Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘originale’

Mostra Sebastiano Ricci

Posted by fidest press agency su martedì, 30 marzo 2010

Venezia sull’Isola di San Giorgio Maggiore dal 24 aprile all’11 luglio 2010 si terrà la mostra Sebastiano Ricci. Il trionfo dell’invenzione nel Settecento veneziano. Questa iniziativa, promossa e organizzata da Fondazione Giorgio Cini e Regione del Veneto, si propone di celebrare i trecentocinquant’anni della nascita del pittore bellunese, che fu geniale precursore del Rococò in Italia e nei più importanti centri europei, da Vienna a Londra, contribuendo a diffondere l’arte e la cultura veneta nel mondo.  L’esposizione, curata dall’Istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Cini, diretto dal prof. Giuseppe Pavanello, riunirà un insieme di ‘bozzetti’ (dipinti, sculture, disegni) in grado di rappresentare un aspetto originale del genio multiforme e spettacolare di Sebastiano Ricci, alla base di quella rivoluzione formale, tecnica, stilistica, di gusto e di visione, legata alle novità del Rococò. Ricci, oltre che grande maestro, fu infatti un innovatore dell’arte del bozzetto poiché ne rivalutò l’importanza e il valore di ‘originale’ rispetto all’opera finita che ne deriva: rivalutazione che appare evidente nella lettera scritta al conte Giacomo Tassi di Bergamo, suo mecenate, il 14 novembre 1731, dove si legge, in riferimento al bozzetto per la pala bergamasca di Sant’Alessandro della Croce: “sappia di più, che questo piccolo è l’originale e la tavola d’altare è la copia”. In mostra non mancheranno i confronti con i bozzetti di altri importanti artisti della scuola veneziana del primo Settecento, quali Antonio Pellegrini, il giovane Giambattista Tiepolo, Gaspare Diziani, Giambattista Pittoni, Antonio Molinari, Giambattista Piazzetta.  Questa iniziativa si configura come la più importante delle attività che Regione del Veneto e Fondazione Giorgio Cini – attraverso il Comitato Regionale appositamente istituito – hanno previsto per celebrare la figura, l’ingegno e l’opera di Sebastiano Ricci. Iniziate nel dicembre 2009 con il convegno internazionale, svoltosi alla Fondazione Grigio Cini, Sebastiano Ricci (1659 – 1734), le celebrazioni proseguiranno nel corso del 2010 con altre iniziative finalizzate alla valorizzazione di sezioni del patrimonio grafico, fotografico e documentale della Fondazione Cini riguardanti Sebastiano Ricci e la pittura veneta del Settecento, con lo scopo di mettere a disposizione di pubblico e studiosi strumenti aggiornati di conoscenza, in particolare attraverso un Atlante fotografico consultabile on line. http://www.infodolomiti.it.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Successo di Capossela in Gran Bretagna

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 febbraio 2010

Londra. Con un articolo di David Franchi scritto su l’Italoeuropeo di Londra si riporta la presentazione del nuovo album e del libro di Capossela presso l’Italian Bookshop. Si è  trattato di una conversazione con Paolo Nelli, scrittore italiano che vive e lavora a Londra, e che in pratica ha intervistato Vinicio Capossela. Durante la serata è stato presentato soprattutto il nuovo disco di Capossela. Si tratta di una raccolta di brani dal titolo The Story – Faced Man uscito in Gran Bretagna il 25 Gennaio per l’etichetta inglese Nonesuch Records. Gli artisti italiani che cercano di esportare la loro musica sono veramente pochi. Rimane davvero un fatto importante che si possa pubblicare per un’etichetta inglese la propria musica, soprattutto in originale senza cambiare i testi. I testi del cantautore sono fra l’altro molto complessi e spesso ispirati alla letteratura. Capossela ha avuto in proposito recensioni positive su The Sunday Times, su Mojo e sul New York Times che lo hanno definito come un fenomeno musicale. La visita di Capossela è proseguita con due concerti alla Union Chapel di Islington, Londra, il 29 e 30 gennaio, per il tour “Solo Show” che sarà anche in USA e Canada. La Union Chapel è una chiesa di fede cristiana Congregazionale. L’edificio è un gotico vittoriano, disegnato dall’architetto James Cubitt, fu finito di costruire nel 1877. Di recente rinnovato, viene utilizzato per concerti e attività sociali. Capossela nei primi dischi ha uno stile molto vicino a quello italo-americano degli anni ’50. Poi si evolve negli album successivi per prendere a riferimento Tom Waits. I testi di Capossela sono molto originali e ispirati alla letteratura con riferimenti a Fante, Chaucer, Cèline, Oscar Wilde, Taylor, Coleridge, Jarry e persino la Bibbia.
Vinicio Capossela ha una storia personale e artistica piena di sfaccettature. Nasce ad Hannover (Germania) il 14 dicembre 1965 da genitori di origine irpina e torna poco dopo in Italia con la famiglia. Cresce artisticamente nei circuiti underground dell’Emilia-Romagna, fino ad essere notato e lanciato da Francesco Guccini. Vive dal 1987 a Milano. Ha avuto la cittadinanza onoraria dal Comune di Calitri, in Irpinia, terra d’origine dei genitori. (in sintesi) (foto capossela)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Siena: i musei delle contrade

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 luglio 2009

Piazza del CampoA Siena le Contrade svelano i loro Musei e i loro Oratori. Lo fanno in onore dei 700 anni del Costituto, l’insieme delle norme che regolavano la vita della Repubblica senese che, nel 1309 il governo della città decise di far tradurre dal latino in volgare per renderle più facilmente consultabili ad un pubblico vasto. E’ questa una delle iniziative del festival “La Città del Sì”, il ricco cartellone di appuntamenti organizzato dal Comune di Siena, che si inaugurerà sabato 12 settembre. Oltre al ritorno a Palazzo Pubblico della copia originale dell’ antico documento, altro fiore all’occhiello del festival sarà il coinvolgimento delle 17 Contrade. Ogni sabato mattina, dalle ore 10.00 alle 13.00, a partire dal giorno dell’inaugurazione, sarà possibile visitare su prenotazione (da effettuare presso il Comune di Siena) 6 musei di Contrada e lasciarsi raccontare, attraverso le testimonianze custodite all’interno di questi antichi luoghi, che cosa sono per i senesi la Contrada e il Palio un gioco che diventa vita vera e che, celebrato fin dal Medioevo, è affermazione dell’identità e dei valori di una città e del suo popolo.  Si inizia sabato 12 settembre con la Nobil Contrada del Bruco che, in via del Comune, aprirà le porte del suo Museo e dell’Oratorio del Santissimo Nome di Gesù, dove fa bella mostra di sé una interessante tavola del XIV secolo di Luca Tommè. Nel rione di via San Marco, la Contrada della Chiocciola renderà visitabile la chiesa dei Santi Pietro e Paolo che conserva una pregevole tavola del ‘500 di Andrea del Brescianino e l’attiguo Museo che si arricchisce di una consistente raccolta di paramenti, arredi e oreficerie. Si prosegue con la Contrada Priora della Civetta che svelerà il Museo situato nel Castellare degli Ugurgieri, la possente e suggestiva struttura organizzata per la difesa e l’autosufficienza delle maggiori famiglie senesi, e la chiesa di Sant’Antonio da Padova. Una ricca collezione di arredi sacri, intagli di grande pregio e reperti artistici tra cui un busto cinquecentesco in terracotta policroma di Lorenzo di Marianno detto il Marrina sono i tesori conservati nel Museo e nell’Oratorio di Santa Caterina già delle Monache del Paradiso della Contrada del Drago, mentre una vera e propria raccolta di arte senese del Cinque e Seicento si mostrerà ai visitatori del Museo e della Chiesa di San Giovanni Battista della Staffa della Contrada del Leocorno. Ricca di opere del Seicento senese è inoltre la Chiesa di San Sebastiano della Contrada della Selva.  Sabato 19 settembre protagoniste altre 6 Consorelle a partire dalla Contrada Imperiale della Giraffa che aprirà l’Oratorio della Congregazione del Suffragio (cripta della Basilica di Provenzano) e il Museo in via delle Vergini dove sono custoditi alcuni drappelloni vinti dalla contrada, realizzati da celebri maestri come Renato Guttuso e Riccardo Tommasi Ferroni. Nell’Oratorio dei Santi Vincenzo e Anastasio della Contrada Sovrana dell’Istrice sarà possibile ammirare un’opera quattrocentesca di Sano di Pietro. Una bellissima nicchia posta sopra il portale dell’Oratorio di San Gaetano da Thiene della Nobile Contrada del Nicchio, caratterizza ancora oggi il cuore del rione dei Pispini insieme a numerosi affreschi di Giuseppe Nicola e Apollonio Nasini con gli episodi della vita di San Gaetano, mentre il Museo della Contrada Capitana dell’Onda, allestito nella cripta dell’Oratorio di San Giuseppe, custodisce anche i gessi dello scultore ottocentesco Giovanni Duprè. La Contrada della Pantera svelerà al pubblico il Museo di via San Quirico e la Chiesa di San Niccolò al Carmine. Numerose opere d’arte tra cui due tele di Rutilio Manetti e un dipinto del Sodoma con “Cristo che sale al Calvario”, sono i cimeli custoditi nel Museo di via Salicotto e nell’Oratorio di San Giacomo nella Contrada della Torre. Sabato 26 settembre il tour degli antichi luoghi porterà a scoprire la Nobile Contrada dell’Aquila che custodisce, nel Museo del Casato di Sotto, il drappellone più antico tra quelli tenuti dalle Contrade. In contemporanea anche la Contrada della Lupa aprirà il Museo di via Vallerozzi e l’Oratorio di San Rocco, mentre la Nobile Contrada dell’Oca svelerà, tra le altre testimonianze artistiche, “Santa Caterina”, la scultura lignea policroma di Neroccio di Bartolomeo situata nell’Oratorio di Santa Caterina in Fontebranda. La Contrada della Tartuca, aprirà le porte dell’Oratorio di Sant’Antonio da Padova e del Museo di via Tommaso Pendola. La Contrada del Valdimontone chiude il ciclo dei 17 popoli con l’apertura al pubblico del suo Oratorio della Santissima Trinità, che contiene opere di Ventura Salimbeni, Alessandro Casolani e Raffaello Vanni.  E da sabato 3 ottobre ricomincerà il ciclo di aperture per un calendario che proseguirà fino a maggio, offrendo tante ed esclusive occasioni per poter conoscere meglio la storia di Siena e del Palio attraverso le testimonianze dei luoghi più segreti e intimi delle Contrade. (piazza del campo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cena internazionale

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 luglio 2009

Si conclude sabato 25 Luglio alle 19,30 presso il Teatrotenda di Rondine Cittadella della Pace (AR) il campo estivo “Project Triumph”, inedita versione italiana del campo per ragazzi di 16 anni già sperimentato per due edizioni in California che vede 16 ragazzi israeliani arabi ed ebrei convivere assieme per una settimana e prendere parte ad attività di tipo culturale, formativo, pratico nell’originale borgo toscano affacciato sull’Arno. Il campo è sponsorizzato, promosso e organizzato da Haifa Rotary Club Israele, Rondine Cittadella della Pace, Comune di Montevarchi, Rotary Club Italia (2070 district), in partenariato con il Comune di Haifa in Israele, il Centro Educativo Leo Baeck e il Centro Arabo-Ebreo Beit Hagefen di Haifa in Israele. Per questa edizione “Project Triumph” ha accolto anche 8 ragazzi italiani provenienti da Arezzo, Montevarchi e Prato e gli Studenti Internazionali di Rondine Cittadella della Pace originari di aree in conflitto o in crisi come Balcani, Africa, Caucaso Meridionale, Federazione Russa, Medio Oriente, già impegnati in un particolare progetto di convivenza e dialogo. Tra partecipanti, formatori, collaboratori e volontari sono rappresentate oltre una decina di nazionalità e almeno tre religioni (Islam, ebraismo e cristianesimo), in un ambiente autenticamente internazionale che facilita le relazioni umane e lo scambio  interculturale.  Dopo momenti di socializzazione, laboratori, incontri con esponenti culturali e religiosi, cineforum, escursioni nella natura e gite nelle vicine città d’arte, sabato 25 luglio il campo si avvia alla conclusione con la cerimonia finale della consegna dei diplomi ai partecipanti e una cena animata da balli, canti, proiezioni di materiale prodotto durante la settimana di lavoro.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Maratona dedicata alla natura

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 luglio 2009

Fenicotteri.Lido di classe (ra) dal 29 luglio al 02 agosto 2009. il piccolo paese turistico immerso nel verde della pineta nel Parco del Delta del Po’ con la sua bellissima e lunga spiaggia libera, cinque km di costa, tra le poche in Italia, ospita il Festival Naturae una serie di giornate dedicate ai quattro elementi: Terra, Fuoco, Aria ed Acqua, gli elementi che secondo il filosofo Empedocle rappresentavano i principi costitutivi della Natura.  Le giornate sono pensate per celebrare degnamente un’oasi naturale di rara bellezza, ultimo lembo rimasto della pineta dantesca, tanto cara al Sommo Poeta, intatto patrimonio ambientale che permette di immergersi nell’originale scenario di questo tratto di costa. Proiezioni sotto le stelle nell’Arena del Sole di Lido di Classe, una delle ultime sale cinematografiche all’aperto, escursioni a piedi, in bicicletta ed in canoa nel Parco del Delta del Po’, laboratori, concerti, mostre e degustazioni offerte al pubblico, per raccontare l’anima intima e poliedrica di un territorio ancora incontaminato, tutto all’insegna della scoperta dell’ambiente. Organizzato dall’Associazione culturale Solaris in collaborazione con l’Assessorato al Decentramento del Comune di Ravenna, la Circoscrizione di Castiglione di Ravenna e il Parco del Delta del Po Emilia Romagna. (fenicotteri)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Settimana dell’alta moda capitolina

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 luglio 2009

speedoRoma 15 luglio 2009 alle 22,30 al Room 26, nel cuore dell’Eur. Per la prima volta a Roma, si realizza il connubio tra realtà industriali solide e giovani stilisti emergenti in un’originale fashion window, ideata e coordinata da Paola Pattacini che, attingendo dalla sua esperienza ventennale di assistente di Gianfranco Ferrè, ha saputo unire estro creativo della next generation e brand internazionali in una sfilata evento dedicata ai Mondiali di Nuoto Roma09. Brand internazionali fanno dunque scouting di giovani designer nella sfilata evento di chiusura della settimana dell’alta moda capitolina Gli studenti dell’Istituto Marangoni reinterpretano Speedo. La storia di Speedo fatta di successi, i campioni mondiali del nuoto e l’entusiasmo creativo degli studenti dell’Istituto Marangoni: sono questi i contenuti del progetto che vede protagoniste le due realtà – leader nei rispettivi settori – Speedo e Istituto Marangoni unite per Creatività Liquida. I costumi Speedo evolvono così la loro immagine e prendono nuova vita. Da capi puramente tecnico-sportivi diventano capi couture da indossare in discoteca o ai party in piscina e sulla spiaggia. Costumi corazza, applicazioni di minuterie metalliche, materiali tecnici innovativi, effetti lucidi di colore vivace sono gli elementi principali che caratterizzano i capi, evocando un’atmosfera glamour per una nuova guerriera del futuro. Le giovani promesse del nuoto italiano e testimonial di Speedo, cavalcheranno la passerella di Creatività Liquida come special guest dell’iniziativa.  http://www.speedo.it
L’Istituto Marangoni nasce nel 1935 a Milano e oggi ha, al suo attivo, un bilancio formativo di 3 generazioni di studenti ovvero oltre 35.000 professionisti tra i quali anche nomi importanti della moda internazionale, come Franco Moschino e Domenico Dolce (Dolce & Gabbana). L’istituto offre corsi triennali, annuali e master in moda: dal lato più creativo (stilismo) a quello più manageriale (business); e in design: dal design d’interni al design industriale per finire al Graphic Design. Con una forte vocazione internazionale e una missione consolidata e aggiornata in oltre 70 anni di ininterrotta attività, l’Istituto ha come missione quelle di fornire ai suoi studenti gli strumenti necessari a trasformare creatività in business. L’istituto è presente nelle tre capitali internazionali della moda e del design: Milano, Parigi e Londra. E nei suoi campus si danno appuntamento ogni anno oltre 2.400 studenti provenienti da 90 differenti nazioni. (speedo)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Omaggio a De Andrè

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 giugno 2009

MERCANTIMartellago 30 giugno ore 21.15 – Di fronte al Municipio in Piazza Vittoria  I Mercantinfiera propongono uno spettacolo musicale incentrato su alcuni brani tratti dal vasto repertorio di Fabrizio de Andrè. Si tratta di una attenta selezione di canzoni che parte dagli esordi (con “La città vecchia”) e finisce con alcuni lavori dell’ultimo album (Anime Salve), senza dimenticare il bellissimo live con la Premiata Forneria Marconi. Al loro attivo hanno svariate esibizioni in piazze e teatri del Veneto nord-orientale e del Trentino, oltre a tre CD. L’ultimo dei questi, il cui titolo riprende un verso di Smisurata Preghiera (…che la fortuna li aiuti), sta riscuotendo un buon successo di pubblico e di critica. I punti di forza dei Mercantinfiera sono la voce del cantante (Giancarlo Andreetto) che con il suo timbro, specie nelle note basse, ricorda efficacemente l’originale, e la scelta di riproporre gli arrangiamenti originali. Una scelta, non sempre condivisa dalla critica, maturata sia per il rispetto dovuto ai musicisti che li hanno concepiti, sia per la loro intrinseca bellezza. Giancarlo Andreetto (voce solista, chitarra), Paolo Pasqualetti (chitarre, mandolino), Eleonora Elio (violino, viola, berimbau, voce), Maurizio Leone (flauti, armonica), Gianpaolo Roncoletta (basso elettrico, voce), Alberto Taddei (percussioni), Diego Cantachin (batteria), Giovanni Baldin (pianoforte, tastiere) (mercanti)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’era ghedaffiana

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

(Quinta parte) La verità è che, nei paesi un tempo sottoposti a un regime coloniale o retti da governi fantoccio, era nata una nuova cultura con i suoi indubbi riflessi nel sociale, nel politico e nel civile. Nel vissuto popolare lo Stato s’identificava sempre di più nello strumento più efficace per risolvere i bisogni di qualità e sicurezza della vita collettiva. La sua incapacità a farvi fronte lo rendeva non solo impopolare ma generava un profondo senso di rivolta. In proposito vale soffermarsi soprattutto sul caso libico perché ritengo si sia formata, in questo paese, una nuova ideologia capace di spazzare tutte le altre. Lo dobbiamo alla formula adottata da Gheddafi. Essa è uscita dal novero di quelle rivoluzioni tradizionalmente sfornate in occidente, dal XIX secolo in poi, ed anche da quelle emergenti, nel resto del mondo, in tempi più recenti. Se pensiamo a Gandhi, diciamo che fu un profeta politico ed anche religioso-laico come furono diversi altri, ma il suo ruolo nella storia restò confinato all’ovvietà. Cristo, a sua volta, fu un profeta di lungo respiro, mentre poco o nulla poteva offrire, alla sua causa rivoluzionaria, per l’immmediato. Gheddafi non rientrò nel “gruppo” delle ovvietà né prima né dopo la “sua” rivoluzione. Il suo “libro verde” non fu un incitamento alla lotta, a una guerra di religioni: islamici e cristiani. Non lo fu d’etnie: arabi e ariani e d’ideologie tra comunismo e capitalismo. Fu qualcosa che attraversò e penetrò le menti umane.
Fu l’uomo che offrì alla sua gente una speranza, perché il suo popolo era il mondo dei paria e degli sconfitti, ma anche dei giusti e dei puri. Comprese anche che non era il momento dei profeti, che non si poteva ammannire i disperati con una vaga speranza per un futuro migliore, non si aveva tempo per la rivolta incruenta del cittadino che si stende sulle rotaie per fermare il treno lanciato in velocità. Per gli oppressi di tutto il mondo non vi erano più margini temporali. I problemi si accavallavano, le ingiustizie bruciavano come un tizzone ardente appoggiato sulle carni e la rivolta continuava ad aleggiare forte e prepotente. Mancava semmai un capo, una guida che facesse scoccare la scintilla. La fortuna, per i libici, fu Gheddafi. Lui, forse inconsapevolmente, almeno all’inizio della sua grande esperienza, fu designato per avviare un processo di dimensioni locali e invece riuscì, ben presto, ad aprire una strada davvero originale facendo assumere, ma mano, al suo movimento estensioni sovranazionali.

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Carlo Pizzichini crea l’arte in bottiglia

Posted by fidest press agency su martedì, 24 marzo 2009

bottiglia23 e domenica 24 maggio, lo splendido  borgo di Montecatini Val Di Cecina in provincia di Pisa.  Carlo Pizzichini firma la prima delle straordinarie bottiglie del premio Le Gemme di Sorbaiano, ideato dalla Fattoria Sorbaiano. Un’originale iniziativa che ogni anno premia una personalità di spicco con una bottiglia particolare creata da un famoso artista. In questa prima edizione del premio, la bottiglia realizzata da ColleVilcaCristalleria su progetto e disegno del maestro Carlo Pizzichini, sarà consegnata durante I Sapori della Valle, la rassegna enogastronomica che animerà, sabato  Si tratta di un pezzo unico, una preziosa opera d’arte, in cui rivive l’antico sodalizio tra arte e artigianato. “L’idea di realizzare un blocco di cristallo come contenitore – dichiara Pizzichini – nasce dalla vicinanza della Fattoria di Sorbaiano al Museo delle  Miniere, che fu il più importante giacimento in Europa”.  L’opera rievoca una caverna all’interno della quale si stacca una luminosa stalattite contenente un cuore di vita pulsante, una goccia che rappresenta la gemma del prezioso vino. La profondità della terra ci restituisce tramite la luce, la sua essenza, racchiusa in una scheggia di luce, di cristallo. “La Gemma di Sorbaiano diventa così sintesi di due elementi che insieme costituiscono il prodotto finale della catena vitivinicola – spiega Pizzichini –  il contenitore cioè il riflesso di luce  e il contenuto, la goccia di vita, sangue di una terra antica, generosa e feconda”. (foto bottiglia)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »