Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘operatori turistici’

Crisi del settore: Gli operatori turistici scendono in piazza

Posted by fidest press agency su domenica, 1 marzo 2020

A pochi giorni dalla nota con cui Fiavet Lazio – e con essa Fiavet nazionale con interviste e altre note portava all’attenzione di Istituzioni e pubblico le gravissime conseguenze economiche per aziende turistiche, agenzie di viaggi e loro dipendenti, operatori tutti della allerta epidemiologica cosi come veicolata – FIAVET LAZIO ha deciso di appoggiare l’iniziativa spontanea di due giovani agenti della Regione Lazio per dare voce alle agenzie di viaggio, e sensibilizzare la politica e l’opinione pubblica tutta su questo grave tema. Quanto successo nelle ultime ore ha messo in ginocchio un intero settore, peraltro strategico per l’economia del nostro Paese. Non e’ certamente l’unico settore colpito, ma e’ quello che lo e’ stato piu’ duramente.La Fiavet Lazio insieme alle organizzatrici vuole lanciare un messaggio di unità per tutto il comparto.L’invito e’ a scendere in piazza (v. Locandina pure allegata) Lunedi 2 marzo ore 10.00 (Roma piazza Monte Citorio), un invito esteso a tutto il comparto turistico e a chiunque volesse condividere questa iniziativa.
Maggiori info disponibili sul sito http://www.fiavet.lazio.it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cina operatori turistici

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 gennaio 2020

Jelinic (Presidente Nazionale FIAVET) : “Ben 200.000 italiani ogni anno in Cina. Siamo in stretto contatto con le autorità cinesi e gli operatori turistici cinesi. No al fai da te, spesso non si pensa a stipulare una polizza sanitaria”. “In queste ore sono in costante contatto con le autorità del posto. In questo momento la situazione è monitorata, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha posto tutta l’area interessata dal virus sotto osservazione”. Lo ha affermato poco fa Ivana Jelinic, Presidente Nazionale della FIAVET, la Federazione Italiana delle Agenzie di Viaggio e delle Imprese del Turismo.“Essendo quella in atto una situazione mutevole non è possibile fare una previsione di ciò che potrebbe accadere o evolversi nelle prossime ore. Dunque in Cina bisogna evitare luoghi di assemblamento, bisogna dotarsi sempre di mascherina anche a causa dello smog in alcune città, consumare cibi rigorosamente ben cotti – ha proseguito la Jelinic – mettersi in viaggio solo se si è in perfetta condizione di salute, non bere acqua dalle fontane ma solo da bottigliette ben sigillate, usare i disinfettanti per le mani, portare dietro sempre le medicine di uso comune, sia gli italiani che sono già in Cina che coloro i quali hanno in programma di partire sarebbe opportuno che si mettessero in contatto con i propri agenti di viaggio e fare esclusivamente con loro una valutazione immediata della situazione. Gli italiani che sono in Cina in aree magari definite a rischio devono seguire tutte le indicazioni che arrivano dal Governo cinese. Gli italiani che in questo momento si trovano in aree dove almeno per il momento non è presente il virus è opportuno che non si stacchino dai gruppi, che si facciano seguire sempre dagli operatori turistici cinesi che sono sul posto e qualora volessero andare in escursione da soli diano al capo – gruppo tutti i riferimenti necessari portando dietro i contatti della struttura dove stanno alloggiando. I turisti italiani che sono già in Cina devono mantenere un contatto costante con gli operatori turistici che li stanno seguendo”.
“Il fai da te, dunque prenotazioni dirette, espone a molti rischi in particolare per la Cina dove l’inglese non è diffuso. Il fai da te è rischioso poi soprattutto in condizioni di emergenza. Se si è soli – ha continuato Jelinic – ci si può imbattere in problemi di carattere oggettivo come il voler spostare un volo per partenze anticipate e nella maggior parte dei casi chi segue il fai da te non pensa ad esempio a stipulare una polizza sanitaria che invece è già prevista nei viaggi organizzati con operatori turistici. Ricordiamo che per andare in Cina è necessario il visto ma nonostante il visto abbiamo anche una minima percentuale di turisti che predilige il fai da te. In Cina la sanità è quasi tutta a pagamento e dunque l’assenza di polizza sanitaria può rappresentare un problema. Il ruolo delle Agenzie di Viaggio è importante anche in queste situazioni perché si hanno maggiori garanzie che vanno dalle coperture assicurative alle informazioni in tempo reale su tutto”. (fonte FIAVET è Federazione Italiana Associazioni Imprese di Viaggi e Turismo)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Enogastronomia tricolore sbarca a Teheran

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 marzo 2011

Si terrà a Teheran dal 16 al 24 giugno Bella Italia Festival  per far conoscere la produzione della piccola media impresa italiana agli attori economici locali attraverso il biglietto da visita della cucina made in Italy.  L’Iran è al centro dell’attenzione per motivi politici e militari, soprattutto in questo momento di criticità a livello internazionale, ma pochi sanno che dietro la facciata si cela un’economia in pieno sviluppo che offre molte opportunità di business per le nostre imprese e secondo le previsioni degli esperti attirerà sempre più investitori stranieri, supportati da leggi varate dal governo locale. Nei primi tre mesi del 2010 l’export italiano verso l’Iran è aumentato del 17% e ha reso il nostro Paese il primo partner commerciale europeo. “Qui gli imprenditori italiani possono aprire una società senza avere necessariamente un socio locale, a differenza di quanto accade in alcuni paesi del GCC (Gulf Cooperation Council). Società a capitale interamente straniero e ben tutelate da una fiscalità evoluta a livelli europei, in cui l’imposizione è al 25%” fanno sapere da Diacron, che ha deciso di aprire un ufficio iraniano e sta preparando delle guide ad hoc per imprenditori che vogliono approfittare della congiuntura favorevole e cogliere l’opportunità di sviluppare il proprio business in paesi come l’Iran. A partire da questa analisi Diacron ha sposato l’iniziativa di Bella Italia finalizzata a creare un luogo d’incontro tra le nostre imprese e gli interlocutori economici in Iran. Una settimana in cui l’Italia si mette in mostra, a partire dalla sua cucina, da sempre veicolo della cultura di un popolo. Una squadra di chefs di fama internazionale del consorzio Alta Cucina Italiana delizieranno il palato degli ospiti con menu a tema preparati con i prodotti offerti dalle aziende italiane partecipanti. Nella settimana del buon cibo sono previste anche degustazioni e lezioni di cucina. Tra le iniziative in programma:
• Boutique Italia, un negozio virtuale in cui le aziende dell’enogastronomia e dell’artigianato italiane presentano i propri prodotti;
• Workshop turistico in cui le risorse naturali e culturali delle regioni italiane coinvolte verranno presentate in collaborazione con le sedi estere di Alitalia, una selezione di operatori turistici locali e gli enti di promozione turistica regionale;
• Press Lunch per coinvolgere oltre ai giornalisti italiani rappresentanti delle principali testate locali.
Diacron – Fondato nel 1995, il gruppo Diacron è una società di consulenza internazionale che offre servizi di natura societaria, fiscale, contabile e di amministrazione fiduciaria. Oltre a uffici di rappresentanza in Italia ha sedi operative localizzate in aree strategiche di prestigio internazionale: Regno Unito, Emirati Arabi, Cina, Hong Kong e Bulgaria. Il gruppo opera anche come casa editrice con il marchio Diacron Press che pubblica testi incentrati su temi di business internazionale, saggistica, geopolitica, paesi emergenti, globalizzazione finanziaria, manualistica fiscale.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »