Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘osservazioni’

Milleproroghe: Idv disponibili esame

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 febbraio 2011

“Non  ci sottrarremo all’atto di responsabilità richiesto dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Garantiremo una rapida approvazione del decreto qualora il Governo si renda disponibile a ricondurlo nell’alveo della costituzionalità. Non vogliamo nemmeno considerare l’ipotesi che il Governo si arrocchi in una posizione che sarebbe uno schiaffo al presidente della Repubblica  e alla nostra Costituzione”  così il capogruppo Idv alla Camera Massimo Donadi, commenta le osservazioni del Quirinale sul decreto milleproroghe.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Università: Napolitano firma con qualche ma

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 dicembre 2010

“Siamo felici che il Presidente della Repubblica abbia firmato la legge di riforma dell’Università. Suscita quale dubbio un eccesso di dettagliate osservazioni, che oltretutto non condividiamo nel merito.” Dichiarano in una nota ufficiale di Azione Universitaria il presidente e il coordinatore nazionale del movimento studentesco di centrodestra, Giovanni Donzelli e Andrea Volpi.
“Noi siamo convinti presidenzialisti e  non avremmo nulla da obiettare se il Presidente della Repubblica avesse poteri che in realtà l’attuale costituzione non prevede.” “Per quanto riguarda il confronto con le parti interessate, auspicato nella lettera di Napolitano, aspettiamo ancora che le porte del Quirinale si aprano anche agli studenti democraticamente eletti negli organi universitari in rappresentanza di una maggioranza favorevole alla riforma. Hanno scritto gli studenti eletti al CNSU, Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, e a differenza dei contestatori non sono stati ancora ricevuti. Se prevale l’interventismo del Quirinale e si auspica un confronto con le parti interessate, auspichiamo che si ascoltino anche al Colle tutte le parti e non solo chi mette a ferro e fuoco le città. Se Napolitano avesse ascoltato chi rappresenta democraticamente gli studenti avrebbe saputo che chi come noi è in maggioranza al CNSU apprezza la riforma e lo spirito innovativo portato avanti dal Ministro Gelmini” Conclude la nota di Azione Universitaria

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regione Sicilia: fabbisogno personale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 luglio 2010

Gli Indipendentisti di lu Frunti Nazziunali Sicilianu ritengono che non debbano cadere e scadere nel “pantano” del politichese le osservazioni che il Procuratore d’Appello della Corte dei Conti, Giovanni COPPOLA, e la Presidente della Sezione di Controllo, Rita ARRIGONI, hanno formulato in ordine alla dotazione organica della Regione Siciliana che fissa in 15.500 unità il fabbisogno di personale. Si tratta di autorevoli “osservazioni” che mettono il dito su una piaga virulenta. Al di là, certamente, delle valutazioni che ne sono state fatte dai mass-media e dalle dichiarazioni dei sindacalisti e dei politici di Governo e/o di sedicente Opposizione. La Regione Siciliana, cioè, diventa un vero e proprio Stipendificio che destina al mantenimento del personale quelle risorse che avrebbe dovuto  destinare agli Investimenti ed al sostegno della produttività. Ciò è tanto più grave in quanto viviamo un momento critico, nel quale la Sicilia avrebbe bisogno di una Regione capace di avere una propria strategia politica ed economica che crei ricchezza, occupazione e veri posti di lavoro. Le cifre parlano con chiarezza e non le ripetiamo. Ci permettiamo anche di fare rilevare l’accenno fatto dai predetti Magistrati alla probabile Incostituzionalità degli ultimi provvedimenti legislativi in materia. L’obbligo di seguire determinate regole e procedure fondamentali per l’accesso al pubblico impiego è previsto, infatti, dalla Carta Costituzionale, ma è aggirato con la massima disinvoltura. C’è di più: ogni legge ha l’obbligo “costituzionale” di essere “LOGICA”. Come si fa a dire che è LOGICO che vi siano, ad esempio, (ed è, questa, un’ipotesi alla quale arriveremo in concreto, se si continuerà di questo passo), CENTO dirigenti per ogni DIECI impiegati? Il Corpo legislativo regionale esistente …. non è lontano da una illogicità del genere. L’FNS ritiene che il problema della Pubblica Amministrazione, in Sicilia, vada  affrontato diversamentre ed in termini di efficienza, di professionalità, di senso del dovere e della responsabilità. Al servizio dei cittadini, dell’interesse superiore della Comunità. Nonchè delle esigenze di sviluppo. Ciò vale, in Sicilia, per la Regione, ma vale anche per lo Stato, per i Comuni, per le Province e per tutti gli Enti pubblici o para-pubblici. E per tutte le Società ed entità che sono delegate a prestare servizi ai cittadini, privatizzate, semi-privatizzate o …. “affini” che siano. Le finalità clientelari, aggravate dalle lottizzazioni e dalla pratica del voto di scambio, impediscono che ciò avvenga. E sono, per il novanta per cento, la causa dell’elefantiasi burocratica e della conseguente “DISTRAZIONE” di risorse finanziarie che dovrebbero essere destinate agli investimenti produttivi. Va anche detto, – e questo ci permettiamio di ricordarlo a noi stessi, ma soprattutto ai professionisti della MORALE POLITICA, – che (come diceva Giuseppe MONTALANO), – quando, – in un sisterma istituzionale, parlamentare e democratico, – le forze di Opposizione e quelle di Governo si mettono d’accordo, non si ha il massimo della democrazia …. ma il massimo della corruzione. (Giuseppe Sciano’ Segretario Nazionale Fns)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: tassa soggiorno

Posted by fidest press agency su sabato, 12 giugno 2010

«Entro dieci giorni sarà pronta una proposta che sottoporremo alle categorie». Lo ha dichiarato Mauro Cutrufo, Vicesindaco di Roma, a proposito della tassa di soggiorno, spiegando che si tratta di un percorso condiviso.  «Non la chiamerei tassa di soggiorno, semmai di scopo. Ogni anno vengono a Roma fra i 13 ed i 14 milioni di ospiti – ha detto Cutrufo –  è giusto che, usufruendo dei servizi che offre la città, contribuiscano anche in piccola misura ai costi che oggi gravano solo sui cittadini romani. E’ evidente che gli introiti derivanti da questo “contributo” dovrebbero essere investiti in servizi ed infrastrutture per il turismo» ha aggiunto il Vicesindaco della Capitale. «Porteremo una proposta molto elastica che sarà messa a confronto con le osservazioni delle categorie. Proporremo anche di allargare la base contributiva a tutti gli operatori del settore, così da abbassare l’entità del contributo, ma inseriremo anche un aggio sulla riscossione che permetterà a tutti gli addetti interessati di svolgere un servizio remunerato. A proposito delle 2000 assunzioni paventate da alcuni esponenti dell’opposizione – ha detto ancora Cutrufo – questo non è altro che un piano triennale predisposto dall’amministrazione che peraltro non impegna investimenti, in quanto compensati nel sistema del turn over che vale circa 700 lavoratori all’anno».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Pdl attacca la Questura di Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 21 marzo 2010

Un Governo che sfila contro un altro potere dello Stato (visto che ieri a Roma abbiamo sentito solo slogan contro la Magistratura che è un potere dello Stato) e che smentisce i propri organismi (visto che stamattina gli organizzatori della manifestazione di Roma contestano i dati della Questura che, se qualcuno se lo fosse dimenticato, è composta da uomini della Polizia che si chiama di Stato…). Questo è il paradosso kafkiano, il festival dell’assurdo che sta vivendo in questo momento l’Italia, probabilmente senza neanche accorgersi della gravità di quanto accade. Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp – il Sindacato Indipendente di Polizia – attacca duramente le osservazioni dei rappresentanti del Governo e lo stesso Premier che “nel tentativo di accreditare un altro suo fallimento – dice Franco Maccari – fa pronunciare ai suoi uomini parole dai contenuti pericolosissimi. Cosa spera di ottenere se Gasparri parla di un Questore in coma etilico e Cicchitto definisce la Polizia deviata? Glielo diciamo noi cosa otterrà – dice ancora Maccari – un violento scontro sociale senza precedenti in cui i mandanti, questa volta in maniera palese, (in altri tempi lo furono in maniera oscura), saranno proprio i rappresentanti del Governo che dovrebbero tutelare la società e non darla in pasto agli istinti di chi, nel nome di un’impunità che sente arrivare dall’alto, si sentirà autorizzato a sbeffeggiare il lavoro di tutti quei Poliziotti impegnati nella tutela della sicurezza e della legalità”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le urla dal silenzio

Posted by fidest press agency su domenica, 28 febbraio 2010

Lettera al direttore. E’ da un po’ che non scrivo i miei “dal di dentro”. A volte per comprendere meglio tutto ciò che ci circonda bisogna allontanarsi dalla “folla” e cercare un punto più alto di osservazione e stare fermo lì a osservare in silenzio. Solo così si possono notare le differenze, i cambiamenti. È come quando si gioca a scacchi o a dama, chi è fuori a osservare vede le mosse meglio di chi sta giocando. Cosa ho visto dal mio “osservatorio”? Ho visto follia! Sì, una strana follia che si sta impossessando dell’essere umano. A parte la xenofobia, l’omofobia, l’insensata paura non solo del diverso ma dell’altro, quello che più dovrebbe in questo momento preoccuparci è la follia che si è impadronita dei nostri stravaganti governanti. Si critica duramente l’Iran per la sua intenzione di arricchire l’uranio per le centrali nucleari e il giorno dopo annunciano la decisione d’iniziare i lavori per le centrali nucleari in Italia. In Italia, vi rendete conto! Calpestando la sicurezza di intere regioni e non solo, per amore verso il dio denaro. Questa è pura follia! Una centrale nucleare non basterà ad abbassare le nostre bollette della luce, ne costruiranno altre ancora… e allora? Con tutti i soldi spesi per costruirle inizieremo a risparmiare con la bolletta tra 50 anni, quando le prime centrali saranno già obsolete. Allora lo scopo reale di questa follia qual è? La mania di grandezza, la convinzione di potere assoluto di una classe politica che ha perso il lume della ragione, ecco qual è il vero motivo! Io avrei una proposta: costruire le centrali nucleari a patto che i nostri governanti ci vadano ad abitare accanto. Questo darebbe più sicurezza? No, ma in caso di incidente nella centrale sarebbe una bella soddisfazione se i nostri folli governanti fossero i primi a lasciarci… (Alfredo Sole Carcere di Opera)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Viaggio nel Mezzogiorno d’Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 settembre 2009

Di Bartolo Ciccardini  Guida Editori, Napoli Ciccardini osserva, cerca di documentarsi, e fruga tra libri di autori locali dimenticati, scritti in un italiano desueto, ma ricchi di dati e di notizie che diventano, per lui, materia ghiotta di riflessione e di scorribande storiche, sempre e comunque pertinenti. Attirato dalle vicende della Repubblica marinara, ci offre pagine dove, accanto a riferimenti storici, si mescolano fulminanti osservazioni, pie leggende spiegate nella loro genesi, e il racconto dei monaci e delle famiglie che hanno fatto la storia di questa terra. Ma è il mare l’orizzonte degli abitanti di queste contrade. Ciccardini ne descrive le sorti, con lo stile di chi compone un libretto d’opera, e l con autoironia, ricostruisce una storia drammatica ed interessante. E’ il suo mondo originale di guardare alla storia e di costruire il suo racconto, nel quale incalzanti sono gli interrogativi su ciò che poteva essere e non è stato. Dalla prefazione di Gerardo Bianco
Bartolo Ciccardini è nato il 30 settembre 1928 a Cerreto D’Esi, nelle Marche. Ha studiato e si è lauerato a Perugia. E’ stato direttore di due riviste giovanili degli anni Cinquanta: Per l’ Azione (1950-52) e Terza Generazione(1953-54). Ha curato le trasmissioni televisive Tempo Libero (1956-62) e Cordialmente (1963-68). Ha diretto il settimanale La discussione (1969-77) eletto alla Camera dei Deputati per sei legislature (1968-1992). Ha pubblicato L’ Italiano, Ed. Il Mulino; Dove vai, Repubblica ?, Ed. Cinque Lune; La Resistenza di una comunità. La Repubblica autonoma di Cerreto d’ Esi, Ed. Studium con prefazione Pietro Scoppola; Aspettando il 18 aprile, Ed. Studium con prefazione di Leopoldo Elia; Viaggio nel Mezzogiorno D’Italia,  Ed. Guida Editore con prefazione di Gerardo Bianco.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Moldova: Mecacci osservatori Osce

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2009

“Le notizie che giungono, a poche ore dall’apertura dei seggi, dell’espulsione da parte del Governo Moldavo di osservatori internazionali georgiani, e di altre possibili espulsioni di osservatori internazionali appartenenti a ONG, richiedono alle delegazioni Parlamentari dell’OSCE, del Parlamento Europeo e del Consiglio d’Europa che sono presenti in Moldova, di prestare la massima attenzione e il massimo rigore nel garantire che il voto sia regolare. “Le notizie sulle espulsioni di osservatori andranno verificate nelle loro motivazioni – ha aggiunto Mecacci – ma non sono certo un segnale di apertura e di disponibilita’ da parte del Governo Moldovo, che non puo’ sottrarsi al rispetto degli impegni presi con l’OSCE in materia di osservazione elettorale” Lo ha dichiarato Matteo Mecacci da Chisnau dove e’ presente all’interno dell’Assemblea Parlamentare dell’Osce per il monitoraggio delle elezioni parlamentari che si svolgono oggi.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cuba libre

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 giugno 2009

Ferrara 11 giugno, alle ore 16.30 Sala Agnelli della Biblioteca Ariostea Gordiano Lupi (curatore e traduttore) presenta il libro di Yoani Sánchez Cuba libre Vivere e scrivere all’Avana (Rizzoli, 2009) Intervengono: Anna Quarzi e Patrizia Garofalo Il libro della trentaquattrenne Yoani Sánchez si intitola Cuba libre , come il noto romanzo di Elmore Leonard ambientato nel 1898, alla vigilia della guerra ispano americana, ma anche come il noto drink che i turisti sorseggiano alla Bodeguita del Medio all’Avana. Non è un romanzo e nemmeno un saggio, bensì una raccolta estemporanea di osservazioni e riflessioni sulla realtà cubana, quasi un diario di appunti apparsi in rete su un blog, teso a sfatare il mito dell’efficienza castrista e a restituire, tra tenerezza e rabbia, la frustrazione per le potenzialità inespresse e i sogni perduti di una generazione, la sua, rinchiusa in un’utopia che non le appartiene.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ben ritrovate balene

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 giugno 2009

trattetratte1A maggio è ripreso il monitoraggio estivo dei cetacei lungo il transetto che va da Civitavecchia a Golfo Aranci e già dalla prima traversata sono state avvistate otto balenottere (tra cui due coppie madre-piccolo) e numerose stenelle.  Dal 2007 l’Accademia del Leviatano ha ripreso questo tipo di monitoraggio già condotto fra il 1989 ed il 1992 nel Tirreno centrale a bordo di traghetti. Il principio è piuttosto semplice e soprattutto molto economico. I traghetti viaggiano in maniera periodica, hanno una elevata altezza del ponte per osservazioni ottimali, mantengono rotta e velocità costante permettendo di coprire lunghe distanze con una ripetitività non pensabile per altri mezzi solitamente utilizzati nella ricerca. In questo modo con bassissimi costi, e molto impegno da parte dei ricercatori, è possibile monitorare ampi tratti di mare per lungo tempo. La ricerca permette anche di comprendere le correlazioni fra la presenza dei cetacei ed altri parametri oceanografici o il traffico nautico e le collisioni, fornendo indicazioni utili per eventuali azioni di tutela.  Durante le circa sei ore di navigazione esperti osservatori scrutano l’orizzonte del mar Tirreno dal ponte di comando dei traghetti della Corsica-Sardinia Ferries in partenza dal porto di Civitavecchia. I cetacei sono specie protette da numerose convenzioni ed accordi internazionali, ma sono ancora molti i dati di cui abbiamo bisogno per poter comprendere quali siano le loro abitudini, il loro stato di salute ed i rischi che corrono. Informazioni indispensabili per poter pianificare azioni di conservazione.  L’efficacia del metodo e il sostegno della compagnia dei traghetti ha fatto si che dal 2008 altri enti partecipino su diverse tratte ad un monitoraggio in contemporanea di altre aree nel Tirreno e nel Mar Ligure (incluso il Santuario dei cetacei). Il network, coordinato dall’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale) include il Dipartimento di Biologia dell’Università di Genova, Biologia Marina dell’Università di Pisa, la cooperativa CRAB e la fondazione CIMA.  Dai primi risultati dell’estate 2008 (Atti presentati al Convegno Europeo sulla Ricerca sui Cetacei) emerge che nel Tirreno centrale si avvistano numerose balenottere, soprattutto in un’area ad est della Sardegna. L’area in questione è caratterizzata da un relativo basso traffico navale, fondali profondi e presenza di una locale elevata disponibilità alimentare (produzione primaria).  http://lericerchedelleviatano.blogspot.com/. (tratte 1,2)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Forum Voce alle donne della Sanità

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 aprile 2009

Spazio di discussione prorogato fino al 10 maggio. Valutare nell’arco di un mese – attraverso il dialogo con le dirette interessate – quale fosse il vissuto della donna impegnata professionalmente nel nostro Servizio sanitario nazionale. Il proposito con il quale il Sottosegretario Francesca Martini nel marzo scorso ha aperto il Forum “la voce alle donne della Sanità” (www.ministerosalute.it) ha trovato risposte che inducono a una riflessione più profonda sulla condizione dell’universo femminile tra corsie, ambulatori e uffici del Ssn. Riflessione alla quale tutti, indistintamente, si è chiamati a partecipare.  Di qui la decisione del Ministero di prorogare di un mese la durata dell’iniziativa (fino al 10 maggio) per poter continuare a raccogliere osservazioni e consigli da parte di tutti gli operatori della Salute.  Il punto di partenza della discussione del Forum sono i dati sulla dirigenza del Ssn che fotografano una situazione cronica con molte donne in corsia e poche nelle stanze dei bottoni. I dati del Conto annuale dello Stato – salute evidenziano che le sproporzioni più rilevanti riguardano in generale proprio l’accesso alla professione medica e specificatamente i vertici dei ruoli sanitari. Nel Ssn la presenza femminile è infatti prevalente (60 per cento circa); i dati 2007 indicano che è donna il 33 per cento dei medici (erano il 30 per cento nel 2005) e il 73 per cento del personale infermieristico. Ma a fronte di un medico donna ogni tre, soltanto una donna su dieci occupa un posto di dirigente medico di struttura complessa…www.ministerosalute.it

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »