Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘oscuramento’

“Oscuramento della BBC da parte dei comunisti cinesi”

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 febbraio 2021

E’ l’ennesimo attacco alla libertà. Dopo gli arresti sommari di giornalisti che raccontavano la verità a Wuhan sulla gestione pandemica, la censura comunista arriva anche alle reti straniere. Per i comunisti cinesi, la verità è solo la versione dei fatti gradita al Partito. Presenteremo un’interrogazione al ministro degli Esteri per chiedere proteste ufficiali all’ambasciata cinese e azioni immediate in sede internazionale.” Così il deputato di FDI componente dell’Alleanza Inter-parlamentare sulla Cina, Federico Mollicone.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornali telematici e oscuramento

Posted by fidest press agency su domenica, 19 luglio 2015

cassazione“La Corte di Cassazione ha respinto il provvedimento con il quale il gip di Monza aveva “oscurato” il sito del Giornale.it per un presunto caso di diffamazione. La Corte, qui sta la novità, ha stabilito che un sito editoriale telematico va equiparato al giornale tradizionale e gode delle stesse tutele. Nel caso in questione, come non avrebbe potuto essere disposto il sequestro del quotidiano, allo stesso modo non poteva essere disposto l’oscuramento del sito, della pagina, dell’articolo”. Lo scrivonoin una nota Stefano Corradino e Giuseppe Giulietti, direttore e portavoce di Articolo21. “La sentenza, importante ed innovativa in sè, acquista un rilievo ancora maggiore alla vigllia della possibile approvazione, in quarta lettura, al Senato, della legge sulla diffamazione che non potrà non recepire le indicazioni della Corte di Cassazione e magari procedere a risolvere in modo definitivo il nodo delle “querele temerarie”, un’arma impropria scagliata ogni giorno contro il libero esercizio del diritto di cronaca”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Censura Internet

Posted by fidest press agency su domenica, 2 maggio 2010

Il tribunale di Viterbo (dott.ssa Testa Piccolomini) ha rigettato la richiesta di oscuramento del forum Aduc “Di’ la tua” dal titolo “Megatrends pomezia” fatta a febbraio del 2010 dalla societa’ Megatrends. Questo forum, al pari di tutti gli altri, raccoglie le esperienza di alcuni consumatori che si sono trovati ad avere a che fare con questa societa’, parte dei quali raccontando esperienze negative.Gli avvocati della Megatrends hanno chiesto non solo l’eliminazione dei commenti negativi ma addirittura la chiusura dell’intero forum per evitare qualsiasi dibattito sul loro operato.
L’Aduc si e’ difesa -avvocati Claudia Moretti ed Emmanuela Bertucci- non tanto e non solo per la vicenda in se’ o per prendere posizione sulle vicende dello specifico forum, ma per affermare il diritto dei consumatori a confrontarsi e scambiare liberamente opinioni. Con questa ordinanza il Tribunale di Viterbo ha accolto le nostre ragioni. In primo luogo ha chiarito come il direttore e responsabile di un sito web non puo’ rispondere degli spazi che mette a disposizione, nonche’ dello scambio e del confronto fra i partecipanti ai forum; accogliendo cosi’ la recente sentenza della Cassazione (n. 10535/2009) (2). Solo chi singolarmente interviene, nel caso, sarebbe responsabile per i propri scritti. Il giudice ha paragonato il forum ad ogni altro spazio commerciale, ove si parla apertamente: “…ad alcuno verrebbe in mente di ritenere il titolare dell’esercizio commerciale responsabile di eventuali affermazioni oltraggiose o calunniose espresse dagli avventori in una discussione in corso tra loro..”. Non solo, ma ha chiarito che l’epurazione parziale dei forum, in termini di eliminazione delle cose “sgradite” alla societa’, creerebbe una stortura inaccettabile: “…[..]..Peraltro, ogni forma di controllo o censura esterna non potrebbe che avere l’effetto di snaturare la finalita’ ed il senso stesso dello strumento”. Nell’ordinanza, infine, si legge che non vi e’ alcuna diffamazione in atto e si ribadisce il pieno diritto degli utenti ad esprimersi anche in termini critici e negativi. Siamo di fronte ad un provvedimento importante che risponde con fermezza a tutti coloro che vorrebbero mettere a tacere i consumatori, imbavagliare Internet e censurare il libero scambio di idee, esperienze e opinioni. Una nota finale per evidenziare come, in materia, ci sia diffusa incertezza tant’e’ che, come spesso accade, e’ la giurisprudenza che colma contraddizioni e vuoti legislativi. Gli avvocati della societa’ Megatrends, per “andare sul sicuro”, hanno utilizzato anche argomentazioni pubblicate sul nostro sito, traendole da memorie di altre aziende che chiedevano sempre la chiusura di un forum e a cui un giudice fiorentino aveva dato ragione… ma gli è andata male.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La guerra di Nene

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 dicembre 2009

Di Augusto Bianchi Rizzi 1942: l’Italia è in guerra, i nostri alpini sono sul fronte russo. Tra loro c’è anche il tenente medico Vittorio, partito volontario con la gloriosa Divisione Julia. Nene, la giovane moglie, rimane a casa a occuparsi del figlio, appena nato, e ad affrontare le quotidiane fatiche delle «vedove del fronte». Ed è una vera e propria guerra personale, combattuta tra le mura domestiche, dove si intrecciano storie di donne che vivono nell’attesa, di mogli capaci di sacrifici e abnegazione, di madri pronte a tutto per i propri figli. Una quotidianità fatta di preghiere e penitenze, a volte sincere, altre solo simulate per tenere a freno il rancore e il dolore che avvelenano il cuore. Tra il suono delle sirene, le piccole e grandi privazioni, l’oscuramento e i bombardamenti, nasce una grande saga famigliare che porterà tutti i suoi protagonisti a pagare, seppur in modi diversi, il proprio tributo alla Storia. (Pagine 256 Euro 17,00 Codice 23736F ISBN 978-88-425-4322-0)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Oscuramento Internet

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 giugno 2009

Il Senato ha approvato il cosiddetto pacchetto sicurezza (disegno di legge 733) che tra l’altro prevede la “Repressione di attività di apologia o istigazione a delinquere compiuta a mezzo internet”. (emendamento D’Alia), Il testo la prossima settimana approderà alla Camera. E nel testo approdato alla Camera l’articolo è diventato il nr. 60. Anche se il senatore Gianpiero D’Alia (UDC) non fa parte della maggioranza al Governo, questo la dice lunga sulla trasversalità del disegno liberticida della “Casta” che non vuole scollarsi dal potere. In pratica se un qualunque cittadino che magari scrive un blog dovesse invitare a disobbedire a una legge che ritiene ingiusta, i provider dovranno bloccarlo. Questo provvedimento può obbligare i provider a oscurare un sito ovunque si trovi, anche se all’estero. Il Ministro dell’interno, in seguito a comunicazione dell’autorità giudiziaria, può disporre con proprio decreto l’interruzione della attività del blogger,ordinando ai fornitori di connettività alla rete internet di utilizzare gli appositi strumenti di filtraggio necessari a tal fine. L’attività di filtraggio imposta dovrebbe avvenire entro il termine di 24 ore. La violazione di tale obbligo comporta una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 50.000 a euro 250.000 per i provider e il carcere per i blogger da 1 a 5 anni per l’istigazione a delinquere e per l’apologia di reato, da 6 mesi a 5 anni per l’istigazione alla disobbedienza delle leggi di ordine pubblico o all’odio fra le classi sociali. Immaginate come potrebbero essere ripuliti i motori di ricerca da tutti i link scomodi per la Casta con questa legge? Si stanno dotando delle armi per bloccare in Italia Facebook, Youtube,  e tutta l’informazione libera che viaggia in rete e che nel nostro Paese è ormai l’unica fonte informativa non censurata. Vi ricordo che il nostro è l’unico Paese al mondo, dove una media company, Mediaset, ha chiesto 500 milioni di risarcimento a YouTube.   Quindi il Governo interviene per l’ennesima volta, in una materia che vede un’impresa del presidente del Consiglio in conflitto giudiziario e d’interessi. Dopo la proposta di legge Cassinelli e l’istituzione di una commissione contro la pirateria digitale e multimediale che tra poco meno di 60 giorni dovrà presentare al Parlamento un testo di legge su questa materia, questo emendamento al “pacchetto sicurezza” di fatto rende esplicito il progetto del Governo di “normalizzare” il fenomeno che intorno ad internet sta facendo crescere un sistema di relazioni e informazioni sempre più capillari che non si riesce a dominare. Obama ha vinto le elezioni grazie ad internet?  Chi non può farlo pensa bene di censurarlo e di far diventare l’Italia come la Cina e la Birmania. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your and my opinions, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La comunicazione sociale e l’oscuramento della notizia

Posted by fidest press agency su martedì, 16 giugno 2009

Napoli – Giovedì 18 giugno 2009 alle ore 17.30 a Napoli nel corso della Fiera della Solidarietà alla mostra d’Oltremare (all’interno della Fiera della Casa) si terrà la tavola rotonda dal titolo Le non notizie. La comunicazione sociale e l’oscuramento della notizia organizzata dal gruppo di imprese sociali Gesco. La tavola rotonda vuole offrire chiavi di lettura, idee e punti di vista diversi sulla rappresentazione mediatica dei fenomeni sociali più rilevanti.  L’obiettivo è capire come si possa agevolare l’inserimento di notizie sociali o come fare emergere il profilo sociale delle notizie nella scelta dei giornali, riuscendo a non “oscurarle”: a non renderle illeggibili per il linguaggio che si usa o per un’impaginazione marginalizzante. Per questo la tavola rotonda, moderata da Ida Palisi, giornalista, esperta di tematiche sociali, vedrà il confronto tra chi si occupa di mettere le notizie in pagina nei quotidiani generalisti e nelle testate sociali, e di chi le produce, le propone e le studia all’interno del mondo sociale.  Interverranno: Ottavio Lucarelli, giornalista de “La Repubblica” e presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Napoli; Vincenzo Esposito, responsabile della Cronaca Napoli del “Corriere del Mezzogiorno”; Elena Parasiliti, direttore del mensile “Terre di mezzo”; Stefano Trasatti, direttore dell’agenzia “Redattore Sociale”; Sergio D’Angelo, presidente di Gesco; Giulio Di Cicco, dirigente del Servizio Programmazione Socio-Assistenziale del Comune di Napoli. Concluderà Rossella Savarese, sociologa, docente di Sociologia delle Comunicazioni e di Comunicazione di crisi all’Università di Napoli Federico II. L’evento è organizzato in collaborazione con il Servizio di Programmazione Socio-Assistenziale del Comune di Napoli, nell’ambito del progetto Redazione Sociale che vede la pubblicazione del bimestrale cittadino di politiche sociali “Agorà Sociale” e la gestione del portale http://www.napolicittasociale.it

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »