Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘pneumatici’

Decreto End of Waste sugli pneumatici fuori uso

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 luglio 2020

UNIRIGOM: “Dopo quasi quattro anni di gestazione, non possiamo che accogliere positivamente la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto End of Waste sugli pneumatici fuori uso. Un nuovo positivo passo per l’industria del riciclo che però comporterà inevitabilmente difficoltà applicative ed oneri a carico delle imprese del settore, da individuare, valutare ed affrontare fin dalle prime fasi di implementazione per porre in essere opportune misure e soluzioni. Il Decreto presenta inoltre diverse imprecisioni e alcune limitazioni alla possibilità di generare nuovi prodotti dagli pneumatici dismessi, non sufficientemente motivate né da un punto di vista tecnico, né ambientale”. E’ questo il commento di UNIRIGOM, l’Unione Nazionale delle Imprese che effettuano la frantumazione ed il trattamento degli pneumatici fuori uso (PFU) e che aderisce a FISE Unicircular, alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto End of Waste che disciplina la cessazione della qualifica di rifiuto della gomma vulcanizzata derivante da pneumatici fuori uso, necessaria per la commercializzazione e il suo impiego come prodotto.La principale criticità è oggi legata alla necessaria riorganizzazione delle modalità operative degli impianti e all’incremento dei costi che questi dovranno sostenere per rispettare quanto previsto dal nuovo decreto. In particolare, la gestione dei lotti, secondo le nuove regole, obbligherà gli impianti alla riorganizzazione delle aree di stoccaggio della cosiddetta gomma vulcanizzata granulare (GVG) che cessa di essere rifiuto; operazione che potrà implicare anche la riduzione dei quantitativi gestibili. L’accertamento di conformità alle specifiche del Decreto andrà infatti effettuato separatamente e specificamente per ciascun lotto, non superiore a 1.000 tonnellate.
L’Associazione evidenzia che questo comporterà maggiori costi complessivi per accertare la conformità del campione di gomma: questo significa che, almeno nel primo anno in cui il campionamento dovrà essere più frequente, tale onere andrà a incidere in modo significativo sui costi complessivi e ciò comprimerà ulteriormente i già ridotti margini di profitto delle imprese produttrici del granulo.Altro aspetto che sicuramente comporterà la lievitazione dei costi di gestione è l’obbligo per ciascun impianto di dotarsi di un “sistema di lavaggio dei rifiuti, idoneo a rimuovere le impurità dalla superficie degli pneumatici”. La formulazione generica di questa previsione potrebbe generare, nelle Autorità preposte al rilascio e al controllo delle autorizzazioni, differenti interpretazioni, con conseguenti impatti difformi sul territorio.Il nuovo regolamento stabilisce inoltre che il prelievo di campioni avvenga solamente su granuli del diametro compreso tra 0,8 e 2.5 mm, non tenendo in conto i prodotti di GVG aventi diversa classificazione granulometrica (polverini 0-0,8 mm, granulati 1-4 mm, ecc.). A tale riguardo, sarebbe stato opportuno fare riferimento alla norma UNI CEN 14243 (in cui è riportata la definizione di granulo e degli altri prodotti di GVG), anziché a quella UNI 10802, relativa al campionamento dei rifiuti in generale. By Marco Catino

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Etichettatura dei pneumatici: nuove informazioni su consumo energetico e aderenza

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 maggio 2020

Il nuovo sistema di etichette per pneumatici auto e camion mira ad aumentare la sicurezza, la consapevolezza dei consumatori sul risparmio di carburante e ridurre l’inquinamento acustico.In base alle nuove regole adottate in via definitiva mercoledì, già concordate con il Consiglio dei ministri UE, l’etichettatura dovrà informare i consumatori sul risparmio di carburante, sull’aderenza sul bagnato e sulla rumorosità esterna di rotolamento dello pneumatico.In futuro, alle etichette verranno aggiunte delle informazioni relative al chilometraggio, l’abrasione, i pneumatici rigenerati e l’aderenza su neve e ghiaccio. I dati sulla resa chilometrica e sull’abrasione saranno inclusi quando sarà disponibile un metodo di test. L’abrasione dei pneumatici che si verifica durante il loro utilizzo rappresenta una fonte significativa di micro-plastiche che sono dannose per l’ambiente.Il nuovo sistema di etichettatura si applicherà anche ai veicoli pesanti (i cosiddetti pneumatici C3), che attualmente non sono coperti dai requisiti UE.Le etichette devono essere chiaramente visibili per i consumatori e devono essere esposte in tutte le situazioni in cui vengono venduti pneumatici, anche online, e devono avere un codice QR per una facile scansione.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sul corretto riciclo dei Pneumatici Fuori Uso

Posted by fidest press agency su sabato, 30 novembre 2019

Giunto alla sua VIII° edizione il concorso ha coinvolto i ragazzi siciliani nel realizzare un video con un messaggio legato alle buone pratiche per il corretto recupero dei PFU, i Pneumatici Fuori Uso. Una giuria di esperti, composta da rappresentanti di Legambiente, Ecopneus, Ministero dell’Istruzione e Ministero dell’Ambiente ha valutato tutti i lavori e stilato la classifica.
In Sicilia nel 2018 Ecopneus ha raccolto 17.800 tonnellate di Pneumatici Fuori Uso. La raccolta prosegue in linea anche nel 2019, con 14.398 tonnellate raccolte nei primi 10 mesi del 2019. A livello provinciale 1.337 t raccolte ad Agrigento, 995 t nella provincia di Caltanissetta, 3.583 t a Catania, 785 t a Enna, 2.308 t a Messina, 876 t a Palermo, 1.470 a Ragusa, 1.494 a Siracusa e 1.510 t nella Provincia di Trapani.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

81° Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 febbraio 2011

Ginevra (Svizzera), dal 3 al 13 marzo in occasione dell’81° Salone Internazionale dell’Auto, Bridgestone rinnova il suo impegno nell’ambito dell’affidabilità, della tutela  ambientale e dell’innovazione.  L’area espositiva di 250 m sarà suddivisa in tre zone che richiamano gli obiettivi della Casa giapponese nella produzione di pneumatici: affidabili, ecologici e innovativi. Affidabilità – Il lato sinistro dello stand (disegno sopra) è dedicato all’obiettivo prioritario di Bridgestone: la  sicurezza. In linea con il successo della tecnologia ‘Run Flat’, che garantisce la massima sicurezza e  tranquillità agli automobilisti, la Casa giapponese ha  proseguito nell’evoluzione del prodotto ed esporrà  all’interno gli ultimi pneumatici ‘Run Flat’ che offrono maggiore  comfort di guida. In  aggiunta i visitatori  dello stand potranno vedere la gamma completa di pneumatici invernali per tutte le condizioni tipiche dei  diversi Paesi d’Europa: dalle zone caratterizzate da climi umidi e miti (Bridgestone A001 Weather Control)  ai Paesi dell’Europa Occidentale (Blizzak LM-32) e alle regioni dell’Europa del Nord (Blizzak WS70) (stand ginevra)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pneumatici on-line

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2010

Il 25% dei giovani automobilisti italiani valuta di acquistare online pneumatici per la propria auto. I proprietari di veicoli con un’età compresa tra i 18 e i 44 anni hanno una notevole propensione verso l’acquisto su Internet delle proprie gomme. La maggior parte degli intervistati gradisce la possibilità di ordinare gli pneumatici direttamente da casa e di confrontare i prezzi con facilità. A rivelarlo è il rapporto 2010 “Pneumatici on-line” realizzato da Ipsos e commissionato da Delticom, azienda leader in Europa nell’e-commerce di pneumatici per auto e moto. Rainer Binder, CEO di Delticom AG, ha dichiarato: “Sembra proprio che i giovani automobilisti italiani considerino positivamente i vantaggi derivanti dall’acquistare on-line le proprie gomme, potendo scegliere tra un grandissimo numero di pneumatici come quelli che offriamo su Gommadiretto.it, il nostro negozio on-line in Italia”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riciclo pneumatici

Posted by fidest press agency su domenica, 1 agosto 2010

“Con un emendamento alla bozza di decreto del Ministro dell’Ambiente, si rischia la perdita di 15.000 posti di lavoro e la chiusura di oltre 1.000 piccole e medie imprese operanti nel settore del riciclo dei pneumatici usati”. Il commento  dell’On. Scilipoti (IDV) si riferisce alla filiera del riciclaggio della gomma fuori uso e all’autorizzazione di un prelievo straordinario di 180 milioni di euro, a carico dei consumatori, attraverso il pagamento di un nuovo contributo ambientale. “Una norma affida in via esclusiva ad un ente, in una sorta di monopolio, la gestione dei pneumatici fuori uso – continua il deputato di Italia dei Valori – impedendone l’accesso diretto alle imprese che finora lo avevano, e costringendole a rivolgersi ad un unico fornitore, che potrebbe avere interessi non collimanti o opposti, come il favorirne l’esportazione in Africa per bruciarli e produrre energia”. “Riciclando in Italia i pneumatici usati si riduce il CO2 e l’inquinamento ambientale – conclude l’On. Scilipoti (IDV) – Sarebbe opportuno che il Ministro del’Ambiente coinvolga al tavolo delle trattative anche le rappresentanze delle imprese riciclatrici”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gran Premio d’Ungheria

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 luglio 2010

In occasione del Gran Premio d’Ungheria, dodicesimo appuntamento del Campionato del Mondo di Formula Uno in programma domenica 1 agosto sul tracciato di Hungaroring, la Casa giapponese ha selezionato la tipologia di pneumatici con mescola media e super soft. Il tracciato ungherese, lungo 4.381 metri, presenta una configurazione stretta e tortuosa ed è uno dei circuiti con minore aderenza tra quelli inseriti in calendario. Il circuito in origine aveva una conformazione  più tortuosa e negli ultimi anni è stato modificato per consentire più opportunità di sorpasso. Il manto stradale si presenta generalmente scivoloso perchè la pista non è utilizzata nel corso dell’anno, tranne in occasione del weekend di Formula Uno. Dopo aver selezionato pneumatici agli estremi della scala di gradazione della morbidezza nel precedente  Gran Premio di Germania, Bridgestone è ritornata al sistema di assegnazione dei pneumatici tradizionale con un intervallo singolo di mescola non contigua. I pneumatici con mescola media e super soft erano  stati precedentemente utilizzati dai team in occasione dei Gran Premi del Bahrain, Monaco e Canada.
“L’Ungheria rappresenta un mercato interessante per Bridgestone. Qui infatti ha sede il nostro impianto di Tatabanya, inaugurato nel 2008. Questo impianto produttivo si avvale del sistema di produzione interamente automatizzato chiamato BIRD (Bridgestone Innovative & Rational Development). Si tratta del sistema di produzione di pneumatici più automatizzato al mondo a dimostrazione della tecnologia  particolarmente avanzata, dei processi innovativi e della passione per l’eccellenza di Bridgestone in tutti i  settori operativi.”
“L’Hungaroring è un tracciato interessante, soprattutto perché è utilizzato solo in occasione del Gran Premio di Formula Uno. Di conseguenza il livello di aderenza nelle prove libere del venerdì è molto differente rispetto a quello di gara perché la pista non è sufficientemente gommata e questo comporta  una difficoltà nel determinare la scelta dei pneumatici e dell’assetto, rendendo difficile la situazione per i piloti e per i team. La gestione dei pneumatici è molto importante e cruciale sarà la sessione di qualifica ufficiale, considerando la difficoltà di effettuare i sorpassi. Sia le temperature dell’aria sia quelle della pista si prevedono particolarmente elevate. Trovare la trazione massima nell’ultima curva è molto importante perché consente una buona velocità di punta sul breve rettilineo che porta alla prima curva, dove c’è una delle poche opportunità di sorpasso del tracciato”. E ora i precedenti del 2009:
Numero e specifica di pneumatici portati a Budapest: Pole position: 1min 21s569 (Alonso, Renault) Giro più veloce in gara: 1min 21s931 (Webber, Red Bull Racing) Podio: 1° Hamilton (McLaren Mercedes), 2° Raikkonen (Scuderia Ferrari), 3° Webber (Red Bull Racing)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gran Premio di Catalunya

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 luglio 2010

Barcellona 4 luglio gran premio di  Catalunya, Spagna  Il Circuito di Catalunya, ospiterà il settimo appuntamento del Campionato del Mondo  di MotoGP, presenta caratteristiche tecniche particolari ed è considerato da Bridgestone uno dei più impegnativi della stagione per i pneumatici.  Con otto curve a destra, la maggior parte delle quali lunghe e veloci, e solo cinque curve a sinistra da  percorrere a velocità ridotta, il tracciato provoca un’elevata sollecitazione da parte della spalla destra del pneumatico posteriore. La spalla destra, infatti, è sottoposta a pesanti carichi in piega che innalzano la temperatura di utilizzo. Al contrario, la spalla sinistra è meno sollecitata ma deve avere lo stesso un  rendimento ottimale con un range di temperature inferiori. Considerando la configurazione del tracciato e le alte temperature previste nel weekend, Bridgestone porterà nuovamente un pneumatico posteriore asimmetrico, utilizzato già quattro volte in questa stagione. Lo scorso anno per la prima volta la Casa  giapponese aveva messo a disposizione dei team il pneumatico asimmetrico al posteriore. Combinando la spalla destra del pneumatico posteriore con mescola dura o extra dura, per una maggiore resistenza alle temperature più elevate, con la spalla sinistra con mescola morbida da utilizzare nelle curve a sinistra più lente, il pneumatico asimmetrico è in grado di garantire un elevato livello di aderenza e feeling di guida nell’intero giro. Nella scorsa edizione la temperatura della pista aveva raggiunto i 52°C e tutti i piloti avevano optato per l’utilizzo della mescola dura per l’anteriore e per la mescola extra dura per il posteriore. Il gran premio era  stato caratterizzato da un’entusiasmante lotta decisa all’ultima curva tra i due piloti del team Fiat Yamaha, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. I due compagni di squadra tagliarono il traguardo con un distacco inferiore  a un decimo, seguiti da Casey Stoner (Ducati Marlboro), che precedette Andrea Dovizioso (Honda Repsol).

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Controlli sulla sicurezza stradale

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 aprile 2010

In Europa 8 automobilisti su 10 viaggiano con pneumatici a bassa pressione Una manutenzione inadeguata dei pneumatici comporta ogni anno sprechi per 5,2 miliardi di euro in carburante ed emissioni addizionali di 9,3 milioni di tonnellate di CO2 I controlli di sicurezza eseguiti su 52.400 automobili in 15 paesi dell’Unione Europea nel corso del 2009 hanno dimostrato che l’81% degli automobilisti viaggia con pneumatici a bassa pressione. Un’abitudine destinata a causare un equivalente annuo di 4 miliardi di litri di carburante sprecato, pari a 5,2 miliardi di euro, e a 9,3 milioni di tonnellate in più di emissioni superflue di CO2 (l’equivalente di 3,47 g/km di CO2 all’anno per ogni vettura in circolazione sulle strade d’Europa). I controlli di sicurezza su 52.400 veicoli sono stati condotti da Bridgestone nei parcheggi dei centri commerciali e in quelli pubblici di tutta Europa nel corso del 2009. Quest’attività rientra nella campagna di educazione alla sicurezza stradale “Think Before You Drive” lanciata nel 2005, un’iniziativa mondiale promossa dalla Fondazione FIA (Fédération Internationale de l’Automobile) in collaborazione con Bridgestone Corporation e i club automobilistici nazionali. L’analisi dei risultati di questi test dimostra che il 26,5% degli automobilisti viaggia con pneumatici a una pressione molto bassa (almeno 0,5 bar al di sotto della pressione consigliata dal costruttore del veicolo) e che a causa dei pneumatici a pressione eccessivamente bassa (almeno 0,75 bar al di sotto della pressione consigliata) il 7,5% degli automobilisti mette ad alto rischio la propria sicurezza. Quasi il 17% dei pneumatici delle vetture che circolano sulle strade presenta una profondità del battistrada inferiore al limite minimo stabilito dalla legge UE di 1,6 mm. Il 9% circa dei pneumatici analizzati presenta uno stato di usura eccessivamente avanzato e una pressione eccessivamente bassa (controlli)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pneumatici usati come bitume

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 novembre 2009

Torino. È stato firmato a Palazzo Cisterna il protocollo d’intesa per l’utilizzo del polverino proveniente da pneumatici fuori uso nelle pavimentazioni stradali Erano presenti, oltre al presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta e agli assessori Alberto Avetta (Viabilità) e Roberto Ronco (Ambiente), l’Associazione nazionale filiera industria automobilistica (Anfia) e le associazioni di imprese che gestiscono attività di recupero e riciclaggio dei rifiuti (Fise-Unire), di produttori e importatori di pneumatici (Ecopneus) e di operatori del settore stradale e del bitume (Siteb). In Italia vengono annualmente smaltiti circa 25 milioni di pneumatici fuori uso (PFU), corrispondenti a una massa di circa 400.000 tonnellate, di cui il 45% è avviato al recupero energetico, il 23% è trasformato in granuli e polverino e il restante 32% non è correttamente raccolto e trattato. Il polverino di gomma di pneumatico, ottenuto dalla macinazione di PFU, può essere proficuamente impiegato, come dimostrano le esperienze sviluppate negli Stati Uniti e in alcuni Paesi europei, quale componente aggiuntivo del bitume per formare gli strati superiori delle pavimentazioni stradali.  Lo scopo del progetto, avviato dalla Provincia e dagli altri sottoscrittori dell’accordo, è quello di verificare quali siano le migliori condizioni per implementare un sistema che porti all’utilizzo e alla diffusione di questa particolare miscela bituminosa, valutando, oltre che le prestazioni tecniche, anche quelle ambientali e sanitarie. In attuazione dell’intesa sottoscritta oggi, la Provincia ha da tempo affidato un progetto di ricerca al Politecnico di Torino per valutare le esperienze già sviluppate in Italia e all’estero e la loro applicabilità in loco. Saranno effettuate delle verifiche tecniche di fattibilità, mediante indagini sperimentali di laboratorio e successive sperimentazioni in campo con la realizzazione di tronchi pilota. L’attività di ricerca si concluderà con la stesura di linee guida per l’implementazione su base locale delle tecnologie di impiego dei PFU nelle pavimentazioni stradali e la redazione di norme tecniche per la progettazione, la posa in opera e il controllo delle miscele bituminose contenenti polverino di gomma. Saranno definiti capitolati d’appalto che fungeranno da riferimento sia per la Provincia sia per altri enti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gran Premio di Cina

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 aprile 2009

Il Circuito Internazionale di Shanghai si appresta ad ospitare la terza tappa del Campionato del Mondo FIA di Formula Uno. Il tracciato, notoriamente impegnativo dal punto di vista tecnico, vedrà nuovamente in azione i pneumatici Bridgestone Potenza dopo una pausa di due settimane dall’ultimo Gran Premio, disputatosi in Malesia. I cambiamenti al calendario della stagione 2009 hanno comportato lo spostamento della gara all’inizio della stagione: per questo motivo, il Gran Premio di Cina avrà luogo appena sei mesi dopo l’edizione del 2008. In quell’occasione, la vittoria era andata al pilota della McLaren Mercedes Lewis Hamilton, che aveva alternato le seguenti mescole di pneumatici in gara: dura-dura-media. Quest’anno, il ritorno agli slick ha comportato una nuova assegnazione dei pneumatici in ciascuna gara, rendendo impegnativa per i team e per i piloti la gestione delle strategie: in Cina Bridgestone porterà pneumatici con mescola media e super soft, le stesse utilizzate in occasione del Gran Premio d’Australia. Il tracciato di Shanghai presenta due lunghi rettilinei e sedici curve di varia tipologia per un totale di 5.451 metri. Pesanti frenate, carichi laterali estremi ed elevata trazione sono solo alcuni dei fattori che metteranno a dura prova i pneumatici Bridgestone Potenza con mescola media e super soft. Nelle Curve 2 e 7 si potrebbe verificare il problema del graining, mentre l’elevata forza “G” laterale generata dalla sequenza di Curve 7 e 8 influirà notevolmente sulla durata. In passato era prevalsa la strategia di due soste ai box, perché disputare la gara con una sola sosta e quindi con una vettura appesantita da molta benzina, comporta un’usura maggiore dei pneumatici

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »