Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 330

Posts Tagged ‘padri’

Alimentazione dei padri e dei figli

Posted by fidest press agency su domenica, 19 agosto 2018

“Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei”, recita un celebre motto. Ma Melarossa.it ha pensato di riformularlo in “Dimmi cosa mangiava tuo padre e ti dirò chi sei”, almeno alla luce di uno studio dell’università del Massachuttes Medical School, che ha evidenziato che l’alimentazione dei nostri genitori ha il potere di influenzare in modo rilevante il nostro metabolismo e, quindi, la nostra predisposizione a determinate malattie. I ricercatori hanno studiato gli effetti di una dieta standard ed equilibrata e di una dieta a basso contenuto di proteine su due gruppi di topolini. L’analisi dei profili genetici della loro prole ha rivelato che i discendenti dei topi, alimentati con la dieta a basso contenuto proteico, avevano manifestato un marcato aumento dei geni responsabili della sintesi dei lipidi e del colesterolo. Sono tutti elementi che si traducono in un più alto rischio di sviluppare patologie cardiache e che non possono essere ricondotti se non a un’alterazione genetica trasmessa dai padri ai figli, giacché i piccoli non avevano trascorso neanche un minuto con i genitori. In sostanza, lo studio suggerisce che le abitudini alimentari dei genitori possono alterare in modo permanente lo sviluppo di alcuni geni che, poi, vengono tramandati già alterati ai figli. Come affermano gli esperti di melarossa.it sapere cosa e come hanno mangiato i nostri genitori prima di darci alla luce può essere un importante alleato per capire quali sono i nostri punti deboli e imparare a proteggere meglio la nostra salute. (Servizio Fidest)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Padri separati in difficoltà

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 dicembre 2011

Conosciuti e non, padri soli, padri in difficoltà, padri con una separazione dolorosa sulle spalle. Scrivo per spronarvi a resistere, a curarvi di voi, della vostra vicenda, in modo da poterne uscire sani e salvi un giorno, anche se questo giorno è spostato molto in la nella vostra vita. Voglio dirvi che si può ricominciare una nuova esistenza senza dimenticare quella vecchia. Noi possiamo della nostra storia fare un prezioso uso: raccontarla. E per raccontare bisogna ricordare, fatti, dettagli, sensazioni, sofferenze, insegnamenti. Dobbiamo raccontare a tutti, dal passante al dirigente, accettando anche quella brutta indifferenza che troveremo spesso e so che fa male riceverla dopo essere stati espulsi e tolti dei nostri diritti essenziali di padri, figli, esseri umani, cittadini.Dobbiamo raccontare e condividere, in questo modo faremo due cose eccezionali: la prima, potremo imparare da queste esperienze di sofferenza, diventare migliori e ricostruire la nostra autostima; la seconda, importantissima, lasciare un segno nella società, una ferita ed un vaccino perché queste cose possano non accadere mai più ad altri esseri umani, padri e figli. Se noi non racconteremo il nostro apartheid, altri milioni di innocenti persone soffriranno come noi o peggio di noi.Vi incoraggio ad usare tutto ciò che avete per comunicare, raccontare, e sempre, farvi rispettare per ciò che siete e per ciò che di ignobile vi è successo; sul lavoro, in politica, per strada, sui giornali o in Tv, sul nostro portale http://www.paternita.info dove forniamo orientamento ed aiuto ad elaborare il lutto, il dolore; ma la voglia, la scelta di volere.. dovrete mettercela voi, dal vostro cuore e con la vostra intelligenza e capacità di scommettere ancora e sempre sul futuro e sulla vita. (Fabio Barzagli)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Bambini emotivi e padri depressi

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 novembre 2011

 

Tristissimo orso bruno

Image by Hop-Frog via Flickr

L’effetto della depressione della madre su suoi figli è una area della psicologia ben documentata e nota.
Ma sino ad ora, non era stato realizzato nessuno studio formale sull’influenza che la depressione di un padre può avere sui suoi figli anche se secondo, Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, eravamo già tutti consapevoli che i comportamenti dei genitori di entrambi i sessi influenzano comunque la salute psicofisica dei proprio figli Uno studio americano pubblicato proprio ieri, ha però dimostrato statisticamente su un campione amplissimo e per un congruo periodo di tempo di monitoraggio, che i bambini che vivono con un padre che ha problemi di salute mentale e depressione hanno maggiore probabilità di problemi emotivi e comportamentali. Gli autori di questo studio hanno osservato un campione rappresentativo a livello nazionale di quasi 22.000 bambini in quattro anni. Il team, guidato dal dottor Michael Weitzman del Langone Medical Center della New York University, ha rilevato che l’11 % dei bambini con padri depressi aveva problemi emotivi e comportamentali. Per i bambini senza genitori depressi, la cifra riguardava solo il sei per cento, mentre la probabilità per un bambino di una madre depressa si alzava sino al 19 %. Ben uno su dieci americani adulti è affetto dalla depressione, che può essere trattata anche a livello familiare, ma cifre analoghe si hanno in tutti i paesi sviluppati. Si ritiene che la depressione colpisce le modalità con cui il genitore interagisce con il proprio figlio, a sua volta contribuendo ad influenzare il comportamento del bambino. Infatti, sale al 25 per cento, la possibilità di avere bambini con disturbi comportamentali se entrambi i genitori manifestano la depressione. Parlando dei risultati dello studio, il dottor Weitzman ha detto al programma “Good Morning America” che lo studio è assai importante perché è il primo del suo genere ed ha sostenuto l’importanza dei trattamenti psicologici sui genitori che potrebbero avere un effetto positivo sui loro figli. Lo studioso ha precisato che i padri depressi spesso non riescono a percepire l’impatto che hanno sulle proprie famiglie e sulle vite dei propri bambini e che per tali ragioni spetta agli operatori sanitari cercare di concepire servizi clinici che identificano i padri affetti dal “male di vivere”. Gli autori sperano che lo studio contribuirà ad un trattamento più efficace dei padri depressi e una migliore preparazione per gli operatori sanitari.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tutti i padri di Maria

Posted by fidest press agency su sabato, 13 novembre 2010

Roma  19 novembre ore 10.30 Casa del Cinema Largo Marcello Mastroianni, 1 – Presentazione di  Tutti i padri di Maria  con Lino Banfi e con Lino Toffolo, Orietta Berti, Anna Ammirati Regia di Luca Manfredi  una produzione Rai Fiction prodotta da Roberto Sessa per FremantleMedia Italia  Franco Tricarico, carabiniere in pensione, e Tino Pellegatti, maestro di  violino , si contendono la proprietà di una casa, nella quale convivono tempestosamente. Come se non bastasse, i due si ritrovano in casa  una bambina di pochi mesi, abbandonata misteriosamente. La piccola porta con se un messaggio che dice:”Ciao nonno sono Maria”. Franco e Tino inizieranno ad indagare sui rispettivi figli per capire chi sia tra loro il padre. Al termine della proiezione, ore 12.00 circa, incontro con il cast  In onda su Rai 1, da domenica 21 novembre ore 21.10

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le colpe dei padri

Posted by fidest press agency su martedì, 8 settembre 2009

Roma 09/09/2009 ore 19:00 Libreria Odradek Via dei Banchi Vecchi, 57 presentazione del libro di Laura Costantini e Loredana Falcone Relatore: Enrico Gregori, giornalista de “Il Messaggero” L’incontro sarà anche l’occasione per presentare la Casa Editrice più giovane d’Italia con: Francesco Giubilei Direttore EditorialeLe sorelle Shelton tornano a casa dopo 15 anni. Alle spalle hanno un segreto troppo pesante da sopportare e davanti una decisione da prendere. Sullo sfondo degli sterminati paesaggi del più suggestivo degli stati americani, il Wyoming, Babe e Jamie Lee devono fare i conti con tutto quello che la loro fuga ha lasciato in sospeso e c’è più di qualcuno intenzionato a riscuotere. Tutto questo è il nuovo romanzo di Laura Costantini e Loredana Falcone, in arte Lauraetlory: avvincente, romantico e drammatico insieme. Una storia che si svolge come fosse un film, in cui ci si immerge a pieno ritmo.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »