Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘orientamento scolastico’

Orientamento scolastico, c’è tempo fino al 28 agosto per le domande

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 agosto 2019

La Città metropolitana ha approvato un’integrazione all’avviso per la programmazione delle azioni di orientamento scolastico rivolte a adolescenti e giovani tra gli 11 e i 22 anni e alle loro famiglie per il triennio 2019-2022.Le integrazioni sono mirate a garantire una più efficace copertura ed una migliore gestione del sistema di rete territoriale: in conseguenza di questo provvedimento, i termini per la presentazione della domanda da parti dei soggetti proponenti sono ridefiniti alle ore 12 del 28 agosto 2019.Gli interventi dovranno essere erogati da soggetti accreditati in Regione Piemonte e si inquadrano nelle attività di Obiettivo Orientamento Piemonte, sistema regionale di orientamento; le attività saranno organizzate presso le sedi dei soggetti attuatori, gli sportelli all’interno dei Centri per l’impiego, le scuole, gli enti locali nell’ambito della rete territoriale che aderirà alle iniziative di Obiettivo Orientamento Piemonte.Il territorio di Città metropolitana, suddiviso in base ai 13 bacini di Centro per l’Impiego, affiderà le azioni ad un unico raggruppamento di soggetti accreditati composto da un soggetto capofila e massimo 13 altri soggetti.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Tornano le giornate dedicate all’orientamento scolastico degli studenti di terza media

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 novembre 2018

Roma Via Cristoforo Colombo, angolo Viale dell’Oceano Pacifico Euroma2 ospita la quarta edizione degli Open Days, cinque giornate interamente dedicate all’orientamento formativo degli studenti di terza media, giunti all’importante momento in cui scegliere il futuro percorso di studi.Ecco tutti i numeri dell’edizione 2018 degli “Euroma2 Open Days”: saranno 37 gli istituti superiori presenti a Euroma2 con i loro stand per illustrare l’offerta didattica ai ragazzi delle terze medie. Durante la settimana, sono attese alcune migliaia gli studenti in arrivo dalle oltre 60 scuole di Roma che hanno già aderito in via ufficiale all’iniziativa. Saranno centinaia gli studenti che raggiungeranno il centro anche nel pomeriggio, quando potranno prendere parte all’iniziativa con i loro genitori.Un grande appuntamento ospitato da Euroma2, interamente dedicato al futuro dei ragazzi che, accompagnati dai propri docenti, saranno guidati tra gli stand.Il crescente interesse a partecipare alla preziosa occasione che farà convergere a Euroma2 gli studenti e le scuole, si è estesa a tutta la città. Una risposta che sottolinea quanto sia utile per i ragazzi dialogare e informarsi, attraverso la presenza negli stand di professori e studenti iscritti all’ultimo anno, al fine di conoscere le caratteristiche dei percorsi di studio offerti da ogni scuola.L’iniziativa, organizzata da Euroma2 in collaborazione con gli istituti coinvolti, ha ricevuto il patrocinio della Regione Lazio, di Città metropolitana di Roma Capitale e della Presidenza dell’Assemblea Capitolina. Un appuntamento che Euroma2 vuole offrire ai giovani del territorio per far conoscere il lavoro che le Istituzioni scolastiche svolgono ogni giorno e per affiancare i ragazzi, attraverso momenti di incontro e confronto, nelle scelte fondamentali per il loro futuro.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Risultato del Sondaggio sull’orientamento scolastico

Posted by fidest press agency su domenica, 20 dicembre 2015

scuola-digitale-casnati-como-800x500_cSono poco più della metà i ragazzi dell’ultimo anno della scuola secondaria inferiore che hanno già deciso quale scuola superiore frequentare il prossimo anno. Ma, nonostante sia ormai partito il conto alla rovescia verso le iscrizioni, al via il 22 gennaio per chiudersi il 22 febbraio, sul fronte dell’orientamento c’è ancora molto da fare.
Secondo un sondaggio realizzato da Skuola.net, in collaborazione con Radio 24, su circa 2500 ragazzi di terza media, il 38 per cento degli studenti ha già fatto sia attività di orientamento che il questionario orientativo, il 28 per cento ha fatto almeno una delle due cose, ma a preoccupare è quel 35 per cento che non si è visto proporre dalla scuola nè l’uno nè l’altro. Fra chi ha fatto orientamento inoltre, il 65 per cento non ha avuto la possibilità di un colloquio personalizzato per capire quale potrebbe essere la scelta migliore.
Fra i ragazzi a cui la scuola ha offerto una qualche forma di orientamento, il 48 per cento si dice comunque molto soddisfatto, a fronte di un 13 per cento che invece si dichiara per niente soddisfatto.
Entrando più nel merito, si scopre che fra i ragazzi che hanno fatto orientamento, il 24 per cento ha visitato un’azienda e ha avuto la visita a scuola di qualcuno che lavora in azienda per conoscere più da vicino il mondo del lavoro. Il 7 per cento ha fatto soltanto la visita in azienda, il 17 per cento ha avuto a scuola la visita di qualcuno che lavora in azienda. A fronte di questo 48 per cento di ragazzi che ha avuto quindi un qualche contatto con il mondo dell’impresa, c’è però un 52 per cento che non si è visto offrire dalla scuola alcuna opportunità di questo genere.
Lo scollamento con il mondo del lavoro è ancora più evidente se si considera che il 40 per cento dei 13enni che hanno risposto al sondaggio non ha idea di quali siano le professioni più richieste sul mercato del lavoro. Solo un 17 per cento ha una vaga idea grazie alle informazioni ricevute in famiglia e un 18 per cento grazie alle informazioni ricevute a scuola.
Poi c’è il capitolo riguardante i vari indirizzi di studio. Il 70 per cento degli studenti che si è visto proporre un’attività di orientamento si dice convinto che la propria scuola ha illustrato in maniera completa i vari indirizzi di scuola superiore, sia per quanto riguarda i licei, che gli istituti tecnici e i professionali. Fra questi, il 67 per cento ha avuto la possibilità di ascoltare a scuola un esperto che ha illustrato in maniera specifica gli indirizzi e gli sbocchi degli istituti tecnici. Nonostante questo, il 33 per cento degli studenti resta convinto che gli istituti tecnici siano scuole adatte ai ragazzi meno bravi a scuola e che i migliori vadano al liceo, a conferma di un pregiudizio che è duro da sconfiggere, nonostante le tante sessioni di informazione realizzate nelle scuole da parte delle istituzioni e di Confindustria. Il 55 per cento invece è convinto che questo sia solo appunto un pregiudizio.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »