Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘piccoli editori’

Fondo per i piccoli editori

Posted by fidest press agency su martedì, 15 settembre 2020

Con la pubblicazione del decreto a sostegno dei piccoli editori si compie un passo importante per preservare la ricchezza e la diversità dell’offerta culturale italiana. Accogliendo la nostra proposta Governo e Parlamento danno risposta ai bisogni di una parte importante della filiera editoriale”. Lo dichiara il presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE) Ricardo Franco Levi dopo che il governo ha pubblicato il decreto ministeriale 364/2020 dello scorso 30 luglio che assegna 10 milioni di euro a sostegno dei piccoli editori. “È stato definito un piano di sostegno complessivo all’editoria libraria italiana e alla lettura che ricalca in larga parte quello auspicato e proposto da noi assieme all’Associazione Italiana delle Biblioteche (AIB) e all’Associazione dei Librai Italiani (ALI) e di cui i 10 milioni per i piccoli editori sono un tassello fondamentale: di questo bisogna riconoscere il merito al Governo e al Parlamento” conclude Levi.I piccoli editori che faranno domanda – va presentata entro il 21 settembre – verranno sostenuti nella misura pari all’1% del fatturato dell’anno 2019, fino a un massimo di 20 mila euro per ciascun beneficiario. Per poter garantire un adeguato livello di sostegno a tutti quelli che faranno domanda, sono stati posti dei paletti che consentono di concentrare le risorse su tutte quelle piccole realtà che fanno dell’editoria la loro professione e che, con essa, creano occupazione. Chi fa domanda deve avere sede legale in Italia e rientrare nella categoria della microimpresa autonoma (meno di 10 dipendenti e ricavi o totale di bilancio annuo non superiore ai 2 milioni di euro), essere iscritto alla Camera di Commercio, aver pubblicato almeno 10 novità editoriali nel 2019, essere in regola con i pagamenti di tasse e contributi e non avere procedure fallimentari in corso.“Questa misura è un aiuto importante per continuare a svolgere il nostro ruolo a sostegno della pluralità editoriale e culturale del Paese in un contesto che, nonostante i segnali di ripresa, rimane molto critico soprattutto per i piccoli editori, tra le parti economicamente più fragili dell’editoria libraria” ha commentato il vicepresidente di AIE e presidente del Gruppo Piccoli Editori Diego Guida.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

AIE chiede sostegno per i piccoli editori

Posted by fidest press agency su martedì, 21 luglio 2020

Un sostegno diretto ai piccoli editori, i più colpiti dalla crisi Covid-19 e che, secondo un’indagine dell’Associazione Italiana Editori (AIE), in quasi otto casi su dieci non escludono di dover chiudere i battenti già alle fine del 2020. Lo tornano a chiedere il presidente di AIE Ricardo Franco Levi insieme al vicepresidente e Presidente del Gruppo Piccoli editori Diego Guida in un appello al Governo e al Parlamento.“Con il Dl Rilancio il Governo e il Parlamento hanno dato concreta e importante dimostrazione dell’impegno a sostenere tutta la filiera editoriale, con stanziamenti per gli acquisti delle biblioteche pubbliche, a favore delle librerie, per gli acquisti di libri da parte delle famiglie bisognose. Il quadro però non è completo se non mettiamo in sicurezza i piccoli editori di questo Paese, garanzia della ricchezza e diversità dell’offerta culturale” ha spiegato il presidente Levi.“Così come il Governo e il Parlamento hanno sostenuto le librerie, chiediamo che una misura simile sia adottata per le nostre aziende – spiega Diego Guida – che mai hanno chiesto aiuti diretti, così come il resto dell’editoria libraria italiana, ma che adesso si trovano in una situazione realmente emergenziale. Lo sviluppo culturale del Paese passa anche attraverso un’offerta editoriale il più variegata e amplia possibile e oggi, per poterla continuare a garantire, abbiamo necessità di un sostegno immediato”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Più libri più liberi: più di 35mila novità pubblicate nel 2017 dai piccoli editori

Posted by fidest press agency su martedì, 4 dicembre 2018

Roma. Più della metà (il 51,9%) di tutti i titoli nuovi pubblicati complessivamente nello scorso anno (oltre 68mila). Ma come li trovo? Proprio a questo risponderà l’incontro Troppe novità da presentare? I piccoli editori e la promozione (in collaborazione con Aldus), in programma il 7 dicembre alle 10.30 in sala Aldus a Più libri più liberi, la Fiera nazionale della piccola e media editoria, in programma fino al 9 dicembre al Roma Convention Center La Nuvola.
Un nuovo modo per dialogare tra operatori, in cui i responsabili delle catene racconteranno ai piccoli editori i criteri che adottano per scegliere o meno un titolo della piccola e media editoria e portarli nelle librerie. In realtà il discorso però sarà molto più ampio. Se è vero che in Italia si pubblicano circa 70mila titoli, non è molto diversa la situazione negli altri Paesi: la Francia nel 2017 ha pubblicato 104mila titoli, la Germania 72.499, la Spagna 87.262, il Regno Unito 173mila. Temi comuni, sfide comuni su cui dialogheranno Fabio Abate (Promedi), Luigi Cavo (PDE), Mauro Frigerio (Emme promozione), introdotti da Diego Guida (presidente Gruppo Piccoli editori dell’AIE) e moderati da Lorenzo Armando (Lexis).Dalla visibilità alle eccellenze del segmento. Le guide di viaggio sono un altro dei sottogeneri di cui si occupa la piccola editoria. Per questo saranno al centro dell’incontro, in collaborazione con Nielsen, Le eccellenze della piccola editoria: l’editoria turistica e di viaggio, in programma il 7 dicembre alle 15.30 in Sala Aldus. Ne parleranno, a partire dai dati, Vittorio Anastasia (Ediciclo Editore) e Angelo Pittro (Lonely Planet Italia), moderati da Mauretta Capuano (Ansa).Delle possibilità che apre l’accessibilità della lettura attraverso un uso innovativo delle tecnologie per ampliare il bacino di lettori si discuterà invece nell’incontro a cura di Fondazione LIA – Libri italiani accessibili Perché produrre e-book accessibili?, in programma il 7 dicembre alle 16.30 in Sala Aldus. Ne parleranno Cristina Mussinelli e Denise Nobili di Fondazione LIA.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Più libri più liberi: i piccoli editori allargano il loro pubblico

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 dicembre 2016

libriSono oltre 4500 in Italia (4516 per la precisione). Ampliano il loro pubblico, si adattano alle nuove richieste, hanno saputo trasformarsi e innovare e oggi – a giudicare dai bilanci – migliorano le loro performance. Sono i piccoli e medie editori, così come emergono da una fotografia a cura dell’Ufficio studi dell’Associazione Italiana Editori (AIE) presentata a oggi a Più libri più liberi, la Fiera nazionale della piccola e media editoria in programma fino all’11 dicembre al Palazzo dei Congressi dell’Eur.
I piccoli editori allargano il loro pubblico: la piccola editoria in questi anni non solo continua a rivolgersi ai lettori forti (3,5-4 milioni che leggono + di 12 libri l’anno) ma conquista progressivamente i lettori che leggono un numero inferiore di volumi (quelli che ne leggo da 7 a 11 volumi sono altri 3,6 milioni) e chi legge gli ebook. Lo conferma anche l’analisi sul pubblico di Più libri più liberi, che ben rappresenta il pubblico della piccola editoria.
Chi sono? Un pubblico fedele, moderno e pragmatico. Quello della piccola editoria è un pubblico con caratteristiche ben definite: fedele, pragmatico, moderno e altospendente.
È molto fedele: il 41% degli intervistati è legato alla Fiera e quindi a chi ne fa parte, dai brand agli autori. La sceglie più per questo che per un’occasione di «fare regali» o per seguire semplicemente e solo «gli incontri».
È pragmatico: non disdegna di usare abitualmente librerie online (e straniere per il 30,8% degli intervistati) e le catene rispetto alle librerie indipendenti. Ama acquistare sempre più in un luogo come la fiera (lo ammette il 29,6% degli intervistati, era il 16,9% nel 2015). Cioè in un luogo connotato da elementi «emotivi» e dove dichiara di «stare bene nell’ambiente e nell’atmosfera che si respira»
È un pubblico moderno: si informa più dal sito e dai social (ben il 29,3% degli intervistati) che da media più tradizionali come pubblicità alla radio (2,8%) e l’affissione (11,8%). Gli stessi soggetti tradizionali di informazione perdono di peso: giornali (5,8%), libraio (2,8%), bibliotecario (1,2%).
È alto spendente: i fortissimi acquirenti di libri (da 12 a 30 libri l’anno) passano dal 51,1% degli intervistati al 64,4%. Ma c’è anche un 6,2% che è fatto da deboli e occasionali acquirenti.
Come stanno i piccoli editori? La situazione migliora, come emerge da un confronto su 199 bilanci 2015 di piccoli editori, messi a confronto con un’analisi del 2013. Quasi la metà (il 48,9%) ha resistito alle trasformazioni e sta ulteriormente migliorando, mentre nel 2013 era il 43%.
Va meglio della media il 18,2% (era il 15% nel 2013) perché ha saputo intercettare sia le fasce di medi e medio-forti lettori sia le trasformazioni che sono avvenute nel pubblico della piccola editoria.
Resta comunque in difficoltà il 26,6% del campione (era il 28% nel 2013), anche se in miglioramento (conseguono risultati inferiori alla crescita media: +3,0% nelle attività caratteristiche iscritte a bilancio).

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Più libri più liberi: I piccoli editori

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 dicembre 2010

Roma, 4-8 dicembre) fiera del libro all’Eur. I piccoli editori pubblicano già il 6% dei loro titoli in formato eBook. Sono infatti 131, in base alle elaborazioni dell’Ufficio studi AIE, le case editrici italiane che hanno in catalogo “almeno un titolo” in formato e-book in lingua italiana: di queste, 94 sono piccole case editrici, con un catalogo medio di e-book di 16 titoli. Complessivamente il “catalogo” che sviluppano è di 1.472 e-book, corrispondente al 6% di titoli che la piccola editoria ha proposto (tra novità e ristampe) nel 2009. Sono questi alcuni dei primi segnali dal mercato che verranno presentati e discussi in occasione di due incontri interamente centrati sul fenomeno dell’anno e in programma martedì 6 dicembre al Palazzo dei congressi dell’EUR a Roma alla Fiera della piccola e media editoria Più libri più liberi.
Dal mondo dell’eBook alle strutture: come si sta organizzando il nostro mercato tra “piattaforme” e librerie on line che vendono e-book? Sarà questo il tema del secondo appuntamento, sempre in programma il 6 dicembre al Digital Cafè dalle 11.30 alle 13 dal titolo Piattaforme di e-book a confronto, in cui sarà proposta una vera e propria ricognizione a 360 gradi su cosa offrono oggi le piattaforme distributive e quale modello di business propongono agli editori. Questo attraverso una serrata presentazione delle principali piattaforme, una delle più ampie condotte in questi mesi. Interverranno, moderati da Cristina Mussinelli di AIE, Marco Croella (Semplicissimus Book Farm), Renato Salvetti (Edigita), Matteo Brambilla (BookRepublic), Enrico Lavoro (Telecom), Livia Senic-Matulia (Webster), Luciano Simonelli (eBooks Italia).
L’impatto delle nuove tecnologie non  riguarda – e non riguarderà – però solo le innovazioni di prodotto (e-book o Applicazioni) ma anche quelle di “processo”: distributivo innanzitutto, ma anche nel “prestito”. Per questo il 6 dicembre, nel pomeriggio, si svolgeranno al Digital café altri due incontri, sempre legati al tema ebook: Filiere che si riorganizzano, alle 15, in cui interverranno Fernando Mantovani (Business online Feltrinelli) ed Enzo Mazza (Fimi). E Quando l’e-book comincia ad andare in prestito, in programma alle 16, con un focus sui prestiti bibliotecari di ebook. Interverranno, Giulio Blasi (Media Library), Luciana Cumino (Biblioteca civica di Cologno Monzese), Andrea Ferro (Casalini Digital Library). Entrambe le tavole rotonde sono moderate da Giovanni Peresson di AIE.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Più libri più liberi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 dicembre 2009

Roma Oltre 55.000 visitatori, circa il 10% in più  rispetto alla scorsa edizione, circa il 20% in più di vendita negli  stand, 10.000 le persone che hanno provato gli eBook, 2.000 hanno  ascoltato gli audiolibri, 4.700 i collegamenti a PiùBlog, 5.200 gli  utenti connessi in streaming su Rai.it, oltre 1000 i giornalisti  accreditati: questi sono i numeri dell’ottava edizione di Più libri  più liberi, Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria che si è  tenuta a Roma dal 5 all’8 dicembre. I titoli più venduti in Fiera sono L’amore del bandito di Massimo  Carlotto, La contessa di ricotta di Milena Agus e il libro per ragazzi  1989. Dieci storie per attraversare i muri. Enrico Iacometti, Presidente del Gruppo dei Piccoli Editori dell’AIE  ha così commentato i dati: “massima soddisfazione per gli ottimi  risultati di affluenza e vendita malgrado le difficoltà oggettive date  dallo spazio e dalla crisi economica; dati che hanno superato i  risultati già molto positivi della scorsa edizione. La maggior parte  dei piccoli e medi editori ha dichiarato che Più libri più liberi dal punto di vista delle vendite è la manifestazione di gran lunga  migliore rispetto agli altri eventi legati al libro in campo  nazionale. Obiettivo degli organizzatori – ha continuato Iacometti – è  quello di risolvere il problema di oltre 100 editori che ad oggi  vorrebbero partecipare alla Fiera ma non possono per problemi di  spazio. Un successo straordinario – ha concluso il Presidente del  Gruppo dei Piccoli Editori – anche per la grandissima quantità di  bambini in Fiera, il che è un segnale incoraggiante. Appuntamento per  la nona edizione che si terrà sempre a Roma dal 4 all’8 dicembre 2010”.(più libri)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La piccola e media editoria in fiera

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Roma Eur dal 5 all’8 dicembre Palazzo dei Congressi. Saranno ospitate 409 case editrici medio-piccole e un fitto programma di appuntamenti, anteprime, presentazioni, mostre, laboratori, incontri. Ad inaugurare l’edizione 2009 alle 12.30 attesi all’EUR da Marco Polillo (Presidente AIE) e Enrico Iacometti (Presidente Gruppo Piccoli Editori AIE), Francesco Maria Giro (Sottosegretario Ministero per i Beni e le Attività Culturali), Umberto Vattani (Presidente ICE), Umberto Croppi (Assessore alle Politiche culturali del Comune di Roma), Cecilia D’Elia (Assessore alla Cultura della Provincia di Roma) e Giulia Rodano (Assessore alla cultura e Sport della Regione Lazio). Nel corso della cerimonia d’inaugurazione verrà consegnata la Targa “Una vita per i Libri” a Giorgio Bonacci.  Novità dell’edizione 2009, il ciclo di incontri organizzati da Più Libri Più Liberi dall’emblematico titolo 2010: appunti d’inizio millennio, una sorta di focus sui temi “caldi” della prima decade del XXI secolo (la rivoluzione digitale, la paura globale, le incertezze e le speranze, la crisi economica e le vie per uscirne). Il primo appuntamento è con il giornalista Beppe Severgnini (ore 18.30), acuto e ironico osservatore delle tendenze più all’avanguardia. Alle 15 Walter Veltroni presenterà Di-letto, l’ultimo romanzo di Ugo Ricciarelli. Domenico Starnone, Sergio Rubini e Carla Cavalluzzi presenteranno alle 18 Il cattivo soggetto e, alla stessa ora, appuntamento con Ascanio Celestini per il volume fotografico Sogni di sabbia. Michele Santoro e Luigi De Magistris interverranno sulle intercettazioni per il saggio di Antonio Ingroia (ore 19). Alle 20 appuntamento dedicato a Rino Gaetano, la cui vita diventa un fumetto in Sereno su gran parte del paese di Andrea Scoppetta. Alla vigilia del derby capitolino Gabriele Paparelli ricorderà la figura del padre per il libro Cuore tifoso. Roma-Lazio 1979 (ore 20). La giornata si chiuderà con l’omaggio a due grandi artisti: per Vita di Eduardo, Vincenzo Salemme e Michele Mirabella (ore 19), mentre Leopoldo Mastelloni e Rodolfo Laganà parleranno di Antonello Falqui (ore 20). Per il secondo anno prosegue la collaborazione con l’IILA per America Latina Tierra de Libros: alle ore 16, appuntamento con “Bicentenario del Verbo America”. Più libri più liberi guarda al futuro del mercato editoriale con uno spazio interamente dedicato agli strumenti di lettura digitale: un corner eBook in cui sarà possibile per la prima volta in Italia provare undici modelli di e-reader tra i più innovativi tra quelli disponibili sul mercato internazionale, sperimentare la lettura sullo schermo, capire come scaricare e acquistare i file, scrivere note e appunti, cercare un brano e sottolinearlo, conoscere da vicino i libri del futuro. Tra le novità di Più libri più liberi il digITAL Cafè, un nuovo spazio dedicato alle tecnologie digitali. Il 5 dicembre si discuterà di prodotto musicale tra Web e piattaforme alternative con l’agguerrita Mara Maionchi (ore 17). Musica dal vivo invece con l’intervento di Teresa De Sio a cura di Fahrenheit (ore 15). Come ogni anno in Fiera ci sarà uno Spazio Ragazzi a cura delle Biblioteche di Roma  diviso in tre sezioni: Bibliolibreria, Area Incontri e Area Mostre. Durante la Fiera verranno esposti i lavori dei ragazzi che hanno partecipato al progetto Più libri Junior – Storie per attraversare i muri. Sarà inaugurata poi la mostra Figure di in cantastorie. Omaggio a Gianni Rodari e quella Cento Libri per Nati per leggere. Nello spazio ragazzi le presentazioni dedicate ai più piccoli: Licia Colò parlerà dei diritti degli animali (ore 10), il Dizionario del Cinema Junior di Luisa e Morando Morandini introdurrà i ragazzi ai capolavori del grande schermo (ore 19). Durante la giornata inaugurale verranno presentati i dati ISTAT 2009 sulla lettura e Nielsen Bookscan sul mercato, unitamente alle previsioni 2010. (più libri più liberi)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »