Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘osservanza’

Responsabilità penale delle società

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 settembre 2010

Milano 5 novembre pomeriggio corso del Learning Center di Federcongressi. Il titolo è La legge 231: regole e opportunità. Oggetto sarà il concetto di responsabilità amministrativa (cioè penale) introdotto dal Decreto legislativo 231/2001, per la prima volta nel nostro ordinamento, a carico delle società i cui dipendenti commettano reati mentre svolgono, all’interno delle società medesime, le mansioni di propria competenza. Questo incontro intende sensibilizzare alla comprensione delle logiche del decreto e all’osservanza delle varie disposizioni. Il fine ultimo è quello di rispondere a un’esigenza decisamente avvertita dalle imprese: ricevere indicazioni concrete e operative in merito agli adempimenti previsti dal Decreto legislativo 231 e capire come gestire, in un’ottica di miglioramento e di efficacia dei processi, le conseguenze e le ricadute organizzative interne, specialmente per le società di organizzazione di eventi.
Il corso si rivolge essenzialmente a dirigenti e proprietari di società di organizzazione di eventi operanti nel settore della Sanità e della Pubblica amministrazione, dirigenti e funzionari degli uffici congressi delle società farmaceutiche, biomedicali e della diagnostica, dirigenti degli uffici formazione di aziende ospedaliere, Asl ed enti pubblici, e responsabili amministrativi dei provider Ecm (educazione continua in medicina) e Fad (formazione a distanza). La docenza è affidata a due esperti di chiara fama: gli avvocati Manuel Sarno e Giorgio Calesella. L’iscrizione è gratuita per i soci Federcongressi, mentre costerà 60 euro Iva inclusa per i non soci. http://www.federcongressi.it
Federcongressi, organizzazione senza fine di lucro nata nel 2004, è l’associazione nazionale delle imprese pubbliche e private e dei professionisti che svolgono attività connesse con il settore dei congressi, convegni, seminari ed eventi aggregativi, di incentivazione e di comunicazione. A seconda dell’attività principale svolta, gli associati sono inclusi nelle seguenti categorie funzionali: Destination marketing, Meeting management, Incentive and Motivation programs management, Venues, Transport, Meeting support.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La libertà religiosa

Posted by fidest press agency su martedì, 18 agosto 2009

Ha un valore teologico solo se si prende sul serio Dio. In questo senso va ribadito che nel suo principio la libertà religiosa è un valore teologico. Essa, infatti, può essere difesa adeguatamente solo da chi riconosca che il pensiero umano, quanto ha per oggetto l’uomo in quanto tale e non si riduce a mere anche se affascinanti costruzioni formali, come quelle della matematica, non può veramente ragionale, con buona pace dei laici, fuori dall’ipotesi Dio. Dio non fa preferenze di persone, ma gli è accetto colui che lo teme e osserva la giustizia, di qualunque nazione egli sia. Ma la stessa definizione di “timore” non sembra dare valore al rapporto tra l’essere umano e Dio. Sembra voler significare una paura che si vuole scongiurare con l’osservanza formale ma non sostanziale. L’uomo deve saper vivere secondo un codice etico connaturato alla sua indole. Il rapporto con Dio deve, semmai, essere di coerenza e non di sudditanza, di compartecipazione ad un disegno comune, ma non subordinato. L’uomo, in definitiva si comporta come Dio vorrebbe e questi si riflette nell’uomo secondo ciò che gli è dato dal suo codice etico interiore. In ultima analisi dovremmo convenire con Ernst Bloch allorché afferma che anche chi è ateo, lo è per more di Dio. La religione veicola un senso, che anche il non credente può, pur non condividendolo, percepire, ne segue che non solo ha un senso professarla, per chi di questo senso vada alla ricerca, ma ha anche un senso più alto professarla, paradossalmente, poiché solo da questo rispetto dipende la possibilità stessa di rispettare l’uomo, come cercatore di senso.

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le “ronde paoline”

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 agosto 2009

Lettera al direttore. Gli uomini italiani maltrattano le donne al punto che a causa delle violenze subite, in media ne muore una ogni tre giorni. Questo succede semplicemente perché le donne non ascoltano san Paolo, il quale nella lettera agli Efesini, scriveva: “Le donne siano soggette ai loro mariti come al Signore, poiché l’uomo è capo della donna come anche il Cristo è capo della chiesa…Come la chiesa è soggetta al Cristo, così anche le donne ai loro mariti in tutto” (Ef 5,22-24). Ora, è logico che qualora le donne non osservino questo precetto, gli uomini, non essendo miti come il Signore,  per renderle docili siano portati a menar le mani. Ma come impedire che le ammazzino di botte? Quale il rimedio? Leggi severe che obblighino le donne alla completa osservanza del precetto? Non credo possano essere efficaci. Sarebbe necessario creare le RVP, ronde volontarie paoline (non padane!) alle quali affidare il compito di passare di famiglia in famiglia per controllare che gli uomini non menino troppo le donne inclini alla ribellione, che non usino coltelli o pistole, che non le facciano secche, insomma. Infatti ogni eccesso è difetto. Amarissimo scherzo a parte, credo che l’unica strada sia quella di una particolare educazione nelle scuole: fin dall’asilo le femmine dovrebbero essere educate a farsi rispettare dai maschi, e i maschi a rispettare le femmine.  (Francesca Ribeiro)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: confronto rappresentanze nomadi

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

«Il Comune di Roma ha da tempo avviato un confronto con le rappresentanze delle comunità nomadi della città, tra cui Casilino 900. Nell’inverno scorso, infatti, l’intera rappresentanza dello stesso Casilino 900, tra cui Najo Adzovic, ha sottoscritto un accordo con il Sindaco Alemanno, che ha portato ad importanti interventi come l’installazione di corrente e acqua per garantire condizioni di vita migliori alla popolazione del campo in attesa delle operazioni di chiusura. I rappresentanti delle comunità nomadi, da parte loro, hanno garantito la collaborazione della popolazione, una volta iniziate le operazioni di trasferimento del campo. Siamo certi che questo impegno verrà rispettato anche perché l’Amministrazione comunale non sarà disponibile a ritrattare la questione».  Cosi in una nota l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Roma, Sveva Belviso.«Roma ha subito per troppi anni gli effetti devastanti dell’assenza di una seria politica di controllo dei campi nomadi della città, da sempre abbandonati a loro stessi, tra degrado, incuria e insicurezza. Con il nuovo piano elaborato dal Prefetto in qualità di Commissario straordinario per l’Emergenza nomadi del Lazio in collaborazione con il Comune di Roma, l’Amministrazione intende dare inizio a un nuovo corso alla politica di gestione dei campi nomadi basata sulla legalità e l’inclusione, rispetto dei diritti e osservanza dei doveri».

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »