Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘personalità’

Finaliste Miss Italia

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 settembre 2015

finalisteSono la Lombardia e il Lazio, con tre candidate ciascuna, le regioni con il maggior numero di finaliste di Miss Italia, candidate al titolo che sarà assegnato a Jesolo, in diretta su La7, domenica 20 settembre. Tutte le regioni risultano rappresentate.
Ecco la suddivisone delle finaliste:
tre candidate per Lombardia e per il Lazio;
due per Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia;
una per Piemonte, Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige, Liguria, Umbria, Abruzzo, Molise, Basilicata e Sardegna.
Rimangono in gara e aspirano al titolo Ahlam El Brinis, la ventenne padovana di origini marocchine, e Osaremen Mangano, l’italo-nigeriana di Aosta residente a Vigevano (PV).
Non ce l’hanno fatta due delle tre miss curvy, scelte sul web: la ventiduenne salentina Verdiana Vitti e la 23enne di Erice (TP) Giulia Accardi; passa invece la campana Vincenza Botti, di Vallo della Lucania (SA).
Torna a casa anche la Miss Prima dell’Anno Eleonora Mazzarini, che ora proseguirà gli studi con il sogno di diventare una brava interprete. Nessuna delle ragazze sposate e delle “miss mamma” in gara ha superato il turno.
Rimane a Jesolo Miss Milano Viola Martina Porta, mentre saluta il gruppo Miss Roma Claudia Guidi. Infine, termina il finaliste1sogno di Miss Toscana Francesca Bandini, la più alta del gruppo (1,88).
Pareri “secchi” di alcuni giudici tecnici sulle ragazze a poche ore dalla scelta delle finaliste.Enrico Lucherini, press agent del cinema: “È un bellissimo gruppo, andranno avanti 33 Miss super”.Manuela Kalì, fotografa di moda e ritrattista: “Metà delle 210 sono belle, l’altra metà … poco interessanti”.Elvia Grazi, giornalista: “Sono ragazze molto istruite. Colpiscono i loro racconti: molte risentono con evidenza delle difficoltà’ economiche delle loro famiglie. Una di loro studia, lavora e, appena ‘libera’, si impegna in altre faccende utili. Chapeau”.Salvo Filetti, hair designer: “Mi sto impegnando a preservare nella finale il quadro di diversità che abbiamo riscontrato nel gruppo e che è’, a mio parere, la caratteristica più’ interessante della manifestazione. Ci sono vari stili di ragazze, una bella diversità, sia estetica che caratteriale”.Marco Marciani, attore e regista: “Le ragazze mi sono sembrate troppo timorose di non essere all’altezza dell’impegno che sostengono a Miss Italia. C’è troppa distanza tra il miraggio della corona di Miss e la scarsa convinzione dimostrata per conquistarla”.Elisa D’Ospina, scrittrice: “Tutte le Miss si sono presentate alla commissione secondo una formula, come se recitassero una parte. Io avrei fatto in maniera da mettere in risalto con immediatezza la mia personalità”.
(foto: finaliste)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Disturbo borderline della personalità: famiglie e professionisti si mettono in rete

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 maggio 2015

santa_giulia_brescia_010_choistro_san_salvatoreSi è svolto presso l’IRCCS Fatebenefratelli di Brescia, nell’ambito della seconda giornata sul disturbo borderline di personalità, il primo congresso dell’associazione NEA BPD Italia. Per la prima volta in Italia, professionisti e familiari di pazienti affetti da disturbo borderline di personalità hanno partecipato insieme a questo evento di grande rilievo scientifico. La lettura magistrale della professoressa Perry Hoffman, presidente e fondatrice di NEA BPD, ha lanciato un messaggio di grande ottimismo per le famiglie: il “borderline” è un disturbo con una buona prognosi. gli interventi successivi hanno affrontato il tema sotto il profilo della descrizione del disturbo, della sua eziologia, del problema della comorbilità con altri disturbi e dei trattamenti. Evento correlato alla giornata è stato il primo training italiano di Family Connections, programma sviluppato all’interno di NEA BPD e presente in 16 paesi ed ora, per la prima volta, anche in Italia. Il programma prevede la formazione, in una vera e propria “classe” di apprendimento, di familiari e operatori che imparano le tecniche necessarie alla conduzione poi di gruppi per familiari di pazienti con disturbo borderline, storicamente soli nella gestione dei propri cari.
I progetti dell’Irccs. L’Irccs Fatebenefratelli di Brescia è impegnato da anni sul fronte del disturbo borderline di personalità e sta studiando le caratteristiche cerebrali associate a questa patologia, con l’utilizzo di tecnologie estremamente sofisticate applicate alle immagini di risonanza magnetica. Tra le attività in corso vi è uno studio dei correlati clinici e neurobiologici della risposta al trattamento psicoterapeutico: i pazienti vengono seguiti gratuitamente per un anno attraverso un intervento di psicoterapia intensivo sviluppato dal Terzocentro di Psicoterapia di Roma, leader italiano in questo campo. «Il nostro lavoro è diretto a cogliere non solo l’efficacia clinica ma anche come la psicoterapia agisce sulla neurobiologia e quindi aiuta a chiarire l’efficacia della psicoterapia» spiega la ricercatrice dell’Irccs Roberta Rossi.
Epidemiologia. Il disturbo, almeno prevalentemente, vede il suo esordio in adolescenza ed è stimato coinvolgere dall’1 al 3% degli adolescenti della popolazione normale e circa il 4% dei giovani adulti. Questa patologia è certamente tra quelle più studiate attualmente: rappresenta un problema psichiatrico importante a causa dell’elevata richiesta di prestazioni assistenziali (ricoveri in reparti psichiatrici, utilizzo dei servizi di pronto soccorso, ecc.) e perché induce spesso comportamenti di tipo impulsivo. Va sottolineato che ha un prevalenza molto elevata sia nella popolazione generale (a seconda degli studi la prevalenza del DBP varia dallo 0,4% al 5,9%) che nella popolazione clinica dove ormai, mediamente, un paziente su 3 presenta un disturbo borderline della personalità, che spesso risulta associato sia ad altri disturbi di personalità che ad altri disturbi mentali quali depressione, ansia, disturbi alimentari e soprattutto abuso di alcool e di sostanze; una copresenza che peggiora in maniera significativa il quadro psicopatologico e la prognosi.
Caratteristiche. John Gunderson, uno dei più grandi studiosi mondiali del “borderline” e da molti considerato il “padre” di questi studi, identifica come centrali nella caratterizzazione del disturbo 4 macroaree: disregolazione emotiva, ossia una difficoltà a regolare i propri stati emotivi con la presenza di manifestazioni affettive molto intense che vengono classicamente descritte, impropriamente, come “esagerate”; l’emozione della rabbia è assolutamente centrale; ipersensibilità interpersonale: i pazienti con disturbo borderline presentano spesso un’ipersensibilità al rifiuto (anche quando non si verifica) e all’allontanamento dell’altro e hanno relazioni spesso instabili, oscillanti tra l’idealizzazione e la svalutazione dell’altro; immagine del Sé: i pazienti con questo disturbo hanno un’immagine di Sé spesso distorta ed instabile così come instabili sono i propri scopi, bisogni e valori che sono spesso modulati dall’ambiente esterno e quindi possono cambiare repentinamente; discontrollo comportamentale: presenza di comportamenti impulsivi come autolesionismo, utilizzo di sostante, condotte alimentati disregolate, spese eccessive ecc. Data la componente affettiva del disturbo, il quadro clinico è spesso sovrapposto e/o confuso con il disturbo bipolare; in alcuni casi i due disturbi coesistono. Il rapporto tra i due disturbi, che peraltro è oggetto di un grande dibattito in letteratura e la relativa difficoltà di diagnosi sono uno dei motivi per cui spesso il processo di cura viene ritardato.
Fattori predisponenti. Esistono dei fattori di vulnerabilità per il disturbo, oggetto di molte ricerche. Il dato più noto è che i pazienti con DBP mostrano, anche dal punto di vista di reattività cerebrale, un iperreattività di alcune regioni del cervello che sono parte del sistema emotivo. Inoltre, alcune caratteristiche temperamentali, come l’impulsività, sembrano essere più frequentemente associate al disturbo. Diversi studi hanno mostrato che esistono delle alterazioni cerebrali presenti fin dall’inizio della malattia, mentre altre sopraggiungono nel corso della malattia. Inoltre, tra i fattori predisponenti, viene ampiamente segnalata in letteratura la presenza di un ambiente invalidante, inteso come un ambiente familiare che ha delle caratteristiche peculiari, nel quale spesso alla comunicazione delle proprie esperienze interne seguono risposte estreme, inappropriate, punitive, banalizzanti e imprevedibilmente variabili, un contesto che è alla base dell’incapacità a comprendere e gestire le proprie e altrui emozioni. Inoltre, spesso, nella storia personale di queste persone si riscontrano frequenti esperienze traumatiche precoci.
Prognosi. La più recente letteratura statunitense sul follow-up a medio e lungo termine ha confutato la tesi dell’immodificabilità di questi disturbi, aprendo la strada ad approcci sia diagnostici che terapeutici nuovi e più adeguati alla complessità di questo oggetto di studio. In particolare, è emerso che più della metà dei pazienti va incontro a remissione nell’arco di alcuni anni. Vi sono, tuttavia, dei tratti che sembrano essere più stabili nel tempo (es. instabilità affettiva) rispetto ad altri (es. autolesionismo). Non è ancora chiaro, però, quale sia la probabilità di ricadute e quali siano i fattori associati alla prognosi. Il numero degli studi che riportano dati di esito condotti al di fuori degli Stati Uniti è estremamente esiguo.
Trattamento. In generale, i pazienti con DBP sono degli elevati utilizzatori di servizi, sia ambulatoriali che ospedalieri, e di trattamenti farmacoterapici. Il DBP impone spesso la necessità di ricoverare chi ne è affetto (tentativi di suicidio e gesti auto lesivi, come tagli e bruciature di sigaretta sulla pelle, incidenti per guida pericolosa, ingestione di farmaci, abuso di alcool e sostanze). I pazienti con DBP tendono a ricevere maggiormente, rispetto ad altri disturbi, interventi psicosociali, psicoterapia individuale, ospedalizzazioni in strutture psichiatriche e ad assumere terapie farmacologiche più complesse e per un periodo più lungo di tempo; inoltre, la diagnosi di DBP è una delle più frequenti condizioni che si osservano nelle unità di emergenza, anche in Italia.
Il paradosso terapeutico. Iniziamo col dire che il costo economico e sociale di questo disturbo è più elevato di quello di altri disturbi psichiatrici sia in termini di costi diretti (giornate di ricovero, interventi medici ecc) che di costi indiretti (perdita di giornate lavorative o scolastiche). Recentemente, è stato mostrato come il DBP ha dei costi molto elevati anche per le famiglie, non solo in termini di carico emotivo, ma anche economico. Il vero paradosso riguarda però il trattamento dei pazienti. Non esistono dei farmaci specifici per il DBP e le linee guida come pure molti studi randomizzati controllati hanno indicato la psicoterapia come il trattamento più efficace, mentre la farmacoterapia è utile sono in alcune fasi e con obiettivi limitati. Psicoterapie strutturate per il DBP hanno mostrato di essere efficaci nella riduzione dei gesti autolesivi, dei tentativi di suicidio e del numero di ospedalizzazioni, mentre il trattamento farmacologico o i trattamenti psicosociali, da soli, non sono in grado di modificare gli aspetti centrali del DBP, quali l’instabilità affettiva, i disturbi di identità e relazionali. «Nella pratica clinica però – sottolinea Rossi – i sistemi di cura nazionali non sono attrezzati a fornire la psicoterapia, perché si richiede una formazione ben precisa da parte dei terapeuti nonché risorse di tempo notevoli, dal momento che i trattamenti di psicoterapia efficaci sono intensivi e richiedono almeno 2 ore alla settimana per persona. Quindi di fatto, la terapia più utilizzata resta quella farmacologica. Rispetto agli interventi riabilitativi standard, va detto che i modelli di trattamento integrato a disposizione sono onerosi in termini di ore di trattamento, di staff necessario per realizzarli anche se gli studi sui costi mostrano come, a fronte di un costo iniziale più alto rispetto ad un trattamento non specialistico, vi è un risparmio sul lungo tempo in termini di costi per successivi ricoveri e trattamenti aggiuntivi. Va sottolineato infine che la maggior parte delle strutture psichiatriche italiane sono strutturate per un’utenza prevalentemente con disturbi di tipo psicotico, e risultano quindi spesso non sufficientemente formati per il trattamento di pazienti con DBP; è anche per questo che tali pazienti presentano un tasso di abbandono della terapia particolarmente elevato»

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conferenza Stampa Partito delle Aziende

Posted by fidest press agency su sabato, 2 luglio 2011

Roma 06 luglio ore 12 30 presso la Sala Nerone del Grand Hotel Plaza in Via del Corso 126 a Roma Conferenza stampa di annuncio e presentazione nuove personalità politiche che entrano a far parte del nuovo progetto politico PDA .In questa sede oltre a nomi importanti che hanno deciso di passare con il PDA annunceremo anche la nostra collocazione gia’ accettata a livello europeo.
Il Presidente Fabrizio Frosio in serata verra’ premiato presso l’hotel Hilton Cavalieri con il premio Protagonisti Della Vita per aver fondato il Partito delle Aziende. (pda logo)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli appelli di Lula e Desmond Tutu

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Oxfam chiede ai governi, specialmente a quelli del G20, di rendere più equo e sostenibile il sistema alimentare investendo in agricoltura, valorizzando le risorse naturali e assicurando l’uguaglianza di opportunità a uomini e donne. Sono quest’ultime, infatti, a produrre la maggior parte del cibo in moltissimi paesi. Oxfam chiede inoltre al settore privato di non perseguire il profitto a spese dei consumatori più poveri e dell’ambiente. Lo fa anche grazie alle personalità di profilo internazionale che hanno deciso di sostenere la nuova campagna. “Non possiamo più aspettare. I leader politici e le multinazionali devono agire ora per far sì che tutti abbiano cibo a sufficienza sulle loro tavole”, avverte l’ex presidente del Brasile Luiz Inácio Lula da Silva. “Non ci sono scuse. Abbiamo la capacità di nutrire tutti sul pianeta ora e in futuro. Se c’è la volontà politica, a nessuno sarà negato il diritto fondamentale di essere libero dalla fame”. A quella di Lula si aggiunge la voce dell’arcivescovo Desmond Tutu: “Molti governi e imprese resisteranno al cambiamento opponendo abitudini radicate, ideologia e ricerca del profitto. Spetta a noi – a te e a me – persuaderli scegliendo cibo prodotto in modo equo e sostenibile, riducendo la nostra impronta ecologica e unendosi a Oxfam e alle altre organizzazioni coinvolte per chiedere di cambiare le cose”.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conferenza: Victor Zaslavsky

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 maggio 2011

Roma, biblioteca del Senato, 27 e 28 maggio 2011 Convegno in occasione del decennale della rivista “Ventunesimo Secolo” “In occasione del decimo anniversario della sua fondazione, la rivista di studi sulle transizioni “Ventunesimo Secolo” (ed. Rubbettino), in collaborazione con l’università Luiss – Guido Carli di Roma, l’Imt, istituto di alta formazione di Lucca e il Consiglio nazionale delle Ricerche – Istituto di studi giuridici internazionali, promuovono due giorni di dibattiti in memoria di “Victor Zaslavsky, testimone e interprete del suo tempo”, fondatore e animatore di “Ventunesimo Secolo” insieme a Gaetano Quagliariello. Lo storico russo, scomparso il 26 novembre 2009, personalità di rara levatura morale e intellettuale, ha contribuito a fare luce sulle pagine più buie del comunismo internazionale. Il convegno, in programma per il 27 e 28 maggio, si terrà presso la Biblioteca del Senato, Sala degli Atti Parlamentari, Piazza della Minerva e vedrà la partecipazione di alcuni tra i principali storici viventi”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comunità ebraica romana: rielezioni Pacifici

Posted by fidest press agency su martedì, 12 aprile 2011

Roma. Congratulazioni a Riccardo Pacifici, per la conferma dell’incarico di Presidente della comunità ebraica di Roma, arrivano dal vicesindaco di Roma, sen. Mauro Cutrufo. «Una personalità autorevole – commenta Cutrufo – che ha sempre promosso la via del dialogo e del confronto nella rappresentanza della comunità ebraica romana, la più antica del mondo occidentale e parte essenziale di questa città».

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Italia disunita

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 aprile 2011

Roma mercoledì 13 aprile, ore 19:00 Centro culturale San Luigi di Francia Presentazione del libro “L’Italia disunita” [ed. Longanesi 2011] frutto di una discussione avviata da Michele Canonica, giornalista italiano residente a Parigi, tra due grandi intellettuali, Sergio Romano e Marc Lazar. Un dialogo al Centro culturale con Marc Lazar, Michele Canonica, Gaetano Quagliariello e Marino Sinibaldi. Marc Lazar e Michele Canonica, due degli autori, saranno presenti per discutere del libro con altre due personalità: Gaetano Quagliariello, ordinario di Storia dei partiti politici presso la LUISS – Guido Carli di Roma, e Vice Presidente del gruppo PDL al Senato, e Marino Sinibaldi, direttore di RadioRAI 3. Di là delle differenze politiche e dei diversi approcci tra giornalisti, universitari e politici, l’incontro sarà l’occasione di uno scambio su ciò che unisce gli italiani malgrado le differenze, ed anche su questa relazione particolare che lega le nostre “nazioni sorelle”. Al dibattito parteciperanno:  Michele Canonica, giornalista, Presidente del Comitato di Parigi della Società D. Alighieri  Marc Lazar, professore a Scienze Politiche a Parigi, presidente della School of government alla LUISS – Guido Carli di Roma  Gaetano Quagliariello, ordinario di Storia dei partiti politici presso la LUISS – Guido Carli di Roma, Vice Presidente del gruppo PDL al Senato  Marino Sinibaldi, direttore di RadioRAI 3

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Come comunicare la cultura

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 febbraio 2011

Puntata di sabato 5 febbraio del magazine di Rai Educational  dedicato all’arte e alla cultura (Rai Tre, ore 16:20), ospite in studio il direttore del Carnevale di Venezia e della Triennale di Milano Attraversa campi e materie apparentemente distanti tra loro: professore universitario, direttore di programmi culturali in Rai, poi di intrattenimento a Mediaset, regista di trasmissioni televisive, direttore del Carnevale di Venezia e da ultimo della Triennale di Milano.   Davide Rampello è sicuramente una personalità poliedrica nell’ambito della cultura italiana. Araldo di una duttilità sempre più frequente nel mondo dell’arte e dello spettacolo, che tendono a identificarsi sempre più l’una all’altro.
Un tipo di comunicazione, quella attuale, che sembra essere uniformata e che finisce per non riguardare solo il piccolo schermo. Ma il modo di diversificare un prodotto esiste e come, almeno secondo Rampello: «Con la Triennale abbiamo offerto un tipo di comunicazione che privilegiasse soprattutto i visitatori – ci dice – Lo abbiamo fatto ristrutturando l’intero complesso e mettendo a disposizione un luogo luminoso, pieno di energia: più concretezza e meno effetti mediatici». Se è vero che la cultura serve a porre il cittadino davanti a temi e problemi, è altrettanto vero che il ruolo delle istituzioni culturali è quello di diventare luoghi di riferimento per il territorio. «Avendo un concetto di cultura “antropologico” – conclude il direttore della Triennale – ritengo che la cosa più importante sia quella di portare i cittadini a una situazione di benessere attraverso la cultura. Le istituzioni culturali sono oggi le uniche chiese laiche esistenti, in cui è possibile stare assieme realmente».
Nato nel 2006, Art News è il magazine settimanale di Rai Educational che si occupa di arte e cultura in onda il sabato pomeriggio su Rai Tre. Maria Paola Orlandini, autrice del programma con Luigi Ceccarelli e Vincenzo Sferra, conduce la trasmissione coadiuvata da esperti quali Claudio Strinati, Antonio Paolucci, Cristiana Perrella, Demetrio Paparoni.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio a Giuseppe Bertolucci

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Torino 29 novembre, ore 19.00, Cinema Massimo 2 In occasione del 28° Torino Film Festival, l’Associazione Museo Nazionale del Cinema (AMNC) di Torino, nella serata di lunedì 29 novembre, conferirà il Premio Maria Adriana Prolo alla carriera 2010 al regista e sceneggiatore Giuseppe Bertolucci, con laudatio che sarà pronunciata dall’attore Fabrizio Gifuni.  Il premio, intitolato a Maria Adriana Prolo, fondatrice e prima curatrice del Museo Nazionale del Cinema, è un riconoscimento assegnato ad una personalità  del mondo cinematografico che, per particolari meriti e caratteristiche, è entrata in modo significativo nella storia del cinema italiano. In passato, il premio è stato conferito agli attori Elio Pandolfi, Lucia Bosè e Ottavia Piccolo, al compositore Manuel De Sica ed ai registi Marco Bellocchio, Ugo Gregoretti, Giuliano Montaldo e Massimo Scaglione.  La nona edizione del premio vede come protagonista il regista Giuseppe Bertolucci, scelto dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema per i suoi meriti di cineasta, per il suo lavoro su Pier Paolo Pasolini e per la sua decennale attività di Presidente della Cineteca di Bologna, una delle più importanti istituzioni che si prefiggono di conservare, restaurare e mostrare il grande patrimonio del cinema.  Nella serata verranno proiettati i film di Bertolucci Amori in corso (1989) e Il Pratone del Casilino (1995) e sarà anche l’occasione per presentare il numero monografico della rivista dell’Associazione Mondo Niovo 18-24 ft/s interamente dedicato al regista, a cura di Claudio Di Minno e Emanuele Tealdi.  Nel corso della serata saranno conferiti altri due importanti riconoscimenti a personalità che hanno avuto un ruolo cardine nel percorso culturale e professionale del nuovo direttivo dell’AMNC: il genius loci, esercente torinese, storico del cinema e attuale Presidente del Torino Film Festival, Lorenzo Ventavoli (con laudatio a cura di Caterina Taricano, Associazione Museo Nazionale del Cinema), e Silvia Toso (con laudatio a cura di Alberto Barbera, Direttore del Museo Nazionale del Cinema), fondatrice della trasmissione radiofonica Hollywood Party di Radio Rai3, ribattezzata da Roberto Benigni “la più grande trasmissione della radio dai tempi di Marconi”. (Giuseppe Bertolucci)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alberto Moravia: Lettere ad Amelia Rosselli

Posted by fidest press agency su martedì, 2 novembre 2010

[ A cura di Simone Casini ] Collana AsSaggi, Pagine 224, Prezzo € 14,00. Un ritratto dello scrittore da giovane, coi suoi timori, le sue speranze, la sua solitudine. Contiene un inserto illustrato con immagini e documenti d’epoca inediti provenienti dagli archivi delle famiglie Moravia Pincherle. Un’opera inedita che svela un aspetto ancora nascosto e poco studiato della personalità di Moravia.
Alberto Moravia era legato per nascita ai fratelli Rosselli: Carlo e Nello, assassinati in Francia su mandato del fascismo italiano. Con loro, suoi cugini, e con tutta la famiglia Rosselli, in particolare con la zia Amelia, Moravia intratteneva un costante carteggio, qui raccolto con circa 60 lettere. Molte sono state scritte da Moravia durante la degenza al sanatorio di Cortina e testimoniano della sua sensibilità di adolescente e della formazione letteraria e culturale nel periodo della lunga convalescenza. Quel che ne emerge, insieme ad altre lettere famigliari e ai primi esercizi poetici, è un vero e proprio ritratto dello scrittore da giovane – quando già letture e interessi facevano presagire il futuro di grande scrittore che di lì a poco lo aspettava.
Simone Casini si è laureato nel 1990 con una tesi su Carlo Emilio Gadda e ha conseguito il dottorato di ricerca nel 1999 con uno studio su Ippolito Nievo. Ha tenuto corsi di storia della lingua italiana e di storia della storiografia letteraria; dall’a.a. 2003-2004 svolge l’insegnamento di letteratura teatrale italiana presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze. Ha pubblicato vari studi su Vittorio Alfieri, su Carlo Botta, su Ippolito Nievo, su Carlo Emilio Gadda e su Alberto Moravia. Ha curato l’edizione critica e commentata delle Confessioni d’n Italiano di Nievo (Guanda 1999) e i volumi delle Opere di Alberto Moravia nell’edizione tuttora in corso di stampa per Bompiani. (moravia)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Napolitano visita Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 settembre 2010

Roma 20 settembre, alle ore 9.50, il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, inizia la sua visita alla Città di Roma con la cerimonia al monumento ai caduti di Porta Pia, alla presenza del Segretario di Stato Vaticano, cardinale Tarciso Bertone, del sindaco della Capitale, Gianni Alemanno, e delle autorità di governo. La visita proseguirà in Campidoglio, alle ore 10.30, con la seduta straordinaria dell’Assemblea capitolina nel corso della quale verrà conferita al Presidente Napolitano la cittadinanza onoraria. A seguire, intorno alle ore 12.00, il Capo dello Stato e il Sindaco della Capitale visiteranno in anteprima la mostra “L’idea di Roma. Una città nella storia”, allestita al Vittoriano. Nel pomeriggio, alle ore 17.00, il Presidente della Repubblica, accompagnato dal sindaco Gianni Alemanno, visiteranno il Centro culturale “Elsa Morante” (piazzale Elsa Morante), XII Municipio. Alle ore 17.45, il Presidente Napolitano, insieme al sindaco Alemanno, incontreranno le parti sociali e il mondo produttivo della Capitale alla Pelanda (complesso ex Mattatoio, Macro Testaccio, piazza Orazio Giustiniani 4). La giornata di festeggiamenti si concluderà con il concerto sinfonico dell’Orchestra del Teatro dell’Opera (piazza Beniamino Gigli 7), alla presenza del Capo dello Stato, del Sindaco di Roma e delle altre autorità e personalità.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manolo Cocho e Luigi Negro

Posted by fidest press agency su martedì, 14 settembre 2010

Trieste fino al 26/9/2010 via Fabio Severo (angolo Foro Ulpiano) Via Fabio Severo Sesto appuntamento di Manifesti d’artista a cura di Maria Campitelli  in collaborazione con Elisa Vladilo, Eleonora Farina, Mattia Plevnik e Vittorio Urbani  E’ la volta degli artisti Manolo Cocho e Luigi Negro. Gli spazi d’affissione pubblicitaria si trasformano in due immagini d’arte, diversamente intense, appartenenti a due personalità tra le piu’ significative della rassegna.
Il primo, messicano, già approdato la scorsa primavera al Museo Carà di Muggia con una prestigiosa personale intitolata “geografica, ribadisce il suo interesse e la sua ricerca simbiotica con la natura. (12841)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Desmond Morris Il Bambino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 agosto 2010

Tra i 2 e i 5 anni inizia per i bambini e per i loro genitori un periodo entusiasmante. I piccoli imparano a camminare, parlare, correre, esplorare e ogni giorno porta nuove scoperte, nuove avventure e nuove attività. Questo volume spiega che cosa significa essere un bambino negli anni in qui si scoprono le proprie capacità fisiche e il mondo. Con estrema chiarezza l’autore aiuta i genitori ad apprezzare i momenti del gioco e dell’esplorazione infantile, che consento ai bambini ad apprezzare i momenti del gioco e dell’esplorazione infantile, che consentono ai bambini di sviluppare una personalità unica e nuova. Anche in questo libro, ideale proseguimento di Bebè. Lo straordinario segreto della vita (pubblicato da De Agostini del 2008), Desmond Morris colpisce nel segno, coniugando in modo perfetto rigore scientifico e piacere narrativo. Euro: 29,00 Pagine: 208 Ean: 9788841862735 In libreria il 14 ottobre
Desmond Morris è etologo e zoologo di fama mondiale, ha dedicato i suoi studi al comportamento animale e umano. Grazie alla sua capacità di continuare grande competenza scientifica e indiscutibili doti comunicative, è giornalista televisivo e scrittore di grande successo. Dai tempi de La scimmia nuda (1967), che ha venduto oltre dieci milioni di copie in tutto il mondo, ha pubblicato le sue opere in ben 36 Paesi.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Marmotte e la loro personalità

Posted by fidest press agency su martedì, 17 agosto 2010

Anche quest’estate, come ormai da cinque anni, un team di ricercatori dell’Università di Pavia e dell’Università del Quebec a Montreal (UQAM, Canada), in collaborazione con il Servizio Scientifico del Parco Nazionale Gran Paradiso stanno conducendo un progetto di ricerca a lungo termine sulla marmotta alpina nell’area di studio di Orvielle in Valsavarenche. La storica casa di caccia dei Savoia di Orvieille, ospita ogni estate decine di studenti impegnati ad approfondire il complesso sistema sociale e le differenze individuali nel comportamento delle marmotte. Grazie a marche auricolari che ne permettono il riconoscimento a distanza, i ricercatori monitorano le strategie comportamentali adottate dai singoli individui nelle varie fasi della loro vita. E’ il caso per esempio, di “Beppe”, la prima marmotta catturata a Orvielle quando il progetto è iniziato. “Abbiamo catturato Beppe nel 2006, quando era ancora un piccolo dell’anno”, spiega Caterina Ferrari, una delle ricercatrici dell’Università del Quebec impegnate nel progetto, “Ora è diventato il maschio dominante in un gruppo familiare di quattro marmotte, a un centinaio di metri di distanza dal suo nucleo familiare originario”. Di anno in anno, seguendo le storie di ogni marmotta, si completa il puzzle che porterà a una maggiore comprensione della complessa vita sociale di questi animali. E i primi risultati già non mancano: i ricercatori infatti hanno scoperto che i singoli individui rispondono in maniera differente alle situazioni di stress, presentano cioè delle vere e proprie personalità diverse. Proprio come nella specie umana dunque, vi sono marmotte timide e marmotte coraggiose, individui aggressivi e altri più propensi alle interazioni amichevoli. Lo scopo di queste ricerche è comprendere come e perchè questa grande variabilità comportamentale si mantiene in natura e quali sono i vantaggi adattativi di una strategia rispetto all’altra. Tutto questo senza tralasciare l’importante aspetto della conservazione, elemento fondamentale per un’area protetta. Cristian Pasquaretta, ricercatore dell’Università di Pavia, studia gli effetti del disturbo antropico sul comportamento delle marmotte e la distanza minima che gli animali tollerano prima di fuggire all’avvicinarsi di una persona o di un eventuale predatore. Individui con una personalità diversa possono presentare distanze di fuga differenti e la determinazione della distanza minima di fuga adottata dalle marmotte in diverse zone potrebbe aiutare a disegnare meglio i passaggi dei sentieri per ridurre al minimo il disturbo su questa specie.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio “L’abolizionista Dell’anno 2010”

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Roma 31 luglio 2010 – ore 10.30 Via di Torre Argentina 76 Presentazione del rapporto 2010 di nessuno tocchi Caino “La pena di morte nel mondo” Partecipano: Jean Ping, Presidente della Commissione dell’Unione Africana, “Abolizionista dell’Anno 2010” Emma Bonino, Vice Presidente del Senato Marco Pannella, Presidente di Nessuno tocchi Caino Aldo Ajello, Presidente d’onore di Nessuno tocchi Caino Sergio D’elia, Segretario di Nessuno tocchi Caino Elisabetta Zamparutti, Deputata Radicale e curatrice del Rapporto 2010 Saranno presenti anche Parlamentari italiani e Ambasciatori di vari paesi
Il Premio “L’Abolizionista dell’Anno 2010”, promosso da Nessuno tocchi Caino quale riconoscimento alla personalità che più di ogni altra si è impegnata sul fronte della moratoria delle esecuzioni capitali e dell’abolizione della pena di morte, è conferito quest’anno al Presidente della Commissione dell’Unione Africana Jean Ping. Il Rapporto 2010 di Nessuno tocchi Caino, curato anche quest’anno da Elisabetta Zamparutti ed edito da Reality Book, da conto dei fatti più importanti relativi alla pratica della pena di morte nel 2009 e nei primi sei mesi del 2010. I dati confermano l’evoluzione positiva verso l’abolizione della pena di morte, mentre, sul fronte opposto, Cina, Iran e Iraq sono risultati essere nel 2009 i primi tre Paesi-boia del mondo. Durante l’evento saranno presentati anche gli obiettivi della campagna di Nessuno tocchi Caino per l’attuazione della Risoluzione ONU per la Moratoria Universale delle esecuzioni, a partire dall’Africa e in vista della presentazione in autunno al Palazzo di Vetro di una nuova Risoluzione pro-moratoria.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: Metroversocromie

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 giugno 2010

Roma, fino al 26 giugno 2010  Complesso del Vittoriano Sala Giubileo Via San Pietro in Carcere Vincenzo Maugeri si presenta con una settantina di acrilici, realizzati negli ultimi anni e che sono veri e propri ritratti di personalità della politica, come quello di Aldo Moro, e dello spettacolo, come Alberto Sordi, Asia Argento, e di celebri registi come Dario Argento e Ferzan Ozpetek, oltre a quelli di personaggi dell’aristocrazia romana, come Maria Pace Odescalchi, Claudia Ruspoli, Urbano Barberini, Gelasio Gaetani Lovatelli d’Aragona e numerosi altri, tra cui il ritratto di  Italo Benedetti – di cui sono presenti nel catalogo alcune poesie ispirate ai quadri. La mostra, che si avvale del Patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, della Direzione generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali e il Diritto d’Autore, del Comune di Roma – Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione -, della Provincia di Roma – Assessorato alle Politiche Culturali -, ed è organizzata e realizzata da Comunicare Organizzando di Alessandro Nicosia, si pregia di un catalogo edito da Electa con presentazione di Claudio Strinati.
La sua è  una pittura frutto di un percorso artistico e di studio che sa guardare al paesaggio italiano, ai monumenti della natura o alle opere dell’uomo presenti nelle nostre città, a Roma principalmente, a oggetti della vita quotidiana, divenuti icone dell’immaginario collettivo, colti sovente da una prospettiva diversa e insolita, per costruire l’ancora ignoto che compone la tela. La corrente metafisica, che tanto segna l’opera di Maugeri, viene però fatta propria e proposta in maniera originale.
Il 9 giugno, alle ore 17.00 Complesso del Vittoriano Sala del Giubileo, Pamela Villoresi leggerà alcune poesie di Italo Benedetti ispirate alle opere dell’artista.
Vincenzo Maugeri è nato a Catania nel 1961 e vive e lavora tra Roma e Sabaudia. Si dedica alla pittura da giovanissimo, esprimendosi nelle tecniche più varie: dall’olio all’acquerello, dall’acrilico all’aerografo, oltre che al collage e all’incisione. Ai suoi molteplici interessi ha unito l’amore per la poesia e per la musica, studiando pianoforte.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prima edizione del premio Guido Carli

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 maggio 2010

Roma 7 maggio, alle ore 19, nella Sala della Lupa di Montecitorio l’associazione “Guido e Maria Carli” celebrerà la prima edizione del Premio Guido Carli, ideato dalla giornalista Romana Liuzzo, nipote di Carli, in memoria del grande economista scomparso. Il premio, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, verrà assegnato da una giuria di eccezione presieduta da Gianni Letta e composta, tra gli altri, da Federico Carli, Cesare Geronzi, Ferruccio De Bortoli, Giovanni Iozzìa, Laura Biagiotti, Paolo Savona, Luisa Todini. La manifestazione è sponsorizzata anche dalla Provincia di Roma e dalla Regione Lazio. L’iniziativa, che si inserisce nel programma dell’Associazione culturale Guido e Maria Carli, ha lo scopo di promuovere personalità che si siano distinte nel corso dell’anno in campo economico e nei settori fondamentali del made in Italy. Ai giurati, un mese prima dell’evento, è stata sottoposta una terna di candidati selezionati da una commissione ad hoc. Un riconoscimento speciale è previsto per la personalità dell’anno, individuata in un ampio ventaglio che oltre all’economia spazia dallo spettacolo alla politica e alla cultura. I vincitori, che verranno resi noti il giorno della premiazione, riceveranno una medaglia di bronzo raffigurante l’ex governatore della Banca d’Italia e ministro, offerta e realizzata per l’occasione dal Poligrafico e Zecca dello Stato.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manifestazione conclusiva del progetto legalità

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 aprile 2010

Napoli 30 aprile 2010, alle ore 9,30, nell’auditorium del PICO (il Palazzo dell’innovazione e della conoscenza) di via Terracina, 230 si terrà la manifestazione conclusiva del progetto sull’educazione alla legalità, che ha visto impegnati gli alunni delle seconde classi del liceo “A. Labriola” di Bagnoli.   Il progetto, in atto ormai da anni nell’Istituto, tende a sensibilizzare gli studenti sull’importanza che ha il rispetto delle regole nella convivenza civile  sia attraverso una  conoscenza approfondita delle dinamiche  della nostra città, sia mediante la lettura di testi che  incontrando  personalità della cultura e delle Istituzioni. La lettura di alcuni capitoli del libro “Gomorra” di Roberto Saviano è stata occasione di riflessioni e dibattiti all’interno delle  classi. Gli alunni hanno mostrato vivo interesse e partecipazione alle problematiche recependone la grande valenza socio-educativa. Il progetto si conclude con una tavola rotonda su “Regole e Democrazia”. Vi parteciperanno  don Luigi Merola, consultore per la legalità del Ministro alla Pubblica Istruzione; Raffaele Cantone, magistrato; Carlo Tricarico, sociologo; Luca Lucariello, cantautore ed una studentessa in giurisprudenza.  I lavori, coordinati dal prof. Francesco Pisano, docente di religione e referente del progetto sulla legalità del liceo, saranno aperti dal  prof. Domenico Grifoni, dirigente scolastico del Liceo “A. Labriola”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il pianista turco Fazil Say a Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 marzo 2010

Roma 30 marzo 2010, ore 20.30  Università  La Sapienza Piazzale Aldo Moro 5.  Torna il famoso pianista turco Fazil Say, dopo il debutto romano del 2005 e il grande successo ottenuto in recital lo scorso anno, questa volta in duo con la violinista moldava Patricia Kopatchinskaja. In programma una delle composizioni di Say per violino e pianoforte in prima esecuzione a Roma.  Traboccante di energia e drammatismo la Sonata in la maggiore op. 47 «A Kreutzer», a cui si ispirò Tolstoj per il suo romanzo, è una delle prime opere di Ludwig van Beethoven in cui si manifesta in tutta la sua potenza la personalità di questo gigante della musica. Il compositore dedicò questa sonata al celebre violinista francese Rodolphe Kreutzer, che però non volle mai eseguirla, giudicandola “inintelligibile”.   La Sonata di Fazil Say per violino e pianoforte è una prima esecuzione a Roma. Tra i compositori che più hanno influenzato Say c’è, per suo stesso riconoscimento, l’ungherese Béla Bartók, di cui vengono eseguite le Danze rumene, in cui è riconoscibile il comune interesse per le tradizioni musicali popolari. Si può sorprendentemente trovare l’influsso di Bartók anche nella Sonata per violino e pianoforte di Maurice Ravel, per il modo in cui l’autore francese valorizza l’individualità dei singoli strumenti, le sonorità e i registri espressivi.
Nato in Turchia nel 1970, Fazil Say si è messo in luce con le sue straordinarie interpretazioni di Beethoven e Mozart e ha sorpreso tutti per la tecnica sbalorditiva e la capacità di “rivisitare” alcuni grandi autori del passato.  La grande passione per il jazz lo ha portato a fondare il Worldjazz Quartet insieme al virtuoso turco di ney, Kudsi Ergüner. Accanto alla sua attività di pianista, Fazil Say affianca quella di compositore.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Ancora Barabba”

Posted by fidest press agency su sabato, 13 febbraio 2010

Venerdì 19 febbraio uscirà “Ancora Barabba”,(Atlantic/Warner Music) il progetto discografico che contiene 7 brani inediti  e i brani del precedente cd “Barabba” uscito nello scorso giugno. Il singolo “Non è una canzone” è la traccia che rappresenta meglio l’intero nuovo cd “Ancora Barabba”. «È una protesta costruttiva con uno sguardo al futuro intriso di ottimismo. È un inno alla libertà. È la volontà di riprendere il controllo della nostra vita, sempre più vincolata e corrotta dagli stereotipi imposti dalla società»  Tutte le canzoni di “Ancora Barabba” sono accomunate tra loro dal collegamento di tre fattori importanti: Cuore, Coscienza e Cervello, il filo comune di tutte le canzoni è l’amore che salva dal disagio sociale. La poliedrica personalità musicale di Fabrizio Moro si conferma nelle molteplici sonorità delle nuove composizioni dell’album “Ancora Barabba”. Partendo proprio dal singolo “Non è una canzone” che porta in gara al Festival di Sanremo: «Lo spartito ha un incedere fra reggae e rock con un finale sorprendente che vira nel grunge. L’arrangiamento più duro è quello di “Desiderare” («Rock quasi heavy per il lanciare un messaggio di speranza e ottimismo»); mentre atmosfere Anni ’70 si rincorrono nell’impronta dance di “Non gradisco” e negli archi su loop elettronici di “Ottobre”. Oltre alla novità assoluta (per Fabrizio Moro) dei fiati, in “Sei andata via” ci sono echi di Manu Chao e percussioni latine. Più complessa la costruzione sonora di “Un pezzettino” in cui la spina dorsale è un giro di chitarra acustica tipico delle canzoni di Fabrizio De Andrè, che Fabrizio ho scoperto da poco ma che è diventato un’importante fonte d’ispirazione. Su questa progressione di accordi, ha inserito loop e bassi dance, più una chitarra grunge nell’inciso. (moro barabba)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »