Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘open day’

L’Università di Parma è entrata in carcere, con un Open Day dedicato ai detenuti

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 Mag 2019

Parma. Dopo i saluti istituzionali da parte di Sara Rainieri, Pro Rettrice alla Didattica, Brunella Marchione e Sara Cametti della U.O. Comunicazione Istituzionale hanno illustrato agli oltre 50 detenuti presenti l’organizzazione dell’Università di Parma e l’ampia offerta formativa. A seguire, docenti di diverse aree hanno presentato i propri ambiti di insegnamento con brevi Seminari in pillola.Questo l’elenco delle presentazioni tenute dai docenti, coordinate dalla prof.ssa Vincenza Pellegrino, delegata del Rettore ai rapporti Università-carcere:
Alessandro Pagliara, docente di Storia: “I libri che io lessi per amore”: cosa si studia a Lettere?
Maria Candida Ghidini, docente di Letteratura: La letteratura come cura. Il caso del Dottor Živago di Boris Pasternak
Francesco Nonnis Marzano, docente di Zoologia: Le situazioni complesse della vita. La biologia animale tra evoluzione biologica ed evoluzione culturale
Gualtiero Rota, docente di Filologia: L’enigma Gesù
Roberto Pinzani, docente di Logica: Le origini del linguaggio
Paola Palanza, docente di Biologia: Quanto Contano le Madri? Effetti genetici e comportamentali della cura materna
Nadia Monacelli, docente di Psicologia: Nessuno si salva da solo. Le relazioni sociali come fonte di sicurezza
Dimitris Argiropoulos, docente di Pedagogia: La gentilezza come competenza. L’azione sociale ed educativa per e con le persone con disabilità”
Stefano Magagnoli, docente di Storia: Confini e attraversamenti nell’economia globalizzata: avvicinarsi alla Global History
Vincenza Pellegrino, docente di Sociologia: Immaginare il futuro. Utopie e distopie di oggi
L’incontro, cui ha partecipato il Direttore reggente degli Istituti penitenziari di Parma, dott.ssa Lucia Monastero, è stato organizzato anche grazie al coordinamento della dott.ssa Annalisa Andreetti, Responsabile amministrativa dell’Ateneo per le attività negli Istituti Penitenziari.
L’intento di fondo dell’Open Day non è stato solo quello di fornire informazioni tecniche su quali lauree e quali corsi si possano seguire, ma soprattutto di sensibilizzare le persone detenute sull’importanza dello studio, per un possibile lavoro futuro e più in generale per migliorare il proprio percorso personale, dotandosi di strumenti culturali e coltivando i propri interessi.
Dopo la stipula dell’accordo con gli Istituti penitenziari di Parma presentato il 4 dicembre 2018, l’Università di Parma sta lavorando alla costituzione di un vero e proprio Polo Universitario Penitenziario, che prevede lo sviluppo di diverse modalità di supporto agli studenti detenuti: dal tutoraggio in carcere ai colloqui con docenti, dai seminari con studenti iscritti alle facilitazioni per il pagamento delle tasse.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Modugno l’Open Day dedicato all’arte

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Modugno (Ba) Sabato 29 settembre apertura ore 17 via Roma 56 inizio dell’Open Day, saranno presenti insegnati altamente specializzati. Particolarità di questa accademia è il programma formativo finalizzato per tirar fuori l’artista che c’è in ognuno, in maniera professionale. Sono proposti corsi per cantanti, musicisti, attori e pittori, ma anche programma per cantante-attore, figura sempre più richiesta da registi teatrali e nel settore cinematografico.
saranno presenti insegnati altamente specializzati. Particolarità di questa accademia è il programma formativo finalizzato per tirar fuori l’artista che c’è in ognuno, in maniera professionale. Sono proposti corsi per cantanti, musicisti, attori e pittori, ma anche programma per cantante-attore, figura sempre più richiesta da registi teatrali e nel settore cinematografico.
“La dimora dell’arte è un contenitore culturale nel quale le arti si fondono. Noi offriamo la possibilità di mettere in evidenza il talento, coltivarlo e presentarlo al pubblico. Offriamo una formazione innovativa completa, cioè corsi multidisciplinari, che formano un artista a trecentosessanta gradi”.L’elevato livello didattico è garantito dalla supervisione della direttrice Sabrina Schiralli. Cantante, musicista e pittrice, laureata in pianoforte e oboe al Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari, oltre ad essere una talentuosa concertista molto attiva, è insegnante di musica nel pubblico e nel privato. Durante l’Open Day sarà proposto sia intrattenimento per grandi e piccini, sia la mostra dell’artista Paola Corallo.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Open Day dei Master del Dipartimento d’Architettura

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

Roma Lunedì 18 Dicembre 2017, ore 17:00 Dipartimento Architettura – Aula ErsochLargo G.B. Marzi 10 si terrà l’Open Day dei Master del Dipartimento di Architettura. Nell’occasione sarà possibile avere informazioni e parlare con i responsabili dei corsi.Saranno presentati i seguenti Master:
– Master di II livello in “Restauro architettonico e culture del patrimonio” (Direttore: prof.ssa E. Pallottino)
– Master biennale di II livello in “Culture del patrimonio. Conoscenza, tutela, valorizzazione, gestione” (Direttore: prof. D. Manacorda; vicedirettori: proff. E. Pallottino e C.M. Travaglini)
– Master di II livello “OPEN – Architettura del paesaggio” (Direttore: prof.ssa M.G. Cianci)
– Master interuniversitario di II livello “Progettazione Strutturale Avanzata secondo gli Eurocodici (EuroProject)” (Direttori: proff. C. Nuti e G. Monti)

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Open day master di II livello Digital Earth e Smart Governance

Posted by fidest press agency su domenica, 26 novembre 2017

carta geografica piccolaRoma Lunedì 27 Novembre 2017, ore 10:00 Dipartimento di Studi Umanistici – Laboratorio geocartografico “Giuseppe Caraci” Via Ostiense, 236 – piano terraOpen day del Master di II livello Digital Earth e Smart Governance. Strategie e strumenti GIS per la gestione dei beni territoriali e culturali, nel Laboratorio geocartografico “Giuseppe Caraci” dell’Università degli Studi Roma Tre. Un’ottima opportunità per conoscere le aziende partner del Master in cui svolgere lo stage e alcuni studenti di edizioni passate che ci racconteranno la loro esperienza con il Master e il mondo del lavoro.
Il Master si propone di fornire qualificate conoscenze sull’uso delle più moderne metodologie messe a disposizione dalla Geomatica (GIS, WebGIS, modellizzazione dei dati in 3D/4D, rilevamento GPS, Laser Scanner, UAV).Grazie alla collaborazione con Esri Italia SpA, nel percorso formativo del Master saranno previsti i corsi certificati da Esri che permetteranno di ottenere, oltre al titolo di Master, l’attestato di ESRI, riconosciuto a livello internazionale, di Utilizzatore desktop ArcGIS. http://www.labgeocaraci.it/mastergis

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Museo del Balsamico Tradizionale festeggia con un open day

Posted by fidest press agency su sabato, 25 novembre 2017

botti balsamicoSpilamberto (Modena)domenica 26 novembre è in programma un open day e dalle 10.30 alle 17.30 per tenere viva la tradizione del Balsamico, a costo zero, è partecipare alla festa di compleanno del Museo. L’ingresso al Museo è gratuito. Sarà possibile anche visitare l’Acetaia e partecipare a degustazioni guidate di Balsamico Tradizionale, insieme ai maestri della Consorteria; verrà proposta anche una dolce novità: i cioccolatini al balsamico tradizionale DOP della Pasticceria Turchi di Sestola, realizzati con l’aceto della Consorteria.
E’ un lungo percorso quello del Balsamico Tradizionale e della sua valorizzazione, proprio come i suoi tempi di invecchiamento: il cammino inizia con la nascita della Consorteria nel 1966, seguita da quella del Consorzio Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena; nel 2000 la certificazione DOP e nel 2001 nasce l’Associazione Museo dell’Aceto Balsamico Tradizionale, che il 24 novembre 2002 dà ufficialmente vita al Museo, all’interno della settecentesca Villa Fabriani di Spilamberto.Da 15 anni varcando la soglia di Villa Fabriani si entra in una dimensione temporale particolare, scandita dal trascorrere delle stagioni e legata all’invecchiamento dell’aceto secondo una sapienza plurisecolare. L’allestimento del Museo, molto caldo e scenografico, ricostruisce le diverse fasi di produzione del Balsamico, a partire dal vigneto fino alla storica acetaia della Consorteria, collocata nei solai della Villa che in passato ospitavano l’acetaia della famiglia Fabriani.
Un piccolo museo di provincia dedicato a un prodotto unico al mondo, che ha raggiunto risultati sorprendenti: in questi 15 anni il Balsamico Tradizionale ha richiamato a Spilamberto oltre 120mila visitatori, di cui il 40% stranieri, a cui vanno aggiunte le scuole in visita, le delegazioni straniere e i tour operator nazionali e internazionali. “Il Museo è cresciuto costantemente – spiega Gian Paolo Sala, Presidente dell’Associazione Museo dell’Aceto Balsamico Tradizionale – grazie all’ampliamento degli orari e dell’offerta, ma soprattutto grazie alle tante collaborazioni con le realtà culturali ed enogastronomiche del territorio, come il Museo Casa Artusi di Forlimpopoli, ambasciatore del nostro Balsamico Tradizionale nelle loro trasferte, e gli Ecomusei della Regione Emilia Romagna. Nel 2010, poi, è arrivato il riconoscimento di Museo di Qualità da parte dell’Istituto per i Beni Artistici e Culturali e Naturali dell’Emilia Romagna. Ma rimane ancora tanto da fare per portare la tradizione del Balsamico nel futuro e nel mondo”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

All’Università per Stranieri di Perugia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 Mag 2017

Università per Stranieri di PerugiaPerugia giovedì 25 maggio, con inizio alle ore 09:30, nella Sala Goldoni di Palazzo Gallenga dell’Università per Stranieri di Perugia Open Day delle Lauree Magistrali 2017. Si tratta dell’importante appuntamento, organizzato dal Servizio Orientamento dell’Università per Stranieri di Perugia, in cui saranno presentati i corsi di laurea magistrale.
Ad aprire i lavori della giornata sarà il Magnifico Rettore prof. Giovanni Paciullo che darà “la parola” ai docenti Stefania Spina, Enrico Terrinoni, Francesca Malagnini, Giovanna Zaganelli ed Emidio Diodato, per illustrare i percorsi formativi e gli sbocchi professionali dei corsi di laurea. Durante tutta la durata dell’evento lo staff del Servizio Orientamento, diretto da Rosanna Aldieri, sarà a disposizione dei presenti per illustrare tutte le opportunità offerte dall’Ateneo.L’Open Day delle Lauree Magistrali è ormai diventato un imperdibile incontro per gli studenti che stanno frequentando la triennale e per tutti quelli interessati a conoscere l’offerta formativa di secondo livello. Ed è anche un’opportunità per interagire con studenti, personale e tutor, incontrare docenti, raccogliere materiale sui corsi, informarsi sulle procedure di ammissione, ricevere consulenze di orientamento e avere informazioni sui servizi di Ateneo.Nella mattinata, a partire dalle ore 10.00 saranno presentati i corsi di Laurea magistrale in “Italiano per l’insegnamento a stranieri”; in “Promozione dell’Italia e del Made in Italy”; in “Traduzione e interpretariato per l’internazionalizzazione dell’impresa”; in “Comunicazione pubblicitaria, storytelling e cultura d’immagine”; in “Traduzione e interpretariato per l’internazionalizzazione dell’impresa” e in “Relazioni internazionali e cooperazione allo sviluppo”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli Open Day dell’Azienda Usl di Bologna

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 aprile 2017

bolognaBologna. Sono 6 gli Open Day dell’Azienda Usl di Bologna inseriti nel Festival della Scienza Medica, tutti in programma il 22 aprile. Si può scegliere di osservare le funzioni cerebrali con una Risonanza Magnetica di ultima generazione. O assistere alla simulazione del trattamento endoscopico di una calcolosi del coledoco da parte di una équipe che organizza il proprio lavoro con le tecniche di una squadra di basket. O ancora, dialogare con gli oculisti di educazione ai corretti stili di vita e prevenzione delle principali patologie dell’occhio. Si può scegliere di trascorrere alcune ore all’interno della Centrale 118 di Bologna, una delle più blasonate e tecnologiche d’Italia, o tra le provette del Laboratorio Unico Metropolitano che si muovono come vagoni ferroviari intelligenti senza alcun intervento del manovratore. O, infine, sperimentare la gestione di una intera casa attraverso un unico telecomando, attivabile con un impercettibile spostamento del capo. Un lungo viaggio tra le tecnologie che ci consentono di vivere più a lungo e meglio, anche quando alcune funzioni sembrano irrimediabilmente compromesse.
Nel dettaglio, porte aperte all’Area monumentale Roncati e al Polo multifunzionale per le disabilità Corte Roncati, alla Centrale Operativa 118 Emilia Est,alla Neuroradiologia dell’ISNB, alla Piastra Endoscopica dell’Ospedale Maggiore, al Laboratorio Unico Metropolitano, all’Oculistica dell’Ospedale Maggiore.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Open day alla neuroradiologia

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 aprile 2017

risonanza magneticaUna risonanza magnetica del cervello in diretta, TAC di ultima generazione e medici a disposizione dei cittadini per rispondere a domande e curiosità. E’ quanto accadrà il 22 aprile, dalle 10 alle 13, all’Open Day della Neuroradiologia dell’ISNB, l’Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna, nell’ambito del Festival della Scienza Medica.
Appuntamento alle 10, nell’Aula B dell’ISNB, dove Raffaele Agati, direttore della Neuroradiologia, e il suo team accoglieranno i visitatori introducendoli nel mondo delle risonanze magnetiche e delle TAC del cervello. Una diretta in streaming consentirà di assistere alla esecuzione di uno studio di attivazione funzionale del cervello, un esame in grado di individuare le aree deputate a svolgere funzioni particolari, come per esempio il linguaggio o il movimento, mentre i medici presenti in aula ne spiegheranno le diverse fasi. Seguirà una visita guidata in reparto, tra sale comando e sale refertazioni.
Per accedere all’Open Day della Neuroradiologia dell’ISNB è sufficiente iscriversi sul sito dell’Azienda USL di Bologna, ausl.bologna.it, entro il 19 aprile.All’interno dell’ISNB dal 2011, la Neuroradiologia vanta due importanti primati. Nel 1975 ha installato, prima in Italia, la prima TAC disponibile e nel 1998 è stato il primo Filmless Department nel nostro Paese, cioè il primo reparto ad abbandonare la pellicola e a realizzare un sistema completamente digitalizzato, che ha consentito tempi di lavoro più rapidi e la costruzione di una rete di teleconsulto tra strutture sanitarie della Regione Emilia-Romagna, disponibile 24 ore su 24. A tutt’oggi fanno parte della rete l’IRCCS Istituto Ortopedico Rizzoli (IOR), l’Ospedale S. Maria della Scaletta dell’Azienda USL di Imola, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Sant’Orsola-Malpighi e gli ospedali dell’Azienda USL di Bologna (Ospedale Maggiore, G. Dossetti di Bazzano, di Bentivoglio, di Budrio, Costa di Porretta Terme, S.S. Salvatore di San Giovanni in Persiceto).Presso la Neuroradiologia dell’ISNB vengono eseguite ogni anni oltre 500 angiografie, 8.000 risonanze magnetiche e 10.000 TAC, sia in pazienti adulti che pediatrici. Tra i progetti di ricerca promossi dalla Neuroradiologia, il più recente riguarda il miglioramento delle tecniche di imaging fetale, un esame diagnostico che si effettua in caso di sospetta malformazione del feto. Fanno parte del team 14 Neuroradiologi, 17 Tecnici Sanitari di Radiologia Medica, 10 Infermieri, 3 operatori socio-sanitari.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Open Day “Chirurgia della Mano e del Polso”

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 febbraio 2017

open day.pngRoma 17 febbraio presso il Rome American Hospital, si svolgerà dalle 9.00 alle 16.30 presso gli ambulatori dell’ospedale – in via Emilio Longoni, 81 l’Open Day “Chirurgia della Mano e del Polso”, un’iniziativa di screening gratuiti promossa dalla Fondazione HealthCare and Research Onlus in collaborazione con l’Ospedale San Giuseppe, Gruppo MultiMedica di Milano. La giornata è rivolta ad adulti e bambini che avranno l’opportunità di informarsi e ricevere un consulto sullo stato di salute dell’arto superiore (prenotazioni allo 06.2255777).
Il professor Giorgio Pajardi, direttore dell’U.O.C. di Chirurgia della Mano dell’Ospedale San Giuseppe, Gruppo MultiMedica, Università di Milano e consulente presso il Rome American Hospital, e la sua equipe eseguiranno un check up completo della mano e del polso. Particolare attenzione sarà rivolta a quelle categorie, come sportivi e musicisti, nelle quali la mano viene utilizzata in condizioni definibili “estreme”. Lo scopo è individuare precocemente la presenza di eventuali patologie e fornire consigli su come prevenirle e riconoscerle.“Per noi specialisti della mano, la tempestività è fondamentale; una diagnosi precoce, infatti ci permette di procedere con trattamenti il più possibile mininvasivi e, di conseguenza, di restituire all’individuo la piena funzionalità dell’arto nel minor tempo possibile­ – spiega il professor Pajardi -. Il successo ottenuto dalla Giornata negli ultimi due anni, ci ha fatto comprendere la reale necessità dei cittadini romani di conoscere meglio l’organo mano. Perciò, abbiamo deciso di organizzare nuovamente un open day dedicato, un momento d’informazione e sensibilizzazione aperto a tutti”.Dopo la visita, un terapista della mano spiegherà, grazie ad alcune semplici tecniche di mobilizzazione quotidiana della mano, come evitare l’invecchiamento articolare, una delle cause di patologie come il dito a scatto, la malattia di Dupuytren, la sindrome del tunnel carpale e la rizoartrosi. Condizioni per la cura delle quali, oggi, gli specialisti hanno a disposizione diversi trattamenti mininvasivi e, in alcuni casi, non chirurgici. “Il De Quervain e il dito a scatto, ad esempio, sono infiammazioni dei tendini che, tendenzialmente, danno un buon riscontro nella cura non chirurgica – spiegano le dottoresse Galla Bonanni e Laura Frontero, rispettivamente terapista della mano e assistente del professor Pajardi presso il Rome American Hospital -. In base alla patologia si confezionano su misura tutori di scarico, statici progressivi o dinamici, su indicazione del chirurgo. Ognuno di questi, presenta caratteristiche differenti e, a seconda della prescrizione, devono essere indossati il giorno, la notte o in abbinamento. Nel caso della malattia di Dupuytren, invece, subito dopo il trattamento si procede con il confezionamento di un tutore detto statico, modificato di volta in volta durante le sedute di fisioterapia”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

San Gallicano: open day della psoriasi

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 ottobre 2016

san gallicanoRoma 29 Ottobre dalle ore 9:00 alle 15:00. Si accede agli ambulatori San Gallicano senza prenotazione servizi gratuiti messi a disposizione ai pazienti con psoriasi, anche sospetta in occasione della Giornata Mondiale della Psoriasi. L’iniziativa è a cura dello staff multidisciplinare dell’Ambulatorio per lo Studio e la Cura della Psoriasi diretto da Claudio Bonifati. La Giornata sarà inoltre accompagnata da un concerto di musica da camera del “Quintetto Pitagora” con la Direzione Artistica del Maestro Paolo Falconi, presso l’atrio principale degli Istituti. Ideata dai pazienti per i pazienti, la Giornata Mondiale della Psoriasi è un evento globale nato con l’obiettivo di dare voce ai circa 150 milioni di malati in tutto il mondo.
La Psoriasi, malattia infiammatoria cronica della pelle, che in circa il 30% dei casi si associa ad una forma di artropatia infiammatoria, necessita di controlli clinici ed adeguata terapia specifica locale e/o sistemica a seconda dei casi. All’Istituto San Gallicano di Roma è operativo da oltre 10 anni un ambulatorio per lo studio e la cura della psoriasi. “Il nostro centro – evidenzia Claudio Bonifati – ha accolto solo nell’ultimo anno circa 3700 pazienti, di cui oltre 900 sono di primo accesso ed è impegnato sia nell’assistenza clinica che in diversi protocolli di ricerca sperimentale soprattutto nel campo delle nuove terapie topiche e sistemiche per la gestione della psoriasi cutanea ed artropatica.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Open day sulla psoriasi al San Gallicano di Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 23 ottobre 2016

Roma 29 Ottobre dalle ore 9:00 alle 15:00. Si accede agli ambulatori senza prenotazione! in occasione della Giornata Mondiale della Psoriasi. L’iniziativa è a cura dello staff multidisciplinare dell’Ambulatorio per lo Studio e la Cura san gallicanodella Psoriasi diretto da Claudio Bonifati. La Giornata sarà inoltre accompagnata da un concerto di musica da camera del “Quintetto Pitagora” con la Direzione Artistica del Maestro Paolo Falconi, presso l’atrio principale degli Istituti. Ideata dai pazienti per i pazienti, la Giornata Mondiale della Psoriasi è un evento globale nato con l’obiettivo di dare voce ai circa 150 milioni di malati in tutto il mondo. La Psoriasi, malattia infiammatoria cronica della pelle, che in circa il 30% dei casi si associa ad una forma di artropatia infiammatoria, necessita di controlli clinici ed adeguata terapia specifica locale e/o sistemica a seconda dei casi. All’Istituto San Gallicano di Roma è operativo da oltre 10 anni un ambulatorio per lo studio e la cura della psoriasi. “Il nostro centro – evidenzia Claudio Bonifati – accoglie oltre 2000 pazienti ogni anno ed è impegnato sia nell’assistenza clinica che in diversi protocolli di ricerca sperimentale soprattutto nel campo delle nuove terapie topiche e sistemiche per la gestione della psoriasi cutanea ed artropatica.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nasce a Palermo una piccola città formativa

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 ottobre 2016

Online Banking ComputerPalermo “Il Polo formativo ANFE Palermo 1” di via Aquileia (ex sede della Facoltà di Psicologia) presenta la nuova sede con due appuntamenti Open Day Anfe Sicilia: sabato 8 e sabato 15 ottobre 2016, dalle ore 10.00 alle 13.00. 3.000 metri quadrati di aule e uffici, si appresta a diventare una piccola città formativa dotata delle più moderne e adeguate dotazioni, con laboratori d’avanguardia per ognuno dei settori di attività: dall’informatica a qualsiasi livello, alla grafica, fino alla ristorazione, passando per il settore turismo e tanto altro ancora.
Un’occasione per conoscere le opportunità offerte dal “sistema formazione”: 68 corsi per 38 figure professionali nella sola città di Palermo, destinati a inoccupati e disoccupati di età compresa tra diciotto e sessantacinque anni, con il rilascio di un’attestazione finale riconosciuta in tutta Europa.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Open Day dedicato allo sport e alla diffusione della Cultura del mare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

cultura del mareOstia Il 25 giugno, presso il Lungomare Caio Duilio 36, dalle ore 10 alle ore 17, la sezione Lido di Ostia della Lega Navale Italiana aprirà le porte del proprio impianto sul litorale romano e metterà a disposizione dei romani le sue imbarcazioni (Kitesurf, Windsurf, Optimist, Laser, Catamarani e Caravel) e i suoi istruttori.
L’Open Day sarà dedicato agli sport di mare, previste prove e lezioni impartite da personale esperto, sia per i grandi che per i bambini. Si inizia alle 10:30 con un briefing sulla barca a vela a cui seguiranno delle prove pratiche. Alle 11:3 lezioni di kitesurf e alle 12:30 di windsurf. Il pomeriggio si fa il bis. Alle 14:30 kitesurf, alle 15:30 vela e alle 16:30 windsurf.
Durante la manifestazione, inoltre, si affronterà il tema del rapporto tra autismo e mare, grazie alla partecipazione della Fondazione Oltre il Labirinto e con l’Associazione “Io non ho paura” di Maria Grazia Cucinotta. A rispondere alle domande dei genitori, oltre ai familiari di giovani che hanno già vissuto l’esperienza della vela, anche psicologhe e psicoterapeute di fama nazionale. Molti gli spazi dedicati alla diffusione della Cultura del mare.
cultura del mare1L’obiettivo della manifestazione è spiegare alle famiglie e ai giovani i tanti benefici di queste discipline sportive, gli organizzatori insieme alla ‘Fondazione Oltre il labirinto’ presenteranno un Progetto per l’uso della barca a vela con i bambini autistici spiegando benefici, raccontando esperienze e programmando prove pratiche.
L’evento intende diffondere una più attenta Cultura del mare e offrire l’occasione di realizzare un sogno per tutti coloro che almeno una volta hanno desiderato cimentarsi con una barca a vela, con un kitesurf e un windsurf.
Per tutta la giornata verranno anche organizzati spazi per la lettura delle favole dei bambini e per spiegare ai genitori le manovre di disostruzione pediatrica insieme agli operatori della Croce Rossa. Ci saranno inoltre corner, con nutrizionisti e pediatri, dedicati alla sana e corretta alimentazione a cui parteciperà Flavio Di Gregorio ricercatore presso l’Università Cattolica Sacro Cuore.”Con questo Open Day vogliamo dare la possibilità a chiunque, dai 6 agli 80 anni, di praticare uno sport di mare. Per i più grandi sarà l’occasione per esaudire un desiderio e per i più piccoli il modo per capire se praticare o meno queste discipline. La vela in particolare è uno dei rarissimi sport che trasferisce ai più piccoli insieme rispetto del mare, senso di responsabilità e autostima” – dichiara Carola De Fazio, Consigliere della Sezione Lido di Ostia della Lega Navale Italiana.
“L’Open Day di Ostia, offrirà a tanti bambini la possibilità di conoscere e innamorarsi delle attività veliche. Sarà una giornata dedicata alla corretta alimentazione e alla scoperta della lettura sotto l’ombrellone, sul pattino o in barca, lontano però dai tablet. La mia Associazione sostiene fortemente le Fondazioni e le Onlus dell’autismo. Sono spesso bambini emarginati da una disabilità non riconosciuta. I benefici del mare e delle attività veliche sono enormi. Le nostre psicoterapeute Francesca Malatacca e Maddalena Cialdella e i nostri medici faranno parte degli equipaggi messi a disposizione delle prove pratiche per sostenere tutti i Delfini Speciali. Ringrazio la Lega Navale di Ostia e la Fondazione Oltre il Labirinto per questa collaborazione straordinaria” – afferma il Presidente dell’Associazione “Io non ho paura” Maria Grazia Cucinotta. (foto: cultura del mare)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Oltre 6.000 i visitatori di “Studiare a Parma. L’Università in Open Day”

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 aprile 2016

biblio università parmaParma mercoledì 11 maggio, ci sarà dopo questa 23ª edizione di “Studiare a Parma L’Università in Open Day”, il prossimo grande appuntamento di informazione e orientamento: la prima edizione dell’Open Day dedicato ai corsi di laurea magistrali, che si svolgerà nel Palazzo Centrale dell’Ateneo.
Oggi possiamo fare un bilancio positivo con oltre 6.000 i visitatori di “Studiare a Parma. L’Università in Open Day”: l’evento di informazione e orientamento dell’Università si è concluso infatti con numeri eccellenti. Gran folla tra gli stand e alle presentazioni dei corsi di laurea, tanto interesse su tutta l’offerta dell’Ateneo, dai corsi ai servizi. Oltre 6.000, dunque, i visitatori, con una crescita del 25% rispetto all’edizione 2015. Un pubblico numeroso ed eterogeneo, composto in gran parte da alunni iscritti alle classi quarte e quinte superiori. Giovani provenienti non solo da Parma e dai territori limitrofi ma da tutta Italia, arrivati con la classe, con gli amici o con la famiglia. Ai visitatori delle province vicine (da Reggio Emilia a Piacenza, da Modena a Mantova) se ne sono affiancati altri da città più lontane: da Verona ad Ancona, da Napoli a Trento, da Benevento a Taranto, da Roma a Milano, da Chieti a Catanzaro; molti di questi raccontano di essere attirati sia dal prestigio dell’Ateneo che dalla vivibilità di Parma.A questi si aggiungono gli oltre 2.000 che, non potendo essere fisicamente presenti all’Open Day, hanno seguito nel corso delle tre giornate le presentazioni dei 44 corsi di studio in diretta streaming.Grande quindi la soddisfazione dell’Ateneo, che ha visto collaborare per l’ottima riuscita dell’evento più di 200 persone tra docenti, studenti e personale tecnico amministrativo. «La grandissima affluenza di visitatori all’Open Day, così fortemente in crescita rispetto allo scorso anno – afferma soddisfatto il Rettore Loris Borghi -, testimonia che la strada intrapresa verso il rinnovamento della nostra Università comincia a dare frutti tangibili: il nostro Ateneo si conferma un polo di attrazione importante per gli studenti di tutta Italia, a vantaggio anche della nostra città».Tra le novità di quest’anno, che hanno incontrato il particolare favore dei visitatori, la scelta di prolungare l’apertura anche alla giornata di sabato e le presentazioni dedicate ai 44 corsi di laurea triennali e magistrali, ripetute consecutivamente nei tre giorni di durata.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Open day in psicoterapia

Posted by fidest press agency su sabato, 7 novembre 2015

Policlinico La Sapienza RomaRoma 14 novembre dalle 9.30 alle 12.30, in via Alessandria 128/b l’IdO promuove un open day della sua Scuola di specializzazione in Psicoterapia psicodinamica dell’età evolutiva. Il processo diagnostico nell’infanzia è un atto complesso che richiede la valutazione di un’équipe multidisciplinare e un investimento temporale da parte degli specialisti. Lo ha ribadito l’Istituto di Ortofonologia di Roma (IdO), che sul tema ha dedicato il XVI convegno nazionale su ‘Il processo diagnostico nell’infanzia. Cosa e come valutare clinicamente sintomi e comportamenti del bambino’.
Qual è invece la situazione clinica e scientifica in Italia? “Molto fluida, ci sono specialisti accurati ma anche altri con tempistiche più ridotte e procedure perlopiù descrittive, che hanno causato una moltiplicazione di diagnosi poco attente alle storie dei bambini”, fa sapere Federico Bianchi di Castelbianco, psicoterapeuta dell’età evolutiva e direttore dell’IdO. Il disagio è stato “avvertito anche dagli operatori del settore- precisa lo psicoterapeuta- altrimenti non si spiegherebbe il boom di accessi alla nostra diretta streaming, che ancora non si arresta. Infatti alle 40.000 connessioni alla diretta, si sono aggiunte negli ultimi 10 giorni altre 8.000 visualizzazioni ai video del convegno sul nostro sito http://www.ortofonologia.it”. Gli utenti stanno inviando moltissime domande per esprimere le loro innumerevoli perplessità sull’argomento. Cosa chiedono gli operatori? “Vogliono sapere come fare per dedicare realmente questo tempo alla diagnosi- spiega il direttore dell’IdO- e cosa fare per quei bambini valutati in soli 15 minuti, come spesso accade nelle Asl. Ci chiedono se sarà possibile rivedere siffatte diagnosi o se si farà finta di niente”. E i genitori? “In molti mettono in dubbio le etichette attribuite ai loro figli per mezzo di test – per i quali ora c’è una maggiore prudenza nell’uso – che abbassano la soglia della diagnosi- afferma lo psicoterapeuta- si pensi che alcuni di loro hanno lamentato di avere un figlio certificato come dislessico o iperattivo quando in realtà era plusdotato”. Ultimamente sono state introdotte altre problematiche? “Si- risponde- parliamo dei disturbi di regolazione e della funzione esecutiva. Sull’argomento alcuni specialisti domandano se si tratti di situazioni funzionali, e quindi recuperabili, oppure se rappresentino un deficit neurologico. Oggi più che mai è diventato chiaro che la formazione è il tema dirimente- sottolinea l’esperto- unitamente alla necessità di mantenere aperto il dibattito sui processi di revisione delle classificazioni diagnostiche, poiché la ricerca va avanti. In ogni caso, molte risposte alle domande di specialisti, operatori e genitori sono contenute nei video degli interventi del convegno dell’IdO (http://www.ortofonologia.it/?do=115#video). La diagnosi è un problema nazionale- conclude Castelbianco- e noi tutti dobbiamo farcene carico per entrare in contatto con la reale vita dei bambini, che sono il nostro futuro”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Open day sull’età evolutiva

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 settembre 2014

Magda Di RenzoRoma sabato 4 ottobre si apre al pubblico in un Open-day a Roma su ‘Le problematiche dell’età evolutiva e la formazione psicodinamica dello psicoterapeuta’, dalle ore 9.30 in via Alessandria 128/b.Nel corso della mattinata verranno affrontate tutte le tematiche inerenti l’età evolutiva, all’interno di un confronto e dibattito aperto con Magda Di Renzo, direttrice della Scuola dell’IdO; Federico Bianchi di Castelbianco; Bruno Tagliacozzi, coordinatore della Scuola e due docenti, Anna di Quirico e Paola Vichi. La partecipazione è gratuita ma, in considerazione del numero limitato di posti, è necessaria l’iscrizione, chiamando al numero telefonico 06/44.29.10.49 o al fax 06/44.29.04.10
L’evento si propone come momento di riflessione e presentazione del modello teorico-clinico della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia dell’IdO, riconosciuta con decreto Miur del 23 luglio 2001. “È necessario basare la comprensione del bambino su conoscenze il più ampie possibili e non su sterili inquadramenti che lo costringono a rispondere alle aspettative degli adulti- spiega Magda Di Renzo, psicoterapeuta dell’età evolutiva, direttrice della scuola e responsabile del servizio Terapie dell’IdO- è fondamentale una conoscenza dei quadri diagnostici, per poterli mettere in discussione e restituire al bambino e alla sua famiglia la complessità di cui ogni individuo è portatore”.
Il modello psicodinamico teorico-clinico dell’IdO rappresenta una risposta concreta all’eccesso di medicalizzazione connesso alle diagnosi di tipo descrittivo, che enfatizzano un approccio meramente tecnico alla patologia e puntano principalmente all’eliminazione del sintomo ma non della causa. Contro questa impostazione, la scuola propone infatti una formazione psicodinamica che pone al centro dell’attenzione il bambino come individuo, per comprenderne i suoi bisogni e ricercare le condizioni che hanno determinato il disagio da affrontare nella sua complessità.
Lo psicoterapeuta dell’età evolutiva è un esperto delle dinamiche dello sviluppo cognitivo e affettivo-motivazionale (con una visione ad ampio raggio dei diversi fattori che lo determinano), degli stili comunicativi caratteristici dei diversi momenti evolutivi e delle dinamiche familiari. Prerogativa indispensabile in questo settore è una capacità di ascolto multilivello (per cogliere tutti gli aspetti della comunicazione pre-verbale, verbale e non verbale) e multisistemico (orientato a genitori, bambini, adolescenti, docenti, dirigenti scolastici, ecc…). “Una mediazione continua tra esigenze diverse- conclude Di Renzo- che non deve tradursi mai in interpretazioni univoche delle differenti riflessioni raccolte”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Open day: Lectio magistralis di Gian Antonio Stella alla scuola di open data journalism

Posted by fidest press agency su domenica, 8 aprile 2012

Roma Venerdì 13 aprile alle ore 11 Gian Antonio Stella terrà una lectio magistralis aperta al pubblico in occasione del lancio del primo corso di giornalismo open data. L’evento si svolgerà a Roma presso la Domus Talenti, in via delle Quattro Fontane 113.La sempre maggiore disponibilità di dati in formato digitale richiede ai giornalisti e a quanti si occupano a vario titolo di comunicazione la capacità di divulgarli a un pubblico più vasto. Per farlo sono necessarie nuove competenze che vanno dalle tecniche di visualizzazione alla statistica, dalle procedure e tecnologie per l’acquisizione di database alla loro corretta lettura e trattamento. La scuola – un progetto congiunto di Agorà digitale, l’Associazione di giornalismo investigativo e Radio Radicale – mira alla formazione di un nuovo profilo professionale in grado di rispondere a tutte le esigenze di un settore innovativo del panorama informativo in grande espansione in tutto il mondo. Non è un caso che il governo Monti abbia creato 6 gruppi di lavoro sull’Agenda digitale, uno dei quali riguarda proprio “E-government e Open data”, mentre la prossima edizione del Forum della Pubblica amministrazione sarà interamente dedicata al tema dell’Open government. Sembra quindi diffondersi l’esigenza di reporter e comunicatori in grado di ottenere e accedere ai dati di interesse pubblico in formato aperto e utilizzare le tecniche del DataJournalism al fine di produrre reportage, analisi giornalistiche, dossier e infografiche. Tra i docenti del corso vi sono i nomi di punta del giornalismo digitale e delle professionalità statistiche e informatiche tra cui: Simon Rogers, editor del Guardiandata blog, Elena Egawhary della BBC News, Mario Tedeschini Lalli, vice-responsabile Innovazione e Sviluppo del Gruppo Editoriale L’Espresso, Gian Antonio Stella, editorialista del Corriere della Sera, Marco Lillo, giornalista di inchiesta de il Fatto Quotidiano, Donato Speroni, curatore del blog numerus su Corriere.it e docente di economia statistica alla scuola di giornalismo di Urbino, Alberto Zuliani Ordinario della Sapienza di Roma, Vittorio Zambardino, giornalista, Ernesto Belisario, avvocato esperto di diritto delle nuove tecnologie e molti altri.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incidenti stradali in Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 marzo 2012

a Civitavecchia, presso l’IPSIA L. Calamatta, l’open day di “Istantanee di sicurezza”, la campagna di prevenzione e di educazione alla sicurezza stradale promossa da Moige – movimento italiano genitori, Miur, Dipartimento Politiche Antidroga, Autostrade per l’Italia, Gruppo ASTM-SIAS, in collaborazione con la Polizia di Stato, per formare insegnanti, alunni e genitori sul tema della sicurezza stradale.
Secondo i dati Aci-Istat sugli incidenti stradali nel 2010 gli incidenti stradali rilevati in Italia sono stati 211.404 e hanno causato il decesso di 4.090 persone, 3.249 maschi e 841 femmine, mentre altre 302.735 sono rimaste ferite. Per i maschi, la classe di età in cui si registra il maggior numero di decessi è quella compresa tra i 20 e 24 anni. Valori molto elevati si riscontrano anche in corrispondenza delle fasce di età 25-29 e 30-34 anni. Per le femmine, con riferimento al numero dei morti, i picchi si registrano per la classe di età 20-24 anni e per le età più anziane 75-79 e 80-84 anni. Per le donne, la frequenza elevata in corrispondenza delle età più avanzate è attribuibile al maggior coinvolgimento in incidenti stradali di quelle anziane, decedute nel ruolo di pedone.Tra i giovanissimi passeggeri il maggior numero di vittime di incidenti mortali. Risultano particolarmente concentrati, per entrambi i sessi, nella classe di età 15-24 anni i passeggeri infortunati: 171 morti e 19.577 feriti. Frequenze non trascurabili si registrano anche per i bambini tra 0 e 9 anni con 28 morti e 5.226 feriti nel 2010.Gli incidenti sono più frequenti nell’arco di tempo che va dalle 20 alle 7 del mattino, raggiungendo il valore massimo intorno alle 4 di notte (5,7 decessi ogni 100 incidenti). La domenica è il giorno nel quale si registra il livello più elevato dell’indice di mortalità (3,1 morti per 100 incidenti). Considerando la fascia oraria notturna (compresa tra le 22 e le 6 del mattino), il livello più elevato dell’indice di mortalità è raggiunto il mercoledì e venerdì notte (4,0 morti per 100 incidenti) e il sabato notte (3,8 morti per 100 incidenti). Gli incidenti del venerdì e sabato notte rappresentano il 42,6% del totale degli incidenti notturni; analogamente, i morti e i feriti del venerdì e sabato notte sono, rispettivamente, il 45,4% e il 45,3% del totale dei morti e feriti nelle ore notturne.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In fabbrica nell’open day di Napoli

Posted by fidest press agency su martedì, 28 giugno 2011

Napoli dal 28 giugno, al 1 luglio per i cento anni di Whirlpool L’iniziativa, che rientra nel programma delle celebrazioni per i cento anni di Whirlpool Corporation, è destinata ai familiari dei circa 600 dipendenti dello stabilimento ed è stata resa possibile dalla disponibilità spontanea di questi ultimi a guidare le visite. Quattro, e da due ore ciascuna, le fasce orarie (dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18) per andare alla scoperta di tutte le fasi del processo lavorativo in fabbrica attraverso un percorso delimitato e in completa sicurezza. I dipendenti guideranno i visitatori nell’area della fabbrica loro assegnata fuori orario di lavoro e senza alcun compenso. Anche l’accoglienza degli ospiti è affidata ai dipendenti che, nell’aula sociale, offriranno un rinfresco, mentre un video illustrerà la trasformazione che ha interessato negli ultimi anni la fabbrica facendo di questo presidio un polo di assoluta eccellenza a livello mondiale per la produzione delle lavatrici delle marche Whirlpool e Bauknecht. «L’iniziativa per il centenario riflette in pieno lo spirito di familiarità e accoglienza che caratterizza questo ambiente e che ho subito colto entrando in Whirlpool poco più di un anno fa -riferisce il direttore dello stabilimento, Luigi La Morgia-. L’impegno volontario nelle due giornate di porte aperte da parte dei dipendenti è la migliore dimostrazione di un senso di appartenenza molto forte all’azienda. Sull’innovazione di questo stabilimento, del resto, anche in anni segnati dalla crisi economica mondiale, Whirlpool ha investito diverse decine di milioni di euro per implementare la piattaforma in uso nella struttura per la fabbricazione di lavatrici tecnologicamente all’avanguardia». Nell’ambito del primo giorno di porte aperte in fabbrica, il 28 giugno alle ore 15 in aula sociale, è in programma l’incontro “Racconto a due voci di un doppio centenario”. I centenari sono quelli di Whirlpool Corporation e della nascita di Giovanni Borghi, l’imprenditore e artefice dell’affermazione nel mondo del marchio Ignis. Le voci saranno quelle di Pierre Ley, Media Relations Manager di Whirlpool, e di Gianni Spartà, giornalista e autore di “Mister Ignis – Giovanni Borghi nell’Italia del miracolo” edito nel 2003 da Mondadori.
Whirlpool EMEA e Whirlpool Corporation: con 12.000 dipendenti, una presenza sui mercati di oltre 30 paesi europei e siti produttivi in sette paesi, Whirlpool Europe S.r.l. è una società interamente controllata da Whirlpool Corporation, l’azienda leader a livello mondiale nella produzione e commercializzazione di grandi elettrodomestici. Whirlpool Corporation ha un fatturato annuo di oltre 18 miliardi di dollari, 71.000 dipendenti e 67 centri di produzione e ricerca tecnologica in tutto il mondo. L’azienda commercializza i marchi Whirlpool, Maytag, KitchenAid, Jenn-Air, Amana, Brastemp, Bauknecht e altri importanti brand quasi in ogni paese del mondo. Il Centro Operativo Europeo di Whirlpool si trova in Italia, a Comerio (VA). Sito Internet http://www.whirlpoolcorp.com o http://www.whirlpool.it.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parma università: open day

Posted by fidest press agency su sabato, 28 Mag 2011

Le Facoltà in Open Day”, che nella sua nuova formula ha accolto nelle due giornate di giovedì 26 e venerdì 27 maggio più di 4.100 visitatori. Le Facoltà dell’Ateneo hanno accolto moltissimi giovani, provenienti da tutta Italia, che si sono recati con gli amici o con la famiglia nei punti di accoglienza sparsi su tutto il territorio cittadino. Lì hanno potuto chiedere informazioni direttamente a docenti e studenti dell’Ateneo, partecipare alle presentazioni dei diversi corsi di studio e visitare le strutture (aule, laboratori, biblioteche) in cui trascorreranno la loro futura vita universitaria. Molto numerose anche le richieste di informazioni riguardo i servizi offerti dall’Ateneo, come per esempio gli scambi con l’estero o l’offerta di stage e tirocini. Dalla metà di giugno l’offerta formativa che ha riscosso così tanto interesse da parte dei visitatori degli Open Day diventerà definitiva con l’indicazione anche dei corsi a numero programmato a livello locale, con i relativi numeri di accesso e le date delle prove di ammissione. Tutte le informazioni saranno aggiornate in tempo reale sul sito web di Ateneo.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »