Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘oma’

Roma: indifferibile sottoscrivere un patto per le periferie

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 novembre 2017

periferiaRoma. “La Sindaca di Roma ha presentato una dettagliata relazione alla Commissione Parlamentare di Inchiesta “sulle condizioni di sicurezza e sullo stato di degrado delle città e delle loro periferie” grazie al contributo e all’impegno dei Municipi, degli Assessori, dei Dipartimenti e del Gabinetto. Il lavoro svolto fotografa lo stato ambientale, urbanistico e sociale del territorio romano per poi evidenziare gli interventi in atto e/o pianificati e, quindi, individuare prospettive e conseguenti azioni da intraprendere per garantire il diritto alla sicurezza ed alla qualità della vita anche nelle periferie di Roma”.Lo dichiara in una nota stampa Fabio Tranchina, consigliere M5s di Roma Capitale.
“L’intero territorio periferico cittadino soffre, infatti, di croniche carenze di ordine pubblico e di sicurezza, di servizi e di infrastrutture alle quali si sommano microcriminalità, discariche abusive di rifiuti, roghi tossici, insediamenti abusivi di persone senza fissa dimora nonché tutte le criticità legate alla presenza dei campi rom. I Municipi romani descrivono problematiche comuni e una situazione di malessere e disagio diffuso. Per la Capitale è, quindi, necessario un intervento mirato per le periferie che preveda il coinvolgimento di più livelli governativi per attuare misure radicali e strutturali, con un’adeguata pianificazione delle risorse umane ed economiche e chiari tempi di intervento”, spiega il consigliere Tranchina.“I dati rilevati illustrano chiaramente il quadro emergenziale delle periferie romane, consentendo un’analisi delle risorse e la pianificazione dei necessari interventi di tipo sociale (pronto intervento, accoglienza emergenziale, sostegno socio-abitativo, tutela della fragilità, inclusione socio-lavorativa), ambientale (interventi di rimozione rifiuti a costi extra TARI e bonifiche ambientali), e urbanistico (con programmi di recupero da avviare verso le aree di degrado urbano, verso l’edilizia ex abusiva, ERP, PRU e PRIU, in accordo coi singoli Municipi e mediante specifici protocolli di intesa). I Municipi chiedono il potenziamento e un maggior coordinamento delle forze dell’ordine, sottolineando la necessaria collaborazione tra Roma Capitale, Prefettura, Polizia Locale, Vigili del Fuoco, AMA. Di supporto a queste azioni saranno i sistemi di videosorveglianza, da attivare presso i campi rom e presso le aree utilizzate come discariche abusive, anche per contrastare i c.d. roghi tossici e le attività criminali. Garantire il diritto alla sicurezza ed alla qualità della vita anche nelle periferie di Roma significa quindi:
1 – Potenziare il controllo del territorio attraverso:
– l’incremento dei servizi delle Forze di Polizia nazionale, coordinate tra loro, nell’ottica di una programmazione di interventi integrati anche con le Forze di Polizia Locale;
– il rinnovo del Patto Roma Sicura con la previsione, in particolar modo sul fronte prevenzione e repressione dei c.d. roghi tossici, di appositi presidi, composti anche da unità dell’Esercito;
– la deroga al blocco delle assunzioni per la Polizia Locale;
– l’implementazione dei sistemi di videosorveglianza anche attraverso la costituzione di una centrale operativa unica integrata di Roma Capitale.
2 – Approvare specifiche modifiche legislative per contrastare i reati ambientali
– con l’applicazione, anche per la realtà di Roma, della normativa sulla terra dei fuochi.
3 – Prevedere e destinare specifiche risorse alle periferie romane per la riqualificazione edilizia e per il rilancio economico dei territori più disagiati.
Si tratta evidentemente di misure che richiedono risorse ingenti, al punto tale che appare indifferibile sottoscrivere un patto per le periferie aperto al contributo dei diversi livelli istituzionali, nella reciproca collaborazione”, conclude il consigliere.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

OMA’s design for Axel Springer’s new media centre in Berlin has been chosen as the winner in the final round of a public design competition

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 aprile 2014

berlinoThe building will embody Axel Springer’s corporate shift from print to digital media, and will create a new hub in the existing Axel Springer campus in central Berlin. Mathias Döpfner, CEO of Axel Springer: “We are very happy to be able to build the new building of our publishing house together with Rem Koolhaas. He presented the conceptually and esthetically most radical model. The fundamental innovation of working environments will support the cultural transformation towards a digital publishing house.” Rem Koolhaas, founding partner of OMA: “It is a wonderful occasion for our office to build in Berlin again, on this historical site of all places, for a client who has mobilized architecture to help perform a radical change…a workplace in all its dimensions…” Opposite the existing Axel Springer headquarters on Zimmerstrasse, a street which previously separated East and West Berlin, the building will be situated at one of the city’s most significant locations. The new office block is bisected by a diagonal atrium that opens up to the existing Springer buildings — an extension of the Springer campus. The essence of the proposal is a series of terraced floors that together form a ‘valley’. Each floor contains a covered part for formal work, which is then uncovered on the terraces to act as an informal stage and a place to broadcast ideas to other parts of the company. The ground floor is open to the city and contains studios, event and exhibition spaces, canteens and restaurants. OMA’s design team is led by partners-in-charge Rem Koolhaas and Ellen van Loon, and project leaders Katrin Betschinger, Alain Fouraux and Betty Ng. The project was developed in collaboration with Chris Carol from Arup London, Duncan Phillips from RWDI for microclimate consultation, Eckhard Kahle of Kahle Acoustics, Christian Wernicke and Christoph Winter of SMV Bauprojektsteuerung & Emproc GmbH for cost consultation, and Peter Stanek for fire safety consultation. (oma)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »