Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 299

Posts Tagged ‘pavia’

M5S: Lettera aperta a Autoguidovie Pavia: servizio all’altezza dei bisogni e reintegro lavoratori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 maggio 2018

La vicenda era già partita male a causa di un bando di gara improvvidamente predisposto dalla Provincia di Pavia su delega del Comune di Pavia, entrambe governate dal PD, che ha causato: il licenziamento di tutti i lavoratori del Trasporto Pubblico Locale, di cui 42 non ancora riassorbiti o reimpiegati; la dismissione degli autobus alimentati a metano, che produrrà un danno di circa 12 milioni di euro (2 milioni per gli autobus e 10 milioni per l’impianto di rifornimento appositamente creato presso l’ASM di Pavia); l’utilizzo del diesel, più inquinante del metano, in un territorio già maglia nera per i tassi di malattie tumorali e polmonari causate dai livelli di inquinamento dell’aria pavese.
In tutto questo dal 2014 il Movimento 5 Stelle ha interrogato e chiesto spiegazioni, nonché messo in guardia per i livelli occupazionali e la salute dei cittadini pavesi, sia con numerosi interventi, interpellanze, commissioni di lavoro in Consiglio comunale, sia mediante un’attività di approfondimento in Consiglio regionale.Adesso ci giungono continue segnalazioni di omesse fermate e il non rispetto degli orari di marcia, di assunzione di nuovo personale esterno, anziché il reintegro del personale licenziato e infine apprendiamo con sconcerto che Autoguidovie ha fatto scendere dall’autobus un bambino di 11 anni, “reo” di aver dimenticato a casa l’abbonamento, come si legge dalle pagine de La Provincia Pavese. La nonna del bambino riferisce che il bambino avrebbe dichiarato di essere in possesso dell’abbonamento, ma di esserne temporaneamente sprovvisto perché dimenticato a casa; aggiunge che il bambino, nonostante il possesso dell’abbonamento, avrebbe dichiarato di voler pagare la corsa, soldi alla mano, pur di poter proseguire il viaggio verso casa (di ritorno da scuola). Ciononostante l’atteggiamento del controllore sarebbe stato così perentorio d’aver causato agitazione e confusione al bambino al punto che avrebbe perso di vista il proprio zainetto subendone il furto.Se i fatti fossero confermati, saremmo di fronte a una vicenda gravissima. Infatti, secondo quanto dispone la legge in materia, non è possibile far scendere dall’autobus chi è temporaneamente sprovvisto di abbonamento, per giunta se è un bambino di 11 anni: è possibile invece irrogare una sanzione. “Il multato”, entro 5 giorni, può esibire l’abbonamento dimenticato presso gli uffici della società e ha diritto all’annullamento della sanzione. Insomma, la legge non consente ad alcuna Azienda di trasporto di far scendere dal mezzo un viaggiatore “colpevole” di aver dimenticato l’abbonamento a casa e tale regola vale per tutti i viaggiatori (pendolari, lavoratori e studenti in possesso di regolare abbonamento), ed è prevista dall’art. 46 comma 1 della Legge regionale 6/2012.Come M5S siamo a disposizione e vicini alla famiglia del bambino e ci auguriamo che tali episodi, per di più così gravi trattandosi di minorenne, non accadano più. Speriamo che Autoguidovie voglia risarcire il danno, direttamente o indirettamente, cagionato al bambino. In ogni caso proseguiremo a chiedere ad Autoguidovie che il servizio erogato sia all’altezza degli standard richiesti dalla cittadinanza e che la sua condotta si informi sempre a quanto previsto dalla legge. Il malcontento per i disservizi avuti col nuovo appalto è già altissimo, deve essere rimediato e da parte del M5S ci sarà sempre massima attenzione considerando anche che il trasporto è un servizio pubblico essenziale.Facciamo altresì appello perché la nuova società assorba i 42 lavoratori che ancora oggi non sono stati riassunti: in quei 42 lavoratori ci sono storie di intere famiglie che rischiano di finire sul lastrico se Autoguidovie non farà la sua parte. Simone Verni, consigliere regionale M5S Lombardia e Giuseppe Polizzi, consigliere comunale M5S Pavia.

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

For Women in Science 2017, premio L’Oréal-Unesco a Elena Calciolari

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 giugno 2017

Parma ateneoParma. Elena Calciolari, ex studentessa ed ex assegnista di ricerca dell’Università di Parma, ora ricercatrice al Center for Oral Clinical Research della Queen Mary University of London, è una delle sei vincitrici italiane delle borse di studio L’Oréal-Unesco For Women in Science, consegnate nella Sala di rappresentanza dell’Università di Milano.Il suo progetto di ricerca, con gli altri cinque vincitori, è stato premiato con una borsa di studio di 20mila euro, ed è stato selezionato tra quelli di 450 laureate under 35 da una giuria presieduta dalla fisica Lucia Votano, prima donna a ricoprire il ruolo di direttore del Laboratorio nazionale del Gran Sasso dell’Infn (Istituto nazionale di fisica nucleare).Con le borsiste 2017, il numero totale delle premiate nei 15 anni del programma “L’Oréal Italia per le donne e la scienza” arriva a quota 76: l’obiettivo è dare un riconoscimento a scienziate particolarmente brillanti favorendo le opportunità di carriera per le donne nella scienza, ambito nel quale la disparità tra uomo e donna è ancora marcata.Il progetto di ricerca di Elena Calciolari punta a utilizzare le panoramiche dentali per intercettare tempestivamente l’osteoporosi nelle donne in post menopausa, valutando la fattibilità di questo metodo di screening su 124 volontarie. Il potenziale è, almeno sulla carta, notevole, se si pensa che il numero delle sole italiane colpite da osteoporosi dopo la menopausa salirà a quota 3,7 milioni entro il 2020, con un aumento delle fratture dovute alla malattia del 17,8%.Al di là della valenza scientifica, il progetto premiato va segnalato anche perché permette ad Elena Calciolari di rientrare a fare ricerca in Italia, e nello specifico all’Università di Parma: sarà infatti ospitato al Dipartimento di Medicina e Chirurgia e al Centro di Odontoiatria dell’Ateneo.

Posted in Recensioni/Reviews, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Presidente del Senato Pietro Grasso sarà a Pavia

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 giugno 2017

grassofalconeborsellinoPavia lunedì 19 giugno, un incontro in Università dedicato alla figura di Giovanni Falcone, in occasione del venticinquesimo anniversario delle stragi di Capaci e di via D’Amelio. L’incontro, dal titolo La lezione di Giovanni Falcone, si terrà alle ore 11, presso l’Aula Foscolo dell’Università. Accanto al Presidente del Senato, interverranno il rettore Fabio Rugge, il Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza Ettore Dezza, il prof. Paolo Renon, che ha promosso l’iniziativa.“Rievocare a Pavia i tragici eventi del maggio-luglio 1992, che hanno profondamente segnato la storia recente del nostro Paese, assume un significato particolare” – anticipa il prof. Paolo Renon.
L’Università di Pavia, infatti, ebbe l’onore di ospitare Giovanni Falcone il 13 maggio 1992, in quella che probabilmente rappresentò la sua ultima apparizione pubblica. Invitato dal Professor Vittorio Grevi, titolare allora della cattedra di procedura penale presso l’Ateneo pavese, Falcone tenne proprio in Aula Foscolo, una lezione sul tema del coordinamento delle indagini nei procedimenti per delitti di criminalità organizzata, a pochi mesi dal varo della riforma con la quale era stata istituita la Procura Nazionale Antimafia.“Ricordare oggi l’opera di Giovanni Falcone – continua il prof. Renon – vuole dunque essere un omaggio che l’Università di Pavia sente di dover rendere a un uomo e a un magistrato che seppe anticipare i tempi, con il proprio pensiero e la propria azione, e pagò il suo impegno a favore dello Stato con la propria vita”.
Ospite d’onore dell’incontro – organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Pavia, in collaborazione con il Collegio Ghislieri. – è il Presidente del Senato della Repubblica, sen. Pietro Grasso, le cui vicende professionali e umane si sono in più occasioni intrecciate con quelle di Falcone, dapprima presso gli uffici giudiziari palermitani, poi, seppur per pochi mesi, presso il Ministero di Grazia e Giustizia. Alla loro amicizia e collaborazione il Presidente Grasso ha dedicato il volume, edito da Feltrinelli, Storie di sangue, amici e fantasmi. Ricordi di mafia, con prefazione di Sergio Mattarella.
Pietro Grasso è entrato in magistratura nel 1969. È stato giudice a latere nel primo maxiprocesso a Cosa Nostra e procuratore capo a Palermo. Dall’ottobre 2005 al dicembre 2012 è stato Procuratore Nazionale Antimafia. Nel 2013, lasciato l’incarico, si è candidato con successo alle elezioni politiche nazionali per il Senato della Repubblica. Il 16 marzo 2013 è stato eletto Presidente del Senato della Repubblica. In questi anni ha scritto diverse opere sul tema della criminalità organizzata.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione del 66° Congresso Nazionale della F.U.C.I

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 maggio 2017

fuciSi è svolta ieri a Pavia, presso il Palazzo Mezzabarba, sede del Comune della città, la Conferenza Stampa di presentazione del 66° Congresso Nazionale della F.U.C.I., la Federazione Universitaria Cattolica Italiana, associazione di studenti universitari a livello nazionale, che quest’anno si incontreranno a Pavia e Vigevano per il loro Congresso annuale.
A presentare l’evento ieri mattina in Comune erano presenti con i Presidenti Nazionali della F.U.C.I., Marianna Valzano e Gianmarco Mancini, e le Presidenti Femminili dei gruppi FUCI Pavia e FUCI Vigevano, Alessia Caiezza e Caterina Zorzoli, il Sindaco di Pavia, Dott. Massimo Depaoli, il Vescovo di Pavia, S.E.R. Mons Corrado Sanguineti, e l’Assessore alla cultura, Dott. Giacomo Galazzo.
Il Primo Cittadino, Dott. Depaoli, ringrazia la F.U.C.I. per aver scelto Pavia per la seconda volta, a distanza di tempo, come città-congresso. “È importante per noi che la FUCI abbia scelto la nostra provincia.”
Le parole del Vescovo Sanguineti si sono subito rivolte alla Federazione per ringraziarla della scelta di Pavia e Vigevano per ospitare il Congresso Nazionale.“È significativo che si interagisca con altre realtà del territorio, in uno spirito di collaborazione. Il tema è sicuramente un tema caldo. Parlare di Mediterraneo come frontiere di speranza potrebbe essere un paradosso visto che questo attualmente sembra più una frontiera di morte,ma mi pare che la sfida di questo tempo sia proprio questa.”
È intervenuto, in seguito, l’Assessore alla cultura, Dott. Galazzo, esprimendo quale piacere sia ospitare gli universitari nella città di Pavia.”
fuci2Sono seguiti gli interventi dei due Presidenti Nazionali della Federazione, Gianmarco Mancini e Marianna Valzano, che hanno riportato come «Il tema di questo congresso si inserisce perfettamente nel programma federativo dell’anno,dal titolo “Unire le diversità: comunità, cantiere di speranza”. La F.U.C.I. si sostanzia in un incessante dialogo e confronto di giovani con giovani su diversi ambiti: universitario, ecclesiale e sociopolitico. Vogliamo approfondire questa tematica e vogliamo tornare nei nostri territori per mettere in pratica quella ricerca di alterità,che ci ricordava prima il Vescovo. Il Papa ci ha chiesto di essere giovani radicati che cambiano l’aria, vogliamo portare aria nuova.”
La voce infine alle due presidenti dei gruppo FUCI Pavia e Vigevano, Alessia Caiezza e Caterina Zorzoli, che hanno riportato «Organizzare e ospitare questo 66° Congresso a Pavia e Vigevano è risultata una grande sfida di crescita e formazione, un modo per completare la nostra formazione di studenti universitari”.
Il 66° Congresso Nazionale avrà inizio giovedì 4 maggio alle ore 16,30 presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Pavia. I primi due giorni, dedicati alla tematica, continueranno in questa città, mentre sabato e domenica la sede dei lavori dell’Assemblea Federale sarà Vigevano. Durante i giorni del congresso, i 200 studenti universitari della F.U.C.I. saranno impegnati nel redarre e approfondire le tesi congressuali dei lavori di questo congresso, auspicandosi di poter con esse costruire un’immagine critica ed approfondita riguardo gli aspetti politici, geopolitici, socio umanitari, culturali e religiosi del Mediterraneo.
Ricordiamo che le tesi complete saranno disponibili al termine dei lavori.Le giornate di congresso ricordiamo saranno aperte alla cittadinanza.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

LXVI Congresso Nazionale della FUCI

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 maggio 2017

fuci1Pavia martedì 2 maggio ore 14:30 presso la Sala conferenze del Comune, piazza Municipio n. 2 si terrà la conferenza stampa, aperta al pubblico, per l’apertura del congresso nazionale della Federazione Universitaria Cattolica Italiana che si terrà dal 4 all’7 Maggio a Pavia e Vigevano e dove si incontreranno 200 giovani studenti universitari da tutta Italia per riflettere, analizzare e confrontarsi sulla tematica del Mediterraneo, in riferimento al contesto sociale ed ecclesiale italiano e, soprattutto, europeo.
Gli universitari della FUCI guidati da relatori d’eccezione scelti per l’occasione, si propongono di analizzare il tema nelle giornate di Congresso, costruendosi un’opinione critica ed approfondita della situazione attuale. Come giovani, ci vogliamo prendere la responsabilità di provare a creare un cambiamento, creare luoghi in cui accogliere l’altro, unendo le diversità. Il cambiamento sta anche nell’interpretare diversamente il concetto di frontiera, ovvero vederlo come luogo di confronto e non di affronto.
fuciL’inizio dei lavori è previsto per giovedì 4 maggio ore 16:30 presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Pavia con la prolusione di S.E.R. Mons. Ambrogio Spreafico, in qualità di Presidente della Commissione Episcopale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso. Seguiranno gli approfondimenti che toccano vari aspetti con il Prof. Andrea Pase, Professore associato di Geografia Storica presso l’Università degli Studi di Padova, e con la Prof.ssa Roberta Ricucci, Professore associato di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l’Università degli Studi di Torino.
Seguiranno nella mattinata di venerdì in una Tavola Rotonda gli interventi del Dr. Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e Direttore dell’Istituto per gli studi di Politica Internazionale, dell’On. Michele Nicoletti, Presidente della Delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa e Professore ordinario di Filosofia Politica presso l’Università degli Studi di Trento, e di P.Camillo Ripamonti SJ, Presidente Centro Astalli-Servizio dei gesuiti per i rifugiati in Italia.
Nel pomeriggio i ragazzi si ritroveranno per elaborare in gruppi di lavoro una sintesi e una rielaborazione delle riflessioni portate avanti nel congresso, che verranno poi divulgate attraverso delle tesi congressuali al termine dei lavori.
Nei giorni di sabato e domenica si svolgeranno i lavori dell’Assemblea Federale, il momento di più alta espressione di democrazia all’interno della Federazione.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Startup School di Mind the Bridge

Posted by fidest press agency su sabato, 31 dicembre 2016

università paviaPavia Sono oltre 300 e provengono da oltre 20 paesi su 4 continenti. Sono gli Alumni passati negli ultimi 4 anni dalla Startup School di Mind the Bridge, l’organizzazione internazionale nata per sviluppare, promuovere e supportare gli ecosistemi imprenditoriali di tutto il mondo. Con base in Silicon Valley (San Francisco) e in Italia, la MtB School nasce ufficialmente nel 2007 come progetto sperimentale a supporto dei primi “Italy Tour” e i primi “Bootcamp”, per poi assumere qualche anno dopo i connotati di un progetto formativo strutturato su moduli intensivi da 3 settimane rivolti agli aspiranti startupper. “Siamo partiti nel 2007 come semplice ponte tra l’Italia e gli Stati Uniti – ha commentato Marco Marinucci, fondatore e CEO di Mind the Bridge – ma poi, anche grazie a progetti europei come Welcome e SEC2SV, abbiamo aggiunto sempre più rampe di accesso al nostro ponte virtuale con la Silicon Valley. Oggi qui siamo un punto di riferimento per la formazione imprenditoriale, avendo ospitato e supportato centinaia di founder che vogliono fare un reality-check valido e circostanziato della loro value proposition in un periodo di tempo ragionevolmente breve. Perché il tempo vale più del denaro”.Grazie anche al supporto di partner d’eccellenza come il Polo Tecnologico di Pavia, Wind Business Factor e Fondazione Denoth in Italia, il programma Welcome a livello europeo e Brilliant Labs in Medio Oriente, la Scuola ha via via assunto un carattere di hub internazionale, accogliendo progetti e startup da tutto il mondo. E se nel 2012 i paesi rappresentati risultavano solo 3 – Italia, Brasile e Bulgaria – si è rapidamente passati a 11 nel 2014 fino ad arrivare agli oltre 20 del 2016, in rappresentanza di 4 continenti (Europa, Asia, America e Africa).Anche la partecipazione femminile è cresciuta, passando dal 6% del 2012 a oltre il 25% del 2016, con casi di eccellenza come quello di Timbuktu di Elena Favilli e Francesca Cavallo o quello recente di InteriorBe di Federica Sala, arrivata alla School attraverso il concorso “Ti Porta Lontano” di Nastro Azzurro. “Il successo di Mind the Bridge oggi si può valutare anche in base ai casi di successo di alcune startup che hanno partecipato alla nostra Scuola – ha aggiunto Alberto Onetti, Chairman dell’organizzazione – Alcune hanno trovato funding e si sono fatte strada in Silicon Valley, come Timbuktu. Molte altre sono tornate nei loro paesi di origine con una value proposition e un business model rinnovato e lì hanno trovato l’ambiente ideale per la loro crescita. Il ponte di Mind the Bridge è assolutamente a doppia corsia: molti sfruttano l’esperienza e l’accelerazione della Silicon Valley per rafforzarsi e crescere a casa propria”.L’italiana Timbuktu, dopo essere stata selezionata da 500 Startups, ha infatti raccolto $3M con il progetto “Rebel Girls”, rivelandosi la campagna Kickstarter di maggior successo in ambito editoriale al mondo, mentre Tikkiti, piattaforma per la vendita di biglietti di spettacoli originaria del Kuwait, ha raggiunto in pochi mesi dalla partecipazione alla School oltre 300 mila dollari di fatturato. Come loro, tante altre eccellenze. Come Primo, basata nel Regno Unito, che sviluppa programmazione per bambini nella sua forma più semplice e ha raccolto $1.6M. Oppure come l’italiana Meritocracy, che ha completato la fase di seed funding (€0.6M) e sta ora raccogliendo un series A da €2M in Europa. Ancora, l’Irlandese Artomatix, che è stata ammessa a settembre alla Battlefield di TechCrunch Disrupt oppure l’italiana Urbi che è stata acquisita da LastMinute.com. O anche l’argentina Ulang, che ha lanciato il suo prodotto in fase beta con la Singularity University durante la School, mentre l’italiana InteriorBe ha appena annunciato un seed round da €250k guidato dall’italiana M+C Works a pochi mesi dal ritorno dalla Bay Area. Infine, sempre dal Kuwait, Bleems, che ha incrementato le sue vendite da $25k a $3M a seguito del periodo di formazione. “Un modello, quello della Startup School, che oggi usiamo non solo per startup consolidate ma anche, opportunamente adattato, per giovani studenti universitari e delle scuole superiori che vogliano avere una prima esperienza strutturata e un’esposizione mirata al mondo dell’innovazione e al contesto della Silicon Valley – ha concluso Marco Marinucci – Un esempio è la delegazione Coreana di una quindicina di studenti che la Scuola ha ospitato nel mese di luglio 2016. Il risultato è stato molto buono e stiamo valutando di ripetere questa esperienza con diverse regioni ed enti locali in Italia ed Europa”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Pavia dal 20 ottobre “Le Mafie e l’economia”

Posted by fidest press agency su sabato, 15 ottobre 2016

università paviaPAVIA. Tornano al Collegio Universitario S. Caterina di Pavia (Via San Martino 17/B) gli incontri pubblici organizzati a corollario del corso in “Storia delle Mafie italiane” riconosciuto dall’Università di Pavia.Il corso tenuto presso il Collegio da Enzo Ciconte, uno dei massimi esperti internazionali di criminalità organizzata, giunge quest’anno al quarto anno. Come ormai da tradizione le lezioni sono accompagnate da una serie di incontri serali di approfondimento aperti al pubblico e a cui partecipano alcune delle maggiori personalità della lotta contro la criminalità organizzata.Quest’anno il ciclo di appuntamenti avrà come tema “Le mafie e l’economia”. Si cercherà di capire come le organizzazioni criminali cercano di ramificarsi nel mondo della finanza e delle attività produttive, come riciclano i proventi e come è possibile riconoscere e arginare la filiera del denaro sporco.Gli incontri in calendario sono cinque inizieranno giovedì 20 ottobre alle ore 21 con un appuntamento inaugurale dal titolo “DOVE INVESTONO LE MAFIE?”. Interverranno Michele Prestipino Procuratore aggiunto presso il Tribunale di Roma e uno degli inquirenti che ha seguito l’inchiesta di Mafia Capitale, Rocco Sciarrone dell’Università di Torino e Giovanni Bianconi giornalista del Corriere della Sera.
Giovedì 27 ottobre, sempre alle ore 21, Federico Cafiero De Raho Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria e l’imprenditore che ha sfidato la ‘ndrangheta Gaetano Saffiotti parleranno di “MAFIE E APPALTI” in un incontro moderato dalla giornalista del Sole 24Ore Serena Uccello autrice di diversi saggi dedicati al sud e alla lotta alle mafie.Si prosegue giovedì 3 novembre con una serata dedicata alle “AGROMAFIE”. Saranno ospiti Giancarlo Caselli magistrato con una lunga carriera in prima linea contro terrorismo e mafia e attualmente Presidente dell’ Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare, Giulia Bari del progetto Funky Tomato che promuove la coltivazione a filiera pulita nelle campagne di Campania e Basilicata e Fabio Ciconte dell’associazione Terra! Onlus.
“MAFIE E GIOCO D’AZZARDO” è il titolo dell’incontro in programma lunedì 5 dicembre. Partecipano Rosy Bindi Presidente della Commissione parlamentare antimafia, Toni Mira giornalista di Avvenire e Marco Dotti del Movimento No Slot.
Ultimo appuntamento giovedì 15 dicembre. Tano Grasso Presidente onorario della Federazione Antiracket, lo chef calabrese Filippo Cogliandro e il giornalista del Quotidiano del SudMichele Albanese parleranno di “MAFIE NEL COMMERCIO E L’ANTIRACKET”.
I resoconti degli incontri tenuti negli anni passati che hanno visto ospiti, tra gli altri, i magistrati Raffaele Cantone, Franco Roberti, Giuseppe Pignatone e Alberto Nobili, e i giornalisti Gaetano Savatteri, Giovanni Tizian, Lirio Abbate, Carlo Lucarelli, Lionello Mancini sono stati raccolti in tre volumi (“Ognuno faccia la sua parte”, “Rotte Criminali” e “Capitale e capitali”) editi dalle Edizioni Santa Caterina.Tutti gli appuntamenti sono a partecipazione libera. Il corso in “Storia delle mafie italiane” è rivolto agli studenti dell’ Università di Pavia ed è accreditato dai Dipartimenti di studi umanistici, scienze politiche e sociali, studi economici e studi giuridici dell’Università di Pavia, le iscrizioni per gli studenti sono possibili al sito http://www.collegiosantacaterina.it

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mindfulness per universitari: come resistere allo stress pre-esame

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2016

università paviaPavia Lunedì 13 giugno 2016 – ore 18,00 Aula Magna “Maria Antonietta Sairani” – Residenza Universitaria Biomedica Via Giulotto 12 Come aiutare gli studenti universitari a superare i livelli di stress che li affliggono nell’imminenza di un esame da sostenere? Come raggiungere i migliori risultati, tenendo sotto controllo i limiti negativi dell’ansia pre-esame? Di fronte alle sempre più preoccupanti manifestazioni di stress tra gli universitari inglesi, in considerazione di un continuo e costante aumento della percentuale di studenti in cerca di aiuto, alcuni studiosi hanno cominciato a chiedersi quanto la pressione accademica possa costituire un importante fattore scatenante di stress e in che modo il mindfulness training, pratica divenuta popolare tra gli studenti inglesi, riesca a influire positivamente sulla riduzione dello stress. Per poter accertare l’efficacia di questa modalità di intervento, l’Università di Cambridge ha finanziato un progetto per l’implementazione e la valutazione dell’intervento di mindfulness rivolto agli universitari. Lo studio, nato dalla collaborazione tra il servizio di couselling universitario e il dipartimento di psichiatria della prestigiosa accademia inglese, e condotto dalla dott.ssa Julieta Mariana Galante, Dipartimento di Psichiatria dell’Università Università di Cambridge, intende verificare la qualità dell’intervento preventivo di mindfulness in termini di riduzione del disagio psicologico degli studenti durante il periodo di esame (outcome primario), di miglioramento della resilienza allo stress fino ad almeno un anno dall’intervento, di riduzione dell’uso di servizi di supporto di salute mentale e di miglioramento del rendimento scolastico. Più di 600 studenti dell’Università di Cambridge, senza crisi attive o grave malattia mentale, sono stati coinvolti e suddivisi in due gruppi randomizzati. Un gruppo ha aderito ad un corso di otto settimane di mindfulness, un altro invece si è sottoposto alla tradizionale terapia di salute mentale. Cinquanta partecipanti hanno donato anche campioni di sangue per valutare l’effetto del mindfulness training sulla immuno-disregolazione e sugli stati pro-infiammatori nel periodo di stress da esame.
La Prof.sa Luisa Bernardinelli, del Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento dell’Università di Pavia, interessata a portare avanti un progetto mirato a valutare l’effetto della pratica della meditazione sugli studenti sia universitari che delle scuole superiori ha invitato la dott.ssa Julieta Mariana Galante, che guida il progetto presso l’Università di Cambridge, a raccontare la sua esperienza di ricerca. Lo scopo è quello sia di confrontarsi dal punto di vista sia scientifico che pragmatico, sia di sensibilizzare gli studenti all’importanza che la pratica della meditazione ha sul benessere psicofisico e sul controllo dello stress.Il seminario, dal titolo “Does mindfulness intervention support university students’ wellbeing and resilience to stress?” seguito da una esperienza pratica di meditazione è organizzato in collaborazione con la Residenza Universitaria Biomedica del Collegio Santa Caterina da Siena, e si svolgerà lunedì 13 giugno 2016 a partire dalle ore 18,00 presso l’Aula Magna “Maria Antonietta Sairani” della Residenza Universitaria Biomedica di Via Giulotto, Pavia.L’ incontro è aperto a tutti. L’ingresso è gratuito.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rumore subacqueo nel Mar Mediterraneo

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 gennaio 2016

mediterraneoPavia. Gli scienziati presentano la prima mappa che riflette la distribuzione e la densità delle sorgenti di rumore subacqueo nella regione. Al progetto ha partecipato anche il Centro Interdisciplinare di Bioacustica e Ricerche Ambientali (Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente) dell’Università di Pavia.Il rapporto finale del progetto di ricerca internazionale – commissionato da ACCOBAMS (Agreement on the Conservation of Cetaceans in the Black Sea, Mediterranean Sea and Contiguous Atlantic Area) per valutare la quantità, tipologia e distribuzione delle principali sorgenti di rumore in Mediterraneo nel periodo 2005-2015 – è stato presentato pubblicamente giovedì 21 gennaio 2016.Il rumore subacqueo è riconosciuto come una forma di inquinamento che ha un impatto negativo sui mammiferi marini e sull’intero ambiente marino. La ricerca pone anche in risalto le zone di concentrazione delle attività rumorose e la loro adiacenza e sovrapposizione con aree importanti per la sopravvivenza e la conservazione dei mammiferi marini. La sovrapposizione di molteplici sorgenti di rumore può produrre complessi effetti negativi, sinergici e cumulativi, che difficilmente riusciamo a valutare. La ricerca indica la necessità di una visione di insieme delle molteplici attività umane che producono rumore subacqueo e sottolinea la difficoltà di ottenere informazioni che siano adeguate alla necessità di attuare politiche di tutela e conservazione dell’ambiente marino.
Gli autori del rapporto sono Gianni Pavan, professore di bioacustica terrestre e marina, CIBRA-DSTA, Università di Pavia, Italia; Alessio Maglio, responsabile per le valutazioni ambientali marine, SINAY SAS, consulenza ambientale, Francia; Manuel Castellote, PhD, ricercatore del Programma di valutazione dei Cetacei ed Ecologia presso il National Marine Mammal Laboratory del NOAA – National Oceanic and Atmospheric Administration, USA; Silvia Frey, PhD, direttore scienza e istruzione, OceanCare, Svizzera.Ci sono varie zone chiaramente identificabili all’interno del bacino del Mediterraneo in cui le attività che producono rumore si sovrappongono. Molti di questi cosiddetti “hotspot” di rumore si sovrappongono con importanti habitat dei cetacei. Si tratta di una conclusione raggiunta da scienziati provenienti da Francia, Italia, Svizzera e Stati Uniti che – per la prima volta – presentano una mappa a livello di bacino che mostra la distribuzione e densità delle principali sorgenti di rumore antropiche nel Mar Mediterraneo.I risultati del rapporto “Overview of the Noise Hotspots in the ACCOBAMS Area, Part I – Mediterranean Sea” per il periodo 2005-2015, sono tratte da un set di dati che copre 1446 porti e porticcioli, 228 piattaforme petrolifere, 830 attività di esplorazione sismica, 7 milioni di posizioni di navi, le informazioni pubbliche riguardanti le attività militari, nonché 52 progetti di impianti eolici in mare.L’incremento delle attività di ricerca sismica è particolarmente sorprendente, soprattutto in connessione con le esplorazioni di petrolio e gas che utilizzano i cosiddetti “airgun” che inviano un forte rumore impulsivo, che può raggiungere 260 deciBel (ref 1 microPa), verso il fondo del mare ogni 10-12 secondi per settimane e mesi. Nel 2005 questo avveniva sul 3,8% della superficie del Mediterraneo ma nel 2013 si è saliti al 27%. Gli scienziati hanno anche evidenziato che in media circa 1.500 navi commerciali sono contemporaneamente in navigazione nel Mediterraneo, senza contare le imbarcazioni da diporto e i pescherecci. Considerando che i dati riguardanti le attività militari – come le esercitazioni navali con uso di sonar a media e bassa frequenza per il rilevamento sottomarini – non sono generalmente disponibili al pubblico, i dati disponibili rappresentano una sottostima della realtà.Attraverso queste mappe, non disponibili in precedenza, gli scienziati rivelano diverse aree critiche sovrapposte ad aree che sono di particolare importanza per le specie di mammiferi marini sensibili al rumore, e/o aree che sono già dichiarate aree protette. Tali importanti habitat per i cetacei sono il Santuario dei Cetacei “Pelagos”, il Mar Ligure, il Canale di Sicilia, e parti della trincea ellenica, così come le acque tra le isole Baleari e la Spagna continentale dove le attività che producono rumore si sovrappongono. Il rischio per gli animali marini in tali aree è quindi alto, in quanto sono esposti a diverse fonti di rumore con effetti cumulativi e sinergici, e quindi sottoposti a elevate fonti di stress.Tale minaccia è stato riconosciuta anche dal governo spagnolo. Il loro Ministero dell’Ambiente ha recentemente annunciato che le acque tra le isole Baleari e la Spagna continentale saranno designati come “corridoio di migrazione protetto per balene e delfini”, che comporterà misure di gestione rigorose per le attività che producono rumore.“Per la prima volta abbiamo una vasta visione spaziale e temporale delle molteplici attività umane che producono rumore subacqueo e che spesso sovrapponendosi possono avere effetti sinergici e cumulativi sulla vita marina. Ora dobbiamo sviluppare modelli per mappare i livelli sonori e di esposizione sonora. Non dobbiamo dimenticare che tutela dell’ambiente significa anche conservare la ‘qualità acustica’ degli habitat ”, spiega Gianni Pavan, co-autore del report e professore di Bioacustica dell’Università degli Studi di Pavia, Italia.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I benefici della meditazione sulla salute: a Pavia esperti a confronto

Posted by fidest press agency su domenica, 4 ottobre 2015

università paviaIl 9 e 10 ottobre a Pavia presso la Sala dell’Annunciata si svolge il workshop “Scienza e meditazione” organizzato dall’Unità di Statistica Medica e Genomica del Dipartimento di Scienze del sistema nervoso e del comportamento dell’Università di Pavia.Al centro del convegno, la mindfulness, una disciplina che costituisce argomento di crescente interesse scientifico e che si sta diffondendo molto negli ultimi anni anche in Europa. In USA, dove già da tempo si parla di mindful revolution, è utilizzata nelle scuole, nelle aziende a rischio stress da lavoro correlato e nelle vite dei singoli, alla ricerca di un antidoto ai ritmi frenetici della vita quotidiana.Ma cos’è la mindfulness? Significa essenzialmente “consapevolezza” dei propri pensieri, azioni e motivazioni.Si tratta della capacità di portare l’attenzione al presente, in maniera intenzionale e sospendendo il giudizio, al fine di risolvere (o prevenire) la sofferenza interiore e raggiungere un’accettazione di sé, attraverso una maggiore consapevolezza della propria esperienza che comprende: sensazioni, percezioni, impulsi, emozioni, pensieri, parole, azioni e relazioni.Una vera e propria area di ricerca in cui le neuroscienze trovano condizioni uniche per lo studio dei processi mentali e soprattutto della coscienza. La ricerca si è aperta infatti negli ultimi anni a declinazioni che spaziano dalla comprensione dei disturbi alimentari e il trattamento dell’obesità, alla gestione dell’ansia e delle crisi di panico, del disturbo ossessivo compulsivo, del dolore cronico, fino a volerne investigare gli effetti anche nel mondo dell’infanzia e nel campo dell’apprendimento.Ma è anche fuori dall’ambito clinico che la mindfulness riscontra un alto tasso di gradimento del pubblico. Infatti si trovano sempre più spesso persone che vogliono percorrere questa strada per provare ad aumentare le proprie capacità di concentrazione in vista di traguardi importanti come quelli delle performance sportive, del mondo dell’imprenditoria e dell’alta finanza.
Ed è proprio questo il contributo che il workshop “Scienze e Meditazione”, insieme alla presentazione di evidenze, metodi e interpretazioni scientifiche di esperti studiosi, neuroscienziati e meditatori, intende offrire.Sarà infatti presente, tra gli altri, per portare la propria testimonianza diretta il campione olimpico di tiro a segno e ingegnere dello sport, Niccolò Campriani, che ha scritto anche un libro dal titolo “Ricordati di dimenticare la paura”, nel quale si racconta e svela come, attraverso la disciplina della meditazione, sia riuscito a sconfiggere il terrore dell’ultimo colpo. Un percorso affascinante che oltre a portare i suoi frutti nelle competizioni sportive ha avuto ancor di più impatto sulla sua personalità. Una storia che insegna a non arrendersi mai.
Nel corso delle due giornate verrà offerta inoltre la possibilità di fare esperienza diretta di meditazione, attraverso alcune sedute, guidate da Salvatore Bruno, naturopata, counsellor presso l’Istituto di Psicosintesi di Milano ed esperto meditatore.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tre studenti inventano un sistema per scoprire il riciclaggio di denaro

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 marzo 2015

università paviaPavia. Tre studenti di Scienze politiche dell’Università di Pavia hanno inventato un sistema contro il riciclaggio di denaro e le transazioni sospette. Nicolò Quilico, Mattia Andreosso, Umberto Gilardi coordinati dalla docente Silvia Figini (UNIPV) hanno sviluppato una metodologia e alcuni algoritmi computazionali per il monitoraggio e previsione di fenomeni di riciclaggio. I riferimenti normativi e le indicazioni teoriche a supporto dell’analisi provengono in prevalenza dal “Provvedimento recante disposizioni attuative per la tenuta dell’archivio unico informatico e per le modalità semplificate di registrazione di cui all’articolo 37, commi 7 e 8, del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231”, dagli allegati contenenti le “Causali analitiche”, gli “Standard tecnici” e le “Tabelle dei codici” e dal “Provvedimento recante gli indicatori di anomalia per gli intermediari”.In questo lavoro sono proposte metodologie di data mining non supervisionate e supervisionate per la profilazione e classificazione (sull a base di criteri derivanti dal “Provvedimento recante gli indicatori di anomalia per gli intermediari” di Banca d’Italia) dei soggetti clienti dell’intermediario e tecniche locali di data mining per lo studio delle associazioni e sequenze di anomalie.Un contributo innovativo rispetto ai modelli statistici proposti in letteratura è l’uso della social network analysis per evidenziare sia i legami espliciti che impliciti , sulla base di operazioni bancarie, tra i soggetti. Il lavoro pone attenzione anche all’estensione della metodologia considerando l’aspetto temporale attraverso lo studio di social network dinamiche . Un altro interessante sviluppo discusso nel lavoro concerne l’integrazione di tecniche di raggruppamento e profilazione nella social network analysis per ottenere una visualizzazione grafica, semplice ed immediata dei gradi di rischio dei soggetti e dei loro collegamenti sia espliciti che impliciti, e quindi considerati sospetti. Le evidenze empiriche sono derivate su una base dati destinata a popolare l’Archivio Unico Informatico.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Master in Statistica Medica e genomica

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 febbraio 2015

università paviaIl Master biennale in Statistica Medica e Genomica dell’Università di Pavia, unico in Italia, intende formare biostatistici, proponendo un percorso ampiamente fruibile e altamente professionalizzante nell’ambito della statistica medica, dell’epidemiologia clinica e della statistica genomica.Rispondendo alle richieste del mercato in Italia e all’estero, il Master in Statistica Medica e Genomica, mira a fornire know how specifici, quali disegno e analisi di dati genetici e genomici, attraverso tecniche all’avanguardia impartite da docenti che lavorano nel campo e pubblicano su riviste ad alto impatto; disegno e analisi di studi clinici randomizzzati; metodi di analisi statistica classica; metodi di analisi statistica innovativa, come ad esempio l’inferenza causale. Le conoscenze acquisite forniscono gli strumenti per pianificare studi epidemiologici osservazionali e offrono agli studenti capacità operative autonome nell’analisi di studi sperimentali e osservazionali attraverso una attività pratica guidata.La presenza di docenti, esperti e noti a livello internazionale, provenienti da Università straniere, quali Manchester e Cambrigde, e di docenti italiani che hanno un record scientifico eccellente e lavorano in Università e Centri di Ricerca avanzati, conferisce al percorso formativo un valore aggiunto, che spalanca agli studenti l’affascinante orizzonte della ricerca statistica attuale.Il Master, nel formare la figura dello Statistico Genomico, profilo professionale del quale gli istituti di ricerca, in ambito pubblico o privato, fanno sempre più pressante richiesta, dato il crescente fabbisogno di progettazione, analisi e valutazione di sperimentazioni cliniche e la diffusione degli studi genomici, offre agli studenti l’opportunità di stage in Italia e all’estero.L’INPS mette a disposizione per questo master 8 borse di studio a copertura totale della quota di partecipazione a favore dei figli e orfani di dipendenti della Pubblica Amministrazione e dei figli e orfani di pensionati INPS/INPDAP. Il bando e le indicazioni per la domanda sono disponibili sul sito http://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=9900 Il termine per la presentazione delle domande scade il 27 Febbraio 2015.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Public Lecture del Console Generale degli Stati Uniti a Milano

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 maggio 2014

università paviaPavia Lunedì 12 maggio alle ore 11 nell’Aula Foscolo del palazzo Centrale dell’Università (Corso Strada Nuova 65) Kyle R. Scott, Console Generale degli Stati Uniti a Milano parlerà sul tema U.S. Foreign Policy Today – A Transatlantic Renaissance Un rinnovato legame tra le due sponde dell’Atlantico, un fertile rapporto tra Stati Uniti e Europa, e tra Stati Uniti e Italia, sono al centro di quello che nel suggestivo titolo scelto per la lezione viene definito un Rinascimento transatlantico: stagione di speranza e di creatività. Il Console Kyle R. Scott incontrerà il Magnifico Rettore dell’Università di Pavia, Prof Fabio Rugge, prima della conferenza e si tratterrà a Pavia nel pomeriggio.
Kyle R. Scott, diplomatico di carriera con il rango di Ministro Consigliere, ha preso servizio come Console Generale a Milano dall’agosto del 2011. La sua carriera presso il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti dura da più di 30 anni durante i quali ha prestato servizio presso sette diverse sedi, concentrandosi principalmente su questioni europee e accordi multilaterali. Si é unito alla Missione Diplomatica degli Stati Uniti in Italia dopo essere stato il Direttore dell’Ufficio per gli Affari Russi dal 2009 al 2011. Precedentemente, Scott è stato Vice Direttore della Missione Diplomatica degli Stati Uniti presso l’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (USOSCE) a Vienna. Il Console Generale Scott ha inoltre lavorato alla Missione Diplomatica degli Stati Uniti presso l’Unione Europea e alle Missioni Diplomatiche degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite a New York e Ginevra e alle ambasciate americane in Croazia, Ungheria, Israele e Russia ed è stato National Security Fellow per il Dipartimento di Stato alla Hoover Institution a Stanford, in California. Parla diverse lingue europee, tra cui il russo, l’italiano, il croato, l’ungherese, il tedesco e il francese. Ha studiato tedesco e russo presso l’Arizona State University e dopo la laurea ha studiato finanza internazionale presso l’American Graduate School for International Management sempre nel suo stato nativo, l’Arizona.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Campagna risicola

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 dicembre 2013

A bag of Carnaroli, an Italian variety of rice...

A bag of Carnaroli, an Italian variety of rice. Français : Un sac de riz carnaroli, une variété italienne de riz. Italiano: Un sacchetto di riso della varietà Carnaroli (Photo credit: Wikipedia)

La campagna risicola 2013/14 si è aperta ad ottobre con prezzi all’ingrosso dei risoni attestati su livelli inferiori rispetto alle ultime rilevazioni della precedente. Lo rileva la Camera di Commercio di Pavia in un’analisi realizzata sui prezzi all’ingrosso dei risoni insieme con Borsa Merci Telematica Italiana. Particolarmente negativo il confronto per le varietà Indica da esportazione, attestate sulla piazza di Pavia su valori di esordio inferiori del 25% rispetto alla chiusura della campagna 2012/13. Hanno fatto eccezione, invece, i risoni del gruppo Lunghi A (Arborio, Carnaroli, Baldo), che, oltre ad aver aperto su valori in linea con la precedente annata, hanno mostrato sin dalle prime rilevazioni una fase di decisa crescita, dipesa dalle stime indicanti una contrazione delle superfici coltivate.
Per l’Arborio e il Carnaroli, le due principali varietà destinate al consumo interno, la variazione mensile sulla piazza di Pavia è stata rispettivamente del +12,6% e del +15,7%. Peraltro, nelle prime rilevazioni del mese di novembre i rialzi hanno coinvolto tutte le varietà di risone, una dinamica su cui hanno inciso le aspettative circa una riduzione del nuovo raccolto.
I Lunghi A hanno registrato ad ottobre una variazione anno su anno positiva anche su base tendenziale: +40,3% per l’Arborio e +25,7% per il Carnaroli sulla piazza di Pavia. Negativo l’andamento per gli altri gruppi varietali: per le varietà Indica ci si è attestati su una variazione annua del -14,4%.
Relativamente ai risi lavorati, dopo i mesi di agosto e settembre caratterizzati da una fase di stabilità, ad ottobre si sono registrati ribassi per tutte le varietà, eccetto che per i Lunghi A: +5,8% per l’Arborio e +5,7% per il Carnaroli sulla piazza di Pavia. Per queste varietà è risultata positiva anche la variazione tendenziale, pari a +16,1% per l’Arborio e a +4,2%per il Carnaroli. A conferma di una crescita della concorrenza dei risi esteri sul mercato interno, i dati relativi ai primi otto mesi del 2013 hanno mostrato una crescita anno su anno delle quantità importate dall’Italia sia di risi semigreggi che di risi lavorati, pari rispettivamente a +21,2% e +27,5%. Per i primi si registra l’incremento delle quantità in arrivo da India (+29,6%) e Pakistan (+73,9%), primi due fornitori, mentre per i secondi si sono quadruplicate le tonnellate provenienti dalla Cambogia.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rinnovo Consiglio Direttivo Nazionale Collegio Federativo di Cardiologia

Posted by fidest press agency su martedì, 1 ottobre 2013

E’ stato eletto a Napoli il nuovo consiglio direttivo nazionale del Collegio Federativo di Cardiologia che risulta così costituito: Giovanni Gaudio presidente, Guido Francesco Guida vice-presidente, Valerio Pecchioli segretario-tesoriere. Consiglieri: Stefano Carugo, Sergio Gambardella, Andrea Macchi (Responsabile scientifico) , Alfredo Monteverde. Revisori dei conti: Caterina Camastra e Giusy Surace. Rappresentante delle segreterie regionali è Maria Teresa Leporini. Past president è Ermete Tripodi. Il Collegio Federativo di Cardiologia è una società scientifica piuttosto giovane, ma che si è subito imposta nel panorama cardiologico italiano ed europeo. Ha sede legale a Pavia e conta circa 1000 iscritti in tutta Italia. Ha una sezione dedicata agli infermieri professionali ed agli psicologi. Nata nel 1992 ha la finalità di aggregare, informare ed aggiornare tutti gli operatori sanitari di diversa estrazione professionale e culturale che si interessano di cardiologia pratica, di diffondere la cultura delle malattie cardiovascolari e, conseguentemente, di contrastarne lo sviluppo. È organizzata in sezioni regionali e gruppi di studio. Fa ricerca scientifica ed organizza manifestazioni scientifiche. Tra di esse corsi di educazione e di aggiornamento per personale sanitario e laico. Partecipa, inoltre, attivamente alle campagne di informazione e divulgazione sanitaria sulle malattie cardiovascolari e sui fattori di rischio che le sostengono. Tale impegno è stato premiato a livello europeo ottenendo il riconoscimento della rappresentanza italiana al Council for Cardiology Practice (CCP) della Società Europea di Cardiologia e la partecipazione a tutte le sue iniziative. In Italia ha quattro società federate che sono: l’ AIMAR di Borgomanero (NO), il GIEC ed il Centro Studi Cuore e la SPELS nel Lazio.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

80 anni di Farmacia a Pavia

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 settembre 2013

Collegio Borromeo, one of the historical unive...

Collegio Borromeo, one of the historical university residences in Pavia. (Photo credit: Wikipedia)

Pavia 30 settembre 2013 – Aula Magna dell’Università. Nel 1933, con Regio Decreto 31 agosto 1933 n.1592, veniva fondata a Pavia la Facoltà di Farmacia. 80 anni di attività didattica e scientifica, che l’Università di Pavia festeggia il 30 settembre, insieme al Dipartimento di Scienze del Farmaco, diretto dalla prof. Gabriella Massolini, ai docenti e agli studenti dei corsi di laurea in Farmacia e in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche.La cerimonia del 30 settembre, oltre a celebrare la significativa ricorrenza, intende ricordare la trasformazione che portò dalla Scuola di Farmacia allaFacoltà, evidenziando le radici storiche e, soprattutto pensando ai giovani, le prospettive future della professione del farmacista e dei laureati in CTF. Il programma della giornata, che prevede interventi di docenti, rappresentanti degli ordini professionali ed esperti, offrirà anche l’occasione per avviare il nuovo anno accademico dei corsi di laurea in Farmacia e CTF.Programma30 settembre 2013
Ore 9.30 – Saluto delle Autorità Accademiche
Ore 10.00 – Prof. Renata Crotti – La professione del farmacista nella storia
Ore 10.15 – Dott. Carlo Bagliani – La scuola di farmacia nell’Ateneo pavese e la storia dei suoi illustri cattedratici
Ore 10.30 – Prof. Ettore Novellino – Il farmacista nel terzo millennio
Ore 11.00 – Prof. Carlo Rossi – L’industria farmaceutica e il corso di laurea in CTF
Ore 11.30 – Prof. Alessandro Rigamonti – La nascita del corso di laurea in CTF all’Università di Pavia e la sua importanza per l’industria farmaceutica.
Interverranno alla giornata il presidente FOFI Sen. Andrea Mandelli e il presidente dell’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Pavia Dott. Roberto Braschi.
Ore 12.30 – Cortile delle Magnolie – Brindisi finale.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alimentare il rispetto: Graduate Conference in Political Philosophy

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 settembre 2013

Aula Magna of the University of Pavia (Pavia, ...

Aula Magna of the University of Pavia (Pavia, Italy) Svenska: Huvudaulan – Aula Magna (Photo credit: Wikipedia)

Pavia 9 e 10 settembre 2013Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, Università di Pavia. L’undicesima edizione della Pavia Graduate Conference in Political Philosophy si terrà il 9 e 10 settembre 2013 presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali nell’ambito del progetto FIRB “Alimentare il rispetto” – coordinato dalla Dr. Emanuela Ceva – e in collaborazione con il Dipartimento diStudi Umanistici dell’Università del Piemonte Orientale, sede di Vercelli. Come le edizioni precedenti, anche quest’anno la Graduate Conference rappresenterà un importante momento di incontro e scambio per dottorandi di filosofia politica di diversi paesi europei ed extra-europei, i quali avranno la possibilità di discutere della loro ricerca confrontandosi tra di loro e con due studiosi di rilevanza internazionale, Sebastiano Maffettone (Luiss Roma) e Philip Pettit (Princeton), invitati in qualità di keynote speaker. I temi che verranno trattati durante il convegno toccheranno questioni di democrazia, giustizia globale, libertà ed eguaglianza.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Matematica e fisica a Pavia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 agosto 2013

La classifica di Shanghai, pubblicata lo scorso 15 agosto, propone infatti, accanto alla classifica generale degli Atenei, Ranking of World Universities, che vede Pavia in posizione 401-500, anche la classifica degli ambiti disciplinari, Ranking of World Universities by Subject Fields, che valuta Matematica, Fisica, Chimica, Computer Science ed Economia. L’Università di Pavia, sia per la Matematica che per la Fisica, è classificata nel gruppo 151-200 delle World Top Universities, settima tra le Università italiane presenti.“Un risultato importante per la fisica pavese – dichiara il Direttore del Dipartimento di Fisica prof. Michele Livan – raggiunto grazie alla presenza di Pavia nei due grossi esperienti internazionali ATLAS e CMS, all’incremento del numero di pubblicazioni, soprattutto su riviste top”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pavia al primo posto tra i grandi atenei italiani

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 luglio 2013

Collegio Borromeo, one of the historical unive...

Collegio Borromeo, one of the historical university residences in Pavia. (Photo credit: Wikipedia)

L’Università di Pavia si conferma saldamente al primo posto, per il terzo anno consecutivo, tra i grandi atenei italiani nella classifica CENSIS–La Repubblica; prima per la didattica nel gruppo chimico-farmaceutico, seconda per odontoiatria e terza per Medicina e Chirurgia. Per la ricerca, Pavia è prima nell’area di Ingegneria civile e architettura.Ottima valutazione per il sito web, quarto in Italia.
Prima posizione anche quest’anno per l’Universitù di Pavia: la grande guida di Repubblica premia Pavia e il suo campus con il podio più alto. Nella classifica CENSIS-La Repubblica, Pavia è prima tra i grandi Atenei (da 20.000 a 40.000 iscritti), davanti al Calabria, Parma, Cagliari e Genova. La valutazione riguarda servizi (85 punti), borse (92 punti), strutture (96 punti), web (106 punti), internazionalizzazione (93 punti), per un punteggio finale medio di 94,1.La guida CENSIS propone quindi le classifiche della didattica e della ricerca.Per la didattica (organizzata in 15 aree disciplinari e non più in facoltà) l’ateneo pavese è valutato davvero molto bene: Censis-Repubblica assegna il primo posto all’area chimico-farmaceutica, il secondo a Odontoiatria e il terzo a Medicina e Chirurgia.Per la ricerca, (suddivisa in 14 aree) Pavia risulta prima nell’area Ingegneria civile e architettura, quarta per Scienze politiche e sociali, quinta per ingegneria industriale e dell’informazione, attestandosi tra la sesta e la settima posizione per buona parte delle alter aree, da economia a matematica a filologia e scienze dell’antichità.Ottima anche la valutazione del sito web dell’Università di Pavia, quarto in Italia, con 106 punti, dopo Roma La Sapienza, Bologna e Politecnico di Torino e a pari merito con Padova.Il podio più alto per l’Università arriva a pochi girni dalla pubblicazione del rapporto ANVUR sulla ricerca, che vede Pavia al quinto posto assoluto per la ricerca in Italia (su 95 atenei), con il primo posto per Matematica e il secondo posto per Psicologia.Questi dati confermano il valore di una laurea conseguita presso un ateneo storico e pluridisciplinare come Pavia, che a buon titolo può definirsi research university, dove si studia e si vive in un campus che, grazie anche ai 16 collegi universitari, sa attrarre talenti da tutt’Italia e molti studenti stranieri.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Io ci sono” di Mario Melazzini

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 maggio 2012

The Certosa of Pavia.

The Certosa of Pavia. (Photo credit: Wikipedia)

Pavia 29 maggio 2012, alle ore 18 incontro di presentazione del libro “Io ci sono” di Mario Melazzini, valtellinese e presidente della Associazione Aisla onlus, che si terrà in Aula Scarpa L’incontro è organizzato dall’Associazione Alunni dell’Università di Pavia
Programma
Saluti del rettore, prof. Angiolino Stella
Intervengono:
Renata Crotti, Consiglio Direttivo dell’Associazione Alunni dell’Università di Pavia e delegata del rettore
Maria Pia Vairetti, coordinatrice del Gruppo Universitari della Valtellina
Ne parlano con l’Autore
don Franco Tassone, parroco del SS. Salvatore di Pavia, professore di religione al Liceo-Ginnasio Ugo Foscolo di Pavia
Giovanni Belloni, Presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Pavia
Coordina Marino Casella, direttore Corriere Medico
L’Associazione Alunni con questa iniziativa vuole avviare la costituzione di gruppi di laureati accomunati dall’essere provenienti dalla stessa area geografica, quasi a imitazione delle associazioni di studenti che in epoca medievale si chiamavano nationes proprio a sottolineare il rapporto con le zone di provenienza, dice Renata Crotti del Consiglio direttivo dell’Associazione. Durante l’incontro Mario Melazzini aderirà ufficialmente all’Associazione consegnando nelle mani del rettore la scheda e la quota di iscrizione.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »