Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘piacenza’

Difesa: Polo mantenimento di Piacenza

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 ottobre 2019

”Le assunzioni annunciate dal sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi per il Polo di Mantenimento Pesante Nord di Piacenza, sono un piccolo passo avanti anche se non consentiranno di superare quelle criticità ammesse dallo stesso Ministero. Ora, occorre lavorare per incrementare il numero degli assunti perché diversamente rischiamo di perdere un patrimonio umano di conoscenze e capacità tecniche, sia tra il personale militare che tra quello civile, e di doverci affidare totalmente all’industria militare privata”. Lo dichiara il vicecapogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera Tommaso Foti commentando la risposta del sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi che oggi in commissione Difesa ha risposto ad una interrogazione di Fratelli d’Italia a firma Tommaso Foti, Salvatore Deidda e Wanda Ferro. I parlamentari di FDI hanno inoltre annunciato che saranno prossimamente a Piacenza ?per visitare il Polo di Mantenimento e sono gli autori di una proposta di legge di modifica della legge 244 che, nei fatti, limita inopinatamente la possibilità di ulteriori assunzioni.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Primissima edizione di Piace.Eat

Posted by fidest press agency su sabato, 11 agosto 2018

Presso PiacenzaExpo, a fine ottobre, per fare il grande salto. L’ultimo weekend di Ottobre 2018 (27-29) si aprirà la primissima edizione di Piace.Eat. Piacenza avrà finalmente una fiera agroalimentare di alto livello che, con la sua tematica innovativa, potrà davvero distinguersi nel panorama food. Lo slogan sarà “mangiare bene per vivere meglio” e, nonostante il focus verrà puntato sui prodotti tipici del territorio, essi saranno trattati soprattutto in chiave salutistica, per un’alimentazione sana ed equilibrata. L’ultimo tema di riguardo sarà l’energia con sottinteso l’ambiente, a completare la scritta EAT: energia, alimentazione, territorio. La fiera avrà un Mercato della Salute in cui i produttori del territorio proporranno le loro eccellenze e in cui il filo conduttore sarà il legame “Food & Longevity”, tematica di grande attualità in cui il Made in Italy è protagonista. Ma non mancheranno incontri scientifico – culturali con esperti del settore, pronti a dare importanti consigli per mangiare meglio nella nostra quotidianità. Infine, per uno sguardo più concreto e di sicuro impatto vari chef si cimenteranno in showcooking a tema, per conciliare gli argomenti sopra trattati senza dimenticare il gusto e l’arte culinaria. Non mancate all’evento che darà il giusto peso alla tradizione gastronomica piacentina…. Infine uno spazio international, pensato per incontri professionali, buyers e produttori da tutto il mondo, per avere uno sguardo più ampio e sempre aperto al mondo intero. Se siete interessati ad esserci, ad aderire con uno stand o semplicemente ad avere più informazioni non esitate a contattarci commerciale@piacenzaexpo.it
Tra gli enti che hanno aderito alla manifestazione anche Coldiretti sposa la causa Piace-eat. Infatti l’ente fieristico piacentino si fregia del marchio Coldiretti per valorizzare le manifestazioni dedicate alla promozione delle produzioni agroalimentari piacentine e in generale, di tutto il nostro territorio. Su tutte spicca appunto “Piace.Eat, Mangiare bene per vivere meglio”. http://www.piace-eat.it

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Piacenza carabiniere massacrato mentre era a terra

Posted by fidest press agency su domenica, 11 febbraio 2018

“Condanniamo senza appello la violenza che ha caratterizzato molti cortei che si stanno svolgendo in diverse parti d’Italia, tutti accomunati dalla ragione fasulla di voler manifestare un pensiero non di rado spacciato per ‘pacifista’, ma tutte con un solo comune denominatore: il disprezzo per le regole e per l’incolumità degli appartenenti alle Forze dell’Ordine, impegnati solo a svolgere il proprio servizio, quello senza il quale nessuno potrebbe andare in strada a fare alcun corteo. Dopo le agghiaccianti immagini di Piacenza, spranghe, bastoni, scudi in pugno ai manifestanti, e le botte inferte senza pietà al carabiniere caduto a terra mentre assieme ai troppo pochi colleghi si stava ritirando di fronte a una folla di criminali ‘pacifisti’ organizzati, ci impongono di urlare ancora più forte quella condanna, poiché tutto ciò non è stato bollato in maniera chiara e decisa come il comportamento criminale che è. E mentre grava l’assordante silenzio di una politica irresponsabile che, piuttosto, non esita a speculare sulle tensioni sociali infischiandosene di far aumentare i rischi per i cittadini e per la nostra incolumità, aspettiamo con ansia di vedere quali saranno le conseguenze giudiziarie, concretamente, per i delinquenti che ieri hanno tentato di uccidere il collega a Piacenza. Vogliamo vedere, poi, quante manifestazioni e da chi saranno organizzate per dare solidarietà e sostegno alle Forze di Polizia”.
Così Domenico Pianese, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, a proposito degli scontri avvenuti in diverse città in occasione delle manifestazioni di destra e di sinistra organizzate dopo i drammatici fatti di Macerata. A Piacenza, in particolare, manifestanti, armati di bastoni, aste e sassi, e quasi tutti a volto coperto, hanno provato a forzare il cordone di sicurezza, lanciando anche oggetti di ogni genere contro le forze dell’ordine costrette a indietreggiare, al grido di “via fascisti e polizia”. Nel caos un carabiniere è rimasto ferito, aggredito dagli antagonisti dopo essere rimasto indietro perché caduto, e selvaggiamente picchiato dagli “antifascisti”.
“La nostra vera e profonda solidarietà – aggiunge Pianese – va ai colleghi vittime di un dovere che li inchioda al loro servizio e li obbliga a fronteggiare pericoli, tensioni, rischi gravissimi per la propria salute e per la loro stessa vita, che però potrebbero e dovrebbero essere limitati, se solo si trovasse il coraggio di avere la giusta severità contro la violenza e la delinquenza. E invece continuiamo a dover sentire le solite chiacchiere di politici irresponsabili, di ogni colore, che non mancano un microfono o una telecamera quando si tratta di raggranellare qualche voto in più dopo tragedie come quelle di Macerata, ammiccando a manifestanti che hanno in mente solo di fare danni, pur essendo consci che ciò contribuisce a ergere muri sociali che spaccano la cittadinanza, e lasciano i Poliziotti a dover dirimere il conflitto, e poi non trovano una straccio di parola di fronte a Servitori dello Stato selvaggiamente aggrediti da autori di reati gravissimi che avanzano nell’assoluta certezza d poter contare sull’impunità”. (n.r. Cosa attendiamo? Una goccia che fa traboccare il vaso?)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prostituzione: Il comune di Piacenza sanziona i clienti, ma non le donne

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 marzo 2017

piacenza«Intendo esprimere il nostro pieno appoggio e ringraziamento al sindaco di Piacenza Paolo Dosi, e all’assessore al welfare Stefano Cugini, per il recente provvedimento contro la prostituzione, che riconosce le donne come vittime di sfruttamento e tratta»: Giovanni Paolo Ramonda, responsabile generale della Comunità Papa Giovanni XXIII, commenta la decisione del Comune di Piacenza di modificare il regolamento di polizia urbana che sanziona i clienti delle donne che si prostituiscono: la giunta comunale nei giorni scorsi aveva deciso di togliere la multa di 500 euro che era prevista per le vittime, lasciando quella di 500 euro comminata ai clienti.«Quello adottato è uno strumento efficace. La prostituzione viola la dignità e i diritti umani – spiega Ramonda – e i clienti sono complici della riduzione in schiavitù e dello sfruttamento di persone vulnerabili. Con il loro comportamento i clienti, maschi, sfruttano la condizione di vulnerabilità delle prostitute, donne, spesso ragazzine minorenni, che fuggono dai loro paesi con la speranza di una vita migliore. Speranza che viene rubata dagli sfruttatori e dai clienti: entrambi sono responsabili di questa schiavitù moderna».La Comunità Papa Giovanni XXIII ha lanciato negli scorsi mesi la campagna Questo è il mio corpo. Propone azioni per chiedere al parlamento e al governo italiani una legge che sanzioni il cliente, sulla scia del modello nordico adottato in Svezia, Norvegia, Islanda, Francia, e auspicato dall’Unione Europea.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manifestazione USB dopo l’omicidio di Abd Elsalam: Oltre 7.000 in corteo a Piacenza

Posted by fidest press agency su domenica, 18 settembre 2016

piacenzaPiacenza. In una città blindata da un’assurda ordinanza che ha imposto la chiusura di negozi ed uffici, sono sfilati in corteo oltre 7000 lavoratori chiamati da USB a manifestare contro l’omicidio di Abd Elsalam.Una manifestazione rabbiosa e decisa che ha ripetuto per ore lo slogan “siamo tutti Abd Salam” e “assassini assassini” e che si è snodata pacificamente per le vie di Piacenza.
Una manifestazione che denuncia lo sfruttamento intensivo in un settore come quello della logistica dove la precarietà e l’illegalità sono sistema.L’appuntamento é per martedì 20 quando si porterà la protesta in tutti gli stabilimenti della GLS. La manifestazione si è conclusa anche con la proposta di dedicare Piazza San Giovanni a Roma a Abd Elsalam in occasione dello sciopero generale del 21 ottobre prossimo.La lotta di classe sta tornando anche in questo paese è non ci fermeranno.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »