Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘offerta turistica’

Patanè (PD): “Il Lazio sceglie la via degli Ecomusei per mettere i territori al centro dell’offerta culturale e turistica della Regione”

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 marzo 2017

regione-lazioRoma “La legge sugli ecomusei, dopo la legge per l’istituzione della rete dei cammini e l’avviso pubblico per la valorizzazione e promozione dei borghi, si inserisce perfettamente nella strategia complessiva che stiamo portando avanti nel Lazio” – ha dichiarato a margine dell’approvazione della Legge il consigliere regionale del Partito Democratico Eugenio Patanè – “Ogni Ecomuseo è un vero e proprio patto con il quale una comunità s’impegna a prendersi cura del proprio territorio, secondo la definizione proposta nel 1971 da Hugues de Varine “un qualcosa che rappresenta ciò che un territorio è, e ciò che sono i suoi abitanti, a partire dalla cultura viva delle persone, dal loro ambiente, da ciò che hanno ereditato dal passato, da quello che amano e che desiderano mostrate ai loro ospiti e trasmettere ai loro figli.” Per questa ragione ciascun ecomuseo mira a tutelare l’intero patrimonio comune, non limitandosi a preservare collezioni di oggetti da mostrare a un pubblico come i musei tradizionali.” “Quelle che apparentemente possono sembrare semplici operazioni “di nicchia” sono in realtà tutti tasselli di un unico grande mosaico. Il nostro obiettivo è investire sulle ricchezze dei nostri territori, il vero capitale della nostra Regione, per declinare un nuovo modello di sviluppo sostenibile, che cresce dal basso, con il contributo attivo di tutti coloro che insieme a noi vivono e custodiscono ogni giorno le bellezze del Lazio.” – ha aggiunto il consigliere Eugenio Patanè – “Anche nel Lazio sono attive da oltre trent’anni realtà ecomuseali di grande valore, inserite nella Rete internazionale denominata LOCAL WORLD – Mondi locali. L’Ecomuseo del litorale di Ostia (RM) è la prima tra queste ed è nata nel 1981, in seguito sono stati costituiti l’Ecomuseo dell’Agro Pontino (LT) nel 2004, l’Ecomuseo del Lazio Virgiliano (Ardea/Pomezia – RM) nel 2008 ed infine l’Ecomuseo della Teverina, ultimo nato del 2009. Nel dettaglio, la legge riconosce gli ecomusei promossi e gestiti da enti locali, associazioni, fondazioni culturali e ambientaliste o enti di gestione delle aree naturali protette regionali nel cui territorio ricade l’ecomuseo, prevede l’istituzione di un marchio regionale degli ecomusei e di un comitato scientifico che sarà garante della qualità delle azioni sul territorio e delle attività delle associazioni. Inoltre, prevede la creazione di un “Fondo per la promozione degli ecomusei regionali” finanziato con 250.000 euro nel triennio 2016/2018.”

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rilanciare l’offerta turistica

Posted by fidest press agency su martedì, 17 Maggio 2011

Per rilanciare l’offerta turistica a livello nazionale e internazionale, possono essere istituiti nei territori costieri, Distretti turistico-alberghieri a burocrazia zero. Le imprese costituite in rete potranno rivolgersi ad un unico interlocutore per risolvere qualsiasi adempimento di tipo previdenziale o fiscale. Il decreto legge sullo sviluppo, entrato in vigore il 14 maggio, affida una parte importante del rilancio dell’economia italiana alla capacità delle imprese di fare rete avendo a fianco una amministrazione pubblica più semplice e meno invadente. I Distretti turistico-alberghieri hanno l’obiettivo di riqualificare e rilanciare l’offerta turistica a livello nazionale e internazionale, di accrescere lo sviluppo delle aree e dei settori del Distretto, di migliorare l’efficienza nell’organizzazione e nella produzione dei servizi, di assicurare garanzie e certezze giuridiche alle imprese che vi operano con particolare riferimento alle opportunità di investimento, di accesso al credito, di semplificazione e celerità nei rapporti con le pubbliche amministrazioni. In questi territori, nei quali si intendono inclusi, relativamente ai beni del demanio marittimo, esclusivamente le spiagge e gli arenili, ove esistenti, la delimitazione dei Distretti è effettuata dall’Agenzia del Demanio, previa conferenza di servizi, che è obbligatoriamente indetta se richiesta da imprese del settore turistico che operano nei medesimi territori. Alla conferenza di servizi devono sempre partecipare i Comuni interessati.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Tourist Angels”

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 novembre 2009

Roma 6 novembre alle ore 13.30 nella Sala Rossa in piazza del Campidoglio conferenza stampa del Sindaco di Roma Gianni Alemanno e del Vicesindaco Mauro Cutrufo  per la partecipazione di quest’ultimo al World Travel Market di Londra per presentare al World Travel Market, fiera internazionale tra le più importanti, la nuova offerta turistica di una città che si offre al mondo con i suoi “turismi”. Roma compendio perfetto di turismo e cultura porta  i disegni di Michelangelo nella capitale britannica, due opere originali messe a disposizione dalla Mostra “Michelangelo architetto a Roma”, che i Musei Capitolini ospitano fino a febbraio.  La conferenza stampa sarà anche l’occasione per fare il punto della situazione sulla campagna di comunicazione all’accoglienza verso gli operatori turistici e sull’andamento del turismo nella Capitale.  Alla conferenza stampa parteciperanno il dott. Albino Ruberti, Ad di Zètema, l’on. Federico Mollicone, l’on. Alessandro Vannini, l’on. Federico Rocca. Saranno presenti i rappresentanti delle categorie del settore.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aggiornare l’offerta turistica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 luglio 2009

Roma.“Anche con il coinvolgimento diretto dei Municipi fa parte di una politica del turismo che guarda al futuro”. A parlare il Vicesindaco di Roma, sen. Mauro Cutrufo nel corso della Giunta che si è svolta oggi nel XIX Municipio. “Il 97% di chi sceglie Roma come meta di vacanza rimane all’interno delle Mura Aureliane, tralasciando il resto del territorio – ha detto Cutrufo. “Coinvolgeremo i municipi con un tavolo tecnico per aggiornare l’offerta turistica. Roma del resto è piena di percorsi alternativi che nulla hanno da invidiare alle pur meravigliose vestigia del centro storico – ha detto il Vicesindaco. “Un esempio è qui nel XIX municipio dove è possibile prevedere la realizzazione di un “itinerario” che comprenda sia il borgo di Santa Maria di Galeria  e la città morta, sia la zona limitrofa dei laghi (Anguillara, Bracciano, Campagnano).  Ogni Municipio avrà la possibilità di preparare una sua guida che il dipartimento Turismo editerà e distribuirà nei PIT dislocati in 11 punti strategici della città. Gli itinerari potranno essere valorizzati anche sul sito internet http://www.turismoroma.it, e dal call center turistico 060608, dove gli operatori sono formati per dare informazioni sugli itinerari, sul modo di raggiungerli etc.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cosa sono le “Strade del vino?”

Posted by fidest press agency su domenica, 14 giugno 2009

“Le strade del vino” sono dei percorsi di interesse paesaggistico, ambientale, culturale e ricreativo, segnalati e guidati – con cartelli, punti informativi, pubblicazioni, ecc. – lungo i quali sono presenti cantine aperte al pubblico e altre aziende e luoghi di offerta gastronomica e di prodotti tipici locali. Esse rappresentano lo strumento attraverso il quale pubblicizzare l’offerta turistica di alcune aree, apprezzate per le loro produzioni, soprattutto vinicole, ma anche di altri prodotti tipici a denominazione di origine Dop (denominazione di origine protetta) e Igp (indicazione geografica). Ma sono anche un’occasione di promozione e sviluppo economico e culturale del territorio, in sintonia con la salvaguardia delle sue risorse ambientali e dei suoi valori rurali. La legge in materia (Legge del 27 luglio 1999 n. 268 “Disciplina delle strade del vino”) prevede che alla costituzione della strada provveda un Comitato promotore, in cui siano rappresentate tutte le componenti, pubbliche e private (aziende vitivinicole, loro associazioni, Enti locali, Camere di Commercio, operatori economici) interessate alla strada del vino. Gli itinerari si snodano lungo vigneti e cantine aperte al pubblico, che costituiscono strumento attraverso il quale i distretti vinicoli e le relative produzioni possono essere divulgati, commercializzati e fruiti in forma di offerta turistica. Grazie a questa particolare tipologia di offerta, lungo le “Strade del vino” si sviluppano attività di ricezione e di ospitalità, compresa la degustazione dei prodotti aziendali e l’organizzazione di attività ricreative, culturali e didattiche.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Strategia siciliana per il turismo

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 aprile 2009

Le notizie apparse recentemente sulla stampa parlano di un probabile calo di presenze turistiche in Sicilia (ed in particolare a Palermo) nel periodo delle festività pasquali. Un “CALO” che sarebbe, in gran parte, dipendente dalla crisi di carattere generale che sta investendo l’economia europea (oltre che quella mondiale) e, per l’altra parte, sarebbe dovuto a fattori di altro genere. Uno dei quali è individuabile nel fenomeno che vede le Agenzie di viaggio indirizzare i turisti verso mete esotiche, con tariffe “Low cost” e con vacanze e soggiorni “Mordi e fuggi”.  Gli Indipendentisti F.N.S. si augurano che le previsioni possano essere smentite dai fatti e che il CALO paventato non abbia luogo. Grazie, soprattutto, alla naturale specificità dell’Offerta turistica siciliana in sè, che riesce a sopravvivere persino alla gestione e ai sistemi adottati dalla classe politica e dai partiti dominanti in Sicilia. Una politica per il settore inadeguata. L’allarme è fondato. Esiste, infatti, a giudizio dell’FNS, una serie di carenze culturali, politiche ed organizzative che impediscono, sempre e comunque, alla Sicilia di sviluppare maggiormente le proprie potenzialità turistiche.  Manca, cioè, una Strategia “siciliana” per il Turismo “siciliano”, manca un’azione di politica turistica che coinvolga l’intero Popolo Siciliano, l’intera Sicilia. E, viceversa, predomina la pretesa di fare turismo cancellando o mortificando, innanzitutto, la Identita’ siciliana. Si sottovaluta, cioè, il fatto che, se opportunamente valorizzata, la forte caratterizzazione in senso siciliano della nostra offerta turistica potrebbe convogliare in Sicilia milioni e milioni di turisti in più. Non dimentichiamo, infatti, che oggi Malta ha quei 12 o 13 milioni di presenze turistiche l’anno che la mettono alla pari con le presenze turistiche della Sicilia. Ma non dimentichiamo che, fatte le dovute proporzioni, la Sicilia dovrebbe avere almeno 100 milioni di presenze turistiche l’anno. E ciò non avviene perchè, mentre la classe politica maltese è consapevole della propria identità, la classe politica siciliana, – fatte salve le poche eccezioni, – non è consapevole della propria. Anzi, spesso rinnega e rigetta i valori della Sicilianità. E ciò nel turismo, – e non solo nel turismo, – ha un costo elevatissimo.   Per concludere: la crisi generale che investe l’economia e il turismo non è un motivo per gettare la spugna. E’, anzi, l’occasione per rilanciare la strategia siciliana per il turismo. Ed anche per rivendicare il ruolo della Sicilia nel Mondo.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »