Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘pezzi’

Paesi Bassi, Boeing 747 perde pezzi dopo il decollo da Maastricht, devia verso Liegi

Posted by fidest press agency su domenica, 21 febbraio 2021

​Un Boeing 747-400BCF cargo registrato VQ-BWT (MSN 24975) in volo per la Longtail Aviation con base alle Bermuda è decollato dalla pista 21 dell’aeroporto di Maastricht Aachen questo sabato pomeriggio alle 16:11 (UTC + 1). L’aereo che opera il volo LGT5504 per New York JFK ha subito gravi danni a un motore poco dopo il decollo. Parti del motore (pale della turbina) sono cadute nel vicino villaggio di Meerssen provocando 2 feriti lievi e danni alle auto. Secondo un portavoce della South Limburg Safety Region, probabilmente è avvenuta un’esplosione nel motore numero uno dell’aereo. Parti metalliche come le pale delle turbine sono cadute intorno alla città di Limburg di Meerssen. I detriti hanno colpito una donna anziana, che è rimasta leggermente ferita. Un bambino si è anche bruciato le dita su un pezzo di metallo. A Meerssen diverse case e auto sono state danneggiate dalla caduta di detriti. L’aereo trentenne è subito dirottato su tre motori all’aeroporto di Liegi, dove è atterrato in sicurezza dopo aver compiuto diversi giri sulle Ardenne per bruciare carburante e perdere peso. Secondo l’esperto di aviazione Joris Melkert, si tratta di un incidente speciale: “ Non ricordo un caso recente nei Paesi Bassi in cui parti di un motore sono cadute. “La causa dell’incidente è sconosciuta. Il motore potrebbe aver aspirato qualcosa provocando la rottura delle pale della turbina. Ecco come appaiono i detriti, dice il portavoce dell’aeroporto. Le autorità hanno avvertito i cittadini di non toccare o spostare i detriti. L’Onderzoeksraad voor Veiligheid (Dutch Safety Board) ha avviato un’indagine esplorativa. Longtail Aviation è una compagnia aerea charter con sede a St. George’s, Bermuda, ed è stata costituita nell’agosto 1999. Nonostante la diminuzione dei viaggi aerei dovuto all’emergenza pandemica, è il secondo incidente simile nell’arco di 24 ore che si verifica anche se in due continenti diversi. A segnalare ancora una volta questa problematica Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” .

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un uomo a pezzi di Francesco Muzzopappa

Posted by fidest press agency su domenica, 19 luglio 2020

In libreria dal 27 agosto Collana Le Meraviglie Storie di vita vissuta tenute assieme da un umorismo implacabile e spietato: torna in libreria Francesco Muzzopappa con un libro che è già un successo.
Un uomo a pezzi nasce da un racconto autobiografico apparso sul blog Inchiostro di Puglia che ha collezionato in pochi giorni oltre 300.000 views. L’autore ha così iniziato a leggere le sue storie alla fine di ogni presentazione dei suoi romanzi dando vita a un insieme di racconti di irresistibile comicità.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Che tristezza: Un mondo che cade a pezzi

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 ottobre 2019

di Vincenzo Olita. Sergio Costa, ministro 5Stelle dell’ambiente, ci spiega che occorre dare impulso all’economia circolare con la cultura del riciclo e dismettere definitivamente la cultura del rifiuto, nel frattempo Roma soffoca tra 4600 tonnellate di rifiuti prodotti quotidianamente. Il confronto con capitali e ministri europei evidenzia che il nostro ministro ambientalista manca sia di buon senso che di vigoria intellettuale. Che tristezza
Fortunatamente solo un’infinitesima parte della popolazione, dalla Lombardia alla Sicilia, ha fatto l’esperienza di un Pronto Soccorso, dove si attende anche per 8/10 ore l’accettazione, per poi ascoltare in TV che abbiamo la migliore sanità del mondo. Che tristezza
Infiniti tempi della giustizia, carcerazioni in ambienti disumani con pessime prospettive, rapporti lacerati e conflittuali tra i componenti la comunità carceraria, il tutto a proposito della funzione rieducativa della pena. Che tristezza
In famiglie prive di sufficienti risorse finanziarie, la convivenza con condizioni croniche dei nostri vecchi, con malattie invalidanti di un congiunto, si traduce, tra la pubblica indifferenza, in un calvario quotidiano. Che tristezza
Si è parlato della manovra di bilancio dal 15 gennaio e si continuerà fino al 30 dicembre, argomento quasi incomprensibile per la maggior parte della popolazione, ma funzionale agli interessi mediatici: si riempiono palinsesti e cachet di moderatori, il più delle volte, ignari dei fondamentali dell’economia. Da liberale, lo dico con Marx, siamo alla personificazione dell’economia. Che tristezza
La consapevolezza di avere un Presidente del Consiglio buono per tutti gli usi ed utile per tutte le stagioni, disprezzato dagli ex alleati, ben considerato dagli ex avversari, conduce ad una misera considerazione del sistema politico nel suo complesso. Che tristezza
Debito pubblico, manovra finanziaria, emigrazione, con porti chiusi o aperti, lotta alla droga persa da anni, sistema elettorale riformato ad ogni legislatura, priorità che il Paese non avverte come tali. Che tristezza
Il clero cattolico compresso e indaffarato tra lotta alla pedofilia e intrighi tra fazioni della gerarchia, tra teologia della liberazione e disinteresse per l’estesa crisi del cattolicesimo in Occidente. E i fedeli? Che tristezza
In undici anni l’incapacità della classe politica, di tutti gli schieramenti, di privatizzare l’Alitalia é costata più di 10 miliardi. Ora il Governo ha concesso, per la presentazione di un’offerta vincolante, la settima proroga al 21 novembre. Passata sotto silenzio l’ulteriore erogazione di un prestito di 400 milioni per far fronte ad una perdita giornaliera di 715 mila euro. Uno scandalo europeo. Non resta che consolarsi con lo slogan che Berlusconi coniò “Io amo l’Italia, io volo Alitalia”. Che tristezza
Apprendiamo dal capo politico dei 5Stelle che viviamo in un periodo post ideologico che letteralmente non significa nulla, la destra resta la destra, la sinistra resta la sinistra, a meno che non vengano cancellate come è stato fatto con la povertà. Che tristezza
Lo Stato, ovvero la maggioranza governativa, per il nostro benessere pretende di disciplinare anche i metodi di pagamento, facendo balenare l’idea che se tutti pagano le imposte io pagherò di meno, intanto dovrò pagarmi annualmente una carta di credito e relative spese. Che tristezza
Il Paese non guarda al futuro, non ha la cultura del progetto, é ripiegato sul passato e vive sugli errori degli avversari politici, non ha coesione sociale, né un elemento fondamentale delle società aperte: l’informazione, relegata al ruolo di sottoprodotto della politica. Insomma é un Paese fondamentalmente triste, molto triste.
Può sembrare l’esemplificazione di uno stato emotivo individuale invece é un profondo sentimento diffuso tra chi non vive di politica, non lavora per la politica, non beneficia della politica, non vota per interessi politici, non è affascinato dal politicamente corretto e che possiamo definire, qualunquisticamente, persone qualunque. (fonte: http://www.societalibera.org)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vendita collezione pezzi esclusivi

Posted by fidest press agency su martedì, 30 novembre 2010

Milano 2 Dicembre – corso Garibaldi 117 angolo via Marsala, 13 Dalle ore 18 alle ore 20 In vendita una collezione di pezzi esclusivi, realizzati tutti con materiali diversi, in lotti di massimo 20 pezzi, in modo che ogni singolo capo sia unico Si tratta di capi versatili ed originali allo stesso tempo, che sanno dare charme all’abbigliamento di ogni giorno, o trovare la soluzione originale per la sera o le uscite mondane. L’amore per gli accessori di Virginie Connan, creatice del marchio Le Lièvre et la Tortue, è evidente nella collezione proposta. Ha una grande dote: sa rendere unico ogni capo con classe. I prezzi sono stati fissati volutamente accessibili da Virginie Connan, la stilista, che vuole creare così un’alternativa alle boutique tradizionali, ma senza rinunciare al fashion e al servizio di avere accanto nella scelta dell’abito o dell’accessorio una personal shop in grado di consigliarvi e darvi suggerimenti per un look raffinato, ma allo stesso tempo portabile, caldo e pratico. Virginie Connan, madre di tre figli, stilista ed imprenditrice di successo, spiega: “La vera eleganza è fatta di piccole cose, particolari, che sanno dare tono all’abbigliamento. Ogni capo è esclusivo e nasce da una scelta accurata di tessuti e di linea. Mai rinunciare a sentirsi belle anche e soprattutto nella vita di ogni giorno”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vendita collezione pezzi esclusivi

Posted by fidest press agency su martedì, 30 novembre 2010

Milano 2 Dicembre – corso Garibaldi 117, angolo via Marsala 13 Dalle ore 18 alle ore 20 In vendita una collezione di pezzi esclusivi, realizzati tutti con materiali diversi, in lotti di massimo 20 pezzi, in modo che ogni singolo capo sia unico Si tratta di capi versatili ed originali allo stesso tempo, che sanno dare charme all’abbigliamento di ogni giorno, o trovare la soluzione originale per la sera o le uscite mondane. L’amore per gli accessori di Virginie Connan, creatice del marchio Le Lièvre et la Tortue, è evidente nella collezione proposta. Ha una grande dote: sa rendere unico ogni capo con classe. I prezzi sono stati fissati volutamente accessibili da Virginie Connan, la stilista, che vuole creare così un’alternativa alle boutique tradizionali, ma senza rinunciare al fashion e al servizio di avere accanto nella scelta dell’abito o dell’accessorio una personal shop in grado di consigliarvi e darvi suggerimenti per un look raffinato, ma allo stesso tempo portabile, caldo e pratico. Virginie Connan, madre di tre figli, stilista ed imprenditrice di successo, spiega: “La vera eleganza è fatta di piccole cose, particolari, che sanno dare tono all’abbigliamento. Ogni capo è esclusivo e nasce da una scelta accurata di tessuti e di linea. Mai rinunciare a sentirsi belle anche e soprattutto nella vita di ogni giorno”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Finanziamenti per le spese belliche

Posted by fidest press agency su sabato, 13 novembre 2010

Il ministro Tremonti ha recentemente annunciato che saranno stanziati ulteriori finanziamenti ai militari, in particolare per le missioni all’estero. Mentre la sanità, il welfare e la scuola vanno in pezzi, grazie ai nuovi soldi del ministro, manderemo altri soldati  in Afghanistan e probabilmente ulteriori  armi per la guerra. Sulla tendenza nota dell’attuale esecutivo a favorire la presenza dei nostri contingenti in zone di guerra è a venire meno ai principi dettati dall’articolo 11 della  Costituzione interviene Gennaro Saltalamaccchia, responsabile per la Difesa e gli Affari Militari dell’Italia dei Diritti: “A quanto pare il Governo attuale si impegna in maniera esagerata sul fronte bellico sprecando tantissime risorse e non sopperisce ai veri problemi di cui il nostro Paese ha bisogno. Lo ha dimostrato il recente disimpegno sui problemi della sanità, della scuola  e della cultura”.  Nella guerra in Afghanistan se ne andranno nel 2011 oltre trecento milioni di euro e al contempo saranno create nuove commesse per il grande scacchiere bellico, chiamata per comodo complesso “militare- industriale”. Sulle cifre sopra citate, l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro aggiunge: “Anziché arricchire le multinazionali che fabbricano armi, – conclude amareggiato  Saltalamacchia – , bisognerebbe creare dei nuovi posti di lavoro efficienti e proficui per la nostra comunità, visto che i dati sull’occupazione sono allarmanti e rischiano di creare un vero e proprio collasso sociale  e quindi, auspico che tutto questo spreco venga ridimensionato per favorire nuove politiche socialmente più sensate”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Antiquariato nazionale 2010

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 ottobre 2010

Vaprio d’Adda, MI fino al 24 ottobre 2010 Villa Castelbarco a Vaprio d’Adda (aperta al pubblico Lun-Mar-Mer-Gio dalle 15.00 alle 20.00 Venerdì  dalle 15.00 alle 23.00Sabato – Domenica dalle 10.30 alle 20.30  a pagamento: biglietto Euro 10 – ridotto Euro 6)
65 espositori, tra i più prestigiosi in ambito nazionale, hanno aderito ad un’edizione autunnale rinata sotto il segno del proprio prestigioso passato e all’insegna di numerose novità, di una ricchissima selezione di preziosità appartenenti a tutti i settori di antiquariato e arte e della commissione tecnica di qualità che ha certificato e selezionato i pezzi più rappresentativi.
Grande successo anche per le due straordinarie collaterali che accompagnano il visitatore in un preciso percorso narrativo e stilistico sui primi anni del Novecento. Ceramica Art Nouveau per l’Architettura è l’esposizione di 500 piastrelle di produzione industriale e seriale, parte di una collezione privata italiana. Le piastrelle, suddivise per manifattura e provenienza e tutte di altissimo livello, raccontano attraverso i disegni tipici dello stile nouveau la decorazione architettonica dei palazzi e la decorazione d’interni d’inizio secolo.  L’ideale percorso nel Novecento prosegue con la mostra Bugatti & Bugatti, uno straordinario allestimento della serie completa di mobili, arredi e vetrate di Carlo Bugatti, inventivo artista, ebanista e decoratore d’inizio Novecento. A completare il quadro la storica T 23 Brescia, automobile realizzata nel 1925 dal figlio, Ettore Bugatti, esposta in Corte d’Onore.  Tra le tantissime proposte curiose e preziose, molto significativa l’area dei dipinti, che vede a Villa Castelbarco la presenza di due grandi tele firmate da Alessandro Lupo, importante pittore dei primi anni del ‘900. In entrambi è ben riconoscibile lo stile spatolato e la cifra moderna della fattura, assimilabile all’opera dei ben più noti macchiaioli.   Tra le opere dipinte esposte, una piacevolissima Natura Morta di Giovanni Paolo Castelli, detto lo Spadino, seicentesco pittore romano e due ovali con Natura Morta con fiori, entrambi di Margherita Caffi, pittrice lombarda del primo Settecento. L’Odalisca di Achille Funi traghetta il visitatore in pieno Novecento, inteso come secolo e gruppo artistico, di cui Funi fu cofondatore insieme a Lina Sarfatti, Mario Sironi e molti altri.
La coppia di torcere con angeli alati, in legno dorato e policromia, alte più di un metro e mezzo, sono infine un esempio altissimo delle capacità scultoree degli artisti cinquecenteschi. Abilità nella manifattura che si riconosce perfettamente in un altro pezzo di grande pregio, un delizioso tavolino intarsiato Luigi XVI, che una volta aperto svela la sua vera identità di tavolino da gioco. (iimagine01,02)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autoriparazioni e vendita pezzi di ricambio

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 agosto 2010

E’ stata pubblicata una nuova scheda pratica, una delle guide che l’Aduc propone a cadenza settimanale per aiutare il cittadino utente e consumatore a muoversi informato e consapevole nei meandri della burocrazie e della normativa. A cura di Rita Sabelli, responsabile per l’aggiornamento normativo dell’associazione, quella edita oggi è su “Autoriparazioni e vendita pezzi di ricambio: liberalizzazione del mercato europeo?”. Segue un estratto: Il nuovo Regolamento UE 461/2010 interviene nel settore automobilistico, più precisamente nell’ambito degli accordi commerciali tra le imprese all’interno delle reti di distribuzione, liberalizzando, di fatto, il mercato dei pezzi di ricambio e dei servizi di riparazione post-vendita. In vigore dal 1/6/2010, vieta di fatto gli accordi tra imprese che fanno parte di una determinata rete di produzione e distribuzione (legata ad un determinato marchio di autoveicoli) inerenti: – restrizioni nella vendita di pezzi di ricambio a distributori indipendenti, ovvero non convenzionati e/o autorizzati dall’impresa produttrice; – restrizioni nella vendita di pezzi di ricambio, attrezzature di riparazione e diagnostica o altre apparecchiature a distributori e riparatori autorizzati e/o indipendenti, nonche’ agli utilizzatori finali, derivate da accordi tra fornitori di tali beni e venditori di autoveicoli. – restrizioni alla possibilita’ per il produttore di componenti auto di apporre il proprio marchio o logo sui componenti stessi o sui pezzi di ricambio originali. Ciò significa che gia’ dal 1/6/2010 dovrebbe essere possibile, per le officine non convenzionate con alcun produttore e non legate quindi ad uno o piu’ marchi, accedere ai pezzi di ricambio originali fin’ora riservati alle officine autorizzate.
Conseguentemente le imprese produttrici non dovrebbero piu’ poter condizionare la resa della garanzia post vendita all’utilizzo di officine convenzionate per i vari interventi di manutenzione e riparazione, compresi i tagliandi. Non dovrebbe inoltre piu’ esistere differenziazione tra i ricambi originali e quelli alternativi, magari con altro marchio, che siano comunque di qualita’ equivalente (certificati tali da chi li produce). Il cliente finale, quindi, dovrebbe sempre poter rivolgersi liberamente alle officine di sua scelta, senza vincoli contrattuali, usufruendo per i pezzi di ricambio di prezzi decisi dal mercato e non dai produttori. Cio’ anche nel periodo di validita’ della garanzia contrattuale del produttore, senza che questa decada. Ci si riferisce ad interventi a pagamento, ovviamente, e quindi fuori-garanzia, perche’ per usufruire di quelli gratuiti coperti dalla garanzia contrattuale sara’ comunque necessario continuare a rivolgersi ai centri convenzionati col produttore. Resta da verificare l’impatto che il nuovo Regolamento avra’ sul mercato, le risposte dei produttori di auto, essenzialmente, e di tutte le imprese facenti parte della rete di distribuzione sottostante. Il tema e’ aperto, al momento, ed ogni eventuale evoluzione sara’ seguita e segnalata.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vendita del parco Dentice di Frasso

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 gennaio 2010

La direzione provinciale della Giovane Italia si associa all’iniziativa intrapresa dalla Giovane Italia Carovigno per impedire la vendita del parco Dentice di Frasso voluta dalla giunta regionale. I coordinatori provinciali, Paride Margheriti e Luca De Netto, elogiano l’iniziativa intrapresa dai giovani carovignesi.  Il dirigente provinciale della Giovane Italia, Marco Spagnolo aggiunge che: “Tale tentativo di scempio culturale e storico va impedito in tutti i modi possibili ed è giusto che la protesta dei cittadini carovignesi diventi una protesta di tutta la provincia. Alle migliaia di firme raccolte a Carovigno affiancheremo un contributo dagli altri comuni, così anche da creare un precedente ed impedire alla regione di mettere in vendita altri pezzi della nostra storia e tradizione.”  Intanto Luca Ammendola – dirigente Provinciale Giovane Italia e Presidente di Azione Universitaria Brindisi fa sapere che a partire dalla prossima settimana saranno allestiti banchetti per la raccolta di firme da inviare alla regione Puglia dichiarando il proprio dissenso dalla politica del “fare cassa” adottata dalla giunta Vendola.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

44° Fiera Nazionale del tartufo Bianco Pregiato

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 settembre 2009

Acqualagna 25-31 ottobre 1.7.8 novembre 2009 Piazza Mattei sarà sempre il cuore pulsante dell’evento con gli stand dei commercianti di tartufo fresco e dei prodotti conservati . L’odore inebriante del superbo tubero vi accompagnerà tra i vicoli del centro storico perché solo qui si possono trovare quintali e quintali di tartufo fresco ( i due terzi della produzione nazionale di tartufo che si commercia ogni giorno in tutto il mondo passa per Acqualagna); sui banchi dei commercianti, avvolti nei tipici fazzolettoni a scacchi o, per i pezzi più grossi, conservati come gioielli sotto campane di vetro, si potranno fare gli affari più sicuri grazie alla qualità del prodotto marchiato con il bollino rosso di Acqualagna e la borsa del tartufo che ne vaglia i prezzi. La tensostruttura, ribattezzata Palatartufo vi farà addentrare tra le eccellenze enogastronomiche più rinomate del territorio marchigiano e delle regioni italiane, comprendendo norcineria, formaggi, dolciumi, vini e distillati.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’eclettico mondo di Tonino Guerra

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 luglio 2009

guerraPennabilli (PU), dal 10 al 26 luglio a Palazzo Olivieri si apre con la mostra antologica dedicata al poeta e sceneggiatore pennese la  39ª edizione della Mostra Mercato Nazionale d’Antiquariato  “Una piccola cattedrale della bellezza nel cuore del paese dove è possibile trovare pezzi d’arte e frammenti di storia dal valore inestimabile”.  Con queste parole Tonino Guerra descrive la Mostra Mercato Nazionale d’Antiquariato Città di Pennabilli.. Due settimane nel cuore del Montefeltro per “ammirare tutta insieme tanta bellezza – aggiunge l’artista, poeta e sceneggiatore santarcangiolese di origine e pennese di adozione – che significa anche nutrirsi di cose che rimarranno vive per sempre”. Ed è proprio Tonino Guerra il testimonial d’eccezione di questa nuova edizione della rassegna, che ogni anno si conferma come un appuntamento consolidato fra le rassegne di alta qualità nazionali e anche internazionali (alcuni espositori provengono da Germania, Spagna e Russia). A lui infatti è dedicata una Mostra antologica che sarà allestita per tutta la durata dell’evento all’interno di Palazzo Olivieri (10-26 luglio), che per prima apre i festeggiamenti del maestro che a marzo 2010 compirà 90 anni.  Si tratta di una preziosa raccolta di affreschi, acquerelli, mobili e ceramiche che l’artista ha prodotto con la collaborazione di Luciana Romanelli, che già fanno parte del Museo Iasmjn, proprietario della prima grande rivista del mosaico del mondo.  Insieme a questi, quadri realizzati con la tecnica dell’affresco, acquerelli e pastelli, ceramiche raku, bozzetti di preparazione di fontane e monumenti, tele stampate e altre invenzioni, che abbracciano a trecentosessanta gradi l’opera eclettica di Tonino Guerra. E poi ci sono i “Mobilacci di Pennabilli”: mobili non pratici, non assoggettati all’uso dell’uomo, che necessitano di trovare una loro utilità.  Tele, disegni, schizzi, bozzetti e frammenti di racconti, sostanze materiche e cromatiche con cui Tonino Guerra fissa figure (come le farfalle e le lucciole, tanto care all’immaginario del poeta) oscillano tra minimi dettagli e visioni sconfinate.  Si tratta di sogni che derivano dalla memoria del reale, ma soprattutto dall’osservazione diretta delle cose, trasformate da una luce sempre diversa, guidate dalle linee invisibili dell’immaginazione e dai segreti movimenti della sensibilità. Opere che raccontano lo stupore del maestro di fronte alla vita, che si traduce in creazioni fantasiose ed eclettiche, espressioni artistiche gioiose, tracce di ricordi illimitati, segni emozionali che assumono sempre un tono di fiaba.  Durante la rassegna, sarà esposto a Pennabilli anche un capolavoro tecnologico, che a sua volta prende a campione un capolavoro dell’arte del Rinascimento: la Madonna del Cardellino di Raffaello (mostra a cura di Luca Renzi). L’opera è stata riprodotta con l’utilizzo della tecnica pictografica, un brevetto che appartiene ad un laboratorio artigianale di Città di Castello. Per la sua specificità, la riproduzione della Madonna del Cardellino si può definire la più bella riproduzione raffaellita. http://www.pennabilliantiquariato.net (guerra)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »