Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘piemonte’

Gli articoli bilingue di “Cronache da Palazzo Cisterna”

Posted by fidest press agency su martedì, 5 marzo 2019

Torino. Gli articoli della rubrica “Lingue madri” dell’agenzia della Città metropolitana di Torino “Cronache da Palazzo Cisterna” saranno pubblicati in italiano e in lingua. Tutte le iniziative che hanno a che fare con la tutela e la promozione delle lingue minoritarie, che la legge 482 del 1999 assegna agli enti di area vasta come la Città metropolitana, saranno pubblicate con testo a fronte in francese, francoprovenzale od occitano, a seconda del territorio dove tali iniziative si svolgono.
L’Ufficio stampa della Città metropolitana si serve, per la traduzione, della preziosa collaborazione degli sportelli linguistici coordinati dall’associazione Chambra d’Oc, che da molti anni sono una garanzia di professionalità.
Sul numero di Cronache da Palazzo Cisterna appena pubblicato sono due gli articoli con il testo a fronte: l’inserimento della lingua francoprovenzale nella scuola primaria di Ronco Canavese e lo spettacolo teatral-musicale in occitano “Calendal”, presente nel cartellone di Chantar l’uvern 2019.
“Ci pare un’ottima opportunità di venire a contatto con la materia viva di parlate come il francoprovenzale e l’occitano” spiega la consigliera con delega alle lingue minoritarie Silvia Cossu, “che sono le lingue madri di intere comunità del nostro territorio. Un modo concreto per tutelare e valorizzare questi idiomi”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Edilizia scolastica in Piemonte

Posted by fidest press agency su domenica, 17 febbraio 2019

Sta per trovare definitiva soluzione l’annosa questione della Villa 6 di Collegno, un’opera incompiuta di edilizia scolastica che la Città di Collegno attende per dare una nuova sede al Liceo Curie. La Città Metropolitana di Torino e la Regione Piemonte hanno definito a fine 2018 l’intesa per i lavori di ristrutturazione: “Noi abbiamo aggiornato il progetto con la valutazione sismica ed inserito nel nostro bilancio di previsione 2019 fondi per 2 milioni e 600mila euro – spiega il Consigliere metropolitano delegato ai lavori pubblici, Antonino Iaria – Anche la Regione Piemonte con l’assessore Gianna Pentenero ha trovato i fondi per 2 milioni e 360mila euro per far ripartire l’accordo di programma congelato da anni”.
La conferma è scritta in una lettera (in allegato) giunta a fine novembre 2018 con cui l’assessore all’istruzione della Regione Gianna Pentenero ribadisce la volontà regionale di procedere alla modifica dell’accordo di programma per favorire la realizzazione degli interventi previsti.”Purtroppo in queste ore il Comune di Collegno rilancia una inutile polemica su un tema che sta procedendo – aggiunge Iaria – e ci accusa di bloccare le iscrizioni al Liceo Curie per il prossimo anno scolastico: è grave perchè tutti i dirigenti scolastici sanno bene i posti a loro disposizione. Il nuovo progetto risolverà i problemi collegati alla forte richiesta di iscrizione degli studenti e del resto la Città Metropolitana ogni anno invia una lettera ai presidi ricordando di attenersi al numero massimo di iscrizioni”.Iaria conclude chiedendo che si lascino gli studenti fuori dalle strumentalizzazioni: “La polemica politica del Comune di Collegno è pretestuosa: ci chiedono di trovare soluzioni che sono già state trovate”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Piemonte: La Regione ha inviato il ricorso contro la legge sicurezza alla Corte Costituzionale

Posted by fidest press agency su domenica, 3 febbraio 2019

Il Piemonte ha inviato questa mattina, alle 9, dall’ufficio postale del tribunale di Torino, il ricorso contro la legge sicurezza alla Consulta. Con questo atto di 96 pagine si chiede la dichiarazione di illegittimità costituzionale dell’intero decreto legge del 4 ottobre 2018 n. 113, convertito poi in legge che violerebbe ben 26 norme.
Il ricorso è stato redatto dal docente di diritto internazionale, e avvocato, Ugo Mattei, con la collaborazione dell’avvocata della Regione, Giovanna Scollo. Sono otto, in tutto, i profili di incostituzionalità. Tra questi, la mancanza del requisito della necessità ed urgenza indispensabile per poter decretare. Con un decreto non si possono fare riforme strutturali mentre la legge Salvini le fa. Ancora, sulla norma è stata chiesta la fiducia impedendo il dibattito. Il decreto poi è mal scritto e parlerebbe solo ai giuristi, mentre le leggi devono essere chiare. Infine, si abolisce la protezione umanitaria che è prevista dal diritto internazionale.
Il ricorso inizia con queste parole: ‘Si sperava di non dover vedere mai più, nell’Italia repubblicana nata dalla Resistenza antifascista, scene come quelle andate in onda, proprio intorno al Giorno della Memoria, al Cara di Castelnuovo di Porto, dove numerosi migranti di colore, donne e bambini inclusi, già integrati nel territorio, sono stati caricati su autobus e deportati in località loro ignote. Si è trattato del primo esempio di applicazione pratica del Decreto Salvini, norme che vanno cancellate dal nostro diritto positivo perché mostrano le caratteristiche devastanti di un virus letale per il nostro ordine democratico. La Regione Piemonte ritiene che tale riforma, oltre a essere ispirata a un disegno gravemente incostituzionale di limitazione dei diritti delle persone e di marginalizzazione (per non dire vera e propria “criminalizzazione”) dello straniero e di quanti, più in generale, si trovino in una condizione di vulnerabilità sociale, incide in modo rilevante sulle prerogative costituzionali delle Regioni e degli Enti locali’. Alle Regioni spetta il compito costituzionale di ‘rimuovere gli squilibri economici e sociali e favorire l’effettivo esercizio dei diritti della persona’. È chiamata a provvedere alle esigenze sottese a un disegno costituzionale sociale e inclusivo e non deve esser costretta – prosegue il ricorso – ‘a partecipare, con le proprie risorse e la propria organizzazione, al perseguimento del disegno incostituzionale (in quanto xenofobo ed escludente) di una parte politica che pro tempore riesce a determinare, in modo abusivo, come si dimostrerà più avanti, il processo di normazione statale’.Entro un mese la Corte Costituzionale dovrebbe fissare una prima udienza.“Speriamo ora – conclude Cerutti – di avere un responso che fermi questa norma pericolosa, che rischia di far diventare, solo in Piemonte, 5mila persone irregolari”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Too Short To Wait: Anteprima Spazio Piemonte

Posted by fidest press agency su sabato, 2 febbraio 2019

Torino dal 5 al 10 marzo, al Museo del Cinema – Massimo di Torino 18ª edizione del gLOCAL Film Festival. TOO SHORT TO WAIT – rassegna dedicata ai cortometraggi piemontesi – presenterà alla sala Il Movie (Via Cagliari 40/e, Torino) tutti i corti iscritti alle sezioni Spazio Piemonte e Torino Factory, di cui solo alcuni accederanno alla fase finale del gLocal.
In totale 129 CORTOMETRAGGI – di cui 111 iscritti a SPAZIO PIEMONTE, sezione competitiva riservata alle opere piemontesi sotto i 30’ realizzate nel 2018 (provenienti quest’anno da tutte le province) e 18 alla 2ª call di TORINO FACTORY, progetto che punta a fare scouting di talenti del videomaking under 30 – per una 5 giorni di corti che è da sempre un’occasione di coinvolgimento e scoperta per il pubblico, oltre che di formazione per i professionisti della settima arte e per coloro che vogliono cimentarsi in questo settore. Grazie ai tradizionali appuntamenti con le brevi masterclass CORSI CORTI – PICCOLE STORIE DI CINEMA, registi affermati e realtà attive da anni nei diversi ambiti della filiera cinematografica, portano in sala esperienze e utili spunti di discussione tra addetti ai lavori. Tra i corti in gara, 43 sono proposti in anteprima assoluta, a cui si sommano le 18 proiezioni inedite di Torino Factory. Quasi 1.500 minuti di proiezioni sul grande schermo con corti narrativi, videoclip, documentari brevi e animazione che affrontano temi diversi come la custodia e riscoperta del territorio, delle sue genti e tradizioni, la musica, la vita carceraria, lo sport e il cyberbullismo. Storie vere o inventate che superano i confini regionali nei molti casi in cui i registi hanno scelto di narrare culture e luoghi differenti gettando il proprio sguardo all’estero.Le 5 opere brevi più votate dal pubblico e le 15 selezionate dalle curatrici Chiara Pellegrini e Roberta Pozza comporranno la rosa dei 20 che accederanno al 18° gLocal Film Festival e gareggeranno per i premi del concorso Spazio Piemonte. In palio il PREMIO TORÈT Miglior Cortometraggio (1.500€), il Premio ODS – Miglior Attore, Premio ODS – Miglior Attrice e Miglior Corto d’Animazione assegnati dalla giuria di professionisti del campo, oltre ai premi speciali dei partner Cinemaitaliano.info, Scuola Holden, Machiavelli Music, Seeyousound Music Film Festival e il Premio del Pubblico.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La commissione Petizioni del Parlamento europeo in visita in Piemonte

Posted by fidest press agency su sabato, 15 dicembre 2018

Tronzano Vercellese 18 dicembre, ore 12.30, Salone del Centro polifunzionale – “Ex Albergo del Sole” Corso Vittorio Emanuele II, 129-131. Lunedì 17 e martedì 18 dicembre, una delegazione della commissione Petizioni del Parlamento europeo farà un sopralluogo nell’area di Valledora in Piemonte e incontrerà le autorità locali per discutere della situazione della discarica e, più in generale, della tutela ambientale nella zona.La visita si concluderà martedì 18 dicembre. La delegazione sarà guidata dall’europarlamentare Beatriz Becerra (ALDE, ES) e vedrà la partecipazione degli eurodeputati Peter Jahr (PPE/DE) e Ana Miranda (GREENS-EFA/ES). Come membri accompagnatori gli italiani Alberto Cirio (PPE/IT) ed Eleonora Evi (EFDD/IT). I deputati visiteranno il sito di Valledora in seguito alla petizione 090-2016 con cui è stata denunciata la grave situazione di degrado ambientale del territorio. L’area, un tempo prevalentemente agricola, ha ora rifiuti urbani e industriali per un totale di circa quattro milioni di metri cubi.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Il Futuro delle biblioteche storiche a Torino e in Piemonte – Le buone pratiche per la valorizzazione di un patrimonio prezioso”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Torino lunedì 14 maggio alle 11.30, nello Stand istituzionale Città di Torino e Città metropolitana di Torino (ingresso Padiglione 1) “Il Futuro delle biblioteche storiche a Torino e in Piemonte – Le buone pratiche per la valorizzazione di un patrimonio prezioso”.
Partendo dall’esperienza del Biblotour nata da iniziativa della Regione Piemonte si presentano le realtà positive in atto, prima fra tutte la Biblioteca di Storia e Cultura del Piemonte “Giuseppe Grosso” che ha sede a Palazzo Cisterna, sede aulica della Città metropolitana di Torino, affrontando gli aspetti legati alla valorizzazione in futuro dei preziosi patrimoni locali di storia e cultura. Nel corso dell’incontro intervengono la consigliera della Città metropolitana di Torino delegata alla biblioteca storica di Palazzo Cisterna; Elena Borgi, responsabile della biblioteca e dell’archivio storico dell’Accademia delle Scienze e Eugenio Pintore, responsabile settore promozione beni librari e archivistici, editoria e istituti culturali della Regione Piemonte. Con questo ultimo incontro organizzato dalla Città metropolitana nello spazio dibattiti all’interno dello stand condiviso con la Città di Torino, si conclude con esito positivo l’obiettivo condiviso dall’amministrazione metropolitana, quello cioè di legare i vari appuntamenti da uno stesso fil rouge: la valorizzazione del patrimonio e delle realtà territoriali.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La sfida dei “Comuni fioriti”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 maggio 2018

Torino Da giovedì 10 a lunedì 14 maggio al Salone del Libro la Città Metropolitana condividerà lo spazio istituzionale con la Città di Torino nel padiglione 1 del Lingotto Fiere, nell’ambito di un progetto comune di presentazione al pubblico dei progetti di sviluppo sociale e culturale del capoluogo e dell’intero territorio metropolitano.
Nello spazio dibattiti all’interno dello stand nell’arco dei cinque giorni di apertura del Salone, la Città metropolitana di Torino proporrà cinque momenti di incontro, uno per giorno, esaminando altrettanti casi di buone pratiche, tutte collegate da uno stesso fil rouge: la valorizzazione del patrimonio e delle realtà territoriali.
Domenica 13 maggio alle 16 il tema dell’incontro sarà “Comuni fioriti. Dal territorio metropolitano occasioni concrete di sviluppo sostenibile e di promozione”. Interverranno: Marco Marocco (Vicesindaco metropolitano delegato ad ambiente e vigilanza ambientale, risorse idriche e qualità dell’aria, tutela fauna e flora, parchi e aree protette), Danilo Breusa (Sindaco di Pomaretto), Marco Bussone (Vicepresidente Uncem Piemonte), Igor De Santis (Sindaco di Ingria), Renzo Marconi (Presidente dell’associazione Asproflor)
Del concorso nazionale “Comuni fioriti” sono da sempre protagonisti molti paesi e città del territorio metropolitano. L’Uncem Piemonte supporta l’Asproflor (l’associazione nazionale dei floricoltori) e i Comuni per agevolare la partecipazione ad un’iniziativa che contribuisce all’appeal turistico dei centri piccoli e grandi che partecipano. Tutti i dettagli del concorso sono reperibili nel portale Internet http://www.asproflor.it.Intanto nel Pinerolese cresce l’interesse per la candidatura del Comune di Pomaretto, che rappresenterà l’Italia nel concorso mondiale promosso da “Communities in Bloom”, un’organizzazione canadese no-profit impegnata a promuovere orgoglio civico, responsabilità ambientale e bellezza, coinvolgendo le comunità locali nella valorizzazione degli spazi verdi. Fin dal 2010 Pomaretto ha partecipato al concorso nazionale, con una crescita qualitativa degli allestimenti floreali che ha portato nel 2016 il paese della Val Germanasca al riconoscimento dei “quattro fiori”, il più alto tra quelli assegnati ogni anno dall’Asproflor alle amministrazioni locali.Nel 2017 Pomaretto e Faedo (Trento) hanno rappresentato l’Italia nel concorso dell’Entente Florale Europe, ricevendo la medaglia d’argento. Inoltre il paese reso famoso dalle suggestive vigne di montagna del Ramìe nel 2011 ha vinto il premio “Casa fiorita” e nel 2017 il “Pollice verde”, che viene assegnato a un dipendente comunale distintosi nella cura del verde e delle fioriture negli spazi pubblici.La partecipazione alla sfida mondiale coinvolge tutta la cittadinanza, per preparare al meglio il paese alla visita in incognito dei severissimi giudici del concorso, i quali valuteranno le fioriture ma anche molti altri aspetti relativi alla cura dell’ambiente da parte dei cittadini e dell’amministrazione comunale.
Per il 1° luglio, proprio nei giorni in cui la giuria internazionale visiterà il territorio, è stato programmato l’evento “Pomaretto a colori… camminando mangiando nei suoi borghi”. Anche nel Canavese cittadini ed associazioni si stanno mobilitando, per sostenere la candidatura del Comune di Ingria nel concorso promosso dall’Entente Florale Europe.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incendi Piemonte: E’ emergenza

Posted by fidest press agency su sabato, 28 ottobre 2017

vigilidelfuoco14“Non si arresta l’emergenza incendi sulle Alpi piemontesi, che continuano a bruciare senza sosta”. Lo dichiara la deputata di Forza Italia, Vincenza Labriola, che aggiunge: “La continua e grave siccità non permette ai focolai divampati nei giorni scorsi di ridursi in modo apprezzabile. Anzi. Nelle ultime ore, altre fiamme hanno ripreso a bruciare i boschi alpini cuneesi e torinesi, provocando anche una vittima a Cantalupa, nel Pinerolese. Purtroppo – prosegue la deputata azzurra – non si vede un miglioramento significativo delle condizioni e resta lo stato di massima allerta. Una situazione che rende necessario mantenere la massima presenza di mezzi e persone. Il nostro Paese sta iniziando, a voler essere ottimisti, a subire un processo di desertificazione, e sembra che l’unica cosa che resta da fare al partito di maggioranza, dopo aver cancellato il Corpo Forestale dello Stato, non aver distribuito chirurgicamente le competenze e illuso di assumere ed esaurire la graduatoria dei vigili del fuoco, sia fare la danza della pioggia. Un pensiero a tutti i vigili del fuoco – conclude Labriola – e a tutti coloro che stanno lavorando attivamente con professionalità e cuore per fermare questa catastrofe”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seconda finale regionale per il concorso di bellezza Miss Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 luglio 2017

Carola Briolamiss italiaE’ giunto quest’anno alla 78° edizione. A Ozzano Monferrato (AL), nella selezione organizzata in collaborazione con la Pro Loco, è stata eletta Miss Eleganza Joseph Ribkoff Piemonte e Valle D’Aosta 2017.
L’ambita fascia è andata a Carola Briola, 21 anni di Cortanze (AT), alta 1,72, capelli castani e occhi verdi, studentessa di biologia all’Università degli Studi del Piemonte Orientale, appassionata di canto e di danza, iscritta alla Federazione Italiana Danza Sportiva, partica il liscio e il latino-americano. Carola accede di diritto alle prefinali nazionali del concorso, che si svolgeranno a Jesolo dal 27 agosto in diretta su La7 e si prepara a rappresentare a livello nazionale, assieme ad altre nove ragazze, il Piemonte e la Valle d’Aosta, regioni dove il concorso è unificato. “Al di là dello studio e della danza – spiega la vincitrice – nutro una grande passione per il teatro, ho appena concluso un’interessante esperienza formativa durata un anno al Teatro Nuovo di Torino”.
Sul podio con lei anche Giulia Romano di Alessandria, 19 anni, alta 1,78, capelli biondi e occhi nocciola; Maddalena Manganiello, 24 anni, di Aosta, alta 1,74, capelli marroni e occhi castani; Claudia Gilardi, 19 anni, di Rivoli (TO), alta 1,72, capelli castano-scuro occhi verdi; Arianna Roselli, 20 anni, di Chivasso (TO), alta 1,70, capelli neri e occhi marroni; Victoria Savio, 18 anni, nata a Córdoba in Argentina ma vive a Torino, alta 1,70, capelli castani e occhi marroni; Cristina Racca, 24 anni di Moncalieri (TO), alta 1,70 capelli biondi e occhi azzurri.
A presentare la serata l’affascinante Martina Pascutti, ex del Grande Fratello e oggi affermata conduttrice televisiva di QVC Italia. Le selezioni proseguono con la tappa di giovedì 27 luglio a Borgaro Torinese, la città di Miss Italia 2004 Cristina Chiabotto. (foto: carola briola, miss italia)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trenta ragazze in gara per la prima selezione di Miss Italia in Piemonte

Posted by fidest press agency su martedì, 23 maggio 2017

Casale Popolo - ph Alberto BardusL’evento si è svolto presso il Circolo Popolese di Casale Popolo, piccola frazione di Casale Monferrato, in provincia di Alessandria.Ad aggiudicarsi il titolo di Miss Circolo Popolese Giulia Carrer, 20 anni, di Avigliana (TO), alta 1,75 capelli castani e occhi marroni, studentessa universitaria al secondo anno di ingegneria gestionale al Politecnico di Torino, appassionata di danza.Dopo di lei altre sei concorrenti e, in ordine:
Miss Rocchetta Bellezza Giulia Romano, 19 anni, di Alessandria, alta 1,78 capelli biondo cenere e occhi nocciola, studia al liceo delle scienze umane, ha fatto 6 anni di ginnastica artistica agonistica, danza Hip-Hop, classica, moderna, va in palestra per tenersi in forma;Miss Equilibra Carola Pagella, 20 anni, di Tortona (AL), alta 1,68 capelli biondi e occhi azzurri, lavora nella azienda dei genitori che Casale Popolo - ph Alberto BardusCasale Popolo - ph Alberto Bardusproducono intimo, costumi da bagno per marchi importanti come Dolce & Gabbana e Cavalli, balla latino-americano; Miss Tricologica Arianna Roselli, 20 anni, di Brandizzo (TO), alta 1,70 capelli neri e occhi marroni, lavora come hostess e modella, pratica nuoto per mantenersi in forma;Miss Alpitour Sharon Cuzzi 19 anni, di Venaria (TO), alta 1,68 capelli biondi e occhi azzurri, studia in università a Torino, le piace ballare, pratica pattinaggio sul ghiaccio;Miss Dermal Istitute Linda Sadok, 20 anni, di Mortara (PV), alta 1,74 capelli e occhi castani, lavora come pasticcera, studentessa universitaria, pratica la pole-dance e la pole dance-boogie;Miss Interflora Martina Colombatto, 20 anni, di Varisella (TO), alta 1,79 capelli biondi e occhi marroni, lavora come commessa in un supermercato, ha come hobby la danza e il disegno e va in palestra-
Le prime quattro ragazze classificate, compresa la vincitrice, accedono di diritto alle finali regionali, al via nei mesi estivi.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Piemonte: boom di iscritte a Miss Italia

Posted by fidest press agency su martedì, 2 maggio 2017

Casting Vinovo - ph Alberto BardusVinovo. Venticinque ragazze provenienti da Piemonte e Valle d’Aosta hanno partecipato ai nuovi casting di Miss Italia svoltisi all’Ippodromo di Vinovo, nel torinese e dire che a selezioni appena iniziate, le iscritte sono già 320.
Grande entusiasmo dunque per questa nuova edizione del concorso, che prenderà il via ufficialmente con la selezione provinciale del 20 maggio al circolo popolare di Casale Popolo, in provincia di Alessandria, e toccherà numerose diverse località del Piemonte e della Valle d’Aosta fino a fine agosto, quando partiranno le fasi nazionali.
Intanto le ragazze continuano ad iscriversi direttamente sul sito internet del concorso http://www.missitalia.it. L’iscrizione è gratuita, basta avere un’età compresa tra i 18 e i 30 anni. Tra le novità degli ultimi anni, oltre all’innalzamento del limite d’età, la possibilità per le ragazze straniere di partecipare alla kermesse anche se non ancora in possesso della cittadinanza, purché residenti in Italia da almeno 18 anni consecutivi.
I prossimi casting si svolgeranno sabato 13 maggio dalle ore 21:30 alle 23:30 alla discoteca “Pacifico” di Viotto di Scalenghe (TO) e giovedì 25 maggio dalle ore 18 alle 23 all’Expo di Moncalieri, all’ex Foro Boario.
Casting Vinovo - ph Alberto BardusEcco i nomi delle ragazze che hanno partecipato all’evento di Vinovo:
Maria Livia Decarli, 24 anni, nata ad Imperia, studia recitazione
Miriam Torrisi, 21 anni, nata a Catania ma residente a Quart (AO), studentessa
Carola Briola, 21 anni, nata ad Asti, studentessa
Alexandra Chiavassa, 22 anni, nata a Oradea (Romania) ma residente nel cuneese, studentessa
Alessia Ghiglione, 17 anni, nata ad Alba (CN), studentessa
Beatrice Caterina Casalis, 18 anni, nata a Bra (CN), studentessa
Federica Fornasiero, 20 anni, nata a Borgomanero (NO), studia scienze della comunicazione
Alessia Delponte, 19 anni, nata a Borgomanero (NO), studentessa
Ilaria Altomonte, 17 anni, nata a Novara, studia al liceo linguistico
Marika Prete, 18 anni, nata a Torino, studia ragioneria
Chiara Castellucci, 22 anni, nata a Torino, studentessa
Martina Talluto, 18 anni, nata a Palermo ma residente nel torinese, studia al liceo linguistico
Beatrice Ferrando, 22 anni, nata a Cuorgnè (TO), studentessa (foto: miss italia)

Posted in Cronaca/News, recensione | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Piemonte: Politiche di pari opportunità

Posted by fidest press agency su domenica, 5 marzo 2017

torino5gTorino. L’8 marzo quest’anno è l’occasione per redigere un bilancio di metà mandato delle politiche di pari opportunità e avviare una consultazione delle donne piemontesi sia online sull’area tematica Diritti del sito della Regione Piemonte (www.regione.piemonte.it/diritti/web) sia con incontri pubblici, almeno uno per provincia, in modo da raccogliere suggerimenti, sollecitazioni e criticità ancora da affrontare.Il tour delle province per parlare di politiche di genere partirà da Torino esattamente tra un mese, con il primo incontro che si terrà lunedì 3 aprile alle ore 16.30 presso la Sala multimediale di Corso Regina Margherita 174. Il tour durerà due mesi, aprile e maggio, e saranno invitate a parteciparvi tutte le associazioni femminili e le singole cittadine interessate.Una delle prime e principali attività della Regione Piemonte a sostegno delle donne è stata l’approvazione della legge regionale 4 del 2016 “Interventi di prevenzione e contrasto della violenza di genere e per il sostegno alle donne vittime di violenza ed ai loro figli”. Anche la discriminazione è una forma di violenza e così, sempre nel 2016, la Regione Piemonte ha approvato una legge regionale contro ogni forma di discriminazione, la numero 5: “Norme di attuazione del divieto di ogni forma di discriminazione e della parità di trattamento”.Tante le azioni della Regione Piemonte in questi due anni e mezzo. Ci siamo occupati di contrasto alla tratta, di conciliazione dei tempi vita-lavoro, con il telelavoro e progetti per incentivare l’utilizzo dei congedi parentali da parte dei papà, di medicina di genere, di linguaggio di genere sottoscrivendo, tra le altre cose, anche la Carta d’Intenti “Io parlo e non discrimino”.La parità di genere è ancora un obiettivo da raggiungere e la Regione Piemonte su questo fronte si è assunta la responsabilità di monitorare e sensibilizzare. L’assessorato alle Pari Opportunità ha portato avanti insieme all’AICCRE, l’Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa, un monitoraggio che ha analizzato la composizione delle Giunte di 240 Comuni piemontesi. Il risultato è che sul versante Statuti per l’87% (208 su 240) non sono ancora aggiornati o adeguati in maniera idonea mentre la situazione Giunte comunali è migliore, il 18% (43 su 240) deve adeguare i propri numeri per garantire il 40% della rappresentanza di genere. Per tutte queste attività in due anni e mezzo abbiamo investito più di 7 milioni di euro, tra fondi regionali, fondi del Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e fondi europei.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Regione Piemonte e Fondazione Slow Food insieme per il Riso Rosso del Burkina Faso

Posted by fidest press agency su domenica, 22 gennaio 2017

regione piemonteTorino martedì 24 gennaio ore 12.00 Sala Stampa della Regione Piemonte piazza Castello 165. Cira Mahingou è il nome in lingua locale di una varietà di riso rosso coltivata in Burkina Faso soprattutto dalle donne, nella provincia di Comoé, nel Sud-Ovest del Paese. È un riso della specie Oriza glabérrima con chicchi di piccole dimensioni e di colore rosso. Nel Sud- Ovest del Burkina Faso la coltura del riso rosso è ancorata alle tradizioni locali. Non esiste, infatti, pranzo o cena organizzati per un battesimo, matrimonio o funerale in cui non venga servito il Cira Mahingou. Tuttavia molti villaggi hanno abbandonato il riso rosso per il più produttivo e comune riso bianco. Il rischio di estinzione del Cira Mahingou è reale. Un progetto della Regione Piemonte e della Fondazione Slowfood vuole valorizzare questo prodotto, per salvaguardarne la biodiversità. Martedì 24 gennaio alle ore 12.00 presso la Sala Stampa della Regione Piemonte in piazza Castello a Torino verrà presentato il percorso che ha portato il Riso Rosso del Burkina Faso a diventare un presidio Slow Food.
Interverranno alla conferenza stampa:
Monica Cerutti, assessora alla Cooperazione Decentrata della Regione Piemonte
Roberto Burdese, presidente onorario di Slow Food Italia

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prima riunione del Tavolo permanente di lavoro e confronto sulla medicina di genere

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2017

regione piemonteTorino. Si è riunito per la prima volta ufficialmente il Tavolo permanente di lavoro e confronto sulla medicina di genere al quale hanno partecipato Regione Piemonte, Città metropolitana di Torino, Osservatorio cittadino sulla salute delle donne, Consigliera di parità regionale, Commissione regionale per le Pari Opportunità, Università di Torino – Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, Università di Torino – Dipartimento di Scienze Mediche, Ordine dei Medici, Fondazione Medicina a misura di donna, Cirsde, Organizzazioni sindacali.
Gli obiettivi che si pone il Tavolo permanente di lavoro e confronto sulla medicina di genere sono diversi: collaborare alla messa a sistema dell’ottica sanitaria di genere nella prospettiva del Piano regionale per la Prevenzione; favorire l’inserimento del tema medicina di genere nei fondamentali della Città della Salute; elaborare proposte e progetti a sostegno delle funzioni regionali di programmazione socio sanitaria; proporre e organizzare momenti formativi comuni, di attività di approfondimento e momenti di sensibilizzazione; contribuire alle azioni di comunicazione della regione Piemonte proponendo temi e argomenti da inserire sugli organi di informazione istituzionali; favorire la condivisione di un linguaggio comune rispetto a un approccio gender oriented; stimolare la condivisione delle esperienze nel rispetto della specificità di ogni componente; individuare linee progettuali e percorsi comuni; sostenere la continuità delle buone prassi; agevolare la creazione e il rafforzamento delle reti sociali, formali e informali.«Questa prima riunione é stata molto positiva e ha individuato come priorità di lavoro lo studio su come inserire la prospettiva di genere nel progetto della Nuova città della salute e nella prevenzione cardiovascolare. A queste due priorità si desidera accompagnare il tema della formazione in ambito sanitario così come la raccolta dei dati attenta al genere» – ha aggiunto Monica Cerutti, Assessora alle Pari Opportunità della Regione Piemonte. «La medicina di genere rappresenta un obiettivo strategico per la sanità pubblica. In Piemonte negli ultimi anni si sono avviate alcune interessanti esperienze che intendiamo valorizzare. La costituzione del tavolo è un fatto positivo: puntiamo a rafforzare percorsi di ricerca, prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione ed anche a sollecitare le istituzioni ad intraprendere in ambito regionale un percorso per il riconoscimento scientifico della disciplina, incentivando formazione e conoscenza» – ha dichiarato Antonio Saitta, Assessore alla Sanità della Regione Piemonte.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Politiche Giovanili: 150.000 euro per le redazioni locali del portale Piemonte Giovani

Posted by fidest press agency su sabato, 14 gennaio 2017

regione piemonteUn altro passo avanti verso la riattivazione della rete regionale degli Informagiovani: approvata la graduatoria e la procedura di erogazione dell’acconto del finanziamento assegnato con bando per la formazione delle redazioni locali che sosterranno il portale internet Piemonte Giovani.
Il Bando era rivolto a Comuni, Unioni di Comuni, Unioni montane, consorzi e ASL. Le amministrazioni che hanno aderito contribuiranno così alla realizzazione della rete regionale che dovrà assicurare su ciascun territorio provinciale tutte le funzioni previste dai nuovi Informagiovani. In totale verranno assegnati 151.980 euro che dovranno essere distribuite sulla base della popolazione giovanile e in modo equo. Al bando hanno partecipato trenta Comuni, in forma singola o associata, rappresentativi di una platea di 314.594 giovani (banca dati regionale) coprendo tutte le province a eccezione del VCO.
Le redazioni locali avranno il compito di creare un collegamento stabile con gli altri servizi territoriali in modo da fornire adeguate risposte alla partecipazione dei giovani alla vita della società. Regione Piemonte e Università degli Studi di Torino ora avranno il compito di organizzare nei primi mesi del 2017 momenti di formazione per i Comuni coinvolti.
«I giovani sono ancora troppo lontani dalle istituzioni e noi abbiamo il dovere di cercare di colmare questa distanza. Dobbiamo stimolare e intercettare la loro voglia di partecipazione perché sono una nostra risorsa. Loro hanno voglia di fare e noi dobbiamo dare loro gli strumenti per andare verso una piena autonomia. Come Regione abbiamo avviato un percorso nello scorso anno che ha visto il coinvolgimento della popolazione giovanile piemontese finalizzato a definire i principi di quella che sarà la nuova legge regionale sulle Politiche Giovanili che dovrà essere costruita in questi mesi» – ha concluso Monica Cerutti, assessora alle Politiche Giovanili della Regione Piemonte.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Zurich rafforza il network distributivo in Piemonte

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2017

Torino. Zurich in Italia sigla un nuovo accordo con la Banca Cassa di Risparmio di Savigliano per la distribuziozurichne dei prodotti assicurativi vita in Piemonte. La partnership con la Banca Cassa di Risparmio di Savigliano consentirà a Zurich di rafforzare la propria rete di distribuzione nel Nord Ovest a fianco di un Istituto di credito fortemente radicato nel territorio con 25 filiali e punto di riferimento per famiglie e imprese. La Banca Cassa di Risparmio di Savigliano è un Istituto di Credito nato nel 1858 come risposta ad un’aumentata domanda di sostegno alla crescita dell’economia locale. L’Istituto ha da sempre puntato a costruire un forte legame con il territorio ed a garantire un sostegno al suo sviluppo. La centralità della persona ed un rapporto diretto e trasparente con la clientela, sono da sempre un connotato dell’Istituto. L’accordo ha come oggetto la distribuzione della polizza multiramo vita Zurich Multinvest Extra, del piano di risparmio Z Integra, Zurich Progetto e della polizza di tipo unit-linked Z Platform 2. Questa nuova partnership con una storica Banca piemontese, dalla forte connotazione territoriale e sociale – ha commentato Gianluca Benassi, Head of Banks and IFA per Zurich in Italia– è un ulteriore passo avanti nell’implementazione della nostra strategia di crescita nel segmento bancassurance. Siamo sicuri che le sinergie sviluppate fra le nostre due Aziende saranno la base di una collaborazione di grande successo.”
Zurich MultInvest Extra è una polizza multiramo a vita intera di Zurich che prevede, oltre ad un premio unico iniziale, la possibilità di effettuare premi unici aggiuntivi. I prodotti Multiramo sono polizze vita che si pongono due obiettivi: ottenere rendimenti stabili nel tempo tramite la Componente legata alla Gestione Separata e cogliere le opportunità di crescita dei mercati finanziari tramite la componente legata a fondi d’investimento.
Z Integra è il piano di risparmio di Zurich indicato a chi desidera integrare in modo permanente il reddito e vuole creare una rendita significativa per i propri cari. E‘ una soluzione personalizzata con un rendimento certo rivalutabile nel tempo. Zurich Progetto è la polizza Mista di Zurich che abbina un piano di accumulo su gestione separata alla sicurezza della copertura assicurativa, indicato alle aziende per la copertura del Key Man o per chi vuole garantire sicurezza a i propri cari. E‘ una soluzione personalizzata con un rendimento rivalutabile nel tempo.
Z Platform 2 è una polizza di tipo unit-linked, a vita intera, una piattaforma integrata, indipendente e globale che consente di scegliere tra 108 fondi scelti tra i migliori per categoria, caratterizzati da differenti livelli di rischio/rendimento e con la possibilità di cambiare in qualsiasi momento combinazione, in relazione alle esigenze di investimento.
Zurich Insurance Group (Zurich), leader nei servizi assicurativi, è operativa sia nel ramo danni che nel ramo vita, servendo i propri clienti a livello globale e su singoli mercati locali grazie a circa 55.000 collaboratori. Tra i clienti di Zurich vi sono privati, piccole e medie imprese e grandi società, tra cui multinazionali, in oltre 170 paesi. Fondato nel 1872, il Gruppo ha la propria sede centrale a Zurigo, in Svizzera. La società holding Zurich Insurance Group Ltd (ZURN), quotata alla SIX Swiss Exchange, è presente sul mercato statunitense mediante un programma American Depositary Receipt di Livello I (ZURVY) negoziato fuori borsa su OTCQX. Maggiori informazioni su Zurich sono disponibili all’indirizzo http://www.zurich.com.
Zurich in Italia. Zurich è presente in Italia dal 1902 ed opera attraverso una rete di circa 600 Agenzie e accordi di distribuzione con banche e reti di promotori finanziari, nell’area della protezione assicurativa, del risparmio e della previdenza.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Maltempo in Piemonte

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 novembre 2016

maltempo-piemonte«I sessantotto morti e gli oltre duemila sfollati dell’alluvione del 1994 non hanno insegnato nulla: la provincia di Cuneo, ancora una volta, è sconvolta da un’ondata di maltempo che ne mette impietosamente in evidenza l’estrema fragilità del tessuto urbanistico e ambientale. Siamo in presenza di territori in cui la dispersione urbana e l’incessante impermeabilizzazione del suolo hanno compromesso considerevolmente la capacità del territorio di assorbire fenomeni meteorologici anche leggermente al di sopra della media. Con grande amarezza, bisogna constatare che ventidue anni sono passati invano: come in tante altre parti del nostro Paese, l’emotività legata al singolo evento non viene mai accompagnata da inequivocabili segnali di discontinuità, da un deciso cambio di direzione a livello di scelte politiche e di pratiche amministrative».Lo dichiara l’ing. Sandro Simoncini, docente a contratto di Urbanistica e Legislazione Ambientale presso l’università Sapienza di Roma e presidente di Sogeea SpA.«Di certo nessuno potrà dire che si è trattato di un fenomeno inatteso – spiega Simoncini –. Quella compresa fra le province di Cuneo e Savona è una delle zone dell’Italia settentrionale storicamente più sensibili dal punto di vista idrogeologico: negli ultimi cinquant’anni si possono contare almeno una sessantina di alluvioni di forte intensità e non più tardi del 2009 proprio il fiume Tanaro fu interessato da una piena di portata assai notevole. Sporadici interventi di manutenzione degli argini o di ripulitura dei letti dei corsi d’acqua non possono evidentemente bastare a mettere in sicurezza il mezzo milione di persone che solo in Piemonte vive in zone ad alto rischio di frane e alluvioni. Allargando lo sguardo all’Italia, va sottolineato come un territorio di 23.000 chilometri quadrati, vale a dire l’equivalente dell’intera regione Toscana, sia ormai irrimediabilmente cementificato e impermeabilizzato. Tra l’altro, quasi il 30% del suolo consumato si trova in aree a pericolosità idraulica, il 23% in zone in cui è probabile che possano verificarsi delle frane. Le grandi città, ma anche realtà abitative di dimensioni assai più contenute, non perseguono serie politiche di riqualificazione dell’esistente, ma tendono senza sosta a svilupparsi verso l’esterno, erodendo porzioni sempre più vaste di territorio e creando periferie e frazioni prive dei necessari requisiti di sicurezza come argini per fiumi e torrenti, canali di scolo per la pioggia, impianti idrovori, consolidamento della piantumazione. Così facendo, vittime e danni si continueranno a contare senza sosta». (foto: fonte Corriere della sera)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Immigrazione: sistema sotto stress

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 ottobre 2016

ministero interniSecondo i dati del Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno, dal 1 gennaio 2016 a oggi (26 ottobre 2016) in Italia sono sbarcati 156.705 migranti, facendo registrare un aumento del 12,16%. In Piemonte al momento sono presenti 13.007 immigrati, su una popolazione di più di 4 milioni di abitanti, suddivisi tra strutture temporanee prefettizie (11.801) e progetti SPRAR (1.206), gestiti direttamente dai Comuni.
L’assessora all’Immigrazione della Regione Piemonte ha sottolineato come il sistema di accoglienza a livello nazionale e regionale sia sotto stress. La speranza è che il fatto che la novità dell’apertura permanente del bando per l’adesione dei Comuni ai progetti del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) possa permettere di colmare lo squilibrio con i Centri di Accoglienza Straordinaria (CAS) gestiti dalle prefetture. I comuni piemontesi che attualmente accolgono sono neanche un 1/4 del totale e da questo punto di vista i margini di miglioramento sono ampi, mantenendo il principio di un’accoglienza diffusa.
A metà del 2014 si stabilì che i rifugiati arrivati in Piemonte dovessero essere distribuiti sul territorio regionale in modo equo: il 40% del totale in provincia di Torino e il 60% sul resto del territorio. L’assessora all’Immigrazione della Regione Piemonte auspica che si possa mantenere tale suddivisione e che possa essere risolto il problema che sarebbe sorto a Novara, chiarendo che l’accoglienza non riguarda solo la città, ma l’intero territorio provinciale.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Eletta Miss Miluna Piemonte e Valle d’Aosta 2016

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 agosto 2016

Martina Bergese

miss italia

Si chiama Martina Bergese, ha 18 anni e vive a Rivoli (TO) la vincitrice della fascia regionale di Miss Miluna Piemonte e Valle d’Aosta 2016. Capelli biondi e occhi marroni, alta 1,72 è una delle dieci finaliste regionali che si preparano a partire per Jesolo, dove il 29 agosto prenderanno il via le prefinali nazionali del concorso di bellezza Miss Italia. Martina ha conquistato la fascia a Limone Piemonte, nel cuneese, in occasione della selezione svoltasi l’altra sera nell’Anfiteatro delle scuole elementari.Studentessa al liceo scientifico, appassionata di teatro e fotografia, sogna di lavorare nel campo della moda, passione già intrapresa in gioventù dalla madre, attualmente impiegata in un’impresa edile. “Mi ispiro a Nina Senicar, anche se ritengo non abbia mai avuto il successo che meritava – dice Martina – inoltro amo la recitazione e fino a pochi anni fa ho fatto parte di una piccola compagnia teatrale, ma se non dovessi emergere nel mondo dello spettacolo mi piacerebbe diventare una brava fisioterapista”.Martina, che si definisce solare, socievole e altruista, rivela di essere stata molto timida e introversa fino a pochi anni fa. Tra i suoi idoli il rapper J-ax, “Pur sembrando anticonformista lo trovo molto vero” dice Martina.
Sul podio, oltre a lei, Federica Martina di Grugliasco (TO), Miss Rocchetta Bellezza, 20 anni per 1,75 di altezza, ballerina a livello agonistico. Poi Miss Miluna Terza Classificata, Letizia Vola, 21 anni di Ivrea alta 1,77.
Quarta, Miss Tricologica, Martina Chiesura, 19 anni di Rivalta (TO) per 1,70 di altezza. Quinta, Miss Interflora, Martina Invernizzi di Valenza (AL), 23 anni alta 1,75.
Sesta, Miss Dermal Istitute, Milena Gallo 21 anni di Fossano (CN) per 1,70 di altezza. Infine, Miss Limone Piemonte, Carolina Grilli torinese di 19 anno alta 1,75.
Prossime e ultime tappe: 22 agosto, sul lungolago di Baveno (VB), si terrà l’elezione di Miss Eleganza Joseph Ribkoff, nel piazzale antistante Cava Restaurant e Hotel Beau Rivage; martedì 23 agosto a Verres (AO) sarà invece la volta di Miss Valle d’Aosta 2016, mentre sabato 27 agosto a Casteldelfino (CN), in alta Val Varaita, sarà eletta Miss Piemonte 2016. (foto. martina bergese, miss italia)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Miss Italia entra nel vivo in Piemonte e Valle d’Aosta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 agosto 2016

miss italia2

miss italia1

Con le prime tre finaliste regionali, il concorso di bellezza più famoso del Paese entra nel vivo anche in Piemonte. Miss Italia spegne quest’anno 77 candeline e, in attesa del gran finale in diretta su La 7, tocca come sempre le piazze più rinomate d’Italia. Tra vecchie e nuove location anche Piemonte e Valle d’Aosta – dove la fascia è unificata – assegneranno una decina di titoli validi per l’accesso alle prefinali nazionali, in programma a Jesolo dal 29 agosto al 2 settembre.“Dopo i casting e le varie selezioni provinciali siamo ormai nella fase clou – spiega l’agente regionale del concorso Vito Buonfine – gli altri appuntamenti in calendario ci porteranno in giro per il Piemonte e la Valle d’Aosta e a giudicare dal numero, dalla bellezza e dall’entusiasmo delle partecipanti non possiamo che essere ottimisti; ricordo che anche quest’anno abbiamo battuto il record di iscrizioni”.Le prime tre fasce assegnate sono quelle di Miss Equilibra, Miss Alpitour e Miss Rocchetta Bellezza.Ad aggiudicarsi la fascia di Miss Equilibra Piemonte e Valle d’Aosta, nella selezione svoltasi Borgaro Torinese, è stata Martina Villanova, ventenne di Torino alta 1,79 con la passione per la danza. Capelli biondi e occhi castani, la bella Martina, diplomata al liceo artistico, sogna di debuttare nel mondo della moda, dal quale si sente attratta fin da bambina. Ad incoronarla la borgarese d’eccezione Cristina Chiabotto, la stupenda Miss Italia 2004 tornata a calcare la passerella del concorso per una sera.Seconda classificata Alessia Prete, 20 anni di Volvera (TO). Terza Enza Romeo, 20 anni di Domodossola (VB). Quarta Martina Invernizzi, 23 anni di Valenza (AL). Quinta Serena Piccino, 21 anni di Torino. Sesta e ultima classificata Noemi Lomuscio, 18 anni di Settimo Torinese.A vincere il titolo di Miss Alpitour Piemonte e Valle d’Aosta, per la prima volta al Pala Alpitour di Torino, è stata invece Giada Matteis, studentessa torinese di 19 anni, capelli biondi e occhi azzurri per 1,73 metri di altezza, frequenta il primo anno del corso di design al politecnico di Torino, le piace ballare, pratica pallavolo in serie D nel Real Volley di Venaria Reale. Ha praticato numerose discipline sportive fin da bambina, ma la sua vera passione è l’arte: ama il disegno e la fotografia. Ha recitato in un cortometraggio nel ruolo di

miss italia

protagonista. A iscriverla al concorso il padre, anche se Giada segue Miss Italia in tv fin da bambina.
Seconda Martina Invernizzi, 23 anni di Valenza (AL). Terza Carolina Grilli, 19 anni di Torino. Quarta Giulia De Luca, 20 anni di Chieri (TO). Quinta Serena Piccino, 21 anni di Torino. Infine Martina Chiesura, 18 anni di Rivalta.Infine la fascia di Miss Rocchetta Bellezza Piemonte e Valle d’Aosta, nella cornice storica di Villa Franchetti a Viù, è andata ad Alessia Prete, studentessa di Torino, capelli e occhi castani per 1,70 di altezza, lavora come modella e fotomodella e, negli ultimi tempi, ha anche presentato un talent sport dedicato al crossfit, in onda su un’emittente televisiva locale. A lei anche la fascia di Miss Unione Montane Alpi Graie.
Seconda Laura Bonetti, 20 anni di Novara. Terza Irene Sicali, altra ventenne di Torino, che sogna di fare il magistrato. Poi Serena Piccino, 21 anni di Torino. Quinta classificata Federica Martino, ventenne di Torino che pratica danza a livello agonistico. Infine Natasha Pellegrino, 25 anni di Ivrea con la passione per il teatro.A presentare le selezioni la bella Martina Pascutti, ex del Grande Fratello ed ex concorrente di Miss Italia, mamma e showgirl in carriera, anche lei torinese. Prossima tappa a Giaveno (To), sabato 6 agosto alle ore 21 per l’elezione di Miss Cinema Piemonte e Valle d’Aosta. Poi domenica 7 agosto alle ore 19, l’atteso appuntamento per le famiglie al Centro Commerciale Parco Dora di Torino, in Via Livorno, dove si eleggeranno Miss Sport Lotto Piemonte e Valle d’Aosta. Come sempre l’ingresso alle selezioni è libero. (photo: miss italia)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »