Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘partitura’

Partite: Romanzo in Tre Movimenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 settembre 2010

Roma 29 settembre 2010 – ore 19:30 Galleria Edieuropa Piazza Cenci, 56 presentazione del libro di Daniela Matrònola Manni Editori. Saranno presenti l’Autrice e l’Editore intervengono Sandra Petrignani Paolo Conti letture di Roberto De Francesco Per UnMercoledìDaLettori
modera: Augusta Zeppieri Un affresco in tre movimenti che genera 15 note narrative o UR-racconti (LATO B) per concludersi nel casting finale: Compagni di Viaggio, tutte le ‘personae’ in ordine di apparizione. Questo romanzo è un ottovolante, un tuffo scoppiettante nella realtà: la scrittura chiama sempre il lettore in prima linea a sentirsi partecipe di una grande partitura per orchestra, concepita come un concerto di storie nelle storie:  Pietro, Ambra e Alberto sono un trio formidabile; Lui e Lei volteggiano in un delicato fandango; Mauro nella finale di torneo conquista se stesso. Dentro, intorno e fuori di loro, tutto il mondo.
Daniela Matronola ha dei modelli alti. È tra i pochi autori italiani che tenta di misurarsi con alcune esperienze letterarie definibili sommariamente postmoderne (o meglio postpostmoderne) e ipernarrative. Penso soprattutto a Foster Wallace, che a sua volta discende dai Pynchon e De Lillo, e che ha una radicalità e serietà morale puritana appena dissimulata da un umorismo acre e irriverente: analitico, riflessivo pur dentro l’affabulazione. La sua pagina è incrinata da una frattura appena percettibile e non rimarginabile. Ed è proprio questa frattura a far vibrare le storie, i personaggi, i dialoghi, il paesaggio. – Filippo La Porta (left 3132, 6 agosto 2010) http://www.mannieditori.it
Daniela Matrònola è nata nel 1961 a Cassino, vive e lavora a Roma nel campo letterario militante sia inglese che italiano, collabora a varie testate nazionali e a blog del settore. Nel 2003, con Il luogo dell’appuntamento (Manni, 2002) ha vinto il Premio Alghero Donna per la poesia edita.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Campania Teatro Festival Italia continua

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Napoli 28, 29 e 30 luglio, alle ore 21,  presso Città della Scienza (via Coroglio 104 -) andrà in scena Il Caos del Cinque,  ideato e diretto da Emma Cianchi, e con le videocreazioni di Gilles Dubroc. Suggestivo l’utilizzo dello spazio all’interno di Città della Scienza. La regista ha, infatti, ideato un ambiente che si sviluppa attraverso quattro stanze disposte lungo un percorso che disegna la sezione aurea e che conduce poi in una “quinta” stanza dove è situato il palcoscenico.
Le videocreazioni di Gilles Dubroca saranno messe in relazione ai movimenti sviluppati dai danzatori attraverso sensori ottici. Il rapporto tra le interazioni video e i movimenti corporei verrà sottolineato da una partitura musicale selezionata o, in alcuni casi, appositamente composta seguendo i principi matematici che hanno ispirato il progetto.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La voix humaine

Posted by fidest press agency su martedì, 16 febbraio 2010

Bologna  17 febbraio 2010, alle ore 20.30 Piazzetta Morandi presso la Chiesa di Santa Cristina della Fondazza Il mondo cantato dai poeti  Cristina Zavalloni voce, Andrea Rebaudengo pianoforte,  Musiche di Francis Poulenc. ingresso gratuito “Il dolore è dappertutto”, diceva Denise Duval, prima interprete nel 1959, alla Salle Favart di Parigi, della Voix humaine di Cocteau-Poulenc, ed è proprio questo che dà all’opera una “forma di eternità”. E la rende anche un’ardua prova interpretativa, oltreché vocale. Al monodramma di Cocteau, amore che finisce in una telefonata, al di qua del capo una donna disperata che tenta di dissimulare il dolore con fiumi di parole, al di là un uomo invisibile e inudibile, Poulenc regala una partitura che mette in musica i suoni come i silenzi, rendendo percepibile proprio la presenza di quell’interlocutore remoto, le stesse sue parole che pure non sentiamo. E lo fa con il dono della trasparenza, della sintesi (e della melodia), scarnificando e riassumendo un mondo intero in una sola “voce umana”: prova d’interprete, si diceva, per una cantante che è anche attrice di personalità come Cristina Zavalloni, solita a passare con disinvoltura dal barocco alle prime esecuzioni di autori quali Andriessen, Nyman, MacMillan, per i quali è solista corteggiata dal Lincoln Center di New York quanto dal Concertgebouw olandese. E prova di concertazione anche per il pianista, che nella versione autografa del dramma deve fornire alla voce una sorta di “spazio scenico” oltreché sonoro: alter ego ideale per la Zavalloni, con la quale condivide molte dediche ed interpretazioni di nuova musica, è Andrea Rebaudengo, valente solista coi Pomeriggi Musicali e membro dell’ensemble Sentieri Selvaggi. (cristina, rebaudengo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concorso Alfredo Casella

Posted by fidest press agency su sabato, 12 dicembre 2009

Siena. È Shen-Ying Qian con “Ode to Cicada – Reflection in Zen” a vincere la 14esima edizione del concorso internazionale di composizione “Alfredo Casella”, promosso dall’Accademia Musicale Chigiana di Siena. Questa la decisione della giuria composta dai maestri Giorgio Battistelli, Azio Corghi e Fabio Vacchi, che oltre a decretare il vincitore ha segnalato la partitura “String Quartet (2008-2009)” di Daniel Raymond Pesca. Shen-Ying Qian riceve un premio di 10mila euro e vedrà la propria composizione inserita nel programma di un prossimo concerto. Inoltre, la partitura sarà come di consueto pubblicata dalla Casa Editrice Ricordi. Classe 1985, nazionalità cinese, Shen-Ying Qian ha iniziato a studiare musica con suo padre, insegnate di violino. Ha seguito le lezioni di composizione di Chen Gang e  Shi-Rui Zhu presso il conservatorio di Shanghai, dove si è diplomato con la menzione di merito. Nel mese di maggio 2009 è stato il più giovane vincitore del Queen Elisabeth International Competition of Belgium for Composition con il concerto per violino intitolato “In search of childhood carried away as dandelion” mentre nel settembre 2009 ha vinto il prestigioso primo premio al Concorso internazionale George Enescu nella sezione “composizione – musica da camera” con il brano “Invocation of Wind and Thunder [Feng Lei Yin]”.
Il concorso internazionale di composizione “Casella” è dedicato al famoso musicista Alfredo Casella, una presenza determinante accanto al conte Guido Chigi Saracini durante gli anni della fondazione dell’Accademia Chigiana e uno dei suoi più attivi animatori. Il premio ha cadenza biennale e quest’anno è riservato a composizioni per trio con pianoforte o per quartetto d’archi anziché per orchestra come nelle precedenti edizioni. È stato istituito nel 1983 dall’Accademia Musicale Chigiana di Siena per volontà del maestro Guido Turchi, in occasione del primo centenario della nascita di Alfredo Casella. (shen)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »