Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘petizioni’

La commissione Petizioni del Parlamento europeo in visita in Piemonte

Posted by fidest press agency su sabato, 15 dicembre 2018

Tronzano Vercellese 18 dicembre, ore 12.30, Salone del Centro polifunzionale – “Ex Albergo del Sole” Corso Vittorio Emanuele II, 129-131. Lunedì 17 e martedì 18 dicembre, una delegazione della commissione Petizioni del Parlamento europeo farà un sopralluogo nell’area di Valledora in Piemonte e incontrerà le autorità locali per discutere della situazione della discarica e, più in generale, della tutela ambientale nella zona.La visita si concluderà martedì 18 dicembre. La delegazione sarà guidata dall’europarlamentare Beatriz Becerra (ALDE, ES) e vedrà la partecipazione degli eurodeputati Peter Jahr (PPE/DE) e Ana Miranda (GREENS-EFA/ES). Come membri accompagnatori gli italiani Alberto Cirio (PPE/IT) ed Eleonora Evi (EFDD/IT). I deputati visiteranno il sito di Valledora in seguito alla petizione 090-2016 con cui è stata denunciata la grave situazione di degrado ambientale del territorio. L’area, un tempo prevalentemente agricola, ha ora rifiuti urbani e industriali per un totale di circa quattro milioni di metri cubi.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sei petizioni in reazione alla caduta del ponte Morandi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 agosto 2018

Nelle ore successive alla tragedia del ponte Morandi in cui si contano, ad oggi, 43 vittime, sulla piattaforma CHANGE.ORG sono nate sei petizioni in reazione al drammatico evento, con cui i cittadini vogliono portare all’attenzione della politica alcuni interrogativi legati a sicurezza e infrastrutture. In primis quella in cui i cittadini chiedono al Ministro delle infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, l’annullamento governativo della concessione ad Autostrade per l’Italia S.p.A., il subentro statale e la proposta di passare ad una gestione simile al modello svizzero, dove ogni automobilista paga un abbonamento fisso annuale per usufruire della rete autostradale.
Un’iniziativa di solidarietà, lanciata da un sedicenne, per chiedere ad Autostrade per l’Italia di istituire subito un fondo in memoria delle vittime innocenti di questo dramma.
Anche se precedente al drammatico evento, è in corso anche una petizione che si lega alle emergenze per chiedere al Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, e al Presidente della Regione Liguri, Giovanni Toti, il rinnovo della convenzione tra la Liguria e i Vigili del Fuoco per l’elisoccorso nella regione, poiché non sarà più valida dal 1° gennaio 2019.
Infine, sulla scia della preoccupazione legata alle disastrose condizioni del ponte Morandi e al successivo crollo, sono nate altre petizioni per chiedere la messa in sicurezza di alcuni ponti per cui si teme un’altra tragedia analoga: il ponte Preti di Strambinello a Torino e il ponte di Catanzaro (peraltro progettato anch’esso dall’ing. Morandi). Mentre alcuni cittadini in Sicilia chiedono la chiusura di un ponte di cui denunciano le pessime condizioni sulla SP 74 di Palermo, tra Ficarazzi e Bagheria, dove da mesi il limite è 10 km/h per evitare che le vibrazioni possano farlo crollare. A questo link tutte le petizioni di cui sopra https://www.change.org/m/italiainsicurezza-le-proposte-dei-cittadini-per-mettere-in-sicurezza-il-paese

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Precariato: Italia bacchettata a Bruxelles dalla Presidente della Commissione per le Petizioni del Parlamento Ue

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 marzo 2017

european parliamentIn autunno, le autorità italiane e i componenti della rappresentanza permanente dovranno presentarsi in adunanza plenaria per fornire dettagliati ragguagli: lo ha stabilito Cecilia Wikström, Presidente della Commissione per le Petizioni del Parlamento Ue, al termine del confronto svolto in questi giorni giorni presso l’European Parliament, sulla mancata adozione della Direttiva Ue 1999/70/CE sulla stabilizzazione del personale pubblico con 36 mesi di servizio. Ecco le sue parole conclusive: spiace dirlo, ma la vostra risposta non è stata sufficiente. Ci dovevano essere molte più informazioni, che avreste dovuto fornirci. Vorrei esprimere grande preoccupazione, perché questo accade e ripetutamente: anno, dopo anno e dopo anno. Abbandonate questo comportamento sbagliato e rapidamente. Aspetto con impazienza i vostri contributi. Poi vedremo che tipo di misure adotteremo.
Marcello Pacifico (Anief-Cisal): questa netta presa di posizione a favore dei nostri legali, non fa altro che confermare la bontà della linea sindacale per vincere il precariato. Nel frattempo, i contenziosi proseguiranno nei tribunali, al fine di ottenere almeno un adeguato riconoscimento per la mancata assunzione. A questo proposito, si ricorda che la violazione della normativa comunitaria riguarda pure i decreti per la ricostruzione di carriera: chi volesse presentare ricorso con Anief, per ottenere anche la stabilizzazione e i risarcimenti danni, può ancora decidere di ricorrere in tribunale per ottenere scatti di anzianità e risarcimenti adeguati.

Posted in Estero/world news, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Petizioni per spostamento ministeri

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2011

“Non ho firmato la petizione di Alemanno e della Polverini perché la trovo un’iniziativa semplicemente propagandistica, tanto quanto quella del Ministro Calderoli. Alla propaganda non si deve rispondere con altrettanta propaganda. Siamo contro lo spostamento dei Ministeri da Roma non per ragioni di “lesa maestà”, ma perché il decentramento si attua trasferendo le competenze, non spostando gli uffici. I Ministeri non verranno mai spostati, lo sappiamo tutti, ma rispondendo alle provocazioni della Lega solo per motivi di “orgoglio romano”, prestiamo il fianco ad una sinistra priva di idee propositive. Ad esempio il Capo-Gruppo del PD del Lazio Esterino Montino, sostenendo che Alemanno e Polverini stiano firmando contro il governo, dimostra chiaramente di non aver neanche letto il testo della petizione.” Lo dichiara Carlo De Romanis, Vice-Capogruppo del PDL alla Regione Lazio, il quale aggiunge: “Domani presenterò in Consiglio regionale, come Vice-Presidente della Commissione Federalismo e Roma Capitale, una Mozione alternativa a quella del PD, solo per disinnescare la “trappola” dell’opposizione”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontro Presidente parlamento europeo

Posted by fidest press agency su martedì, 15 dicembre 2009

Bruxelles 15/12/2009 alle ore 10,45, una delegazione di rappresentanti dei movimenti per la vita e per la difesa della famiglia di tutta Europa guidati da Carlo Casini, deputato europeo e presidente del Movimento per la vita italiano, sarà ricevuta dal presidente del Parlamento europeo, Jerzy Buzek, e dalla presidente della Commissione petizioni, Erminia Mazzoni, per consegnare le centinaia di migliaia di firme di cittadini europei che hanno sottoscritto la  “Petizione europea per la vita e la dignità dell’uomo”. Nella petizione i sottoscrittori dei 27 Paesi dell’Unione più la Croazia, chiedono che siano adottate tutte le iniziative affinché nella interpretazione e applicazione della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione e nella “Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti e delle libertà fondamentali” (art. 2) si riconosca il diritto alla vita di ogni essere umano.
Inoltre la petizione chiede che “si riconosca come famiglia in senso pieno quella fondata sul matrimonio di un uomo e di una donna cui deve essere riconosciuto prioritariamente il diritto e il dovere di scegliere l’educazione da dare ai figli”. E che “vengano sospesi i finanziamenti pubblici della ricerca distruttiva su embrioni umani, come, ad esempio, avviene per effetto del VII programma quadro di ricerca dell’Unione europea” «Oggi» afferma Carlo Casini «dopo un lungo e faticoso percorso, gli Stati membri dell’Unione sono diventati 27, ma l’ideale iniziale si è offuscato. L’immagine dell’Europa è più quella di un grande mercato che quella di una forza a servizio dell’uomo. Eppure l’Europa continua a considerarsi la patria dei diritti umani sebbene il diritto alla vita venga negato ai figli concepiti e non ancora nati nella grande maggioranza dei 27 Stati e sebbene anche le Istituzioni comunitarie non sappiano più riconoscerlo». «E’ urgente dare a una voce a chi non ce l’ha» ha concluso Casini, per questo la presentazione della “Petizione europea per la vita e la dignità dell’uomo” sarà occasione per dar voce ai movimenti, alle famiglie ed ai figli e alle figlie, che sostituiscono la società civile europea, al fine di alimentare la speranza per un grande futuro di civiltà».

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ruolo del Mediatore europeo

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

Il Parlamento europeo chiede di promuovere l’attività  e il ruolo del Mediatore europeo presso i cittadini e gli enti interessati per contribuire a realizzare un’Unione in cui le decisioni siano prese nel modo più trasparente possibile e il più vicino possibile ai cittadini. Suggerisce anche di creare un sito unico per agevolare la presentazione delle denunce di casi di cattiva amministrazione delle istituzioni europee.   Il Parlamento rileva che ciascuna istituzione dispone del proprio sito internet attraverso il quale si possono inoltrare denunce, petizioni, ecc., e suggerisce quindi di creare un sito web comune alle varie istituzioni europee per aiutare i cittadini e indirizzarli direttamente verso l’istituzione competente a trattare la loro denuncia, riducendo in tal modo il numero di denunce irricevibili dal Mediatore. Sostiene anche lo sviluppo di un manuale interattivo per aiutare i cittadini ad individuare la sede più idonea alla soluzione dei loro problemi.  Il Parlamento accoglie infine con favore la revisione dello statuto del Mediatore, in particolare il rafforzamento delle sue competenze investigative, “che contribuirà ad assicurare la piena fiducia dei cittadini nella sua capacità di condurre un’indagine esauriente sulle loro denunce, senza restrizioni”.
Fatti e cifre  Nel 2008, il Mediatore ha registrato complessivamente 3.406 denunce rispetto alle 3.211 del 2007, con un aumento del 6%. 802 denunce ricadevano nel mandato del Mediatore europeo. Di queste, 228 sono state dichiarate ricevibili ma prive di elementi sufficienti per avviare un’indagine, mentre sono state avviate 293 indagini in seguito a denunce. 281 denunce sono state dichiarate irricevibili.  La maggior parte di queste indagini interessava la Commissione europea (66%). Sono state anche svolte indagini relative all’amministrazione del Parlamento europeo (10%), dell’Ufficio di selezione del personale delle Comunità europee EPSO (7%), del Consiglio (3%) e dell’ Ufficio europeo per la lotta antifrode OLAF (2%). Altre 37 indagini hanno riguardato altre 20 istituzioni e organi comunitari (13%).  La fattispecie principale di presunta cattiva amministrazione consisteva nella mancanza di trasparenza (36% del totale delle indagini), incluso il rifiuto di fornire informazioni o documenti.  Nel 2008 è stato concluso un numero record di indagini. La maggior parte è stata trattata in meno di un anno (52%) e un terzo (36%) in meno di tre mesi. Di queste, 352 erano collegate a denunce e tre erano indagini di propria iniziativa.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italiani nelle commissioni parlamentari

Posted by fidest press agency su martedì, 21 luglio 2009

Bruxelles. Oltre alle due vicepresidenze del Parlamento, attribuite a Roberta Angelilli e Gianni Pittella, la delegazione italiana ha ottenuto la presidenza di cinque delle venti commissioni parlamentari permanenti: Albertini agli affari esteri, De Magistris al controllo bilancio, De Castro all’agricoltura, Casini agli affari costituzionali e Mazzoni alle petizioni. Sono inoltre stati eletti vicepresidenti Baldassarre, Berlinguer, Comi, Iacolino, Matera, Milana, Muscardini, Provera, Toia e Zanicchi.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »