Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘ospedali riuniti’

Gli Ospedali Riuniti superano i 500 trapianti di fegato pediatrici

Posted by fidest press agency su sabato, 5 Mag 2012

Bergamo.Cinquecento trapianti di fegato pediatrici in meno di 15 anni, dal 28 ottobre del 1997 al 3 maggio 2012: un record per gli Ospedali Riuniti, che si posizionano al livello dei migliori centri europei del settore: Londra, Birmingham, Parigi, Berlino e Madrid. E’ toccato a Gaia, 5 anni, essere la protagonista del trapianto numero 500, dopo aver affrontato un lungo viaggio per guarire dalla sindrome di Alagille, una malattia genetica che colpisce i dotti biliari epatici. Da una regione del Sud al Gaslini di Genova e da lì a Bergamo, in lista d’attesa per un trapianto. La mamma era disposta a donare una parte del suo fegato, ma la non idoneità dell’organo non ha permesso di mettere a frutto la sua scelta d’amore. Il prelievo è stato eseguito dai chirurghi Alessandro Aluffi e Roberta Rota in un altro ospedale italiano, mentre il trapianto, iniziato alle 7.45 del 3 maggio e terminato alle 12.20, è stato eseguito dal Direttore del Dipartimento di Chirurgia, Michele Colledan, con il chirurgo Gian Piero Guerrini, gli anestesisti Bruno Carrara, Sergio Barbieri e Carlo Pirola e gli infermieri Vanila Gotti, Vera Canonica, Eleonora Rota, Cristina Cantamessa e Silvia Bruletti.
Meno di 24 ore dopo, alle 6 di ieri, è toccato a una bambina di 7 mesi ricevere un fegato nuovo, grazie a un intervento durato 4 ore. Nel frattempo, alle 9, in un’altra sala operatoria è iniziato il trapianto su un bambino di 12 anni, conclusosi intorno alle 13. All’origine dei due interventi il gesto di generosità di un unico donatore, un bambino deceduto nel nord Italia, il cui fegato è stato prelevato dai chirurghi Michela Guizzetti e Gian Piero Guerrini, diviso in due parti (tecnica SPLIT) poi trapiantate su due pazienti nello stesso centro. Un fatto eccezionale, che richiede altis sime capacità organizzative, oltre a quelle tecniche e cliniche. Tutti e tre i bambini sono ora ricoverati nella Terapia Intensiva pediatrica dei Riuniti e i medici sono soddisfatti del decorso post operatorio. Se tutto procederà come previsto, tra pochi giorni verranno trasferiti in Gastroenterologia Pediatrica e tra poche settimane potranno lasciare l’ospedale.
Il gesto chirurgico, infatti, da solo non basta e l’organizzazione – fondamentale in un evento complesso e non programmabile come un trapianto – è uno dei punti di forza dei Riuniti, con équipe che viaggiano in tutta Italia per effettuare i prelievi, costante disponibilità di sangue e una gestione dei letti di terapia intensiva orientata ad accogliere le emergenze. «Come abbiamo dimostrato ieri mattina, possiamo eseguire contemporaneamente anche due trapianti dello stesso tipo di organo e a fare dei Riuniti un’eccellenza, grazie alle associazioni che ci supportano, anche il fatto di offrire ai pazienti e alle loro famiglie che provengono da lontano accoglienza e aiuto», prosegue Nicora.
Il primo dei due trapianti di ieri è stato eseguito da Michele Colledan con Roberta Rota, affiancato dal Direttore dell’Anestesia I, Valter Sonzogni, e dagli infermieri Valeria Rota, Rossana Ruggeri, Elena Suardi, Giuseppina Dalio, Nadia Marchesi, Laura Colombo e Cristina Cantamessa. Il secondo è stato eseguito da Alessandro Lucianetti, responsabile della Chirurgia Toracica, affiancato dal chirurgo Alessandro Aluffi, dagli anestesisti Pietro Brambillasca e Salvatore Di Marco e dagli infermieri Vanila Gotti, Moira Cuni, Laura Rota e Laura Moroni.
Alcuni interventi significativi:
· Il primo trapianto di fegato è stato eseguito il 28 ottobre 1997 su una bambina proveniente dal Sud Italia, Daniela Gioeli, oggi mamma di una bimba di due anni.
· Nel maggio 2007 una bimba danese di meno di un anno affetta da atresia alle vie biliari è stata indirizzata a Bergamo dal Centro trapianti di Copenaghen per poter effettuare un intervento impegnativo in così giovane età.
· Nell’agosto 2011 un bimbo olandese di nemmeno due anni, in vacanza con i genitori sulla Riviera adriatica, viene colpito da un’insufficienza epatica acuta e trasportato in urgenza ai Riuniti, dove viene sottoposto con successo a trapianto di fegato. (dott.ssa Vanna Toninelli)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bergamo Ospedali Riuniti: nomine

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2011

Tre prestigiose nomine per altrettanti specialisti degli Ospedali Riuniti sono arrivate a Bergamo nel giro di poche settimane a conferma dell’alto livello clinico e scientifico riconosciuto all’ospedale dalla comunità scientifica nazionale ed europea.
• Si tratta di Roberto Labianca, direttore del Dipartimento di Oncologia ed Ematologia e oncologo di fama internazionale, nominato, tra altri 180 colleghi, presidente del Collegio Italiano Primari Oncologia Medica Ospedalieri, meglio conosciuto come CIPOMO, che da 15 anni si occupa di managerialità in oncologia, cioè reperimento delle risorse, appropriatezza dei percorsi di cura e gestione dei rapporti interni al reparto e con i pazienti.
• Alessandro Rambaldi, primario dell’Ematologia, è stato nominato presidente del Gruppo Italiano Trapianto di Midollo Osseo (GITMO), società scientifica che coordina l’attività di trapianto di cellule staminali emopoietiche ottenute da midollo osseo, sangue periferico o cordone ombelicale. Il GITMO conduce ricerche cliniche e di laboratorio su scala nazionale e internazionale e rappresenta un punto di riferimento per le autorità sanitarie preposte al coordinamento dell’attività di trapianto.
• Lorenzo D’Antiga, responsabile della Gastroenterologia pediatrica, è stato invece eletto all’interno del consiglio direttivo della Società Europea di Gastroenterologia Pediatrica (ESPGHAN). Il consiglio direttivo è composto da 10 gastroenterologi pediatri di tutta Europa e ha il compito di guidare il lavoro della società scientifica. A D’Antiga in particolare è stato affidato il compito di seguire le attività di formazione, in virtù della nomina a ESPGHAN education secretary.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pazienti oncologici

Posted by fidest press agency su domenica, 22 Mag 2011

Bergamo. Laboratori di lettura ad alta voce, meditazione e corsi di trucco. È entrato nel vivo in questi giorni “Tempo Prezioso”, un progetto di animazione per i pazienti del Dipartimento di Onco-ematologia degli Ospedali Riuniti di Bergamo, con l’obiettivo di coinvolgerli in attività ludiche, ricreative e artistiche. Promotrice del progetto l’associazione culturale Artigiani del Tempo, che ha potuto contare sul prezioso contributo della Fondazione della Comunità Bergamasca e sulla donazione lasciata da Carla Comana Bonaldi, benefattrice dell’ospedale, scomparsa tre anni fa dopo una lunga malattia. Prima di morire la signora Bonaldi aveva affidato a suo nipote,Fabio Comana, regista e fondatore della compagnia teatrale Erbamil, il compito di offrire ai pazienti la possibilità di vivere esperienze positive anche nel tempo trascorso in reparto, tra visite mediche e terapie.
Il laboratorio di lettura ad alta voce, condotto dallo stesso Fabio Comana, intende insegnare a pazienti e familiari alcune semplici tecniche di lettura ad alta voce per riscoprire il piacere di allietare le ore vuote senza doversi chiudersi nella solitudine di un libro. Sarà invece Ida Pezzini, maestra di Yoga ed esperta di meditazione, a condurre il laboratorio dedicato a questa particolare tecnica di concentrazione capace di sviluppare il potenziale energetico racchiuso in ciascuno di noi. Il laboratorio di Trucco sarà condotto da Laura Busetti, esperta di maquillage, che insegnerà alle pazienti alcune semplici tecniche per valorizzare il proprio aspetto esteriore e sentirsi sempre belle e sicure di sé.
Tutti gli incontri sono gratuiti e si svolgeranno nel tardo pomeriggio nella sala d’aspetto del day-hospital del reparto di Oncologia degli Ospedali Riuniti (Ingresso 12), ma non si esclude la possibilità di usufruire di spazi esterni all’ospedale per godere anche della vita attiva della città. Per informazioni e prenotazioni consultare il sito http://www.artitempo.org.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Visite andrologiche gratuite

Posted by fidest press agency su sabato, 14 Mag 2011

Bergamo. L’Urologia degli Ospedali Riuniti è tra i centri italiani che aderiscono alla Settimana della Prevenzione Andrologica, promossa anche quest’anno dalla SIA, Società Italia di Andrologia. Dal 23 al 27 maggio sarà possibile sottoporsi a una visita gratuita con gli specialisti dell’Ospedale di Bergamo per prevenire, diagnosticare e curare quelle patologie che possono minare la fertilità e la qualità della vita degli uomini di ogni età. La regolare attività fisica è un efficace aiuto nella prevenzione di molte patologie ad impatto andrologico, spesso spia e conseguenza di problemi di diversa natura, a carico di altri apparati, come quello metabolico o cardiovascolare. A livello agonistico invece l’attività sportiva può avere effetti negativi, a causa di possibili traumi o modificazioni ormonali, conseguenza di allenamenti troppo intensi o del ricorso a sostanze dopanti, in grado di interferire negativamente su molti processi fisiologici. Tra le abitudini dannose alla salute maschile ci sono sicuramente anche il fumo, l’alcol e le droghe di ogni tipo.
È opinione diffusa tra gli specialisti che il significativo aumento dell’infertilità registrato negli ultimi anni in Italia sia dovuto proprio agli effetti negativi esercitati sull’organismo da errati stili di vita, piuttosto che da variazioni genetiche, come si credeva in passato. In Italia l’ISTAT ha censito quasi 80 mila coppie infertili. In circa il 50% dei casi la responsabilità dipende prevalentemente o esclusivamente da una patologia maschile mai diagnostica e trascurata nel tempo.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comitato di Bioetica degli Ospedali Riuniti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 Mag 2010

Bergamo. E’ già al lavoro il nuovo Comitato di Bioetica degli Ospedali Riuniti nominato meno di un mese fa dalla Direzione Aziendale. La presidenza è stata affidata ad Antonio Spagnolo, attuale direttore dell’Istituto di Bioetica dell’Università Cattolica di Roma e uno dei maggiori esperti italiani su questo tema così complesso, in cui si fondono filosofia e diritto, statistica e genetica, medicina e ricerca clinica. Insieme a lui lavoreranno clinici, esperti di bioetica,  farmacologi, esperti in ambito giuridico e rappresentanti delle professioni sanitarie e dei cittadini nel rispetto della normativa vigente e della virtuosa tradizione del Comitato di Bioetica dei Riuniti.    Tra le principali funzioni affidate ai professionisti che compongono il Comitato, c’è quello di valutare, approvare con carattere vincolante, e monitorare i protocolli di ricerca clinica, da un punto di vista scientifico, bioetico, legale-assicurativo ed economico, con l’obiettivo di garantire la tutela dei diritti, della sicurezza e del benessere dei soggetti coinvolti negli studi clinici condotti agli Ospedali Riuniti, facendosi allo stesso tempo pubblico garante di questa protezione.
Il neopresidente Antonio Spagnolo, 54 anni, dal novembre dello scorso anno ha aggiunto al già prestigioso curriculum la carica di direttore dell’Istituto di Bioetica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, dove si è laureato in Medicina nel 1981 e dove ha ricoperto la carica di docente di bioetica. Specializzato in cardiologia e in medicina legale, Spagnolo è laureato in filosofia ed è autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche su diversi temi dell’etica in campo biomedico e in particolare dell’etica della sperimentazione. (Antonio spagnolo)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontro vertici ospedale-sindacati

Posted by fidest press agency su sabato, 16 gennaio 2010

Bergamo. Molti gli argomenti trattati nel corso di un incontro che ha visto nei giorni scorsi confrontarsi Carlo Bonometti, Gianpietro Benigni e Claudio Sileo, rispettivamente direttore generale, amministrativo e sanitario degli Ospedali Riuniti e i segretari dei sindacati confederali provinciali. Due ore in cui si è parlato soprattutto del nuovo ospedale: dal termine atteso per i lavori al trasferimento, dalle esternalizzazioni alla sicurezza in cantiere, fino all’impatto dell’avvio della struttura sulla mobilità cittadina. Su quest’ultimo tema in particolare i rappresentanti sindacali hanno espresso la volontà di partecipare al tavolo che vede confrontarsi Comune, Provincia, Atb e Ospedali Riuniti, in particolare sul ruolo del trasporto pubblico, partecipazione che i Riuniti valutano favorevolmente.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »