Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Posts Tagged ‘oppiacei’

Cure palliative, i più prescritti sono non oppiacei

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 aprile 2012

Stando ai dati di spesa pro-capite, il consumo di farmaci oppiacei nella terapia del dolore, in Italia, resta ancora contenuto e di fatto i medicinali più prescritti e impiegati in questo ambito continuano a rimanere i non oppiacei. Il dato emerge dalla relazione al Parlamento 2012 del ministero della Salute sull’accesso alle cure palliative e la terapia del dolore, presentata ieri, che contiene i dati riferiti al 2011. Nello stesso anno si sono, per altro, resi disponibili nuovi medicinali, associazioni e nuove molecole, entrati a far parte delle terapie farmacologiche per trattare il dolore severo: nel primo semestre è entrata in commercio l’associazione ossicodone-naloxone, e nel secondo la nuova molecola tapentadolo, già lanciata in altri Paesi e in commercio in Italia a partire dalla fine del 2011. Non sono invece più commercializzati alcuni medicinali già impiegati nella terapia del dolore. In particolare, per gli oppiacei forti si è registrato un incremento nei consumi che si attestano a 1,17 euro pro-capite, ma pur sempre inferiori ad altri paesi europei che mantengono livelli medi molto più alti di quelli italiani. Valori che come sempre risentono di una variabilità geografica, infatti i più alti sono quelli di Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia e Liguria, mentre al di sotto di un euro di consumo ci sono Lazio (0,89), Campania (0,73), Basilicata (0,73) e Calabria (0,75). Un andamento simile è stato rilevato anche per gli oppioidi deboli, dove il valore medio italiano di consumo pro-capite è di 0,78 euro, e la Toscana è in testa con 1,74 euro. I farmaci non oppioidi rimangono, nell’ambito della terapia del dolore, i più prescritti, con un valore pro-capite 11,7 volte maggiore rispetto a quello degli oppiacei deboli e 7,8 volte maggiore degli oppiacei forti. I valori massimi si osservano in Sardegna (12,19 euro) e Sicilia (11,28).(fonte doctornews33)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Oppiacei, risposta nascosta nel Dna

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 luglio 2011

I farmaci oppiacei utilizzati per la terapia del dolore sono meno efficaci nei malati di tumore che hanno particolari varianti del Dna. Lo hanno dimostrato i ricercatori dell’Istituto dei Tumori (Int) di Milano, con uno studio condotto in collaborazione con l’Università norvegese di Scienze e Tecnologia di Trondheim, che ha coinvolto 17 centri ospedalieri di 11 paesi europei e che è stato pubblicato sulla rivista internazionale Cancer Research. I ricercatori milanesi e norvegesi, analizzando il patrimonio genetico di oltre 1.000 pazienti trattati con oppioidi, hanno identificato otto varianti del Dna in grado di spiegare, almeno in parte, come i pazienti beneficino in maniera diversa della terapia con oppioidi. Si tratta della prima ricerca di questo tipo ad aver analizzato l’intero genoma dell’uomo. I farmaci per la terapia del dolore nei pazienti con cancro – spiega un comunicato dell’Int – sono rappresentati da morfina e farmaci affini. Tuttavia una percentuale di pazienti, variabile dal 20% al 30%, non risponde a tale terapia o risponde solo a dosaggi molto alti che spesso causano effetti collaterali, rappresentati principalmente da sedazione, nausea e vomito, e compromettono la qualità di vita. Nello studio (reso possibile da finanziamenti di Airc, Firc, Fondazione Floriani, Norwegian research council e 6/o Programma quadro Ue) i ricercatori hanno confrontato il Dna dei pazienti che traggono benefici dalla terapia del dolore con quello di coloro che mostrano scarsa risposta. Questa analisi ha permesso di identificare le 8 varianti genetiche, presenti solo nei pazienti che rispondo poco o per nulla alla terapia contro il dolore. «La ricerca – sottolinea Tommaso Dragani, a capo della struttura Basi molecolari del rischio genetico dell’Int, che ha diretto lo studio genetico – apre la strada a ulteriori studi che ci aiuteranno a tagliare su misura la terapia del dolore per ogni paziente con neoplasia. È un risultato innovativo e un segno di speranza che viene dall’alleanza di competenze diverse, che uniscono mondi apparentemente lontani come il vissuto soggettivo del dolore e la biologia molecolare del Dna». (fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Oppiacei in Tabella II D

Posted by fidest press agency su martedì, 13 ottobre 2009

In seguito ad alcune interpretazioni fantasiose diffusesi nella giornata di giovedì, il Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali ha divulgato alcune importanti precisazioni. In merito alla necessità per il paziente di esibire il documento di identità una nota precisa che “il provvedimento dispone che il farmacista cui viene presentata la prescrizione di tali farmaci su ricetta semplice e non ripetibile è tenuto ad accertare l’identità dell’acquirente e prendere nota degli estremi di un documento di riconoscimento da trascrivere nella ricetta che viene trattenuta dal farmacista”. “In particolare – si sottolinea nel documento – il provvedimento limita tale procedura ai farmaci spostati dalla Tab. A alla Tab. II D a seguito dell’ordinanza del 16/06/09 e non agli altri farmaci precedentemente inseriti nella stessa Tab. II D quali in particolare le associazioni di paracetamolo/codeina a basso dosaggio. Ciò a seguito delle richieste della Federazione degli Ordini dei Farmacisti, al fine di evitare inutili lungaggini burocratiche”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prescrizione oppiacei: che cosa cambia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 giugno 2009

I farmaci interessati dal provvedimento, e quindi iscritti temporaneamente nella sezione D della tabella II sono i seguenti: a) composizioni per somministrazioni ad uso diverso da quello parenterale contenenti codeina e diidrocodeina in quantità, espressa in base anidra, superiore a 10 mg per unità di somministrazione o in quantità percentuale, espressa in base anidra, superiore all’1% p/v (peso/volume) della soluzione multidose; b) composizioni per somministrazione rettale contenenti codeina, diidrocodeina e loro sali in quantità, espressa in base anidra, superiore a 20 mg per unità di somministrazione; c) composizioni per somministrazioni ad uso diverso da quello parenterale contenenti fentanyl, idrocodone, idromorfone, morfina, ossicodone e ossimorfone; d) composizioni per somministrazioni ad uso transdermico contenenti buprenorfina.   Pertanto, dal 20 giugno 2009, il regime di gestione e dispensazione dei medicinali sopra elencati è il seguente: possono essere dispensati dietro presentazione di ricetta medica non ripetibile o normale ricetta SSN (in entrambi i casi la ricetta è valida trenta giorni); per le prescrizioni in regime privato non si applica il limite prescrittivo per una cura di durata non superiore a trenta giorni; per le prescrizioni in regime di SSN resta ferma la possibilità di prescrivere in un’unica ricetta un numero di confezioni sufficienti a coprire un terapia massima di trenta giorni;   non richiedono l’utilizzazione del buono-acquisto;   non devono essere registrati nel registro entrata e uscita (i medicinali attualmente in carico devono essere scaricati indicando come causale l’ordinanza ministeriale 16.6.2009);   non devono essere obbligatoriamente tenuti in armadio chiuso a chiave;   quelli scaduti devono essere scaricati dal registro e smaltiti con le ordinarie procedure relative ai medicinali non stupefacenti. Se i medicinali scaduti sono già stati presi in carico dall’ASL e affidati in custodia al farmacista, prendere contatti con la stessa ASL per ricevere direttive.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cambia la prescrizione degli oppiacei

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

Il Viceministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, Ferruccio Fazio, ha adottato, con un’ordinanza ministeriale, alcune disposizioni finalizzate a facilitare l’utilizzo nella terapia del dolore dei medicinali elencati nell’allegato III bis del Testo Unico (DPR 309/90 e successive modificazioni) Il provvedimento avrà effetto dalla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (prevista per oggi 20 giugno 2009) fino all’entrata in vigore di norme modificative del citato Testo Unico e, comunque, “per non oltre dodici mesi”. In particolare il provvedimento dispone il trasferimento dalla Tabella II  sezione  A alla Tabella II sezione D dei seguenti composti medicinali analgesici oppiacei utilizzati in terapia del dolore: composizioni per somministrazioni ad uso diverso da quello parenterale contenente codeina e di idrocodeina in quantità, espressa in base anidra, superiore a 10 mg per unità di somministrazione o in quantità percentuale, espressa in base anidra, superiore all’1% p/v (peso/volume) della soluzione monodose;composizioni per somministrazione rettale contenenti codeina, di idrocodeina e loro sali in quantità, espressa in base anidra superiore a 20 mg per unità di somministrazione; composizioni per somministrazione ad uso diverso da quello parenterale contenenti fentanyl, idrocodone, idromorfone, morfina, ossicodone e ossimorfone; composizioni per somministrazione ad uso transdermico contenenti buprnorfina. Sono espressamente esclusi dalle disposizioni dell’ordinanza ministeriale i composti a base di metadone e buprenorfina ad uso orale. Pertanto, a decorrere dalla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, per questi medicinali vengono modificate le  modalità di acquisto (non è più richiesto il buono acquisto), quelle di dispensazione (in luogo del ricettario speciale sarà sufficiente la presentazione  di una ricetta non ripetibile sia in regime privato che SSN) e le modalità di documentazione (viene meno l’obbligo di registrazione sul registro stupefacenti). (fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »