Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 28 n° 340

Posts Tagged ‘passeggeri’

Il Parlamento europeo vuole diritti più adeguati per i passeggeri aerei

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 febbraio 2014

parlamento europeoSecondo il progetto di legge approvato in prima lettura dal Parlamento mercoledì, i passeggeri di aerei ritardati o bloccati dovrebbero ottenere più facilmente un risarcimento e le compagnie aeree avrebbero regole più chiare su come gestire i reclami.”I diritti dei passeggeri aerei riguardano praticamente ogni cittadino dell’Unione europea. E’ la storia di Davide contro Golia, poiché solo il 2% dei passeggeri ottiene realmente un risarcimento dopo la presentazione di una denuncia contro una compagnia aerea. Credo che il testo che abbiamo votato oggi rappresenti un ragionevole equilibrio tra compagnie aeree e diritti dei passeggeri. Abbiamo migliorato la protezione dei consumatori da un lato, pur riconoscendo la flessibilità che questo settore richiede, dall’altro”, ha dichiarato il relatore Georges Bach (PPE, LU).Le nuove norme richiederebbero ai vettori aerei di prevedere personale di contatto presso ogni aeroporto per informare i passeggeri sui loro diritti, sulle procedure di reclamo, sull’assistenza, sul rimborso e sulla riprogrammazione dei voli. I passeggeri potrebbero rivolgersi a detto personale per presentare reclami, compresi quelli per il bagaglio perso o danneggiato.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un 2011 da record per Etihad Airways

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 febbraio 2012

Etihad Airways Airbus A340-600 at Canberra Airport

Image via Wikipedia

Etihad Airways, la compagnia di bandiera degli Emirati Arabi Uniti, ha reso noto in data 8 febbraio di aver registrato un EBIT pari a 137 milioni di dollari americani, su ricavi in crescita del 36% a 4,1 miliardi di dollari (nel 2010: 2,98 miliardi di dollari). I risultati tengono conto degli utili prima di interessi, imposte, ammortamenti e noleggi (EBITDAR) pari a 648 milioni dollari, con un utile netto di 14 milioni di dollari. Questo risultato da record è stato superiore rispetto all’obiettivo che la compagnia si era fissata per il 2011, il break even. James Hogan, Presidente e CEO di Etihad Airways, ha dichiarato: “Questo è un giorno storico per Etihad Airways e un grande risultato per una compagnia aerea con appena 8 anni di storia. Cinque anni fa avevamo dichiarato che avremmo prodotto utili entro il 2011. Nonostante la crisi finanziaria globale, i prezzi del petrolio costantemente elevati, instabilità regionali e disastri naturali, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo. Il mandato dei nostri azionisti era creare una compagnia aerea ‘best in class’, in grado di operare secondo i più alti standard di sicurezza e in grado di produrre redditività: abbiamo dunque conseguito quanto richiesto. Abbiamo fatto tutto ciò che avevamo promesso. Ora, passiamo alla fase successiva del nostro piano di sviluppo, in cui vogliamo conseguire una redditività costante e sostenibile. Considerate le sfide affrontate dal settore la nostra combinazione di crescita del fatturato e dell’aver iniziato a produrre utili può a buon titolo essere considerato uno dei migliori risultati a livello globale nell’intero settore in questo 2011. Inoltre puntiamo a mettere nuovamente a segno una forte crescita nel 2012, nonostante il difficile contesto economico globale, con un obiettivo di traffico passeggeri pari a 10 milioni e una corrispondente crescita dei profitti”, ha aggiunto Hoga

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La “gabella” di trenitalia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 dicembre 2011

Non è possibile – dichiara Pietro Giordano,Segretario Generale Adiconsum – continuare a far subire ai passeggeri del trasporto ferroviario disagi e vessazioni, soprattutto nei periodi di esodo come le festività natalizie. E’ grave che ai consumatori Trenitalia chieda una “gabella” di ulteriori 50 euro sulla tratta Bologna-Lecce, per un posto in piedi o per bivaccare sul pavimento di un vagone. Un tempo si aggiungevano le carrozze per evitare il sovraffollamento e salvaguardare la sicurezza dei passeggeri: ora si raddoppiano solo i costi. Né è possibile impedire ad una parte dei passeggeri l’accesso al bar ed al ristorante sul treno. Non è possibile che la dignità dei pendolari, sia calpestata per l’ennesima volta dai tagli delle regioni. Non e’ possibile che lo Stato continui a lasciare nel piu’ assoluto abbandono il Sud che continua ad essere la Cenerentola del trasporto ferroviario.Adiconsum – prosegue Giordano – ha chiesto:
– a Trenitalia l’immediato rimborso della gabella operata a danno dei passeggeri della tratta Bologna-Lecce;
– un incontro con le regioni per il potenziamento degli investimenti in trasporto ferroviario
– la realizzazione di una vera Authority del trasporto che sanzioni, oltre che prevenire le vessazioni nei confronti dei passeggeri.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il trasporto intermodale in Italia

Posted by fidest press agency su martedì, 27 dicembre 2011

English: A19 Motorway, Catania-Palermo, Enna e...

Image via Wikipedia

Mi interessai per la prima volta del trasporto intermodale in Italia ben 30 anni fa allorchè fu avviata una indagine conoscitiva su iniziativa di alcuni parlamentari della commissione trasporti della Camera. Da allora il dibattito è aperto ma con scarsi risultati pratici.
Come si sa il trasporto intermodale è costituito da una combinazione di mezzi diversi che in Italia, per la sua conformazione geografica, risultano particolarmente idonei in specie per il trasporto veloce di beni deperibili. Un esempio pratico si fece con gli agrumi siciliani trasportati da Catania a Palermo con camion porta container per poi essere imbarcati su nave con destinazione Genova e da lì su treno destinazione nord Europa. Il tempo complessivo richiesto non superava i 4 giorni riducendo lo scarto del prodotto del 10% contro il 30-35% delle altre soluzioni che prevedevano il viaggio su treno lungo tutta la Penisola.
Lo stesso discorso vale per il trasporto dei passeggeri nei percorsi che implicano il viaggio Aereo –treno – nave o autobus. Ma il criterio vale anche per il trasporto urbano (auto –metro – bus) per non parlare di altre soluzioni come il car-sharing (auto condivisa, ovvero un servizio che permette di utilizzare un’automobile prelevandola ad un punto convenuto su prenotazione) o il car pooling (che consente a più persone di viaggiare insieme nella stessa auto per poi dividersi le spese di viaggio e di manutenzione). E’ ovvio che per la mobilità urbano possono entrare nel trasporto anche le biciclette e i ciclomotori elettrici.
Questo tema per il caro carburanti e per i costi afferenti la tenuta di un’auto (assicurazione, tasse di circolazione, manutenzioni ordinarie e straordinarie) è oggi di grande attualità anche perché le amministrazioni comunali, in specie dei grandi comuni italiani, hanno fatto sulle politiche della mobilità un loro cavallo di battaglia.
Il problema sta ora nel rendere fattibile e interagibile l’intero sistema che tuttora resta “congelato” in determinate aree per svariate ragioni (mancato sviluppo della rete viaria, ferroviaria, marittima, fluviale e lacuale. Ecco perché nel contesto di una politica del trasporto nazionale occorre rimettere in moto la progettualità già da tempo avviata e inspiegabilmente interrotta e non tanto e non solo per motivi economici. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Giornata dei Diritti dei passeggeri

Posted by fidest press agency su domenica, 3 luglio 2011

Roma 6 luglio – ore 11.00 Via IV Novembre, 149 Rappresentanza in Italia della Commissione europea Conferenza stampa per la Presentazione della Giornata dei Diritti dei passeggeri aerei Help desk negli aeroporti italiani ed europei. In Italia, Adiconsum e CEC promuovono nella giornata del 7 luglio gli Help Desk negli aeroporti di Roma, Torino, Bologna, Bari L’iniziativa di Adiconsum e CEC Italia (Centro Europeo Consumatori) degli Help Desk negli aeroporti italiani è stata riconosciuta come Best Practice dalla Commissione europea, tanto che quest’anno nella giornata di giovedì 7 luglio gli Help Desk accoglieranno i viaggiatori aerei di molti aeroporti sia in Italia che nei Paesi dell’Unione Europea. Per l’Italia, l’evento sarà organizzato da Adiconsum e CEC in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Enac, Assaeroporti, ADR-Aeroporti di Roma, Sagat-Aeroporto di Torino, Sab-Aeroporto di Bologna, Aeroporti di Puglia in 4 aeroporti: Roma-Fiumicino, Torino, Bologna, Bari.
Che cosa sono gli Help Desk e qual è il loro obiettivo? Di questo e dei diritti dei passeggeri del trasporto aereo si parlerà in una conferenza stampa che vedrà la partecipazione di tutti gli attori coinvolti: a partire da Adiconsum e CEC, insieme alla Rappresentanza della Commissione europea per i consumatori, dall’Enac, quale Autorità di regolazione, di Assaeroporti, per i gestori aereoportuali.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inaugurazione del nuovo Terminal Crociere Isonzo 2

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 giugno 2011

Venezia, Mercoledì 13 luglio 2011, Stazione Marittima Terminal Isonzo II. L’Autorità Portuale di Venezia, insieme a Venezia Terminal Passeggeri, inaugurerà il nuovo Terminal Crociere Isonzo 2 il 13 luglio. Il terminal Isonzo 2 costituisce il raddoppio del precedente edificio (Terminal Isonzo 1) e fa parte del programma di potenziamento delle infrastrutture del porto passeggeri di Venezia. Il terminal è situato alla Marttima e consentirà l’attracco delle navi da crociera di ultima generazione.
L’evento diventa l’occasione per un confronto sul contributo che il Porto di Venezia può portare al territorio veneziano, veneto e Alto Adriatico, attraverso una tavola rotonda sul tema “Venezia Capitale della crocieristica Adriatica”.Programma della Giornata
10.45 Benedizione e taglio del nastro
11.00 Prospettive della crocieristica nel Mediterraneo Giovanni Spadoni, Presidente MedCruise
11.15 Il progetto Adriatic Cruise Network Kristijan Pavic, General Manager Porto di Dubrovnik
11.30 Tavola rotonda: “Venezia capitale della crocieristica adriatica”
modera il giornalista Andrea Cabrini , Direttore Class NCBC Intervengono:
Luca Zaia – Presidente della Regione del Veneto
Francesca Zaccariotto – Presidente della Provincia di Venezia
Giorgio Orsoni – Sindaco di Venezia
Paolo Costa– Presidente Autorità Portuale di Venezia
Sandro Trevisanato – Presidente Venezia Terminal Passeggeri SpA

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lampedusa: ghe pensi mi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 marzo 2011

Il caso Lampedusa, per bocca del nostro presidente del consiglio, è risolto. Nel giro di 70 ore, al massimo, l’isola sarà svuotata dagli immigrati e restituita ai suoi precedenti fasti. Tutti hanno applaudito ed espresso apprezzamenti per l’iniziativa del premier mentre sulle acque internazionali le navi da guerra e passeggeri hanno rivolto le loro prue e si parla di una vera e propria flotta. Sembra che a nessuno sia passato per la mente che tutto questo non sarebbe stato necessario se lo stesso governo avesse provveduto per tempo. Ora ha un costo maggiore ma un effetto mediatico notevolmente superiore rispetto ad una evacuazione scremata nel tempo. E il conto chi lo paga? Il solito contribuente, ovviamente oltre al fatto che non pochi turisti si sentiranno di escludere quest’isola nei loro programmi vacanzieri pensando alle brutture che sono state lasciate al passaggio di tanti immigrati e che, per quanto mondate, nell’immaginario collettivo non lo saranno del tutto. Io il conto per i danni materiali e di immagine lo rigirerei al presidente del consiglio reo di aver spinto all’esasperazione le gente dell’isola e mi guarderei bene dall’applaudirlo. Perché non si portano le situazioni ai limiti dell’intollerabilità e poi se ne trae vanto per ciò che andava comunque fatto. A Napoli direbbero “cornuti e mazziati”. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pullman: i diritti dei passeggeri

Posted by fidest press agency su sabato, 26 febbraio 2011

Approvato dalla Ue il regolamento che garantira’ i diritti dei passeggeri dei pullman  per i  servizi nazionali e transfrontalieri per le tratte di piu’ di 250 km. Il regolamento entrera’ in vigore a partire dalla primavera del 2013. Le nuove regole prevedono una compensazione e il rimborso del biglietto in caso di cancellazione del servizio acquistato e in mancanza di una valida alternativa proposta dall’operatore. Le stesse regole si applicano in caso di ritardi che eccedano le due ore. Il viaggiatore che, di fronte all’alternativa proposta o a un ritardo di almeno due ore, voglia rinunciare al viaggio, si vedra’ rimborsato per intero il biglietto. Se l’attesa per la partenza dura 90 minuti o piu’ i viaggiatori avranno diritto a un rinfresco. In caso di un’interruzione del viaggio, che comporti un pernottamento, la compagnia che offre il servizio sara’ tenuta a rimborsare fino a due notti in albergo, con un massimale di spesa di 80 euro a persona. L’operatore sara’ inoltre responsabile della sicurezza dei passeggeri e dei loro bagagli: esso sarà responsabile per una cifra di almeno 220.000 euro in caso di danni alle persone e per 1.200 euro in caso di smarrimento o danneggiamento del bagaglio. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: lavori metro e passeggeri

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 febbraio 2011

Roma «Si è svolto ieri mattina in Assessorato il secondo incontro con le associazioni dei consumatori per un confronto costruttivo con gli utenti in merito alla cantierizzazione del nodo di Termini e della stazione di San Giovanni».  È quanto dichiara l’assessore alle Politiche della Mobilità di Roma Capitale, Antonello Aurigemma. «Durante l’incontro – sottolinea l’Assessore – i consumatori hanno sottolineato e condiviso con l’Amministrazione l’importanza dei lavori in corso, necessari alla realizzazione di quelle infrastrutture che la città attendeva da troppi anni. I rappresentanti degli utenti del Tpl hanno inoltre manifestato il loro apprezzamento per aver strutturato la cantierizzazione garantendo il servizio senza chiudere le linee o le fermate». «La prossima settimana – conclude Aurigemma – incontreremo gli utenti per un confronto sul servizio del trasporto pubblico di linea. Le proposte avanzate dai consumatori saranno frutto delle verifiche tecniche necessarie per la loro attuazione. Nel frattempo stiamo organizzando il sopralluogo con le associazioni nei cantieri».

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ferrovie: I nuovi diritti dei passeggeri

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 dicembre 2010

In occasione delle vacanze natalizie molti viaggiatori utilizzano il treno per gli spostamenti. Pochi sanno, pero’,  che da poco piu’ di un anno e’ in vigore il Regolamento CE n.1371/2007  nell’Unione europea sui nuovi diritti per i passeggeri. Vediamoli in sintesi per i treni nazionali.
Ritardo in partenza Se il ritardo e’ superiore a 60 minuti si puo’ scegliere tra il rimborso del biglietto o il proseguimento con il primo treno utile o con servizi sostitutivi, inoltre si ha diritto a pasti sul treno o in stazione e al pernottamento in albergo nel caso il mezzo sia disponibile il giorno successivo. Ritardo all’arrivo E’ previsto un indennizzo del 25% del prezzo del biglietto e della prenotazione in caso di ritardo fino a 2 ore e del 50% per ritardi oltre le due ore. Il risarcimento e’ effettuato entro un mese dalla richiesta e puo’ essere in denaro o bonus. Per ritardi oltre i 60 minuti si ha diritto a pasti e bevande e all’eventuale sistemazione alberghiera. Per sapere se si ha diritto agli indennizzi ci si puo’ rivolgere alle agenzie di viaggio o ai sistemi informativi di Trenitalia (biglietterie, Internet o al tel. 063000).

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aumenti dei biglietti dei treni regionali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 novembre 2010

Nel silenzio generale, quasi in sordina, se non per le tasche dei pendolari, sono scattati gli aumenti tariffari dei treni regionali. Ma IDV della Provincia di Lecce allertata da alcuni cittadini non ci sta e si sente obbligata a denunciare l’ennesima tegola per i consumatori ed utenti salentini colpiti “incolpevolmente” dai tagli del Governo. Da ieri, infatti, solo per fare un esempio il frequentatissimo treno regionale Lecce – Bari ha avuto un aumento di ben 1,10 passando da 8,60 a 9,70 euro senza che a questo sia seguito un miglioramento delle condizioni del trasporto che a detta di tanti passeggeri risulta a dir poco inadeguato. I tagli orizzontali del governo ai trasporti che segnano – 3,5 miliardi nel triennio 2010-2012, si fanno dunque sentire anche nella Nostra regione ed in particolare nell’estremo lembo del Tacco d’Italia non solo periferia geografica, ma da sempre penalizzato nell’ambito del sistema della locomozione nazionale. Quindi oltre al danno la beffa per tutti quei lavoratori, studenti, e per tutte le categorie di pendolari che sono costretti a spostarsi dalla Nostra Provincia con un aggravio mensile che si aggirerebbe intorno alle 30 – 40 euro pro capite, che in un momento di grave crisi economica pesano come un macigno nelle tasche delle famiglie salentine, Per non parlare della riduzione praticata a partire dal mese di settembre di alcune tratte regionali: con i tagli già operati i collegamenti ferroviari in Puglia pare risultino ridotti per il 15-20% delle corse, mentre aumentano in maniera inversamente proporzionale i disagi per tutti i viaggiatori della regione.Per queste ragioni il consigliere di IDV Aurelio Gianfreda Presidente della IV commissione permanente ha pensato di predisporre un’interrogazione all’assessore regionale ai Trasporti Guglielmo Minervini per ricercare ogni possibile soluzione al problema della mobilità infraregionale già in una situazione a dir poco complessa che sarà ulteriormente compromessa dagli aumenti e dai tagli in questione.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Degrado alla stazione Termini

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 ottobre 2010

Roma. Nei sotterranei della stazione Termini vige il disordine più totale  a causa dei lavori di ammodernamento delle uscite della metropolitana sulle linee A e B. A margine di un’inchiesta del quotidiano “La Repubblica” sulla qualità delle stazioni della metropolitana di Roma, è emersa un immagine pressoché poco edificante della Capitale: infatti campeggiano scale, rampe, strettoie e tornelli  mal funzionanti, i quali ostacolano il libero movimento dei passeggeri. In merito al degrado che non sembra arrestarsi, ha espresso un parere Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti. “C’è una corresponsabilità di chi gestisce i lavori in questione,   iniziati  ad aprile e non ancora terminati. La stazione Termini, essendo uno dei più grandi nodi ferroviari europei, dovrebbe assicurare dei servizi di circolazione eccellenti e non situazioni ingestibili come queste”.
Alla pessima situazione perpetrata ai danni dei viaggiatori, si aggiunge la cartellonistica scritta quasi esclusivamente in italiano e arrivati ai tornelli, la traversia più difficile: scampare alla strettoia dei cantieri, i quali intralciano pesantemente il passaggio degli utenti e riducono lo spazio nella stazione. “I viaggiatori hanno il diritto di protestare e non è la priva volta che si viene a conoscenza di tali disagi –  conclude l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro –, e nel momento in cui si attuano dei lavori come questi è indispensabile tenere conto delle difficoltà oggettive e logistiche dei passeggeri”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma contro Trenitalia

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2010

Il popolo dei 20.000 pendolari della tratta laziale Nettuno – Roma si è mobilitato con una raccolta firme per avviare una class-action, ovvero una richiesta di danni, diretta a Trenitalia.  L’iniziativa potrebbe presto diffondersi e trovare il plauso di passeggeri di altre linee anch’essi alle prese con le difficoltà giornaliere patite durante il tragitto ferroviario. “Si cerca in ogni caso – interviene Roberto Soldà vicepresidente dell’Italia dei Diritti – di alleggerire il traffico invitando i cittadini a non prendere l’auto propria e ad usare il trasporto pubblico. Per le linee più distanti però, in cui lo spostamento si effettua tramite un mezzo come metropolitana o come in questo caso treno, i passeggeri devono sopportare numerosi disagi, non del momento ma da anni. I vagoni sovente sono insufficienti per quanti sono costretti a prendere i treni per andare al lavoro, a scuola, o comunque  per muoversi. Le carrozze sono fredde d’inverno e moltissime non climatizzate nel periodo estivo. Tutto questo crea un danno e un disagio ai cittadini fruitori che vengono trattati come animali e non come esseri umani”. La sollevazione,sta raccogliendo l’appoggio di alcuni consiglieri regionali e soprattutto dei sindaci del città litoranee maggiormente coinvolte : Enrico De Fusco per Pomezia, Carlo Eufemi per  Ardea e Alessio Chiavetta per Nettuno, i quali stanno pensando ad un confronto tra le giunte e Trenitalia.  “Si sta creando – prosegue l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – una giusta mobilitazione degli amministratori delle varie città che sono al confine col comune di Roma, per segnalare in modo inconfutabile questo stato di stress e di disagio che ormai dura da anni. Come si fa – conclude Soldà – ad incentivare il mezzo pubblico e il suo uso, specialmente quello su rotaia se poi non soddisfa le esigenze di un paese civile come il nostro il quale, con cadenza quasi giornaliera, si trova di fronte a ritardi, treni sporchi e superaffollati?”.

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regole più severe per i viaggi

Posted by fidest press agency su domenica, 4 luglio 2010

Bruxelles Parlamento europeo Dibattito: lunedì 5 luglio Votazione: martedì 6 luglio Procedura: ordinaria legislativa, seconda lettura Chi viaggia in nave otterrà presto nuovi diritti, analoghi a quelli fissati nella Carta europea dei diritti dei passeggeri aerei, come prevede un accordo con il Consiglio che dovrebbe essere confermato la prossima settimana a Strasburgo. La nuova legislazione copre il risarcimento per i ritardi e le cancellazioni, i pagamenti in caso d’incidenti e l’assistenza ai passeggeri disabili.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

“Ciak si gira” a bordo delle navi gialle

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 maggio 2010

Corsica sempre più gettonata dai turisti per le vacanze ma oggi ambita anche dai registi per l’ambientazione dei loro film. Le navi gialle e il terminal di Corsica Sardinia Ferries a Vado Ligure hanno ospitato oltre 200 comparse, arruolate come turisti, per le scene del nuovo film di Fausto Brizzi “Maschi contro femmine”. A bordo dei traghetti di Corsica Sardinia Ferries, diretti nell’isola francese sono, così, ambientate alcune storie di amori e tradimenti che animano la trama del film diretto dal famoso regista, autore di “Notte prima degli esami” e che vede un cast d’eccezione. Il giovane Nicolas Vaporidis ne è il protagonista insieme a Chiara Francini, Sarah Felberbaum, Nancy Brilli, Paola Cortellesi, Luciana Littizzetto, Ficarra e Picone, Fabio De Luigi, solo per fare qualche nome. Il film è prodotto dalla IIF Italian International Film di Fulvio Lucisano e porterà sugli schermi di tutta Italia a fine anno anche le navi gialle.  Le scelte di ambientazione a bordo dei traghetti di Corsica Sardinia Ferries del regista e della produzione italiana non sono rimaste isolate. Anche dalla Francia e dalla più lontana Olanda sono arrivate richieste di location. Le imbarcazioni della Compagnia, infatti, saranno anche il set nel quale, durante lo sbarco ad Ajaccio, saranno girate alcune delle scene principali di Itinéraire Bis, un film prodotto dalla francese Elia Films. In questo caso alla base della trama del film vi è una storia d’amore travagliata, che si svolge nella magnifica cornice naturale del mare e della terra della Corsica.
Dal 1968 Corsica Sardinia Ferries è la prima compagnia di navigazione privata per il numero di passeggeri trasportati che serve tutto l’anno Corsica e Sardegna. La Corsica è collegata da Tolone, Nizza, Savona, Livorno e Piombino e la Sardegna da Livorno e  Civitavecchia. Corsica Sardinia Ferries gestisce una flotta di 14 navi e si occupa direttamente di tutti i servizi all’utenza, dalla prenotazione, all’imbarco, all’accoglienza, al servizio di catering a bordo. A Savona Vado, in un’area di 50.000 mq in concessione alla compagnia, sono concentrate le attività organizzative, amministrative e logistiche della società che nel 2009 ha trasportato oltre 3.500.000 passeggeri.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Telemedicina sulle navi

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 aprile 2010

Roma 7 maggio con inizio alle ore 10.15 presso la Camera dei Deputati – Sala delle Colonne – via Poli,19, verrà svolta la riunione per la presentazione del Quaderno elaborato dal Copit con la collaborazione del Centro Internazionale Radio Medico (CIRM). Ci si ripromette di richiamare l’attenzione sulla opportunità che sulle grandi navi delle navi da trasporto e da crociera venga installato un sistema di telemedicina a salvaguardia della salute sia del personale degli equipaggi, sia dei passeggeri.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vulcano Islanda. I diritti dei passeggeri e dei turisti

Posted by fidest press agency su domenica, 18 aprile 2010

L’eruzione del vulcano islandese in questi giorni ha paralizzato il traffico aereo di mezza Europa. Questo significa che molte persone non sono in grado di partire oppure si trovano all’estero senza la possibilità di rientrare. Questi i diritti dei viaggiatori che hanno acquistato biglietti aerei o pacchetti turistici. Se il biglietto aereo non fa parte di un pacchetto turistico, è necessario rivolgersi alla compagnia aerea. Il passeggero ha diritto a: Rimborso del prezzo del biglietto per la parte di viaggio non usufruita oppure, in alternativa, ad un nuovo volo (riprotezione) con partenza il prima possibile o in data successiva piu’ conveniente per il passeggero, a condizioni comparabili. La compagnia può anche offrire un buono da utilizzare in futuro, ma sta al consumatore decidere se accettarlo o meno. Assistenza, ovvero: – pasti e bevande in relazione alla durata dell’attesa;- adeguata sistemazione in albergo nel caso in cui siano necessari uno o piu’ pernottamenti – trasferimento dall’aeroporto al luogo di sistemazione e viceversa; – due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o e-mail; – l’assistenza va data in precedenza alle persone con mobilita’ ridotta e ai loro eventuali accompagnatori nonche’ ai bambini non accompagnati. Non si ha diritto alla compensazione pecuniaria nè al risarcimento del danno.  Se non si viaggia in gruppo, per la mancata partenza valgono le informazioni a seguire. Per il mancato ritorno, se e’ difficile o impossibile contattare il tour operator e/o l’agenzia di viaggi, ci si dovrà rivolgere alla compagnia aerea facendo valere i diritti di cui sopra. Se si e’ in gruppo è necessario rivolgersi al tour operator o all’agenzia di viaggi. Se il consumatore non è ancora partito, ha diritto a una di queste opzioni:qui
– usufruire di un altro pacchetto di qualità equivalente o superiore senza supplementi di prezzo;
– usufruire di un altro pacchetto di qualità inferiore previo rimborso della differenza di prezzo;
– essere rimborsato dell’intera somma già pagata entro 7 giorni lavorativi dal momento del recesso o della cancellazione. Se il consumatore è già partito e non riesce a rientrare a causa della cancellazione del volo, l’organizzatore (tour operator o agenzia viaggi) appresta a proprie spese ogni rimedio utile al soccorso del consumatore al fine di consentirgli la prosecuzione del viaggio. Il consumatore non ha invece diritto al risarcimento del danno (es: risarcimento da vacanza rovinata). Se però il tour operator e/o l’agenzia viaggi non garantiscono i diritti di cui sopra, e il consumatore è per questo motivo costretto a pagare di tasca propria (albergo, pasti, voli, etc.), al rientro in Italia si potrà chiedere un rimborso di quanto speso ed un risarcimento del danno causato dall’inadempimento di obblighi di legge (per l’occasione e’ bene conservare scontrini e fatture). La richiesta di rimborso e risarcimento va fatta entro 10 giorni dal rientro con raccomandata a/r. Non ci sono leggi ma solo regole contrattuali. Per cui e’ molto probabile che la notte d’albergo disdetta il giorno prima o il giorno stesso si debba pagare; per le eventuali notti successive va visto caso per caso. (fonte aduc)

Con riferimento alla chiusura dello spazio aereo e degli aeroporti in oltre 8 paesi dell’UE, compresi Irlanda, Regno Unito, Olanda, Belgio, Norvegia, Svezia, Danimarca e Finlandia, a causa dell’eruzione di un vulcano in Islanda, Siim Kallas, Commissario europeo responsabile dei trasporti, ha dichiarato: “L’enorme nuvola di cenere vulcanica che si è sprigionata dall’eruzione rappresenta una grave minaccia per la sicurezza aerea. Le autorità nazionali devono prendere le misure necessarie a garantire la sicurezza in conformità del diritto internazionale, quali la chiusura dello spazio aereo e degli aeroporti, senza alcuna discriminazione tra le compagnie aeree.”
diritti dei passeggeri:
• il diritto di ricevere informazioni dalle compagnie aeree (ad esempio, sui diritti, l’evolversi della situazione, le cancellazioni e i tempi di ritardo);
• il diritto di ricevere assistenza (bevande, pasti, l’alloggio a seconda dei casi);
• il diritto di scegliere tra il rimborso del biglietto o l’imbarco in un volo successivo per la destinazione finale
In una circostanza eccezionale come questa, i passeggeri non hanno però il diritto alla compensazione finanziaria supplementare che sarebbe dovuta in caso di ritardi o cancellazioni imputabili alla compagnia aerea.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

La nube vulcanica raggiunge l’Italia del Nord-Est

Posted by fidest press agency su sabato, 17 aprile 2010

Il Vulcano islandese con la sua colonna di cenere ha già causato in Europa la chiusura di gran parte degli spazi aerei. Si calcola che non meno di sei milioni di passeggeri sono rimasti a terra con la cancellazione di 17mila voli. I paesi che risultano più colpiti sono la Gran Bretagna, la Danimarca, la Francia, l’Olanda, l’Austria, la Germania, i paesi Baltici, ma anche la Polonia e la Russia non sembrano escluse. Ora tocca all’Italia del nord nell’area che va dalla Malpensa di Milano a Trieste. Per gli islandesi  si profila un altro rischio che è quello delle inondazioni nei pressi del ghiacciaio Eyjafjallajokull, teatro dell’eruzione vulcanica e che per via del calore sprigionato dal vulcano tende a sciogliersi. Gli esperti avvertono che le ripercussioni possono durare anche mesi modificando la situazione meteorologica delle regioni maggiormente interessate al fenomeno. Si parla di oscuramento del sole, della perturbabilità delle correnti d’aria, della modifica dell’umidità dell’aria e nel provocare, per via della condensazione dell’aria, piogge nere e pesanti. Precedenti di questo genere li abbiamo già avuti con l’eruzione del vulcano Pinatubo nelle Filippine nel 1991 e altre negli anni precedenti. Si ricorda, ad esempio, i cento chilometri cubici di cenere sparse nell’aria dal vulcano Tamboro in Indonesia e che provocò pioggia, grandine e perfino neve da aprile a settembre in Europa e in Nord America. Ma ciò che preoccupa di più nell’immediato è la circolazione aerea. Com’è noto queste particelle di cenere presenti nell’aria, nelle alte quote, diventano corrosive per gli aerei incollandosi alla fusoliera. Il danno maggiore, tuttavia, e più immediato, è che le ceneri si incollano ai paletti dei rotori, erodendoli, e provocando lo spegnimento dei motori durante il volo. Si calcola che nella sola Italia, in un giorno, sono rimasti a terra oltre diecimila passeggeri.qui

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Aerei: troppi disagi e ritardi

Posted by fidest press agency su martedì, 9 marzo 2010

Adiconsum da più di un anno – dichiara Pietro Giordano, Segretario Nazionale -denuncia gli innumerevoli disservizi che il maggiore aeroporto italiano riesce ad accumulare con pesanti ricadute sui consumatori, siano essi passeggeri o turisti. Si aumentano le tariffe, si acquistano body scanner per centinaia di migliaia di euro, ma al contempo ritardi, annullamenti dei voli, overbooking, perdita dei bagagli, fallimenti di compagnie low cost, continuano incessanti. Tutto ciò – continua Giordano – avviene senza che si trovi una soluzione per risarcire i consumatori. Da mesi proponiamo un Fondo Paritetico capace di risarcire passeggeri e turisti. Fondo tra le Associazioni dei Consumatori e le Associazioni degli imprenditori del volo, sotto il diretto controllo dell’Enac, alimentato con quote minime (es. 0,50 euro a tratta) a carico degli handling e delle compagnie aeree. Adiconsum chiede l’applicazione della Sentenza della Corte di Giustizia europea che riconosce al passeggero il risarcimento in caso di ritardo. Il Fondo, a giudizio di Adiconsum, può essere lo strumento per uniformarci all’Europa ed al contempo dare risposte reali ai disservizi subiti dai passeggeri.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trenitalia: Prezzi legati a ora e giorno

Posted by fidest press agency su domenica, 21 febbraio 2010

Treni ad alta velocità di  Trenitalia con prezzi legati a giorni e ora? Sì certo, a patto che si liberalizzi il servizio. Se si vuole assoggettare alle regole del mercato il costo dei biglietti, allora occorre liberalizzare il servizio, consentire cioè la concorrenza, altrimenti si vuole solo aumentare i prezzi e incassare di piu’. Caso esemplare è quello di Alitalia, e di altre compagnie, che ha un servizio di trasporto aereo per la Sardegna in continuità territoriale che ha lo scopo di garantire il trasporto da e per regioni disagiate della stessa nazione. Queste rotte vengono concesse, con compensazione finanziaria, a chi attiva la rotta in deroga al principio di libero mercato. Purtroppo la tariffa agevolata riguarda solo alcune categorie di passeggeri (residenti, disabili, ecc.). E perchè mai? Il disagio dovuto alla discontinuita’ territoriale riguarda tutte le persone e non solo alcune categorie. Occorre garantire a tutti i cittadini d i spostarsi nel territorio nazionale e comunitario con pari opportunita’. Questa diversita’ di trattamento consente ad Alitalia (anche ad altre compagnie) di applicare tariffe di mercato, che variano in ragione dell’orario, e tariffe agevolate (abbiamo visto il costo di un volo Roma-Cagliari a 270 euro quando la tariffa agevolata e’ di 64 euro). Sarebbe opportuno, allora, liberalizzare completamente il settore e lasciare alla concorrenza la definizione dei prezzi o applicare integralmente il principio della continuita’ territoriale a tutti i passeggeri. Lo chiediamo all’Enac, che e’ l’ente predisposto al settore. Insomma, non si puo’ avere la botte piena, la moglie ubriaca e, in piu’, l’uva nella vigna. (fonte Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »