Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

Posts Tagged ‘pasto’

I leoni in pasto ai cristiani

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 gennaio 2011

(Da Il Messaggero del 6 gennaio 2011. Nota di commento) L’arcivescovo di Genova nell’omelia per l’Epifania: i cristiani perseguitati perché parlano di uguaglianza e libertà Il cristianesimo si dilatò nel mondo quando i primi cristiani erano perseguitati e finivano in pasto ai leoni; poi conosciamo la storia basso e alto medio evo, potere temporale, lotta per le investiture, sovranità di Stato, crociate, Inquisizione, roghi a go-gò, impiccagioni, affidamento al crudele “braccio secolare”, fino a giungere ai nostri giorni con l’esclusività elitaria  e selettiva delle “radici cristiane” riservate solo alla “razza privilegiata” occidentale, che non parla affatto di libertà o di uguaglianza; piuttosto parla della propria liberà, ma riferendosi al libero mercato, alla libera concorrenza e, indirettamente, alla legge del più forte e del meno dotato eticamente. Nessuna uguaglianza può essere proposta partendo dall’alto della convinzione di una superiorità culturale, per cui ogni ipotesi di uguaglianza diventa una concessione per meglio aggredire i popoli che ci cascano, credendoci, altrimenti c’è la forza convincete delle guerre preventive.  Sarebbe doveroso per noi cattolici parlare di uguaglianza e dentro collocare la libertà per tutti di poter essere se stessi, senza discriminazioni o tentativi di imporre  il proprio metro, con qualunque mezzo anche formulando l’ipotesi di dare i leoni in pasto ai novelli cattolici di comodo, che si appellano alla religione per dare una veste nobile ad un neo-colonialismo aggressivo e banditesco. Le turpi aggressioni ai cristiani non sono sollecitate dalla volontà di uno scontro di religione, si tratta piuttosto di un’aggressione contro tutto ciò che rappresenta l’Occidente  o ne è l’emanazione. Il  cristianesimo  attuale si è allontanato dall’insegnamento di Cristo, dall’esempio di S. Francesco, dalle rivendicazioni del Concilio Ecumenico Vaticano II°, per aderire e farsi mallevadore di un liberismo che mortifica l’uomo nel più intimo della sua dignità.  E’ l’Occidente che viene aggredito, così da poter giustificare una reazione scomposta e aggressiva, sollecitata dai novelli profeti di un cristianesimo fai-da-te, e come tale lontanissimo dall’insegnamento di Cristo. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »

Allarme prima colazione

Posted by fidest press agency su sabato, 11 settembre 2010

L’inizio dell’anno scolastico è alle porte per oltre 6 milioni di bambini italiani i quali, pur avendo bisogno di essere in piena forma psicofisica per poter iniziare l’anno al meglio, saltano in gran parte la prima colazione. Nonostante i nutrizionisti ribadiscano l’importanza fondamentale del primo pasto mattutino che, per ridurre l’obesità e iniziare al meglio la giornata, dovrebbe rappresentare circa il 20% delle calorie ripartite nell’arco delle 24 ore, il 64% dei giovani dai 6 ai 16 anni per cattive abitudini dei genitori o  mancanza di tempo salta del tutto o quasi la prima colazione. E’ quanto emerge da una ricerca commissionata da Buondì, la storica merenda che accompagna da sempre la prima colazione degli italiani, effettuata su 180 famiglie per monitorare come sta cambiando tra gli italiani l’approccio alla prima colazione.
Nutrizionisti e pediatri concordano nel consigliare, in particolare ai più giovani, il cui organismo in crescita necessita di un rifornimento energetico più articolato nel tempo, di ripartire le calorie da assumere durante l’intero arco della giornata dedicandone alla prima colazione circa il 20%, il 30% al pranzo ed alla cena e il 10% ai due intervalli di metà mattina e metà pomeriggio.  Solo il 22% degli scolari viene infatti abituato dai propri genitori a fare abitualmente un’abbondante colazione prima di uscire di casa, accompagnando, a una tazza di latte o yougurt, fette biscottate, merendine o frutta, mentre il restante 14%  lo fa solo saltuariamente o non assimilando le giuste calorie necessarie ad iniziare al meglio la giornata.  La soluzione? Secondo alcuni esperti nutrizionisti potrebbe arrivare dalla scuola, con l’introduzione di un secondo intervallo in mattinata, almeno per gli alunni della  primaria, per sopperire alla scarsa attenzione riservata dai genitori, distratti e frettolosi, alla prima colazione e per insegnare così ai più giovani una corretta educazione alimentare.
La merendina da forno confezionata può rappresentare una buona soluzione per mettere d’accordo mamme e ragazzi, perchè unisce praticità, specialmente per chi ha poco tempo per preparare una merenda con le proprie mani, e gusto. L’importante è che i genitori scelgano un prodotto di qualità, senza conservanti, con i corretti valori nutrizionali, soprattutto in termini di pochi grassi saturi, e dall’apporto calorico corretto ed equilibrato. “Cambiano le abitudini degli italiani  – afferma Lucia Viale, Direttore Marketing del Gruppo Buondì Bistefani – ma Buondì, con la sua bontà e leggerezza, con il 45% di grassi in meno rispetto alla media dei croissant classici, si conferma il compagno ideale per la prima colazione e la merenda”

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: nonni vigili senza buoni pasto

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 settembre 2010

Il Comune di Roma ritarda il rimborso spese per 2.000 nonni-vigili aderenti al progetto Un amico per la città,  il servizio di vigilanza volto al controllo del traffico davanti alle scuole durante il periodo scolastico e promosso dall’assessorato capitolino alle politiche sociali, il quale prevede come ricompensa buoni pasto per i pensionati volontari. In merito all’ennesima vicenda a danno delle fasce più deboli, incalza Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti: “L’amministrazione comunale guidata da Alemanno dovrebbe porre rimedio a questi spiacevoli episodi a danno di persone oneste che tutelano l’incolumità dei bambini, ed è vergognoso che il progetto in questione venga vanificato per colpa di chi viene meno al suo dovere”.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il pasto delle mense

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 giugno 2010

Torvaianica 21 giugno alle ore 20 Lungomare delle Sirene 397 Stabilimento “Celori mare” presso il fiume Numicus si terrà “Il Pasto delle Mense”, rappresentazione in costume volta a rievocare l’approdo di Enea sulla costa Laurente. La suggestiva manifestazione, dal 1994 organizzata annualmente dall’associazione Tyrrhenum, si svolgerà nei pressi dello stabilimento “Celori Mare” che dà supporto logistico all’evento.  Latini, Troiani e Rutuli ritorneranno per una sera sulle rive di Torvaianica per ricordare al territorio il suo passato che affonda le radici nel mito. Il “Pasto delle Mense”  descrive il momento in cui con l’avverarsi della profezia lanciata dalle Arpie, Enea e suoi uomini sanno di aver trovato la Patria e l’identità per cui avevano intrapreso il lungo e periglioso viaggio. La Kermesse di quest’anno è stata inoltre arricchita con l’intervento del gruppo Civiltà Romana che offrirà ai partecipanti una rappresentazione storica della 3° Legione Romana fondata da Giulio Cesare. La serata infine sarà allietata dalle melodie di Giorgio Onorato, splendida “voce romana”, a conclusione di una manifestazione che ha acquisito negli anni una rilevanza sempre maggiore e che oggi offre interessanti spunti culturali per lo sviluppo turistico della nostra costa.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pranzo col morto in un ospedale a Chivasso

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 aprile 2010

“Quanto è avvenuto a Chivasso è un fatto increscioso. L’Italia che si reputa civile e tecnologicamente avanzata può avere strutture ospedaliere ridotte così?”. E’ questo l’interrogativo che si pone il vicepresidente dell’Italia dei Diritti Roberto Soldà alla notizia che lunedì i carabinieri del Nas, ispezionando l’ospedale nel torinese, si sono trovati di fronte al cadavere della signora Clorinda Fiorio, 94 anni di San Mauro, ricoverata da venerdì nello stanzone del pronto soccorso. Spirata improvvisamente per un´emorragia celebrale è stata nascosta con un paravento. Ciò che aveva colpito i carabinieri però era il fatto che mentre si accertava la morte dell’anziana agli altri venti degenti ‘parcheggiati’ nei corridoi della struttura sanitaria veniva somministrato il pasto. “Questo episodio testimonia la mancanza di rispetto delle istituzioni ospedaliere per la signora Fiorio, per i suoi parenti e anche per tutti gli altri pazienti ricoverati. Non bastano le eventuali scuse che arriveranno da parte dei dirigenti del nosocomio, – continua Soldà – la struttura deve essere profondamente riorganizzata o, se ciò non fosse possibile, chiusa”. L’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro termina aggiungendo: “Quanto accaduto ci ricorda che la situazione dei reparti ospedalieri presente in Italia alcune volte è da terzo mondo. I parenti della signora fanno molto bene a protestare. Le tasse che i cittadini pagano devono finanziare strutture adeguate ai parametri di un paese tecnologicamente avanzato”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »