Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘Oxfam’

Oxfam: ricchi sempre più ricchi, poveri sempre più poveri

Posted by fidest press agency su martedì, 23 gennaio 2018

poveroLa ricchezza paga, il lavoro no. È la conclusione alla quale arrivano i dati raccolti dalla ong Oxfam che, in occasione di Davos, presenta ai grandi della terra il suo rapporto sulle diseguglianze. Nel 2017 a livello globale è stato un forte incremento della ricchezza prodotta, il pil mondiale è salito. Tuttavia non stiamo tutti un po’ meglio perché la ricchezza prodotta non è stata distribuita equamente.L’1% più ricco della popolazione mondiale continua a possedere quando il restante 99%. Nemmeno un centesimo, invece, è finito alla metà più povera del pianeta, che conta 3,7 miliardi di persone ”Ricompensare il lavoro, non la ricchezza”, è il titolo del report che utilizza i dati elaborati dal Credit Suisse tenendo conto di nuove informazioni che arrivano sui nuovi ricchi di Russia, Cina e India. Anche in Italia la ricchezza è sempre piu’ concentrata in poche mani. A metà 2017 il 20% più ricco degli italiani deteneva oltre il 66% della ricchezza nazionale netta. Così nel 2016 – gli ultimi dati confrontabili disponibili – l’Italia occupava la ventesima posizione su 28 paesi Ue per la disuguaglianza di reddito disponibile.Ma è il lavoro a non rendere più. Secondo il rapporto i salari non hanno mantenuto il passo con la produttività e il lavoro vale sempre meno: con il rischio di un avvitamento dovuto al ricorso al credito non garantito, come è accaduto nella crisi del 2008. Ma il divario è anche tra manager e dipendenti: basta un giorno da amministratore delegato in Usa per guadagnare quanto un lavoratore della stessa compagnia in un solo anno. In Bangladesh dove il top manager di una delle prime cinque compagnie dell’abbigliamento guadagna in 4 giorni quanto una sua lavoratrice in una intera vita. Proprio per questo, tra le proposte di Oxfam, c’è quella di porre un tetto ai superstipendi dei top manager per impedire che il divario superi il rapporto 20 a 1. (articolo tratto da Radio24 e ripreso da 5 stelle)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ong Oxfam: “Africa saccheggiata di 500 mld”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 luglio 2016

african_migrants.jpg.crop_display“Cinquecento miliardi di dollari sono depositati in paradisi fiscali, mentre i governi perdono 14 miliardi di tasse l’anno: quanto basta a salvare la vita di 4 milioni di bambini africani e 200.000 madri”. Lo denuncia l’organizzazione umanitaria Oxfam, una delle più importanti confederazioni internazionali nel mondo specializzata in aiuto umanitario e progetti di sviluppo, composta da 17 organizzazioni di Paesi diversi che collaborano con quasi 3.000 partner locali in oltre 90 paesi per individuare soluzioni durature alla povertà e all’ingiustizia. Uno dei filoni dei documenti sullo scandalo dei Panama Papers, pubblicati dal consorzio di giornalisti investigativi (Icij), secondo Oxfam, rivelano infatti come, “attraverso società anonime offshore, l’Africa venga derubata di miliardi di dollari di gettito fiscale proveniente dalla gestione delle sue risorse naturali quali l’estrazione di diamanti, petrolio e altre materie spostando così miliardi di dollari intorno al mondo grazie a società schermo registrate a Panama, alle Isole Vergini britanniche e altri paradisi fiscali. Secondo Winnie Byanyima, direttrice esecutiva di Oxfam International, “i paradisi fiscali, cui fanno ricorso privati e aziende, procurano danni enormi alle comunità più povere del mondo. In Africa un bambino su 12 muore prima dei 5 anni di età, 34 milioni non vanno a scuola e 40 milioni di giovani sono senza lavoro”. È un saccheggio che deve finire, sottolinea Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”,perché sottrae risorse essenziali per istruzione, sanità e lavoro. Una situazione che, secondo l’ong con sede in Gran Bretagna, “sta ampliando sempre di più la forbice tra ricchi e poveri in Africa”. La segretezza dei paradisi fiscali e la complessità dei meccanismi con cui le offshore fanno i loro affari, impediscono ai paesi in via di sviluppo di ricevere la giusta quota di reddito proveniente dalle loro risorse naturali. “Nonostante tutta la retorica e le buone intenzioni, i governi semplicemente non stanno facendo abbastanza per fermare i flussi illeciti, l’evasione e l’elusione fiscale”, conclude Byanyima nella nota di Oxfam.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

WJC Praises Scarlett Johansson, Condemns Oxfam Over Boycott Issue

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 febbraio 2014

Scarlett_Johansson_by_Gage_SkidmoreNEW YORK — The World Jewish Congress today praised Scarlett Johansson and condemned the charity Oxfam for ending its seven-year association with actress over her defense of an Israeli company that employs Palestinian workers at a West Bank factory.“We applaud Miss Johansson for her forthright defense of economic cooperation between Israelis and Palestinians and for standing up to the international bullies. She is a role model for others confronted with insidious anti-Israel pressure, and we encourage other Hollywood, media and entertainment personalities to follow her lead,” said WJC CEO Robert Singer. “By ending its association with Miss Johansson, its longtime ambassador, Oxfam has chosen to align itself with the unprincipled and anti-Semitic BDS movement. This was a cowardly act that Oxfam should realize is a reprehensible and damaging mistake.”Oxfam parted ways with Johansson, who had been an Oxfam ambassador since 2007, after she recently became the brand ambassador of an Israel company, SodaStream. The company employs Palestinian workers at a factory in the West Bank city of Maale Adumim. Organs of the BDS movement had called on Oxfam to immediately sever its ties with Johansson.In public statements over the past week, Johansson defended SodaStream as committed to “building a bridge to peace between Israel and Palestine, supporting neighbors working alongside each other, receiving equal pay, equal benefits and equal rights” and said that she is a “supporter of economic cooperation and social interaction between a democratic Israel and Palestine.”
Yesterday, Johansson issued a statement saying she “has respectfully decided to end her ambassador role with Oxfam after eight years because “she and Oxfam have a fundamental difference of opinion in regards to the boycott, divestment and sanctions movement.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Oxfam welcomes Gates report: brief analysis

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2011

President Barack Obama and First Lady Michelle...

Image via Wikipedia

Oxfam spokesperson Luc Lampriere said: “Gates makes a timely message that there will be no lasting global economic recovery without tackling poverty. He brings much-needed impetus and ambition to a Summit nearly paralyzed by Europe’s woes.”“Gates puts development back into the spotlight by showcasing both traditional aid and smart new ideas like a Financial Transation Tax, a charge on shipping emissions and corporate transparency.”“Gates piles the pressure on rich countries to deliver their aid promises. It is shocking that they are cutting this lifeline to the poorest. And he is specifically pressurising the Europeans to ensure their Financial Transaction Tax is used to help the poor and the planet. We hope Angela Merkel is listening.”“Gates highlights how aid has driven growth and development over the past 50 years and is just as vital now. Cutting aid today – and not pursuing innovative sources of finance – will undermine global recovery while doing little to balance rich country budgets.”“Gates’ enthusiasm for a Financial Transaction Tax and a carbon charge on shipping and aviation should encourage champions like France, Germany, and Brazil and convince sceptics like Canada, UK and the US. We fully support Gates’ call that the lion’s share of this revenue should flow to fight poverty at home and abroad, and tackle climate change.”
“Gates makes a welcome call for G20 countries to endorse legally binding transparency requirements for companies listed on their stock exchanges. Oxfam agrees wholeheartedly, and would add that the G20 must get serious about tax havens, which cost developing countries billions in lost tax revenue.” “G20 leaders must act boldly and swiftly in order to make the reasonable and feasible ideas contained in the Gates report a reality.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »