Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘paragone’

Invecchia l’imprenditoria del triveneto

Posted by fidest press agency su martedì, 21 dicembre 2010

Diminuiscono gli imprenditori individuali under 30, mentre resistono gli over 70 alla testa delle aziende individuali del Triveneto. È la tendenza emersa dallo studio “Giovani e impresa” realizzato dal Cesdoc, Centro Studi dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Venezia, sulla base delle Elaborazioni Servizio Studi e statistica CCIAA Venezia su dati Infocamere – Stock view.  Si tratta di un calo significativo se rapportato al lungo periodo. In Veneto il terzo trimestre 2010, a paragone con lo stesso periodo dell’anno precedente vede una contrazione degli imprenditori individuali under 30 dell’ordine del -2,61%, più contenuta rispetto al dato nazionale (-2,78%), ma il dato assume i contorni dell’emorragia se raffrontato con gli ultimi 5 anni. Dal 2005 ad oggi i giovani imprenditori individuali in Veneto si sono ridotti del – 23,17%, rispetto alla media nazionale del – 17,91%. Crollo più contenuto per le altre due regioni del Triveneto negli ultimi cinque anni: il Trentino Alto Adige segna un -16,98%, mentre il Friuli Venezia Giulia sul -17,86%. Valori ribaltati nell’ultimo anno che vedono rispettivamente un dato in positivo per il Trentino (+0,58%) e una flessione bassa per il Friuli (-1,69%).
L’invecchiamento della classe imprenditoriale del Triveneto viene confermata, all’estremo opposto della scala anagrafica, dall’aumento degli imprenditori individuali over 70, cresciuti in Veneto del + 0,22% rispetto all’anno precedente, a fronte di un valore nazionale del +0,28. Situazione ancora più marcata nelle altre due regioni del Triveneto, che superano il dato italiano: Friuli Venezia Giulia ( +1,16%) e Trentino Alto Adige ( +1,10%). Rispetto al 2005 crollano gli imprenditori individuali over 70 nel Veneto (-3,24%), mentre risulta più contenuto il calo nel Friuli Venezia Giulia (-1,52%). In crescita seppur lieve il Trentino Alto Adige con +0,44%.
In termini relativi di peso percentuale, nel III trimestre 2010 gli imprenditori individuali in Italia sono 3.323.362 di cui 401.081 nel Triveneto (pari a al 12,07% del totale nazionale): nel dettaglio 66.510 in Trentino A. A. (2%), 272.770 in Veneto (8,21%) e 61.801 (1,86%) in Friuli V.G. Gli imprenditori individuali under 30 in Veneto coprono il 5,26% del totale imprenditori individuali, mentre gli over 70 il 9,98%. Valori simili in Trentino, 4,72% under 30 e 9,97% over 70, e Friuli, 4.79% under 30 e 10,98% over 70. Per quanto riguarda l’imprenditoria individuali rosa, in Veneto le under 30 sono il 5,84% del totale e le over 70 coprono il 11,49%;  Tra i settori produttivi,il comparto che più attira i “giovani” imprenditori individuali nel Triveneto, è quello delle costruzioni (pari al 27,32% del totale), seguito a distanza dal Commercio al dettaglio (12,34%), da Agricoltura-caccia (11,57%), Commercio all’ingrosso (9,09%) e Alberghi e ristoranti (5,11%). Gli imprenditori individuali over 70 preferiscono decisamente il comparto dell’agricoltura-caccia con un valore del 76,19%, seguito a debita distanza dal commercio al dettaglio (6,95%), alberghi-ristoranti (3,37%), commercio all’ingrosso (2,35%) e costruzioni (2,17%).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vendola, il re è nudo

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

“Il copione è sempre lo stesso. Quando qualcuno lo tocca sui suoi punti deboli, Nichi Vendola, anziché rispondere nel merito delle questioni politiche che gli vengono poste, si nasconde dietro il suo campionario di frasi fatte, prosopopea, vittimismo. Sorvoliamo sul ‘godimento fisico nei confronti di Wikileaks’ annunciato dal governatore pugliese dalla Annunziata. Chiudiamo pure un occhio, per carità di patria, sulla scorrettezza intellettuale e dialettica di imputare al PD l’assenza di un’opposizione seria al ddl Gelmini. Sorridiamo amaramente al solo sentire il paragone, del tutto campato in aria, tra le primarie di Prodi e quelle che lui pretende, senza peraltro alcuna motivazione fondata sul piano formale. Ma non nascondiamoci dietro un dito: non appena qualcuno (Enrico Letta) ha detto che il re è nudo (Nichi Vendola), è crollato il castello di carta. E sotto alla narrazione e all’affabulazione sono emerse tutte le contraddizioni che stavano per trascinare il PD nell’abisso”.  Così Francesco Russo, segretario generale di TrecentoSessanta, l’Associazione di Enrico Letta, sul web magazine del think tank lettiano.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il nuovo vangelo di Maurizio Lupi

Posted by fidest press agency su domenica, 14 novembre 2010

Lettera al direttore. Maurizio Lupi, su La Repubblica (11 nov.), scrive ad Eugenio Scalfari: “Lei si preoccupa della moralità e, in estrema sintesi, mi etichetta come «immorale» nella difesa di Silvio Berlusconi…La invito a rileggere quella pagina del vangelo in cui vedendo Gesù che andava a mangiare da Zaccheo, «tutti mormoravano: è andato ad alloggiare da un peccatore!». Lei è come quella folla”. Stando ai termini del paragone, alla folla corrisponderebbe Scalfari, a Gesù, Maurizio Lupi, e a Zaccheo, Berlusconi. Ma si dà il caso che Zaccheo fosse un peccatore desideroso di vedere Gesù e quindi disposto alla conversione. E si dà anche il caso che Gesù non avesse peli sulla lingua e che redarguisse così i peccatori incalliti: «Ipocriti…serpenti, razza di vipere, come sfuggirete al castigo della Geenna? Guai a voi…perché siete come sepolcri imbiancati che all’esterno appaiono belli a vedersi, dentro invece sono pieni di ossa di morti e di ogni putredine…»” (Mt 23). Scrive ancora il vicepresidente della Camera: “Vivo nell’esperienza cristiana «il centuplo quaggiù» ed è quello che con tutti i miei limiti voglio testimoniare anche in politica. Come questa testimonianza entri nel cuore dell’altro e, nel caso, lo cambi, non spetta a me deciderlo. Ritengo invece una grande forma di violenza pretendere la conversione di chi ci sta a fianco”. Ma che dice Maurizio Lupi? E’ questo il suo Vangelo? Limitarsi alla testimonianza? Questo insegnava Gesù? E della preziosa “correzione fraterna” se n’è dimenticato? Converrà che rilegga anche lui qualche pagina delle Scritture? Gliene indico alcuni passi: Prv 27,5; Mt 18, 15; Lc 17,3s; Eb 3,13; 10, 25; 1Ts 5,11; Rm 15,14. Ed è sin troppo ovvio che non si deve pretendere la conversione di chi ci sta accanto, però è un dovere morale ricorrere ad ogni mezzo non violento per correggere il fratello. Lo raccomanda Gesù. (Attilio Doni)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un paragone che non piace

Posted by fidest press agency su domenica, 20 dicembre 2009

Lettera al direttore. Il Papa, ricevendo una delegazione della regione belga della Vallonia che ha donato al Vaticano l’albero natalizio di piazza San Pietro, ha paragonato gli uomini all’albero di Natale: “Lasciando il suo abito scuro per una lucentezza scintillante, si trasfigura, diventa portatore di una luce che non è sua, ma che rende testimonianza alla vera Luce che viene in questo mondo”;  così anche noi “siamo chiamati a dare buoni frutti per dimostrare che il mondo è stato veramente visitato e redento dal Signore”. Se penso al povero abete strappato alla sua meravigliosa profumata foresta, portato in città e riempito di “frutti” posticci se pur scintillanti, con tutto il rispetto per il Pontefice, a me il paragone non piace per niente. Nel Vangelo di Luca troviamo: “Non c’è albero buono che faccia frutti cattivi, né albero cattivo che faccia frutti buoni. Ogni albero, infatti, si riconosce dal suo frutto” (Lc 6, 43-44). Gesù parlava dell’albero nel suo ambiente naturale, ovviamente, e di buoni frutti naturali, non artificiali. Gesù sicuramente pensava al fico, o all’olivo, o, chissà?, al melograno. (Francesca Ribeiro)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Anna Meacci in Fiabole

Posted by fidest press agency su martedì, 1 dicembre 2009

Roma dal 1 al 20 dicembre 09 Teatro Dei Satiri Via di Grottapinta, 18 Stefano Mascagni e Teatro dell’Istante presentano Anna Meacci in Fiabole Di Dodi Conti e Anna Meacci. Le fiabe tradizionali. sono divertenti, ma spesso anche truci. Talvolta poi non condivido il loro valore educativo. La mamma di Cappuccetto Rosso, per esempio era una bella st…… Perchè ha mandato la bimba da sola nel bosco? O non poteva accompagnarla? E il Principe azzurro? Ci ha rovinati tutti: uomini e donne. L’ansia da prestazione maschile è colpa del Principe azzurro. O come fa un povero cristo ad avere per paragone uno che con un bacio ti risveglia? Noi donne invece, fin da piccole, siamo costrette a sognare quel principe che non esiste. Sono le pantofole e non gli incantesimi, che trasformano ogni principe azzurro in un ranocchio. Quanto al Gatto con gli stivali mi sono sempre chiesta: ma è intelligente lui o son bischeri gli altri? Suvvia quell’orco che si tramuta in topo di fronte ad un gatto è proprio un imbecille.  L’abilità sta nel raccontarle. Le fiabe sono un po’ come le bugie e un po’ come le barzellette: non cercano la verità, ma vogliono regalare stupore, sorpresa, divertimento. Raccontare le fiabe è un’arte. Le novelle infatti non appartengono a nessuno e ognuno le narra come crede. Sono dei canovacci, su cui è lecito cambiare il finale, aggiungere dei personaggi, crearne altri. I Fratelli Grimm, per esempio, non hanno mai scritto una fiaba, ma hanno trascritto leggende medievali. Le parole sono dell’attrice comica Anna Meacci, che fu una delle protagoniste del noto programma televisivo “Avanzi”. E’ un recital, dove la protagonista racconterà, rivisitandole a modo suo, fiabe celebri come “Cappuccetto Rosso”, “Hansel e Gretel”, “Il Gatto con gli stivali”. In più creerà per l’occasione una fiaba inedita e paradossale. (fiabe)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »