Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘poeta’

Manca meno di un mese all’arrivo in Italia degli statunitensi Yellowcard!

Posted by fidest press agency su martedì, 19 maggio 2015

bolognaBologna. L’appuntamento per godersi la band live è uno solo ed fissato per martedì 9 giugno, Zona Roveri, Bologna! In occasione del concerto la band presenterà l’ultimo lavoro discografico ‘Lift a Sail’. I biglietti sono ancora disponibili attraverso il circuito di prevendita Ticketone e per la serata non sarà necessaria la tessera ARCI. Per il loro settimo album in studio, ‘Lift a Sail’, gli Yellowcard si sono posti un ambizioso obiettivo: superare tutto il lavoro fatto nel corso della loro carriera, fino a quel momento.
Il risultato è un disco con batterie molto più decise, con chitarre dure e testi profondi arricchiti da cori ben studiati. Il frontman Ryan Key crede lui e i suoi compagni, il chitarrista Ryan Mendez, il violinista Sean Mackin, il bassista Josh Portman e il batterista ospite Nate Young (degli Anberlin) hanno raggiunto l’obiettivo stabilito. ‘Sentiamo davvero di essere arrivati dove volevamo volevamo arrivare, realizzando un vero album rock ‘n’roll’ dice Key con orgoglio. Registrato con il produttore storico Neal Avron nel suo studio di Los Angeles, ‘Lift a Sail’ è un album dinamico, ricco di inni al rock, ma anche di delicate ballate con un evocativo violino arrangiato da Sean.Dal punto di vista emozionale questo album è molto intenso. E’ quello di cui la band aveva bisogno, in particolare Key, dopo l’incidente costato la paralisi alla moglie, snowborder professionista.Il tragico episodio ha fortemente influenzato il frontman, è stato fonte d’ispirazione nel comporre le canzoni del disco. Key e la moglie hanno dovuto affrontare la situazione con forza e determinazione, unendosi e sostenendosi più che mai. Ad esempio la canzone ‘Madrid’, città dove i due si sono incontrati.
Altra canzona pregna di sentimento è ‘My Mountain’ dedicata alla scomparsa del nonno poeta e ai suoi ultimi desideri.
Le aspettative musicali di Key poste in quest’album erano quindi molto elevate e gli Yellowcard hanno dovuto rispondere a ‘tono’ con alcune delle scelte musicali più azzardate e sperimentali, rispetto a quello che era il loro stile.‘MSK’, in particolare, si distingue per un arrangiamento particolare che pone le linee vocali di Key contro un vorticoso sottofondo di violino.La canzone di ‘Lift a Sail’ che meglio riassume l’atteggiamento della band è la title track, inno il cui testo riflettere sia la determinazione ispiratrice della moglie di Key che l’approccio sempre più coraggioso degli Yellowcard a fare musica . ‘E’ questa canzone a racchiudere davvero tutta la nostra esperienza ed ora siamo pronti a tutto’. (Ingresso in prevendita € 22,00 + d.d.p Ingresso in cassa € 22,00). (foto: Yellowcard)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’enigma di Shakespeare

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 settembre 2011

Di Elisabetta Sala Cortigiano o dissidente? (Edizioni Ares Collana «Profili» Isbn 978-88-7698-541-3 pp. 472 (con inserto fotografico a colori) euro 24. Come tutti gli uomini geniali, William Shakespeare sfugge a qualsiasi inquadramento: scrittore enigmatico per eccellenza, al punto che qualcuno dubita ancora che sia veramente esistito, e poeta profondissimo, universale, «per tutti i tempi», scrisse opere immortali. Ma, come ogni vero classico, Shakespeare è naturale pensarlo anche protagonista della sua epoca; e poiché visse nel secolo d’oro della letteratura inglese, la corrente Whig-protestante ne fece il poeta nazionale britannico e volle vedere nella sua opera l’esaltazione dello status quo. Tale lettura si è, però, rivelata assai superficiale e, nonostante le numerose falsificazioni apportate nei secoli, non concorda né con le opere, né con quanto sappiamo della vita; tanto più che il sistema elisabettiano è emerso, attraverso gli studi storici più recenti, come un regime totalitario e violentemente oppressivo. Ora, è possibile che un poeta tanto grande fosse il paladino di una dittatura, di cui furono vittime fino al martirio i suoi stessi parenti, amici e vicini di casa? Per la prima volta in Italia, questo volume ripercorre dettagliatamente la biografia e l’opera del Bardo dell’Avon seguendo il filo rosso della sua dissidenza e rivelando gli stretti rapporti che egli ebbe con il mondo sotterraneo del cattolicesimo inglese braccato dalle autorità. In questa luce tutte le numerose, apparenti contraddizioni crollano, e il puzzle shakespeariano quadra perfettamente. L’enigma di Shakespeare si fa meno enigmatico, la sua passione per il teatro si fa missione segreta; giacché le sue simpatie, a quanto emerge in modo sempre più chiaro, andavano alla minoranza perseguitata e le sue opere cercarono, più o meno cautamente, di dar voce a chi non aveva più il diritto di parlare.
Elisabetta Sala insegna Lingua, Letteratura e Storia inglese nei Licei statali e collabora con diverse testate. Per le Edizioni Ares ha già pubblicato: L’ira del Re è morte, sullo scisma di Enrico VIII, ed Elisabetta «la Sanguinaria», che rivisita da una prospettiva critica rispetto alla storiografia ufficiale la creazione del mito cinquecentesco della Golden Age, dell’età d’oro inglese. (shakespeare)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per amore di una rima

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Mario Scaccia per Persiani Editore. Un inedito Mario Scaccia non più soltanto attore ed interprete teatrale ma anche sensibile autore e poeta. Per amore di una rima è una raccolta definitiva che viene pubblicata a poche settimane dalla morte del grande Maestro. L’opera abbraccia i versi che Scaccia ha scritto dalla fine degli anni ’30 fino ai giorni nostri, non per forza raccolti secondo una rigorosa sequenza cronologica. Versi, semplici, liberi, ma ricchi di una spiccata poliedricità di significati. La tristezza per la morte del padre, la nostalgia per Roma, il ricordo della madre e la paura della morte sono i temi che si ritrovano in tutta l’opera. Per il lettore potranno essere echi su cui riflettere. Echi che dal 1936 ancora continuano, incarnando la poesia, a propagarsi. Sia che siano quelli di un bombardiere durante la guerra, sia che siano quelli di una dolce primavera degli anni 60.
Mario Scaccia, tra i più importanti attori italiani. La sua attività professionale si divide fra teatro leggero e teatro di prosa, recitando accanto ad attori come Vittorio Gassman, Macario, Lamberto Picasso, Memo Benassi, Isa Pola, e Nino Besozzi.
Autore: Mario Scaccia Titolo: Per amore di una rima. Tutte le poesie Collana: Teatro ISBN: 978-88-96013-24-3 Prezzo: € 15,90 Pag: 200

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un poeta in Oltretorrente: Franco Loi

Posted by fidest press agency su domenica, 27 febbraio 2011

Circolo Parma Lirica 3 marzo alle ore 21 al di Via Gorizia, per la  prima giornata con un reading poetico musicale e immagini video dal titolo “Andà due nun se sà” (Andar dove non si sa) con Franco Loi. Spettacolo tra poesia, musica e narrazione. Voci recitanti Luisa Pecchi, Giovanni Martinelli ed Ettorina Cacciani (per le parti poetiche in dialetto parmense, racconto di una Colorno al femminile del primo dopoguerra). Sono momenti  semplici, ma ricchi di lirismo, come una nevicata inaspettata da bambino o come una partita di calcio giocata da ragazzo e poi da spettatore a S.Siro con la squadra del cuore (il Milan), o i primi amori femminili, i viaggi in treno, il teatro, la Milano conquistata poeticamente. Improvvisazioni musicali di Luisa Pecchi. A seguire il video realizzato da Giovanni Martinelli a Colorno, paese materno, dal titolo “L’Angel di Colorno”.4 marzo Presso HUB CAFE’ (Piazzale Bertozzi), in collaborazione con la Coop. Lune Nuove Ore 17,00: In viaggio col  poeta. Conversazione nell’Oltretorrente  “DA BAMBINO IL CIELO” Ediz. Garzanti – alla presenza del poeta Franco Loi. Un viaggio curioso nella sua vita, contrassegnato dalla  “musica della città” e dalle canzoni che lo hanno accompagnato, assieme a Luisa Pecchi dell’Associazione culturale LA MUSA. L’ottantenne cantore sarà ospite di due appuntamenti creati da Giovanni Martinelli e  Luisa Pecchi il 3 marzo a Parma Lirica e il 4 all’Hub Cafè. La proposta si pone nella scia delle iniziative sostenute dalla Circoscrizione Oltretorrente  che l’Associazione Culturale LA MUSA, dalla sua costituzione in Oltretorrente, viene svolgendo in favore della divulgazione della poesia con importanti presenze a manifestazioni del settore, nella nostra città e fuori, l’ultima a Spilamberto in provincia di Modena, inseriti nel programma ufficiale del Poesia festival. Questa volta la città ed il quartiere Oltretorrente, che sostiene l’iniziativa, offrirà la possibilità di avvicinarlo in due occasioni progettate con diverse modalità, sempre ad ingresso libero. (Franco loi)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Monicelli: poeta che sapeva leggere società

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 dicembre 2010

“Con Monicelli scompare un grande della cultura italiana del dopoguerra. Era un grande poeta e come tutti i grandi poeti aveva un occhio capace di leggere in profondità e fino in fondo la realtà che lo circondava. L’occhio di Mario Monicelli vedeva con chiarezza la complessità della società, leggeva nell’animo delle persone, prevedeva i cambiamenti sociali e culturali con una lucidità e un’onestà intellettuale che troppo spesso mancano alla politica”. Lo ha affermato il vicepresidente dei senatori del Pd Luigi Zanda che, questa mattina, ha partecipato all’ultimo saluto del Rione Monti a Mario Monicelli.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra in omaggio al poeta Carlo Francavilla

Posted by fidest press agency su sabato, 3 luglio 2010

Castellana Grotte 15 luglio 2010 alle ore 20.00 presso la galleria “Live Tea House” centro commerciale via Putignano, 92  Inaugurerà il Sindaco di Castellana Grotte Francesco Tricase. Presenterà il critico d’arte Lello Spinelli.  Seguirà una lettura poetica della scrittrice Anna Sciacovelli. Esporranno: Leonardo Basile – Giuseppe Cantatore – Paola Convertino – Umberto Colapinto – Berardino Del Bene Pasquale Del Carmelo – Roberto Fatiguso – Fabio Fiorese – Nadia Lolletti – Enza Luiso – Rosa Marigliano – Antonio Ubaldino  Lello Spinelli e le ragioni di questa mostra. In questa mostra il fruitore avrà modo di trovarsi, appunto, di fronte a diverse”campionature” di artisti che continuano a fruttificare ed a rinnovarsi nel linguaggio e nella tematica anche in queste “terre della sete” dei cari amici Carlo Francavilla e Maria Miccolis in una  libera dialettica ricca di inedite soluzioni. Segno, colore, struttura formale, apertura semantica e penso al barese Leonardo Basile che continua a scavalcare i rovelli che lacerano il tessuto della cultura figurativa, si fondono in una tensione carica di energia vitale o costituiscono una “narrazione” sospesa e come bloccata dello stesso paesaggio in una “presenza/assenza” che condensano esperienze, avventure e ricerche diverse.” – Lello Spinelli, giornalista e critico d’arte. La mostra rimarrà aperta dalle ore 17.00 alle 21.00 a tutto il 25 luglio 2010

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Morte Sanguineti

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 maggio 2010

“Il fatto che il decesso di Edoardo Sanguineti, accaduto in una sala operatoria italiana e al termine di un intervento, configuri, ‘ovviamente e come atto dovuto’, l’ipotesi di un omicidio colposo, non è più concepibile e non è assolutamente più tollerabile che per un atto chirurgico si usi il termine omicidio colposo”. E’ questa la dichiarazione  del prof. Pietro Forestieri, Presidente del Collegio Italiano dei Chirurghi (CIC) sul caso della morte del poeta ligure. “L’assetto normativo è assolutamente insufficiente per la tutela della professione del chirurgo, la cui responsabilità, civile e penale, andrebbe completamente rivista, tenendo presente la complessità, la specificità e l’adeguatezza sociale dell’atto chirurgico. Solo recentemente, dalle Sezioni unite penali, è stato affermato il principio che l’atto chirurgico in sé non costituisce un atto lesivo ma che è finalizzato a scopi terapeutici. Dobbiamo premettere e non dimenticare mai – continua Forestieri – che ogni intervento chirurgico comporta complicanze generiche, specifiche e mortalità in percentuali note, riportate dalla letteratura internazionale e che sono puntualmente illustrate al paziente e/o ai familiari. Nella fattispecie, pur non conoscendo nel dettaglio il caso specifico di Edoardo Sanguineti, posso affermare, senza tema di smentita, che si trattava di un caso ad elevatissima mortalità (anche ben oltre il 50%). Può sembrare paradossale e provocatorio, ma non lo è: in casi analoghi in alcuni Paesi si pone addirittura in discussione l’intervento in sé, mentre in Italia è invece ovvio e naturale parlare non già di complicanze legate al paziente ed alla malattia, non già di mortalità legata al paziente, alla malattia ed all’urgenza, ma di malasanità e di omicidio colposo. Questa situazione – conclude Forestieri –  è diventata insostenibile e non più tollerabile. Il Collegio Italiano dei Chirurghi rinnova la propria disponibilità a collaborare con i Ministeri interessati per la risoluzione di una grave problematica che non colpisce una categoria professionale ma che comporta, invece, un grave danno sociale, diretto e indiretto”. Precedente: qui

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

“Nel ricordo del poeta”

Posted by fidest press agency su martedì, 26 gennaio 2010

Milano 6 febbraio p.v. ore 18 Diffusione Cultura – Via Oslavia, 23. Sesto San Giovanni. “Nel ricordo del poeta”, edito da “La Riflessione”, è una raccolta di trenta poesie interamente dedicata al cantautore  Fabrizio De Andrè. In occasione dei dieci anni dalla Sua scomparsa, il tributo dei due giovani autori. Marco e Massimiliano danno appuntamento all’aperitivo presso la Libreria Diffusione Cultura di Sesto San Giovanni per farvi ascoltare le poesie, che in alcuni versi ricordano il cantautore. I testi saranno letti dall’attrice di Teatro diplomata in “Tecnico di Teatroterapia ad indirizzo bioenergetico”  Silvia Pantano.  Un libro di trenta poesie dedicate  a Fabrizio De’Andrè, il quale, con le sue riflessioni ha ispirato i due autori Massimiliano Marra e Marco Feliciani. In un epoca densa di avvenimenti, parole, rumori, la voce ferma, serena e solida di Francesco De Andrè  ha fermato il tempo dando significato a riflessioni molto spesso confuse e difficili da racchiudere. Linea guida, quindi, anche solo per un momento, ad arginare quel caos proposto dalla società contemporanea.  Marco Feliciani Ha sempre avuto la passione di scrivere. Sin dalla tenera età legge centinaia di libri dei più grandi scrittori di sempre,  da Dante fino  a Jack Kerouac, li si ferma. Il motivo? Perché dopo Kerouac e la beat generation secondo lui non c’è nulla di nuovo. Impara da questi geniali artisti, in modo da garantirsi uno  stile personale pur rifacendosi ad un passato letterario non troppo distante dal  suo credo..
Massimiliano Marra Nasce a Roma il 3 settembre 1974, la sua passione per la scrittura si manifesta nella prima adolescenza. Egli trova sfogo nello scrivere i suoi pensieri, le sue riflessioni, in quel periodo molto delicato della sua vita. (nel ricordo del poeta)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »