Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 312

Posts Tagged ‘pasqua’

Auguri Pasqua 2020 dalle Ausiliarie della Madonna

Posted by fidest press agency su domenica, 12 aprile 2020

La comunità delle Sorelle Ausiliarie della Madonna, in questi tempi difficili e di prova restando salde nella fede e nella speranza che non delude: CRISTO RISORTO! Le Ausiliarie, unitamente al loro coordinatore per le attività esterne prof. Ciro Romano, inviano a tutti voi, alle vostre famiglie, ai vostri cari i più sinceri auguri di un buon triduo pasquale e di una serena Santa Pasqua 2020 con l’auspicio che la Resurrezione di Cristo sia, per il mondo intero, rinascita a vita nuova, affidando le intenzioni di tutti all’intercessione della B.V.Maria.Con vicinanza affettuosa soprattutto a chi è nella prova per il perdurare della difficile situazione sanitaria, la comunità assicura per tutti particolare vicinanza nelle preghiere. SANTA PASQUA.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Auguri di buona Pasqua

Posted by fidest press agency su sabato, 11 aprile 2020

Alla vigilia della Santa Pasqua siamo giunti al culmine della vita spirituale e liturgica del cristiano, al termine di un tempo di Quaresima vissuto in un clima di quarantena collettiva e con l’impossibilità per i fedeli di partecipare alle celebrazioni del Triduo Pasquale.
Anche Elledici, per adempiere alla richiesta “Io resto a casa” e in ossequio alle norme emanate, ha momentaneamente chiuso i propri uffici e negozi, modificato il normale svolgimento dell’attività editoriale e le modalità tradizionali di lavoro al fine di salvaguardare la salute di dipendenti e collaboratori e ha ridotto gli spostamenti nella speranza che questi piccoli gesti possano contribuire ad una soluzione più rapida della situazione che si sta vivendo.La mancanza di un costante rapporto con i fedeli lettori ed affezionati amici è per la Casa Editrice un pesante sacrificio, soprattutto in un tempo liturgico centrale come quello della Quaresima e della Pasqua.In ogni caso Elledici non è ferma. In fedeltà allo spirito delle origini, la Casa Editrice di don Bosco sta impiegando il tempo per re-immaginare nuovi spazi di animazione culturale, pastorale e catechistica per non far mancare oggi e domani, come in passato, la sua presenza al fianco di chi ricerca strumenti validi e all’avanguardia. Passata l’emergenza saremo, come in questi ultimi 80 anni, sempre presenti al Vostro fianco.Per il momento Vi auguriamo una Santa Pasqua, che il Cristo Risorto ci dia consolazione e forza per affrontare la situazione attuale e le nuove sfide che il mondo ci porrà nei prossimi tempi.Lo staff Elledici – L’editrice nel segno di don Bosco.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dalla Chiesa di tutti, dalla chiesa dei poveri

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 aprile 2020

I credenti ma anche i non credenti, gli agnostici, vivono questo tempo sconvolti dagli eventi e le ricorrenze solenni sono proprio quelle che richiamano l’attenzione dei fedeli e non solo. Sono un ulteriore momento di riflessione perché viene a mancare il sentire umano nel calore di una stretta di mano e di un abbraccio. Cogliamo l’occasione, dalla lettera che ci è pervenuta dalla Chiesa di ti tutti, dalla chiesa dei poveri, per leggere e riflettere: “Non si può celebrare impunemente questa Pasqua senza chiedersi il significato dell’oceano di sofferenze in cui è oggi immerso tutto il mondo e senza chiedersi il significato della Pasqua stessa. Di per sé l’evento che ha dato origine alla Pasqua è stato un evento di ordinaria violenza, storicamente irrilevante, (infatti non annotato dagli storici di allora), in quanto simile a infinite altre sofferenze e morti inflitte nel tempo, di condanna in condanna, di genocidio in genocidio, fino ad ora. E nemmeno la sua ragione era inusuale, ma anzi del tutto comune, come risulta dalla motivazione di un presunto interesse generale, datane da Caifa, per cui occorreva “far fuori quest’uomo”, come papa Francesco ha riassunto la situazione nell’omelia a Santa Marta, con un efficace linguaggio non religioso che sarebbe piaciuto a Bonhoeffer. Quella che infatti veniva messa in campo era una “ragion di Stato”, come poi sarebbe avvenuto infinite altre volte nella storia. Gesù secondo il Sinedrio avrebbe messo a rischio il rapporto con gli odiati occupanti romani, i quali sarebbero venuti e avrebbero distrutto il tempio e la nazione. Dunque nella percezione degli Ebrei si trattava di un pericolo da togliere (“è bene che un uomo solo muoia per il popolo e non vada in rovina la nazione intera”), non di un sacrificio espiatorio da offrire in olocausto. La lettura della uccisione di Gesù come un sacrificio è una lettura cristiana, che viene dalla assimilazione mistica di Gesù al servo sofferente.
Perché dunque un evento storicamente così ordinario e seriale ha avuto un impatto così potente da dividere in due fasi la storia anche profana del mondo, e da essere registrato come dirompente anche da parte di chi non condivide la fede nella resurrezione?
Bisogna tornare a Caifa, che l’evangelista Giovanni, riconoscendone l’autorità come sommo sacerdote, considera come un profeta suo malgrado: egli “profetizzò che Gesù doveva morire per la nazione; e non soltanto per la nazione, ma anche per riunire insieme i figli di Dio che erano dispersi”.
Di tale profezia non si è realizzata la prima parte, perché in effetti i Romani vennero e distrussero il tempio e la nazione, ma si realizzò invece la seconda, perché l’abbraccio di Dio fu riconosciuto come esteso dagli Ebrei a tutte le genti.
Ora questo è avvenuto precisamente perché accettando la morte Gesù ha decostruito, e invalidato per sempre, inchiodandola alla croce, la legge (“il chirografo”, lo chiama Paolo) del sacrificio. Era l’ideologia per la quale la sofferenza e la morte erano tributate a Dio come espiazione per i peccati, cosa questa che, superati i sacrifici umani, era rappresentata nel sacrificio del capro espiatorio, e ritualmente dell’agnello pasquale. Questa costruzione umana che faceva di Dio colui che riceveva soddisfazione e lode dal dolore, diventava impossibile a concepirsi nel momento in cui ad addossarsi i peccati era Dio stesso e a patire era quello stesso Dio a cui quel patimento sarebbe stato dovuto. Già Dio lo aveva fatto sapere: “Misericordia voglio e non sacrifici”, ma Gesù lo rende irrefutabile col rivelare il proprio rapporto col Padre. Egli non dice solo: “Quello che farete a uno di questi piccoli lo farete a me”, ma dice anche: quello che fate a me lo fate al Padre. Questo è infatti il tema della controversia con i capi dei sacerdoti e i farisei, il suo rapporto col Padre: “Io e il Padre siamo una cosa sola”; e questo è ciò che poté essere espresso poi nella formula cristologica “Unus de Trinitate passus est”. Da quel momento nessun sacrificio si può imputare a Dio, nessuna morte può essere inflitta a suo nome, nessuna sofferenza può essere causata per piacere a lui, e non solo le sofferenze imposte agli altri ma anche quelle inflitte a se stessi, cosa lontanissima dalla comprensione di un san Pier Damiani che afflisse tutta la Chiesa spargendo l’idea di un’ascesi autopunitiva selvaggia.
E proprio questa è la buona notizia, non c’è alcuna sofferenza che possa essere ricondotta a un compiacimento di Dio; e poiché Dio è il bene, nessuna sofferenza può essere inflitta a fin di bene, la pena di morte è ormai condannata anche dal catechismo. Certamente la sofferenza resta, e molto si impara nel soffrire, e talvolta essa dilaga, senza responsabilità di alcuno; e c’è pure una sofferenza che è la conseguenza non voluta di scelte e comportamenti giusti e necessari; ma nessuna sofferenza può essere voluta direttamente in quanto tale o imposta per se stessa. Ad esempio oggi la sofferenza causata dalle misure prese contro il virus è grande, ma essa è la condizione e l’effetto indesiderato della lotta contro la pandemia, non è certo voluta da chi l’impone. Così come l’ostinazione di tenere la gente in carcere, il chiedere “che sia fatta giustizia”, il pensare che non sia fatta giustizia finché il reo non soffra e non pareggi così il suo debito, cioè fino a quando non scatti la vendetta, pur civilizzata perché fatta dallo Stato, è un’aberrazione.
Ma c’è un altro risvolto della profezia di Caifa. L’elezione divina di Israele si è estesa a tutti i popoli. E che ne è della terra, la cui promessa era legata a quell’elezione? Non è più promessa? Si, resta la promessa, ma anch’essa ormai è estesa a tutta la Terra; essa non riguarda più la sola terra di Canaan offerta a un solo popolo, a esclusione di altri, bensì è la promessa di tutta la Terra a tutta l’umanità nel suo insieme; nessuno può più rivendicare possessi esclusivi, l’unità della comunità umana annunciata dalla Pasqua, porta con sé anche l’unità della Terra, promessa non più a un solo popolo ma a tutti, una Terra risanata dove scorra latte e miele, dove si costruiscano case e si possano abitare, si piantino vigne e se ne possa godere il frutto, in cui si possa vivere liberi e nessuno sia più straniero.
Nel sito http://www.chiesadituttichiesadeipoveri.it pubblichiamo un appello di intellettuali e teologi per una innovativa gestione della crisi da coronavirus, un documento di “Noi siamo Chiesa” sugli insegnamenti e le novità portate dalla pandemia, anche in ordine alla vita della Chiesa, e una vecchia riflessione finora inedita di Carlo Ferraris sul duplice segno dell’eucarestia e della lavanda dei piedi.
A tutti un caro augurio di una santissima Pasqua http://www.chiesadituttichiesadeipoveri

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cassa integrazione entro Pasqua

Posted by fidest press agency su sabato, 4 aprile 2020

“Ieri è stata sottoscritta una Convenzione da parti sociali, sindacati, imprese, ABI e Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo. Le banche anticiperanno la cassa integrazione ai lavoratori. L’INPS avrà dunque il tempo necessario per lavorare le pratiche, preventivato da due a tre mesi, mentre gli istituti di credito anticiperanno il pagamento al lavoratore che non sarà gravato di costi e di ritardi dovuti alla burocrazia. Le banche incasseranno, nei mesi a seguire, le cifre anticipate direttamente dall’INPS. Il lavoratore vedrà accreditata sul conto corrente la cifra senza costi ne interessi. Sono particolarmente orgoglioso nel condividere con voi questo accordo, frutto di un lavoro intenso e operoso. Non abbiamo, come Governo, soltanto risolto un problema che avrebbe messo in crisi migliaia di lavoratori; abbiamo, di fatto, dato concretezza a quell’idea di economia buona che coniuga l’agire dello Stato con il benessere delle persone. Credo sia il tempo di comunicazioni essenziali come questa, che diano la misura di quanto chi come me, chiamato ad un ruolo istituzionale, si stia spendendo non per il clamore delle cronache ma per la serenità di persone e comunità intere”.Lo ha scritto, su Facebook, il Sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Steni Di Piazza.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

UNC: sorpresa di Pasqua! Stangata vacanze!

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 maggio 2019

Secondo i dati provvisori di aprile resi noti oggi dall’Istat, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC) registra un aumento dell’1,1% su base annua.”Sorpresa di Pasqua! Stangata vacanze! E’ bastato un aumento della domanda, legato a fattori stagionali, per far decollare i prezzi, dai carburanti al trasporto aereo. Una batosta per chi è andato in vacanza, dovuta a speculazioni belle e buone” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Basti pensare al prezzo della benzina, che si impenna del 2,9% in un solo mese, o al trasporto aereo passeggeri, che registra addirittura un +24% rispetto a marzo, +35,1% i voli nazionali. Non va meglio per chi ha prenotato un albergo, +10,2% l’incremento congiunturale” prosegue Dona.”Per una coppia con due figli, la famiglia tradizionale di una volta, l’inflazione a +1,1% significa avere una maggior spesa annua complessiva di 368 euro, ben 175 euro per abitazione, acqua, elettricità e combustibili e 138 per i trasporti” prosegue Dona.
“Per la coppia con 1 figlio, la tipologia di nucleo familiare ora più diffusa in Italia, la stangata è di 348 euro su base annua, 171 per abitazione e carburanti e 128 per i trasporti, mentre per l’inesistente famiglia tipo, l’incremento dei prezzi si traduce in un aumento del costo della vita di 291 euro in più nei dodici mesi, 161 per abitazione e 91 per i trasporti. Per un pensionato con più di 65 anni, il rincaro annuo complessivo è pari a 164 euro, 227 euro per un single con meno di 35 anni” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sri Lanka: Shaurli, bestiale uccidere in chiesa a Pasqua

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 aprile 2019

“È un atto bestiale uccidere persone innocenti raccolte in preghiera nelle chiese. Chi ha deciso di spargere sangue il giorno di Pasqua ha un intento che devasta le basi della civiltà, vuole terrorizzare, sovvertire e scavare solchi incolmabili di paura”. Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg, commentando le esplosioni simultanee che in Sri Lanka hanno causato centinaia di morti e feriti in vari luoghi, tra cui tre chiese durante le celebrazioni di Pasqua.”Ci uniamo alla condanna fermissima delle massime Autorità internazionali – aggiunge Shaurli – e ribadiamo la volontà di essere, soprattutto in questo giorno, intransigenti costruttori di pace e tolleranza. Una tolleranza che – sottolinea – è valore in se stesso e come tale va difeso”.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pasqua: in diretta tutte le celebrazioni con Papa Francesco

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 aprile 2019

Da oggi a lunedì 22 aprile 2019 Le celebrazioni in diretta con Papa Francesco, film e documentari. Tv2000 dedica una programmazione speciale alla Pasqua. Queste le dirette con il Pontefice trasmesse dall’emittente della Cei, in collaborazione con Vatican Media: giovedì 18 alle ore 9.30 la messa del Crisma e alle 17 la messa in Coena Domini celebrata dalla casa circondariale di Velletri; ore 20 dalla Terra Santa la veglia nell’Orto degli Ulivi Getsemani. Venerdì 19 alle ore 8.50 il documentario ‘Il Vangelo di Marco’; ore 11 il documentario ‘I riti della Settimana Santa’ a cura di David Murgia; alle ore 17 la celebrazione della Passione; alle 20.45 il documentario ‘Il Vangelo nell’arte: la crocifissione’; alle 21.15 Via Crucis dal Colosseo con Papa Francesco. Sabato 20 aprile alle ore 8 documentario ‘Il Vangelo di Luca’; alle ore 12.20 il film ‘Piena di Grazia’, alle ore 16 il film ‘Il giorno della passione di Cristo’, alle ore 19 il documentario ‘Alla ricerca del volto di Gesù’, alle ore 20.30 la veglia pasquale dalla Basilica vaticana, alle ore 23 il documentario ‘Segreti: dentro la Sindone’. Domenica 21 aprile alle ore 10 messa e benedizione ‘Urbi et Orbi’; alle ore 21.15 il film ‘La Tunica’. Lunedì 22 aprile ore 12 Regina Coeli recitata da Papa Francesco e alle 21.05 il film ‘Il Papa Buono, San Giovanni XXIII’. (fonte: TV 2000)

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pasqua “salata” per gli amanti della tradizione

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Di certo è salata con i prezzi all’ingrosso della carne di agnello in aumento a marzo del 31,9% rispetto a un anno prima. Aumenti a due cifre anche per pollo (+17,3%), coniglio (+11,6%) e tacchino (+10,2%), mentre carni bovine (+3,9%) e suine (+2,8%) registrano incrementi meno consistenti. E’ l’intero comparto delle carni, comunque, cosi come quello delle uova (+29,5% rispetto a marzo 2017) che lo scorso mese registra un’impennata. Come mostra l’indice dei prezzi all’ingrosso, elaborato da Unioncamere e BMTI sui listini delle Camere di commercio, a marzo rispetto a febbraio 2018 le carni ovine sono aumentate del +18,3% e quelle di coniglio del +12,7%, sospinte dall’incremento della domanda tipico del periodo pre-pasquale. Il buon andamento della domanda di tagli freschi ha impresso un rialzo rispetto a febbraio anche alle carni suine (+4,4%) mentre una sostanziale stabilità si è riscontrata per le carni bovine (-0,6%).
Nel comparto lattiero caseario, ulteriore calo mensile si è osservato per i prezzi del latte spot (-5,5%), sebbene meno accentuato rispetto a quanto rilevato a febbraio (-12,5%). Rispetto allo scorso anno, tuttavia, i prezzi attuali sono più bassi di quasi il 20%, contrazione su cui ha inciso la crescita produttiva in atto nel mercato del latte sia in Italia che nell’Unione Europea. Anche i formaggi a stagionatura lunga mostrano una flessione dei prezzi rispetto a dodici mesi fa (-6,2%), ascrivibile soprattutto ai ribassi registrati per il Grana Padano. Tra gli altri prodotti, forte aumento per la panna (+13,2%), sulla scia della richiesta sostenuta da parte dell’industria di trasformazione. Positivo anche il confronto con dodici mesi fa (+15,1%).
Nel comparto degli oli e grassi un nuovo ribasso mensile ha interessato l’olio di oliva
(-2,4%), i cui prezzi accusano un forte ridimensionamento rispetto allo scorso anno
(-24,4%), in un mercato segnato nell’attuale annata da una rilevante crescita produttiva. Marzo ha confermato invece i segnali di ripresa per i prezzi del burro (+7,2% rispetto a febbraio), tornati più alti anche rispetto a dodici mesi fa (+4,1%).
Nella filiera del riso e cereali, sulla scia della debolezza osservata nel mercato dei grani, variazioni leggermente negative hanno interessato gli sfarinati di grano duro (-1,8%) e tenero (-1,3%).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Messaggio per la Pasqua 2018 dell’Arcivescovo Mons. Corrado Lorefice

Posted by fidest press agency su domenica, 1 aprile 2018

Palermo. Carissimi, sorelle e fratelli,nella liturgia del giorno di Pasqua, nell’alba del Giorno inedito che noi cristiani chiamiamo domenica [in greco κυριαχή ἡμήρα (kyriakè hemèra), in latino dies dominicus], Giorno del Signore, perché consacrato dal Signore risorto; Giorno primo e ultimo; il Giorno ottavo, che ci fa pregustare la Pasqua eterna, la Madre Chiesa mette ancora sui nostri passi Maria di Magdala (Mc 16, 1-8; Gv 20, 1-9) che in questa settimana Santa, in particolare nel Sacro Triduo, ha segnato il nostro itinerario ecclesiale di fede dietro a Gesù.Maria di Magdala ci sospinge ora al sepolcro, dove è stato deposto e tumulato il corpo esangue e ormai gelido di Gesù, e mette a nostra disposizione il suo alto magistero di fede. In lei, discepola tenace e caparbia, la Chiesa – noi battezzati, discepoli e fratelli di Gesù – si rispecchia, si riconosce, e si riesamina. Discepola e apostola.Sono le donne le prime testimoni della risurrezione di Gesù e in particolare lei, Maria di Magdala. In un contesto culturale in cui poteva valere solo la testimonianza e la parola degli uomini, dei maschi adulti, i Vangeli incuranti accordano a lei l’annunzio della risurrezione. Bambini e donne, secondo il sentire giudaico del tempo, non sono idonei alla testimonianza, non sono credibili.
Ma Gesù è diverso, il suo Vangelo sconvolge. Tanti lo hanno seguito e lo seguono per questo. La sua parola, la sua notizia, è diversa. È bella. È un E-Vangelo [εὐαγγέλιον (euangélion)], una Bella Notizia. Oggi come ieri. È Parola che raggiunge, che entra dentro la vita. È Parola incarnata, che intercetta le parole umane più profonde, anche quelle che salgono dal nostro essere figli di questo tratto del cammino umano denominato da noi occidentali postmoderno. Incerto, confuso, senza meta. Liquido. Senza parole che accomunano, senza simboli di riferimento che interpretano la convivenza sociale. Che conosce parole arroganti. Alienanti. Massificanti. Manipolatrici. Violente. Spersonalizzanti. Indifferenti. Fredde. Respingenti. Ma pur sempre spazio e tempo umano desideroso di vita, di relazioni, di autenticità, di pace, di mitezza, di accoglienza, di giustizia, di cordialità, di rettitudine.Ma nei Vangeli, guarda caso, i bambini, gli umili, le donne sono capaci di intercettare la presenza di Dio e diventano asse dell’intera storia della salvezza; da loro e in loro emerge e avanza la trasfigurazione della storia umana. Da Betlemme al Golgota. Ne intravedono gli albori, ne diventano intrepidi e arguti costruttori.In Maria di Magdala lo sguardo della fede è sostenuto dallo sguardo dell’amore. Nessuna amnesia [dal greco ἀμνησία (amnesia), composto di ἀ (a) privativo e μνησις (mnesis), dal tema di μιμνήσκω (mimnesco), “ricordare”, e dunque perdita della memoria). In lei solo anamnesi. Memoria. Donna di invitta memoria. Una memoria tenuta desta dall’amore. Una memoria provata, tentata di disperazione. Ma pur sempre audace, perché forte come la morte è l’amore, le grandi acque non lo possono spegnere, né i flutti impetuosi degli eventi travolgerlo (cfr Ct 8, 6-7). L’amore non teme l’oblio.D’altra parte come si fa a non essere segnati sin nelle fibre più intime dell’essere dopo aver conosciuto un uomo come Gesù di Nazaret, aver ascoltato le sue parole, contemplato i suoi gesti? La disperazione non le ha allentato la tenacia. Come ha fatto da quando lo ha incontrato, da quando era stata liberata dalla sua schiavitù (cfr Lc, 8,2), continua ancora a marcare i luoghi della presenza di Gesù, per le strade della Palestina, a Gerusalemme nell’ora dell’Osanna, al Calvario nel giorno dell’infamia, al sepolcro in quella notte tombale sovrastata dalla morte.
Ma l’Amore prevale. Vince. Sempre. Perché l’Amore spinge il dono di sé all’altro fino a morire, fino a dare la propria vita. L’Amore ama sino alla morte. Sino alla fine (cfr Gv 13, 1-2). Fino a gridare sulla croce: è compiuto! (cfr Gv 19,30) L’Amore. Vince già in lei, perché è l’amata che va a cercare ancora Gesù, l’amato nonostante il buio, il dolore, l’angoscia. Ma vince molto più in Gesù: un amore il suo che abbraccia il cielo e la terra. Gli uomini e Dio. In Gesù c’è solo l’Amore. Di Dio e degli uomini, amati da Dio fino a donare il suo Figlio. L’amore degli uomini in Dio. L’amore filiale e fraterno degli uomini per Dio.Il sepolcro vuoto è il segno della vittoria dell’Amore. Al sepolcro si sente solo un annuncio, un canto che accomuna il cielo e la terra, il canto dell’Amore: Alleluja. «Il suo Amore è per sempre» (Sal 135).Anche quest’anno celebrare il memoriale della morte e della resurrezione di Cristo, celebrare la Pasqua di Gesù, significa custodire la memoria di lui. La memoria dell’Amore. Sostanza essenziale per la vita degli uomini e delle donne. Non celebriamo un mero rito. Confessiamo che quegli avvenimenti hanno un senso e una efficacia per noi oggi. Celebrando la Pasqua di Gesù celebriamo la nostra pasqua, la nostra vita. Perché custodiamo la memoria dell’Amore, siamo resi partecipi in virtù del memoriale della Pasqua di Gesù della sua energia di risurrezione, di vita, di relazione.Con Maria di Magdala celebriamo così anche la nostra ripartenza dal sepolcro vuoto come discepoli e apostoli di Gesù, dell’Amore Crocifisso, della Verità dell’Amore. Ce lo ricorda papa Francesco in una sua catechesi: «La gioia di sapere che Gesù è vivo, la speranza che riempie il cuore, non si possono contenere. Questo dovrebbe avvenire anche nella nostra vita. Sentiamo la gioia di essere cristiani! Noi crediamo in un Risorto che ha vinto il male e la morte! Abbiamo il coraggio di “uscire” per portare questa gioia e questa luce in tutti i luoghi della nostra vita! La Risurrezione di Cristo è la nostra più grande certezza; è il tesoro più prezioso! Come non condividere con gli altri questo tesoro, questa certezza? Non è soltanto per noi, è per trasmetterla, per darla agli altri, condividerla con gli altri. È proprio la nostra testimonianza» (Udienza Generale del 3 aprile 2013).Buona e gioiosa Pasqua a tutti!

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pasqua delle orme e delle tracce

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Pasqua non è soltanto una preghiera, un sussurro, bensì è una intercessione, una spinta a fare un passo in avanti, in mezzo, dove la bufera imperversa.
Pasqua è qualcosa di più, è memoria storica di una ingiustizia rimasta a mezz’aria, come i legni e i chiodi stanno appesi alle pareti.
Pasqua è la compassione di una sofferenza, il riconoscimento di un grido che rimane strozzato in gola, la richiesta che sale alta da chi offeso, umiliato, ferito, ammazzato nella solitudine imposta.
Pasqua è giustizia per chi è rimasto senza giustizia, per chi è assente, per chi è presente più della sua lontananza.
Pasqua è finalmente il segno tangibile della speranza, della capacità di ognuno e ciascuno di appropriarsi di vista prospettica, di un progetto, di una strada in cui camminare al centro, non più ai bordi, non più con le spalle al muro.
Pasqua non è Gesù incontrato ieri, non è la Madonna vista oggi, neppure è sentiero di Damasco, ma tracce e orme sparse qua e là, di uomini spesso sconosciuti, ma impossibili da non vedere, seguire, fare proprie, passo dopo passo, in un mondo fatto di domani, domani, domani. (Vincenzo Andraous)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola – Stipendi, dopo Pasqua meno di 50 euro d’aumento

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

Se la Corte dei Conti non troverà intoppi, entro 15 giorni il testo su cui si è trovato l’accordo all’Aran ad inizio febbraio sarà definitivamente firmato dalle parti sociali e dall’amministrazione. Gli incrementi stipendiali rivolti a 1.191.694 dipendenti della Scuola sono pari in media a 85 euro lordi, con l’incognita futuro per quelli più bassi assicurati solo fino al dicembre 2018, risultano persino sotto quella che sarebbe stata l’indicizzazione della vacanza contrattuale, contro cui Anief ha fatto ricorso sulla base di un chiaro parere della Consulta: un collaboratore scolastico ad inizio carriera percepirà in più appena 37 euro netti, mentre un docente con 35 anni di anzianità non supererà di molto le 50 euro. Come una tantum per il biennio 2016/2018 si parte dai 195 euro: una seconda vergogna nazionale, attuata sulle spalle di chi già guadagna meno di tutti nella PA. A questo punto, diventa fondamentale quello che accadrà a metà aprile: il rinnovo delle Rsu di categoria, per la prima volta dopo 30 anni, potrebbe infatti portare a sedersi al tavolo delle trattative nazionali proprio il giovane sindacato nazionale.
Marcello Pacifico (presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal): I docenti e il personale Ata meritavano di più dal contratto: 300 euro mensili di aumento e 6mila di arretrati. Invece, è arrivata una miseria: aumenti complessivi di 5 punti percentuali, a regime, ben tre volte solo l’inflazione registrata dal 2008. Il tutto, dopo dieci anni di blocco, con l’avallo pure da chi, i sindacati rappresentativi, avrebbe dovuto tutelare i dipendenti meno pagati della pubblica amministrazione italiana in tutti i modi e fino all’ultimo. Piuttosto che svenderli.

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: “La sorpresa è nei Musei”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 marzo 2018

Roma. In occasione delle festività pasquali si svolge quest’anno l’iniziativa “La sorpresa è nei Musei” promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura. I musei civici saranno aperti anche a Pasqua e Pasquetta con una ricca offerta culturale di mostre, spettacoli, visite guidate e laboratori per bambini, con il pagamento del biglietto ordinario di ingresso al museo, salvo che non sia diversamente indicato.
La domenica di Pasqua, che quest’anno coincide con la prima domenica del mese, l’ingresso a tutti i musei civici è gratuito per i residenti a Roma e nella Città Metropolitana (ad eccezione della mostra Magnum Manifesto al Museo dell’Ara Pacis).
I tanti appuntamenti con l’arte proseguono anche il lunedì di Pasquetta grazie all’apertura straordinaria di tutti i musei.
Da giovedì 29 marzo a lunedì 2 aprile sono in programma nei Musei civici concerti e letture. Gli spettacoli prenderanno il via giovedì 29 marzo ore 16 al Museo Napoleonico con il concerto lirico per voce e pianoforte con la soprano Yesenia de los Ángeles Badilla Jiménez e la pianista Rosa Maria Giovinazzo, a cura dell’Ambasciata di Costa Rica.
Venerdì 30 marzo il Museo Carlo Bilotti ospiterà, alle ore 12, Racconti di Pasqua fra Resurrezione e Liberazione con Antonio Bannò, Angela Ciaburri e Alessandro Muller al violoncello, a cura di Teatro di Roma; al Museo Napoleonico è previsto alle ore 16 il concerto jazz di Aldo Bassi/Alessandro Bravo duo in collaborazione con Fondazione Musica per Roma; al Museo di Roma in Trastevere alle ore 16 il concerto di musica classica con il pianista Luca Lione a cura di Roma Tre Orchestra.
Sabato 31 marzo avrà luogo alla Villa di Massenzio (Mausoleo di Romolo) alle ore 12 Racconti di Pasqua fra Resurrezione e Liberazione con Lorenzo Parrotto, Antonietta Bello, e Alessandro Muller al violoncello, a cura di Teatro di Roma; alla Centrale Montemartini alle ore 12 il concerto di MuSa Classica A tutto Bach a cura di Sapienza CREA – Nuovo Teatro Ateneo; al Museo Napoleonico alle ore 16 il concerto jazz Greg Burk/Federica Michisanti duo in collaborazione con Fondazione Musica per Roma; al Museo Carlo Bilotti alle ore 16 il concerto di musica classica con il pianista Giovanni Alvino a cura di Roma Tre Orchestra.
La domenica di Pasqua, 1° aprile, il Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina proporrà alle ore 16 Racconti di Pasqua fra Resurrezione e Liberazione, con Antonio Bannò, Alessandro Minati, e Alice Cortegiani al clarinetto, a cura di Teatro di Roma; mentre al Museo Carlo Bilotti si svolgerà alle ore 16 il concerto di musica classica con il pianista Michele Tozzetti a cura di Roma Tre Orchestra.
Vari sono gli eventi previsti il giorno di Pasquetta, lunedì 2 aprile: al Museo Carlo Bilotti alle ore 12 il concerto di MuSa Classica Le début du printemps en France a cura di Sapienza CREA – Nuovo Teatro Ateneo; al Museo Giovanni Barracco ore 12 il concerto di musica classica con Fabiola Gaudio, violino, e Marco Simonacci, violoncello, a cura di Roma Tre Orchestra; al Museo Pietro Canonica ore 12 Racconti di Pasqua fra Resurrezione e Liberazione con Alessandro Minati, Silvia Quondam, e Alice Cortegiani al clarinetto, a cura di Teatro di Roma; al Museo Napoleonico alle ore 16 il concerto di MuSa Jazz All that jazz… a cura di Sapienza CREA – Nuovo Teatro Ateneo.In programma nei musei civici anche visite guidate, laboratori per bambini e ragazzi e l’apertura straordinaria di L’Ara com’era il giorno di Pasqua e Pasquetta.In particolare, il Museo Civico di Zoologia, oltre ad insolite visite al museo previste il 2 aprile per la Pasquetta in famiglia, propone campus scientifici per bambini dai 5 ai 12 anni nelle date del 29 marzo, 30 marzo e 3 aprile, in occasione della chiusura delle scuole per le festività pasquali. I Campus scientifici proietteranno i giovani scienziati fra barriere coralline e grandi carnivori del nostro pianeta, per sperimentare e giocare con la scienza. Informazioni e prenotazioni su http://www.myosotisambiente.it
Infine, domenica 1 aprile il percorso di visita nell’Area Archeologica dei Fori Imperiali sarà aperto al pubblico gratuitamente dalle ore 8.30 alle 19.15, con l’ultimo ingresso alle 17.30. L’apertura straordinaria prevede l’ingresso alla Colonna di Traiano e, dopo il percorso con passerella attraverso i Fori di Traiano e di Cesare, la prosecuzione attraverso il breve camminamento nel Foro di Nerva, che permette di accedere al Foro Romano, mediante la passerella realizzata presso la Curia dalla Soprintendenza di Stato.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Turismo: a Pasqua aumentano le prenotazioni nella Capitale

Posted by fidest press agency su domenica, 25 marzo 2018

Roma Sarà una Pasqua con il segno più per gli alberghi e le strutture ricettive romani. Gli arrivi complessivi previsti (circa 353.000 unità) registrano un incremento di +4,44% e le presenze (circa 921.000 unità) registrano una stima di crescita di +4,60% rispetto alla Pasqua 2017. Sono i primi dati disponili relativi alle previsioni delle prenotazioni per la settimana di Pasqua elaborati dall’Ente bilaterale del Turismo di Roma e del Lazio.
Negli esercizi alberghieri gli arrivi sono 243.000 unità con un incremento di +2,75% e le presenze 600.000 unità con una crescita di +3%. Negli esercizi complementari gli arrivi sono 110.000 con +8,37% e le presenze 321.000 con +7,72%.Anche nella Città Metropolitana di Roma Capitale cresce la domanda nello stesso periodo. Gli arrivi complessivi (circa 407.000 unità) registrano un incremento di +4,63% e le presenze (circa 1.043.000 unità) registrano una crescita di +4,56% rispetto a Pasqua 2017. Negli esercizi alberghieri gli arrivi sono 273.000 unità con un incremento di +3,02% e le presenze 663.000 unità con +3,03%. Negli esercizi complementari gli arrivi sono 134.000 unità con +8,06% e le presenze circa 380.000 unità con +7,34%.“Il periodo di Pasqua si conferma con un trend in crescita per il turismo nella Capitale. Oltre ai numeri assoluti, cresce anche la permanenza, segno che al richiamo per le celebrazioni pasquali molti turisti abbinano anche la visita ai tesori della città, dalle Chiese ai Musei”, dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro Adriano Meloni.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pasqua a New York: Easter Parade e Bonnet Festival

Posted by fidest press agency su domenica, 25 marzo 2018

Con Aer Lingus è semplice raggiungere la Grande Mela. Per i newyorkesi è una consuetudine ritrovarsi in Fifth Avenue la domenica di Pasqua – precisamente tra la 49esima e la 59esima strada – per partecipare attivamente alla tradizionale parata e al Bonnet Festival indossando copricapi elaborati estremamente originali, accompagnati dai propri amici a quattro zampe agghindati per l’occasione, e per gustare piatti a base di uova. La tradizionale parata risale a metà dell’800, quando le dame e i signori della buona società si ritrovavano a Central Park per sfoggiare le loro raffinate creazioni. Raggiungere la festa è semplice con i voli Aer Lingus, via Dublino. Attualmente la compagnia offre voli per il Nord America a partire da 219 Euro per viaggi da effettuarsi tra il 1° aprile e il 15 giugno 2018. I biglietti sono acquistabili direttamente dal sito web della compagnia aerea, http://www.aerlingus.com.Volare verso gli Stati Uniti via Dublino è ancora più confortevole perché Aer Lingus offre il servizio doganale statunitense per i viaggiatori in partenza per gli Stati Uniti che hanno la possibilità di sbrigare le procedure di dogana e immigrazione già prima dell’imbarco, ancora in terra irlandese, evitando lo stress all’arrivo.
Aer Lingus è la compagnia irlandese che unisce convenienza, attenzione al passeggero e affidabilità mantenendo un elevato standard di qualità e comfort.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pasqua al Castello di Rivau nella Loira

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 marzo 2018

Valle della Loira: riapre venerdì 31 marzo Chateau du Rivau, un castello medievale immerso in un’atmosfera da sogno che in passato ha ospitato molti personaggi illustri (anche Giovanna d’Arco e Rabelais sono passati di qui…), circondato da 14 giardini, – vere eccellenze botaniche ispirate dalle fiabe e dalla mitologia (l’Aiuola di Lavanda, l’Orto di Gargantua, Il Bosco Innamorato, la Foresta Incantata, Il Giardino di Pollicino, Il Labirinto di Alice nel Paese del Rivau, Cassinina, Il Viale dei Profumi, Il Frutteto del Paradiso, Il Giardino dei Filtri d’Amore,I Giardini Segreti, Il Giardino della Principessa Raperonzolo, La Tartufiera e Il Viale delle Fate)-, e arricchito da 20 opere d’arte monumentali dislocate nel parco. Una meta ideale da visitare con la famiglia.
Per Pasqua il Castello organizza sabato 31 marzo, domenica 1 e lunedì 2 aprile “la “Caccia alle uova” per i bambini dai 4 ai 12 anni. Accompagnati da animatrici in costume, i più piccoli
partiranno alla ricerca delle uova di cioccolato e, rispondendo ad alcuni indovinelli, scopriranno dove sono nascoste le uova.
Quando: 31 marzo, 1 e 2 aprile alle ore 11.00 e alle ore 15.30 Costo: 3.50 euro a bambino + 7,00 € ingresso (ingresso gratuito per i bambini di età inferiore ai 5 anni) Trasformato dall’amore e dall’impegno della famiglia Laigneau in un luogo magico, Il Rivau si risveglia con l’arrivo della bella stagione con tantissime fioriture come quelle delle viole color malva e bianche, dei muscari, degli anemoni e delle fritillarie, ma soprattutto protagonista del mese di aprile è l’oceano di narcisi del parco, che offrono uno spettacolo ineguagliabile. A forma di farfalla, doppi, a trombetta, i narcisi regalano una sinfonia di chiaroscuro di bianchi, con bottoni dall’oro all’arancio, tutti con profumi deliziosi. Sono tantissime le varietà di narcisi presenti nei Giardini, tra i più sorprendenti i Narcisi ‘Kedron’, dal colore albicocca con le corolle arancio: al Rivau ce ne sono 1000, tutti profumatissimi.
Ideati da Patricia Laigneau, i Giardini sono stati classificati come “Jardin Remarquable” dal Ministero della Cultura francese. Sono inoltre Conservatorio della Rosa Profumata – con oltre 450 varietà di rose profumate – e Conservatorio degli Ortaggi della Regione del Centro, con la coltivazione di prodotti locali come cavoli, fagioli e zucche.
I visitatori possono fermarsi al Ristorante della Fattoria dove vengono proposte insalate, quiches e zuppe, realizzate solo con le verdure coltivate nell’orto del Castello come il Cavolo rapa giallo di St. Marc, il Fagiolo del Barangeon, la Lattughina del Berry, la Zucca di Touraine o provenienti delle fattorie vicine.
E’ possibile anche soggiornare nelle 7 camere del Castello situate nelle Scuderie Reali e ognuna dedicata a grandi re, regine e figure del passato. Le camere sono una diversa all’altra e ciascuna ospita opere di arte contemporanea affiancate a quadri antichi, raccolte da Patricia Laigneau, proprietaria con la famiglia del castello e collezionista d’arte da 40 anni, con la precisa volontà di condividere con gli ospiti la bellezza e l’arte distribuendo la propria collezione personale nei saloni del castello, nelle camere e nel parco.
Un salto nel passato per respirare la vera atmosfera del XV secolo in un castello delle fiabe.
Il Castello di Rivau si trova a 10 km da Chinon, tra Tours e Poitiers, a due ore e mezza da Parigi, ed è un’ottima base per escursioni di uno o due giorni nei dintorni.Chateau du Rivau è aperto tutti i giorni fino al 4 novembre. http://www.chateaudurivau.com

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Pasqua l’orchestra Mozart con Haitink in residenza

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 marzo 2018

Lugano 1, 2, 4 e 5 aprile 2018 L’Orchestra Mozart, compagine che affianca grandi solisti e prime parti di orchestre a giovani talenti provenienti da ogni parte del mondo, torna a LuganoMusica per una residenza pasquale che in cinque giorni presenterà due concerti sinfonici e due cameristici presso la Sala Teatro del LAC. Sotto la direzione prestigiosa del maestro Bernard Haitink, i due concerti sinfonici si terranno il giorno di Pasqua, domenica 1 aprile, alle ore 17.00, e mercoledì 4 aprile alle ore 20.30. I programmi alternano alle due ultime sinfonie di Franz Schubert (La Grande e l’Incompiuta) due concerti di Mozart: il venticinquesimo per pianoforte in do maggiore (solista Paul Lewis) e il quinto per violino (solista Vilde Frang).
I due concerti cameristici con i Solisti dell’Orchestra Mozart si terranno invece il giorno di Pasquetta, lunedì 2 aprile alle ore 17.00, e giovedì 5 aprile alle ore 20.30 e presenteranno, accanto a capolavori cameristici di Schubert (Trio in si bemolle maggiore e Ottetto), opere di due maestri del secondo Novecento: Luciano Berio (Opus Number Zoo) e György Ligeti (Bagatelles).
L’entusiasmo comunicativo dei musicisti che compongono l’Orchestra Mozart, aggiunto all’altissimo livello artistico di ognuno di loro e dell’orchestra nel suo complesso, corrisponde perfettamente allo scopo che LuganoMusica vuole raggiungere con la rassegna dei concerti di Pasqua.In occasione di tutti e quattro i concerti, alle ore 19.00 presso il “Caffè degli Artisti”, creato per l’occasione, si terranno incontri e dialoghi di approfondimento con artisti ed esperti.
Concerto domenica 1 aprile, ore 17.00 Orchestra Mozart Bernard Haitink, direttore Paul Lewis, pianoforte
Il primo concerto dell’Orchestra Mozart si apre con un’opera del Genio di Salisburgo: il Concerto in do maggiore K. 503. Bernard Haitink accompagnerà il pianista inglese Paul Lewis – allievo di Alfred Brendel e apprezzato interprete del classicismo viennese – nell’opera che sancì il distacco, nel 1787, fra Mozart e il pubblico della sua città. Sembra infatti che il concerto fosse destinato a Praga, città che si apprestava ad accogliere trionfalmente il compositore proprio nel momento in cui Vienna gli voltava le spalle. Nella seconda parte del programma, Haitink dirigerà l’ultima Sinfonia di Franz Schubert (la Grande in do maggiore), che vanta due padrini d’eccezione: Robert Schumann, scopritore dell’autografo e incantato della divina monumentalità della Sinfonia e Felix Mendelssohn, che la battezzò postuma nel 1839 al Gewandhaus di Lipsia. Mozart e Schubert sono anche un omaggio alla tradizione dell’Orchestra Mozart, in quanto già al centro degli interessi e dell’attività del fondatore: Claudio Abbado.
Dopo il concerto, alle ore 19.00 presso il Caffè degli artisti si terrà un incontro dal titolo “La Bologna musicale – Mozart, Rossini, Wagner”. Giada Marsadri dialoga con il Prof. Loris Azzaroni, Presidente della Regia Accademia Filarmonica di Bologna, sede dell’Orchestra Mozart.
Concerto lunedì 2 aprile, ore 17.00 Solisti dell’Orchestra Mozart
Accanto al grande repertorio sinfonico, l’Orchestra Mozart ha coltivato la musica da camera. È nella natura di questa compagine esercitare anche in formazione completa quell’arte dell’ascolto, dello studio e della condivisione indispensabili nella musica da camera, seguendo il pensiero musicale del fondatore, Claudio Abbado. Così, per il secondo concerto della residenza a LuganoMusica, i Solisti della Mozart propongono, oltre all’accostamento fra una versione per pianoforte e quintetto d’archi del Concerto in la maggiore K. 414 di Mozart e del Trio per archi in si bemolle maggiore di Schubert, una gustosa opera di Luciano Berio. Si tratta di Opus Number Zoo, per quintetto di fiati. Secondo l’Autore «è un breve lavoro d’occasione scritto nel 1951 per un pubblico di giovani e rivisto nel 1970. I quattro brani che lo compongono corrispondono ciascuno a un testo letto dai musicisti, isolatamente o assieme. I quattro poemi, che narrano vicende di animali, sono di Rhoda Levine». Dopo il concerto, alle ore 19.00 presso il Caffè degli artisti: “Musica e poesia – Dante”, con Igor Horvat (lettore) e Riccardo Ronda (pianista). In programma, Après une Lecture de Dante di Franz Liszt.
Concerto mercoledì 4 aprile, ore 20.30 Orchestra Mozart Bernard Haitink, direttore Vilde Frang, violino.
Anche il secondo concerto sinfonico dell’Orchestra Mozart sotto la direzione di Bernard Haitink nasce nel segno dei sommi vertici della musica viennese: Mozart e Schubert. L’apertura e la chiusura del concerto sono affidate a due fra le più celebri Sinfonie del repertorio: l’inquieta e fantastica “Incompiuta” di Schubert e la “Jupiter”, diamante della corona sinfonica di Mozart. L’Incompiuta eseguita postuma nel 1865 (più di quarant’anni dopo la sua composizione) è l’emblema del suo autore fin dal tema principale. Il titolo latino per il testamento sinfonico di Mozart che richiama il Re degli Dei sottolinea l’olimpica monumentalità della forma e l’equilibrio magistrale fra armonia e contrappunto, sempre congiunto a semplicità, leggerezza, trasparenza. Fra le due Sinfonie Haitink accompagna nel Quinto Concerto per violino di Mozart l’affermata solista norvegese Vilde Frang, scoperta bambina da Mariss Jansons e vincitrice nel 2012 del prestigioso Credit Suisse Young Artists Award. Prima del concerto, alle ore 19.00 presso il Caffè degli artisti nella Hall: Enrico Parola, giornalista, Etienne Reymond, direttore artistico di LuganoMusica, e i musicisti dell’Orchestra Mozart faranno un’introduzione al concerto.
Concerto giovedì 5 aprile, ore 20.30 Solisti dell’Orchestra Mozart. I Solisti dell’Orchestra, abituati fin dalla fondazione a formare organici variabili, dal trio all’ottetto, a cui hanno partecipato di volta in volta diverse prime parti dell’orchestra (Alessandro Carbonare, Giuliano Carmignola, Guilhaume Santana, Jacques Zoon) o affermati solisti (Guy Braunstein, Bruno Canino, Till Fellner e Ingrid Fliter), presentano le sei Bagatelles per quintetto di fiati dell’ungherese György Ligeti (1957). Segue l’Ottetto per archi e fiati in fa maggiore di Schubert. Commissionato dal conte viennese Troyer, eccellente clarinettista amatore, con l’indicazione di realizzare un’opera nello spirito del Settimino di Beethoven, l’Ottetto di Schubert brilla di una luce propria così forte da oscurare anche il modello.
Prima del concerto, alle ore 19.00 presso il Caffè degli artisti: “Musica e Poesia – Petrarca”, con Cristina Zamboni (lettrice) e Cecilia Facchini (pianista). In programma i Tre Sonetti del Petrarca, S 270 di Franz Liszt.www.luganomusica.ch
Biglietti per i concerti dell’Orchestra Mozart: Fr. 132.- / 13.20Biglietti per i concerti con i Solisti dell’Orchestra Mozart: Fr. 20.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pasqua: Aperte le Gallerie Nazionali di Arte Antica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 aprile 2017

dario foRoma Le Gallerie Nazionali di Arte Antica di Roma Palazzo Barberini e Galleria Corsini rimarranno aperte nei giorni di Pasqua, domenica 16, e Lunedì dell’Angelo, lunedì 17 aprile 2017.Osserveranno il riposo martedì 18 aprile.
Mostre in corso a Palazzo Barberini:
· DARIO FO E FRANCA RAME: IL MESTIERE DEL NARRATORE (apertura ore 10.00-18.00)
· VENEZIA SCARLATTA. LOTTO, SAVOLDO, CARIANI
· IL PITTORE E IL GRAN SIGNORE. BATONI, I REZZONICO E IL RITRATTO D’OCCASIONE
· MEDITERRANEO IN CHIAROSCURO. RIBERA, STOMER E MATTIA PRETI DA MALTA A ROMA
Mostra in corso a Galleria Corsini
· DANIELE DA VOLTERRA. I DIPINTI D’ELCI

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vacanze di Pasqua last minute

Posted by fidest press agency su martedì, 11 aprile 2017

bluvacanzeLe vacanze pasquali sono ormai alle porte, attenzione alle truffe online sui viaggi last minute. Come succede in tutti i periodi di festa, anche per questa Pasqua molte persone decideranno di mettersi in viaggio per trascorrere una settimana (o anche solo un week end) lontano dal ritmo frenetico della routine; molti sceglieranno di prenotare il loro viaggio all’ultimo minuto, incappando però nell’enorme rischio di essere truffati.
Sono, infatti, sempre più all’ordine del giorno casi di singoli biglietti venduti a più persone o offerte”last minute” all’apparenza molto vantaggiose ma che in realtà nascondono sorprese dal retrogustro amaro.
Oltre ad estorcere denaro, i truffatori online rubano ai clienti anche informazioni sensibili che poi rivendono al mercato nero del cybercrime e con cui compiono dei veri e propri furti d’identità.
Come difendersi dunque da queste truffe?
Innanziutto mai fidarsi di offerte sensazionali avvistate in qualche banner comparsoci mentre navigavamo sui social network;
Inoltre, sempre meglio prenotare almeno 3 mesi prima, in questo modo avremo tutto il tempo di controllare tutti i dettagli del nostro viaggio.
Se non è possibile mettersi all’opera con tanto anticipico, alcuni utili consigli sono:
accertarsi che la location presso la quale abbiamo effettuato la prenotazione esista realmente;
consultare le recensioni dei precedenti ospiti (meglio se si riferiscono allo stesso periodo in cui stiamo partendo);
infine, chiamare chi ha emesso l’offerta, in modo da verificare se sia ancora disponibile per fornirci eventuali delucidazioni;
altro sintomo che può metterci in guardia è anche la pressione del venditore affinchè denaro e informazioni personali gli vengano inviati a indirizzi e-mail non di lavoro e account privati: in situazioni del genere è sempre meglio diffidare e, se possibile, consultare amici e conoscenti che sono già stati nella nostra destinazione.
L’Associazione Codici è a vostra disposizione per qualsiasi dubbio o informazione e per raccogliere eventuali segnalazioni. Scrivete a http://www.codici.org/viaggi.html o chiamate al numero 06.55301808.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parapendio in volo sul Monte Grappa per il trofeo internazionale di Pasqua

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 aprile 2017

volo-gruppo-montegrappaSemonzo del Grappa (Treviso). Come tradizione, nel periodo di Pasqua, torna il Trofeo Montegrappa, trentennale appuntamento di volo libero, tra i più importanti del calendario internazionale.I cieli sopra il comprensorio del Massiccio del Grappa e della Pedemontana Veneta, tra i più amati dai praticanti di questa disciplina, saranno lo splendido scenario di gara dal 13 al 17 aprile.Per ragioni organizzative e di sicurezza, la partecipazione è limitata a 150 piloti di parapendio, tra i più forti al mondo, posti presto esauriti con una lista di attesa di oltre 200. Circa 70 gli Italiani in lizza.
In zona Paradiso a Semonzo del Grappa (Treviso) l¹atterraggio ufficiale, mentre per il decollo si deciderà, secondo le condizioni meteorologiche, tra gli spazi cosiddetti delle Antenne Rubbio, parapendiooppure del Panettone poco sotto Cima Grappa. Da qui il nugolo di vele multicolori dilagherà lungo percorsi contrassegnati da punti salienti del territorio, in gergo detti “boe”, che i piloti dovranno obbligatoriamente aggirare prima di tagliare il traguardo di Semonzo. In caso di condizioni ottimali del tempo una task potrebbe superare i 100 km. Vince chi impiega meno tempo e la classifica finale è data dalla somma dei risultati delle cinque giornate di gara o da quelle che la meteo consentirà di volare.
Folla di appassionati e curiosi attorno alla manifestazione, visto il quasi contemporaneo Testival con le con le migliori marche del settore. Testival, non festival (la T non è un refuso grammaticale), significa che chi pratica il volo libero dal 15 aprile troverà esposte e potrà provare le novità che il mercato di settore propone in tema di volo senza motore: parapendio, deltaplani, imbraghi, strumentazione, abbigliamento tecnico ed altro ancora. La gara è organizzata dall¹Aero Club Blue Phoenix con la collaborazione del Consorzio Turistico Vivere il Grappa e del Volo Libero Montegrappa, associazione che come numero di iscritti si colloca tra le più grandi d¹Italia, e che fornirà le braccia per accogliere, organizzare e seguire i piloti in gara. (foto: parapendio, volo-gruppo-montegrappa)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pasqua al ristorante

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 aprile 2012

pasqua 2006 a Fregene (Roma)

pasqua 2006 a Fregene (Roma) (Photo credit: orangeek)

Regione che vai, usanza (sulla tavola imbandita) che trovi. Il menu di Pasqua è all’insegna della tradizione locale, come riscontrabile nella tabella allegata. Al ristorante nel giorno della Resurrezione andranno circa quattro milioni di persone. La spesa complessiva stimata in 172 milioni di euro è considerata soddisfacente seppur in leggero calo rispetto al 2011. D’altra parte argomenta il centro studi Fipe nel calcolare gli andamenti di Pasqua e Pasquetta, bisogna tener conto della crisi economica e della festività che cade bassa sul calendario e che non facilita la scelta della destinazione (troppo presto per il mare; troppo tardi per la montagna). La formula al ristorante nella maggioranza dei casi sarà quella del “tutto compreso” per una spesa media di 40 euro a persona. Stessa modalità, per il pranzo di Pasquetta dove sono attesi circa due milioni e mezzo di consumatori (anche per le previsioni di pioggia) per una spesa stimata in 100 milioni di euro.
«In un momento di difficoltà della congiuntura economica – commenta il presidente Fipe, Lino Stoppani – non c’è da aspettarsi miracoli. Gli italiani hanno sempre meno soldi per il tempo libero e sono intimoriti da un futuro che presenta incertezze. Per fortuna ci sono molti ristoranti che consentono agli italiani di passare una festività fuori casa rispettando la tradizione anche a tavola, con il menu pasquale del proprio territorio, senza necessariamente spostarsi troppo dai luoghi di residenza». Poco potrà aiutare alla ristorazione per Pasqua il flusso di turisti. La movimentazione all’interno dell’Italia subirà un ulteriore calo rispetto ai dati registrati lo scorso anno (andarono in vacanza meno di quattro milioni) e tale contrazione non sarà compensata dai segnali incoraggianti del turismo d’oltre Oceano, mentre si spera nelle offerte provenienti dall’Europa legate alle formule last minute.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »