Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘pompa calore’

La pompa di calore: una tecnologia chiave per gli obiettivi 2030

Posted by fidest press agency su domenica, 5 maggio 2019

Roma martedì 14 maggio 2019 – ore 9:15 V.le Maresciallo Pilsudski, 92 Il 2019 è decisivo per porre le basi del nuovo ciclo di politiche energetico-ambientali 2020-2030 della UE che richiedono in Italia un salto di qualità del processo di decarbonizzazione nei consumi degli edifici, per i quali ogni paese deve formulare una specifica strategia di riqualificazione energetica di lungo periodo (2050) come richiesto dal nuovo articolo 2 bis della direttiva UE sulla prestazione energetica nell’edilizia.Gli Amici della Terra e Assoclima condividono da tempo la convinzione che la pompa di calore costituisca una delle tecnologie essenziali per ottenere miglioramenti di efficienza energetica e diffusione delle fonti rinnovabili che consentano di conseguire in modo efficace ed efficiente gli obiettivi di sostenibilità ambientale nei consumi energetici degli edifici. Il convegno sarà un occasione d’approfondimento che vedrà partecipare i principali attori istituzionali impegnati sul Piano Energia e Clima.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Condizionatori: consigli per gli acquisti

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 giugno 2010

Come previsto e’ arrivato il caldo e, con esso, la corsa all’acquisto dei condizionatori e dei ventilatori. Come sceglierli? Occorre, come sempre, dare uno sguardo al portafoglio, alle dimensioni della casa e al razionale utilizzo degli strumenti. Sostanzialmente i condizionatori si dividono in due categorie: fissi e mobili. I primi sono costituiti da due parti (una interna e una esterna), necessitano di lavori di installazione, sono piu’ cari, piu’ efficienti e meno rumorosi di quelli mobili; possono essere dotati di una pompa di calore che consente anche di riscaldare nei periodi freddi. I condizionatori mobili non hanno spese di installazione, sono piu’ rumorosi, costano meno e possono essere trasportati nelle stanze in relazione all’uso. E’ importante ricordare che la sensazione di disagio ‘da caldo’ e’ data dalla temperatura, ma soprattutto dall’umidita’ che limita la traspirazione, per questo e’ opportuno che i condizionatori siano dotati di un deumidificatore.
Chi desidera purificare l’aria da smog, polline, polvere e quanto altro e’ bene che aggiunga un apposito purificatore e comunque tenga puliti i filtri in dotazione. Per evitare inutili consumi di energia e’ necessario che non vi siano barriere (tende, poltrone, mobili) che impediscano il flusso di aria; e’ consigliato inoltre l’uso di persiane, tapparelle e tende durante le ore piu’ calde (sembra ovvio, ma…). Da tener presente, inoltre, che la capacita’ refrigerante del condizionatore e’ in relazione alle dimensioni delle stanze, alla loro esposizione e al piano di abitazione. Quindi, oltre a chiedere consigli ai negozianti, è bene leggere le indicazioni scritte sulla confezione. Non sono rare le promesse idilliache di venditori ‘questo condizionatore raffredda anche un capannone’, che poi cozzano con la realta’, non riuscendo a refrigerare neppure una sala da pranzo(*).
Avvertenza per non prendere i famigerati raffreddori o bronchiti da condizionatore: la differenza fra la temperatura esterna e quell’interna deve essere di 5-7 gradi centigradi, oltre si rischia.
Anche i ventilatori elettrici possono dare qualche sollievo e, oltretutto, costano poco. Si possono scegliere quelli da mobile o a piantana (la capacita’ di muovere l’aria dipende dalle dimensioni delle pale e dalla loro velocita’), fissi o ruotanti su se stessi e con inclinazione rispetto all’asse verticale. Ovviamente maggiore e’ la possibilita’ di utilizzo migliore e’ la capacita’ di dare sollievo evitando, cosi’, le pericolose contratture muscolari (il “torcicollo” e’ sempre in agguato). Attenzione alle grate protettive: devono essere a maglie strette, per evitare che i bambini possano infilarci le dita. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »