare efficienza. Abbiamo assistito a carrozzoni che hanno fatto la fortuna di alcuni e, guarda caso, il disastro dei bilanci della collettivita’, che si pagano in termini di aumento della spesa pubblica. Il pericolo e’ che se passa il principio che anche la gestione dell’acqua torni pubblica si rischia di affermare un sistema non competitivo. Occorre quindi che il gestore pubblico sappia che nel momento in cui produce disavanzi c’e’ un altro sistema pronto a sostituirlo. Insomma dalla gestione totalmente pubblica, clientelare, o da quella delle Spa, con la proliferazione dei consigli di amministrazione, ad un nuovo modello non privatizzato ma liberalizzato. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Obiettivo referendum: mobilitazione

Posted by fidest press agency su sabato, 4 giugno 2011

Roma 4/6/2011 un flash mob a piazza Enrico Fermi alle 10.30 (su Viale Marconi), Obiettivo Referendum: continua la mobilitazione di Legambiente Lazio in vista del voto del 12-13 giugno. Dopo il blitz lungo la Via Tuscolana, questa mattina è stata la volta dei mercati di Val Melania e via Deledda, dell’area di piazza S. Giovanni di Dio, del mercato Piazza delle Iris e Via Macaluso. La stessa iniziativa si ripeterà poi a piazzale della Radio e nel centro storico, nell’area adiacente alla Galleria Colonna. Nel pomeriggio, dalle ore 16, ulteriore volantinaggio e banchetto informativo al Parco del Pineto.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »