Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘pistoia’

Fondazione Pistoia Musei riapre al pubblico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 gennaio 2021

La riapertura delle sue sedi espositive avverrà: da giovedì 21 gennaio la sede di Palazzo de’ Rossi, che ospita la mostra Pistoia Novecento. Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra a cura di Alessandra Acocella, Annamaria Iacuzzi, e Caterina Toschi, potrà nuovamente accogliere i visitatori in ottemperanza al DPCM del 16 gennaio 2021 che consente la riapertura dei musei in Toscana. La mostra sarà visitabile dal lunedì al venerdì con orario continuato dalle 11.00 alle 19.00, mentre resterà chiusa nel fine settimana.n seguito alle nuove disposizioni, inoltre, si comunica che l’apertura della grande e attesissima antologica AURELIO AMENDOLA. Un’antologia a cura di Paola Goretti e Marco Meneguzzo, prevista a novembre scorso, è fissata per lunedì 8 febbraio 2021. http://www.fondazionepistoiamusei.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fondazione Pistoia Musei per la selezione del suo Direttore scientifico

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 settembre 2020

Le candidature dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12.00 di venerdì 25 settembre 2020, tramite posta certificata a pistoiaeventiculturali@hssecure.com, oppure tramite raccomandata postale. Fondazione Pistoia Musei è un sistema museale situato nel cuore storico di Pistoia, promosso da Fondazione Caript e gestito da Pistoia Eventi Culturali scrl.Articolato in quattro sedi distinte ma vicine, ciascuna con specifiche peculiarità, il polo ha l’obiettivo di raccontare la città dalle sue origini fino alle vicende artistiche del Novecento, con un programma espositivo internazionale, di ampio respiro e con un’attenzione particolare all’arte moderna e contemporanea.
Il Direttore scientifico è responsabile della conduzione complessiva dei Musei, del cui patrimonio cura la conservazione e la gestione, del buon andamento dei servizi e dell’osservanza del suo regolamento. Dovrà definire la strategia di sviluppo del Museo, coordinandone la programmazione e le attività, tenendo conto delle identità che contraddistinguono la sua storia e le collezioni.Il Direttore svolge in particolare i seguenti compiti: elaborazione, sviluppo, attuazione e monitoraggio degli esiti dei progetti culturali e scientifici; organizza, regola e controlla i servizi al pubblico; provvede, in accordo con il Direttore amministrativo, alla selezione e alla formazione delle risorse umane al fine di una adeguata copertura di tutti i ruoli fondamentali in conformità agli standard museali; cura le esposizioni permanenti dei musei, provvedendo al loro ordinamento; coordina le attività di informazione, di promozione e di comunicazione al pubblico; sovrintende alla conservazione, all’ordinamento, all’esposizione, allo studio delle collezioni, alle attività didattiche e educative, coordinando l’operato degli addetti a tali funzioni; è responsabile della movimentazione delle opere; assicura la tenuta e l’aggiornamento degli inventari e della catalogazione; sovrintende alla gestione scientifica di tutte le attività museali ed espositive e alla formazione di piani di ricerca e studio; dà il parere per il prestito e il deposito delle opere e sovrintende alle relative procedure.Requisiti specifici richiesti: avere ricoperto funzioni direttive, per almeno un triennio, presso musei e/o analoghe istituzioni culturali, pubbliche o private, o presso enti partecipati e/o controllati da soggetti pubblici, o in istituzioni culturali equivalenti, in Italia o all’estero, la cui complessità gestionale e organizzativa risulti analoga o comunque non inferiore a quella dei Musei.Il rapporto di lavoro avrà natura di rapporto di lavoro autonomo e durata di tre anni.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pistoia Novecento: Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 agosto 2020

Pistoia 19 settembre 2020 – 22 agosto 2021 ondazione Pistoia Musei Palazzo de’ Rossi a cura di Alessandra Acocella, Annamaria Iacuzzi, Caterina Toschi. Il design radicale degli Archizoom, la logica binaria delle opere di Gianfranco Chiavacci, i collage di Remo Gordigiani, le ricerche astrattiste di Gualtiero Nativi, Mario Nigro e Fernando Melani, l’ironia pop di Gianni Ruffi: sono oltre 70 le opere che scandiscono il secondo capitolo del progetto PISTOIA NOVECENTO con il percorso di Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra, allestimento temporaneo a lungo termine a cura di Alessandra Acocella, Annamaria Iacuzzi, Caterina Toschi che FONDAZIONE PISTOIA MUSEI presenta dal 19 settembre 2020 al 22 agosto 2021 nella sua sede di Palazzo de’ Rossi.
PISTOIA NOVECENTO è il grande progetto dedicato alla collezione permanente di Fondazione Pistoia Musei con opere delle collezioni di Fondazione Caript e Intesa Sanpaolo (già Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia), pensato per consentire una lettura il più possibile esaustiva del panorama artistico pistoiese nel suo articolarsi attraverso il secolo scorso. La prima parte del progetto, conclusasi a fine agosto 2020, ha raccontato la prima metà del Novecento.Questo secondo capitolo – PISTOIA NOVECENTO. Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra – offre un’immagine d’insieme della seconda metà del secolo a Pistoia.La mostra raccoglie, oltre alle opere degli autori pistoiesi presenti nella collezione permanente di Fondazione Pistoia Musei, alcuni lavori di artisti non locali ma che con la città hanno intrattenuto rapporti di scambio e dialogo, oltre a prestiti da collezioni pubbliche e private.Uno specifico indirizzo di curatela ha voluto arricchire il percorso espositivo con un’ampia selezione di documenti (fotografie, lettere, manifesti, inviti, video): un’operazione inedita volta a narrare la vivacità del clima artistico pistoiese nel contesto più ampio della cultura toscana, nazionale e internazionale. L’intenzione è quella di proporre nuovi sguardi sulle principali esperienze artistiche cittadine offrendo così un quadro di contesto alle opere d’arte selezionate.
I materiali documentari come le fotografie, le corrispondenze, i manifesti e gli audiovisivi sono disposti secondo un progetto grafico ed espositivo ideato appositamente per l’occasione e capace di offrire molteplici livelli di lettura.
Palazzo de’ Rossi si consolida come uno dei punti di forza del polo museale di Fondazione Pistoia Musei, connotandosi ancora una volta come centro dedicato all’arte del Novecento pistoiese, punto di riferimento per la conoscenza delle varie generazioni artistiche che si sono succedute lungo il secolo scorso: artisti che con ardimento e autenticità di ricerca hanno sempre cercato un dialogo con i grandi centri dell’arte apportando il proprio contributo in un’ottica di originalità.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’artista Franco Guerzoni sarà a Pistoia, per due eventi a lui dedicati

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 aprile 2018

Pistoia Sabato 7 Aprile 2018, alle ore 11,00 presso la sala Sinodale del Palazzo dei Vescovi sarà presentato, nell’ambito del premio letterario Ceppo, il suo ultimo libro “OEUVRE” con la presenza di Silvia Evangelisti, Paolo Fabrizio Iacuzzi e Alberto Bertoni. A seguire sarà presentato il Tappeto/Opera “Motivi Vaganti”, proseguendo la via del dialogo fra l’Arazzo Millefiori e l’arte contemporanea iniziato lo scorso anno con il Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto. L’evento nasce dalla solida e proficua collaborazione tra il Museo dell’antico Palazzo dei Vescovi, il premio letterario Ceppo, di cui la galleria è partner, e la galleria d’arte Antonio Verolino di Modena, che ha gentilmente prestato il tappeto.
Alle ore 18,00 presso la Galleria MEVannucci in via della Provvidenza 6 sarà inaugurata la personale, CHIEDI ALLA POLVERE, a cura di Silvia Evangelisti, La mostra, che prende il titolo da un fortunato e importante romanzo di John Fante, racconta il percorso di un’artista di memorie dolci e struggenti. Di quelle piccole cose accantonate che la polvere della dimenticanza ricopre e che Guerzoni, con garbo e delicata confidenza, svela. Se sai chiedere alla polvere, la polvere risponde. Le sue tele racchiudono intime architetture che nessuno tempo potrà cancellare per il semplice fatto che ci appartengono. Sono architetture lievi ma importanti, delicate e sagge. Ricordano i muri di certe case vecchie, dove le crepe e le croste sono testimoni e testimonianze preziose, belle come lo sono le rughe delle donne, piene di vita dentro.
Franco Guerzoni è nato nel 1948 a Modena. All’inizio degli anni settanta utilizza la fotografi a come strumento di rappresentazione, del 1972 sono i suoi “Affreschi”, del ‘73 le sue ”Archeologie” seguite dalle “Antropologie”, ricerca legata agli aspetti della stratifi cazione culturale e all’idea di “antico” come perdita. Negli anni ottanta è impegnato nella realizzazione di grandi carte parietali che indagano l’idea di una geografi a immaginaria, “Carte di viaggio”, “Grotteschi” e “La parete dimenticata”, alla fi ne degli stessi anni lavora sulla superficie intesa come profondità. Presenta “Decorazioni e rovine” in una sala personale alla Biennale di Venezia del 1990. Da allora continua, attraverso grandi cicli di opere, la sua indagine sul tempo e sulla poetica della rovina, una sorta di archeologia senza restauro. Dal 2006, in seguito al disoccultamento di un corpo di lavori realizzati con l’uso del mezzo fotografi co dall’autore negli anni settanta, presenta alla GAM di Torino “Paesaggi in polvere”, da allora alle sue ricerche si affi anca una vera e propria attività di ricongiunzione o di trasferimento che va dal dipinto alla parete vera e propria, inseguendo il sogno che congiunge i tentativi precedenti rivolti alla creazione di una sorta di bassorilievo, costante in tutto il suo lavoro, verso una idea di scultura lieve fi glia della nuova attenzione al muro. Quindi la “Parete dimenticata” diviene la reale sede privilegiata del suo più attuale lavoro.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: La seconda guerra mondiale

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 agosto 2017

La seconda guerra mondiale(Storico Vol. 3) (Italian Edition) Kindle Edition. La storia mi ha sempre affascinato. Già nei miei precedenti libri non ho mancato l’occasione per scrivere in proposito.Ora se passo a una trattazione con un titolo che delinea i tratti specifici di vicende che hanno interessato un secolo e si sono posti alla nostra attenzione per la loro drammaticità e per i lutti e danni provocati è perché vi ho colto un passaggio epocale che si sta proiettando in maniera inquietante nel XXI secolo.
Non potrei di certo con lo stesso animo descrivere i tempi e le vicende umane di altri eventi traumatici come la rivoluzione francese, perché quella non l’ho vissuta come questa, sia pure con l’età di un ragazzo. Il primo impatto con l’idea della guerra che bussava alle porte l’ho vissuto quando con i miei genitori vivevo a Pistoia e nel 1941 i bombardieri inglesi avevano incominciato a martellare alcune città italiane e io ne sentivo gli effetti delle bombe che cadevano e le cannonate della contraerea nelle aree vicine. Mio padre, allora, era militare di carriera. Aveva combattuto nella prima guerra mondiale ed era stato ferito. Aveva vissuto il dramma del reduce e le incomprensioni della piazza nei confronti di chi per anni, riuscendo a salvare la pelle, si era trovato intrappolato in una trincea alla mercé dei cecchini e a dover respingere le sortite del nemico e a partecipare a quelle del proprio reparto per la conquista di un lembo di terra. Poi venne il fascismo e poi ancora un’altra guerra che a differenza della prima non era circoscritta in un’aerea ben definita ma si dilagava ovunque e dove gli eserciti non guerreggiavano ci pensava l’aviazione a provocare vittime civili e immani distruzioni.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto dei “Grilli Cantanti”

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

grilli cantantiPistoia si svolgerà all’interno della RSA Villone Puccini, il prossimo 21 marzo, in occasione del primo giorno di primavera.L’iniziativa è frutto di una collaborazione tra l’Azienda Sanitaria USL Toscana Centro, la Società della Salute pistoiese e la Scuola primaria “G. Civinini-Arrighi” attraverso la professoressa Lucia Innocenti Caramelli che si è resa disponibile in un progetto musicale che oltre a coinvolgere le residenze sanitarie assistite, per ora della zona distretto, pistoiese sarà poi esteso al reparto pediatrico dell’Ospedale San Jacopo.Il progetto è stato accolto con favore dalle direzioni Aziendale e della Società della Salute diretta dal dottor Daniele Mannelli.
“E’ motivo di orgoglio un progetto che intendiamo estendere e valorizzare per i nostri anziani, le loro famiglie e gli operatori, inoltre martedì prossimo offriremo una rara occasione di svago e cultura in quanto il Coro ha ottenuto numerosi riconoscimenti anche in ambito nazionale ed accoglierlo nelle nostre strutture è”.In particolare proprio quest’anno il Coro festeggerà i dieci anni di attività. Sono stati quindi previste diverse iniziative in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, la Biblioteca San Giorgio, l’Azienda Sanitaria.Il Concerto, che avrà inizio alle ore 17,00, sarà diretto dalla professoressa Lucia Innocenti Caramelli ed accompagnato dai pianisti Margherita Danesi, Alexa Mae Sampang, Giacomo Trovato e Daniele Biagini.Il coro è nato come laboratorio scolastico nell’anno 2007 all’interno della scuola primaria “G.Civinini-Arrighi” dove per ora svolge la sua attività. Da sempre è curato dalla Professoressa Lucia Innocenti Caramelli.Nel primo anno di attività era formato da 17 bambini provenienti da tutte le classi del plesso. Nel corrente anno scolastico i bambini sono 53 delle classi dalla seconda alla quinta.Prevede un intervento di due ore settimanali (il venerdì pomeriggio) durante tutto l’anno scolastico ed alcune prove aggiuntive quando gli impegni sono più importanti o in collaborazioni con altri cori o orchestre.
Durante l’anno il coro canta spesso in svariate occasioni anche al di fuori del ristretto impegno didattico.Negli anni ha mantenuto la sua unicità nel panorama scolastico pistoiese,confermando la sua validità come occasione di crescita personale e sociale e come esperienza di maturazione artistica.In questi anni di studio è migliorato ed ha avuto numerose occasioni per farsi conoscere ed apprezzare anche al di fuori della cerchia cittadina, allargando il campo delle sue attività.Ha partecipato a rassegne cittadine , produzioni teatrali, solennità religiose e concorsi regionali e nazionali, continuando a ricevere apprezzamenti per l’intonazione e la musicalità delle esecuzioni e per il senso di disciplina corale che sempre manifesta.Il coro è inserito ,come progetto di particolare rilevanza, nel progetto nazionale “Musica 2020”nell’ambito del quale ha collaborato con il M.I.U.R e con la regione Toscana cantando in diverse occasioni come coro dimostrativo (Firenze,Genova…..).
Sul sito relativo è possibile consultare tutte le informazioni sull’ attività ed la metodologia di insegnamento. Ha cantato a: Firenze,Lucca, Pisa, Genova, Padova, Arezzo, Montecarlo (Lu), Foligno, Ravenna, Siena , Prato.In autunno il coro ha partecipato all’allestimento di “Boheme” di G.Puccini. (foto: grilli cantanti)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »