Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘paolo russo’

Clandestinoweb: intervista on. Paolo Russo

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 aprile 2011

La bagarre in aula durante la discussione del processo breve ha acceso gli animi e Ignazio La Russa è stato per due giorni al centro delle contestazioni per il suo comportamento poco diplomatico. Un comportamento che avrebbe potuto nuocere alla sua stessa maggioranza. Sull’argomento il Clandestinoweb ha realizzato un’intervista esclusiva con l’onorevole Paolo Russo, parlamentare del Pdl. Onorevole Russo, come possiamo commentare il caos che si è verificato alla Camera durante la discussione del ‘caso’ processo breve? “Sicuramente c’è stata una grande concitazione parlamentare che ha prodotto il risultato di realizzare una sorta di autogol. Sapevamo che si trattava di una settimana importante per la delicatezza del tema che si voleva affrontare in Parlamento e ritenevamo che ogni parlamentare avrebbe dovuto seguire un codice di comportamento che risultasse il piu’ moderato possibile. L’idea era di contribuire tutti insieme per far si’ che la settimana parlamentare producesse i migliori risultati. Era in discussione un tema centrale della vita del nostro Paese: la lungaggine straordinaria di processi. Sapevamo che l’opposizione avrebbe usato ogni strumento e pretendevamo che ognuno si adeguasse a questo clima e contribuisse al risultato di portare avanti questo provvedimento. Ma cosi’ non è stato. E il problema non è la rissa, perche’ penso che possa esserci un momento di nervosismo. Credo piuttosto che sia utile cogliere questa sensazione che si percepisce da parte di piu’ parlamentari, questa sensazione di scarsa comprensione del progetto comune di creare unita’ e costruire questo grande sogno che Berlusconi ci indico’, quello di un Popolo della Liberta’ pluralista”.Pensa che cio’ che è successo possa essere un segnale di qualcosa? Di cosa crede ci sia bisogno ora nel Pdl? “La verità è che forse, alla luce di ciò che e accaduto negli ultimi mesi, serve un Pdl in grado di integrare le capacità diverse. Serve una squadra di pretoriani a difesa del progetto di Berlusconi, a tutela del progetto che ci ha indicato, in una prospettiva di unita’. Qui non si tratta del desiderio recondito di mettere in campo una nuova Forza Italia a danno di una vecchia An, viceversa è l’idea di creare le condizioni per stare tutti meglio insieme in una posizione unitaria. Per far questo bisogna comprendere tutti, senza che cio’ venga usato come alibi per sottrarre a chiunque il diritto di esprimere una posizione prioritaria. Berlusconi dice che bisogna sempre cogliere un’opportunità positiva: la nostra opportunita’ positiva, ora, è quella di guardare insieme avanti e per far questo occorrono regole e chiarezza di comportamento, che servono a tutelare le minoranze e a dare certezze alle maggioranze. La grande prospettiva è quella di interpretare al meglio il pensiero di Berlusconi”.

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »