Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Posts Tagged ‘portogruaro’

Inaugurazione 34° Festival Internazionale di Musica di Portogruaro

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 agosto 2016

Bronzi_violoncelloPortogruaro. Il 19 agosto alle 21 al Teatro Luigi Russolo, con il Trio di Parma. È il Trio in mi bemolle maggiore op. 100 di Franz Schubert, celebre per essere stato utilizzato da Stanley Kubrick come colonna sonora del film Barry Lindon, il protagonista del concerto d’apertura della 34esima edizione del Festival di Portogruaro intitolato quest’anno “Della mente e dei sensi”, in programma venerdì 19 agosto alle 21 al Teatro Luigi Russolo della città veneta. A interpretarlo è chiamato il Trio di Parma, formato da Alberto Miodini, pianoforte, Ivan Rabaglia, violino, ed Enrico Bronzi, violoncello.
Pagina tra le più alte scritte da Schubert, vide la luce nel 1827, penultimo anno di vita del compositore austriaco, quando l’animo dell’artista pur martoriato dalla malattia scoprì una rinnovata passione per la musica da camera. Nello stesso anno infatti, nacque anche il Trio in si bemolle maggiore op. 99, anch’esso proposto dal Trio di Parma nel programma del concerto, intitolato “I colori delle tonalità”. Un’occasione unica, dunque, per ascoltare insieme i due capolavori.
“Nella musica di Schubert – dice Enrico Bronzi, Direttore artistico del Festival di Portogruaro – vi è un continuo trascolorare del materiale melodico, spesso mantenuto intatto nelle sue forme originali, tale da far apparire il canto in preda a una sorta di ‘sonnambulismo’. Un vagare ininterrotto nella luce cangiante dello spettro armonico”.
I biglietti del concerto, da 15 a 9 euro (ridotto under 30), sono disponibili anche il giorno del concerto presso la biglietteria del Teatro Russolo di Portogruaro.
Proprio per introdurre il pubblico all’ascolto dei due grandi capolavori, alle ore 18 nella Sala Consiliare del Municipio di Portogruaro è in programma un incontro con il Direttore artistico del Festival Enrico Bronzi. L’appuntamento, con ingresso libero, è il primo della serie delle “Penombre”, guide all’ascolto volte a suggerire suggestive chiavi di lettura dei più significativi appuntamenti del Festival.
La 34esima edizione del Festival Internazionale di Musica di Portogruaro, che si svolge nella cittadina veneta dal 19 agosto all’8 settembre 2016, quest’anno è intitolata Della mente e dei sensi ed è basata sull’idea di “multisensorialità”. Il cartellone è quindi un vero e proprio percorso tra le diverse forme del “sentire”, che pone come comune denominatore di tutti gli eventi l’arte dei suoni.«Attraverso i sensi formiamo nel nostro cervello la rappresentazione del mondo – dice il Direttore artistico del festival Enrico Bronzi – ma attraverso i sensi si può anche veicolare il nostro piacere, fisico o estetico, epidermico o mentale. E tutto sommato credo non dovremmo classificare i sensi secondo parametri di maggiore o minore nobiltà, poiché materiale e spirituale, fisicità e astrazione convivono a pieno titolo nell’arte di tutti i tempi».
trio di parmaL’udito è presente in ogni momento della nostra vita ed è fondamentale per lo sviluppo delle capacità cognitive umane. Le orecchie sono una porta costantemente aperta sul mondo che ci circonda: come scrisse Aldous Huxley “le orecchie non hanno palpebre”. Ma è nel cervello che le percezioni sensoriali trovano la loro collocazione, non senza palesi o nascosti collegamenti tra diversi canali percettivi. A sovrintendere il tutto vi è infine la coscienza che, con una strada inversa, restituisce valenza all’impulso sensoriale, interpretandolo a livello razionale o emotivo. Vista, tatto, gusto e olfatto saranno quindi aspetti fondamentali del programma del Festival, ovviamente sempre legati alla materia musicale o quantomeno uditiva.
Il Festival sarà dunque un variegato viaggio nel “sentire”, alla ricerca degli universali che costituiscono le basi dell’arte, con un ricco calendario di concerti. Tra i protagonisti del Festival il soprano Donatienne Michel-Dansac, interprete dei Tourbillons di Georges Aperghis (21 agosto); l’Orchestra di Padova e del Veneto, diretta da Marco Angius e con il mezzosoprano Cristina Zavalloni, in un concerto con musiche di Verdi, Berio e Mahler (26 agosto); il Quartetto Prometeo che propone pagine che spaziano da Beethoven e Verdi fino a Fedele e Sciarrino (28 agosto); il violoncellista Francesco Dillon suonerà insieme alle percussioni degli Zari Duo in una serata dedicata al contemporaneo (29 agosto), mentre il jazz e l’improvvisazione scalderanno la piazza della Repubblica di Portogruaro con il Benjamin Schmid Jazz Quartet (30 agosto). E ancora due recital per pianoforte: quello della grande pianista canadese Angela Hewitt, nota interprete della musica di Bach che propone anche a Portogruaro (31 agosto), e del pianista Filippo Gamba, ospite frequente del Festival, che suonerà Schubert, Schumann e Debussy (3 settembre). È ancora dedicato a Schubert, ma ai Lieder per voce e pianoforte, il concerto che ha per protagonista il baritono Matthias Winckhler, accompagnato dal pianista Jan Philiph Schulze: in programma il celebre ciclo Die schöne Müllerin (1 settembre). Infine, gran galà di chiusura con l’Orchestra Regionale Toscana e con Enrico Bronzi, impegnato nella doppia veste di direttore e violoncellista, l’8 settembre alle ore 21 al Teatro Russolo di Portogruaro: in programma The unanswered question di Ives, il Concerto per violoncello e orchestra di Schumann e la Sinfonia n. 41 “Jupiter” di Mozart. (foto:Bronzi_violoncello, trio di parma)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival di musica di Portogruaro

Posted by fidest press agency su domenica, 17 luglio 2011

Portogruaro 18 luglio 2011 ore 21.00, al Teatro Comunale “Luigi Russolo” Si apre con il raffinato Sestetto per archi che fa da introduzione all’ultima opera di Richard Strauss, Capriccio, il primo dei concerti del Festival Internazionale di Musica di Portogruaro. In programma, oltre alla pagina di Strauss, l’Ottetto di Jean Françaix, compositore contemporaneo morto nel 1997, noto per l’umorismo sagace e per lo stile neoclassico. La sua composizione è dedicata a Franz Schubert, e non poteva che essere seguita dall’Ottetto in fa maggiore op. post. 166 D 803 dello stesso Schubert: un accostamento che permette di cogliere gli aspetti comuni di due grandi compositori appartenenti a generazioni molto diverse fra loro.
L’Ottetto dell’Hagen Open Festival è capitanato dal violinista Lukas Hagen, allievo di Gidon Kremer e Nikolaus Harnoncourt; suonano con lui: Vesna Stankovich (violino), Iris Hagen-Juda (viola), Giovanni Gnocchi (violoncello), Sepp Radauer (contrabbasso), Ib Hausmann (clarinetto), Žarko Perišic (fagotto) e Stephen Stirling (corno).
Il concerto è preceduto alle ore 19.00, presso la Biblioteca Antica del Collegio Marconi di Portogruaro, da una conferenza del musicologo torinese Enzo Restagno, dedicata al rapporto tra le case di campagna e la musica nel secolo scorso. L’ingresso alla conferenza è libero.
I biglietti per il concerto, da € 14,00 a € 4,00 (ridotto per gli allievi della Scuola di Musica di Portogruaro), sono in vendita dal lunedì al venerdì, dalle 17.00 alle 20.00, e fino alle 21.00 il giorno del concerto, presso la Fondazione Musicale Santa Cecilia, (Corso Martiri della Libertà 14, Portogruaro) e sul sito http://www.vivaticket.it. (simone briatore)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Portogruaro: 28.Estate Musicale

Posted by fidest press agency su martedì, 31 agosto 2010

Portogruaro 31 agosto alle ore 21 sul palco del Teatro Luigi Russolo di Portogruaro salirà uno dei più grandi virtuosi del violino, Sergej Krylov, che si esibirà nelle vesti di solista e direttore, con l’Accademia dell’Orchestra Mozart, in un programma che spazia dal classicismo al Novecento, passando per il primo Romanticismo.  Si comincerà con le note del Concerto in do maggiore di Haydn, composto dall’austriaco ai tempi della permanenza presso gli Esterhàzy e dedicato a Luigi Tomasini, primo violino dell’orchestra dei principi ungheresi. Un Concerto impregnato tanto dalla compostezza dello stile austriaco, quanto dallo spirito brioso tutto italiano, una duplicità che strizza l’occhio al tema tutto romantico di questa edizione del festival veneto: “Il Doppio”. Spazio poi a cinque Capricci di Paganini (n. 2, 9, 20, 21, 24) nella trascrizione per violino e orchestra del compositore russo Edison Denisov, nella cui versione il virtuosismo del solista concerta e si fonde con la compagine orchestrale, riempiendo l’orecchio di chi ascolta di sonorità ricche e affascinanti. In programma compare anche la Zingaresca op.20 di Pablo de Sarasate, appassionata serenata tzigana, proposta nella versione orchestrale. Infine, deposto il violino e impugnata la bacchetta, Sergej Krylov dirigerà la sinfonia per archi “Stimmen” di Peteris Vasks.
Sergej Krylov, vincitore di prestigiosi premi internazionali (Lipizer, Stradivari, Kreisler) e attualmente Direttore Musicale della Lithuanian Chamber Orchestra, verrà affiancato dai musicisti dell’Accademia dell’Orchestra Mozart, una formazione giovane ma molto talentuosa che, nata in seno all’Accademia Filarmonica di Bologna, sotto la direzione artistica di Claudio Abbado, costituisce un polo d’attrazione per giovani strumentisti provenienti da tutto il mondo.  http://www.fmsantacecilia.it (orchestra)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ventottesima Estate Musicale di Portogruaro

Posted by fidest press agency su martedì, 27 luglio 2010

Portogruaro dal 17 agosto all’ 1 settembre 2010, ventottesima Estate Musicale di Portogruaro, il Festival Internazionale di Musica, diretto da Enrico Bronzi, che quest’anno avrà come tema conduttore “Il Doppio”. La proposta dell’Estate Musicale anche quest’anno prevede l’attivazione delle Masterclass Internazionali di Musica (18 agosto – 2 settembre) e il ciclo di incontri eno-culturali di introduzione ai concerti Penombre, con la partecipazione di illustri musicologi e critici del settore. Media partner della manifestazione: Corriere del Veneto e Sky Classica. La manifestazione aprirà le porte con il concerto dell’illustre pianista Alexander Lonquich. Ad alternarsi sul palcoscenico delle location più suggestive bagnate dal Lemene, ci saranno illustri musicisti tra cui Alexander Lonquich e Cristina Barbuti, ospiti d’eccezione, che terranno il concerto inaugurale, e poi il Trio di Parma, da vent’anni una delle più stimate formazioni cameristiche italiane, l’Ensemble De Labyrintho, diretto da Walter Testolin, specializzato nel repertorio vocale rinascimentale, l’austriaco Minetti Quartett, vincitore nel 2007 del primo premio al concorso internazionale “Rimbotti” di Firenze e del premio “Haydn” di Vienna, Alessandro Taverna, gloria della Fondazione Musicale Santa Cecilia, più volte sul podio di prestigiosi concorsi pianistici (Leeds International, Scriabin), l’Ensemble Nuovo Contrappunto, dedito all’esecuzione della musica del ‘900, e l’Accademia dell’Orchestra Mozart diretta dal violinista Sergej Krylov, che terrà il concerto finale. Serata speciale sarà anche quella dedicata alle Ance doppie, durante la quale formazioni di ance doppie lucane eseguiranno marce e musiche lente per le processioni, insieme a un repertorio di canti religiosi devozionali eseguiti con accompagnamento di zampogne e ciaramelle. La girandola di eventi in cartellone prevede, oltre ai concerti pomeridiani e serali, anche il ciclo Penombre, la serie di incontri eno-culturali d’introduzione ai concerti. Si rinnova dunque lo stretto connubio tra musica e vino, inaugurato dall’edizione 2008 della rassegna veneta, che anche quest’anno si avvale della collaborazione di alcune prestigiose realtà aziendali vitivinicole del Veneto e del Friuli.  L’operazione sinestetica di Penombre, curata dal consulente musicologico Umberto Berti, si avvarrà degli interventi di noti musicologi e critici, tra cui Quirino Principe, Nicola Scaldaferri, Roberto Calabretto. Oltre alle Penombre, sono previsti nel corso del festival altri momenti di riflessione pre-concerto sui temi più vari (Il doppio nello specchio del lied, a cura di Quirino Principe, Il Cantico dei Cantici di Palestrina, a cura di Walter Testolin, Ludwig Schunke, un “doppio” di Robert Schumann, a cura di Renato Principe). Media partner di questa edizione 2010 dell’Estate Musicale saranno il Corriere del Veneto e Sky Classica.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »