Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 279

Posts Tagged ‘pedaggi’

Devono essere risarciti dall’ente autostradale i danni subiti dall’autovettura a causa della gomma abbandonata sull’asfalto

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 gennaio 2014

autostradeI pedaggi autostradali aumentano e nonostante ciò i gestori cercano di farla franca anche dalle proprie responsabilità. Ma per la giustizia, non si può sottrarre alla propria responsabilità la concessionaria che gestisce l’autostrada quando accade un sinistro cagionato da un ostacolo al centro della carreggiata e non segnalato dai pannelli luminosi in esercizio lungo il tracciato.
In tali casi, come sovente afferma la giurisprudenza e come viene confermato dalla sentenza 16/2013, pubblicata dal giudice di pace di Santhià (Vercelli) che Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ritiene opportuno diffondere, la società proprietaria o custode dell’infrastruttura ha l’obbligo di risarcire i danni patrimoniali subiti dall’autovettura che era entrata in collisione con un grosso pneumatico di camion che si trovava sulla strada.
Nel caso di specie, il magistrato onorario ha ritenuto fondata la richiesta di risarcimento di un automobilista cui sono stati liquidati circa 4.500 euro per i danni subiti dalla propria autovettura, nonché le spese di giudizio, a seguito dello scontro contro lo pneumatico di un autoarticolato abbandonato sull’asfalto e che era apparso all’improvviso innanzi al proprio veicolo mentre percorreva nella prima mattinata il tratto stradale in cui era competente il giudice di pace adito.Il vero e proprio ostacolo risultava quindi «non visibile né prevedibile» perché non segnalato con un avviso di pericolo, ed è quindi certamente configurabile la responsabilità stabilita dall’articolo 2051 del Codice civile a carico dell’ente custode della strada perché lo scontro risulta comunque cagionato da un’omissione di vigilanza di chi gestisce l’infrastruttura.
Peraltro, nel corso dell’istruttoria un assistente al traffico sentito come testimone ha confermato che al call center dell’ente era giunta una segnalazione che aveva avvisato circa la presenza dell’ostacolo in piena carreggiata, ma prima dell’orario in cui si è verificato il sinistro.Né può essere invocata da parte della convenuta società la circostanza che il mezzo di servizio e soccorso si trovasse a cinquanta chilometri dal luogo del sinistro: in attesa che la squadra giungesse sul posto sarebbe stato opportuno avvisare dell’ostacolo le auto in transito mediante i pannelli ad hoc che veicolano (ad esempio) i messaggi con i limiti di velocità, la presenza del tutor o gli eventuali incidenti sul tracciato. Va, inoltre, esclusa la sussistenza del caso fortuito che scriminerebbe il custode dell’infrastruttura.

Posted in Diritti/Human rights, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I pedaggi sul gra di Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 luglio 2011

«È inutile che Castelli si arrampichi sugli specchi. Il parlamento si è già espresso su questo tema, quando a giugno ha approvato in Aula l’ordine del giorno a prima firma della deputata del Pdl Barbara Saltamartini. Questo odg esclude i pedaggi su tratte stradali interessate da traffico prevalentemente urbano e con caratteristiche pendolari, come i collegamenti al GRA e la Roma Fiumicino. Tale decisione deve essere rispettata dal Governo. Ribadisco che sul Grande raccordo anulare non ci sarà nessun pedaggio» Lo dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pedaggi anulare Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 giugno 2011

Roma. “Siamo davanti alla solita inconsistenza degli interventi di Alemanno. Lui parla, minaccia, fa proclami ma poi la Lega lo scavalca sempre e usa Roma e tutto il Sud per i propri interessi”. Lo dichiara il senatore del Pd Raffaele Ranucci in merito alle affermazioni di Roberto Castelli che ha annunciato l’intenzione del governo di andare avanti sui pedaggi del Gra, della Salerno – Reggio Calabria e di altri tratti gestiti dall’Anas “E’ vergognoso che i 250 milioni che questo governo ha sottratto agli investimenti sulle strade e le autostrade debbano essere ripagati dai cittadini attraverso i pedaggi che si vogliono istituire su strade anche a percorrenza quotidiana, come è, appunto il Gra di Roma. Non si può risolvere una questione di tale rilevanza economica e sociale con un Ordine del giorno. Il Ministro Tremonti e il ministro Matteoli – conclude Ranucci – devono intervenire per ristabilire i finanziamenti che altrimenti dovranno pagare i cittadini attraverso i pedaggi su strade che percorrono ogni giorno, anche più volte al giorno”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pedaggi Gra Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 giugno 2011

«Fermo restando che il Grande Raccordo Anulare non sarà mai sottoposto a pedaggi e che i romani non dovranno pagare nulla per gli spostamenti interni, l’ordine del giorno presentato oggi da Barbara Saltamartini e da altri parlamentari del Pdl va nella giusta direzione di difendere i diritti dei pendolari». Lo dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. «L’odg impegna il Governo a escludere dal pedaggi i transiti sul Gra verso le barriere autostradali di Roma nord, Roma Est e Roma Sud. Nell’ordine del giorno è stato inserito l’impegno di destinare il 50% dei proventi delle multe per superamento dei limiti di velocità alla messa in sicurezza e alla manutenzione delle strade in gestione dell’Anas. L’auspicio è che tutte le forze parlamentari accolgano questo ordine del giorno, per dare una risposta comune necessaria alla tutela di chi viaggia per lavoro o studio ogni giorno verso la Capitale».

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma G.r.a.: pedaggi evitati

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2011

“Ringrazio sentitamente il ministro Matteoli per l’odierna decisione del Governo di bocciare la proposta di legge sulla regionalizzazione del capitale dell’Anas che avrebbe reso possibile il pedaggiamento del Grande raccordo anulare di Roma. Quella di oggi è un passaggio importante per il quale ci siamo sempre battuti nel rispetto dell’interesse non solo della Capitale ma di quanti utilizzano il Raccordo come arteria di grande viabilità e di collegamento con la rete nazionale. Le osservazioni fatte dal ministro sono assolutamente condivisibili e importanti soprattutto nella parte in cui difendono l’esigenza di assicurare una attività omogenea in materia di viabilità, avendo riguardo agli interessi della collettività nazionale, al fine di garantire una adeguata ed uniforme gestione delle tratte stradali ricadenti nei diversi ambiti territoriali. E’ importante anche il richiamo del Governo a una legge coerente con quella parte del federalismo fiscale che riguarda le misure di rimozione degli squilibri, anche infrastrutturali, il cui decreto attuativo è stato approvato in Parlamento». Lo dichiara il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autostrade Roma: abolizione pedaggio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 febbraio 2011

«Dal Tar è arrivato un segnale molto importante, ma la vera battaglia ce l’abbiamo davanti».È il commento del sindaco, Gianni Alemanno, a proposito della sentenza del Tar che annulla i pedaggi sul GRA. «Questo – ha spiegato- e’ il completamento della sospensione che già era avvenuta. Si tratta di pedaggi messi preliminarmente, in vista delle macchinette. La vera battaglia però è un’altra – ha sottolineato Alemanno- ossia contrapporsi a queste macchinette, fermo restando che parliamo sempre di pedaggi rispetto a persone che utilizzano le autostrade e non a chi si sposta da una parte all’altra della città di Roma».

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Pedaggi Grande raccordo anulare

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

«Siamo pronti a sostenere il ricorso al Tar, annunciato oggi dalla Provincia di Roma». È quanto dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, in merito alle notizie su nuovi pagamenti dei tratti autostradali gestiti dall’Anas. «Ribadisco che i romani non pagheranno il Grande Raccordo Anulare. Vogliamo però intervenire – afferma il Sindaco – anche a tutela dei pendolari e di tutti coloro che utilizzano questa strada con frequenza, per motivi di lavoro o di studio».

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aumentano i pedaggi autostradali

Posted by fidest press agency su sabato, 1 gennaio 2011

Dopo due anni di blocco, dal primo gennaio 2011 aumentano le tariffe anche sulla rete autostradale di Autovie Venete, la Concessionaria che gestisce la  A4 (Venezia-Trieste), la A23 (Palmanova-Udine Sud) e la A28 (Portogruaro-Pordenone-Conegliano), oltre alla A57 (ex tangenziale di Mestre) e al raccordo RA 17 Villesse – Gorizia. I pedaggi della rete autostradale gestita da Autovie sono fra i più bassi e tali resteranno anche dopo gli aumenti. Prendendo come base il “costo a chilometro”, infatti, transitare sulla rete di Autovie fino al 31 dicembre 2010 costava, per un’autovettura, 0,049 euro a chilometro, a fronte di 0,069 di Autostrade per l’Italia e di 0,099 di Cav la società che gestisce il Passante di Mestre.
Da due anni (2008 e 2009) la Concessionaria non ha applicato alcun tipo di aumento, in attesa dell’approvazione dell’atto aggiuntivo al rinnovo della Convenzione con Anas, all’interno del quale è contenuto il nuovo piano finanziario che servirà alla realizzazione della terza corsia dell’autostrada A4. La formula utilizzata per il calcolo dei pedaggi, è quella del “price cap” che comprende il recupero dell’inflazione programmata più una serie di variabili legate alla qualità del servizio, alla pavimentazione e al tasso di incidentalità, alle quali oggi si aggiunge quella correlata al livello degli investimenti che, per Autovie Venete, sono estremamente significativi: 2 miliardi e 300 milioni di euro, nei prossimi anni, per realizzare la terza corsia della A4. L’incremento, pari al 13,58 per cento, servirà anche per finanziare la costruzione della Terza corsia sulla A4, un’opera il cui investimento è di 2 miliardi e 300 milioni di euro. Tradotto in cifre, l’incremento (variabile a seconda delle tratte, per effetto degli arrotondamenti) significa che, per un’autovettura, il tratto Trieste-Udine Sud passa da 2 euro e 50 a 2 euro e 90 ; il tratto Trieste-Venezia Est da 7 euro e 20 passa a 8 euro 30; mentre il tratto Udine Sud-Venezia Est da 6 euro e 60 passa a 7 euro e 60.
Non tutto ciò che Autovie Venete incassa, però, resta alla Concessionaria. Una parte, pari al 2,5% circa va ad Anas, l’ Iva (20%) va allo Stato, un’ulteriore quota viene utilizzata a copertura degli investimenti e un’altra, non di poco conto, è destinata alle spese di manutenzione: dalla gestione degli impianti tecnologici agli interventi più vari (riasfaltature, sostituzione di barriere di protezione, azioni di prevenzione del ghiaccio o di ripulitura dalla neve; potatura delle siepi, sfalcio del verde, rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale). Un lavoro costante e impegnativo anche dal punto di vista economico, ma indispensabile per garantire la sicurezza della circolazione, tant’è che la manutenzione è una delle poche voci di bilancio che difficilmente subisce ridimensionamenti.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gra: «i romani non pagheranno»

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

«La sinistra si rassegni ad abbandonare le facili strumentalizzazioni. I romani non pagheranno il Gra». Lo dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.  «Inoltre, per quanto riguarda i pendolari – spiega Alemanno –  l’ordine del giorno presentato dal senatore Ranucci oggi è una fotocopia di quello già approvato alla Camera a fine settembre, nel quale i parlamentari del Pdl hanno chiesto che i pendolari siano esentati dai pedaggi su tutto il Gra e su alcuni tratti autostradali. Una volta approvati da un ramo del Parlamento, gli ordini del giorno diventano esecutivi per il Governo». «Infine, è stato avviato un tavolo di confronto interistituzionale con l’Anas e il ministero dei Trasporti che si è già riunito e che servirà per mettere a punto le proposte e le iniziative da mettere in campo» conclude Alemanno.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tagli all’Anas e pedaggi

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

“Nella legge di stabilità c’è la conferma che le risorse tagliate dal governo all’Anas saranno pagate dai milioni di pendolari che ogni giorno, per motivi di studio, di lavoro, o per necessità famigliari, usano autostrade e raccordi anulari a diretta gestione Anas e che, entro il 30 aprile 2011, saranno sottoposti al pedaggiamento”. Lo annuncia il senatore del Pd Raffaele Ranucci, vicepresidente della commissione lavori pubblici e trasporti, che spiega: “Nel documento di bilancio della legge di stabilità, nella parte dedicata al ministero delle infrastrutture e dei trasporti all’esame della commissione VIII,  è chiarissimo quello che il Pd denuncia da tempo. Il capitolo relativo alle somme da erogare all’Anas, registra l’azzeramento della dotazione, ‘in seguito – è scritto – a una riduzione di 308,8 milioni di euro rispetto a quanto assegnato nel 2010’. Nella legge di stabilità – continua Ranucci – viene chiarito che tale riduzione opera in virtù dell’art.15 del Dl 78/2010 che prevede l’applicazione, entro il 30 aprile del 2011, del pedaggiamento di autostrade e raccordi in gestione diretta dell’Anas e dispone che ‘i pagamenti dovuti ad Anas Spa a titolo di corrispettivo del contratto di programma- parte servizi sono ridotti in misura corrispondente alle maggiori entrate derivanti’ dall’applicazione del pedaggiamento”. Ranucci spiega che “ancora una volta saranno i cittadini a pagare l’incapacita’ del governo di assicurare fondi per i servizi essenziali. Faccio un appello al governo e alla sua maggioranza perché la rotta venga invertita, si è ancora in tempo per tornare indietro ed evitare ai pendolari uno sforzo economico davvero incomprensibile”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pedaggi Gra

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 novembre 2010

«Ho partecipato personalmente al tavolo convocato alcune settimane fa presso il Ministero dell’Economia, alla presenza anche dei vertici dell’Anas, per la questione relativa al pedaggio sul Grande Raccordo Anulare». E’ quanto dichiara l’assessore alle Politiche della Mobilita’ di Roma Capitale, Sergio Marchi. «In quella occasione – spiega l’Assessore – è stata ribadita l’assoluta gratuità, anche in futuro, per i cittadini romani».  «Per quanto riguarda i cittadini dell’hinterland – prosegue Marchi – sono a conoscenza che è stato aperto un analogo tavolo ministeriale con la Provincia di Roma e la Regione Lazio». «Nell’incontro al quale ho partecipato – continua l’Assessore –  si è ragionato sulla possibilità di una forma di abbonamento, ancora da definire nei dettagli tecnici, che consenta anche per i pendolari di avere impatto economico il più basso possibile, compatibilmente con il nuovo modello di gestione».«Anche se la competenza del GRA non è dell’Amministrazione capitolina, ma dell’Anas Spa – conclude Marchi –  continueremo ad essere assolutamente vigili nell’interesse dei cittadini».

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pedaggi sul Grande Raccordo Anulare

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 ottobre 2010

Come ci si aspettava il risanamento dei bilanci pubblici devastati dall’incapacità di politici ed amministratori ricadono sulle spalle dei cittadini. Dopo le strisce blu adesso si è deciso di far pagare il pedaggio sul GRA. Si tratta dell’ennesima mazzata inflitta ai consumatori, con una spesa che potrebbe secondo i nostri calcoli arrivare ad oltre 1200 euro l’anno per famiglia- “è quanto dichiara Gianluca Martone, portavoce dell’associazione consumatori Primo Consumo”. Il pedaggio oltre a colpire economicamente i consumatori sarà letale anche per il traffico cittadino, con migliaia di vetture ferme davanti ai caselli, in entrata ed in uscita dalla Capitale, con una naturale ripercussione sulle consolari. E’ inammissibile che si imponga un pedaggio senza neanche migliorare i servizi. Un danno per i romani e per tutti i cittadini della Regione Lazio.  Primo consumo aderisce all’iniziativa di petizione popolare contro il pedaggio e mette a disposizione il proprio sportello per chiunque voglia apporre la propria firma. Se il provvedimento non verrà ritirato siamo pronti “continua Martone”, ad intraprendere azioni legali collettive

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I pedaggi voluti dal governo

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2010

“Questo Governo, ancora una volta, gabba i cittadini facendo pagare loro per la seconda volta la tassa sui raccordi ed autostrade. La prima, con i sovra-pedaggi del passato, serviti per costruire autostrade e raccordi, e la seconda con il nuovo balzello introdotto oggi, per continuare ad usarle. Un vero colpo basso inflitto a famiglie e pendolari da chi, come Berlusconi, giurava e spergiurava che non avrebbe mai messo le mani in tasca ai cittadini” lo dichiarano in una nota i deputati di IdV Antonio Borghesi e Carlo Monai, commentando l’approvazione del decreto sui trasporti, che autorizza l’Anas ad introdurre nuovi pedaggi su 1300 chilometri di autostrade e raccordi. “Il governo, invece di affrontare in maniera concreta la crisi del settore trasporti, introduce una nuova tassa, inaccettabile e incostituzionale, che colpirà  i pendolari e le famiglie italiane. Ecco il vero volto di questo Governo, forte con i deboli e debole con i forti” concludono Borghesi e Monai.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pedaggi stradali

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2010

Se è giusto che chi utilizza i servizi li paghi – dichiara Pietro Giordano, Segretario nazionale Adiconsum – è profondamente ingiusto che i pendolari subiscano un’ulteriore tassazione occulta attraverso il pagamento delle tratte stradali limitrofe alle città, come il Grande Raccordo Anulare di Roma. Adiconsum chiede con forza che le amministrazioni locali intervengano per correggere questa abnorme assurdità contenuta nel DL trasporti. Adiconsum – continua Giordano – è convinta che sia possibile trovare soluzioni, ad es. con una viacard gratuita, per tutti quei pendolari che dimostrano la necessità della percorrenza causa lavoro delle tratte stradali in prossimità dei centri urbani. Altra cosa – conclude Giordano – è pagare i pedaggi per rendere dignitosi e sicure tratte autostradali come la Salerno-Reggio Calabria o la Catania-Palermo, la cui costruzione e manutenzione sono state fino ad ora finanziate anche con risorse fiscali prelevate dalle pensioni e dalle buste paga di consumatori che mai le hanno percorse, a vantaggio di chi, invece, come il trasporto su gomma, le ha utilizzate gratuitamente.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pedaggi autostrade e raccordi

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2010

La camera dei Deputati ha oggi convertito in legge il decreto sui trasporti che prevede, entro il prossimo 30 aprile, la realizzazione di impianti di rilevamento dei pedaggi per le autostrade e i raccordi autostradali di competenza dell’Anas. Questi aumenti erano stati sospesi dal Tar e dal Consiglio di Stato, ma il Governo e il Parlamento hanno rienuto opportuno ignorare queste pronunce e la mobilitazione di varie amministrazioni e sono andati avanti come un carro armato mostrando tutta l’arroganza dell’Istituzione. Ora sara’ il Governo a decidere quali tratte saranno sottoposte a pedaggio su elenco fornitogli dall’Anas. Se c’era ancora bisogno di un esempio di come le nostre massime istituzioni hanno disprezzo verso le amministrazioni locali e verso gli utenti dei servizi stradali, eccone oggi uno fulgido e significativo. Non solo. Con la scusa che servono soldi per gli investimenti nel settore si fa il contrario di cio’ che il capo del Governo va dicendo in ogni angolo, cioe’ che le tasse diminuiranno e tutto costera’ meno. Se il modo di fare investimenti e di ridurre le tasse e’ quello di ulteriormente spremere utenti e contribuenti… c’e’ qualcosa che non ci torna.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nomadi a Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 25 settembre 2010

“E’ veramente singolare, oltre che molto triste e contraddittorio, che il consigliere comunale di Roma, Ugo Cassone, si permetta ancora oggi di pronunciare le parole ‘diritti umani’ e ‘dignità dell’uomo’ per giustificare le sue idee in merito al popolo rom e agli immigranti. D’altronde non è un mistero che il suddetto consigliere del Pdl  provenga da un’organizzazione nota per le sue posizioni politiche di estrema destra.  L’unica vera ipocrisia è quella del centrodestra che continua, parlando impropriamente di legalità e accoglienza sociale,  ad aizzare una vera e propria caccia etnica contro il popolo rom  con il pretesto della presenza nelle suddetta comunità di persone dedite al furto o al borseggio.  La verità è che la situazione riguardante la comunità dei rom viene ancora una volta utilizzata come falsa emergenza per mascherare le incapacità della Giunta Alemanno di risolvere i gravi problemi della città di Roma. Nel frattempo, le deportazioni dei rom nei  campi attrezzati della città hanno avuto come unica conseguenza quella del sovraffollamento dei suddetti campi,  con un pesante deterioramento delle loro  condizioni igienico-sanitarie e di vivibilità e l’interruzione dei processi di integrazione sociale e scolastica che erano stati già avviati negli anni scorsi nella suddetta comunità. Altro che legalità ed accoglienza sociale, tali politiche  discriminatorie e razziste rischiano di peggiorare la situazione di emarginazione di queste persone”.  E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, presidente del Consiglio del XVII Municipio ed esponente del Prc-Federazione della Sinistra.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pedaggi Roma: risponde Alemanno

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 settembre 2010

«La situazione sui pedaggi per l’accesso alle autostrade dal Gra non è affatto compromessa. È possibile prima della scadenza del 30 aprile rivedere questa norma e trovare soluzioni alternative per garantire all’Anas i finanziamenti necessari per la manutenzione delle strade ad essa affidate. I senatori del Pdl che hanno votato contro l’emendamento presentato dal Partito Democratico mi hanno spiegato che questo emendamento non era difendibile perché troppo generico e inefficace. È necessario un intervento specifico per il Grande Raccordo Anulare di Roma a favore dei pendolari che trovi altre forme di finanziamento come la rinegoziazione del contratto di servizio della società Autostrade. Questo intervento sarà preparato dai nostri parlamentari, coinvolgendo anche quelli del Pd, in maniera tale che l’impatto sui pendolari che lavorano a Roma venga azzerato o almeno diminuito. Ribadisco ancora una volta che non c’è alcun pedaggio per i cittadini di Roma che usano il Gra per spostarsi da un quartiere all’altro senza accedere alle autostrade». È quanto dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pedaggi Roma: risponde Cutrufo

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 settembre 2010

«Nell’emendamento presentato dal Pd non era scritto da nessuna parte che fosse interessato precisamente il Raccordo anulare di Roma».  Lo precisa in una seconda nota il senatore Mauro Cutrufo, Vicesindaco di Roma, sottolineando  che «il raccordo anulare di Roma non è il confine della città ma è una strada cittadina, cosa di cui finalmente anche l’opposizione si è accorta. I  suoi più autorevoli esponenti, del resto, volendo sostenere l’esigenza dell’area vasta, hanno eletto il Gra a confine del Comune di Roma, una sorta di colonne d’Ercole oltre le quali nell’antichità si riteneva non si potesse andare. Noi abbiamo dimostrato che il Raccordo anulare è una strada cittadina ed in quanto tale non va sottoposta a pedaggio. Altra storia è voler strumentalmente, con un semplice emendamento che non costa nulla ed è anche inutile allo scopo, in quanto sicuramente destinato alla bocciatura, voler sollevare un polverone. Il Sindaco di Roma ha detto chiaramente che non c’è condivisione nel voler mettere il pedaggio sul raccordo anulare, ma c’è la volontà di concertare con il Governo, all’interno di una norma molto più larga che riguarda tutta l’Italia e che ha lo scopo di finanziare la manutenzione di tratti autostradali, soluzioni che tengano in conto le esigenze cittadine dei lavoratori. Ricapitolando, uno delle centinaia degli emendamenti che presenta normalmente l’opposizione, destinato ad essere bocciato non è certamente il mezzo per risolvere un problema che la maggioranza al contrario si è posta e tende a definire con un’azione di  Governo e non con atti propagandistici. Stiamo ragionando con il Ministro ed il Governo per precisare meglio i tratti che saranno interessati dall’introduzione del pedaggio, nei tempi che sono stati oggi stabiliti con questo provvedimento».

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: pedaggi

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 settembre 2010

“Con il voto di ieri è ancora più evidente che il burattinaio di questo governo continua ad essere la Lega nord e la conseguenza su Roma non può che essere nefasta. Spiace constatare l’inerzia del sindaco Gianni Alemanno. O forse l’incapacità di far sentire la sua voce in un governo ormai sempre più assoggettato alle camicie verdi”. Lo afferma il senatore del Pd Raffaele Ranucci che così continua: “Il pedaggio sul Gra e sulle autostrade urbane è una tassa inutile e ingiusta di cui sono con ogni evidenza responsabili il Pdl, Fli e la Lega. Mi auguro adesso – conclude Ranucci – che venga almeno introdotto un vincolo perché le risorse derivanti dai pedaggi stradali non vengano usate per sanare i debiti dell’Anas ma reinvestite nel Lazio al fine di migliorare le infrastrutture regionali”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pedaggi autostradali? Inaccettabili

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 settembre 2010

“Un’altra inammissibile trovata che calpesta i diritti dei cittadini e rischia di abbattersi sulle loro tasche senza garantire adeguati servizi”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), commentando l’annuncio dell’Anas, il gestore della rete stradale ed autostradale italiana, di un bando di gara per l’installazione di video-pedaggi su una parte del Grande Raccordo Anulare di Roma, sulla Roma-Fiumicino, sui primi 100 km della Salerno-Reggio Calabria e su tutte le autostrade siciliane. “Lo stop ai rincari sui pedaggi autostradali recentemente deliberato dal Tar sembra non esser servito a bloccare questa continua e assurda ‘corsa al balzello’. Piuttosto che installare tali sistemi elettronici -conclude Dona- l’Anas farebbe bene a migliorare le condizioni di sicurezza delle nostre strade, specie su tratti come la Salerno-Reggio Calabria che non è di certo nota per la sua praticabilità”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »