Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 279

Posts Tagged ‘performance’

Smart working: misurare le performance per un miglioramento efficace

Posted by fidest press agency su domenica, 14 giugno 2020

Milano. A causa dell’emergenza sanitaria in cui tutto il Paese si è ritrovato, lo smart working è stata una delle principali soluzioni che ha consentito a molte organizzazioni di continuare a fornire i propri servizi mantenendo la loro continuità operativa (business continuity) durante i mesi di lockdown. Nonostante questa modalità di lavoro fosse presente già da diverso tempo, emerge come fino a prima dell’emergenza non fosse perfettamente riconosciuta e conosciuta, in termini di modalità di fruizione ed esecuzione.Per il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali lo smart working (o Lavoro Agile) è una modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato, caratterizzato dall’assenza di vincoli orari o spaziali e da un’organizzazione del lavoro definita per fasi, cicli e obiettivi, stabilita mediante accordo tra dipendente e datore di lavoro; una modalità che aiuta il lavoratore a conciliare i tempi di vita e lavoro e, al contempo, favorire la crescita della sua produttività.Già prima dell’emergenza da Covid-19 lo smart working mostrava un trend in significativa crescita nel nostro paese che Osservatori.net stimava nel 2018 in circa 480.000 smart worker fino ad arrivare ai 570.000 del 2019 (+18,7%).Lo smart working deve essere considerato un modello organizzativo che può portare vantaggi in termini di produttività e di raggiungimento degli obiettivi per le aziende e di qualità di vita per chi lo pratica. Il nuovo concetto su cui si fonda è un diverso approccio all’organizzazione del lavoro, basato principalmente su un importante cambiamento culturale; una flessibilità rispetto ad orari e luoghi di lavoro; una dotazione di strumenti tecnologici e nuovi spazi fisici. L’emergenza sanitaria ha messo in luce come questo strumento, definito dalla legge 81 del 22 maggio 2017, sia in realtà un’ottima soluzione per gestire la continuità operativa. Tuttavia, le soluzioni attuate in questo periodo, non permettono di usufruire dell’attivazione di tutti i principi e delle leve su cui si basa la nuova organizzazione del lavoro, venendo meno anche i benefici che derivano dall’applicazione dello smart working. Tali benefici possono essere, ad esempio, la riduzione dei costi di trasferta, la riprogettazione (riduzione) degli spazi di lavoro, una maggiore qualità del servizio in termini di tecnologia e innovazione, la soddisfazione dei dipendenti che riescono a bilanciare meglio il rapporto tra vita professionale e vita privata. E, infine, un altro importante elemento è il minore impatto ambientale: minori spostamenti significano minori emissioni di CO2.Le aziende che hanno approcciato lo smart working in quest’ultimo periodo desideravano, in primis, di avere chiarimenti in merito a questa nuova modalità di lavoro. È quanto emerge dalle parole di Sabrina Bruschi, Business Unit Manager della divisione Business Assurance di TÜV Italia, che a questo proposito afferma: “Negli scorsi mesi ci sono pervenute diverse richieste da parte di differenti interlocutori che chiedevano di comprendere meglio in cosa consistesse realmente lo smart working, le modalità per verificare lo stato di avanzamento delle attività, come attuare il controllo dei processi e come verificare il raggiungimento degli obiettivi dell’anno in corso, seppure con gli evidenti ritardi dovuti alla situazione contingente e con le risorse a casa”. Se da un lato vanno tenuti in considerazione i dubbi delle aziende, che si sono ritrovate a dover riprogettare le attività con una differente modalità organizzativa, dall’altro sono un punto fondamentale anche le considerazioni dei dipendenti, che si sono dovuti confrontare con nuove regole, spesso completamente sconosciute o non comunicate.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Italia migliora la propria performance di riciclo delle pavimentazioni stradali

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 febbraio 2020

E’ passata in 4 anni dal 20% (2014) al 25% (2018) del recupero di fresato, ma rimane indietro rispetto ai principali paesi europei (la media è del 60%). Burocrazia, complesso e non uniforme regime delle autorizzazioni e pregiudizio frenano lo sviluppo del riciclo. Ogni anno il totale recupero delle pavimentazioni stradali rimosse potrebbe portare a un risparmio di materie prime pari a 1.200 mln di euro, senza contare la riduzione di emissioni inquinanti equivalenti a quelle generate da 3 raffinerie di medie dimensioni e all’inquinamento prodotto dalla circolazione continua di 330.000 autocarri sul territorio nazionale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“XMAS Performance Night Out”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 dicembre 2019

Rome 19.12.2019 h 19,00 Via Liguria 20 XMAS Performance Night Out Concert, Performance. Istituto Svizzero is pleased to present “XMAS Performance Night Out”, a three-day touring festival in Venice, Milan, and Rome (16.12.2019 Venice (Palazzo Trevisan degli Ulivi), 17.12.2019 Milan (Fondazione ICA MILANO)18.12.2019 Rome (Istituto Svizzero, Roma). Following previous years’ success of “XMAS Market Music Festival”, this year we decided to give a different twist to our Xmas mood by inviting Swiss and Italian performers and live-act musicians.This special evening will feature performances by Jacopo Miliani, Marie-Caroline Hominal, Nils Amadeus Lange and Lumpex.
Marie-Caroline Hominal received her Dance education at Janet Held Studio in Montreux, the Schweizerische Balletberufschule in Zurich and at the Rambert School of Ballet and Contemporary Dance in London. During this last period she was a member of the National Youth Dance Company. Her practice includes video, songwriting, music, choreography, and performance. She has collaborated with François Chaignaud, with whom she created Duchesses (2009), Clive Jenkins, Cristian Vogel, and visual artists Kim Boninsegni, David Hominal and Delphine Coindet. She has developed miniature one-to-one performances such as Hôtel Oloffson (2013) and Le Triomphe de la Renommée (2013), as well as full length performances such as Ballet (2014), Patricia Poses by the Pop Machine (2011) and the live concert performance Silver (2013). As a dancer she has worked with the Tanztheater Basel, Irène Tassembedo, Blanca Li, Gisèle Vienne, Gilles Jobin, La Ribot, and Marco Berrettini. She was a guest performer for Human Writes by William Forsythe and B.O.B. by Dick Wong. Since 2008, she has been showing her work, in both theaters and galleries, among other cities, Basel, Belgrade, Berlin, Beirut, Bilbao, Bogotá, Bruxelles, Chicago, Dresde, Genève, Los Angeles, New York City, Paris, Rome, San Francisco, Santa Cruz, Santiago de Chile, Varsovie, Wroclaw, Zagreb, and Zürich.
Nils Amadeus Lange works as a performer, artist and choreographer in Zurich. After completing his drama studies at Hochschule der Künste Bern, he began withdrawing from theatre, shifting his focus to more abstract forms of expression, dance and performance history while studying the Scenic Arts Practice Master’s program that he completed at Hochschule der Künste Bern, too. Lange “uses his body as a weapon, with which he pierces through the audience’s heads, in order to sub-sequently dissect memories of conventions, role models and gender stereotypes from their brains.” Recent years have seen the emergence of not only his own work, but also various collaborations. Among other works, the online series and stage piece body and freedom was developed in collaboration with Florentina Holzinger, Vincent Riebeek, Annina Machaz and Manuel Scheiwiller, and premiered at Tanzhaus Zürich.
Rafal Skoczek is a polish multidisciplinary artist and under the name of Lumpex he has been DJing, exploring and decomposing various experimental music genres as Techno, Ambient, Hardcore, Noise, Jungle, Musique Concrete, and Black Metal, with releases on Forbidden Planet, Kashev Tapes, BRKN and a new E.P. coming out on the Zurich based Gentrified Underground Label.
Jacopo Miliani lives and works in Milan. Miliani is currently teaching ‘Role of Creativity and Design’ at Istituto Marangoni in Florence and ‘Practice and theory of performance’ at Accademia di Belle Arti di Verona. He participated in the program ‘Exhibition as Medium’ through the Vision Forum platform at Linköpings Universitet. He is one of the founding members of OuUnPO, a research group composed of artists, curators, and researchers who together look at the boundaries of performance by appropriating and stretching the language of workshops, seminars, and meetings. He has attended several workshops and residencies with artists from different generations, including Joan Jonas, the Otolith Group, Peter Friedl, and Cesare Pietroiusti. He has collaborated with different performers including Jacopo Jenna, Antonio Torres, DivaD, Benjamin Milan, Mathieu LaDurée, Eve Stainton, and Carima Neusser. His projects have featured professionals from various disciplines including the filmmaker Dario Argento, the fashion designers Boboutic, and the music producer Jean–Louis Hutha. He is the founder of an independent publishing project that focuses on homosexuality and language: Self Pleasure Publishing.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ThousandEyes Introduces Collective View of Global Internet Performance

Posted by fidest press agency su domenica, 17 novembre 2019

ThousandEyes, the Internet and Cloud Intelligence company, today unveiled Internet Insights(™), the only collectively powered view of global Internet performance. Internet Insights(™) analyzes common points across billions of service delivery paths in real-time to identify where business-impacting Internet outages are occurring. These insights enable enterprises and service providers to immediately see issues that directly or indirectly impact their users, accurately measure their scope, accelerate the remediation process and confidently communicate what’s causing service issues to their customers and employees.“Whenever a customer is having an issue with our service, even if we can definitively say the issue isn’t in our code or in our direct Internet service delivery path, it’s still our problem because it’s affecting our customer’s experience,” said David Mann, technology officer at a global education company. “That’s why it’s important to be able to see beyond our own service delivery paths and gain intelligence from the collective view of what’s happening on the global Internet, so we can help our customers pinpoint where the issue is, even when it’s not ours. We would never be able to do that without a collective intelligence solution like Internet Insights.” “Being able to look beyond our own view of the Internet to instantly verify if the issue is unique to us, or if it’s a larger issue impacting others is incredibly useful information to have when an application performance issue is impacting our customers or employees,” said Oleg Onatzevitch, vice president in the enterprise network services group at one of the largest multinational investment banks. “That data allows me to immediately escalate the conversation with the service provider that’s causing the issue because I can show them it’s not just us, but their issue is impacting several other major businesses too. It helps them effectively prioritize issue remediation, and it helps us be able to confidently communicate what’s going on to our customers, which is a win-win for everyone.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

TTP Ventus Introduces New High-performance Micropumps for Medical and Life Science Markets

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 novembre 2019

TTP Ventus Ltd, a manufacturer of high-performance, silent micropumps for medical and life science markets, has announced the introduction of a range of new pumps that extend performance, delivering higher flow rates, higher pressures, and longer lifetimes. This opens up new product innovation possibilities for applications including microfluidics research, medical diagnostics, therapeutic devices and wearables.Among the pumps to be displayed at COMPAMED, the new HP Series has been designed for applications requiring high pressure, with the first model delivering in excess of 800 mBar, doubling what was available with previous models. The ability to generate such high pressures from a small, controllable, and non-pulsatile pump opens up exciting opportunities in microfluidics, particularly in so-called pressure-driven-flow or air-over-liquid systems. By moving the pump close to where the pressure or vacuum is needed, system complexity and size can be reduced significantly.The new LT Series was developed for applications requiring long lifetimes, typically 5,000 hours or more. These models offer increased pneumatic performance combined with long lifetime. TTP Ventus plans to extend pump lifetime even further in the near future, and expects to announce its first 10,000-hour pump in 2020. In addition to these offerings, TTP Ventus has extended its BL and XP Series with four additional pumps. These provide increased flow rates of up to 2.1 litres per minute, enabling faster inflation with blood pressure cuffs or therapeutic cushions for example. The new pumps maintain the small size and silent operation of existing models, enabling discrete, wearable products which were not previously possible. Their increased efficiency is valuable for battery-powered products, while precise controllability means that components such as proportional valves can be made redundant.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Deliver Comprehensive Performance Assessment for Credit Unions

Posted by fidest press agency su sabato, 19 ottobre 2019

FI Navigator Corporation and Sievewright & Associates have expanded their agreement to provide credit unions with the most comprehensive performance assessment solution available. FIN Advisor instantly generates a complete consultative assessment of your credit union’s profit, growth, risk, and member offering generating primary opportunity themes, specific strengths/opportunities and even custom solution category recommendations.Commenting on the expanded collaboration, credit union movement thought-leader and Sievewright & Associates founder, Mark Sievewright said, “FIN Advisor will automate the ability of credit unions to assess performance, manage risk and drive digital transformation. The rapid digital transformation of financial services requires credit unions to prioritize their investments to continue to thrive in a rapidly changing environment”.FI Navigator’s CEO and founder, Steve Cotton, said, “Credit union executives understand the critical importance of pinpointing performance and product offering opportunities and allocating limited resources where they deliver the biggest member benefit. We’re privileged to expand our relationship with Sievewright & Associates to help credit unions continue their leadership in financial services.” As a way to share the combined insights of both organizations with industry executives, they will be hosting a joint webinar entitled “Driving Credit Union Performance in the Digital Age,” on Nov. 6, 2019 at 1 PM ET. Credit union executives can register here to attend.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Philips provides update on its financial performance in Q3 2019

Posted by fidest press agency su sabato, 12 ottobre 2019

Amsterdam, the Netherlands – Royal Philips (NYSE: PHG, AEX: PHIA), a global leader in health technology, today provided an update on the third quarter 2019 financial results for the Group, which will be reported on October 28, 2019.
Group sales for the quarter are expected to amount to approximately EUR 4.7 billion, reflecting a strong 6% comparable sales growth with all businesses contributing. Comparable order intake growth in the quarter is expected to be flat on the back of strong 11% growth in the third quarter of 2018.Group Adjusted EBITA for the quarter is expected to be around EUR 583 million, or 12.4% of sales, compared to 13.2% in Q3 2018. The continued Adjusted EBITA margin improvement of the Diagnosis & Treatment and Personal Health businesses was more than offset by a 4.5 percentage point decline in the Adjusted EBITA margin of the Connected Care businesses (to 11.3% of sales), and a shortfall of around EUR 20 million of license income in the segment Other.
Philips has delivered three consecutive years of at least 100 basis points annual Adjusted EBITA improvements. Given the overall significant headwinds and the underperformance of the Connected Care businesses, we expect that the full year 2019 Adjusted EBITA margin improvement for the Group will be 10 to 20 basis points. For 2020, we expect to deliver a 4-6% comparable sales growth and an Adjusted EBITA margin improvement of around 100 basis points.”
Net income from continuing operations is expected to amount to approximately EUR 210 million in the quarter, which will include a charge of EUR 78 million related to a goodwill impairment in Connected Care.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Cloudflare Grows Network and Launches Performance and Cryptography Solutions in Q2

Posted by fidest press agency su domenica, 14 luglio 2019

Cloudflare, a leading Internet security, performance, and reliability company, today announced that it protects and optimizes more than 18 million Internet properties as of the second quarter of 2019, an increase of more than two million from last quarter. This is made possible through Cloudflare’s global network, which spans more than 180 cities in 80 countries and counts approximately ten percent of the Fortune 1,000 as paying customers.Cloudflare announced a number of partnerships in the second quarter of 2019. Tencent Cloud, one of the world’s leading providers of cloud computing and Internet value-added services, joined the Bandwidth Alliance. Now, joint customers of Cloudflare and Tencent Cloud pay zero data transfer fees for all traffic between their networks outside of China. Cloudflare also partnered with analytics platforms such as Chronicle Security, Datadog, Elastic, Looker, Splunk, and Sumo Logic to enhance Internet performance and security analytics. Shared customers can now view security events and traffic trends from any of their Internet properties while combining Cloudflare logs with other data sources.Cloudflare also celebrated the fifth anniversary of Project Galileo in June, an initiative that equips politically and artistically important organizations and journalists with powerful tools to defend themselves against attacks that would otherwise censor their work, at no cost. The Project protects nearly 600 vulnerable groups and works with 28 partner organizations.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gianluca Brogna presenta John Cascone

Posted by fidest press agency su martedì, 19 marzo 2019

Roma Giovedì 21 marzo 2019 ore 19.00 AlbumArte, via Flaminia 122 Gianluca Brogna presenta John Cascone per il terzo dei cinque appuntamenti della nuova serie di AlbumArte VideoArtForum, rassegna di proiezioni di film e video d’artista. Ingresso gratuito.
Dopo la proiezione seguirà un dibattito aperto al pubblico in sala. I video di John Cascone verranno proiettati nuovamente, in loop, nei giorni venerdì 22 e sabato 23 marzo, dalle 15.00 alle 19.00.Artista visivo le cui pratiche, negli ultimi anni, sono orientate prettamente sui linguaggi della performance, John Cascone impiega il video come strumento di documentazione delle sue ricerche concettuali. L’immagine viene utilizzata come mezzo per raccontare una ricognizione indirizzata principalmente alla reificazione dell’immateriale. Il “lessico” con il quale costruisce le sue immagini è affine agli strumenti di ricerca delle scienze sociologiche e demo-etno-antropologiche ovvero la risultante di una indagine che mette in relazione le comunità e i gruppi con questioni riguardanti il linguaggio, l’identità e la memoria. Durante la conversazione con Gianluca Brogna l’artista mostrerà alcuni lavori video raccontando le tappe della sua ricerca.
Il progetto AlbumArte VideoArtForum – iniziato nel 2016 e diretto da Cristina Cobianchi con il coordinamento di Valentina Fiore – ha presentato artisti e curatori italiani e internazionali e conferma l’interesse di AlbumArte per la videoarte, medium espressivo del quale si è occupato fin dagli esordi (2011) in Italia e all’estero, continuando a definire l’indagine in questo ambito come una delle caratteristiche più specifiche del suo percorso di ricerca.www.albumarte.org

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Performance e Installazione di Paola Marzano

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 marzo 2019

Roma Domenica 17 marzo 2019 alle ore 17.00 il MACRO, Museo d’Arte Contemporanea di Roma, Area Incontri Via Nizza 138 ospita presso l’Area Incontri Pre-Scelta, Performance e Installazione di Paola Marzano. Il progetto è stato condiviso e sostenuto dall’Archeologa e Storica dell’Arte Maria Arcidiacono che si è espressa in merito: “Pre-Scelta è un progetto inedito nato dalla riflessione su una tematica che ha origini antichissime e che continua ad essere attuale nella società globalizzata: il matrimonio forzato e quello combinato, indistinguibili l’uno dall’altro, se non in termini giuridici.Una pratica che colpisce maggiormente le donne, attraversa geografie e classi sociali e sopravvive nella cultura occidentale, basti pensare che tra il 2000 e il 2010 si sono registrati negli Stati Uniti circa 250mila matrimoni precoci: non c’è una legge che impedisca alle minorenni di sposarsi e per molte di esse la prima notte di nozze equivale a uno stupro (dati Unchained at last).Ancora oggi, secondo l’Onu, vi sono oltre 700 milioni di spose bambine in tutto il mondo e 41mila matrimoni forzati al giorno. Il problema riguarda anche le immigrate di seconda generazione nel nostro Paese: adolescenti e giovani donne appartenenti alle comunità bengalesi, indiane, pachistane, turche, marocchine e albanesi; in ragione di ciò, l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza ha recentemente proposto di introdurre in Italia il reato di matrimonio forzato.A questo costume, che può essere considerato come un fenomeno di nuovo schiavismo, si affianca il sottile persistere di un’ottica che vuole la donna caricata da presunti obblighi: le si richiede di essere sposata o almeno convivente e, soprattutto, di diventare madre.Il tema della violenza maschile sulla donna era stato già in parte affrontato da Paola Marzano nel suo lavoro del 2014, Il Linguaggio Segreto di un Gesto, ispirato ad un capolavoro dell’arte etrusca del VI secolo a.C., il celebre Sarcofago degli Sposi.Una riflessione sulla distanza, non solo cronologica, tra la nostra cronaca attuale, con i suoi troppo frequenti femminicidi (93 in Italia nel 2018, circa due donne uccise ogni settimana) e la civiltà degli Etruschi, dove inaspettatamente si trovano prassi non coercitive verso la donna sposata. Il matrimonio, testimoniato in particolare da alcuni reperti archeologici, sembrerebbe contratto liberamente, tra individui di pari dignità; la donna etrusca godeva di libertà inconcepibili nel mondo romano, dove il pater familias esercitava la propria autorità e aveva il diritto di revocare l’assenso al matrimonio e richiamare la figlia a casa.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le performance del mercato immobiliare di Roma e Milano

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 marzo 2019

Registrano risultati molto diversi fra loro. Secondo il focus di Immobiliare.it sui quartieri delle due metropoli, tutte le zone del capoluogo meneghino sono coinvolte dal trend di aumento dei prezzi, mentre nella Capitale, durante l’ultimo anno, in una zona su tre i valori risultano ancora in stallo o addirittura in calo.Dati alla mano, una casa vista Duomo batte per valore un’abitazione con affaccio sul Colosseo: all’ombra della Madonnina la spesa media al metro quadro da mettere in conto è di 9.184 euro mentre al centro di Roma la cifra si ferma a 7.865 euro/mq.I quartieri che, rispetto a un anno fa, hanno visto crescere maggiormente i prezzi degli immobili sono stati Città Studi a Milano (+20%, con una media di quasi 5.000 euro al metro quadro) e Colli Albani-Appio Latino a Roma (+13%, con prezzi medi di poco superiori a 4.000 euro).Di contro, nel capoluogo lombardo la zona con i valori immobiliari più bassi è quella periferica di Baggio-Bisceglie-Olmi, dove il costo medio al metro quadro è pari a 2.286 euro. A Roma, invece, l’area più economica in cui comprare casa è quella di Lunghezza-Castelverde (1.680 euro/mq).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lauree STEM: performance universitarie, esiti occupazionali e gender gap

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 febbraio 2019

Oggi l’attenzione è focalizzata sui laureati STEM, che afferiscono in particolare ai percorsi disciplinari di: ingegneria, geo-biologico, architettura, scientifico e chimico-farmaceutico. L’analisi è di tipo comparativo: le performance universitarie e gli esiti occupazionali dei laureati STEM sono confrontate con quelle dei percorsi non STEM e vengono osservate ponendo l’attenzione sulle principali differenze per genere e per gruppo disciplinare.
Il Rapporto 2018 sul Profilo ha coinvolto oltre 73.000 laureati di primo e secondo livello (magistrali biennali e magistrali a ciclo unico) che hanno conseguito nell’anno 2017 un titolo universitario in un percorso STEM. I laureati STEM del 2017 costituiscono il 26,5% dei laureati dell’intero anno solare (circa 276 mila).I dati sul Profilo mettono in evidenza la diversa composizione per genere: tra i laureati STEM è più elevata infatti la componente maschile, che raggiunge il 59,0%, mentre tra i laureati non STEM prevalgono le donne (sono quasi due su tre). Tra i laureati STEM la componente maschile è elevata in particolare tra i gruppi ingegneria (74,0%) e scientifico (68,4%), mentre si osserva un’inversione di tendenza nei gruppi geo-biologico, chimico-farmaceutico e architettura, dove sono le donne ad avere un’incidenza maggiore.
Per l’analisi degli esiti occupazionali si è ritenuto opportuno concentrarsi sui laureati di secondo livello a cinque anni dal conseguimento del titolo: ciò per consentire un’analisi comparativamente più adeguata. Infatti, i laureati di primo livello proseguono in larga parte (58,6%) la formazione iscrivendosi alla laurea magistrale; tra i laureati di secondo livello, analogamente, è diverso l’impegno in attività formative post-laurea, frequentemente necessarie all’avvio della carriera libero-professionale.
Il Rapporto sulla Condizione Occupazionale ha riguardato oltre 30.600 laureati STEM di secondo livello (magistrali biennali e magistrali a ciclo unico) del 2012, intervistati nel 2017 a cinque anni dal titolo.
In generale i laureati provenienti da percorsi STEM evidenziano buone performance alla prova del mercato del lavoro. Tuttavia esistono profonde differenze a livello di genere che vedono le donne risentire di un più contenuto tasso di occupazione e retribuzioni inferiori rispetto agli uomini.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Performance di mercato: due fattori in primo piano”

Posted by fidest press agency su sabato, 20 ottobre 2018

columbia threadneedle investmentsA cura di Toby Nangle, Responsabile asset allocation globale e Responsabile multi-asset, EMEA, e Maya Bhandari, Gestore di portafoglio, Multi-asset. La performance dei mercati finanziari può essere interpretata in larga misura alla luce di due fattori: il livello potenziale dei flussi di cassa futuri derivanti dalla detenzione di un attivo e il tasso di sconto a essi applicato. Gli sviluppi dell’economia mondiale influiscono sia sui livelli dei flussi di cassa (come i dividendi azionari, i riacquisti di azioni proprie o la probabilità di pagamento delle cedole delle obbligazioni societarie) sia sulle condizioni finanziarie. Nel 2018 questi fattori si sono mossi in direzioni opposte.
Guardando ai mercati, l’ottimo andamento dell’economia è stato accompagnato da una sovraperformance delle azioni statunitensi. Tuttavia, una più attenta analisi rivela che, sebbene nel complesso le società quotate negli Stati Uniti, in Europa e in Giappone abbiano beneficiato per tutto l’anno di revisioni al rialzo dei ricavi e degli utili, questa dinamica è stata particolarmente pronunciata per le aziende statunitensi operanti nei settori tecnologico e della salute. Ciò è stato osservato parallelamente all’attuazione di politiche commerciali protezionistiche unilaterali. Il dinamismo dell’economia europea rispetto ad altre regioni è all’origine del nostro giudizio stabilmente positivo nei confronti delle azioni del Vecchio Continente (Regno Unito escluso). Tuttavia, dopo un andamento sostenuto per tutto il 2017, quest’anno l’economia ha fatto un passo indietro sulla scia degli sviluppi in Italia e dell’incertezza sul fronte del commercio globale. Nelle ultime settimane, però, i dati sugli utili sono stati favorevoli e le revisioni al rialzo degli analisti hanno interessato tutti i settori del mercato europeo (Regno Unito escluso), e principalmente l’energia. I salari hanno iniziato ad aumentare, ma è probabile che ciò dia impulso a un circolo virtuoso di risanamento economico ancora alle fasi iniziali dopo la crisi del debito sovrano dell’Eurozona, che ha destabilizzato la ripresa dell’Europa dalla crisi finanziaria globale di 10 anni fa.Le imprese europee lamentano una carenza di manodopera, ma anche di capitali e di beni strumentali, il che preannuncia un contesto più favorevole per la spesa per investimenti e l’attività di investimento. Scorgiamo inoltre segnali positivi in Germania, dove i dati sulla produzione manifatturiera hanno raggiunto il punto di minimo e si registra un’accelerazione della domanda interna.I nostri portafogli azionari europei sono nel complesso neutrali sull’Italia, ma nutriamo seri timori sul modo in cui sarà gestita la prossima recessione, alla luce del maggiore indebitamento del paese. Tra l’altro, i portafogli europei sottopesano il valore rispetto alla crescita di qualità, seppur in misura minore rispetto agli ultimi anni. La posizione settoriale più ampia è il sovrappeso sui titoli industriali rispetto a quelli finanziari, per trarre beneficio dall’espansione ciclica. Nel contesto di crescita economica da noi previsto gli utili bancari potrebbero aumentare rapidamente, ma non è chiaro se ogni impulso al reddito dovrà fare i conti con rinnovate pressioni regolamentari verso il rafforzamento dei coefficienti patrimoniali o la distribuzione di capitale ad altri soggetti coinvolti.
Nel frattempo, in Giappone prosegue la ripresa di lungo periodo e finora le insidie politiche sono state evitate, mentre i cambiamenti strutturali continuano a pieno ritmo. Più che un fattore di stimolo, l’esposizione alla crescita della domanda cinese è divenuta fonte di preoccupazione, e il Giappone è stato tutt’altro che immune dal deprezzamento che ha colpito altri mercati asiatici. Il nostro scenario di riferimento per l’Asia (Giappone escluso) prevede fondamentali persistentemente solidi che giustificano prospettive favorevoli per le azioni, ma questa analisi ha risentito notevolmente degli interventi protezionistici di Washington. Riteniamo che la netta flessione delle valutazioni osservata quest’anno rappresenti un deprezzamento del mercato più che una misura del crollo che potrebbero subire gli utili futuri.Soffermandoci più specificamente sulle condizioni finanziarie, abbiamo assistito a un calo delle valutazioni piuttosto pronunciato in tutti i mercati azionari. Questa dinamica ha coinciso con un aumento dei rendimenti dei titoli di Stato e con il progressivo innalzamento dei tassi d’interesse USA a opera della Federal Reserve. Nonostante l’incremento dei rendimenti, continuiamo a diffidare dei titoli di Stato. Secondo le nostre stime, la capacità inutilizzata nell’economia statunitense è ridotta, di conseguenza è improbabile che la Fed rallenti il suo processo di inasprimento nel prossimo futuro. Inoltre, i tentativi di invertire la globalizzazione reintrodurranno strozzature dal lato dell’offerta di beni e servizi che non promettono nulla di buono per il trade off tra crescita e inflazione.
Al di fuori degli Stati Uniti, i rendimenti delle obbligazioni europee sono troppo bassi rispetto alle stime del tasso neutrale e attualmente nei portafogli obbligazionari ciò si traduce in una maggiore presenza dei titoli di Stato USA rispetto a quelli europei. Le prospettive dei Gilt dipendono dall’esito della Brexit e non vi sono certezze sull’andamento dei loro rendimenti nei diversi scenari potenziali dopo l’uscita del Regno Unito dall’UE. I premi al rischio di credito appaiono ragionevoli e in linea con le medie di lungo periodo. Sebbene il volume del debito corporate sia molto elevato in termini storici, attualmente anche il parametro creditizio più importante, ossia la copertura degli oneri finanziari, è nettamente maggiore.
Quest’anno abbiamo assistito a continue revisioni al rialzo delle stime relative agli utili e ai ricavi in tutti i mercati sviluppati, dal momento che le prospettive economiche non hanno risentito del protezionismo. Abbiamo osservato gli interventi della Cina sul fronte della politica monetaria e fiscale finalizzati a compensare l’impatto negativo dei dazi doganali statunitensi. Inoltre, l’aumento dei tassi di sconto nei mercati azionari, dei titoli di Stato e delle obbligazioni societarie ha penalizzato gli investitori che cercavano rifugio negli attivi “sicuri” con i rendimenti più contenuti, ma esposti all’incremento sincronizzato dei tassi di sconto.I mercati finanziari appaiono fragili, ma la protezione offerta dagli attivi “sicuri” sembra destinata a rimanere illusoria. Continuiamo quindi a privilegiare le azioni, gli immobili e le materie prime, tenendo gli occhi bene aperti. In ambito azionario privilegiamo i mercati che evidenziano un’espansione degli utili sottovalutata in aree geografiche che dovrebbero beneficiare della crescita economica globale persistentemente sostenuta. (immagine: columbia threadneedle investments)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Şükran Moral: Svelare e sfuggire, dalla performance al video grafitism

Posted by fidest press agency su domenica, 30 settembre 2018

Roma mercoledì 3 ottobre, ore 17.30 Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea Viale delle Belle Arti, 131 Sala delle Colonne ingresso libero dal martedì alla domenica, dalle 8.30 alle 19.30 (ultimo ingresso 18.45) Chiuso il lunedì Biglietti: intero 10 €, ridotto 5 €.
Incontro con l’artista. La Galleria ospita la presentazione del percorso artistico dell’artista performativa Şükran Moral. In questa occasione, il lavoro della Moral sarà protagonista di una proiezione di diversi video-performance dell’artista accompagnati da una conversazione con Simonetta Lux, moderata da Marcella Cossu.Le azioni dell’artista turca si sono svolte in tutto il mondo e le sue opere sono nei più importanti musei in Europa e negli Stati Uniti. Con sculture, disegni, performance e video, ha sfidato i tabù sociali ed artistici che il suo paese d’origine, la Turchia, condivide con il mondo globalizzato contemporaneo.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mater dolorosa: Performance Art di e con Mandra Cerrone

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Pescara 2 ottobre 2018 alle ore 18.00, presso l’Aurum – Sala D’Annunzio di Pescara, l’Assessorato alla Cultura Città di Pescara con l’Associazione Mystic Driver Art Lab presenta Mater Dolorosa, performance art di e con Mandra Cerrone, a cura di Michela Becchis. Interverrà Giovanni Di Iacovo, Assessore alla Cultura del Comune di Pescara. “Nulla come una performance mette in gioco il corpo dell’artista. Può sembrare una banalità e tuttavia conviene considerare quanto corpo di artista ci sia sempre in un’opera d’arte, ma come, solo nella performance, l’artista concede che si acceda al suo corpo. È molto tempo che si è aggredita la nozione di collettività e con questa l’idea stessa di con-doglianza. In un’epoca venduta come l’apice massimo della socialità o della media socialità, in realtà si è lavorato moltissimo a quella che Marx chiamava la produzione dell’individuo isolato. Fuori dalla comunità, fuori dalla pericolosa dialettica delle aspettative, dei bisogni, dei desideri, della partecipazione. E anche della compassione. Si è riuscito a far credere che l’individuo isolato sia l’individuo finalmente libero e capace di autoprodursi e autorappresentarsi, mentre si creavano e si creano creature sole e perciò inoffensive. O almeno si crede. Tralasciando una riflessione di sola politica (parola che oggi spaventa, ma che individua uno stare in comune ancora di grande valore) che non compete a queste righe, a svelare l’inganno molto hanno contribuito il pensiero di genere e quello artistico. Un’idea molto bella che li accomuna è quello di vulnerabilità. (…) Nella sua ricerca di un punto di vista da cui guardare il mondo, immergendosene fino ad ascoltare il battito del suo cuore, Mandra Stella Cerrone, nelle sue performance, è sempre partita fattualmente da sé, cioè mettendo in gioco frammenti del suo esistere. In Mater Dolorosa compie un altro, difficile, passo: partire da sé eliminando il biografema per fare in modo che il suo sé racconti le altre. Nella storia delle donne è sempre esistita, spesso seguendo una tradizione orale, l’autobiografia collettiva, cioè un narrare la storia come se fosse la propria vicenda personale o piuttosto come se la propria vicenda personale si disponesse dentro la coralità frutto del tessuto di relazioni femminili. (…) Se nella tradizione cristiana il corporale è il panno dove viene poggiata l’ostia, cioè un simulacro di corpo, Mandra Stella Cerrone trasforma in corporale laico, quel che resta di quella parte di sé smembrata via. L’abito, che le madri piegano come cura e estrema carezza al figlio perduto, si trasforma in habitus, cioè il contenitore non solo del corpo negato ma anche delle attitudini, dei desideri, del carattere, dei sorrisi, della rabbia e della tenerezza di colui (eh già, quasi sempre un maschio) che mai più indosserà la vita.” (dal testo critico di Michela Becchis)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Kerala Floods Likely to Have Limited Impact on Rated Insurers’ Capital, But May Add to Performance Issues

Posted by fidest press agency su martedì, 18 settembre 2018

A.M. Best does not expect flooding in the Indian state of Kerala to have a significant impact on the balance sheet strength of rated Indian non-life insurers; however, the losses may add to the unfavorable underwriting performance that A.M. Best has flagged as a negative rating factor for some of these insurers.In a new Best’s Briefing, titled, “Kerala Floods: Limited Impact on Rated Insurers’ Capital, May Add to Performance Issues,” A.M. Best notes that Kerala represents a significantly smaller portion of the Indian non-life market and A.M. Best rated insurers’ overall gross premiums. Additionally, insurance penetration in India is low and insurance penetration in Kerala is estimated to be below the national average.The cumulative rainfall this year during the 2018 summer monsoon period in Kerala was significantly higher than normal, and together with the release of waters from dams, created severe flooding in the region. A.M. Best expects fire and motor to be the most impacted lines of business. Motor own damage is one of the leading sources of business, accounting for 30% of gross premiums in the state. Four large insurers, which wrote an estimated 70% of Kerala’s gross non-life premiums in 2017, are likely to absorb the majority of claims. The affected insurers rated by A.M. Best are expected to have adequate reinsurance protection, with deductibles that are small percentages of their premium base and capital sizes. A.M. Best will continue to closely monitor developments at its rated insurers as more information becomes available on the ultimate gross and net impact of the floods on their profitability.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al Gamescom lancio del nuovo Ford performance vehicle

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 agosto 2018

Colonia, in Germania dal 21 al 25 agosto a , ospiterà, per la prima volta, il lancio di un nuovo veicolo mettendo al centro performance e fun to drive, non solo on the road ma anche sui circuiti virtuali, all’interno dei quali sarà presto protagonista insieme agli altri modelli di Ford Performance car.Presso lo stand Ford, nel padiglione 8, i visitatori potranno testare le proprie capacità di guida su otto postazioni da competizione e sfidarsi con lo speciale simulatore di corse in4D, realizzato appositamente per l’evento, che offrirà un’esperienza di gioco tanto intensa da avvicinarsi alla reale experience di guida al volante di un performance vehicle. Durante l’evento, inoltre, il migliore della giornata tra coloro che si cimenteranno nelle sfide al simulatore in 4D, potrà aggiudicarsi un viaggio in U.K per trascorrere una giornata con il team M-Sport Ford World Rally.
Con gli oltre 355.000 visitatori e 919 espositori, Gamescom rappresenta la piattaforma più importate per l’industria europea di videogame e computer. Nelle edizioni passate, Ford ha partecipato presentando una Focus RS con una speciale livrea dedicata al videogame Forza e, grazie all’impegno di cinque incredibili gamer, ha portato a termine una titanica impresa di 2 giorni entrando nel GUINNESS DEI PRIMATI con il record per la più lunga maratona di un gioco di corse, ma anche dato l’opportunità ad alcuni fortunati di vincere un’esperienza di guida reale in pista al volante di una Focus RS, con le lezioni del pilota Ford, Harry Tincknell.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Accenture Delivers Digital Asset Management Program to Help Shaanxi Electric Boost Performance and Reduce Operating Costs

Posted by fidest press agency su martedì, 15 maggio 2018

State Grid Shaanxi Electric Power Company (Shaanxi Electric), which constructs and operates electric power grids in China’s Shaanxi province, and Accenture (NYSE:ACN) have developed and launched a new digital asset management system that collects and gives the electric company access to all asset life cycle information in a single tool, enabling it to glean predictive insights for improved real-time decision making.Targeted benefits include lower capital and operational costs, reduced risk to people and assets, and enhanced operational performance.As part of the project, Accenture designed, developed and implemented the digital life cycle asset management system, based on the internet of things (IoT) and mobile technologies. The system connects, integrates and analyzes data from numerous devices – such as transformers, circuit breakers, relays and other grid assets – across their full life cycle.Onsite workers use mobile devices to communicate with RFID tags fixed to equipment for any operation, which collect large amounts of operational data. Mobile applications developed by Accenture in collaboration with Shaanxi Electric support this process and focus on several key areas, including supplies receipt and distribution, infrastructure installation and testing, equipment inspection, and asset verification. Accenture also helped Shaanxi Electric move these applications from a local server to a private cloud environment.In the back office, this data can be analyzed through an IoT-based platform, developed by Accenture, that uses advanced predictive analytics to generate insights, enabling real-time asset health and performance management to improve productivity. The new system should also help Shaanxi Electric better track purchase orders, calculate construction costs and record maintenance logs.
Accenture was selected by Shaanxi Electric for its industry experience, expertise in successfully delivering enterprise asset management programs globally, and an innovation-led approach. This is backed by Accenture’s global portfolio of more than 6,000 patents and applications.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Performance per la nascita de La Repubblica delle Meraviglie

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

Venezia 22 maggio 2018 si inaugura La Repubblica delle Meraviglie, il nuovo progetto del duo Vinci/Galesi (Sasha Vinci, 1980 e Maria Grazia Galesi 1988), a cura di Diego Mantoan e Paola Tognon, ideato in seguito alla vincita del Sustainable Art Prize 2017, promosso dall’Università Ca’ Foscari Venezia, all’interno del programma Ca’ Foscari Sostenibile, in collaborazione con ArtVerona. Il progetto è realizzato con il supporto della galleria aA29 Project Room (Milano/Caserta). La Repubblica delle Meraviglie è un’azione collettiva e una performance itinerante lungo le calli, i campi e i canali di Venezia, immaginata e studiata per creare uno spazio e un tempo di riflessione che evoca e riattualizza le storie e i desideri delle comunità che hanno costruito l’antica città lagunare. Il progetto site specific, si propone come azione ad ampia risonanza con l’obiettivo di sollecitare sguardi e riflessioni sulle contraddizioni che appartengono a tutte le geografie della contemporaneità. Attraverso l’’uso dei fiori, metafora empatica e diretta della bellezza e della caducità, dell’’energia e della fragilità, La Repubblica delle Meraviglie formalizza e restituisce il conflitto che appartiene a chi, senza annullare la complessità del presente, immagina forme per un cambiamento consapevole verso una rinnovata prospettiva futura, in linea con i 17 obiettivi ONU dell’Agenda 2030 sullo Sviluppo Sostenibile.
In una dimensione alternativa al reale e proprio partendo dai fiori, simbolo della rinascita e della meraviglia oltre che concreta materia di lavoro per Vinci/Galesi, la performance veneziana si struttura in cinque atti agiti in luoghi diversi della città. Gli atti sono la rappresentazione simbolica e cadenzata della costituzione de La Repubblica delle Meraviglie, luogo ideale, inatteso e straordinario, dove l’’umano si interroga sulla relazione fra arte e vita e sulla responsabilità nei confronti dell’esistente. La Repubblica delle Meraviglie viene dotata di unarmonia sonora composta da più movimenti che ricorda il genere sinfonico, di un drappo, di simboli, di una carta costituzionale, di un territorio e di una popolazione. Nei giorni che precedono la performance, Venezia e l’Università Ca’ Foscari sono il laboratorio di questa utopia: studenti e ricercatori sono invitati dagli artisti – attraverso workshop e incontri – a riflettere su cinque temi scelti come fondanti per la costituzione de La Repubblica: alteritas, pluralitas, communitas, humanitas, naturalia et mirabilia.
La performance di Vinci/Galesi è inserita nel programma del Festival dello sviluppo sostenibile 2018 promosso dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile in programma su scala nazionale negli stessi giorni. Il progetto di Vinci/Galesi a Venezia cade nel 150° anno dalla fondazione dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, che fu nel 1868 il primo istituto italiano a occuparsi di commercio e una delle prime tre business school al mondo. La sinfonia de La Repubblica delle Meraviglie, creata dagli artisti in collaborazione con il musicista e compositore Vincent Migliorisi, sarà donata all’Università Ca’ Foscari, come a sottolineare la rilevanza delle istituzioni dedite alla ricerca e alla conoscenza per la concretizzazione di questa utopia. Il progetto è realizzato con il sostegno del Mercato del Fiore Guarino e Kromato Edizioni.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una scintillante performance premia i beni di lusso

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 marzo 2018

Negli ultimi due anni, i beni di lusso hanno registrato una ripresa, grazie alla persistente espansione dell’economia globale. Le vendite in Cina mostrano un aumento tendenziale e la crescita ha messo a segno un rimbalzo in Giappone e in Europa. Anche le valutazioni appaiono interessanti: il settore esprime un rapporto prezzo/utili (P/E) pari a circa 23 volte. Anche escludendo Hermès, il cui P/E di 40,53 distorce il quadro generale, il valore complessivo si attesta su 20-21x, quando il range storico è pari a 18-20x.
All’interno del settore del lusso, vi sono vincitori e vinti. La gioielleria ha sovraperformato l’orologeria e, nel complesso, i marchi francesi sono andati meglio di quelli italiani, sebbene con alcune eccezioni.Una società che in passato si è distinta per la sua eccezionale performance è Kering, capitanata da Francois-Henri Pinault. Il suo successo è in larga parte dovuto al nuovo CEO di Gucci, Marco Bizzarri, e al nuovo direttore creativo, Alessandro Michele. Il team ha effettuato un rebranding della società e lanciato nuovi prodotti, aprendo la strada a una straordinaria crescita del fatturato.
L’andamento del settore evidenzia che quest’area del mercato retail sta registrando una ripresa dei volumi. Siccome dai volumi discende il prezzo, se la stabilità economica continuerà e a patto che non intervengano eventi geopolitici a destabilizzare il quadro, dovremmo assistere a un ritorno del pricing power. Ad esempio, quanto sono disposti a pagare i consumatori per una borsa? Notizie fresche di stampa riportano il caso di una borsa di seconda mano battuta da Christies a Hong Kong per 380.000 dollari. Forse il pricing power è già tornato tra noi.
La crescita futura del settore è comunque esposta a tre grandi rischi. Il primo è rappresentato dalla Cina. Nel 2012, quando il presidente Xi Jinping ha vietato l’offerta di omaggi stravaganti durante le transazioni commerciali, le vendite di orologi hanno subito un contraccolpo: in alcuni settori, queste cosiddette “regalie” ammontavano a circa il 30% del mercato. Dopo il divieto, il mercato si è normalizzato, ma è improbabile che possa tornare a toccare i precedenti massimi. Un altro intervento del genere in Cina avrebbe effetti penalizzanti simili. Tuttavia, dato che il governo cinese si è maggiormente orientato verso il mercato dei consumi, questa eventualità appare improbabile.
Il secondo rischio è legato a una transizione dal desiderio di proprietà a quello di esperienze. Il settore dei viaggi è uno dei maggiori beneficiari, ma questo trend potrebbe ledere le vendite di beni di lusso. Tuttavia, il comparto dei viaggi è più sensibile alla destabilizzazione geopolitica e a improvvisi timori di carattere sanitario.
Il terzo rischio riguarda l’evoluzione della moda. I produttori di beni di lusso temono che i consumatori non prediligano più i prodotti di marca. Per fortuna, questi cambiamenti si evidenziano con chiarezza e preventivamente, inoltre il ciclo della moda è ragionevolmente lungo.
Kering, LVMH e altre società hanno dimostrato che l’aggregazione di numerosi marchi sotto un unico tetto offre vantaggi legati alle dimensioni, accresce le vendite e aumenta la redditività. Prevediamo quindi che alcune società più piccole saranno vendute: un consolidamento del settore sarà benefico e rappresenta uno scenario favorevole per gli investimenti.
Alcune aziende hanno registrato un’espansione in aree redditizie della moda, come Moncler che ha debuttato nella maglieria, e questo è un trend che vale la pena monitorare. Nuovi management con nuove idee potrebbero inoltre giovare ad alcune società. Ad esempio, il progetto “Genius” di Moncler, presentato durante la settimana della moda di Milano, rivoluziona lo standard di settore, che prevede una cadenza semestrale, svelando una nuova collezione ogni mese.
A nostro avviso, la gioielleria continuerà a sovraperformare l’orologeria e ravvisiamo segnali di innovazione promettenti in questo comparto. Pandora, marchio famoso per i suoi braccialetti e ciondoli in argento, sta per lanciare la sua nuova collezione “Shine” di gioielli placcati in oro, che potrebbe attrarre nuovi acquirenti oltre a clienti esistenti. Infine, riteniamo che beni del tipo “soft luxury”, quali abbigliamento e pelletteria di fascia alta, godano di uno slancio forte e persistente.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »