Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Posts Tagged ‘omaggio’

Concerto omaggio a Vasco Rossi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 maggio 2019

Palermo 16 maggio alle 21,30 al teatro Jolly in via Costantino Domenico 54 e il 17 maggio, sempre alle 21,30, al teatro Nelson Mandela in via Giuseppe Barone i musicisti Andrea Braido e Andrea Cucchia saranno lo spettacolo puro del doppio concerto omaggio a Vasco Rossi. I due, accompagnati dai Colpa D’alfredo, unica band siciliana riconosciuta dal “Blasco”, attraverseranno musicalmente l’intera storia di Vasco Rossi.Il chitarrista Andrea Braido è un poliedrico musicista capace di suonare anche basso, batteria e percussioni e che annovera tantissime collaborazioni tra cui Patti Pravo, Mina, Ramazzotti, Celentano, Ligabue e tanti altri. Il sassofonista Andrea Innesto, detto “Cucchia”, è un collaboratore storico di Vasco Rossi da più di trent’anni e di tanti artisti famosi tra cui Loredana Bertè, Gianni Morandi e Biagio Antonacci.I biglietti in entrambi gli appuntamenti si possono comprare al botteghino dei due teatri o online al costo di 20 euro, inclusi diritti di prevendita.Il concerto è organizzato da In the Spot Light.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una grande festa in omaggio ad Alda Merini

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 marzo 2019

Roma Giovedì 21 marzo 2019 a partire dalle ore 18:00 Libreria Eli Viale Somalia 50. Sarà la giornata mondiale della Poesia e anche la ricorrenza della nascita di Alda Merini. Due occasioni che hanno spinto il mensile “Leggere:tutti” e la Libreria Eli, nuovo grande spazio culturale della Capitale ad organizzare a Roma un evento assolutamente in controtendenza rispetto alla realtà di oggi: in un mondo “urlato”, caratterizzato dal culto dell’immagine, dell’apparire, giocato sul presente e sulla presenza, non solo fisica ma soprattutto sui social (Twitto, quindi sono!), la Poesia è una necessità, una reazione a ciò che distrae dall’essenziale portandoci nel fondamentale spazio della riflessione. “Per noi SOCIAL – indica Sergio Auricchio di “Leggere: tutti” – vuol dire socialità, tra persone fisicamente vicine e non estranee e lontane: per questo invitiamo tutti i partecipanti a non usare i social durante l’incontro. I protagonisti in una sorta di happening saranno i Poeti, ma non solo: saranno coinvolti attori, scrittori, cantautori, musicisti tutti ci porteranno dei regali e loro stessi, donando, li riceveranno. Abbiamo bisogno di Poesia!”.
Durante la serata, presentata da Gino Manfredi, “regaleranno” al pubblico le loro poesie, lette ed interpretate, dai seguenti autori: Simone Di Biasio, Marco Giovenale, Daniela Attanasio, Franco Buffoni, Nicola Bultrini, Silvia Bre, Claudio Damiani, Ennio Cavalli, Michela Zanarella e Ginevra Lilli. Ad integrare questa “mise en poésie” accompagnata musicalmente da Oscar Bonelli, ci saranno performance trasversali e presentazioni di nuovi progetti. Di questa originale maratona faranno parte: Tiziana Bagatella (Omaggio ad Alda Merini); Mimmo Locasciulli (Poesia e Canzoni d’Autore); Annalisa Nicastro (Lancio del concorso Poetry Card); Antonio Paolini (Degustazione di vini e Poesie); Gianni Zagato (La Poesia nelle opere di Rossini); Fiorella Cappelli (La Poesia In Vernacolo); Flaminia Cruciani (Lezioni di Immortalità: la Poesia dell’Archeologia), Lucilla Noviello (In occasione della X edizione della nave dei libri per Barcellona: Le rose e le parole).
In tale ambito sarà anche presentato il calendario della decima edizione dell’iniziativa “Una Nave di Libri per Barcellona”, in programma dal 20 al 25 aprile su una delle navi ammiraglie della Grimaldi Lines. La partecipazione è gratuita. http://www.leggeretutti.it

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Omaggio a Herbert Pagani

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 febbraio 2019

Milano 17 febbraio 2019 ore 21 Teatro Litta – Corso Magenta 24, con Ketty Di Porto (attrice), Vincenzo de Michele (cantante), Luca Guiducci (chitarra), Riccardo Viscardi (violoncello). Lo spettacolo ideato da Ketty Di Porto con la collaborazione di Paola Traverso, è un omaggio a Herbert Pagani, già replicato più volte a Roma e nel Lazio, è un ritratto del cantautore, pittore, scultore, poeta Herbert Pagani.
Nato a Tripoli nel 1944 da una famiglia ebraica, vissuto fra Milano e la Francia, diventando popolare in entrambi i paesi e morto a soli 44 anni; la sua peculiare storia di vita lo ha reso sensibile a diverse tematiche, quali, ad esempio, l’immigrazione, la discriminazione nei confronti delle minoranze, il pregiudizio verso il diverso in generale e l’ebraismo in particolare, tematiche che impregnano i suoi testi di una rara umanità capace di svelare la complessità delle realtà che descrive. Lo spettacolo che propone un percorso attraverso i brani e le parole dell’autore diventa, quindi, il pretesto, non solo per celebrare un grande artista ingiustamente dimenticato ma anche e soprattutto, per proporre, in un originale mix di cabaret e poesia un messaggio di profonda umanità, tolleranza e intelligenza che possa incitare a superare le grettezze e le paure che la società, allora come oggi, ci impone. Pagani è stato uno degli artisti più versatili mai comparsi sulla scena, e partendo da materiali autografi di vario tipo, Ketty Di Porto, che è anche voce narrante, ci accompagna attraverso la sua vita.Fra musica e parole riscopriamo i suoi testi, e risentirlo a oltre 30 anni dalla sua morte ci mostra quanto lontano corresse il suo sguardo e quanto profetiche siano state molte sue parole.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Omaggio ai Genesis con il tributo degli Oberon

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 febbraio 2019

Palermo 20 marzo alle 21 al Teatro Jolly in via Domenico Costantino 54 sul palco gli Oberon, capitanati da Joshua Ross, suoneranno brani tratti dall’album “Seconds out” del 1977. Con questo album i Genesis cercarono di concentrare il meglio della produzione precedente alla partenza di Peter Gabriel, con le prime due fatiche successive, “A Trick of the Tail” e “Wind & Wuthering”.Il live si caratterizzerà per grande potenza e compattezza, garantite sul palco dalla presenza di una sezione ritmica formata da due batterie, come nella versione originale.Il biglietto di ingresso costa 15 euro, inclusi diritti di prevendita. I ticket si possono comprare direttamente al botteghino del teatro. Per ulteriori informazioni si può contattare lo 091 637 6336. Il concerto è organizzato da In the Spot Light.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Omaggio a Lucio Dalla

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 gennaio 2019

Palermo lunedì 4 marzo alle 21 al Teatro Jolly in via Domenico Costantino 54. È una serata speciale quella della band tributo Lucio Dalla, che festeggia due anni di attività musicale, sempre all’insegna di uno dei più grandi cantautori italiani, con uno show intitolato “Omaggio a Lucio”. La band suonerà i più grandi successi di Dalla – che il 4 marzo 2018 avrebbe compiuto 76 anni – nei suoi arrangiamenti originali, con una formazione speciale. Sul palco, il leader della band Giovanni Buttice e gli altri musicisti si faranno infatti affiancare da Ricky Portera e Germano Seggio. Portera suonerà i brani di Dalla, ma anche quelli degli Stadio, band di cui è stato fondatore e che per anni ha accompagnato Lucio Dalla in tour. In scaletta: “Caruso”, “Attenti al lupo”, “Canzone” e tanti altri brani.
I biglietti costano da 15 a 18 euro, compresi di prevendita e si possono comprare al botteghino del teatro, dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 13 e dalle 16,30 alle 19,30 e sul sito http://www.teatrojolly.eu.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Omaggio a Roma” di Daniel Buren

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 novembre 2018

Roma Venerdì 9 novembre ore 12 Teatro Quirinetta, via Marco Minghetti 5 presentazione dell’opera commissionata a Daniel Buren per la Città di Roma intervengono Daniel Buren e Salvatore Leggiero. L’opera monumentale -circa 300 metri quadri- è stata ideata dall’artista su commissione della Leggiero Real estate per la parete esterna di PALAZZO DE ANGELIS, in via delle Muratte a Roma, che diventerà il primo hotel 5 stelle in Italia della prestigiosa catena IBEROSTAR.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Locarno Festival omaggia i fratelli Taviani

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 giugno 2018

Locarno. La 71esima edizione del Locarno Festival si terrà dal 1° all’11 agosto. Il Locarno Festival renderà omaggio durante la sua 71esima edizione alla straordinaria carriera dei fratelli Taviani ricordando Vittorio, scomparso lo scorso aprile. Paolo Taviani, il regista e sceneggiatore italiano, sarà ospite in Piazza Grande. L’omaggio sarà accompagnato dalla proiezione della versione restaurata del film Good morning Babilonia (1987) realizzata dalla Cineteca nazionale (CSC) e dall’Istituto Luce-Cinecittà.Autori di un linguaggio dalle profonde sfumature poetiche e politiche, i fratelli Taviani hanno scritto alcune delle pagine più significative del cinema italiano. Due maestri che fin dagli anni Sessanta hanno dato vita a un cinema impegnato e allo stesso tempo poetico, raccontando storie vere, intessute di contraddizioni, capaci di portare all’attenzione del pubblico temi fondamentali di impegno politico e civile. Un talento, quello dei fratelli Taviani, che Locarno ha conosciuto per la prima volta nel 1974 (San Michele aveva un gallo), poi nel 1982 (La notte di San Lorenzo), e che ha segnato profondamente la storia del Festival. Paolo e Vittorio Taviani esordiscono dietro la macchina da presa nel 1954 realizzando una serie di documentari a sfondo sociale. È di questo periodo il cortometraggio San Miniato, luglio ’44, girato con la collaborazione di Cesare Zavattini. Successivamente dirigono insieme a Joris Ivens L’Italia non è un paese povero (1960). Il debutto sul grande schermo avviene nel 1962, quando i Taviani e Valentino Orsini firmano il lungometraggio Un uomo da bruciare, con Gian Maria Volonté, una riflessione politico-sociale ispirata alla figura di Salvatore Carnevale, un sindacalista siciliano ucciso dalla mafia. Da quel momento i Taviani firmano insieme una lunga filmografia, che parte da I sovversivi (1967) e Sotto il segno dello scorpione (1969), un intenso sodalizio che li accompagnerà lungo tutta la loro carriera. Negli anni successivi si aprono a nuove ricerche stilistiche e per i due fratelli arriva il momento dei riconoscimenti internazionali: San Michele aveva un gallo (1972) e Allonsanfàn (1974), con Marcello Mastroianni e Lea Massari, vengono selezionati alla Quinzaine des Réalisateurs al Festival di Cannes, ma è con Padre Padrone (1977), tratto dall’omonimo romanzo di Gavino Ledda, che conquistano la Palma d’Oro e il Premio della Critica: a premiarli è il presidente della giuria Roberto Rossellini mentre in Italia viene loro assegnato un David Speciale e un Nastro d’Argento. Dopo Il prato (1979) i fratelli Taviani dirigono un’altra importante pellicola, La notte di San Lorenzo (1982), un affresco della campagna Toscana ai tempi della Seconda Guerra mondiale. Il film, mostrato a Locarno in Piazza Grande, è la prima occasione di collaborazione con Nicola Piovani e fa conquistare ai due autori toscani il Gran Prix a Cannes, David e Nastri d’Argento per la regia e la sceneggiatura. Nel 1984 i due registi si dedicano a un altro adattamento di un’opera letteraria, Kaos (1984), tratto dalle Novelle per un anno di Pirandello, che vince il David di Donatello per la migliore sceneggiatura. Due anni più tardi ricevono il Leone d’oro alla carriera in occasione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, mentre nel 1987 si affacciano al panorama internazionale con Good morning Babilonia, la storia di due fratelli toscani che partono per gli Stati Uniti in cerca di fortuna. Ambientati nel passato anche Il sole anche di notte (1990), Fiorile (1993), Le affinità elettive (1996), Tu ridi (1998). In seguito i due registi si avvicinano al mondo televisivo: sono di questo periodo Resurrezione (2001) e Luisa Sanfelice (2004). Proseguono anche gli adattamenti letterari: La masseria delle allodole (2007) e Maraviglioso Boccaccio (2015). Nel 2012 i Taviani tornano a Berlino con Cesare deve morire, il film si aggiudica l’Orso d’Oro, vincendo anche il David di Donatello per la miglior regia e per il miglior film. L’ultimo lavoro pensato a due è del 2017, Una questione privata, firmato solo da Paolo Taviani a causa delle condizioni di salute del fratello Vittorio. L’ultima collaborazione dopo una vita trascorsa insieme che segna la chiusura di un cerchio e che lascerà un profondo vuoto nel panorama del cinema internazionale.Carlo Chatrian, Direttore artistico del Locarno Festival: “Tra i tanti i film che meriterebbero di essere proiettati per celebrare la straordinaria carriera dei fratelli Taviani Good morning Babilonia, film in costume che collega la bellezza dalle cattedrali italiane con il nascente cinema nella costa ovest americana, ha oggi – in un’epoca cui l’arte del cinema sembra farsi immateriale – un sapore particolare. Non è solo un omaggio alla grande tradizione delle botteghe italiane, ma anche a un modo di intendere il cinema che sapientemente integra l’artigianato in una visione artistica collettiva. Penso che, insieme a una posizione etica mai venuta meno, questa sia una dimensione del lavoro dei due artisti italiani che vada giustamente ricordata. Sono dunque particolarmente felice e onorato di poter accogliere Paolo Taviani per ricordare lo splendido contributo che insieme al fratello Vittorio ha dato a quel cinema senza età celebrato ogni anno a Locarno”.Paolo Taviani riceverà l’omaggio del Locarno Festival in Piazza Grande, l’omaggio sarà accompagnato dalla proiezione in prima mondiale della versione restaurata di Good morning Babilonia (1987), realizzata dalla Cineteca nazionale (CSC) e dall’Istituto Luce-Cinecittà.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Serata in omaggio al noto scrittore e filosofo ungherese Béla Hamvas

Posted by fidest press agency su martedì, 22 maggio 2018

Roma Mercoledì 30 maggio p.v. presso l’Accademia d’Ungheria in Roma (Palazzo Falconieri – Via Giulia, 1) alle ore 19.00 si terrà una Serata in omaggio al noto scrittore e filosofo ungherese Béla Hamvas (1897-1968) , in occasione del cinquantenario della sua morte.
Nell’ambito della serata organizzata in collaborazione con il Comune di Balatonfüred, verrà presentato il volume Alberi di Béla Hamvas (Editio M, traduzione di Claudio Mutti) da Géza Szőcs poeta, Presidente del PEN Club Ungherese e Tommaso Kemény, poeta, traduttore. Lettura a cura di Carla Romanelli. All’evento seguirà un breve concerto del noto chitarrista ungherese Ferenc Snétberger.
La commemorazione alle ore 20.00 proseguirà sul Piano Nobile del Palazzo Falconieri con l’inaugurazione di due mostre :I nostri amici, gli alberi – Hamvas e Hollán – grafiche di Sándor Hollán e Gli alberi eroici – fotografie di Zsolt Számódy.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Serata in omaggio all’attrice ungherese Zita Perczel

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2018

Roma Giovedì 17 maggio p.v. presso l’Accademia d’Ungheria in Roma (Palazzo Falconieri – Via Giulia, 1) alle ore 19.30 si terrà una Serata in omaggio alla nota attrice ungherese Zita Perczel, in occasione del centenario della sua nascita. Nell’ambito della serata verrà proiettato il film documentario “Az ismeretlen Perczel Zita/La sconosciuta Zita Perczel” (2016) di Ferenc András
(in lingua originale ed in italiano con sottotitoli in inglese), cui seguirà un dibattito con András Ferenc (regista), Judit Bárdos (critico cinematografico), Áron Sìpos (produttore) durante il quale verranno ricordate la vita e l’opera della Perczel con particolar attenzione al suo periodo romano. Come è risaputo, la nota attrice ungherese Zita Perczel, diva del cinema ungherese degli anni ’30, del periodo dei telefoni bianchi, nonché del cinema francese; nel 1964, dopo Hollywood, Parigi e Madrid si trasferì a Roma, dove visse per decenni nel quartiere Trastevere. A Roma ebbe solo pochi ruoli, tuttavia nel periodo romano riuscì a rientrare, dopo una lunga assenza, nel circuito intellettuale magiaro grazie all’Accademia d’Ungheria in Roma di cui fu un’assidua frequentatrice, nonché per via degli intellettuali ungheresi borsisti e non che all’epoca soggiornarono a Roma e che lei accolse a casa sua. Negli anni ’80 la Perczel venne riscoperta in Ungheria e fino alla sua morte avvenuta nel 1996, fece la pendolare tra la città eterna e Budapest, dove prese parte a numerosi film, di registi di un certo spessore, tra cui Márta Mészáros (Due donne un erede,1980).
L’evento organizzato dall’Accademia d’Ungheria in Roma in collaborazione con l’Accademia Ungherese delle Arti e la famiglia Perczel, alle ore 21.00 si concluderà con lo spettacolo/recital “A Meseautó magányos utasa/Il passeggero solitario della macchina da sogno” (in lingua ungherese con sottotitoli in inglese). Interprete: Ágnes Jókai, musica: Dániel Dobri.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Casa del Cinema rende omaggio alla diva Audrey Hepburn

Posted by fidest press agency su sabato, 20 gennaio 2018

audrey hepburnRoma 20 gennaio 2018 Casa del cinema Largo Marcello Mastroianni, 1 Ore 16.30 Sala Deluxe | Cenerentola a Parigi (Funny Face), S. Donen, USA, 1957, 103’, v.o.sott.ita seguire (ore 18.00 circa) presentazione del libro Audrey Hepburn. Immagini di un’attrice di Margherita Lamesta Krebel
Oltre all’autrice presenzieranno all’incontro Marco Solfanelli (editore Tabula Fati), Maria Barresi (giornalista Rai TG1), Enrico Magrelli (critico cinematografico Hollywood Party), Roberto Mostarda (giornalista Wall Street International, già conduttore Giornale Radio Rai), Andrea Minuz (docente di Storia del Cinema presso La Sapienza Università di Roma) e Stefano Dominella (presidente Maison Gattinoni). La figura della Hepburn ancora oggi riecheggia in modo potente e trasversale. Tutti conoscono la sua straordinaria influenza nel mondo della moda, divenuta simbolo universale di bellezza e stile, ma poche volte sono stati messi in risalto il suo talento e le sue eccezionali capacità interpretative. Un originale animale scenico che l’American Film Institute ha definito “la terza più grande attrice di sempre”. Premio Oscar al debutto come protagonista in Vacanze Romane, è stata un esempio davvero singolare di carriera, in cui il numero dei film girati è pari al numero dei suoi film di successo.
Attraverso il fil rouge di quattro passaggi – innocenza, metamorfosi, moda e maturità – l’autrice ha voluto testimoniare la meravigliosa avventura cinematografica dell’interprete, focalizzando l’analisi sull’acting, senza trascurare la sua allure da diva iconica, capace di affascinare anche al di là della sua bravura. Arricchito dall’uso insolito di tavole-disegno, il libro presenta due inediti: una chiacchierata con il Prof. Andrea Dotti, secondo marito di Audrey Hepburn, e un’intervista a Giancarlo Berardi, ideatore di Julia, fumetto del 1998 con protagonista una detective di successo ispirata, nei lineamenti del volto, alla diva Audrey.
L’ottica saggistica del testo – favorita dalla formazione trasversale dell’autrice, che abbraccia cine-ma, moda e recitazione – dialoga con l’approccio passionale dell’autrice, per regalare a tutti la possibilità di apprezzare l’avventura artistica e umana di questa magnifica star.Margherita Lamesta Krebel, giornalista-pubblicista, scrive di cinema, teatro, arte e moda. Laureata in Lettere presso La Sapienza, ha seguito seminari sulla scrittura cinematografica con Vincenzo Cerami, Suso Cecchi D’Amico e Furio Scarpelli, a cura del prof. Orio Caldiron. Giorgio Strehler, Bruce Myers, Greta Seacat, Peter Brook, Michael Margotta, Arnaldo Ninchi, Carl Anderson, Riccardo Biseo, Cathy Marchand, Terry Taylor sono stati i suoi principali maestri nell’approccio alla performance recitativa.(foto: audrey hepburn)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Totò a prescindere – Omaggio a Totò

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 novembre 2017

Toto1Roma Teatro Trastevere via Jacopa da Sette Soli 2 dal 21 al 23 novembre ore 21.00. Nell’ambito delle celebrazioni che si tengono a Roma in occasione del cinquantenario della scomparsa del grande Antonio de Curtis, in arte Totò, delle quali l’epilogo è rappresentato dalla mostra monumentale Totò Genio voluta dall’Associazione Antonio de Curtis, organizzata da Alessandro Nicosia, che l’ha curata con Vincenzo Mollica, in collaborazione con le maggiori istituzioni culturali del paese,(l’Istituto Luce, il Polo Museale della Campania, la RAI, la SIAE, e grazie al fattivo contributo di Rai Teche e dell’Istituto Centrale per i beni sonori ed audiovisivi del MiBACT), attualmente ospitata fino al 18 febbraio 2018 al Museo di Roma In Trastevere, dopo il debutto di grande successo a Napoli e il passaggio a Lugano, si inserisce la nuova edizione dello spettacolo “Totò?! … A prescindere!!!” Il viaggio di Antonio De Curtis tra miseria e nobiltà di Lucia Marchi, già vincitore nella I edizione del Premio Antonio De Curtis 2008, presentato presso il Teatro Trastevere.
Toto2Lo spettacolo affronta in chiave psicologica l’artista Antonio de Curtis, e gli permette di compiere una ricerca introspettiva e un confronto con la maschera da lui magistralmente creata ed interpretata, in modo da diventare un mito per le generazioni succedutesi nel tempo. Nell’allestimento della rappresentazione in scena al teatro Trastevere si evidenzia la profonda scissione tra l’uomo e il personaggio, tra il principe raffinato e la marionetta un po’ sguaiata, tra il poeta sentimentale e il personaggio comico, e l’interpretazione a più voci effettuata da Gennaro Momo – che interpreta l’uomo e la maschera – supportata in maniera nuova e singolare da video e audio interattivi reperiti dagli archivi storici, fa sì che Antonio de Curtis sia veramente presente tra gli spettatori con la sua grande sensibilità e la sua straordinaria arte.
La duttilità dell’animo e le differenti corde vocali sono eccellentemente interpretata da Gennaro Momo, che in questa ottima rivisitazione del personaggio ammalia il pubblico, non solo con la vivacità del totò6ricordo ma anche con un’estrema padronanza del linguaggio poetico. Molto interessante è anche la partecipazione versatile e sensibile di Giovanna Cappuccio – la tessitrice – che ordisce in maniera sapiente la trama narrativa e si alterna con Giulio Eccher – il Pulcinella – che ha il compito di rappresentare le mille coloriture dell’anima napoletana con la sua spontanea serenità.
Una particolare menzione al maestro Fabrizio Masci che rielabora con grande abilità e in maniera assolutamente originale le musiche che compongono lo spettacolo, e le propone dal vivo.
La narrazione fluida e accattivante porta lo spettatore a sentire vibrare la stessa voce di Antonio De Curtis raccontare il suo viaggio esistenziale tra miseria e nobiltà.
Il passare del tempo ha dimostrato ancora con più forza la profonda umanità di Antonio de Curtis, scrittore romantico e principe innanzitutto nell’animo e la grandezza interpretativa dell’attore che con Totò ha sapientemente plasmato su di sé un doppio con vita autonoma e successo unico nel panorama dello spettacolo, permettendo di essere considerato ancora oggi un autentico genio di intramontabile modernità. (foto: totò)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Omaggio a Simone Veil

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 luglio 2017

strasburgo-parlamento-europeoIl Parlamento europeo renderà omaggio a Simone Veil, primo Presidente del Parlamento eletto con suffragio diretto nel 1979, martedì a mezzogiorno a Strasburgo.Il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani segnerà l’inizio dell’omaggio dell’Aula alla politica liberale francese con una dichiarazione. L’intervento del Presidente sarà seguito da un breve video e da un elogio di Guy Verhofstadt, leader del gruppo liberale, di cui Simone Veil era membro. L’inno europeo concluderà il tributo.Mercoledì, Il Presidente Tajani parteciperà, a nome dell’istituzione, al funerale che si terrà a Parigi. Simone Veil è deceduta il 30 giugno scorso. Tra il 1979 e il 1993 è stata membro del Parlamento europeo e dal 1979 al 1982 ha ricoperto la carica di Presidente. Dal 1984 al 1989 ha guidato il gruppo liberale. Nel 1981 Veil ha vinto il Premio Charlemagne, un premio che onora i contributi dei singoli individui all’unità europea.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cinema: Omaggio a Andrzej Zulawski

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

Andrzej ZulawskiAndrzej Zulawski2Milano dal 14 giugno al 2 luglio al Cinema Spazio Oberdan Piazza Oberdan Sei i lungometraggi in rassegna, fra i quali l’ultimo lavoro di Zulawski, Cosmos, Pardo d’Oro per la miglior regia al festival di Locarno 2015 e che presentiamo in anteprima italiana. Cosmos, tratto dall’omonimo romanzo joyciano di Witold Gombrowicz, ha rappresentato per Zulawski il ritorno al cinema dopo 15 anni di assenza. Un film sciarada, un mosaico di citazioni cinematografiche, letterarie, teatrali il cui linguaggio rimanda al surrealismo storico e al teatro dell’assurdo.Regista e scrittore, Zulawski mosse i primi passi al fianco del maestro Andrzej Waida, ma ben presto trovò una sua personalissima vena creativa che lo condusse a firmare un Andrzej Zulawski1cinema di carne e sangue, ricco di fantasia e sensualità femminile (spesso incarnata dalla sua attrice-musa, Sophie Marceau, anche sua moglie nella vita), nutrito di suggestioni letterarie e impegno civile, coerente con lo spirito dissacrante di un autore deciso fino all’ultimo a osare e sperimentare nuovi e temerari percorsi estetici. Completano la personale dell’autore L’importante è amare (1975) con protagonista Romy Schneider; il visionario Possession (1981), con cui ottenne il primo successo commerciale; La Femme publique (1984) con Valerie Kaprinski, aspirante attrice in un universo dove l’eccesso e la provocazione sono la norma; L’amour braque – L’amore balordo (1985), film in cui lanciò Sophie Marceau; La Fidélité (2002), adattamento in chiave moderna di «La Principessa de Cléves» di Madame de La Fayette. Biglietto d’ingresso intero: € 7,50 Biglietto ridotto con Cinetessera e studenti universitari: € 5,50 (foto: Andrzej Zulawski)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Omaggio a Vanni Viviani”

Posted by fidest press agency su domenica, 30 aprile 2017

OLYMPUS DIGITAL CAMERALa Casa Museo Sartori di Castel d’Ario (Mantova) in via XX Settembre 11/13/15, dal 30 Aprile al 28 Maggio 2017 presenta la mostra antologica “Omaggio a Vanni Viviani”.
La mostra allestita al primo piano di Casa Museo Sartori, a quindici anni dalla scomparsa del maestro, gode dei patrocini di Provincia di Mantova, Comune di Castel d’Ario, Comune di Mantova, Pro Loco di Castel d’Ario. La mostra “Omaggio a Vanni Viviani” si inaugura Domenica 30 Aprile alle ore 11.00, con interventi di Arianna Sartori e Vincenzo Bruno curatrici della mostra e del catalogo, Daniela Castro Sindaco di Castel d’Ario e Maria Gabriella Savoia di ‘Casa Museo Sartori’. Per l’occasione è stato edito un catalogo con testo di Francesco Martani.
Scrive tra l’altro Francesco Martani: “Chi conosce le opere di Vanni Viviani pensa subitamente alla “pomaria”, alle mele, ai pom, come soleva riferire l’artista; ma chi l’ha conosciuto, come il sottoscritto, lo ricorda e ne parla diversamente. Quelle mele rappresentano per lui solamente variabili di possibili riferimenti culturali. Io l’ho conosciuto molte volte nelle ore pomeridiane in via Belle Arti a Bologna, poco distante dall’Accademia, nella città di Morandi, ove egli aveva un amico caro: Concetto Pozzati, pure artista. Noi due, mantovani, mangiavamo spesso assieme un pezzo di pane, negli intervalli pomeridiani, e ci soffermavamo su varie memorie della nostra terra, alle radici della nostra natura umana.Le mele, le spighe di grano, o rami qualunque, Vanni Viviani li osservava, e spesso li raccoglieva e poi a casa, nel suo studio, li applicava con la colla, su un supporto di legno, fissandole con sostanze conservanti per creare delle icone, volute metamorfiche e metafisiche.” (foto: viviani)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le Donne latine hanno reso omaggio a Minerva

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 aprile 2017

donne latinedonne latine1Roma. E’ stata un’emozione grandissima e profonda per i partecipanti all’edizione 2017 del Corteo “Le donne latine rendono omaggio a Minerva”. Si tratta di una toccante manifestazione che il Gruppo Storico Lavinium dell’Ass. Tyrrhenum promuove ogni anno in occasione del compleanno del Museo. Un corteo di donne, con i costumi dell’Antico Lazio, ha portato una serie di offerte davanti alla Minerva Tritonia, la splendida statua di culto esposta al Museo Archeologico “Lavinium”, a Pratica di Mare. La musica ha accompagnato il corteo mentre veniva recitato in latino il brano di Virgilio che descrive quando la Regina Amata, durante la guerra tra Latini e Troiani, si reca con le donne di Laurentum presso il Santuario di Minerva. Il corteo quest’anno purtroppo è dovuto partire dal cancello di Pratica di Mare e non dall’interno del Borgo, come era tradizione ogni anno, per un collegamento simbolico tra la storia antica e il nostro presente, a causa dei lavori in corso. La speranza è che iI Borgo, dove sorgeva l’acropoli della città di Lavinium, ritorni al più presto fruibile dalla cittadinanza. Il pubblico è stato coinvolto, partecipando attivamente con fronde di alloro e lanciando petali al passaggio delle donne. La manifestazione ha avuto il patrocinio gratuito del Comune di Pomezia. Si ringraziano la Direttrice, i funzionari e i responsabili del Museo Archeologico “Lavinium” per la collaborazione. Il successo dell’iniziativa è un trampolino di lancio per le nuove attività che attendono il Gruppo Storico Lavinium: il Corteo del Natale di Roma, le Feriae Latinae, lo Sbarco di Enea, etc. (foto: donne latine)

Posted in Recensioni/Reviews, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Omaggio a Jorge Luis Borges

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 dicembre 2016

Roma Lunedì 5 Dicembre 2016, ore 11:00 / 6 Dicembre 2016 Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere, Sala Ignazio Ambrogio Via Valco di S. Paolo 19, secondo piano. Per ricordare i trenta anni dalla scomparsa dello scrittore argentino Jorge Luis Borges, l’Ambasciata della Repubblica Argentina in Italia e il Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere hanno organizzato due incontri con scrittori argentini e italiani che illustreranno la figura e l’eredità culturale di Borges.
Nel corso del primo incontro, il Magnifico Rettore prof. Mario Panizza e S.E. Tomás Ferrari, Ambasciatore della Repubblica Argentina in Italia, firmeranno il rinnovo dell’accordo relativo alla Cattedra Argentina all’interno delle cui attività è inserito l’evento.
Parteciperanno inoltre il Prorettore alle Relazioni Internazionali, prof. Vincenzo Mannino, e il Direttore del Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere, prof. Luca Pietromarchi. Entrambi gli incontri saranno coordinati dalla prof.ssa Camilla Cattarulla.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Omaggio a Gene Kelly

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 gennaio 2016

TAKE ME OUT TO THE BALL GAME, Gene Kelly, 1949

TAKE ME OUT TO THE BALL GAME, Gene Kelly, 1949

Studio Universal (Premium Mediaset DT) celebra Gene Kelly, attore regista coreografo e ballerino per i 20 anni dalla scomparsa con una maratona di suoi film, martedì 2 febbraio dalle 10.55 alle 20.25.
Si parte con Due marinai e una ragazza (1945) di George Sydney per proseguire con Facciamo il tifo insieme (1949) di Busby Berkeley, Un giorno a New York (1949) di Stanley Donen e Gene Kelly, Un americano a Parigi (1951) di Vincente Minnelli e Cantando sotto la pioggia (1952) di Stanley Donen e Gene Kelly.Gene Kelly, nome completo Eugene Curran Kelly (Pittsburgh, 23 agosto 1912 – Beverly Hills, 2 febbraio 1996), è stato un ballerino, attore, cantante, regista, produttore cinematografico e coreografo statunitense.
Esordisce a Broadway nel 1938 come ballerino di fila mentre 2 anni dopo è coreografo e protagonista del musical Pal Joy. Approda a Hollywood nel 1942 a fianco di Judi Garland e nel 1945 ottiene la sua prima nomination all’Oscar per Due marinai e una ragazza, in coppia con Frank Sinatra. Nel 1946 balla con il rivale Fred Astaire, in Ziegfield Follies, nel 1949 interpreta Facciamo il tifo insieme sempre con Sinatra e Esther Williams per poi dirigere e recitare Un giorno a New York. Poi i due capovalori: il classico Un americano a Parigi (1951), vincitore di 6 premi Oscar, e l’indimenticabile Cantando sotto la pioggia (1952) diretto da Stanley Donen. Nel 1951 Kelly venne insignito di un Oscar onorario “in apprezzamento della sua versatilità come attore, cantante, regista e ballerino, e in particolare per i suoi spettacolari successi nell’arte della coreografia cinematografica”. Il premio gli venne nuovamente consegnato durante la cerimonia degli Academy Awards del 1984, dopo che la statuetta andò perduta in un incendio che aveva distrutto la residenza dell’attore l’anno precedente.
Nel 1956 vinse un Orso d’Oro al Festival di Berlino per il film Trittico d’amore, mentre nel 1960 gli venne conferita la Légion d’honneur dal governo francese. Ottenne anche un premio alla carriera dall’American Film Institute nel 1985 e, nel 1994, fu insignito della National Medal of Arts dal Presidente Bill Clinton, ma all’epoca le sue cattive condizioni di salute non gli consentirono di ritirare di persona l’onorificenza. (foto: Gene Kelly)

Posted in Cronaca/News, recensione, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Omaggio a Ennio Morricone

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2015

morriconeMontegrotto terme Sabato 1 agosto alle ore 21.15 Villa Draghi sarà la prestigiosa cornice per il concerto che l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta ha ideato quale OMAGGIO A ENNIO MORRICONE. In palcoscenico una grande orchestra di cinquanta elementi, diretta dal M° Diego Basso che ha curato la trascrizione di tutti i brani in programma, proporrà una rassegna dalle più celebri colonne sonore, selezionata tra le oltre 400 musiche da film che il maestro italiano ha composto.
Dalla lunga e incomparabile collaborazione con Sergio Leone fino alla produzione cinematografica più recente, le musiche raffinate e semplici insieme di Ennio Morricone sono un autentico vocabolario di suggestioni che è sempre suggestivo sfogliare con i tempi diversi delle sue composizioni, a volte liriche e a volte brillanti… Ma sempre emozionanti. Durante l’esecuzione dei brani verranno proiettate le immagini più significative dei film corrispettivi di cui sono colonna sonora, creando un commento musicale alle suggestioni profuse in sala attraverso uno schermo gigante. Il programma comprende brani da: Nuovo Cinema paradiso, Malena, The mission, Canone inverso, C’era una volta in America, La leggenda del pianista sull’oceano, C’era una volta il West, Giù la testa, Per un pugno di dollari, Per qualche dollaro in più. Biglietto di € 10,00 (foto: morricone)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Capri Hollywood omaggia Enzo Mirigliani e Miss Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 31 dicembre 2011

Capri, Campania, Italia

Image via Wikipedia

Nel corso della rassegna cinematografica dell’isola oggi si è tenuto un convegno dedicato alla bellezza e alle donne. Patrizia Mirigliani e le iniziative sociali del Concorso. Presente Stefania Bivone, Miss Italia 2011.«Parliamo di bellezza da molti anni. Mio padre Enzo Mirigliani ne parla dal 1959 ed io sono nata in questo contesto. Egli ricercava nella bellezza il senso della persona». Così Patrizia all’apertura del convegno che si è tenuto oggi a Capri, nell’ambito del “Festival Capri Hollywood”. Una giornata dedicata a Miss Italia, all’omaggio al patron scomparso a settembre, alle sue miss, alle donne e al loro ruolo nel mondo dello spettacolo, a quanto è difficile dimostrare che dietro la bellezza si nasconde il talento, la dedizione, la bravura.«Mio padre ha radicalmente trasformato negli anni il concorso, portandolo ad essere, nel bene e nel male, uno specchio del costume della società italiana al pari degli eventi più seguiti. È riuscito con il suo intuito e la sua caparbietà a realizzare qualcosa di unico», ha detto Patrizia.Accanto alla patron di Miss Italia, nel corso di un dibattito incentrato sulla bellezza sono intervenute l’attrice americana Shanyn Leigh («in America la bellezza non è così importante come in Italia, ma capisco che può aiutare ad affermarsi»), la modella e attrice rumena Madalina Ghenea, Lina Wertmuller che ha spiegato come spesso la bellezza può nuocere perché legata alla falsa concezione che sia l’unico pregio in una donna e Miss Italia in carica Stefania Bivone, che ha parlato del concorso come di un’opportunità seria di lavoro e del suo sogno di carriera: cantare. A moderare il dibattito Teresa Marchesi, giornalista del TG3.Questa sera sarà consegnato a Patrizia Mirigliani il “Capri People Award”, per l’attività portata avanti nel campo del sociale. L’ultima di queste iniziative è il Calendario fotobiografico 2012 “Donne che Vincono” realizzato da Miss Italia con Anmil e Inail per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla tutela della salute delle donne sul luogo di lavoro.Calendario che è stato presentato nel corso del convegno dalla stessa Patrizia Mirigliani insieme a Marcella Budello, una rappresentante delle 12 donne che hanno posato, insieme alle miss, sul set di Tiziana Luxardo. «Un’emozione indescrivibile– ha detto Marcella davanti ad una folla ghermita di grandi nomi del cinema e dello spettacolo –. Devo dire grazie alla sensibilità e alla forza di Patrizia Mirigliani, che (con alle sue ragazze) ha abbracciato senza mai titubare un progetto così grande».Nell’ambito della rassegna cinematografica Capri Hollywood lo spazio dedicato a Miss Italia si è inserito in una line di tre giorni dal titolo “Cinema e quote rosa: quali prospettive per le ragazze che sognano il grande schermo?”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Omaggio a Sandro Pertini

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

Sandro Pertini, President of the Italian Repub...

Image via Wikipedia

La UILS, nell’anniversario della Sua nascita (25.09.1896), vuole ricordare con profondo affetto e devozione Sandro Pertini che è stato e continua ad essere, in modo particolare per noi della UILS, un faro di luce a cui rivolgersi per illuminare questo periodo buio della nostra Repubblica; una Repubblica a cui invece uomini come Sandro Pertini hanno dato lustro ed hanno donato la loro vita affrontando innumerevoli sacrifici al fine di consentire alle generazioni future un avvenire migliore di quello vissuto da loro. Non vogliamo fare nessun commento sull’attuale situazione politica, diciamo solo che tutti dovremmo fare una attenta e responsabile riflessione su cosa sta accadendo nel mondo ed in particolare nel nostro Paese e su cosa fa la politica per alleviare i disagi che crescono giorno dopo giorno. Tutti abbiamo la nostra dose di responsabilità, ma le maggiori pesano sulla classe politica che, a nostro parere, anziché interessarsi dei problemi reali che soffocano il Paese (vedi la crescita economica e l’occupazione) si interessa dei fatti e della vita privata di uomini politici e in particolare del Presidente del Consiglio. Siamo certi che non siano queste le priorità che interessano i cittadini; crediamo invece che, in un periodo così delicato e fragile, essi reputino più urgente accantonare le polemiche e concentrasi sulle soluzioni da adottare per far uscire l’Italia dal collasso economico nel quale si trova a causa di speculatori senza scrupoli del capitalismo e questo soprattutto perché questa situazione di crisi danneggia in particolare i cittadini più deboli e più poveri. A nostro avviso oggi la politica non fa il proprio lavoro con il dovuto senso di responsabilità, così come invece avveniva quando i padri costituendi dedicavano la propria vita alla cosa pubblica per affrontare e risolvere di volta in volta i problemi che si ponevano e ostacolavano lo sviluppo della società. Nella prima Repubblica la politica si muoveva ed operava nell’interesse del Paese per dare prestigio all’Italia nel mondo e molte Nazioni della Comunità Europea prendevano ad esempio il nostro modello di vita e di sviluppo per importarlo nei loro Paesi; ed anche se alcuni politici operavano per propri interessi e per propri scopi elettorali, ciò che prevaleva nell’azione politica era pur sempre l’interesse collettivo e l’onore dell’Italia.
Pertini, in segno di devozione e di amore per il Paese, nelle sue visite ufficiali come primo gesto si inchinava di fronte alla nostra bandiera tricolore e con deferenza la baciava in segno di ossequio e di rispetto per il simbolo di unità del popolo Italiano.
Questa cultura e questi valori vanno via scomparendo e su di essi prevalgono invece soltanto interessi e vantaggi personali; ma per coloro che hanno vissuto quell’importante passato, come per noi della UILS, questa cultura e questi valori debbono essere ripristinati e mai dimenticati perché la libertà che oggi noi godiamo la dobbiamo ai sacrifici che uomini come Sandro Pertini hanno fatto dedicandosi con tutte le loro forze alla battaglia per la libertà, la democrazia e la giustizia; valori che per loro erano considerati anche al di sopra degli effetti più cari Per ricordalo con amore e devozione, in ossequio alla grandezza morale dei valori umani che ci a lasciato e per non dimenticare, vogliamo allegare a questo nostro messaggio il Discorso pronunciato da Sandro Pertini alla Camera dei Deputati nella seduta del 23 ottobre 1969 per commemorare, dopo il suo decesso, il parlamentare socialista e segretario nazionale della CGIL Fernando Santi. (Antonino Gasparo presidente UILS)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »