Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘passeggero’

Il Parlamento rafforza i diritti dei passeggeri del trasporto ferroviario

Posted by fidest press agency su sabato, 1 Maggio 2021

Il PE ha approvato giovedì in via definitiva l’accordo con i Paesi UE sulla revisione del regolamento sui diritti dei passeggeri ferroviari. Le nuove disposizioni garantiranno itinerari alternativi e assistenza per i passeggeri in caso di ritardi o cancellazioni. Miglioreranno l’accesso e l’assistenza per le persone con mobilità ridotta e ci sarà più spazo per le biciclette nelle carrozze.Nel caso di un ritardo di oltre 60 minuti, i passeggeri avranno il diritto di scegliere tra il rimborso totale del costo del biglietto e la continuazione o il reinstradamento verso la destinazione finale senza oneri aggiuntivi e a condizioni simili. I passeggeri dovranno poter viaggiare nella stessa classe del loro biglietto originale. Se l’operatore ferroviario non comunica le opzioni disponibili al passeggero entro 100 minuti dall’orario di partenza, quest’ultimo potrà ricorrere di propria iniziativa a una forma alternativa di trasporto pubblico terrestre e l’impresa ferroviaria sarà tenuta a rimborsargli le spese del caso.Gli obblighi in materia di itinerari alternativi si applicheranno anche in casi di forza maggiore. Se necessario, dovranno essere forniti pasti e bevande e rimborsate le spese di alloggio.Il nuovo regolamento chiarirà anche il concetto di forza maggiore, che esenterebbe le compagnie ferroviarie dal risarcimento per ritardo o cancellazione. Oltre a condizioni meteorologiche estreme e catastrofi naturali, le nuove regole includono ora crisi sanitarie gravi e attacchi terroristici. Gli scioperi del personale ferroviario non saranno contemplati da questa esenzione.I viaggiatori a mobilità ridotta avranno una maggiore flessibilità nell’organizzazione del viaggio, in quanto dovranno informare l’operatore dei propri programmi di viaggio solo con 24 ore di anticipo (secondo le norme attuali devono comunicarlo con 48 ore di anticipo).Se è richiesto un accompagnatore, questo viaggerà gratuitamente. Ai viaggiatori a mobilità ridotta che utilizzano un cane da assistenza dovrà essere garantito che l’animale possa viaggiare con loro.Nell’intento di fornire una mobilità più sostenibile e alternative confortevoli, tutti i treni dovranno essere dotati di appositi spazi e rastrelliere per le biciclette, con almeno quattro posti per biciclette su ogni treno.Il testo è considerato approvato senza votazione perché’ non sono stati presentati emendamenti, secondo la procedura legislativa ordinaria in seconda lettura.La regolamentazione riveduta si applicherà in linea di principio a tutti i viaggi e servizi ferroviari internazionali e nazionali in tutta l’UE, con la possibilità per gli Stati membri di esentare i servizi ferroviari nazionali per un periodo limitato. Le norme entreranno in vigore 20 giorni dopo la loro pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea. Inizieranno ad applicarsi due anni dopo, ad eccezione deli obblighi relativi agli spazi per le biciclette, che saranno applicabili quattro anni dopo l’entrata in vigore del regolamento.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Overbooking aerea: I diritti del passeggero

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 aprile 2017

aereo“Spiacente non abbiamo posti”. E’ la ferale notizia che un passeggero, munito di regolare biglietto e prenotazione confermata e in procinto di partire per le agognate vacanze, puo’ sentirsi dire in uno degli aeroporti italiani o dell’Unione europea. Si chiamo overbooking (sovraprenotazione) ed e’ un sistema che praticamente tutte le compagnie aeree adottano: vendono cioe’ piu’ biglietti di quanti siano i posti a disposizione. Saltano viaggio e nervi percio’ abbiamo voluto elencare le opzioni alle quali ha diritto il malcapitato turista. In caso di overbooking la compagnia aerea deve offrire al passeggero una delle seguenti scelte:
* Rimborso del prezzo del biglietto per la parte di viaggio non usufruita oppure, in alternativa, ad un nuovo volo (riprotezione) con partenza il prima possibile o in data successiva più conveniente per il passeggero, a condizioni comparabili. Assistenza, ovvero:
– pasti e bevande in relazione alla durata dell’attesa;
– adeguata sistemazione in albergo nel caso in cui siano necessari uno o piu’ pernottamenti;
– trasferimento dall’aeroporto al luogo di sistemazione e viceversa;
– due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o e-mail.
(l’assistenza va data in precedenza alle persone con mobilita’ ridotta e ai loro eventuali accompagnatori nonche’ ai bambini non accompagnati).
* Compensazione pecuniaria di:
– euro 250 per i voli, intracomunitari o internazionali, inferiori o pari a 1.500 Km;
– euro 400 per i voli intracomunitari superiori a 1.500 km e per quelli internazionali tra i 1.500 e i 3.500 km;
– euro 600 per i voli internazionali superiori a 3.500 km.
Se al passeggero viene offerta la possibilita’ di viaggiare su un volo alternativo il cui orario di arrivo non superi, rispetto al volo prenotato, rispettivamente le due, le tre o le quattro ore, la compagnia puo’ ridurre queste compensazioni del 50%.
La compensazione va pagata in contanti, con assegno bancario o con bonifico oppure, in accordo col passeggero, con buoni viaggio e/o altri servizi.
Ovviamente il pagamento della compensazione non impedisce al viaggiatore di avanzare una richiesta di rimborso del danno ulteriore, soggettivo, subito a causa del disservizio.
Il passeggero ha diritto alla differenza di prezzo se viaggia in una classe inferiore a quella prenotata. Il passeggero non e’ tenuto a chiedere i risarcimenti e i servizi elencati perche’ devono essere erogati dalla compagnia aerea che deve informare i passeggeri dei loro diritti.

Posted in Diritti/Human rights, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Overbooking aerea: I diritti del passeggero

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 aprile 2015

aereo“Spiacente non abbiamo posti”. E’ la ferale notizia che un passeggero, munito di regolare biglietto e prenotazione confermata e in procinto di partire per le agognate vacanze pasquali, puo’ sentirsi dire in uno degli aeroporti italiani o dell’Unione europea. Si chiamo overbooking (sovraprenotazione) ed e’ un sistema che praticamente tutte le compagnie aeree adottano: vendono cioe’ piu’ biglietti di quanti siano i posti a disposizione. Saltano viaggio e nervi percio’ abbiamo voluto elencare le opzioni alle quali ha diritto il malcapitato turista .In caso di overbooking la compagnia aerea deve offrire al passeggero una delle seguenti scelte:
* Rimborso del prezzo del biglietto per la parte di viaggio non usufruita oppure, in alternativa, ad un nuovo volo (riprotezione) con partenza il prima possibile o in data successiva piu’ conveniente per il passeggero, a condizioni comparabili.
* Assistenza, ovvero:
– pasti e bevande in relazione alla durata dell’attesa;
– adeguata sistemazione in albergo nel caso in cui siano necessari uno o piu’ pernottamenti;
– trasferimento dall’aeroporto al luogo di sistemazione e viceversa;
– due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o e-mail.
(l’assistenza va data in precedenza alle persone con mobilita’ ridotta e ai loro eventuali accompagnatori nonche’ ai bambini non accompagnati).
* Compensazione pecuniaria di:
– euro 250 per i voli, intracomunitari o internazionali, inferiori o pari a 1.500 Km;
– euro 400 per i voli intracomunitari superiori a 1.500 km e per quelli internazionali tra i 1.500 e i 3.500 km;
– euro 600 per i voli internazionali superiori a 3.500 km.
Se al passeggero viene offerta la possibilita’ di viaggiare su un volo alternativo il cui orario di arrivo non superi , rispetto al volo prenotato, rispettivamente le due, le tre o le quattro ore, la compagnia puo’ ridurre queste compensazioni del 50%.
La compensazione va pagata in contanti, con assegno bancario o con bonifico oppure, in accordo col passeggero, con buoni viaggio e/o altri servizi.
Ovviamente il pagamento della compensazione non impedisce al viaggiatore di avanzare una richiesta di rimborso del danno ulteriore, soggettivo, subito a causa del disservizio.
Il passeggero ha diritto alla differenza di prezzo se viaggia in una classe inferiore a quella prenotata. Il passeggero non e’ tenuto a chiedere i risarcimenti e i servizi elencati perche’ devono essere erogati dalla compagnia aerea che deve informare i passeggeri dei loro diritti. (Primo Mastrantoni, segretario dell’Aduc)

Posted in Diritti/Human rights, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“I tuoi diritti di passeggero in mano”

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 febbraio 2011

Roma 18 febbraio dalle ore 10.00 Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Sala Natali Via IV Novembre 149, incontro con Meglena Kuneva, consigliere speciale del Vice Presidente Siim Kallas, Veronica Manfredi, membro del Gabinetto e Salvatore D’Acunto, capo unità alla Direzione Generale Trasporti e gli stakeholders italiani, per dialogare con loro ed ascoltare le proposte sull’implementazione della Carta dei diritti del passeggero, promossa dalla campagna informativa “I tuoi diritti di passeggero in mano”.
Programma: Ore 10:00 – Apertura della giornata e presentazione degli ospiti
Elisabetta Olivi, Capo Settore Affari Politici Rappresentanza in Italia della Commissione europea
Ore 10:15 – Tavola rotonda: “La Carta dei diritti del passeggero e le buone pratiche nazionali di ricezione della normativa europea”
Ore 12:00 Incontro con la stampa: I diritti del passeggero in Europa e in Italia Modera: Antonio Longo, membro del Comitato Economico e Sociale Europeo
Intervengono: Anna Maria Patierno, Ministero dei Trasporti  Daniele Carrabba *, Direttore Direzione centrale coordinamento aeroporti ENAC Gianfranco Battisti, Direttore Divisione passeggeri Trenitalia Fulvio Cavalleri, Vice Presidente Assaeroporti Pietro Giordano, Segretario Nazionale Adiconsum  Laura Pierallini, Assaereo Federico Vicari, Direttore Centro Europeo Consumatori Rita Ciccone, Direttore Legale, Alitalia Mauro Zanini, Associazioni dei consumatori

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Carta dei diritti del passeggero

Posted by fidest press agency su domenica, 13 febbraio 2011

Roma 18 febbraio 2011 – ore 10.00-13.00 Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Sala Natali Via IV Novembre 149 Meglena Kuneva, consigliere speciale del Vice Presidente Siim Kallas, Veronica Manfredi, membro del Gabinetto e Salvatore D’Acunto, capo unità alla Direzione Generale Trasporti incontrano gli stakeholders italiani, per dialogare con loro e ascoltare le proposte sull’implementazione della Carta dei diritti del passeggero, promossa dalla campagna informativa “I tuoi diritti di passeggero in mano”.  A sei mesi di distanza dal lancio della campagna, la Commissione europea sta organizzando consultazioni in tutti gli Stati membri per discutere la campagna e la sua implementazione; gli incontri di Milano del 17 febbraio presso la BIT, e di Roma il 18 febbraio, diventano così momenti di ricco confronto in una prospettiva di sviluppo partecipato di un’iniziativa che vuole vedere in primo piano rispettati i diritti di tutti i passeggeri: famiglie, diversamente abili, giovani, anziani ecc. Per queste ragioni, l’UE si è impegnata a mettere i passeggeri al centro della sua politica dei trasporti e dopo la presentazione del 29 giugno a Bruxelles da parte del Vice Presidente della Commissione europea Siim Kallas, ora “I diritti del passeggero a portata di mano” compie un ulteriore passo in Italia per informare i passeggeri sui loro diritti e su come farli valere in caso di necessità. http://ec.europa.eu/transport/passenger-rights/it/index.html

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Milano: Carta dei diritti del passeggero

Posted by fidest press agency su domenica, 13 febbraio 2011

Fiera Milano – Rho 17 febbraio 2011 – ore 13.00 L’Europa alla BIT – Turismo e Diritti dei Passeggeri presso la Borsa Internazionale del Turismo 2011 il Vicepresidente della Commissione Europea Antonio Tajani, responsabile per la politica industriale e per la promozione del turismo e Meglena Kuneva, consigliere speciale del Vice Presidente Siim Kallas ed ex Commissaria Europea, presentano la Carta dei Diritti del Passeggero, approvata nel giugno 2010. I diritti del passeggero sono uno dei cardini della politica dei trasporti della Commissione Europea. In occasione di questo incontro verranno anche trattate le tematiche del turismo dei disabili. Introduce i lavori il Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione Europea Carlo Corazza

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Voli in ritardo. I diritti del passeggero

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 luglio 2010

Sono la bestia nera dei viaggiatori, quella che fa irritare e non consente una programmazione razionale delle nostre attivita’, i ritardi, che in questo periodo affliggono i turisti in partenza per le vacanze. Abbiamo orologi che spaccano il secondo che non servono se tutto quello che ci circonda si muove al ritmo delle ore. Gli “indennizzi” sono, ovviamente, in relazione alla durata del ritardo. Vediamo i vari casi. Il passeggero ha diritto pasti e bevande e ad effettuare gratuitamente due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o posta elettronica, se il volo sarà ritardato, rispetto all’orario di partenza previsto: * di due o più ore per tutte le tratte aeree pari o inferiori a 1500 km; *  di tre o più ore per tutte le tratte aeree intracomunitarie superiori a 1500 km e per tutte le altre tratte aeree comprese tra 1500 e 3500 km; *  di quattro o più ore per tutte le altre tratte aeree. Qualora l’orario di partenza è rinviato di un giorno il passeggero ha diritto anche al pernottamento in albergo. Inoltre, nel caso in cui il ritardo e’ di almeno 5 ore il viaggiatore ha diritto al rimborso del biglietto. Quest’ultimo caso e’ quello che rende particolarmente nervosi perche’ dopo aver aspettato 5 ore, avere solo il rimborso del biglietto, senza indennizzo economico, ci pare vessatorio. Comunque resta la facolta’ del passeggero di rivolgersi all’Autorita’ giudiziaria nel caso in cui subisse un danno (per esempio un affare non concluso) dovuto al ritardo del volo. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Diritti/Human rights, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Overbooking aerea. I diritti del passeggero

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 luglio 2010

“Spiacente non abbiamo posti”. E’ la ferale notizia che un passeggero, munito di regolare biglietto e prenotazione confermata e in procinto di partire per le agognate vacanze, puo’ sentirsi dire in uno degli aeroporti italiani o dell’Unione europea. Si chiama overbooking (sovraprenotazione) ed e’ un sistema che praticamente tutte le compagnie aeree adottano: vendono cioe’ piu’ biglietti di quanti siano i posti a disposizione. Saltano viaggio e nervi percio’ abbiamo voluto elencare le opzioni alle quali ha diritto il malcapitato turista. In caso di overbooking la compagnia aerea deve offrire al passeggero una delle seguenti scelte: * Rimborso del prezzo del biglietto per la parte di viaggio non usufruita oppure, in alternativa, ad un nuovo volo (riprotezione) con partenza il prima possibile o in data successiva piu’ conveniente per il passeggero, a condizioni comparabili.
* Assistenza, ovvero: – pasti e bevande in relazione alla durata dell’attesa; – adeguata sistemazione in albergo nel caso in cui siano necessari uno o piu’ pernottamenti; – trasferimento dall’aeroporto al luogo di sistemazione e viceversa; – due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o e-mail. (l’assistenza va data in precedenza alle persone con mobilita’ ridotta e ai loro eventuali accompagnatori nonche’ ai bambini non accompagnati). * Compensazione pecuniaria di: – euro 250 per i voli, intracomunitari o internazionali, inferiori o pari a 1.500 Km;
– euro 400 per i voli intracomunitari superiori a 1.500 km e per quelli internazionali tra i 1.500 e i 3.500 km; – euro 600 per i voli internazionali superiori a 3.500 km. Se al passeggero viene offerta la possibilita’ di viaggiare su un volo alternativo il cui orario di arrivo non superi, rispetto al volo prenotato, rispettivamente le due, le tre o le quattro ore, la compagnia puo’ ridurre queste compensazioni del 50%. La compensazione va pagata in contanti, con assegno bancario o con bonifico oppure, in accordo col passeggero, con buoni viaggio e/o altri servizi. Ovviamente il pagamento della compensazione non impedisce al viaggiatore di avanzare una richiesta di rimborso del danno ulteriore, soggettivo, subito a causa del disservizio. Il passeggero ha diritto alla differenza di prezzo se viaggia in una classe inferiore a quella prenotata. Il passeggero non e’ tenuto a chiedere i risarcimenti e i servizi elencati perche’ devono essere erogati  dalla compagnia aerea che deve informare i passeggeri dei loro diritti. (Primo Mastrantoni, segretario dell’Aduc)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I voli Finnair diventano più “veloci”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 luglio 2009

Mentre si fa la prenotazione dei voli tramite il sito http://www.finnair.fi/com, il passeggero può decidere di diventare membro del Finnair Plus, il programma fedeltà di Finnair, in modo semplice e veloce: apponendo una crocetta nell’apposita casellina di testo. Il servizio è disponibile in ben 11 lingue diverse. I clienti riceveranno una mail di benvenuto (in finlandese, svedese e inglese) che conterrà il numero di registrazione al programma e una password utile per aggiornare il proprio profilo sul sito Finnair. “Il nuovo servizio permetterà di iscriversi al programma Finnair Plus in modo veloce e semplice. Anche i passeggeri occasionali di Finnair potranno ora essere ben informati circa il programma e al contempo noi raggiungeremo nuovi membri” ha affermato Sales Director Italia, Tuula Hannuksela. Volando con Finnair, i clienti possono accumulare punti che potranno poi essere riscattati per viaggi gratuiti o per viaggi in cui combinare denaro contante e punti accumulati e altri premi, comprese offerte speciali. Finnair Plus coopera anche con un gran numero di partner, comprese le compagnie aeree appartenenti al gruppo Oneworld. A seconda del proprio status di membro, il cliente potrà avere accesso ai servizi Finnair, comprese le lounge negli aeroporti di tutto il mondo. Finnair Plus è un programma suddiviso in tre livelli, che partono dal livello base e proseguono per i livelli Silver, Gold e Platinum. Finnair è la compagnia di bandiera finlandese. Nata il 1 novembre del 1923, è una delle compagnie aeree più longeve del mercato mondiale. Nel corso del 2007 ha trasportato circa 9 milioni di passeggeri, di cui oltre 5 milioni su rotte internazionali. Oltre al trasporto aereo di passeggeri business e leisure, il Gruppo Finnair offre servizi di movimentazione merci, catering, nonché come agenzia viaggi e centro di informazione e prenotazione. Il Gruppo Finnair conta a oggi circa 9.500 dipendenti. Ha come azionista di maggioranza il Governo Finlandese, a cui appartiene il 55.8 % della holding. Finnair copre, attualmente, circa 50 destinazioni in tutto il mondo, tra cui: Hong Kong, Pechino e Shangai in Cina,
Nagoya, Osaka, Tokyo in Giappone, Bangkok, Delhi e Bombay in India, Seoul e dallo scorso ottobre anche Ekaterinburg, oltre a New York in Nord America. Oltre ai regolari voli di linea, Finnair opera voli charter per oltre 60 destinazioni. La flotta comprende 65 aeromobili: Airbus A340 e Airbus A330 per le tratte più lunghe, Airbus A321, A320 e A319 per il medio raggio, così come Embraer 170/190 per le tratte domestiche ed europee. Nel 1999 Finnair è entrata a far parte dell’Alleanza Oneworld insieme ad American Airlines, British Airways, Cathay Pacific, Iberia, LAN, Qantas, JAL, Malev e Royal Jordanian. http://www.adam.it

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »