Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘palazzo gallenga’

A Palazzo Gallenga si è parlato di Dante secondo gli antichi biografi

Posted by fidest press agency su sabato, 27 gennaio 2018

PaciulloPerugia. Un altro importante tassello di rilevanza scientifica si associa oggi al ciclo d’incontri “Sei anni con Dante”, nato per l’occasione dei 750 anni dalla nascita del padre della lingua italiana (2015) e quella dei 700 anni dalla morte (2021). L’evento ha visto la partecipazione della professoressa Monica Berté, dell’Università degli Studi “Gabriele D’Annunzio” di Chieti-Pescara, che ha dissertato su “Dante secondo gli antichi biografi”, nell’ aula VI di palazzo Gallenga dell’Università per Stranieri di Perugia. Insieme alla studiosa c’era anche il rettore dell’Università per Stranieri di Perugia, prof. Giovanni Paciullo che ha sottolineato la centralità e l’attenzione all’interno della Stranieri degli studi e delle ricerche su Dante. L’incontro è stato introdotto dal prof. Daniele Piccini, docente di Filologia della letteratura italiana alla Stranieri. Nella conferenza Monica Berté ha approfondito le antiche vite di Dante, scritte tra il Trecento e la fine del Cinquecento. “Il campo di studi relativo alla biografia di Dante – ha spiegato Berté – ha conosciuto negli ultimi anni un notevole ampliamento, con le monografie di Emilio Pasquini, di Marco Santagata, di Giorgio Inglese, per citare alcuni dei volumi più recenti. Molte questioni – ha aggiunto – sono ancora aperte e risultano di difficile soluzione, anche per la scarsità di documenti sulla vita dell’Alighieri. Per tutti questi problemi è fondamentale ripartire dalle prime biografie, che hanno contribuito, insieme ai più antichi commenti alla Commedia, a fissare l’immagine del poeta”.
Recentemente Monica Berté ha curato insieme a Maurizio Fiorilla un volume dedicato proprio a Le Bertè_Piccinivite di Dante dal XIV al XVI secolo (Salerno Editrice). L’esperienza di studio e di ricerca che ha portato all’edizione del libro è stato il punto di partenza dell’incontro che si è svolto oggi alla Stranieri e che ha messo in rilievo alcuni dei nodi relativi alla ricostruzione della vita dell’Alighieri. Naturalmente parlare di biografie dantesche significa affrontare anche il più ampio campo della fortuna e della ricezione dell’opera letteraria dell’Alighieri. Per la studiosa Berté “Approfondire e discutere questi antichi testi – dal breve profilo contenuto nella Cronica di Giovanni Villani al Trattatello scritto da Boccaccio in due diverse redazioni, dalla biografia di Leonardo Bruni fino a quella del tardo Cinquecento di Marcantonio Nicoletti – significa entrare nel merito di questioni interpretative di ampia portata. Ad esempio significa – sottolinea Berté – chiedersi quale sia l’idea di Dante che si forma nel corso del Trecento e come essa si modifichi nel passaggio al pieno Umanesimo; e vuol dire anche interrogarsi su questioni fondamentali, come il rapporto tra volgare e latino nell’opera dantesca, riaprendo questioni di lungo corso, tra cui la possibilità che Dante abbia progettato e addirittura cominciato a scrivere la Commedia in latino, prima di approdare al volgare”. (foto: paciullo, Bertè_Piccini)

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Palazzo Gallenga sarà la sede di un Centro Internazionale di Studi per la conservazione e gestione del patrimonio culturale tangibile

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 gennaio 2018

palazzo gallengaPerugia. “Palazzo Gallenga in Piazza Fortebraccio 4 è sede di una riunione di tutte le cattedre Unesco italiane ed è destinataria di un’autorevole sollecitazione da parte della segreteria generale dell’Unesco di promuovere nell’ambito delle risorse del territorio, della tutela dei beni culturali, una iniziativa stabile. La conseguenza della riunione di oggi sarà la probabile creazione di un Centro che raccoglie tutte le cattedre Unesco e che verrà localizzato a Palazzo Gallenga”. Lo ha detto il rettore dell’Università per Stranieri di Perugia, prof. Giovanni Paciullo, a margine della riunione con i componenti delle 10 cattedre UNESCO italiane che fanno parte del gruppo TEST “Assetto del Territorio, Sostenibilità Urbana, Turismo”, formato dalla Commissione nazionale Italiana per l’UNESCO che ha proposto Perugia come sede di questa rilevante iniziativa.
All’importante incontro, organizzato e promosso in collaborazione con la cattedra Unesco in “Water resources management and culture“, hanno partecipato la professoressa Giovanna Zaganelli, direttore del Dipartimento di Scienze Umane e Sociali, il prof. Lucio Ubertini della cattedra Unesco “Water resources management and culture” della Stranieri di Perugia, il prof. Paolo Ceccarelli, docente di “Pianificazione urbana e regionale per lo sviluppo sostenibile locale all’Università di Ferrara, Angela Colonna dell’Università della Basilicata, Fiorella Dallari dell’Università di Bologna, Paolo Canuti dell’Università di Firenze, Lucio Valerio Barbera dell’Università “La Sapienza” di Roma, Paolo Orefice dell’Università di Firenze, Chiara Biscarini e Maria Giovanna Pagnotta dell’Università per Stranieri di Perugia, Giuliano Cerulli dell’Università di Perugia, Luigia Melillo del Centro EroMediterraneo di Napoli, Luisa F. Cabeza dell’Università di Lleida.
palazzo gallenga1Delle ragioni che hanno spinto l’Unesco a proporre questo centro ha parlato il prof. Paolo Ceccarelli nella sua relazione introduttiva: “Con il progredire dello sviluppo economico e tecnologico è cresciuta da parte di ciascuna società l’attenzione per il proprio patrimonio culturale e l’impegno di proteggerlo e di valorizzarne il ruolo. Non va però sottovalutato – ha aggiunto – che i rischi della distruzione di queste risorse aumentano e diventano oggetto di particolare attenzione proprio nel momento in cui i beni culturali diventano una componente importante della vita culturale, sociale ed economica e il processo di “patrimonializzazione” della natura, del paesaggio e delle opere create dall’uomo si estende sempre di più, spingendo ad accrescere costantemente il patrimonio fruibile”.
Le aree di interesse del Centro, grazie alle competenze delle Cattedre UNESCO in questa fase iniziale, riguarderanno la protezione del Patrimonio dalle calamità naturali, dal dissesto idrogeologico, dall’inquinamento e dal cambiamento climatico. Tra gli obiettivi del Polo scientifico Unesco ci sarà anche il monitoraggio sismico finalizzato alla conservazione preventiva del costruito storico. E precisamente quello di sviluppare metodologie e sistemi per la diagnosi tempestiva degli edifici storici a seguito di eventi sismici, ma anche prospettare tecnologie innovative per la documentazione, l’analisi e il monitoraggio comprese le tecnologie di comunicazione e i patrimoni virtuali. (foto: palazzo gallenga)

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riaperte le aule storiche di Palazzo Gallenga dell’Università per Stranieri di Perugia

Posted by fidest press agency su domenica, 9 luglio 2017

palazzo gallengapalazzo gallenga1Perugia. Sono state riaperte le Aule storiche di Palazzo Gallenga dell’Università per Stranieri di Perugia, dopo un accurato lavoro di restauro. L’area interessata riguarda le due anticamere d’ingresso al terzo piano, comprendenti tele parietali del 1700, e le sale contigue dove sono raffigurate le 4 stagioni. L’apparato decorativo fu eseguito da Pietro Carattoli insieme a Nicola Giuli. È questa la parte più antica del palazzo, edificato in eleganti forme tardo-barocche su disegno di Francesco Bianchi per volontà dei marchesi Antinori. L’evento di riapertura è stato caratterizzato dalla rappresentazione degli interventi di restauro operati, da una lettura dei cicli pittorici e da un percorso della memoria che ha richiamato due importanti membri della famiglia Gallenga che donò il palazzo alla città per insediarvi l’Università per Stranieri. Due personaggi evocati sono il sen. Romeo Gallenga, protagonista della scena politica internazionale e Monia Monaci Gallenga che, per prima, promosse la moda italiana nel mondo marcandone gli elementi caratterizzanti con un collegamento all’arte italiana. All’evento sono intervenuti Carla Mancini della Kyanos, Maria Rita Silvestrelli, Sabrina Cittadini e Alberto Stramaccioni dell’Università per Stranieri di Perugia. (foto: Palazzo Gallenga)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

National Model United Nations (NMUN)

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 novembre 2010

Perugia 19 novembre prossimo (ore 10:30), presso la Sala Goldoniana dell’Università per Stranieri è convocata una Conferenza Stampa di presentazione del Progetto di simulazione diplomatica per studenti universitari, National Model United Nations (NMUN), organizzato dal Dipartimento di Cultura Generale delle Nazioni Unite.  Verrà illustrata, nello specifico, l’iniziativa <<Consules – Università per Stranieri di Perugia 2011>>, programma di partecipazione al NMUN per gli iscritti dell’ateneo di Palazzo Gallenga.  Il Programma prevede la selezione di 12-16 studenti dell’ateneo, la loro partecipazione ad un corso di formazione pratico-teorica della durata di 3 mesi, e lo svolgimento di uno stage che avrà luogo nella città di New York (USA) dal 15 al 25 aprile 2011. Partners del progetto, insieme all’Università per Stranieri di Perugia, sono l’Associazione Consules, organizzazione no profit a vocazione internazionale che si occupa dello sviluppo e della realizzazione di programmi formativi rivolti a giovani, e la Banca di Credito Cooperativo Perugia, sponsor dell’iniziativa. Illustreranno il progetto il prof. Emidio Diodato

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »