Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘pablo picasso’

Pablo Picasso’s ‘Mousquetaire et nu assis’ will be a leading highlight of the Impressionist and Modern Art

Posted by fidest press agency su sabato, 3 febbraio 2018

picasso pabloLondon – Pablo Picasso’s masterpiece Mousquetaire et nu assis (1967, estimate: £12,000,000-18,000,000) will be a leading highlight of Christie’s Impressionist & Modern Art Evening Sale, in London on 27 February 2018, part of ‘20th Century at Christie’s’, a series of sales that take place from 20 February to 7 March 2018. Painted with gestural, lavishly and passionately applied brushstrokes, it is among the first of the triumphant musketeers that appeared in Pablo Picasso’s art in 1967. This iconic figure is accompanied by a sensuous, seated nude. With her shock of dark hair, hieratic posture, and her large, all-seeing almond-shaped eyes, there is no question as to the identity of this woman: she is Jacqueline, the artist’s final, great love, muse and wife, whose presence permeated every female figure in this final chapter of Picasso’s life. With one eye towards the Old Masters and another towards contemporary art, Picasso shows himself still challenging the history of art, carrying out iconoclastic attacks, plundering the past and doing so in a strikingly fresh, gestural way. Steeped in eroticism, a sense of painterly bravado, and pulsating with a vital sense of energy, this painting paved the way for the themes, style and execution that would come to define this late phase of Picasso’s oeuvre. Mousquetaire et nu assis will be on view in Hong Kong from 5 to 8 February and New York from 12 to 14 February 2018 before being exhibited in London from 20 to 27 February 2018.
Keith Gill, Head of Sale, Impressionist and Modern Art Evening Sale, Christie’s, London: “Picasso’s late career was defined by sensuous paintings in which he cast himself as the virile artist alongside his voluptuous lover. The allegorical figures were used by Picasso not only to reference fictitious characters but were a means by which he could situate himself firmly within the art historical canon alongside the likes of Rembrandt, El Greco, Velázquez and Goya. He seemed to have a sense of urgency to his work in this period, as if trying to beat the passage of time, a feeling that is evidenced by the dense brushwork and bold gestures of ‘Mousquetaire et nu assis’. It is a privilege to present the painting as a leading highlight in the Impressionist and Modern Art Evening Sale.” (photo: picasso pablo)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Al “Margutta Creative District” la visita esclusiva all’Atelier di Pablo Picasso

Posted by fidest press agency su martedì, 3 ottobre 2017

Picasso a RomaL_ItalienneRoma La seconda edizione del “Margutta Creative District” ideato da Antonio Falanga e Grazia Marino, organizzato dalla P&G Events di Roma, ritorna in Via Margutta dal 19 al 21 ottobre p.v. L’iniziativa nasce con l’intento di promuovere la creatività italiana ed internazionale mediante esclusive forme di presentazione ideate su una delle strade più prestigiose della Capitale, nella quale illustri personalità del mondo dell’arte, del cinema e della musica, hanno vissuto e operato e con la loro presenza l’hanno eletta come luogo di ispirazione interculturale. Il legame profondo tra radici e contemporaneità, ricerca e innovazione, avrà come settore trainante “Il Mondo dei Creativi” una tendenza che riuscirà a far dialogare attraverso una mirata valorizzazione, binomi culturali come: Moda e Arte, Moda e Design, Moda e Fotografia e Moda e Food. Tra gli appuntamenti più prestigiosi della tre giorni “marguttiana” di particolare interesse saranno le passeggiate culturali in Via Margutta, che avranno come epilogo finale la visita alla Sipario ParadeBertrand Marret“maison” dei coniugi “Benedetti – Marret”, che apriranno per la prima volta in assoluto le porte del proprio atelier nel quale soggiornò Pablo Picasso. Un omaggio esclusivo dedicato al grande pittore spagnolo, a cento anni dal suo soggiorno romano, che proprio al quarto piano di Via Margutta, 53b ideò e disegnò i costumi e le scenografie di “Parade”, il primo “balletto cubista”, firmato da Cocteau che debuttò allo “Chatelet”di Parigi nel maggio del 1917; due opere artistiche di grandi dimensioni Arlequin et femme au collier e L’Italienne; il bozzetto di Villa Medici situato sulla collina del Pincio e riprodotto dalla finestra del suo studio. Tre rendez-vous a numero chiuso, nei quali il Prof. Bertrand Marret, storico d’Arte, nipote del fotografo Henri Cartier-Bresson avrà il piacere di illustrare e narrare aneddoti, sul soggiorno in Via Margutta di Pablo Ruiz y Picasso. (foto: Sipario Parade, L’Italienne, Picasso a Roma, Bertrand Marret)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pablo Picasso’s ‘Femme écrivant will be a leading highlight of Christie’s Impressionist & Modern Art Evening Sale

Posted by fidest press agency su domenica, 28 maggio 2017

Femme écrivantLondon – Pablo Picasso’s tender portrait Femme écrivant (Marie-Thérèse) (1934, estimate: £25,000,000-40,000,000) will be a leading highlight of Christie’s Impressionist & Modern Art Evening Sale, in London on 27 June 2017 as part of 20th Century at Christie’s, a series of sales that take place from 17 to 30 June 2017. Painted on 26 March 1934, Pablo Picasso’s Femme écrivant (Marie-Thérèse) is a joyous, colour-filled and deeply personal portrayal of Marie-Thérèse Walter, the young, blond-haired woman who, when she entered the artist’s life in January 1927, influenced the course of his art in an unprecedented manner. Femme écrivant is one of the greatest portraits of Marie-Thérèse, a radiant and intimate depiction of Picasso’s lover, which, along with the preceding paintings of the early 1930s, epitomises one of the finest phases in the artist’s career. The painting will be on view in Hong Kong from 5 to 9 of June 2017 before being exhibited in London from 17 to 27 June 2017.Giovanna Bertazzoni, Deputy Chairman, Impressionist & Modern Art, Christie’s: “Femme écrivant (Marie-Thérèse) was created in 1934 at the height of Picasso’s admiration for his youthful and captivating muse Marie Thérèse. The impact she had on his creative process began when they first met but truly took hold of his heart and hand in the portraits he executed in his studio in Boisgeloup. This portrait remained in the artist’s collection until 1961, demonstrating the deep affection he held towards Marie Thérèse and the emotional significance it had for the artist. Picasso’s portraits of his muses capture the imagination and attention of collectors worldwide, now more than ever. Picasso represents a truly global phenomenon in the present art market, attracting buyers from Europe, America and Asia. Mainland Chinese collectors are, in particular, very aware of the power of his revolutionary style, and the significant role he occupies in the canon of modern Western Art. It’s an exciting time to offer such a strong, iconic and private painting by Picasso on the open market, and we are eager to see how it will touch and move collectors around the world in the forthcoming weeks ahead of the auction.” (photo: Femme écrivant)

Posted in Cronaca/News, recensione | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pablo Picasso in Israele

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 settembre 2016

picassoGerusalemme Museo d’Israele di Gerusalemme dal 19 novembre 2016. La mostra di recente apertura al Museo d’Israele di Gerusalemme Pablo Picasso: Drawing Inspiration evidenzia l’evoluzione artistica, le sperimentazioni e la maestria di Picasso dall’inizio del 20° secolo fino al 1970. L’esposizione è caratterizzata da diverse centinaia di opere della collezione del Museo d’Israele, integrata da prestiti notevoli provenienti dai maggiori musei di tutto il mondo.
Organizzata in ordine cronologico, rispecchia la capacità dell’artista di esprimersi simultaneamente attraverso una varietà di stili – dai Periodi Blu e Rosa al Cubismo; dal Neoclassicismo al Surrealismo; da un naturalismo vivido alle forme distorte e astratte – e segue la sua costante reinterpretazione di motivi preferiti come ad esempio le donne, l’artista, lo studio, il modello, il Minotauro e la corrida. La passione creativa degli ultimi anni di Picasso si è espressa attraverso una fretta febbrile, riflettendo il suo desiderio inesauribile per la vita e sfidando intensamente la sua caducità e fugacità.
Celebrato per la sua sorprendente creatività, la sua costante capacità di reinvenzione e la personalità intrigante, Pablo Picasso (1881-1973) – forse l’artista europeo più influente e di successo del 20° secolo – incarna la sua epoca, con i suoi enormi cambiamenti storici e politici, i movimenti d’avanguardia e le nuove forme d’arte. Mentre lui ha assorbito le tradizioni del passato e ha tratto ispirazione dai suoi contemporanei, la sua arte rimane essenzialmente originale e innovativa. I dettagli biografici forniscono le informazioni chiave per interpretare la sua opera, che costituisce un diario intimo della sua evoluzione personale e artistica. I suoi rapporti complicati con le donne – che sono picasso1state le sue somme muse e modelle – sono diventati il principale soggetto della sua arte, fomentando la sua immaginazione e proclamando i cambiamenti nel suo stile.
Evidenziando le opere grafiche di Picasso, questa esposizione dimostra l’interesse e la straordinaria versatilità per il disegno e per l’incisione che l’artista ha avuto durante tutta la sua vita e offre una rara opportunità di osservare e studiare il processo creativo del maestro. Picasso ha datato meticolosamente le sue stampe, particolarmente le sue serie, per poter seguire da vicino lo sviluppo della sua arte. Le opere in mostra, realizzate in tutte le più importanti tecniche di stampa – acquaforte, incisione, puntasecca, acquatinta, litografia e linoleografia – attestano l’abilità tecnica fenomenale di Picasso mentre esemplificano il motto spesso attribuito a lui: “impara le regole come un professionista in modo da poterle infrangere come un artista”.
La mostra si concentra sulle stampe e disegni che rivelano la sua costante attrazione per questi mezzi e attestano la sua versatilità e la sua formidabile abilità tecnica nell’usarli. Le stampe della Vollard series, una delle più importanti serie di stampa dei tempi moderni, sono esposte nella mostra per la prima volta. La spinta creativa di Picasso non diminuì con la sua età. La mostra comprende una selezione di stampe da Suite 347, realizzate quando l’artista aveva 86 anni e che richiesero più di sette mesi di lavoro – offrendo uno sguardo nel flusso di coscienza dell’artista. (foto: picasso)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il genio di Salvador Dalì

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 marzo 2011

The elephant from Salvador Dalí's Dream Caused...

Image by Secret Pilgrim via Flickr

Castello Aragonese di Otranto (Le) dal 28 maggio al 25 settembre (ingresso 6/4 euro) i ospita “Il genio di Salvador Dalì”. La mostra, a cura di Alice Devecchi, apre la terza stagione artistica del Castello di Otranto, contenitore culturale gestito dalla Società cooperativa Sistema Museo di Perugia e dall’Agenzia di Comunicazione Orione di Maglie. Dopo il grande successo degli ultimi due anni con le mostre di Joan Mirò e Pablo Picasso, che hanno registrato 90mila presenze complessive, il Castello apre le porte a uno dei più importanti artisti contemporanei del ‘900, affermandosi come punto di riferimento per l’arte e la cultura a livello nazionale e internazionale. La mostra – che sarà  inaugurata il 27 maggio alle ore 18.00 – accoglie sei sculture originali in bronzo, tra le quali “Elefante cosmico” (di grandi dimensioni – h 120 x 90 x 350 cm), e una selezione di cinquantaquattro litografie originali, che spaziano nel mondo del surreale per illustrare temi e testi letterari e che ancora una volta testimoniano la grande capacità grafica del maestro spagnolo. Dal clima gotico travasato in surrealismo bianco/nero del “Castello di Otranto”, ai colori pallidi delle “Fiabe Giapponesi”, al vuoto di colore della carta lasciata nuda in “Tristano e Isotta”, al nero e oro glitterato degli “Amours Jaunes”, Dalì precipita con la sua gamma espressiva multiforme nel vero Castello Aragonese di Otranto. Lo invade, lo trasforma, semina il panico con il suo ingombrante mistero, proprio come il gigantesco elmo che mette in moto la trama del romanzo di Walpole che l’artista spagnolo illustra in una delle serie di incisioni in mostra. Dalì si muove, agile e rapido come un gatto, tra testi completamente diversi per registro, tono, epoca, con l’unico filo rosso che è l’indubbia riconoscibilità delle sue figurette allungate, delle sue fughe vertiginose di linee, della sua irreprensibile indole provocatoria. Le sculture in bronzo paiono la materializzazione dei personaggi che Dalì dirige nella sua opera grafica, attori che si muovono in scena nonostante le loro articolazioni molli, senz’ossa, raccontando ognuna la sua storia più o meno eroica. Personalità complessa e ricca di fantasia, Salvador Dalì (Figueras, Catalogna, 1904-1989) ha operato con vivace sensibilità e singolare estro creativo in vari campi dell’arte: pittore, scultore, scrittore, illustratore, scenografo, disegnatore di gioielli e di mobili. Le sue molteplici manifestazioni artistiche hanno suscitato da parte della critica giudizi contrastanti che coinvolgono assieme all’opera anche l’uomo, anzi, il personaggio, per taluni atteggiamenti di vistoso gusto eccentrico.  La curatrice Alice Devecchi  lavora a Urbino, con due architetti, un grafico e una storica dell’arte nel campo della progettazione di allestimenti di mostre e di musei, cura di cataloghi, realizzazione di prodotti multimediali per esposizioni, cura di mostre.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pablo Picasso

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 giugno 2010

Otranto fino al 26/9/2010 Via Nicola d’Otranto, Castello Aragonese La materia e il segno. Pittura, ceramica, grafica. La mostra ripercorre un arco di tempo molto vasto: dal 1904, con l’esposizione della prima incisione mai realizzata dal grande maestro – Il Pasto frugale -che fa parte della serie Suite des saltimbanques, per arrivare alla sua opera incisoria piu’ famosa, la serie della Tauromachia (1957) e un corpo unico di 38 ceramiche in cui il segno di Picasso e’ piu’ che mai evidente e riconoscibile. La selezione e’ completata da 4 opere miste: un disegno a pastello del 1919 – Olga’s left profile – raffigurante la splendida moglie Olga (cm 14×7); Deux Femmes, gouache (tecnica del guazzo – cm 26×18) realizzata a Parigi nel 1920; Tête de femme, un olio del 1943 (cm 40×50), e ll pittore e la modella, disegno a china del 1971 (cm 21×33).
Pablo Ruiz Picasso nasce a Malaga (Spagna) il 25 ottobre 1881. Figlio di un professore della Scuola delle Arti e dei Mestieri e conservatore del museo della città, già in tenera età rivela una precoce inclinazione per il disegno e la pittura. Nel 1891 la famiglia si trasferisce a La Coruna, dove il padre insegna disegno nel locale Istituto d’Arte frequentato anche da Pablo. (picasso)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Pablo Picasso

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 marzo 2009

picassoNew York from 26/3/09 to 6/6/09 Gagosian Gallery 522 West 21st Street. The exhibition is curated by John Richardson, Picasso’s celebrated biographer, whose third volume of A Life of Picasso was published in 2007, and Dakin Hart, former Assistant Director of the Nasher Sculpture Center, Dallas, now a PhD scholar working on Picasso at the Institute of Fine Arts in New York. An extensively illustrated book with essays by John Richardson, Dakin Hart, Memory Holloway, Assistant Professor in Art History at the University of Massachusetts, Dartmouth, and artist Jeff Koons will be published to accompany the exhibition. Several important but previously untranslated texts from the seventies will complete this vital resource on Picasso’s late work. The exhibition design is by New York-based architect Annabelle Seldorf. (photo Picasso)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »