Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘perù’

ROMAIN GARY: Gli uccelli vanno a morire in Perù

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 luglio 2019

La trama. Adriana, ninfomane, ha stretto un patto con suo marito: a un nuovo manifestarsi del suo raptus egli la farà uccidere. La coppia è, ora, in Perù, in compagnia di Ramon il loro autista: la donna ha una ricaduta e si concede a diversi uomini; in ultimo finisce fra le braccia di un poeta, Reinier, che s’innamora di lei. Combattuta fra il desiderio del piacere e quello della morte, Adriana aspetta che il marito e Ramon giungano a liberarla dal suo disturbo psichico. Accoltellato da una giovane conquista di Adriana, però, Ramon non fa in tempo a sparare alla donna e muore. Reinier, allora, ne prende il posto e l’incarico e si accoda ad Adriana e a suo marito. Traduzione dal francese di Giovanni Bogliolo Euro 15,00 278 pagine
ROMAIN GARY (pseudonimo di Romain Kacev) nacque a Vilnius nel 1914. Nel 1956 vince il Goncourt con Le radici del cielo (Neri Pozza, 2009). Nel 1960 pubblica uno dei suoi capolavori La promessa dell’alba (Neri Pozza, 2006). Nel 1975 pubblica, con lo pseudonimo di Émile Ajar (identificato all’inizio come Paul Pavlowitch, nipote reale di Romain Gary), La vita davanti a sé (Neri Pozza, 2005) che, nello stesso anno, vince il Prix Goncourt. Nel 1980 dà alle stampe il suo ultimo romanzo Gli aquiloni (Neri Pozza, 2017) e il 2 dicembre dello stesso anno si uccide, nella sua casa di rue du Bac a Parigi. Con un colpo di pistola alla testa.Neri Pozza editore.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’UNHCR rafforza la risposta alle frontiere mentre i venezuelani si affrettano in vista della scadenza stabilita dal Perù

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 novembre 2018

Questa settimana l’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati, ha rafforzato la propria risposta ai principali valichi di frontiera in Perù, Ecuador e Colombia, mentre migliaia di rifugiati e migranti provenienti dal Venezuela si sono precipitati in Perù in vista della scadenza prevista per poter richiedere un permesso di soggiorno temporaneo.
Il numero di rifugiati e migranti venezuelani che mercoledì scorso hanno fatto ingresso in Perù dall’Ecuador attraverso la frontiera principale di Tumbes ha raggiunto un picco di oltre 6.700 persone in un solo giorno, un livello tre volte maggiore rispetto a quello di appena due settimane fa. Si stima che al momento il Perù ospiti circa mezzo milione di venezuelani.
In ottobre sono aumentati anche i venezuelani che dalla Colombia hanno fatto ingresso in Ecuador attraverso i valichi di frontiera di Rumichaca e San Miguel. Nel corso del mese sono stati registrati 97.500 arrivi.
All’inizio di questa settimana, i venezuelani hanno aspettato in fila per due o tre giorni al fine di espletare le formalità di frontiera, comprese le procedure di immigrazione e le vaccinazioni obbligatorie. Migliaia di persone hanno dormito all’aperto e molti necessitavano di assistenza medica e alimentare. Le autorità peruviane, l’UNHCR e i suoi partner hanno lavorato per incrementare rapidamente l’intervento ed è stato messo in atto uno stretto coordinamento tra gli uffici dell’UNHCR in Perù e in Ecuador per rispondere alle urgenti necessità dei venezuelani in arrivo.
In Perù, l’UNHCR ha rafforzato la sua presenza a Tumbes mobilitando ulteriore personale per aiutare a coordinare la risposta, ad aumentare la copertura della protezione e ad identificare ed assistere le persone con bisogni specifici, come i minori non accompagnati e separati. I venezuelani che chiedono formalmente asilo in Perù continuano ad essere ammessi alla frontiera, anche se sembra che gli arrivi stiano diminuendo. A Tumbes, le autorità peruviane stanno trattando circa 1.000 domande di asilo al giorno. Dal 29 ottobre, la Commissione speciale per i rifugiati (CEPR) lavora 24 ore al giorno per far fronte all’aumento delle domande. Dal 2014, oltre 150.000 venezuelani hanno fatto domanda di asilo in Perù.
L’UNHCR ha donato computer e altre attrezzature alle autorità peruviane competenti per l’immigrazione al fine di accelerare le formalità di frontiera e ridurre i tempi di attesa. L’UNHCR ha anche fornito risorse finanziarie finalizzate all’invio di ulteriori funzionari governativi, allo scopo di rafforzare le capacità della Commissione speciale per i rifugiati alla frontiera.
L’UNHCR ha anche rafforzato il proprio intervento in Ecuador al fine di assicurare la protezione e l’assistenza necessarie ai rifugiati e ai migranti provenienti dal Venezuela. I team dell’UNHCR si trovano ai confini settentrionale e meridionale per offrire orientamento alle famiglie venezuelane in arrivo, identificare i casi con bisogni di protezione specifici e inviarli ai servizi e ai programmi offerti dallo stato e dai partner dell’UNHCR.
In Colombia, per rispondere all’aumento delle partenze verso l’Ecuador, l’UNHCR ed i suoi partner hanno inviato al confine diversi team al fine di offrire assistenza, fornire pasti caldi, coperte e kit per bambini, nonché informazioni ed orientamento ai venezuelani diretti in Ecuador.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Voli settimanali non stop tra Santiago e Cusco (Perù)

Posted by fidest press agency su sabato, 5 Mag 2018

LATAM Airlines Perù ha annunciato che opererà tre voli settimanali non stop tra Santiago e Cusco (Perù) dal 15 agosto 2018. La rotta sarà operata con aeromobili Airbus A319 con una capacità di 144 passeggeri, offrendo un totale di 45.051 posti all’anno. I biglietti sono già disponibili per la vendita.
A partire dal 15 agosto 2018, il volo LA2366 della LATAM Airlines Perù partirà da Santiago il martedì, il mercoledì e il sabato alle ore 15:35, arrivando a Cusco alle ore 17:00 dello stesso giorno. Il volo di ritorno (LA2367) opererà negli stessi giorni, partendo dall’aeroporto internazionale Alejandro Velasco Astete alle ore 08:25 e arrivando a Santiago alle ore 13:50 (tutti orari locali).
Situata a 3.399 metri sul livello del mare nelle Ande peruviane, Cusco è l’antica capitale dell’Impero Inca ed è famosa per la sua architettura coloniale Inca e spagnola, ed è stata nominata Patrimonio dell’Umanità nel 1983. La sua storia, la vivace scena culinaria e la sua vicinanza ad attrazioni come la Valle Sacra degli Incas e Machu Picchu attirano visitatori da tutto il mondo.Oltre alla nuova rotta Santiago-Cusco, LATAM Airlines Perù arriva a Cusco dal suo hub di Lima dal 1999, operando fino a 24 voli giornalieri. Da Lima, la compagnia offre voli senza scalo verso 17 destinazioni in tutto il Perù, oltre a 32 città in America Latina, Stati Uniti ed Europa.La rotta Santiago-Cusco integrerà i nuovi voli LATAM Airlines Perù da Cusco a Pisco, Iquitos e Trujillo, che operano stagionalmente tra luglio e novembre 2018 e consentono ai passeggeri di viaggiare direttamente tra le principali destinazioni turistiche in Perù senza la connessione via Lima.
• Cusco-Pisco: situata nella regione di Ica sulla costa del Pacifico del Perù, Pisco è una piccola città portuale famosa per la vita marina e i volatili, la produzione del distillato con lo stesso nome e la sua vicinanza alle famose linee di Nazca . LATAM opererà due voli settimanali da Cusco a Pisco.
• Cusco-Iquitos: Iquitos è conosciuta come la “capitale dell’Amazzonia peruviana” e si trova nelle Grandi Pianure amazzoniche, a est delle Ande. Con 471.993 abitanti, è la città più grande del mondo che non può essere raggiunta via terra e può essere raggiunta solo in aereo o via fiume. LATAM opererà tre voli settimanali tra Cusco e Iquitos.
• Cusco-Trujillo: conosciuta come “la città dell’eterna primavera”, grazie a un clima piacevole tutto l’anno, Trujillo offre spiagge bellissime, sport acquatici e una cucina molto apprezzata. Si trova anche vicino a due importanti siti archeologici precolombiani: Chan Chan, la più grande città fatta di adobe (particolare tipologia di mattone) nel mondo antico, e i templi del Sole e della Luna. LATAM opererà tre voli settimanali da Cusco a Trujillo.In totale, LATAM volerà verso 8 destinazioni da Cusco nel 2018, comprese le rotte stagionali per Pisco, Trujillo e Iquitos e le rotte annuali verso Lima, Arequipa, Juliaca, Puerto Maldonado e ora Santiago.Per ulteriori informazioni, visitare latam.com

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parliament endorses EU-Peru visa waiver agreement

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2016

Lima Cattedrale - Credit PromPerùAn EU-Peru visa waiver agreement enabling Peruvians to travel to the EU and EU nationals to travel to Peru without requesting a visa for stays up to 90 days within any 180-day period was endorsed by MEPs on Tuesday. The deal was approved by 611 votes to 59, with 21 abstentions.The agreement, signed in Brussels on 14 March by foreign affairs minister Ana María Sánchez de Ríos for Peru, Dutch foreign affairs minister Bert Koenders for the EU Council and Commissioner Dimitris Avramopoulos for the EU, has applied provisionally since 15 March, pending Parliament’s approval.The deal applies to all citizens holding a valid ordinary, diplomatic, service, official or special passport, travelling for any legal purpose except carrying out a paid activity. For that category, each member state individually may decide to impose or withdraw a visa requirement for Peruvians citizens, and Peru may choose to do likewise for citizens of each EU country.Parliament´s rapporteur, Mariya Gabriel (EPP, BG), says that the visa waiver will enhance economic and cultural relations and also intensify political dialogue, including on human rights and fundamental freedoms. She also notes that Peru was one of a minority of Latin American countries still subject to EU visa requirements.
The deal will not apply to UK and Ireland, as stipulated in protocols to the EU treaties. The visa regime for these member states remains subject to their national laws. In the case of France and the Netherlands, the agreement’s provisions apply only in their European territories.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Perù: Il lusso viaggia in treno

Posted by fidest press agency su sabato, 2 luglio 2016

perùIl Perù si prepara ad accogliere i viaggiatori sul nuovo Belmond Andean Explorer, il primo treno di lusso del Sud America con vagoni letto. Il nuovo treno, il cui lancio è previsto nel maggio 2017, viaggerà lungo una delle più alte tratte ferroviarie della Terra e attraverserà le Ande peruviane esplorando meraviglie naturali ed antichi regni, in tratte di una o due notti. Le raffinate cabine private, le due eleganti carrozze ristorante dove vengono serviti piatti raffinati a base di ingredienti locali e di stagione, la carrozza panoramica e la carrozza bar permetteranno agli ospiti di rilassarsi e godersi il viaggio in un’atmosfera davvero unica, all’insegna de l lusso a 360°.
Il pacchetto Peruvian Highlands prevede un viaggio di tre giorni e due notti da Cusco, capitale dell’antico impero Inca, attraverso gli altipiani più elevati delle Ande – fino a 4.800 metri di altitudine – verso Puno e la bellezza eterea del Lago Titicaca; quindi il maestoso Canyon del Colca, il regno dei condor, e la deliziosa Arequipa, sito patrimonio dell’UNESCO.
In alternativa, c’è Andean Plains & Islands Of Discovery, di due giorni e due notti, o il pacchetto Spirit of the Andes, che attraversa l’Altopiano dal lago Titicaca a Cusco per una romantica fuga di una notte.
Prezzi a partire da $462 a persona per il pacchetto di una notte Spirit of the Andes, compresi tutti i pasti, l’open bar e le escursioni in programma. Maggiori info su http://www.belmond.com/belmond-andean-explorer
Cusco è una bellissima città dove convivono l’anima coloniale, spagnola e barocca, e l’anima inca, atavica e possente. L’antica capitale dell’impero Inca, un vero e proprio gioiellino situato a 3.500 metri sul livello del mare e circondato dalle vette andine, deve il suo nome all’antica parola quechua Qosqo, che significa ombelico, e che, secondo la cultura locale, era proprio il punto di collegamento tra il cielo e gli inferi, il vero ombelico del mondo.
Fate un giro al mercado di San Pedro, il colorato e vivace mercato locale, dove incontrare i cusqueños abbigliati con i vestiti tradizionali e acquistare souvenir, e al quartiere di San Blas, arroccato sulle colline, che ospita fra i suoi viottoli piccole gallerie d’arte, locali bohemien e nu merosi laboratori di artigianato dove si producono oggetti e tessuti secondo gli antichi metodi tradizionali.
perù1Dove mangiare: volete assaggiare i piatti della cucina regionale realizzati con i migliori prodotti locali? perù2Fate sosta da Chicha, in Plaza Regocijo! Questo è il primo ristorante aperto dal celebre chef Gaston Acurio: una garanzia!
Conosciuta come la Ciudad Blanca (la città bianca) per via del colore della pietra utilizzata per la costruzione degli edifici principali del suo centro storico, la città patrimonio UNESCO è situata a 3.200 mt, ai piedi del Misti, un gigantesco vulcano spento.
Arequipa ha un cuore silenzioso, cinto da mura possenti: il monastero di Santa Catalina, il più grande convento del mondo (20.462 metri quadrati), è un luogo di grandissima suggestione, un’infinita teoria di strade, giardini, chiostri dipinti di colori sgargianti dove è piacevole perdersi.
Dove mangiare: Arequipa è la patria del cibo tradizionale. Vi consigliamo di scegliere una delle innumerevoli picanterías, piccoli ristoranti tradizionali dove gustare i piatti tipici della regione, prepara ti in vecchie stufe a legna. Il piatto simbolo di Arequipa è senza dubbio il rocoto relleno, un peperone farcito con carne macinata, formaggio, uova e olive.
Imperdibile secondo noi una sosta alla Nueva Palomino, unapicantería che offre un’esperienza culinaria autentica, con cibi tradizionali di altissimo livello, amatissimi dagli abitanti della città!
Il Titicaca è il lago navigabile più alto del mondo: le sue acque, azzurre e limpidissime, fluttuano placide a 3.812 mt sopra il livello del mare. La leggenda narra che da queste acque siano emersi Manco Capac e sua moglie Mama Occllo, figli del dio sole e fondatori dell’Impero Inca. Da non perdere anche Puno, città ricca di siti archeologici preispanici caratterizzati dalla presenza di costruzioni circolari chiamate chullpa, dove, in tutto l’arco dell’anno, si svolgono tantissime e vivaci feste tradizionali.
Dove pernottare: concedetevi il lusso di pernottare nel silenzio del lago, presso l’hotel Titilaka, che offre una sistemazione piacevole e dotata di ogni confort, dotata di una vista indimenticabile su l cielo più stellato che abbiate mai visto. (foto: perù)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurata in Perù il Parco Nazionale della Sierra del Divisor

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2015

perù sierra del divisorÈ stata ufficializzata lo scorso 8 novembre dal presidente della Repubblica Ollanta Humala Tasso la trasformazione della Sierra del Divisor in Parco Nazionale.
L’area protetta della Sierra del Divisor si estende su oltre 1,3 milioni di ettari di foresta nelle regioni di Loreto e Ucayali, al confine con l’amazzonia brasiliana: un immenso patrimonio di biodiversità che comprende 42 insediamenti, 21 comunità indigene (di cui almeno una mai entrata in contatto con l’esterno), 1.000 specie di piante, 300 specie di pesci, 109 di anfibi e rettili, 570 di uccelli e 64 di mammiferi.
Secondo le autorità, la tutela della Sierra del Divisor avrà ripercussioni positive non solo sul benessere delle popolazioni che vivono nell’area amazzonica (l’acqua che proviene da questa zona viene utilizzata in agricoltura e alimenta centri come Orellana e Requena), ma anche sulla salute dell’intero Pianeta: l’istituzione della riserva porteràin quest’area fondi internazionali che dovrebbero contribuire in maniera significativa a contrastare il disboscamento e lo sfruttamento intensivo della regione e a preservare uno degli indispensabili polmoni verdi della Terra.La creazione di quest’area protetta segna inoltre un ulteriore passo avanti che il Governo peruviano sta compiendo a favore della tutela di un patrimonio naturale prezioso e fragile, da custodire e consegnare alle generazioni future.
Il Parco Nazionale della Sierra del Divisor non è per il momento accessibile ai turisti, ma nei pressi dei suoi confini sorgono aree protette importantissime, già attrezzate per l’accoglienza dei visitatori: il Parco Nazionale del Manu, dove vivono alcune tribù indios che conducono un’esistenza tradizionale, basata su caccia e pesca, la Riserva Nazionale di Tambopata, dove si rifugiano colonie di coloratissime are, e la Riserva Nazionale Pacaya Samiria, dove vive il raro delfino rosa.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

UNDP calls for governments, businesses and communities to boost collaboration for a new climate and development era

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 dicembre 2014

GP01XT2Lima, Peru, Tackling climate change requires serious collaboration between the public and private sectors, engagement with civil society, and having strong and transparent institutions, UN Development Programme (UNDP) Administrator Helen Clark said, wrapping up three-days at the UN Framework Convention on Climate Change (UNFCCC) Conference of the Parties (COP) in Lima today.
“We are on the cusp of creating a new era of action on climate change—here in Lima and with the vital adoption of a new climate agreement in Paris next year. Moreover, a Post 2015 sustainable development agenda is imminent,” Helen Clark said. “We can achieve our goals by nurturing partnerships which promote a low-emission and climate-resilient future.”To enable an historic level of indigenous peoples’ participation at the COP20 in Lima, UNDP and the Governments of Norway and Peru invited more than 300 indigenous women and men from Africa, Asia and Pacific, and Latin America and the Caribbean to attend. They gathered in Lima in an official Indigenous Peoples’ Pavilion for the first time at a climate change COP.Five indigenous men and women from the three regions presented proposals to address climate change, at an official event today.Candido Mezua of the Mesoamerican Alliance of Indigenous Peoples proposed that state delegations include indigenous peoples in their climate change negotiations. He also asked UNDP and the Governments of Peru and Norway to support this proposition.“Indigenous peoples are the real custodians of forests and it is important to strengthen their positioning in the climate negotiations,” said Tine Sundtoft, Minister of Climate and Environment of Norway. She also thanked UNDP and Peru for facilitating an historic indigenous participation at the COP in Lima.“Our commitment for indigenous peoples’ participation in this COP is an important step towards addressing crucial pending indigenous issues, including land tenure, “said Peru’s Vice Minister for Environment Gabriel Quijandria at the event today.Helen Clark stressed that indigenous leaders and organizations must be empowered to play a greater role in leading, collaborating and participating in the global effort to address climate change, particularly given their vital historical role in protecting forests and their deep cultural relationship with and dependence on the natural environment.She also visited a UNDP-managed Global Environment Facility/Small Grants Programme fair with over 40 people – mostly women— from the highlands, from the Amazon forest and coastal areas who sold eco-friendly products such as alpaca wool garments, quinoa, beans and honey.The UNDP Administrator stressed the importance of empowering women while conserving biodiversity, boosting climate resilience and encouraging entrepreneurship.Wrapping up her third day at the COP the UNDP Administrator spoke on how large-scale public-private collaboration can enhance climate progress and sustainable development.
“One of the most exciting and dynamic advances in the forests space over the past year has been the substantial commitments made by major companies on eliminating deforestation from commodity supply chains.” In the palm oil sector, for example, businesses representing over 75 per cent of the global trade in the commodity have adopted zero-deforestation policies in the past year.At the UN Climate Summit, hosted by Secretary-General Ban Ki-moon in September 2014, UNDP also facilitated the endorsement by more than 170 governments, companies, civil society organizations and indigenous peoples’ representatives of the New York Declaration on Forests aiming to cut the loss of natural forests in half by 2020, and to end it a decade later. Agribusiness giants such as Cargill and Wilmar adopted zero deforestation policies, and the consumer goods industry pledged to eliminate deforestation by 2020.
Helen Clark highlighted the importance of countries’ nationally determined mitigation contributions including ambitious goals and policies to reduce forest loss and increase reforestation. She urged advanced economies to deliver large scale economic incentives for forest protection and restoration in the context of the new climate agreement, particularly through REDD+ – a mechanism which supports the reduction of emissions from deforestation and forest degradation.She thanked the Government of Switzerland for its pledge to support UNDP’s National Commodity Platforms, which have been facilitating country-wide public-private sector collaboration on greater sustainability in major agricultural commodity sectors.For example, the National Pineapple Platform in Costa Rica has led to better governmental regulation, and has encouraged large companies to support small producers to shift to sustainable practices.UNDP launched a Palm Oil Platform for Indonesia in September, and another platform will be established in Peru to reduce encroachment into the Amazon.With the largest climate change portfolio in the United Nations – US$1.3 billion covering adaptation and mitigation – UNDP has been supporting over 140 countries, including more than 40 Least Developed Countries, to access climate finance and mechanisms and implement climate change initiatives.This includes access to nearly all UNFCCC mechanisms such as Intended Nationally Determined Contributions, National Adaptation Plans, Nationally Appropriate Mitigation Actions, Low Emission Development Strategies and National Communications.UNDP also provides assistance to countries in their climate change negotiations and has supported the Government of Peru in hosting the COP20.During meetings with Helen Clark, President Ollanta Humala of Peru and the Minister of Environment and COP President Manuel Pulgar-Vidal praised UNDP’s support to set up the country’s biggest international event.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

MEPs back visa-free travel deal for 16 ACP countries, UAE, Colombia and Peru

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 febbraio 2014

Lima Cattedrale - Credit PromPerùCitizens from 16 African, Caribbean and Pacific (ACP) countries, the United Arab Emirates, Colombia and Peru should be able to travel to the EU without a visa, under the amended EU visa regulation, as agreed by negotiators for Parliament and the Greek Presidency of the Council on 4 February and endorsed by the Civil Liberties Committee on Wednesday. The visa waivers shall apply from the date of entry into force of an agreement on visa exemption to be concluded with the EU.The 2001 visa regulation lists non-EU countries whose nationals need a visa to travel to the EU’s border-free Schengen area (the “negative list”) and those whose nationals do not need a visa for this purpose (the “positive list”).”This agreement has a double significance: on the one hand, we take a step forward towards enhanced cooperation with these countries, and on the other, we send a positive message to citizens by clarifying the criteria for including third countries in the positive list”, said rapporteur Mariya Gabriel (EPP, BG), who led the negotiations for Parliament. Nationals of 16 ACP countries which are parties to the Cotonou Agreement with the EU will be able to travel visa-free to the EU. These countries are Dominica, Grenada, Kiribati, the Marshall Islands, Micronesia, Nauru, Palau, Saint Lucia, Saint Vincent and the Grenadines, Samoa, Solomon Islands, Timor-Leste, Tonga, Trinidad and Tobago, Tuvalu, and Vanuatu, as envisaged in the initial Commission proposal.Parliament’s suggestion that the United Arab Emirates (UAE) also be included in the positive list was taken up by the Council of Ministers and the European Commission and included in the agreement.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Perù: EveryOne crede nel nuovo presidente Humala

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 giugno 2011

Il Gruppo EveryOne è particolarmente lieto della vittoria di Ollanta Humala, candidato della coalizione di centrosinistra, nelle elezioni presidenziali in Perù. Ricordiamo che Ollanta Humala e il suo braccio destro, Marisol Espinoza Cruz, raccolsero l’anno scorso la campagna promossa in Perù e nelle principali sedi istituzionali internazionali dal nostro gruppo, per evitare il diffondersi di irresponsabili ideologie che proponevano la reintroduzione della pena di morte nella nazione del Sudamerica. Il nostro difensore dei diritti umani Steed Gamero ebbe un ruolo fondamentale in quella campagna e la posizione del partito di Humala fu decisiva per frenare l’escalation dei fautori della pena capitale. Il nuovo presidente, inoltre, è uomo di diritti umani, impegnato da tanti anni contro ogni forma di discriminazione e disuguaglianza sociale, nonché per la tutela dell’ambiente, che troppo spesso, in Perù, è stata sopravanzata da interessi economici e politici, che hanno causato danni irreparabili alla foresta dell’Amazzonia peruviana e alle popolazioni locali.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentación del libro “Destinazione Peru”

Posted by fidest press agency su martedì, 10 agosto 2010

de Flavia Colle y Aldo Rozzi Marin Pancho Fierro, 194  San Isidro que se realizará el día martes 24 de Agosto de 2010, a las  8.00 horas, en En el salon  Plaza el olivar – hotel el Olivar Estarán presente Su Excelencia el Embajador de  Italia en Perú, Francesco Rausi, el ex Asessor Regional de los Flujos Migratorios   del Véneto Oscar De Bona, el Profesor Giovani Bonfiglio y otras autoridades y representantes de la Comunidad Italiana en el Peru’ Primer libro que recoge relevantes testimonios de inmigrantes vénetos en nuestro país y da cuenta de las fructíferas relaciones desarrolladas entre la Región del Véneto y Perú.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alla scoperta del Perù con Air Europa

Posted by fidest press agency su domenica, 4 luglio 2010

Un itinerario di 10 giorni nel cuore del Perù (Lima, Arequipa, Canyon del Colca, Puno ed il lago Titicaca con le sue isole, Cusco e ovviamente il sito archeologico Machu Picchu) toccando mete esclusive a contatto diretto con la natura, la storia e la popolazione locale. Il fam trip, organizzato da Quimbaya Tours, è stato supportato da Air Europa per promuovere i suoi collegamenti da Roma Fiumicino e Milano Linate verso Lima (via Madrid) con comode coincidenze garantite da due voli settimanali. La rotta su Lima è servita dall’Airbus A330-200, dotato di 275 posti in classe economy e 24 in classe business. Air Europa è una compagnia aerea privata spagnola che opera con voli di linea regolari, è stata fondata nel 1986 e fa parte di Globalia Corporación, il maggior gruppo turistico spagnolo. Offre partenze giornaliere per Madrid da Milano, da Roma e ben 4 partenze a settimana da Venezia, attraverso questi voli Air Europa collega l’italia alla Spagna (Isole Baleari e Canarie comprese), ai Caraibi, all’America Latina, New York e Miami. La flotta di Air Europa è tra le più moderne d’Europa e attualmente è composta da 26 Boeing 737, 2 Boeing 767, 6 Airbus A330-200 e 7 Embraer, l’attenzione da sempre riservata alla sicurezza gli ha consentito inoltre di ottenere l’accreditazione IOSA. Air Europa trasporta circa 10 milioni di passeggeri l’anno e collega 92 destinazioni in 30 paesi, nell’estate 2007 è entrata a far parte dell’alleanza (foto fam trip)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »