Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘poesia’

Presentazione del libro Olone. Poesia in due

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 giugno 2019

Venezia Venerdì 21 giugno 2019, ore 17 Libreria Sansoviniana, P.tta San Marco 13a presentazione del libro Olone presentazione dell’edizione italiana del libro di poesie Olone. Poesia in due (Caosfera Edizioni, 2019) di Claudio Negrete Williams. Il Comitato di Venezia della Società Dante Alighieri organizza l’evento ricevendo lo scrittore e giornalista argentino in quanto in luglio il Congresso Biennale Internazionale della Società Dante Alighieri si svolgerà a Buenos Aires. La traduzione delle poesie è a cura di Rossella Scatamburlo, socia del Comitato di Venezia della Società Dante Alighieri, che dialogherà con lo scrittore. Saluto di Stefano Campagnolo, direttore della Biblioteca Nazionale Marciana e Rosella Mamoli Zorzi, Presidente del Comitato di Venezia della Società Dante Alighieri.
L’originale del libro, in lingua spagnola, Holón. Poesías en dos, è stato pubblicato in Argentina nel 2016. La particolarità del libro consiste nel raccogliere composizioni poetiche scritte in epoche differenti da due autori, madre (Mabel Williams) e figlio (Claudio Negrete Williams). La prima parte del libro raccoglie le poesie di Mabel Williams scritte negli anni ’60 e ’70, prima della sua morte prematura avvenuta nel 1975 all’età di 42 anni. Le poesie del figlio, Claudio, sono raccolte nella seconda parte del libro e furono scritte diversi anni dopo e si sono ricongiunte a quelle della madre solo negli anni ’80 quando il poeta ha letto per la prima volta le composizioni poetiche della madre e ha iniziato a pensare ad un progetto di un libro che riunisse tutte le loro poesie.
Claudio Negrete Williams è nato a Buenos Aires nel 1958. Come giornalista si occupa di comunicazione istituzionale ma, allo stesso tempo, pubblica articoli di opinione su La Nación, Clarín, Perfil e la rivista Noticias, settimanale per il quale ha lavorato per 11 anni scrivendo su temi di politica, economia, affari e mezzi di comunicazione. È stato anche Capo Redattore del settimanale di attualità Veintitrés. Nel 1994 ha fatto parte del gruppo che ha fondato il primo canale di notizie ventiquattro ore su ventiquattro dal vivo, Crónica Televisión. I suoi articoli sono stati pubblicati anche da media
internazionali come il diario messicano El Día Latinoamericano e la rivista Casa Tomada di New York. In due occasioni è stato premiato dalla Asociación de Entidades Periodísticas Argentinas nella sezione “Economía” (negli anni 2000 e 2005); e ha ottenuto il primo premio per il miglior contenuto poetico, premio rilasciato dalla Embajada de las Letras (1996). Ha lavorato in diversi saggi e inchieste, pubblicati poi nei volumi: Los Carapintada (Editorial Planeta 1990-Hugo Chumbita), storia del gruppo militare argentino che è stato protagonista di diverse rivolte contro il governo democratico di Raúl Alfonsín. In La Profanación, el robo de las manos de Perón (Editorial Sudamericana, prima edizione 2002 e seconda edizione 2017, Claudio Negrete e Juan Carlos Iglesias), si spiegano i dettagli e i motivi della profanazione del corpo dell’ex presidente argentino le cui mani non sono ancora state ritrovate. In seguito esce Necromanía. Historia de una Pasión Argentina.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I quattro elementi: Festival diffuso di poesia e scrittura

Posted by fidest press agency su domenica, 30 settembre 2018

Madrid. Dal 2 al 4 ottobre l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid organizza I quattro elementi. Festival diffuso di poesia e scrittura, progetto anticipato, a fine 2017, da una proiezione speciale nel corso del X Festival de cine italiano de Madrid, del film d’arte “Spira Mirabilis”, di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti.Volto a celebrare la poesia italiana contemporanea, in connessione con la letteratura e tutte le altre arti, in questa sua prima edizione 2018 I quattro elementi é dedicato ai temi dell’Acqua e della Terra. L’elemento Acqua riporta, inevitabilmente, all’Odissea.
Odissea che, nella versione televisiva di Franco Rossi, datata 1968, verrà mostrata per la prima volta integralmente in Spagna il prossimo 2 ottobre nella sede del Palacio de Abrantes mentre, nella serata del 3 ottobre, intitolata Odissea oggi, i poeti Mario De Santis, Vincenzo Ostuni, Luigi Severi, Italo Testa e Gian Mario Villalta intesseranno un dialogo tra i loro versi e la poesia di Omero, nella magnifica traduzione in italiano di Emilio Villa.
Acqua è poi il Mar Mediterraneo, le sue musiche, le sue vite, che il pianista italiano Admir Shkurtaj, nato in Albania, racconterà nel concerto Mesimér.
L’elemento Terra richiama il nostro pianeta, i suoi boschi, i legni, quegli abeti rossi “di risonanza” della Val di Fiemme che hanno dato vita agli straordinari strumenti di Antonio Stradivari. La leggenda racconta che questi strumenti abbiano gli stessi timbri della voce femminile. Ed é con le voci femminili di Maria Borio, Maria Grazia Calandrone, Maddalena Lotter e Renata Morresi che lo straordinario Paganini Quartet, suonato dal Quartetto di Cremona, dialogherà il 4 ottobre, in una serata dedicata a Poesia e Stradivari.
Il festival sarà tuttavia anche un’occasione di ricerca, che vedrà i poeti e l’artista Marina Misiti impegnati a comporre una possibile Mappa immaginaria della poesia italiana contemporanea da presentare nelle prossime edizioni.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prima Edizione del Festival di Poesia TRES DOTES

Posted by fidest press agency su domenica, 17 giugno 2018

Dal 22 al 24 giugno a Tredozio, suggestivo borgo dell’Appennino tosco-romagnolo, l’associazione IndependentPOETRY in collaborazione con il Comune di Tredozio e Samuele Editore, e con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, propone la Prima Edizione del Festival di Poesia TRES DOTES. Il Festival ha l’obiettivo, attraverso una proposta letteraria di respiro nazionale e un’offerta attenta alla produzione letterario/artistica locale, di valorizzare il ricchissimo patrimonio dell’Appennino Tosco-Romagnolo divenendo, per i tre giorni del Festival, polo turistico e culturale. Quest’iniziativa su pone in continuazione dell’offerta bisettimanale che l’IndependentPOETRY porta avanti da tre anni a Faenza, e per la quale si è fatta notare e apprezzare in tutta Italia.Il Festival prende il nome da un’antica leggenda del paese che riconduce la sua fondazione – e lo stesso nome Tredozio – alle tre donzelle che lo fondarono. La leggenda narra che ciascuna di loro fu portatrice di una propria dote ricevuta in dono dal padre e necessaria all’edificazione e al buon governo di un nuovo paese. Nel 2017 lo scrittore Lorenzo Bosi e la storica Barbara Verni pubblicarono il romanzo storico “Tres Dotes” (Tempo al Libro, 2017) ambientato nel borgo dell’Appennino tosco-romagnolo in onore e in ricordo di tale leggenda paesana.Il Festival nasce inoltre all’insegna del ricordo e dell’omaggio alla poetessa Maria Virginia Fabroni, nata a Tredozio nel 1851 e morta prematuramente nel 1878. Figura di spicco del panorama letterario dell’epoca (venne definita la Saffo tredoziese) fu una delle prime italiane a battersi per i diritti delle donne e a pubblicare senza uno pseudonimo maschile, oltre a rifiutare la servitù domestica in nome di un principio d’uguaglianza. Nel 2017 il Comune, sotto la direzione del Sindaco On. Simona Vietina, ha fondato l’omonimo Premio Nazionale di Poesia con l’intento di riconoscere l’importanza di una figura femminile precorritrice dei movimenti per l’indipendenza e il riconoscimento dei diritti della donna.Il Festival nasce così attorno e come coronamento e ampliamento, in linea col successo della Prima Edizione, della Seconda Edizione del Premio Maria Virginia Fabroni, nella quale il tema proposto è stato “il coraggio delle donne”. Un Concorso che quest’anno ha ottenuto 600 testi per più di 250 partecipanti da tutta Italia e non solo (anche Albania, Svizzera, Austria, Francia, Canada). All’interno del Festival ci sarà la Premiazione con l’affissione di una targa nel paese di Tredozio contenente la poesia vincitrice.Il ricchissimo programma, che si dipanerà nell’arco di tre giornate e che verrà inaugurato venerdì 22 alle ore 20.30 a cura dell’Associazione IndependentPOETRY e dell’Amministrazione Comunale di Tredozio, vanta una pluralità di eventi e di ospiti: conferenze, incontri, dibattiti, letture, performance nelle quali vedranno alternarsi voci affermate del panorama poetico nazionale a protagonisti del territorio. A impreziosire l’offerta laboratori di scrittura gratuiti, appuntamenti musicali, passeggiate letterarie per le vie del borgo, un’importante Fiera del Libro oltre alla Cerimonia di Premiazione del Concorso Maria Virginia Fabroni.In tutto il paese di Tredozio vedrà protagonisti oltre trenta autori contemporanei da tutta Italia (tra i quali Maria Grazia Calandrone, Giovanna Rosadini, Sandro Pecchiari, Valerio Grutt, Gianfranco Lauretano, Stefano Simoncelli) e trenta autori emergenti, mentre quattro musicisti accompagneranno gli eventi. Nella medesima location la Fiera del Libro ospiterà dodici case editrici locali e nazionali (tra queste Samuele Editore, Ladolfi Editore, Interno Poesia, Il Vicolo Editore, Il Ponte Vecchio Editore, Perrone Editore, Valentina Editrice, Falvison Editore, Fulmino Editore) oltre a un tavolo con i libri inviati dai poeti e che, nelle rese, andranno a costituire la Biblioteca della Poesia a cura dell’Associazione IndependentPOETRY.Nel corso del Festival verrà presentato il “Typewriter Project”, liberamente ispirato all’omonimo progetto statunitense della Poetry Society of New York. In una macchina da scrivere sarà inserito un foglio a modulo continuo con l’incipit di una poesia. Tutti i partecipanti al Festival saranno invitati a continuare il testo con i propri versi. Al termine si genererà un testo collettivo che sarà pubblicato sul sito http://www.independentpoetry.org. Verrà inoltre proposta la “Poesia in Strada” a cura di Francesco Carrubba, giovane poeta milanese che con l’ausilio di una macchina da scrivere (similmente al “Typewriter Project”) omaggerà i presenti di un testo scritto in loco sulla base di alcune parole che verranno richieste ai partecipanti. “Poesia in Strada” si è fatto ultimamente notare in quanto ospite del Festival di Poesia Internazionale organizzato al Mudec di Milano.In paese si terrà, in concomitanza alla manifestazione, anche un mercatino di prodotti locali come punto ristoro per il pubblico.
http://www.independentpoetry.org.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival Internazionale della Poesia di Milano

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2018

Milano 12/05/2018 ore 13 via Tortona 56, Mudec, Museo delle Culture Festival Internazionale della Poesia. L’incontro letterario e artistico tra Pietro Berra, giornalista della provincia di Como e Stefano Donno, editore de “i Quaderni del Bardo”, ha dato vita a uno scambio di occasioni poetiche e performative durante le quali hanno avuto modo di scoprire giovani leve della poesia salentina e di pubblicare autori lombardi. Il comune denominatore tra queste realtà apparentemente diverse è il senso del viaggio irregolare tra memoria e innovazione tra le due regioni. Con questo appuntamento è un tentativo di viaggio che va da da Vittorio Bodini a Claudia Ruggieri; da Girolamo Comi a Carla Saracino; da Antonio Verri a Vittorino Curci sino a poi ad arrivare alle diverse poetiche sia dei protagonisti dell’appuntamento sia di esperienze formative di grande rilievo come l’attività di ricerca per versi di Laura Garavaglia e della Casa della Poesia di Como. In questo vagare tra le diverse latitudini della metrica pugliese e lombarda saranno restituiti a realtà storica sia i grandi che i dimenticati, i poeti irregolari e gli incompresi degni di essere tramandati. Con Mirna Ortiz Lopez, Donato Di Poce, Pietro Berra e Vito Trombetta. Moderano Stefano Donno, editore, e Chiara Evangelista, poetessa.
Il progetto I Quaderni del Bardo Edizioni nasce con il placet morale de “I Quaderni del Bardo” il marchio editoriale portato avanti ad oggi da Maurizio Leo (1959, poeta, e grande operatore culturale ) e che gestisce ormai da più di vent’anni anche “Il Bardo”, (direttore responsabile Antonio Tarsi), una rivista dedicata alla cultura tout court, alle tradizioni storico monumentali del Salento, alla poesia. La nuova casa editrice, la cui grafica editoriale è affidata a Mauro Marino del Fondo Verri, si distingue per formati pocket e per un elevata qualità dei contenuti proposti ai lettori. Come dichiara il poeta e critico letterario Nicola Vacca : Stefano “Sfogliando i suoi libri e imbattendovi nei poeti pubblicati nella collana, capirete perché Stefano quando presenta la sua creatura dice: – La mia casa editrice non è per tutti – “.

Posted in Cronaca/News, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: Fra mani rifiutate di Pietro Romano

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 aprile 2018

Esce il secondo volume della collana diretta da Nicola Vacca nella collana Z per i Quaderni del Bardo Edizioni. “La poesia è la casa delle parole e il poeta cerca la porta per potere abitare le sue stanze. Fra mani rifiutate è il libro di Pietro Romano, un poeta che scava nelle stanze delle poesia con l’intenzione di stabilire un contatto con le parole. I suoi versi indicano attraversamenti, scorticano la realtà fino a cogliere della sua forma tutta la scarnificazione che è necessaria a stabilire un contatto con l’esistenza. La sua poesia, in questo senso, è coma di varianti infinite che esplorano l’esistenza e i suoi campi minati. Il poeta prende tra le mani la parola e con gli occhi vigili sul mondo, quasi a voler lasciare una testimonianza, si insinua tra le pagine di quel “sentimento dell’esserci”, perché quello che conta nell’insensatezza di tutto è lasciare una traccia. Fra mani rifiutate è il libro di un poeta consapevole dell’importanza delle parole e del fatto che non ci sono parole all’altezza del presente che ci inghiotte. Davanti alle ustioni del mondo il poeta ha il dovere di inventare una lingua che brucia. Pietro Romano nelle sue poesie incendia le parole, chiama lo spavento in cui siamo finiti con il suo nome e non fa sconti al disincanto che ci assedia.” (Nicola Vacca)
Pietro Romano (Palermo 1994) Appassionato di arte e letteratura, inizia fin dalla tenera età ad abbozzare brevi poesie e racconti. Dopo essersi diplomato al Liceo Classico Vittorio Emanuele II di Palermo, frequenta il corso di Laurea in Lettere della sua città laureandosi con una tesi dal titolo “Le due anime di Giuliana Saladino: fra giornalismo e letteratura”. È autore di una raccolta di poesie, dal titolo “Il sentimento dell’esserci” (Rupe Mutevole, 2015). Suoi scritti compaiono in diverse antologie cartacee e riviste, fra cui Nel nome di Alda (Ursini Edizioni, 2015) e Repertorio di Arte e Poesia (Ursini Edizioni, 2016), In Verbis Lingue Letterature Culture anno VI, n 1, 2016 Ridersela della cultura. Comicità e sovversione delle idee dominanti tra XV e XVIII secolo (Carocci, 2016).
Nicola Vacca è nato a Gioia del Colle, nel 1963, laureato in giurisprudenza. È scrittore, opinionista, critico letterario, collabora alle pagine culturali di quotidiani e riviste. Svolge, inoltre, un’intensa attività di operatore culturale, organizzando presentazioni ed eventi legati al mondo della poesia contemporanea.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio per la Poesia d’Autore in musica dedicato a Giovanni Pascoli

Posted by fidest press agency su domenica, 28 gennaio 2018

CASA PASCOLI COLORI_784_15414Il Premio intende valorizzare la nuova e significativa scena di cantautori e cantautrici presenti in Italia e a tenere viva la memoria di Giovanni Pascoli tra i giovani autori di testi e musiche della nuova canzone italiana.L’iniziativa nasce da una idea del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, coordinato da Giordano Sangiorgi, in collaborazione con il Comune di San Mauro Pascoli, grazie all’impegno della Sindaca Luciana Garbuglia, e con Sammauroindustria presieduta da Miro Gori. La forza espressiva del poeta romagnolo è testimoniata da personaggi come Paolo Conte, che anni fa ha dichiarato: “Ho amato Hemingway, Simenon, ma soprattutto Pascoli. Quando facevo il militare a Cosenza e poi a Pisa, i commilitoni copiavano le lettere d’amore alle fidanzate da un libretto che a sua volta copiava spudoratamente le rime e i ritmi di Pascoli”. L’attrice Mariangela Gualtieri, da parte sua, ha ricordato l’incontro con Pascoli per un suo spettacolo con queste parole: “ho ripreso le poesie più note, quelle che tutti abbiamo cantilenato a scuola, quelle che portiamo in noi come micce inesplose, e tento, col mio dar voce, di liberare l’esplosivo ad alto potenziale di questi versi. Queste poesie sono musica e più di altre, nella resa orale, diventano davvero la meraviglia che sono: meglio si apprezza il musicista geniale che ha cantato ogni centimetro di questa terra, ogni più piccola e insignificante presenza, aprendoci gli occhi, aprendoci il cuore. Ridestandoci.”
Le parole di questi due grandi artisti internazionali sono un perfetto viatico per l’avvio della prima edizione del ‘Premio Pascoli per la musica’ che invita tutti i cantautori e cantautrici dai 18 ai 40 anni provenienti da tutta Italia a partecipare inviando un proprio brano inedito entro il 30 aprile 2018. L’iscrizione è gratuita. La finale si terrà in una data tra fine luglio e inizio agosto e coinvolgerà i finalisti selezionati da una apposita commissione chiedendo loro di presentare un brano inedito live dedicato a una poesia di Giovanni Pascoli o a una tematica di ispirazione prettamente pascoliana. Nella stessa serata sarà assegnato ad un artista di rilievo un Premio alla Carriera dedicato a Pascoli.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentazione del libro ‘Cino da Pistoia nella Storia della poesia italiana’

Posted by fidest press agency su domenica, 26 novembre 2017

Cino_da_Pistoia1Roma Martedì 28 Novembre 2017, ore 16:30 Dipartimento di Studi Umanistici-Area di Studi Storici Geografici Antropologici, Sala del Consiglio Via Ostiense 234/236 si terrà la presentazione e la discussione del volume: “Cino da Pistoia nella Storia della poesia italiana”. Intervengono Catherine M. Keen (University College London), Luca Marcozzi e Franco Suitner (Università degli Studi Roma Tre). Coordina e modera Paolo Rigo (Università degli Studi Roma Tre).

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Istinto e Poesia”: Una mostra dedicata alle opere grafiche di Joan Mirò

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 novembre 2017

Joan MiròJoan Mirò2Ponte Tresa (CH) Domenica 3 dicembre, alle 18.00, la Galleria Alter Ego di Ponte Tresa-Svizzera Via Lugano, 1 (Orari di apertura: Da martedì a sabato: 11.00-17.00 Domenica: 10:30-13.00) inaugurerà “Istinto e poesia”, una mostra interamente dedicata alle opere grafiche del maestro spagnolo Joan Mirò. Presentazione a cura di Emanuela Rindi. Le litografie, attentamente selezionate dal gallerista Andrea Scacciotti, appartengono a diverse raccolte degli anni Settanta realizzate ad arte da celebri tipografie del tempo. Tutte in ottime condizioni, racchiudono quella vivacità coloristica, quella forza segnica e quel lirismo solare e intenso che hanno trovato la massima espressione nell’opera del maestro proprio negli anni della maturità, rendendo la sua espressività unica e inimitabile e collocandolo tra i più celebri (e più amati) pittori del Novecento.
Una serie del 1972 (stampata da Ediciones Poligrafa di Barcellona per la Galleria Maeght di Parigi) raffigura gli elementi celesti tanto cari all’artista catalano: il sole rosso, la stella blu e la luna verde sono rispettivamente i soggetti principali di un trittico raffinato che riesce a trasportarci in una dimensione poetica di rara delicatezza. Di maggiore forza espressiva sono invece le dodici opere tratte dal catalogo spagnolo “Litografo” (pubblicato nel 1972 e ripubblicato tre anni più tardi) in cui il Joan Mirò1segno e il colore si fronteggiano in un acceso contrasto che imprime alla composizione un dinamismo impetuoso e appassionato. Molto diverse nella scelta stilistica ma altrettanto suggestive, le litografie realizzate da Graphis Arte Livorno per la Galleria Toninelli di Milano nel 1975: i “classici” personaggi stilizzati, vagamente antropomorfi, originati da pochi elementi essenziali estremamente caratterizzanti, che Mirò ha indagato e riproposto a più riprese, rendendoli protagonisti di una sua personalissima narrazione dal sapore mitologico.
La sperimentazione grafica ha rappresentato per Mirò un campo d’indagine non meno importante della pittura e della scultura; la sua vocazione per la sperimentazione, la sua inesauribile curiosità per le possibilità tecniche della pratica artistica e soprattutto il suo impegno etico nel rendere l’Arte il più possibile democratica, accessibile ad un grande pubblico, l’hanno spinto ad indagare con passione la litografia e l’acquaforte ponendo attenzione alle peculiarità artigianali dei mezzi impiegati senza per questo rinunciare all’originalità e alla libertà espressiva delle sue opere principali, presenti in tutti i principali musei del mondo, capaci di elevare il nostro spirito ad una dimensione tanto poetica quanto vitale ed istintiva. (foto: Joan Mirò)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Festival poesia 2017

Posted by fidest press agency su martedì, 29 agosto 2017

fewstival poesiaDal 18 al 24 settembre 2017 Unione Terre di Castelli – (Castelnuovo Rangone, Castelvetro di Modena, Marano sul Panaro, Savignano sul Panaro, Spilamberto, Vignola, Zocca e Guiglia) e il comune di Castelfranco Emilia sono nove comuni del modenese faranno da scenario per l’ormai tradizionale rassegna d’inizio autunno dedicata alla poesia e alle sue contaminazioni con le altri arti. Un coro di voci diverse che testimoniano quanto la poesia sia uno strumento prezioso e malleabile, in grado di parlare alle donne e agli uomini del nostro tempo.
Ad accendere le luci dei nove comuni modenesi coinvolti nel festival, mercoledì 20 settembre alle ore 21 al Teatro Fabbri di Vignola, una grande inaugurazione con la poetessa Patrizia Valduga che leggerà i suoi versi estrosi e multiformi; a seguire la lezione magistrale del filosofo Massimo Cacciari che rifletterà a tutto tondo sui rapporti tra la poesia e le altre arti; chiuderà la serata il concerto di uno dei flautisti più celebrati del mondo, Andrea Griminelli,accompagnato dal chitarrista Andrea Candeli. Nella sua carriera Griminelli ha suonato al fianco di stelle del calibro di Luciano Pavarotti, Sting, Andrea Bocelli ed Elton John.
Altro appuntamento da non perdere è l’incontro previsto per venerdì 22 settembre sempre a Vignola alle 17 e 30, intitolato “Dialogo sulla poesia europea” che avrà per protagonisti il massimo poeta olandese, Willem Van Toorn e il nostro Sergio Zavoli. A loro il compito di confrontarsi su un tema scottante e attuale come quello dell’Europa, del suo passato e del suo futuro e di rispondere alla domanda se esista o no una poesia europea che unisce i popoli e le lingue al di là delle frontiere, leggendo anche i loro testi.
Poi toccherà alla canzone d’autore e al rap “d’autore” raccontare il fil rouge con la poesia; lo faranno Francesco Guccini e Muburutu, il rapper più letterario d’Italia, sempre venerdì 22 settembre a Castelfranco Emilia alle ore 21. Linguaggi diversi, tra tradizione e innovazione, alla ricerca di nuovi ritmi e stili che cercheranno di fare il punto sul rapporto fra poesia a musica oggi. Ancora rap, questa volta più cinico e ironico, con il concerto di Willie Peyote previsto sabato 23 settembre a Castelnuovo Rangone.
Il rapporto fra la musica e la parola sarà protagonista anche nella domenica conclusiva del festival, dedicata a “John Lennon. La musica, l’arte, la poesia”. Si parte al pomeriggio con la conversazione fra il giornalista di Repubblica Michele Smargiassi e Antonio Taormina, curatore dell’antologia di scritti di John Lennon “Immagina” che raccoglie brani di prosa, poesia e disegni tratti dagli unici due libri pubblicati in vita da John Lennon, scritti mentre i Beatles stava diventando un fenomeno culturale planetaria. A seguire, il gruppo di attori che da anni accompagna Claudio Longhi farà una lettura scenica tratta da “Immagina”, dando vita a un mondo fantastico, grottesco, a volte malinconico, capace di accendersi di rabbia e tenerezza e di lasciarsi contaminare dagli echi della politica, dell’amore e della musica. Chiuderanno la serata e saluteranno l’edizione 2017 di Poesia Festival, i Beatbox, la cover band dei Beatles più famosa d’Europa che farà rivivere l’energia esplosiva del quartetto di Liverpool non solo con le note musicali ma anche con gli strumenti d’epoca e i vestiti dei quattro baronetti, nel cinquantesimo anniversario di “Sgt. Pepper”.
Sempre fra musica e parola si colloca anche la conversazione fra Morgan e il giornalista del Resto del Carlino Leo Turrini, prevista sabato 23 a Vignola. Ad aprire una serata che si annuncia imperdibile sarà il poeta Gianni D’Elia con letture di poesie dedicate alla nostra nazione, “All’Italia: poesie civili da Dante a oggi”. Poi toccherà al vulcanico cantante e musicista italiano, fondatore dei Bluvertigo, suonare e cantare e raccontare il suo rapporto con l’Italia, con il mondo dello spettacolo, con la parola. Sempre Leo Turrini, nell’antemprima di lunedi 18 settembre a Castelnuovo Rangone, racconterà la vita del Drake e l’epica della velocità nella poesia italiana del Novecento assieme ai poeti Bertoni, Alperoli, Rentocchini e al critico letterario Galaverni.Dallo scorso anno si rinnova l’appuntamento ‘al femminile’ con le autrici italiane di poesia: quest’anno, sabato 23 a Levizzano, toccherà a Silvia Bre, Nina Nasilli e Luigia Sorrentino per la prima volta su un palco insieme. Un’altra donna protagonista al Poesia Festival sarà Vivian Lamarque, sempre lo stesso giorno a Castelnuovo Rangone, poetessa in grado di toccare corde profonde e vive in tutti noi grazie al suo percorso dentro alle tematiche familiari. E ancora, poesia dialettale di alto livello quella che sarà di scena a Levizzano Rangone sabato 23, grazie al siciliano Nino De Vita, al trevigiano Fabio Franzin e al brianzolo Dome Bulfaro. Quest’ultimo sarà anche il maestro di cerimonia per una novità del Poesia Festival 2017, il campionato italiano di Slam Poetry, “Castelli Poetry Slam” che avrà per protagonisti Nicolas Cunial, Eugenia Gallim Sergio Garau, Francesca Gironi, Simone Sovogin, Julian Zhara. Sarà il pubblico a decretare il vincitore di questa forma poetica, nata dalla strada come il rap, che utilizza una recitazione a ritmo serrato.Chiudiamo questa carrellata sulla manifestazione con un importante appuntamento intitolato “L’Alzheimer: la malattia, la cura, l’amore, la poesia”, che vuole indagare la dimensione sanitaria, sociale e anche poetica di un male dei nostri giorni. A questo incontro tra scienza e poesia, tra dolore e ricordi, parteciperanno il presidente della società italiana di Gerontologia e Geriatria, Marco Trabucchi, il giornalista Michele Farina, autore del libro “Quando andiamo a casa? Mia madre e il viaggio per comprendere l’Alzheimer. Un ricordo alla volta”, Franca Grisoni, curatrice dell’antologia “Alzheimer d’amore. Poesie e meditazioni su una malattia” e i poeti Vivian Lamarque, Alberto Bertoni e Davide Rondoni. (festival poesia)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival Internazionale di Poesia, Letteratura ed Arte Visiva “Appendere… ad Arte”

Posted by fidest press agency su domenica, 23 aprile 2017

Roma 28 aprile 9,30 – 18,30 Casa delle letterature Piazza dell’orologio 3 ingresso gratuito si terrà la giornata conclusiva del Festival Internazionale di Poesia, Letteratura ed Arte Visiva “Appendere… ad Arte”, organizzato da APAI, l’Associazione per la Promozione delle Arti in Italia, con il patrocinio di: Assessorato alla Crescita Culturale di Roma Capitale, Biblioteche di Roma e Casa delle Letterature nell’ambito del loro programma “Doppio Passo. Incontri di Arte e Letteratura”. A chiusura del Festival, dopo la presentazione del volume da parte della Presidente di APAI Laura Lucibello, insieme alla moderatrice Maria Ida Gaeta, curatrice e direttrice del ciclo “Doppio passo. Incontri di Arte e Letteratura”, con lettura di alcune poesie e la partecipazione straordinaria dell’attrice Federica De Benedittis, seguirà l’intervento della scrittrice Angela Braghin con “Om Shanti”. Contemporaneamente, saranno esposte le opere realizzate da vari artisti che hanno aderito al progetto, e raccolte nel volume dedicato, insieme alle poesie inedite ad esse ispirate.Tema portante della presente edizione “Nonostante il buio”: nella condivisione del viaggio, la vita dimostra, con la sua dolce pazienza, che può avvenire tutto e il contrario di tutto contro ogni scettico pensare, entrando nella stasi, nel silenzio o iniziando il suo cammino l’essere umano esprime i valori del proprio interiore, lontano dal rumore delle menti e della loro vacuità.
Come in un Mandala, granello di sabbia dopo granello, azione dopo azione, pensiero dopo pensiero, intenzione dopo intenzione, abbiamo creato la nostra immagine attraverso la quale interpretiamo la realtà.E’ sufficiente avere il desiderio di conoscersi e rafforzarsi, quando la mente comincia il suo monologo assolo, per apprendere qualcosa di nuovo e pensare che basta poco per creare benessere e sperimentare la via della consapevolezza del sé, saper fare tacere la mente e il suo estenuante flusso di pensieri, ricordi, rancori, speranze, desideri, per accedere alla verità del cuore.
Un invito, quello rivolto a poeti ed artisti con “Nonostante il buio”, a favorire la comprensione della possibilità di distruggere il modello interpretativo e sostituirlo con un altro, o semplicemente lasciare che l’esistenza fluisca tra uno e l’altro, esattamente rappresentato nella cerimonia di distruzione del Mandala stesso.
Un percorso forse difficile, spesso accidentato, buio e pieno di ombre, ma la bellezza sta proprio nel disvelamento del cadere delle tenebre e nell’apparizione della luce che ne scaturisce.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Una Giornata che parla solo di poesia

Posted by fidest press agency su sabato, 18 marzo 2017

Roma. Martedì 21 marzo p.v. presso l’Accademia d’Ungheria in Roma (Palazzo Falconieri – Via Giulia), alle ore 19.30 torna la “Giornata mondiale della poesia”, organizzata dall’EUNIC per la sua quarta edizione. L’evento prevede unAccademia d'Ungheria in Roma reading (L’Europa in versi) di 11 poeti provenienti da altrettanti paesi (Austria, Bulgaria, Germania, Italia, Polonia, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svizzera, Ungheria).
Tra gli altri poeti che presenzieranno al reading ricordiamo: Michael Hammerschmid (Austria), Georgi Gospodinov (Bulgaria), Daniela Danz (Germania), Claudio Damiani (Italia), Janusz Kotański (Polonia), Denisa Comănescu (Romania), Dana Podracká (Slovacchia), Maja Vidmar (Slovenia), Menchu Gutiérrez (Spagna), Michael Fehr (Svizzera).
János Áfra, appena trentenne, ha già conquistatoi una grossa fetta di pubblico con la sua prima raccolta di poesie, Glaukóma (2012), vincitrice del premio Makói Medáliák e del Gérecz Attila. Két Akarat (“Due volontà”, 2015) è la sua seconda raccolta: cinquanta poesie divise in sei capitoli, Bambino e guinzaglio, Il ritmo della ricerca, Due tipi di amore, La promessa del vuoto, Se cominciassimo adesso, Chi finisce, che girano intorno alla questione chiave del titolo: le due volontà di una relazione (amorosa), che finiscono per creare incomprensioni, delusioni, separazione. Áfra scrive poesie dall’età di undici anni. Studia pittura e poi Lingua e Letteratura ungherese all’Università di Debrecen, dove frequenta anche lezioni alla Facoltà di Filosofia. Conseguito un dottorato di ricerca in Letteratura, oggi è membro del Circolo ”Attila József” e lavora come redattore della rivista letteraria ”Alföld”. János Áfra: Distorsione (A torzulás íve, trad. a cura di Francesca Ciccariello)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

y Claudio Damiani autor de Héroes y otros poemas

Posted by fidest press agency su martedì, 24 maggio 2016

real academiaRoma Miércoles 25 de mayo de 2016 Academia de España en Roma Hora: 6:00 pm. Manuel Borrás, uno de los más importantes artífices de la publicación de poesía en español presenta Héroes y otros poemas, la nueva antología del poeta italiano Claudio Damiani (San Giovanni Rotondo, 1957). Caracterizada por su luminosidad y transparencia y por su resonar con los grandes clásicos de la literatura italiana, la poesía de Damiani entra por primera vez a la lengua española en traducciones de Carmen Leonor Ferro, bajo el prestigioso sello de la editorial Pre textos. La Academia de España en Roma se regocija en presentar este encuentro entre autor y editor donde poesía, traducción y experiencia editorial serán protagonistas. (foto real academia)

Posted in Cronaca/News, recensione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Natura e poesia nelle opere di Nino Cordio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 aprile 2016

Nino CordioRoma 22 aprile 2016, ore 18 Museo Crocetti, Via Cassia 492, (Orari d’apertura: da lunedì a venerdì: 11‐13 e 15‐19; sabato 11‐19; domenica: chiuso. Chiuso anche il 25 aprile). Nella sala polifunzionale del Museo Crocetti si inaugurerà la mostra dell’artista siciliano Nino Cordio. Saranno esposte per la prima volta molte prove delle acqueforti dell’incisore scomparso a Roma nel 2000 ed una selezione di opere rappresentative della varietà di tecniche artistiche da lui utilizzate (incisioni, dipinti ad olio, disegni, sculture e affreschi) e che allo stesso tempo veicolano in maniera semplice e diretta la sua poetica, incentrata sulla rappresentazione della natura, che assume toni ora nitidamente realisti, ora soggettivi. Cordio aveva la straordinaria capacità di portare l’immagine “al limite della meraviglia”, affermava Renato Guttuso, in lui infatti la capacità tecnica e la poesia si fondono generando forti emozioni artistiche. I soggetti prediletti sono le nature morte, i paesaggi, la figura umana che, resi con un utilizzo espressivo ed emotivo del colore, sottolineano sempre un certo intimismo e amore della quotidianità, restituendoci una pittura che si può definire biografica. Il richiamo all’antico, specialmente negli affreschi, testimonia la sua formazione e la capacità di assimilazione di culture antiche, quali quella greca e quella romana, che ci riconducono ai luoghi della sua vita.
Il rapporto stretto con la materia emerge maggiormente nella scultura e nell’affresco, dove l’opera d’arte e la mano che la creò si fondono, e la pastosità della cromia diventa importante e comunicativa quanto l’immagine rappresentata. (foto: nino cordio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio Pascoli di poesia

Posted by fidest press agency su sabato, 24 gennaio 2015

CASA PASCOLI COLORI_784_15414San Mauro Pascoli (Fc) – Quota quindici per il Premio Pascoli di poesia, promosso da Sammauroindustria, l’associazione pubblico-privato che raggruppa i principali imprenditori (calzaturieri e non solo) e l’amministrazione comunale di San Mauro Pascoli.
Due le sezioni del premio: in lingua, promosso dalla Banca Romagna Est, consta del valore di 2.000 euro, ed è riservato a opere edite non prima del 1 maggio 2014; dialetto, per opere edite non prima del 1 maggio 2013 (con testo italiano a fronte), sempre del valore di 2000 euro.Nelle edizioni passate sono stati premiati illustri personaggi della letteratura italiana e internazionale come Mario Luzi, Giovanni Giudici, Yves Bonnefoy, Adonis, Nelo Risi, Franco Loi .La giuria che vaglierà i lavori è composta da cinque esperti e studiosi di letteratura: Andrea Battistini (Università di Bologna, presidente della giuria e dell’Accademia Pascoliana), Franco Brevini (Università di Bergamo e Milano), Gualtiero De Santi (università di Urbino), Gianfranco Miro Gori (saggista, poeta), Piero Meldini (scrittore).
Il termine ultimo di partecipazione è il 30 aprile 2015. La partecipazione al concorso è gratuita. La premiazione avverrà nel corso di una serata pubblica in programma nel mese di luglio a Casa Pascoli, alla presenza dei vincitori.Il Premio Pascoli consta anche di una sezione dedicata alle opere prime a carattere biennale. Nell’ultima edizione il Premio Pascoli è stato assegnato nella sezione in lingua italiana a Sauro Albisani con il volume “Orografie”, nella sezione Opera prima a Francesco Romanetti con “Non siamo noi che andremo all’inferno”. “Il premio, che si è consolidato negli anni divenendo uno dei principali per la poesia in lingua e uno dei pochi forse l’unico rimasto, ormai, per la poesia edita in dialetto – afferma il Presidente di Sammauroindustria, Miro Gori – si è arricchito dall’anno scorso con l’introduzione del premio biennale all’opera prima, ponendosi così come luogo di emersione, di visibilità per poeti esordienti. Il che dovrebbe essere tra gli scopi dei premii”. Info: Sammauroindustria (presso la Biblioteca Comunale di San Mauro Pascoli tel. 0541-933656), oppure scaricare il bando sul sito http://www.sammauroindustria.com (foto premio pascoli poesia)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

5° Concorso di Poesia “La ricerca di sé”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 marzo 2012

Imperia begrüßt mich

Imperia begrüßt mich (Photo credit: J-Cornelius)

Imperia. Quest’anno la Fiera organizza la quinta edizione del Concorso di Poesia, il cui tema è in parte collegato al tema generale.
Il titolo “La ricerca di sé”, indica l’urgenza di una presa di coscienza della zona più nascosta e più preziosa di noi stessi. La Poesia pesca nella profondità della nostra essenza, essa è oltre ogni genere, è universale. Infatti non possiamo ritenere la poesia di Emily Dickinson, per esempio, una poesia al femminile, piuttosto quella di un essere in ricerca, che si interroga su temi filosofici ed esistenziali. La lettura, lo studio, l’esercizio della scrittura poetica può aiutare a integrare, all’interno di ciascuno di noi, animus ed anima. Non a caso l’Amore, quando non si tratta di una proiezione, è il superamento della dualità. Essere divenuti indivisi ci fa incontrare un altro essere indiviso, che possiamo amare nella sua alterità.
Accogliere l’altro da noi implica l’aver fatto un lungo percorso per identificare il filo d’oro che tutti ci accomuna e che ci consente di vivere una vita più responsabile. La Poesia ci sostiene nell’ascolto, ci suggerisce grazia e bellezza e ci sprona a immaginare una realtà nuova, dove i generi, di qualsiasi tipo, siano sì rispettati nella loro diversità, ma siano anche il passo che, conosciuto, ci porta oltre. Il Comitato Organizzatore della Fiera del Libro di Imperia intende organizzare la quinta edizione del Concorso di Poesia “La ricerca di sé”. Il Concorso è aperto a tutti e sarà articolato in due sezioni:
Sezione “A” riservata agli adulti;
Sezione “B” riservata ai ragazzi fino ai 14 anni di età.
I partecipanti dovranno inviare da una a cinque poesie inedite, che non dovranno superare i 25 versi/righe. Le opere dovranno pervenire redatte in cinque copie, di cui una sola firmata con le generalità in busta chiusa. Questa busta dovrà essere inclusa nella busta degli elaborati. Si prega di indicare la sezione (“A” adulti – “B” ragazzi). Le opere dovranno essere inviate – per raccomandata – entro il 30 aprile 2012
al seguente indirizzo: Concorso di Poesia “La ricerca di sé” c/o Ufficio Cultura – Teatro Cavour – Via Cascione 35 – 18100 Imperia
La Giuria:
Presidente Giuseppe Conte Roberto Trovato, Don Gustavo Del Santo, Luciangela Aimo, Laura Scottini
Il voto della Giuria è insindacabile. La partecipazione al Concorso implica la totale accettazione del regolamento. La premiazione avverrà in occasione della Fiera del Libro di Imperia Edizione 2012, con la partecipazione straordinaria del poeta Giuseppe Conte e del Presidente del D.A.M.S. di Imperia, Roberto Trovato.
Per ulteriori informazioni si prega di consultare il sito della Fiera del Libro di Imperia http://www.fieradellibroimperia.it

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La poesia mette a fuoco la vita

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 marzo 2012

Roma Sabato 17 marzo 2012 ore 10.00 aula Oriana – via Salaria 113, si terrà il primo incontro del ciclo di lezioni dal titolo La poesia mette a fuoco la vita, rassegna culturale di poesia e di scrittura poetica nella comunicazione con Davide Rondoni. La rassegna è promossa dal Laboratorio di scrittura e cultura della comunicazione ed è sostenuta dalla Fondazione Claudi. Il ciclo di 10 incontri è finalizzato a stimolare la riflessione sulla scrittura e sulla lettura in Italia, sulle funzioni della narrativa e sulla sua capacità di rappresentare una risorsa per il paese. Le tematiche saranno trattate in una dimensione di didattica collaborativa offrendo agli studenti la possibilità di confrontarsi con un parterre di professionisti e studiosi portatori di differenti punti di vista in un confronto produttivo con gli studenti. In tal modo, la rassegna culturale vuole rappresentare un mezzo per ricapitolare le caratteristiche della scrittura come risorsa professionale e strumento per leggere la realtà sociale e incidere su di essa. Al laboratorio possono partecipare studenti, docenti, personale tecnico/amministrativo e la comunità esterna. Gli altri appuntamenti si svolgeranno venerdì 30 e sabato 31 marzo, venerdì 20 e sabato 21 aprile, venerdì 27 e sabato 28 aprile, venerdì 4 e sabato 5 maggio.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Il Viaggio – Calendario Anforah 2012

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 agosto 2011

Appena realizzato, scaricabile gratuitamente sul Web alla Home Page della Webagalleria Anforah (www.Anforah.Artenetwork.net), è il quarto Calendario Anforah 2012 di Poesia e Immagine dal titolo Il Viaggio, iniziativa collegata al XIV Festival Internazionale Trieste Poesia che si terrà, nel Capoluogo giuliano, dal 28.11 al 3.12.11 e vedrà premiato il dominicano Rei Berroa.
Riportiamo, per rendere parziale idea dell’opera, il commento introduttivo del curatore Fedele Boffoli:
“Dalle remote percorrenze di popoli nomadi agli spostamenti quotidiani delle genti contemporanee, il Viaggio, quale realtà integrante per l’Uomo, rappresenta, da sempre, un movimento necessario per la vita. “L’andare”, “Il muoversi, verso o contro” L’impulso dinamico attrattivo/repulsivo che può suscitare l’incontro fecondatore e creativo ma anche generare lo scontro, la fuga o la morte. Come ogni cosa al mondo, il Viaggio non si sottrae alla sua natura reciproca e paradossale. Si può viaggiare in movimento ma anche stando fermi (il pensiero ha una sua dinamica); mistici, pensatori, poeti, filosofi e artisti ecc. hanno esperienza di questo. Tutto ciò che comporta per l’umanità percorso è Viaggio: un gesto, un’azione, un pensiero, un’opera d’arte. Per gli artisti- viaggiatori di Anforah (alcuni come Davoli, realmente tali) viaggi per eccellenza, sono le opere, intese, alchemicamente, come percorsi dell’anima, che traducono, rendendone testimonianza, il fecondo e immaginifico mondo delle idee in forme e fatti, sostanziali e tangibili.”
Partecipano all’iniziativa: Fedele e Francesco Boffoli, Paride Alessandro Cabas, Alfredo Davoli, Suor Rosalba Facecchia ASC, Franco Folla, Pino Giuffrida, Giuseppina Labellarte, Salvatore Marchesani, Rita Marziani, Francesco Mignacca, Marina Postogna, Fabio Russo, Mariagrazia Semeraro.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival poesia ragazzi

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 marzo 2011

Si è svolta ieri presso il Palazzo dei Congressi dell’EUR, alla presenza dell’Assessore alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani, Gianluigi De Palo, la cerimonia di premiazione dei vincitori della seconda edizione del Festival della poesia dei ragazzi, concorso di poesia dedicato a tutti gli studenti del secondo ciclo della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado di Roma, organizzato dall’Assessorato alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani di Roma Capitale, in collaborazione con il Premio Laurentum per la Poesia. Per gli aspiranti poeti l’Assessorato e il Premio Laurentum hanno scelto come traccia: “Il mio mondo segreto: ciò che penso e non dico”- amore, paura e incertezza. Traccia che è stata accolta con entusiasmo dai dirigenti scolastici, dai docenti e dagli studenti di oltre 80 scuole capitoline (pari a 310 classi), replicando il successo della prima edizione: oltre 3 mila alunni si sono sfidati a colpi di versi mettendo a nudo i propri sentimenti e inviando 1863 elaborati da parte delle scuole primarie e 1.140 poesie da parte delle scuole secondarie di primo grado. La giuria composta da esponenti del panorama culturale italiano – lo psicologo e psicoterapeuta Massimo Canu, la coach Emanuela Mazza, la poetessa Francesca Merloni, la scrittrice e psicoterapeuta Maria Rita Parsi, la giornalista Gloria Sabatini e il poeta e saggista Davide Rondoni – ha selezionato i migliori componimenti poetici sulla base di tre criteri: creatività e originalità del testo, aderenza al tema proposto e lessico utilizzato. Gli Istituti degli autori dei tre migliori componimenti, per ciascuna classe di ogni ordine scolastico (III, IV e V elementare e I, II, III media), sono stati premiati, durante una cerimonia animata, tra l’altro, dall’entusiasmo di ottocento giovani (in rappresentanza delle 80 scuole partecipanti al concorso), con materiale didattico tecnologico e targhe. I vincitori sono apparsi particolarmente emozionati alla lettura dei loro elaborati da parte dell’attrice, nota doppiatrice, Giuppy Izzo, che ha prestato la sua voce, tra l’altro, a famosi personaggi di film e cartoni animati cari al pubblico giovanile. Con questo concorso la poesia è proposta ai ragazzi proprio come mezzo espressivo capace di dar voce alle emozioni, un strumento per guardarsi dentro e per parlare del proprio mondo interiore.

Posted in Recensioni/Reviews, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio Pascoli di Poesia

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 gennaio 2011

È giunto alla undicesima edizione il Premio Pascoli di Poesia, promosso da Sammauroindustria, l’associazione pubblico-privato che raggruppa i principali imprenditori (calzaturieri e non solo) di San Mauro Pascoli. Un Premio negli anni passati assegnato a nomi illustri della poesia nazionale e internazionale (Mario Luzi, Giovanni Giudici, Yves Bonnefoy, Adonis, Nelo Risi, Franco Loi), punto di riferimento della letteratura e delle principali case editrici.  Due le sezioni del premio, in lingua e dialetto (con testo italiano a fronte), riservate ad opere edite non prima del 1 maggio 2010. La sezione in lingua, promossa dalla Banca Romagna Est, consta del valore di 2.500 euro, quella in dialetto, promossa dalla Provincia di Forlì-Cesena, è sempre del valore di 2.500 euro. A queste si aggiunge un premio internazionale alla carriera di 5.000 euro a discrezione della giuria. La giuria che vaglierà i lavori è composta da cinque esperti e studiosi di letteratura: Andrea Battistini (Università di Bologna, presidente della giuria), Franco Brevini (università di Bergamo e Milano), Gualtiero De Santi (università di Urbino), Gianfranco Miro Gori (saggista, poeta), Piero Meldini (scrittore). Il termine ultimo di partecipazione è il 30 aprile 2011. La partecipazione al concorso è gratuita. La premiazione avverrà nel corso di una serata pubblica in programma nel mese di settembre, alla presenza dei vincitori. Nell’ultima edizione il Premio Pascoli è stato assegnato nella sezione in lingua italiana a Luca Cesari, per il volume Quando posa in terra il piede di Rachele (Novafeltria, Quaderni università aperta n. II, 2009), nella sezione in dialetto a Giuseppe Rosato con il testo Lu scure che s’attonne (Rimini, Raffaelli, 2009). http://www.sammauroindustria.com

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »