Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘popolazioni’

RomaAdottaAmatrice

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 aprile 2018

Ad Amatrice, Accumoli, Norcia ed Arquata del Tronto presto diventeranno realtà i quattro progetti finanziati con i circa 313mila euro raccolti attraverso l’iniziativa #RomaAdottaAmatrice, lanciata da Roma Capitale per sostenere le popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto 2016.
I fondi, suddivisi equamente, contribuiranno a realizzare i progetti che sono stati indicati e proposti dalle Amministrazioni dei relativi Comuni.
“Sin dai primi giorni dopo il terribile sisma, Roma e i romani sono stati vicini ai territori colpiti con una grande testimonianza di solidarietà. Con #RomaAdottaAmatrice, abbiamo voluto dare una direzione precisa a questo nostro impegno, con una raccolta fondi per sostenere la realizzazione di progetti ed iniziative concrete e durature, individuate coinvolgendo direttamente i cittadini e le amministrazioni comunali. Un piccolo aiuto per far rinascere queste zone, le loro attività produttive e culturali, una rinnovata speranza per le popolazioni di Amatrice, Accumoli, Norcia e Arquata del Tronto”, afferma la sindaca di Roma Virginia Raggi.
Ad Amatrice, in particolare, si procederà alla delocalizzazione temporanea nell’area PIP delle imprese artigianali distrutte dal sisma. Si tratta di un contributo di solidarietà finalizzato, nello specifico, all’acquisto di beni, attrezzature ed impianti ritenuti indispensabili e necessari all’avvio delle attività.
Attraverso l’Università degli Studi della Tuscia, ad Accumoli nascerà un Centro di Eccellenza e formazione per gli Studi ecosistemici e l’Economia Circolare (C.E.S.E.E.C.), per la promozione, progettazione ed attuazione di programmi d’innovazione e trasferimento tecnologico, di ricerca industriale e sviluppo sperimentale e di alta formazione. Unendo gli aspetti della tradizione tipici dell’ambiente montano ad un sistema tecnologico avanzato, saranno creati “laboratori diffusi” con l’obiettivo di produrre green job nel settore dell’agricoltura, della conservazione della natura e dei servizi ambientali.
A Norcia, invece, sarà realizzata una struttura adibita in parte a foresteria ed in parte a centro congressi dove potranno essere ospitati convegni, master universitari ed eventi culturali.
Nella frazione Faete di Arquata del Tronto, sorgerà il Centro di Aggregazione Sociale, un edificio che avrà la funzione di primo ricovero e punto di ritrovo per la popolazione in caso di sisma, centro socio culturale adiacente al nuovo insediamento dei moduli abitativi di emergenza SAE, e ricovero per opere d’arte, come antichi quadri, portali in pietra e sculture, oggi conservate in magazzini al di fuori del territorio comunale, ma che fanno parte della memoria storica della popolazione.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bangladesh: aiuti alle popolazioni colpite dalle inondazioni

Posted by fidest press agency su martedì, 5 settembre 2017

BangladeshL’UNICEF con i suoi partner sta ampliando i suoi interventi di risposta all’emergenza per le popolazioni colpite dalle inondazioni nelle aree centrali e settentrionali del Bangladesh. L’UNICEF sta anche garantendo supporto nel distretto di Cox’s Bazar dato il recente arrivo di bambini e famiglie Rohingya. I bambini sono quelli più duramente colpiti e hanno bisogno di supporto per sopravvivere e superare i traumi mentali e fisici delle inondazioni e degli sfollamenti.L’UNICEF sta supportano il Governo per dare assistenza a 1,5 milioni di persone colpite dalle inondazioni attraverso la fornitura di pastiglie per potabilizzare l‘acqua, kit igienici, taniche e candeggina. L’UNICEF sta lavorando per la riattivazione del sistema scolastico, che avverrà quando i livelli delle acque scenderanno.L’UNICEF sta lavorando anche a Cox’s Bazar per rispondere ai bisogni dei bambini e delle famiglie Rohingya e delle comunità ospitanti. L’UNICEF ha già predisposto 8 Spazi a Misura di Bambino per i bambini e gli adolescenti Rohingya, garantendo sostengo psicosociale e supporto ricreativo. L’UNICEF ha iniziato a monitorare lo stato di malnutrizione die bambini e le vaccinazioni contro morbillo e rosolia per i bambini tra i 9 e i 59 mesi negli accampamenti di fortuna e nelle comunità ospitanti difficili da raggiungere. Oltre 15.200 persone adesso hanno accesso ad acqua potabile sicura e 9.700 persone hanno potuto usufruire di strutture igienico sanitarie migliorate nelle comunità ospitanti.Con il recente arrivo di Rohingya – di cui oltre l’80% è composto da bambini e donne – la richiesta di assistenza è incrementata. L’UNICEF sta lavorando per dare maggiore supporto e rafforzare le attività già presenti. Per dare supporto ricreativo e psicosociale ai bambini Rohingya arrivati, sono in funzione 33 Spazi a Misura di Bambino Mobili con 100 kit ricreativi, Kit per l’Istruzione nelle Emergenze e per la formazione degli insegnanti. Attraverso questi spazi è stato già dato supporto a 226 bambini Rohingya. L’UNICEF sta inoltre identificando i bambini separati e non accompagnati e sta distribuendo kit igienici e pastiglie per potabilizzare l‘acqua.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terremoto: “Vicini alle popolazioni colpite”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2016

terremoto“Siamo vicini alle popolazioni del Centro Italia colpite questa notte dal terremoto”. Lo dichiara il segretario generale dell’ Ugl, Francesco Paolo Capone, confidando che “le operazioni di soccorso procedano nel modo più efficiente e rapido possibile per aiutare i tanti cittadini vittime di questa tragica calamità. Ai volontari e agli operatori impegnati sul campo va tutto il nostro sostegno. Siamo in contatto costante con le nostre strutture territoriali collocate nelle aree più vicine agli epicentri – aggiunge Capone – per capire qual è la situazione e in che modo possiamo fornire un aiuto concreto”.
(n.r. Tra i diversi comunicati che ci pervengono di vicinanza alle popolazioni così duramente colpite dal terremoto ne abbiamo scelti solo una parte. Tale corale partecipazione ci dimostra quanto sia alto il numero delle persone per questa ennesima tragedia.  Il nostro auspicio come sempre è che non si faccia alla solita maniera, dopo i giorni del cordoglio, lasciando nel dimenticatoio tante persone che già sono costrette a vivere nella precarietà. Noi siamo convinti che la solidarietà non è tanto quella dell’immediato che diamo per scontata ma di quanto essa rimane in seguito perché queste calamità e i disastri che provocano richiedono anni per essere sanati e notevoli risorse.) (foto: fonte nanopress)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale dell’alimentazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 novembre 2011

Logo of the Food and Agriculture Organization

Image via Wikipedia

Nella settimana dal 14 al 17 novembre 2011, in diretta dalle ore 10.00 alle 10.30, UCampus (http://ucampus.unipv.it/), realizzerà una serie di dirette radiofoniche fruibili tramite la rete internet, con un semplice collegamento al sito dell’Università di Pavia.
“Prezzi degli alimenti: dalla crisi alla stabilità”. Anche nel 2011 l’Università di Pavia sostiene la FAO nella Giornata mondiale dell’alimentazione con una serie di speciali in onda su UCampus, webradiotelevisione dell’Ateneo pavese. Insieme a numerosi ospiti verranno analizzate le cause e le prospettive dell’attuale crisi dei prezzi, il suo impatto sugli aspetti nutrizionali, sui mercati e sulle popolazioni dei paesi in via di sviluppo.
“Prezzi degli alimenti – dalla crisi alla stabilità” è il tema della Giornata mondiale dell’alimentazione 2011 (che si è tenuta lo scorso 16 ottobre), un tema scelto per meglio comprendere dal punto di vista economico il significato delle oscillazioni dei rezzi degli alimenti che hanno devastanti conseguenze sulla diffusione della povertà.
Il costo degli alimenti, le fluttuazioni dei prezzi , in particolare quelle al rialzo, rappresentano la maggiore minaccia alla sicurezza alimentare nei paesi in via di sviluppo.
I più colpiti sono i poveri. Secondo la Banca mondiale, nel biennio 2010-2011 l’aumento dei costi degli alimenti ha spinto quasi 70 milioni di persone nella povertà estrema.
Il compito della settimana radiofonica proposta dall’Università di Pavia, in accordo con il tema della Giornata mondiale dell’alimentazione 2011, è quello di analizzare con il supporto di economisti che lavorano i paesi in via di sviluppo, di volontari e di esperti le cause e le conseguenze di queste oscillazioni dei prezzi.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stranieri e spesa farmaceutica

Posted by fidest press agency su sabato, 22 ottobre 2011

Roma, Istituto Superiore di Sanità: ingresso p...

Image via Wikipedia

In Italia vivono quasi 5 milioni di immigrati (pari al 7,2% della popolazione residente) che producono l’11,1% della ricchezza nazionale, ma incidono sulla spesa farmaceutica complessiva solo per il 2%. La ragione principale va ricercata nella giovane età (quella media è di 36 anni) di queste persone, che ricorrono ai farmaci in misura decisamente inferiore rispetto agli italiani (soprattutto per la cura di malattie cardiovascolari). I dati emergono dal 32° Congresso Nazionale della SIFO (Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie), che si chiude oggi a Firenze con la partecipazione di oltre mille iscritti. “Il farmaco può essere un ‘tracciante’ dello stato di salute delle persone – spiega la dott.ssa Laura Fabrizio, presidente SIFO -. Abbiamo attivato un Osservatorio sulla prescrizione farmaceutica della popolazione immigrata in collaborazione con la Società Italiana di Medicina della Migrazioni (SIMM), l’Istituto Superiore di Sanità, CINECA e il Consorzio Mario Negri Sud”. “È il primo progetto in Italia di questo tipo – afferma il dott. Enrico Costa, responsabile dell’Area Cooperazione internazionale della SIFO -. Sono state coinvolte 39 Asl in 9 Regioni per un totale di più di 10 milioni di pazienti assistibili. Circa il 15% della popolazione italiana riceve più di 10 farmaci nel corso di un anno, invece il 50% degli immigrati solamente uno. E non sono emerse differenze nel consumo tra la popolazione pediatrica italiana e quella immigrata. La SIFO vuole essere una rete di supporto alla salute globale, grazie alla nostra posizione privilegiata che ci permette di interagire con i clinici e con gli amministratori. Abbiamo dedicato questo congresso alla ‘Nuove tecnologie’. Noi rappresentiamo una ‘tecnologia di presenza’ su tutto il territorio nazionale. I migranti sono un’importante risorsa per l’Europa e per l’Italia perché contribuiscono allo sviluppo democratico ed economico”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Carestia nel corno d’africa

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 agosto 2011

La peggiore carestia degli ultimi 60 anni continua ad affliggere Somalia, Kenya, Gibuti, Etiopia, Eritrea, e in misura significativa anche Uganda, Tanzania e Sud Sudan. E mentre la presidenza della Cei ha lanciato una colletta nazionale per domenica 18 settembre 2011, attraverso la quale si esprimerà una fattiva solidarietà alle popolazioni colpite, continuano in tutti i Paesi coinvolti le attività della Caritas. Eccole di seguito in rapida sintesi.
SOMALIA – Le zone più colpite sono le regioni centro-meridionali del Paese, dove si concentra la maggior parte della produzione agricola e da dove fuggono le migliaia di persone che si riversano in Kenya e in Etiopia. Attualmente Caritas Somalia assiste con viveri circa 6.000 profughi a Mogadiscio. In alcuni villaggi della regione di Brava sono assistite 515 famiglie, circa 2.500 persone, con viveri ancora disponibili sul mercato locale. In tre villaggi del Basso Giuba sono assistiti 2.730 bambini, ai quali si sono aggiunti 945 mamme in attesa e 670 anziani.
KENYA – La situazione è particolarmente critica nel Nord e Nord-est, dove si registra un gran numero di morti e casi di conflitti e violenze per l’accaparramento delle poche risorse. Attualmente si stanno raggiungendo 223.884 beneficiari, con un budget totale di 2,9 milioni di euro in dieci diocesi. Caritas Kenya, in collaborazione con le altre Caritas presenti nel Paese, ha preparato un piano complessivo di emergenza che prevede un budget totale di 3.856.064 euro. Le attività raggiungeranno 30.420 famiglie in 14 diocesi.
GIBUTI – Nel piccolo Stato sono iniziate attività di assistenza a circa 6-700 persone nelle località di Ali Sabieh, Tadjourah e Obock, che sono sedi di una missione cattolica.
ETIOPIA – Da aprile a luglio 2011 il numero delle persone colpite dalla carestia soprattutto nel Sud e nell’Est è aumentato da 3,2 a 4,5 milioni. Con il coordinamento di Caritas Etiopia, diverse Caritas svolgono azioni di supporto e assistenza alla popolazione. Vengono distribuiti generi alimentari altamente nutritivi, soprattutto a donne e bambini, acqua potabile e composti idratanti. Si avviano anche progetti per lo sviluppo e la ripresa dell’agricoltura, attraverso la distribuzione di sementi e attrezzi agricoli.
ERITREA – La situazione è stata aggravata dalle scarse piogge degli scorsi mesi, soprattutto nella zona Ovest. Nel Paese è attivo un progetto per l’assistenza alla popolazione che prevede il trattamento alimentare per bambini sotto i 5 anni, donne incinte e in allattamento, e il monitoraggio medico dei casi più gravi.
UGANDA, TANZANIA, SUD SUDAN – In questi Paesi si stanno conducendo azioni di emergenza, oltre ad interventi in ambito agricolo-rurale e sanitario da parte delle Caritas locali sostenute da Caritas Italiana e da altri organismi.
Per sostenere gli interventi in corso si possono inviare offerte a Caritas Italiana tramite
C/C POSTALE N. 347013 specificando nella causale: “Carestia Corno d’Africa 2011”.
Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui:
UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119
Banca Prossima, via Aurelia 796, Roma – Iban: IT 06 A 03359 01600 100000012474
Intesa Sanpaolo, via Aurelia 396/A, Roma – Iban: IT 95 M 03069 05098 100000005384
Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113
CartaSi (VISA e MasterCard) telefonando al n. 06 66177001 (orario d’ufficio

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Instabilità  nel Maghreb

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 giugno 2011

Milano 29 giugno dalle ore 9,30 Palazzo Isimbardi Sala Affreschi della Provincia e nella sede meneghina della Camera di Commercio ItalAfrica Centrale (dalle ore 10 del 30 giugno, Corso Sempione 32B).“Le conseguenze delle instabilità nel nord Africa stanno incidendo sul processo di sviluppo di quel continente, modificando i rapporti di forza politico-imprenditoriali tra gran parte dell’Africa ed il resto del mondo. La cooperazione europea ed italiana non trovano più l’antico favore e la tradizionale condivisione di governi e popolazioni che continuano a condannare ogni forma di intervento militare straniero. Risulta quindi urgente ricucire il rapporto diplomatico-istituzionale con l’Africa: è l’unica strada per cercare di assicurare, al nostro sistema imprenditoriale, buoni margini di penetrazione in mercati che restano dalle straordinarie potenzialità”. Obiettivo per cui l’ing. Alfredo Cestari, presidente della Camera di Commercio ItalAfrica Centrale, ha organizzato il convegno “L’altra Africa: il continente delle opportunità. Economia e sviluppo”.  “Metteremo in contatto ministri ed ambasciatori africani con il sistema governativo ed imprenditoriale italiano perché si possa ipotizzare una strada condivisa di ripresa proficua dei rapporti. Il sistema imprenditoriale italiano, da sempre costruttore di sviluppo in Africa, non merita oggi di essere estromesso dai prossimi percorsi di radicamento che altri Stati stanno velocemente disegnando. Alle imprese costrette alla fuga dalla Libia vanno infatti sommate quelle che oggi, in parti sempre più vaste d’Africa, trovano spropositate difficoltà nel mantenere inalterate le quote di mercato acquisite in anni di duri sacrifici. Il danno subito dall’intero sistema-italia è già enorme: con il nostro convegno cercheremo di individuare la strada per porre un argine”, chiude Cestari.
Al convegno, che si aprirà con l’intervento del Presidente della Provincia Guido Podestà, saranno inoltre illustrati i programmi comunitari Pro Invest per lo sviluppo dei Paesi ACP per il settore privato.Parteciperanno, tra gli altri, il sottosegretario alle Infrastrutture ed ai Trasporti, Sen. Mario Mantovani; il vice presidente di Confindustria per l’internazionalizzazione, Paolo Zegna, il Presidente di Fiera Milano Spa,Michele Perini; gli Ambasciatori della Repubblica d’Uganda (Deo Kajunzire Rwabita), della Repubblica del Kenya  (Josephine Wangari Gaita), della Repubblica Gabonese (Charles Essonghé), di Sao Tomè e Principe (Carlos Gustavo Dos Anjos); i Consoli della Repubblica dell’Uganda a Genova (Giacomo Albrieux), della Repubblica d’Uganda (Roberto Randazzo), della Repubblica di Tanzania a Milano (Giovanni Giorgio), della Repubblica del Camerun a Firenze (Ildo Morelli) e della Repubblica Democratica del Congo; per la FEC (Fédération des Entreprises Congolaises) Simon Landu Panzu Konde, Président de la Commission Nationale Travaux publics e Dieudonné Kasembo, Président de la Commission Nationale Commerce et PME; per la CCAIMAG (Chambre de Commerce, d’Agriculture, d’Industrie, des Mines et de l’Artisanat du Gabon) Nestor Andome Ayi, Responsabile settore privato imprese Gabon; Yvon Capito, Responsabile relazioni istituzionali per il settore privato imprese Gabon; il PSF (Private Sector Federation of Rwanda); Don Giancarlo Quadri (Responsabile Ufficio Pastorale dei Migranti Diocesi di Milano). Presente l’Università Cattolica Sacro Cuore di Milano. Tra le imprese si segnala la testimonianza del Gruppo Cremonini, da anni in Africa. Modererà  il dr. Giancarlo Giojelli, vice direttore Rai International.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sostegno popolazioni Nord Africa

Posted by fidest press agency su domenica, 29 Mag 2011

“Le ONG del CINI – Coordinamento Italiano Network Internazionali – si augurano che i 40 miliardi di dollari annunciati per finanziare la nuova “Partnership di Dauville” non siano solo l’ennesima promessa che non verrà mantenuta e che siano risorse aggiuntive rispetto a quanto gli stati si sono già impegnati a stanziare per la lotta alla povertà nel mondo” dichiara Maria Egizia Petroccione, Coordinatrice del CINI. “Siamo favorevoli a questa iniziativa ma auspichiamo che il doveroso sostegno alle popolazioni del Nord Africa che lottano per la libertà e la democrazia non abbia come conseguenza una diminuita attenzione, e dunque minori risorse, per tutti gli altri paesi del sud del mondo, a cominciare da quelli dell’Africa Sub-Sahariana, che da troppo tempo aspettano che i G8 onorino gli impegni presi” continua Petroccione. Sulla questione dell’efficacia dell’aiuto, nella dichiarazione finale i G8 hanno affermato che si compiacciono dei risultati preliminari della valutazione sull’efficacia in vista del IV High Level Forum di Busan, in realtà i dati preliminari dicono che non è stato praticamente raggiunto nessuno degli obiettivi stabiliti dalla Dichiarazione di Parigi del 2005. Inoltre, i G8 pongono l’enfasi di Busan solo sulla trasparenza, quando in realtà la lezione Nord Africana li dovrebbe spingere a riconoscere l’importanza delle condizioni minime di “Ambiente abilitante” (Enabling environment) per le organizzazioni della società civile del sud come necessarie all’efficacia, coerentemente con quanto affermato nella dichiarazione sulla Primavera araba. Purtroppo l’Italia, avendo stanziato nel 2010 per l’aiuto pubblico allo sviluppo solo lo 0,15% del suo PIL a fronte di un obiettivo previsto dello 0,51%, continua a perdere credibilità a livello internazionale. Il mancato rispetto degli impegni da parte dell’Italia ha pregiudicato per il 37% la performance complessiva dell’UE che ha così mancato l’obiettivo comunitario dello 0,56% del PIL all’aiuto allo sviluppo attestandosi sullo 0,43%. Ancora più grave la situazione relativa al Fondo globale per Aids, l’Italia, non avendo versato i contributi del 2009 e del 2010, ha perso il diritto al seggio unico nel Consiglio Direttivo del Fondo e al nostro posto ora siede la Francia.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Lega Nord e il fenomeno migratorio

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 aprile 2011

“Anche le regioni del nord diano loro contributo alla gestione dei profughi” lo dichiara in una nota l’on. Americo Porfidia di Noi Sud “Dimostrando ancora una volta grande sensibilità e profondo senso di responsabilità le regioni del sud si stanno operando per accogliere e gestire al meglio i profughi e i migranti che in questi drammatici giorni giungono in Italia dalle coste del nord Africa. Comprendiamo e ricordiamo – prosegue il deputato di Noi Sud – che non ci troviamo di fronte a spostamenti biblici, e per questo anche le popolazioni locali devono tranquillizzarsi, non siamo di fronte ad un’invasione, ma a persone che fuggono da tormenti maggiori a costo della propria vita. Proprio di queste ore l’ennesima tragedia in mare con l’affondamento di una barca e la morte di diverse decine di persone. Di fronte a queste notizie non possiamo che esprimere umana vicinanza e profondo dolore. Si tratta comunque di numeri ragguardevoli che impegnano le istituzioni, le amministrazioni locali e la cittadinanza. Invitiamo a farlo con l’umanità e la solidarietà che ha sempre contraddistinto gli italiani. In questo senso chiediamo alle regioni del nord di collaborare attivamente per una gestione equa e coordinata della situazione smorzando il livello emergenziale. Tra l’altro – conclude Porfidia – l’accordo raggiunto con la Tunisia è sicuramente un passo importante per la normalizzazione della situazione, ma invitiamo il Governo a continuare la pressione in sede europea affinché anche l’UE partecipi alla gestione solidale delle fasi di accoglimento e distribuzione equa dei migranti”

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Referendum nel Sudsudan

Posted by fidest press agency su martedì, 11 gennaio 2011

In occasione del referendum per l’indipendenza attualmente in corso in Sudsudan, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) vuole ricordare le decennali e gravi violazioni dei diritti umani commessi nei confronti della popolazione africana del Sudsudan. Tre generazioni di Dinka, Nuer, Scilluk, Anuak, Bari, Zande e di altre popolazioni africane del Sudan non hanno praticamente mai conosciuto il significato della parola pace. Dal 1955 ad oggi circa quattro milioni di persone sono state vittime di genocidio nel Sudsudan, nelle montagne Nuba e in Darfur. In seguito alla consegna del sud del paese al Nordsudan arabo fatto dalla potenza coloniale britannica, il regime di Khartoum iniziò già negli anni ’50 e ’60 del secolo scorso a mettere in fuga e a radere al suolo interi villaggi. Comunità intere vennero chiuse in chiese poi incendiate, furono uccisi dirigenti sudsudanesi e un numero imprecisato di Sudsudanesi morì sotto tortura. Dopo una breve pace, il massacro continuò a partire dal 1983 con la messa in fuga in massa della popolazione, i bombardamenti mirati alle scuole, agli ospedali e a altre istituzioni civili. Come arma da guerra venne utilizzata anche la fame e vaste aree del paese furono sistematicamente devastate costringendo milioni di persone alla fuga. Il Sudsudan è un simbolo di un genocidio ignorato, rimosso e negato per decenni. La politica dell’oppressione religiosa, dello sfruttamento economico, della persecuzione razziale e della discriminazione sociale continuò fino al 2005 e per molto tempo i governi europei e statunitensi sostennero i diversi regime sudanesi.Anche per questo motivo l’Europa ora ha un preciso dovere di riparazione nei confronti della popolazione africana del Sudan ed è quindi chiamata a sostenere con impegno la ricostruzione del Sudsudan, in particolar modo se nel referendum in corso la popolazione si esprimerà – come di fatto tutti si aspettano – a favore dell’indipendenza della regione.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gruppo Ethan per le popolazioni alluvionate

Posted by fidest press agency su martedì, 9 novembre 2010

Camion cisterna, pompe, personale e qualsiasi altro mezzo in dotazione e idoneo ad affrontare drasticamente la pesante situazione generata dall’alluvione di questi giorni. Ecco quanto il Gruppo Ethan mette gratuitamente a disposizione delle aziende e degli abitanti dei comuni di Bovolenta, Casalserugo, Ponte San Nicolò, con una nota indirizzata alle rispettive amministrazioni comunali e alle aziende clienti del Gruppo. Gruppo Ethan, holding padovana presente in tutta l’Italia settentrionale, è infatti sviluppata principalmente nei settori Ecologia ed Energie rinnovabili. “Inizialmente abbiamo rivolto il nostro aiuto alle aziende nostre clienti soltanto perché siamo stati informati da queste della gravità della situazione” sottolinea l’Amministratore delegato del Gruppo Ethan Antonio Casotto. “Ma viste le condizioni particolarmente critiche, ci siamo dichiarati pronti da subito ad estendere il nostro aiuto ad altre situazioni di difficoltà. Abbiamo quindi messo a disposizione alcuni mezzi della nostra controllata Ecorex di Monselice, in quanto più vicina alle aree maggiomente colpite dall’alluvione e più adatta ad affrontare danni ambientali di carattere industriale essendo specializzata nella raccolta, trasporto e gestione di rifiuti speciali. Qualora sia richiesto di coadiuvare la Protezione Civile anche nelle attività di gestione degli aiuti ai cittadini, abbiamo mobilitato anche la nostra consociata Elite Ambiente, molto presente, con i suoi servizi rivolti alle aziende agricole, nelle zone rurali della bassa padovana.” Esprimendo la solidarietà sua e di tutto il Gruppo alle persone e alle aziende colpite, l’Ad Casotto ha così concluso: “Come noi, altre aziende venete che si occupano di ambiente si stanno adoperando per aiutare gli alluvionati: ciò testimonia ancora una volta la forte vocazione della nostra gente alla solidarietà ed alla tutela del proprio ambiente”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Steve McCurry: Ritratti e paesaggi

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 giugno 2010

Venezia fino al 3/7/2010 Dorsoduro, 65-66 (Zattere) Galleria MOdenArteLa sua bravura e la sua fama hanno fatto il giro del mondo assieme a quegli occhi verdi, atterriti, di una ragazzina afgana rifugiata in un campo profughi del Pakistan e pubblicati su una copertina del National Geographic. Era il 1984 e il fotografo americano Steve McCurry si era recato in quel territorio infuocato del Medio Oriente per documentare l’invasione russa dell’Afghanistan. Molte volte sarebbe tornato in quelle zone, come fotografo dell’agenzia Magnum, continuando a testimoniare i conflitti e le sofferenze delle popolazioni asiatiche, dall’Afghanistan e dal Pakistan, appunto, fino all’India (dove aveva iniziato la sua carriera come fotoreporter free lance), al Tibet, alla Cambogia, alla Birmania, alle Filippine, al Nepal e allo Sri Lanka.  Oggi, dopo il successo della mostra tenutasi presso il Palazzo della Ragione di Milano e in concomitanza con la sua personale alla Galleria Nazionale dell’Umbria, gli scatti del fotografo di Filadelfia saranno ospitati dalla Galleria MOdenArte di Venezia. (ritratto)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le balene del Mar Tirreno

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 giugno 2010

Civitavecchia 3 giugno 2010 alle ore 17.00 presso l’Aula Pucci del Comune di in Piazza Guglielmotti. si terrà  un incontro pubblico sulla la nuova stagione di ricerca sui cetacei appena iniziata. Sarà l’occasione per conoscere i dettagli di questo progetto e capire qualcosa di più dei cetacei che vivono nei nostri mari. All’incontro interverranno diversi esperti che approfondiranno le tematiche relative a come è cambiata in un ventennio la presenza e la distribuzione delle diverse specie di cetacei nel Tirreno centrale, qual è il quadro attuale, a larga scala, dei cetacei, all’interno del Santuario dei cetacei Pelagos e subito fuori dei suoi confini. Si parlerà anche di come poter mitigare l’impatto che il traffico navale, soprattutto lungo le “Autostrade del mare”, potrebbe arrecare alle popolazioni di cetacei. Infine, verrà presentata una indagine sulla percezione ambientale, nei confronti dei cetacei, da parte dei passeggeri imbarcati su navi e traghetti.
Dal 2007 l’Accademia del Leviatano Onlus monitora settimanalmente le acque fra Civitavecchia e Golfo Aranci da Maggio a fine Settembre per avvistare i cetacei. Il transetto fa parte di una rete di monitoraggio, coordinata da ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale), che vede impegnati diversi enti nel monitoraggio dei cetacei in tutto il Tirreno e Mar Ligure utilizzando traghetti di linea (Corsica Sardinia Ferries). L’Accademia del Leviatano non è nuova a questo tipo di ricerche: già negli anni dal 1989 fino al 1992 i ricercatori dell’associazione percorrevano lo stesso tratto di mare segnalando presenza, abbondanza e distribuzione delle diverse specie di cetacei. I nuovi dati ci forniscono quindi un quadro di lungo termine e di larga scala di come questi affascinanti animali vivano nei nostri mari.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Tuareg, popolazioni nomadi

Posted by fidest press agency su martedì, 6 aprile 2010

Firenze 9 aprile – ore 18,00 via dell’Oriuolo, 26 Sala Contemporanea – Biblioteca delle Oblate  vita e cultura dei popoli del Sahara. Enigma Sahara: come sta cambiando il deserto di Andrea Semplici giornalista e fotografo. Tutto sembra cambiato nel deserto. E’ affollato e non solo di turisti. L’oasi sta diventando città. I camion lo attraversano portando armi, migranti e droga. I tuareg si confrontano con la modernità. Che sta accadendo in quel mare di sabbia?
Il ciclo di incontri Tuareg, popolazioni nomadi, vita e cultura dei popoli del Sahara intende invece portare a conoscenza di tutti, non solo la vita dei popoli nomadi che abitano da sempre la regione, ma anche i processi di subordinazione all’economia mondiale cui sono stati sottoposti. La sempre maggiore marginalizzazione del loro modello di sviluppo ed una modernizzazione forzata e avulsa dal loro ambiente ha progressivamente incrinato la loro identità culturale. Oggi, attraverso forme di autonomia regionale, si cerca di riaffermare la specificità del popolo tuareg e il suo diritto a poter scegliere le direttrici fondamentali del proprio sviluppo.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Sud chiama sud”

Posted by fidest press agency su domenica, 21 febbraio 2010

Roma il 25 febbraio 2010 alle ore 10.00  presso la Sala Convegni della Camera dei Deputati Conferenza – Forum “Sud chiama Sud”. Durante l’importante circostanza sarà presentato l’inedito Documentario ed il Libro “Sud chiama Sud” realizzati dal Cantautore Missionario Rino Martinez in occasione della recente Spedizione Umanitaria (Gennaio-Marzo 2009) denominata “Cuore per la Vita” all’interno della Grande Foresta Equatoriale Congolese (Africa), per attuare un necessario progetto sanitario e culturale a favore delle popolazioni autoctone in estinzione dei Pigmei e dei Bantous.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vaccino e influenza A. Fazio lo Sciupone

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 gennaio 2010

“Fazio, rendici i nostri soldi”. Cosi’ potremmo, appellarci al ministro della Salute, Ferruccio Fazio,  parafrasando la celebre frase di Augusto, “Varo, Varo, rendimi le mie legioni”, dopo il massacro di ben tre legioni nella foresta di Teutoburgo (Germania) ad opera delle popolazioni locali che vinsero grazie anche all’incapacita’ del generale romano,  Publio Quintilio Varo. I numeri, a inizio anno, parlano chiaro:  somministrate 852.707 dosi di vaccino, acquistate 24 milioni di dosi, la percentuale morti/influenzati è dello 0,004 per cento. Insomma, e’ dir poco che abbiamo schiacciato un moscerino con la zampa dell’elefante, solo che mettere in moto l’elefante e’ costato un mucchio di soldi. Al contribuente, naturalmente. Il neo ministro della Salute potremmo chiamarlo Fazio lo Sciupone. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

La Chiesa e le realtà locali

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 agosto 2009

La storia socio-religiosa che ha visto in primo piano l’evoluzione del contesto economico, politico, civile e ideologico che ha circondato le sue realtà locali, ha avuto il merito di far uscire dal suo guscio il ruolo di una Chiesa che sembrava appiattirsi su se stessa. Il merito lo dobbiamo, probabilmente, assegnare alle trasformazioni che sono avvenute nell’economia, nelle strutture demografiche, nella mentalità, nelle culture locali, nell’evolversi delle istituzioni politiche e dei cambiamenti di regime. Il tutto è avvenuto nel momento in cui la Chiesa locale si è accorta che l’ancien règime era prossimo alla fine e che il capitalismo stava cambiando, tra le altre cose, anche la stabilità demografica delle popolazioni rurali. E’ proprio la storia del XX secolo quella che ha impresso una accelerazione potente, in specie negli ultimi anni, ai tanti processi innovativi che un tempo richiedevano anche secoli per imporsi ed ora si limitano ad una manciata di anni, se non di mesi. La nascita della classe operaia, come forma di lotta organizzata legata ad una ideologia (marxismo e leninismo), la formazione di partiti di massa, l’avvento dello stato liberale, da una parte, e del socialismo reale dall’altra o delle dittature di destra e di sinistra, hanno finito con il modificare, di riflesso, la domanda e la struttura delle parrocchie. In pratica con l’età contemporanea la gente non si limita più a verificare lo stato delle pertinenze ecclesiastiche, il numero dei confessi e dei non confessi, e quanto altro, ma cerca un coinvolgimento più diretto e personale. In questo modo la parrocchia ha assunto, via via, un ruolo sempre più sociale. Essa è diventata fattore di promozione, di quello che si è chiamato la cooperazione bianca (casse rurali, istituti popolari di credito, associazioni previdenziali, ecc.) favorita, fra l’altro, dell’emanazione dell’Enciclica Rerum Novarum, la prima sul lavoro e la condizione operaia, dietro la quale si affacciava la sollecitudine dei vescovi americani. Ora, ci pare di capire, siamo ad una nuova svolta evolutiva tutta da verificare ed analizzare ed il cui discorso si rende, al tempo stesso, interessante e complesso e di ardua interpretazione sui suoi sbocchi finali.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

“I fatti di Fontamara”

Posted by fidest press agency su domenica, 5 luglio 2009

Roma 8 luglio ore 11.30 Foyer del Teatro Argentina -Largo di Torre Argentina 52 Conferenza Stampa di presentazione dello spettacolo da “Fontamara” di Ignazio Silone un progetto teatrale ideato da Michele Placido per aiutare e sostenere le popolazioni abruzzesi colpite dal terremoto Saranno presenti: Michele Placido  Luigi Torino (Presidente Fondazione “Il meglio di te” Onlus) Giovanna Marinelli e l’intero cast dello spettacolo

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spesa pubblica per gli anziani in Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 giugno 2009

(Centro Maderna) L’Italia è il paese dell’area euro dove la quota di spesa pubblica legata all’invecchiamento della popolazione è destinata a crescere di meno. E’ la stima contenuta nel rapporto 2009 della Commissione Europea sull’invecchiamento della popolazione, riportato nel Bollettino di giugno della Banca Centrale europea. Lo studio stima la variazione percentuale del rapporto fra la spesa pubblica complessiva connessa all’invecchiamento della popolazione (pensioni, assistenza sanitaria, cure a lungo termine, sussidi di disoccupazione e istruzione) e il Pil nei paesi dell’Eurozona nel periodo dal 2007 al 2060. L’Italia risulta essere il paese dove è previsto l’incremento minore del rapporto, pari a 1,6 punti percentuali. Previsti incrementi moderati di tali voci di spesa anche in Austria (+3,1%) e in Portogallo (+3,4%). Le variazioni più consistenti sono invece previste per il Lussemburgo (+18%), la Grecia (+15,9%) e la Slovenia (+12,8%). Per l’intera area euro si stima un aumento del rapporto pari al 5,2% fino al 2060, un incremento legato soprattutto all’aumento della spesa pensionistica e, in misura minore, gli aumenti della spesa per l’assistenza sanitaria e le cure a lungo termine.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Maratona “Giovanni Paolo II”

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 aprile 2009

Giovedì 23 aprile si corre la sesta edizione della Betlemme-Gerusalemme. La maratona è in programma nell’ambito del “Pellegrinaggio degli sportivi” che il Centro Sportivo Italiano affronterà dal 20 al 27. Gli organizzatori, insieme al Pontificio Consiglio per i Laici, vogliono avvicinare israeliani e palestinesi tramite il messaggio universale dello sport. Infatti, rappresentanti di entrambe le popolazioni correranno fianco a fianco come per raggiungere una meta comune. Inoltre, il tragitto è disegnato in modo tale da attraversare il “famigerato” muro che separa i territori contesi. Ospiti prestigiosi come il segretario del Pontificio Consiglio dei Laici monsignor Josef Clemens, il sottosegretario allo Sport Rocco Crimi, Giovanna Trillini, Andrea Zorzi e Demetrio Albertini affiancheranno ai nastri di partenza gli atleti del Centro Sportivo Italiano, capitanati dal presidente nazionale Massimo Achini. Nelle celebrazioni dell’Anno Paolino, l’appuntamento farà da prologo alla maratona “Correre sulle orme di San Paolo” staffetta multidisciplinare con traguardo fissato in  Cristianità. La fiamma della pace sarà accesa nelle mani di monsignor Josef Clemens, segretario del Pontificio Consigli per il Laici della Santa Sede, mentre la bandiera con i cinque cerchi olimpici sarà consegnata all’onorevole Rocco Crimi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo sport. Entrambi, sportivi d’eccezione, come primi tedofori, sì presteranno all’atletica per contribuire a questo grande messaggio di Pace e convivenza tra i popoli. I simboli della competizione, la fiaccola e la bandiera olimpica, saranno portati anche da volti noti del mondo sportivo. Tra questi, la pluricampionessa olimpica Giovanna Trillini, schermitrice capace di trionfare in 3 edizioni dei Giochi nella specialità del fioretto; il grande pallavolista Andrea Zorzi, un campione, già tre volte presente in questa iniziativa e spesso al fianco del Csi, e Demetrio Albertini, gloria del calcio internazionale, che, dopo aver messo ordine in mezzo al campo con le maglie di Milan, Barcellona e Nazionale italiana, dà il suo contributo al movimento, in qualità di vice-presidente della Federazione. In gruppo ci saranno anche Edio Costantini, presidente della ³Fondazione Giovanni Paolo II° per lo sport ed Andrea Cardinaletti, presidente dell’Istituto del Credito Sportivo.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »