Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘organi’

Si aprono nuove prospettive all’utilizzo di organi provenienti da donatori in età avanzata

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

trapianto-fegatoIl fegato rallenta il processo di invecchiamento se trapiantato in una persona più giovane del donatore sulla base di nuovi marcatori molecolari. Lo affermano i ricercatori dell’Università di Bologna e dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma. Il fegato ha delle enormi proprietà di rigenerazione, che consentono di eseguire interventi chirurgici di asportazione fino al 70% dell’organo in presenza di alcune malattie o di particolari tumori. Contrariamente ad altri organi, il fegato può però essere utilizzato con successo per il trapianto, indipendentemente dall’età di chi lo dona. Lo studio ha identificato nuovi marcatori di invecchiamento nel fegato umano, il loro ruolo tra donatore-ricevente nel caso di trapianto e soprattutto offre nuove prospettive all’utilizzo di organi provenienti da donatori anziani. Questa originale ricerca sull’invecchiamento del fegato è stata condotta, per la prima volta, impiegando il modello del trapianto di fegato nell’uomo. In precedenza ricercatori americani avevano valutato analoghe problematiche solo su modelli animali.
“Abbiamo analizzato – illustrano Miriam Capri e Claudio Franceschi del Dipartimento di Medicina Sperimentale Diagnostica e Specialistica dell’Università di Bologna – biopsie del fegato provenienti da donatori d’organo di età da 12 a 92 anni, campioni di sangue da soggetti riceventi pre e post-trapianto, ed anche biopsie di fegato pre-post-trapianto, provenienti da persone in cui la differenza di età con il donatore del fegato era particolarmente marcata. Lo studio ha portato alla luce, con un approccio molecolare e bioinformatico, nuovi marcatori di invecchiamento e l’incremento di alcune piccole molecole di RNA (microRNAs) attive nella regolazione dell’espressione dei nostri geni. Questo incremento si riduce molto in riceventi più giovani mentre è decisamente elevato in riceventi più anziani dei donatori. Inoltre, l’analisi dei profili di alcuni carboidrati complessi presenti nelle proteine del sangue periferico e che in parte sono prodotte da tessuto epatico, ha confermato come questo organo sia effettivamente funzionale dopo il trapianto e come vi siano alcuni segni molecolari di ringiovanimento indipendentemente dall’età del donatore, proprio tramite l’analisi di questi carboidrati.”
“Lo studio – evidenzia Gian Luca Grazi, direttore della Chirurgia EpatoBilioPancreatica dell’Istituto Tumori Regina Elena – rappresenta un importante passo in avanti nell’acquisizione di marcatori molecolari capaci di descrivere i processi di invecchiamento del fegato. Ma apre anche le porte ad ulteriori filoni di ricerca nella valutazione dell’invecchiamento dell’organo, con e senza patologia, e le relative modificazioni dell’espressione dei geni che possono contribuire al rischio dello sviluppo di tumori.”
Nel campo del trapianto giustifica, per la prima volta su basi biologiche, l’utilizzo degli organi che vengono donati da persone in età avanzata a scopo di trapianto. Lo studio è stato condotto nell’ambito di un Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN) vinto dai ricercatori. Rif. Articolo : Identification of miR-31-5p, miR-141-3p, miR-200c-3p, and GLT1 as human liver aging markers sensitive to donor-recipient age-mismatch in transplants.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le innovazioni nel campo dei trapianti arrivano in Parlamento

Posted by fidest press agency su sabato, 13 dicembre 2014

trapiantiPresentati alla Camera dei Deputati il sistema di gestione integrata nel servizio di trasporto organi e una nuova tecnologia di perfusione del fegato in uso al Papa Giovanni XXIII.
Sono arrivati fino al Parlamento italiano l’innovativo progetto di gestione del trasporto d’organi, chiamato Gisto, e un nuovo sistema di perfusione del fegato, entrambi disponibili all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. A spiegare nei giorni scorsi le loro caratteristiche di fronte a una platea composta dai maggiori esperti italiani c’erano rispettivamente Mariangelo Cossolini, responsabile del Coordinamento prelievo e trapianto di organi e tessuti della provincia di Bergamo, e Michele Colledan, direttore del Dipartimento di Chirurgia del Papa Giovanni. Il nuovo sistema di trasporto è finalizzato a prevenire gli errori umani in fase di trasporto e a vegliare costantemente sullo stato di conservazione dell’organo monitorandone temperatura e tragitto attraverso appositi box isotermici (muniti di ghiaccio, chiusura ermetica, termometro e testati tramite crash-test presso il Politecnico di Milano). Cuore del sistema sono le etichette intelligenti antieffrazioni collocate sui box, in grado di registrare l’ospedale di donazione e quello di trapianto e inviare tramite un transponder a una piattaforma online tutte le informazioni utili, come il tipo di organo, la sua posizione lungo il tragitto, la provenienza, la destinazione, la temperatura e le generalità dell’autista o dell’équipe medica che sta trasportando l’organo. In questo modo i box sono sempre rintracciabili ed è possibile intervenire tempestivamente anche in caso di incidente stradale.L’innovativo progetto per il trasporto di organi destinati al trapianto è stato coordinato da Mariangelo Cossolini e nasce grazie alla collaborazione con il Coordinamento trapianti di Regione Lombardia, Areu, NITp e Avionord (società che si occupano già del trasporto degli organi).Da giugno, mese di lancio del sistema all’Ospedale di Bergamo, ad ottobre, il Gisto è già stato utilizzato con ottimi risultati su 22 organi, 16 dei quali trasportati su gomma, uno per via aerea e 5 prelevati e poi trapiantati internamente dell’équipe dell’Ospedale di Bergamo.Michele Colledan invece ha fatto una panoramica sulle moderne tecniche di perfusione extracorporea degli organi, una delle quali è temporaneamente disponibile in via sperimentale al Papa Giovanni. Si tratta di un’apparecchiatura che, perfondendo con opportune soluzioni il fegato prelevato da un donatore, consente di ottimizzarne la funzionalità, migliorarne le condizioni e di valutarne quindi, in condizioni standard, l’effettiva idoneità al trapianto.Mariangelo Cossolini e Michele Colledan interverranno anche al convegno organizzato da Regione Lombardia e Éupolis Lombardia “ Donazione e trapianto in Regione Lombardia: stato dell’arte, innovazione, prospettive ”, in programma il 17 e 18 dicembre a Milano. Cossolini interverrà alla tavola rotonda dedicata alla consapevolezza e al consenso alla donazione degli organi, mentre Colledan parlerà della tecnica split nei trapianti di fegato, per cui l’Ospedale Papa Giovanni XXIII è tra i centri più attivi al mondo. (foto trapianti)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Iscrizioni scolastiche

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 gennaio 2011

Che i genitori vivano con trepidazione l’iscrizione dei figli a scuola è cosa risaputa, quello che suscita sorpresa è che sia un Direttore generale, quello dell’Ufficio scolastico regionale per la Lombardia per l’esattezza, a preoccuparsi che le informazioni giungano ai genitori con chiarezza e tempestività. La nota, che risale al 21 dicembre scorso, assume tutta la sua importanza adesso che si avvicinano le iscrizioni.  La parola d’ordine è stabilire i criteri per tempo, e cioè adesso, e l’onere ricade tutto sugli organi di governo delle scuole, ossia i Consigli di circolo e d’istituto, di cui fanno parte anche i genitori. Secondo il Direttore Giuseppe Colosio numero degli iscritti e qualità del servizio erogato sono strettamente interdipendenti, per cui “ciascun dirigente scolastico e ciascun Consiglio di Istituto dovrebbero individuare quale sia il numero massimo di studenti annualmente accoglibili, non soltanto con riferimento agli spazi fisici delle aule, ma anche e soprattutto rispetto alle dotazioni strutturali (palestre, laboratori, biblioteche) e alla strumentazione didattica, anche di tipo multimediale”. Anzi un’attenta gestione delle iscrizioni, in stretto raccordo con l’ente locale competente, dovrà mirare all’eliminazione di sistemazioni improprie qual è il caso di molte succursali. Semaforo rosso anche per le aule di dimensioni ridotte, che non potranno essere portate come giustificazione dell’aumento delle classi.
L’A.Ge. di Bergamo ritiene importante anche che i genitori degli alunni possano liberamente esprimere la propria preferenza rispetto a tutti i modelli orari previsti e non solo su alcuni, potendo scegliere tra:
• 25, 40 o sino a 50 ore settimanali per la scuola dell’infanzia;
• 24, 27, sino a 30 ore o 40 ore settimanali per la scuola primaria;
• 30, 36 o sino a 40 ore settimanali per la scuola secondaria di I grado.
Sarà cura del dirigente scolastico informare le famiglie sul fatto che le richieste dovranno essere valutate in relazione ai vincoli numerici previsti per la formazione delle classi e ai limiti di organico assegnati e che non necessariamente potranno essere soddisfatte. Stessa trasparenza sull’ammissione al tempo pieno. È bene anche che sia stato chiarito che è responsabilità dei Consigli di circolo e di istituto deliberare in merito all’articolazione del tempo scuola su 5 o 6 giorni, con divieto di scegliere modalità che inducano le famiglie a non scegliere determinati modelli orari.
Infine è opportuno che sia stato ribadito che la scelta per l’insegnamento della religione cattolica va fatta al momento dell’iscrizione a ciascun ciclo di studi e non ogni anno, mentre il modulo relativo alla scelta tra le varie attività alternative si può compilare all’inizio dell’anno scolastico.

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Dateci almeno nuovi organi collegiali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 settembre 2010

Le famiglie italiane si trovano a vivere questo avvio del nuovo anno scolastico con sentimenti contrastanti. Da un lato sono molte le speranze che l’importante processo riformatore che comincia a far sentire i suoi effetti possa rendere migliore e più efficace il sistema scolastico. Ma dall’altro le notizie sulla mancanza di risorse che colpisce gli istituti, l’aumento degli alunni per classe e la situazione del personale precario costretto a lavorare ben poco serenamente, rischiano di ripercuotersi su quella stessa qualità.  Nello specifico i genitori lamentano anche la mancanza di una riforma degli organi collegiali. Crediamo molto nel contributo che le famiglie possono dare alla scuola ed alla indispensabile dialogo tra l’ambiente interno e quello esterno per il bene della crescita armonica dei ragazzi che non possono vivere una separatezza educativa tra scuola e famiglia. Ma perché il contributo delle famiglie sia reale e non un’inutile pantomima è necessario aggiornare gli strumenti con i quali si realizza. Questi strumenti sono fermi al 1974 e di fatto ormai fuori della scuola e della società reale. Il ministro Gelmini può probabilmente fare poco sulla mancanza di risorse, ma sugli organi collegiali può intervenire da subito. Le associazioni familiari sono disponibili a confrontarsi da subito su questo tema.

Posted in Università/University, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donazione e il trapianto di organi

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 maggio 2010

BruxeIles. tempi di attesa per un donatore dovrebbero accorciarsi, ora che il Parlamento ha approvato la proposta di direttiva sugli standard di qualità e sicurezza degli organi destinati al trapianto. La direttiva copre tutti gli stadi della catena, dalla donazione al trapianto, e sostiene la cooperazione tra gli Stati membri. I deputati hanno anche adottato una risoluzione sul Piano d’azione per la donazione di organi.  Negli ultimi 50 anni, il trapianto di organi è diventato pratica comune in tutto il mondo e, in certi casi, rappresenta la sola cura possibile. Tuttavia, i tempi di attesa rimangono lunghi – in questo momento ci sono circa 60.000 pazienti in lista d’attesa nell’Unione – e ogni giorno 12 persone muoiono mentre aspettano di ricevere la donazione. Regole comuni sulla sicurezza e la qualità, valide in tutta l’UE, faciliterebbero la donazione di organi, il trapianto e lo scambio fra Stati membri, come propone la relazione di Miroslav Mikolášik (PPE, SK). Il compromesso raggiunto con il Consiglio è stato approvato con 643 voti a favore, 16 contrari e 8 astensioni. Per i deputati, gli Stati membri devono assicurare la protezione più ampia possibile ai donatori viventi. La donazione di organi deve essere “volontaria e non remunerata”, ma il principio di non remunerazione non deve ostacolare i donatori viventi dal ricevere una compensazione per un’eventuale perdita di denaro dovuta alla donazione. Gli Stati membri dovranno inoltre vietare qualsiasi pubblicizzazione della necessità o della disponibilità di organi a scopo di lucro.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donazione di organi fra Stati membri

Posted by fidest press agency su domenica, 16 maggio 2010

Strasburgo Parlamento europeo. I tempi di attesa per un trapianto di fegato o di un altro organo dovrebbero diminuire se il Parlamento approverà il compromesso raggiunto fra le delegazioni del PE e del Consiglio su un progetto di legislazione europea sugli standard di qualità e sicurezza degli organi umani destinati a trapianti. I deputati voteranno anche una risoluzione d’iniziativa sul Piano di azione per la donazione e il trapianto di organi.

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assemblea Confcooperative-Federlavoro

Posted by fidest press agency su martedì, 13 aprile 2010

San Floriano del Collio 14 aprile alle ore 10, nella Sala Grande del Castello Formentini di San Floriano del Collio (Piazza Libertà, 3), assemblea dei lavoratori del comparto delle cooperative di lavoro aderenti a Confcooperative-Federlavoro Servizi Fvg. L’incontro, al quale parteciperà anche l’assessore regionale al Lavoro, Alessia Rosolen, sarà occasione per delineare le dinamiche di sviluppo del settore e le sue prospettive future. Dopo gli indirizzi di saluto dei vertici di Confcooperative Fvg, interverranno il presidente regionale di Confcooperative-Federlavoro Servizi, Giovanni Fusco e quello nazionale, Massimo Stronati. Seguiranno le elezioni per il rinnovo degli organi regionali di Confcooperative-Federlavoro Servizi Fvg.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La cultura delle donazioni di organi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 marzo 2010

Empoli. Comunicato dell’Asl 11: “Il desiderio di aiutare chi è affetto da gravi problemi di salute perché abbia una vita migliore, unito al conforto di credere che qualcosa di noi o dei nostri cari possa continuare ad esistere dopo la morte, è la principale motivazione alla base della crescente sensibilità verso la donazione di organi e tessuti. I dati relativi al 2009 confermano, infatti, un andamento positivo nella donazione di organi. Su 39 decessi di pazienti con lesione encefalica acuta, 20 sono state morti cerebrali sulle quali, appurata l’inesistenza di controindicazioni mediche, è stato possibile intervenire con l’espianto di organi. I donatori effettivi, ovvero coloro che hanno presentato una situazione medica favorevole, accompagnata dal consenso espresso in vita o espresso dai familiari, sono stati 12. Nel caso di 5 pazienti deceduti i familiari non hanno acconsentito alla donazione, mentre 3 sono stati i casi in cui non è stato possibile intervenire per l’esistenza di controindicazioni mediche. Nel 2009, inoltre, sono state effettuate anche 18 donazioni di tessuti di cui 12 donazioni di cornee e 6 donazioni multitessuto. L’impegno del personale medico, infermieristico e di supporto dell’Asl 11 è stato fondamentale per il conseguimento di questi risultati. Tuttavia, cittadini e professionisti sanitari possono ancora fare molto per incentivare atti d’amore e di infinito altruismo quali sono le donazioni di organi e tessuti. Ogni consenso alla donazione, infatti, significa speranza di vita e benessere per coloro che soffrono. Occorre ricordare che si può essere donatore, sia di organi sia di tessuti, se in vita si è espressa una precisa volontà in tal senso oppure, in caso di mancanza di assenso, se la famiglia non si oppone al prelievo degli organi. Non esistono limiti di età per essere donatore di organi. Le cornee e i tessuti, ossei e cutanei, possono essere donati entro il 75esimo anno di età.
Le associazioni AIDO (Associazione Italiana per la Donazione di Organi, tessuti e cellule), ANED (Associazione Nazionale EmoDializzati), VITE (Volontariato Italiano Trapiantati Epatici) svolgono un importante compito di informazione e sensibilizzazione sul problema donazione e trapianto. Insieme operano per la diffusione di una cultura della donazione”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donazione organi indicata su carta d’identità

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 febbraio 2010

“La carta d’identità è un documento di riconoscimento, non può contenere i voleri sensibili di una persona, altrimenti viene meno il rispetto della privacy”. Questa la dichiarazione di Luigino Smiroldo, viceresponsabile per la Sanità dell’Italia dei Diritti, a seguito della norma inserita nel “Milleproroghe” secondo cui si deve indicare sulla carta d’identità se si vuole essere o meno donatori di organi in caso di morte. Ieri, 10 febbraio, il governo ha posto la fiducia su quanto previsto ed oggi si riunisce la conferenza dei capigruppo del Senato per deciderne i tempi del voto. “Non sono d’accordo perché questo non è un dato anagrafico ma personale e non è possibile che anche un poliziotto possa sapere il mio volere – continua il rappresentante del  movimento fondato da Antonello De Pierro -. Se intendono scriverlo sulla carta d’identità devono farlo anche sul passaporto, sulla patente di guida, sulla tessera sanitaria, sulla tessera ferroviaria – ironizza Smiroldo -. Insomma queste sono informazioni protette e per poterle leggere bisogna essere autorizzati”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Tavolo per le disabilità

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

L’Assessore ai LL.PP. del Municipio XX  Stefano Erbaggi ha deciso di istituire, insieme al delegato al Traffico e Mobilità, Consigliere Antonio Scipione, ed in collaborazione con l’Ufficio Tecnico,  un Tavolo Permanente dei LL.PP. per le Disabilità, composto dagli organi politici direttamente interessati, dall’Ufficio Tecnico del Municipio XX e dalle principali associazioni delle disabilità finora non adeguatamente supportate dalle Istituzioni. L’Assessore Erbaggi si riferisce in particolare ai ciechi, agli ipovedenti, ai sordomuti. Il primo incontro interlocutorio di tale Tavolo si è svolto il 3 dicembre negli uffici dell’Assessore Erbaggi ed è servito ad evidenziare le associazioni interessate ad intraprendere un dialogo costruttivo. Hanno partecipato a questa riunione rappresentanti di associazioni di persone sorde e sordomute e l’Unione Italiana Ciechi ha nominato un proprio rappresentante permanente. L’On. Federico Guidi, presidente della Commissione Bilancio del Comune di Roma, ha assicurato il suo sostegno per quanto di sua competenza, plaudendo all’iniziativa.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sensibilizzazione alla donazione degli organi

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 novembre 2009

Roma,16 dicembre Teatro Capranica Piazza Capranica 101 – Ore 20 Anche quest’anno l’Associazione Amici del Trapianto di Fegato organizzerà un’iniziativa a favore della sensibilizzazione alla donazione degli organi. Il 16 dicembre, presso il Teatro Capranica di Roma, avrà infatti luogo il Gala grazie al quale, dalla nascita dell’Associazione, sono stati raccolti fondi destinati alla cura di malati di fegato e alla ricerca scientifica. La 4ª edizione dell’iniziativa, sarà  allietata come sempre da artisti di teatro e musica: quest’anno a fare gli onori di casa saranno il comico Riccardo Rossi e il tenore Gianluca Terranova. Rilevante la presenza del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Dott. Gianni Letta, e del Direttore del Centro Nazionale Trapianti, Dott. Alessandro Nanni Costa, che insieme ad illustri colleghi consegneranno alcune targhe a meritevoli esponenti del mondo scientifico e trapiantologico. Il ricavato della serata sarà destinato prevalentemente a due progetti: l’apertura e la gestione di una casa di accoglienza per i pazienti residenti fuori dalla Regione Lazio e la formazione sulla comunicazione medico-paziente per i giovani medici-specializzandi e operatori sanitari dei reparti trapianti nella Regione Lazio, grazie alla collaborazione con Claudio Belotti, condirettore della  NLP Italy e coautore del testo universitario Comunicazione Medico-Paziente.  Nata nel marzo 2006 per iniziativa di alcuni pazienti trapiantati e alcuni medici dell’Università Cattolica del Sacro Cuore – Policlinico A. Gemelli, l’Associazione Amici del Trapianto di Fegato ha deciso di iniziare da alcuni anni una campagna di sensibilizzazione alla donazione, ispirandosi ai principi della solidarietà umana, ed informando l’opinione pubblica sulle vitali problematiche della carenza di donatori. L’Associazione si prefigge di fornire informazioni sul trapianto di fegato, di sostenere moralmente pazienti e familiari, prima e dopo il trapianto, e dare loro il necessario aiuto. Collabora inoltre con le strutture specialistiche e promuove attività di studio, formazione e ricerca nell’ambito dei trapianti d’organo.
Presidente dell’Associazione è Emanuela Mazza, trapiantata di fegato nel 2003 e autrice del libro autobiografico Quando ti svegli. Storia di un trapianto di Fegato (Armando Editore); Vice Presidente il Prof. Salvatore Agnes,  Direttore Unità Operativa Chirurgia Sostitutiva all’Università Cattolica Sacro Cuore (Istituto di Clinica Chirurgica) e Segretario il Prof. Antonio Gasbarrini, Dirigente Medico Medicina Interna e Angiologia Policlinico Gemelli di Roma.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pari opportunità

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 novembre 2009

“La  proposta di legge per la presenza femminle del 30% nei consigli di amministrazione delle imprese approdata oggi in commissione Finanza della Camera è da sostenere  con vigore e convinzione” lo sostiene  Alessandra Servidori, Consigliera Nazionale di Parita’. “Una  riforma del codice di autodisciplina delle società – prosegue – rappresenta una iniziativa  per diffondere le candidature delle donne idonee a incarichi direttivi. Anche in Italia si comincia a capire che l’esclusione delle donne è un danno per lo sviluppo economico. La proposta di legge Parità di accesso agli organi di amministrazione delle società quotate in mercati regolamentati, presentata all’inizio di ottobre da Lella Golfo, presidente della Fondazione Marisa Bellisario e deputata del Pdl, riprende l’ormai famosa norma adottata in Norvegia (obbligo del 40% di donne nei “board” delle aziende quotate in borsa) e si inserisce nell’attualissimo dibattito sulla disuguaglianza di genere ai vertici della politica e dell’economia”.

Posted in Diritti/Human rights, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’attesa delle vittime del terrorismo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 luglio 2009

Dobbiamo denunciare con forza che dopo 5 anni dalla sua approvazione la legge 206/04 ( Nuove norme a favore delle vittime del terrorismo e delle stragi di tale matrice) non sia ancora stata attuata in molte sue parti. Siamo al paradosso; mentre Camera e Senato approvano all’unanimità ordini del giorno dettagliati in cui impegnano il Governo a completarne la sua attuazione, viene realizzato un vergognoso scaricabarile e la legge non viene attuata. Tutti gli espedienti sono buoni: vari funzionari accampano problemi procedurali,carenza nei sistemi per l’ elaborazione dei dati, problematiche tecniche, nuovi quesiti a vari organi e dubbi a non finire sull’esecutività della legge. Il tutto appare finalizzato a far si che si perda tempo prezioso, disattendendo od interpretando restrittivamente le norme in essa contenute. Apprendiamo che il Governo ha chiesto un parere al Consiglio di Stato per l’esatta interpretrazione della norma che prevede l’erogazione ai feriti con invalidità pari o superiore all’80%, della pensione pari all’ultimo stipendio percepito. Tutto ciò, perchè i dirigenti dell’INPS non vogliono attuare la norma, nonostante l’articolo 4 comma 2 della legge,la direttiva della Presidenza del Consiglio dell’agosto 2007, la norma inserita nella finanziaria del 2007 e nonostante, dopo 10 mesi ,una circolare dell’INPS stessa che chiariva inequivocabilmente la sua interpretazione e quindi la sua immediata attuazione. Questo atteggiamento irresponsabile ha determinato che l’INDAP che aveva correttamente interpretato la legge applicandola nei confronti dei suoi assicurati con tale percentuale di invalidità, ha revocato, con una circolare di pochi giorni fa, la sua precedente decisione rendendo provvisorie le pensioni definitive erogate dal 2006. Una ulteriore perdita di tempo ed un’ennesima umiliazione per le vittime che la dice lunga sulla volontà di attuare completamente questa legge votata all’unanimità da tutto il Parlamento. Una ulteriore dimostrazione di come il Parlamento stesso venga sminuito e deriso nella sua funzione legislativa. (Il Presidente Paolo Bolognesi)

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Molise e Campania: Due regioni commissariate

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2009

Il Consiglio dei Ministri ”ha deliberato venerdì il commissariamento dei servizi sanitari di Campania e Molise”. Lo sottolinea il ministro del Welfare Maurizio Sacconi che aggiunge come “In coerenza con linea già adottata per la regione Lazio, il Governo ha incaricato della funzione commissariale i Presidenti delle due regioni, gli onorevoli Bassolino e Iorio, ai quali saranno affiancati due sub commissari di comprovata esperienza nella gestione di attività socio-sanitarie così come si è proceduto nella regione Lazio”. Solo nel caso della regione Abruzzo, precisa il ministro, il commissario ”è stato individuato in una figura tecnico-professionale in quanto il presidente della regione si trovava in stato di detenzione per le note vicende giudiziarie”. Il commissariamento, sottolinea il ministro, ”determina la sostituzione degli organi della regione con un commissario che, ancorché coincidente con il presidente della Giunta, deve operare, insieme con il sub-commissario, sulla base delle indicazioni del tavolo tecnico Stato-regione per azzerare il disavanzo”. Non si tratta, rileva, ”di un’attività meramente finanziaria ma di un processo di riorganizzazione che, sulla base dei modelli organizzativi già praticati nelle regioni più efficienti, deve consentire la produzione di servizi territoriali socio-sanitari-assistenziali più diffusi e qualificati, di ricoveri ospedalieri appropriati in strutture pubbliche e private, dotate di adeguate tecnologie e professionalità, e di una più generale razionalizzazione dei costi in un contesto di contabilità affidabile”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regione Lazio: a proposito di questione morale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 luglio 2009

Roma. Il Parlamento Europeo si è insediato ormai da più di una settimana. In Consiglio regionale siedono quattro consiglieri, dei quali uno è Presidente del Consiglio e due sono Assessori, eletti nel Parlamento Europeo. A tutt’oggi, senza voler forzare la mano ad alcuno, non abbiamo ancora letto nessuna dichiarazione a proposito di eventuali dimissioni, visto che la legge sancisce l’incompatibilità tra le due cariche; né prese di posizione da parte del Presidente della regione, o di organi istituzionali, o dei partiti di provenienza che in analoghi casi, penso alle elezioni politiche, sollevarono la questione etica e morale, su doppie indennità, su doppi incarichi e chi più ne ha più ne metta. Sommessamente, è possibile chiedere agli interessati, al Presidente, al PD e al PdL, ma anche ai loro alleati, quando si verificheranno le dimissioni dalla Giunta e dal Consiglio o in alternativa dal tanto agognato Parlamento Europeo? C’è o non c’è una questione morale legata a questa scelta? Si attende una risposta.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »