Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘piede diabetico’

Esami strumentali per lo screemimg del piede diabetico

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 marzo 2017

piede diabeticoIl piede diabetico (presenza di una ulcerazione o distruzione dei tessuti profondi che si associa ad anomalie neurologiche e a vari gradi di vasculopatia periferica) rappresenta la prima causa di amputazione non traumatica degli arti ed è un frequente motivo di ricovero in ospedale per il paziente diabetico.
ARTERIOPATIA OBLITERANTE CRONICA ARTI INFERIORI. In tutti i soggetti con diabete con ulcera ai piedi deve essere effettuata la ricerca della vasculopatia periferica, attraverso la valutazione dei polsi periferici e la determinazione dell’Indice Caviglia-Braccio.Tra gli esami strumentali: ecodoppler delle arterie degli arti inferiori, l’angio Tc, l’angio Rm e l’arteriografia.
IL PIEDE DIABETICO INFETTO. L’infezione è una complicazione frequente e pericolosa di un’ulcera ed è spesso la causa che porta all’amputazione maggiore. E’ utile effettuare un esame microbiologico per impostare una terapia antibiotica mirata.
OSTEOMIELITE (infezione dell’osso). Può complicare fino al 20% delle infezioni lievi o moderate e il 50-60 per cento delle lesioni gravemente infette nei soggetti con piede diabetico.
La radiografia del piede è spesso l’unico test necessario nel sospetto di osteomielite. L’esecuzione di una serie di radiografie, a distanza di 2-4 settimane, conferisce all’esame una maggiore sensibilità e specificità.
La risonanza magnetica nucleare (Rmn) è un esamenon sempre necessario per la diagnosi e la gestione dell’osteomielite (indagine costosa, spesso di limitata disponibilità e di difficile interpretazione da parte di personale non esperto).
Un esame alternativo alla Rmn è l’impiego della scintigrafia con leucociti marcati, preferibilmente con la tecnica del doppio tracciante.
La biopsia osseae l’isolamento di germi da un campione di osso, insieme alla presenza di cellule infiammatorie ed osteonecrosi consentono una diagnosi certa di osteomielite.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Piede Diabetico e progetto per la prevenzione

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 novembre 2015

michelangelo“Il piede umano è un’opera d’arte e un capolavoro di ingegneria”. Così Michelangelo Buonarroti descriveva una delle estremità del nostro corpo, ritenuta spesso poco rilevante. Il piede invece è estremamente importante per il benessere globale dell’organismo. I piedi sono infatti la nostra struttura portante e necessitano di particolare cura, soprattutto nel caso in cui si soffra di una patologia cronica come il diabete. “La complicanza più diffusa e che genera maggiore preoccupazione in chi soffre di questa patologia è quella del Piede Diabetico – spiega il Dott. Giacomo Clerici, Responsabile del Centro per la cura del Piede Diabetico presso l’Istituto di cura Città di Pavia – Questa comporta il maggior numero di ricoveri ospedalieri ed è causa dei costi più ingenti per il Sistema Sanitario Nazionale”.Qual è la portata di questa complicanza? Si stima che circa il 15% dei diabetici nel corso della propria vita andrà incontro ad un’ulcera del piede che richiederà cure mediche1. Nel nostro Paese il numero delle amputazioni in media in un anno è pari a circa 8.0001, l’84% delle quali ha avuto come causa un’ulcera del piede che si è aggravata nel tempo1. Le lesioni che colpiscono gli arti inferiori delle persone con diabete potrebbero essere prevenute con semplici gesti quotidiani e interventi di screening precoce. Queste buone pratiche, inoltre, contribuirebbero notevolmente a ridurre la spesa sostenuta dal SSN che ad oggi, per curare solo le lesioni più gravi ai piedi, ammonta a oltre 100 milioni all’anno2.
Da oggi per la prevenzione della complicanza del Piede Diabetico esiste finalmente un progetto dedicato e totalmente integrato. Per rispondere concretamente alle esigenze quotidiane delle persone con diabete e alla gravità che questa complicanza comporta sia per i pazienti che per l’intero SSN, Harmonium Pharma, azienda focalizzata esclusivamente sul diabete, ha costruito un percorso completo per accompagnare le persone con diabete dallo screening precoce di questa complicanza, attraverso l’organizzazione di specifici eventi in farmacia su tutto il territorio nazionale, fino al suo trattamento, sviluppando soluzioni specifiche per la prevenzione e la cura del Piede Diabetico.
“Non è accettabile avere in un paese dagli alti standards sanitari un’incidenza così drammatica di amputazioni per Piede Diabetico. L’impegno di Harmonium Pharma per le persone con diabete e l’attenzione alla prevenzione delle sue complicanze – aggiunge il Dott. Ugo Cosentino, Fondatore e Presidente di Harmonium Pharma – si concretizza con la scelta di mettere a loro disposizione un percorso completo, che li accompagni dallo screening della complicanza, fino allo sviluppo di prodotti ad hoc per la prevenzione e il trattamento del Piede Diabetico, dalla fase di insorgenza al trattamento delle ulcere ai primi stadi. Per questo motivo, a partire dalla Giornata Mondiale del Diabete, abbiamo pensato di organizzare un numero importante di giornate di screening con l’utilizzo dell’UltraBiotesiometro, finalizzate alla diagnosi precoce della neuropatia, una complicanza del diabete che, se non identificata per tempo e adeguatamente gestita, può portare allo sviluppo del Piede Diabetico. Gli eventi prendono il nome di “DIABETIAMOCI in Farmacia” e saranno gratuiti per il paziente fino alla fine dell’anno solo all’interno di un gruppo di farmacie selezionate su tutto il territorio nazionale che hanno aderito all’Angolo del Diabetico, il primo spazio in farmacia progettato da Harmonium Pharma e dedicato alle persone con diabete”. Lo screening per la diagnosi precoce della neuropatia con il biotesiometro è indicato negli Standard Italiani di cura del Diabete Mellito del 20143, ma spesso non viene eseguito: solo un’esigua percentuale dei diabetici, infatti, effettua il test con questo strumento nel proprio centro di riferimento.
L’utilizzo dell’UltraBiotesiometro consente di ricorrere ad uno strumento a pressione tarata e operatore indipendente, per la valutazione della sensibilità vibratoria nei soggetti affetti da diabete. “La messa a disposizione di questa opportunità di screening in farmacia – prosegue Cosentino – rappresenta un ulteriore impegno di Harmonium Pharma per sostenere la diffusione della cultura e della pratica della prevenzione del diabete, una delle patologie croniche più diffuse. Il diabete non si gestisce solo con la terapia farmacologica, ma con un percorso adeguato di prevenzione ed educazione”.
In questo contesto si inserisce DIFOPREV®, un sistema unico per la prevenzione del Piede Diabetico, composto da una coppia di calze ricaricabili imbevute di una specifica glicoproteina che, rilasciata gradualmente per 72 ore, ha un’azione idratante, emolliente e cicatrizzante sulla cute del piede. Durante il lavaggio le calze non perdono il principio attivo poiché il rilascio della glicoproteina viene attivato solo quando le calze vengono indossate, grazie al contatto, al calore e al ph della pelle.
Al termine dei 3 giorni le calze devono essere nuovamente imbevute del principio attivo e quindi immerse in acqua con un’apposita ricarica. L’utilizzo mensile di DIFOPREV® può essere ripetuto da 2 a 6 volte l’anno, in base alle condizioni della cute e alle indicazioni dello specialista.
DIFOPREV® è disponibile in farmacia in un kit contenente un paio di calze e 9 ricariche per un mese di trattamento e in una confezione contenente 9 ricariche per ripetere il ciclo mensile. DIFOPREV® è solo il primo prodotto basato sull’innovativa tecnologia di idratazione transdermica HARMOWEAR™. Brevettata da Harmonium Pharma, la tecnologia HARMOWEAR™ permette di arricchire un tessuto, dotato di carica elettrostatica, con particolari principi attivi che vengono liberati lentamente e gradualmente per essere assorbiti dalla superficie cutanea: il risultato è un effetto benefico e duraturo sulla zona trattata. In futuro, la tecnologia HARMOWEAR™ potrà avere molteplici applicazioni, attualmente in fase di sperimentazione.
Harmonium Pharma è un’azienda farmaceutica esclusivamente focalizzata sul diabete con sede a Londra e presente in 23 Paesi in 3 diversi continenti. Il suo Fondatore e Presidente è Ugo Cosentino, ex Presidente Pfizer. Vicinanza alle persone con diabete e ascolto dei loro bisogni sono alla base del modello di business di Harmonium Pharma che sviluppa e fornisce una gamma completa di prodotti e servizi innovativi per migliorare il controllo del diabete e la qualità di vita delle persone affette dalla patologia. Tra i prodotti attualmente disponibili: Glucosprint®, rimedio rapido e discreto contro l’ipoglicemia; Colipex®, trattamento innovativo contro le lipodistrofie da insulina; Allpresan®, trattamento per la pelle del piede, per la prevenzione del piede diabetico; Attiva Plus®, soluzione naturale per le alterazioni del tessuto dermo-epidermico; Feelfine®, aghi indolore per penne da insulina e Insulcheck®, che si applica alla penna da insulina e registra il tempo trascorso dall’ultima iniezione; Dolbetix, trattamento specifico per le lesioni dei polpastrelli, Neubetix e Neubetix Roll-On per l’equilibrio del sistema nervoso; Multibetix, integratore alimentare completo contenente nutrienti specifici per le persone con diabete; Viubetix, per la protezione della funzione visiva; Difoprev® è un sistema unico per la prevenzione della complicanza del Piede Diabetico basato sulla innovativa nanotecnologia di idratazione transdermica Harmowear™: grazie ad una calza ricaricabile imbevuta di principi attivi microincapsulati e rilasciati gradualmente, Difoprev® garantisce una più efficace, profonda e duratura idratazione del piede rispetto a qualsiasi altra soluzione topica.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »