Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘possibile’

Governo: uno scenario possibile

Posted by fidest press agency su domenica, 18 agosto 2019

“La novità del giorno che emerge dalla stampa è l’ipotesi di un “governo istituzionale” sostenuto da Pd, M5S e Forza Italia. Il tutto con la benedizione di Romano Prodi. È uno scenario che fa venire i brividi e che riproporrebbe in Italia la stessa grande ammucchiata che in Europa ha portato all’elezione di Ursula Von Der Leyen alla presidenza della Commissione europea. A Bruxelles Fratelli d’Italia non ha partecipato a questo patto del Nazareno allargato al M5S e non intende assolutamente farlo qui in Italia. In questa crisi di governo dai contorni grotteschi, nella quale tutti dicono tutto e il suo contrario, gli italiani hanno una sola certezza: Fratelli d’Italia. Siamo l’unico movimento politico sulle cui scelte dei prossimi giorni non ci sono congetture. Perché noi siamo sempre, graniticamente, dalla stessa parte, e non regaliamo sorprese. Per noi l’unico governo possibile è un governo sovranista legittimato dagli italiani”. È quanto dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. (n.r. E’ un’potesi di governo che ci lascia molti dubbi di là di quelli ventilati dalla Meloni. Restiamo convinti che alla fine si continuerà con l’attuale coalizione sia pure rimaneggiata all’interno dell’esecutivo. E non vedrei male in questa cornice il Presidente Conte commissario europeo.)

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Margaret Wilkerson Sexton: La libertà possibile

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 luglio 2019

La trama: Evelyn, Jackie e T.C. sono i protagonisti di una storia che attraversa tre generazioni di una famiglia di New Orleans. Durante la faticosa ricerca della propria libertà i tre personaggi si scontrano con un contesto sociale pieno di ostacoli e con le aspettative dei loro familiari. Nel 1944, Evelyn è la figlia di una delle più rispettate famiglie di origini africane in città, ma quando la ragazza si innamora di Renard, un ragazzo qualsiasi, senza soldi e dal futuro incerto, in casa scoppiano le tensioni: il padre teme infatti per la felicità della figlia e si oppone alla relazione tra i due. Nel 1986, Jackie, la figlia di Evelyn e Renard, è una madre single: suo marito Terry è andato via di casa, lasciando soli lei e il figlio T.C., nel tentativo di combattere la sua tossicodipendenza. L’inaspettato ritorno di Terry sconvolge però la ritrovata normalità di Jackie, che si interroga se dargli un’altra opportunità. Nel 2010, il figlio di Jackie, T.C., appena uscito di prigione e di nuovo nel giro dello spaccio di droga, si trova di fronte alla scelta di quale via seguire per il suo bene e per quello del piccolo Malik: forse ha ancora qualche speranza davanti a sé? Attraverso gli occhi del figlio può diventare una persona diversa?
Margaret Wilkerson Sexton Nata e cresciuta a New Orleans, ha studiato Scrittura creativa al Dartmouth College e Legge all’Università della California, Berkeley. Alcuni suoi racconti sono stati pubblicati su The New York Times Book Review. Il suo romanzo d’esordio, A Kind of Freedom , molto apprezzato dalla critica, è stato nominato al National Book Award 2017 ed è stato selezionato da «The New York Times Book Review – Editor’s Choice». Collana Le strade / Traduzione di Arianna Pelagalli / pp. 320 ca. / Euro 17 / In libreria dal 10 ottobre.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alternativa al carcere: strategie possibili

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 ottobre 2018

Parma giovedì 25 ottobre, alle 17, a Palazzo del Governatore, il secondo appuntamento dedicato alla condizione carceraria in Italia e alle sue possibili alternative, da sempre uno degli ambiti di impegno di don Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e di Libera. Valentina Calderone, Direttrice dell’Associazione “A buon diritto”, dialogherà con Luisa Molinari, docente di Psicologia dell’educazione al Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali – DUSIC dell’Università di Parma, alla presenza anche della sociologa Vincenza Pellegrino, Delegata del Rettore per i rapporti tra Ateneo e carcere.
L’incontro si propone come un’occasione per discutere sulla riforma dell’ordinamento penitenziario e sulle misure alternative al carcere, intese come strumento di riduzione delle recidive, sollecitando una riflessione sull’educazione in carcere e sulla possibilità data ai detenuti di curare le loro relazioni affettive con i familiari e in particolare con i figli. Si tratta di temi di stretta attualità (recentissimo il caso della donna che nel carcere romano di Rebibbia ha ucciso i due figli piccoli gettandoli dalle scale) e che la ricerca scientifica ha già individuato come centrali, ma che sono ancora profondamente ostacolati dal sentire e dal senso comune. L’incontro si propone dunque come un momento di promozione di una cultura di “rieducazione del condannato” come prevista dall’articolo 27 della Costituzione, che ha come base il rispetto della dignità umana del detenuto.Valentina Calderone si occupa principalmente di temi legati alla privazione della libertà e alle migrazioni. Ha scritto, con Luigi Manconi, Quando hanno aperto la cella. Storie di corpi offesi. Da Pinelli a Uva, da Aldrovandi al processo per Stefano Cucchi, ed è tra i curatori del Primo Rapporto sullo stato dei diritti in Italia (Ediesse 2014). Recentemente ha scritto con Manconi, Anastasia e Resta Abolire il carcere, con presentazione di Gustavo Zagrebelski. Collabora a titolo volontario con l’associazione Antigone, entrando in varie carceri italiane a svolgere l’attività di monitoraggio che contribuisce all’Osservatorio sulle condizioni detentive.L’incontro Le alternative al carcere: una strategia possibile prosegue il ciclo di iniziative del progetto “Parma per don Luigi Ciotti” (link), realizzato con il contributo del Comune di Parma e il coinvolgimento di numerose altre realtà cittadine, nell’ottica di una coralità che vuol dare l’idea in primis proprio dell’omaggio di un intero territorio. In calendario, prima del conferimento della laurea ad honorem del 23 novembre, ci sono altri due appuntamenti, su temi forti, legati all’attività di don Ciotti.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: la comunità possibile

Posted by fidest press agency su sabato, 17 giugno 2017

boldriniVenezia Giovedí 22 giugno 2017, ore 18.00, a Venezia, presso la Sala San Leonardo (Cannaregio – Strada Nova), si terrá un incontro con Laura Boldrini, Presidente della Camera dei Deputati e autrice del libro “La comunità possibile. Una nuova rotta per il futuro dell’Europa”, edito da Marsilio. Dopo i saluti di Fabio Poli, CdA Fondazione Rinascita 2007, e l’introduzione di Davide Zoggia, Deputato Art.1 – Movimento Democratici e Progressisti, il giornalista Roberto Reale intervisterà Laura Boldrini. L’autrice, attraverso le pagine di questo libro scritto in occasione dei sessant’anni dei Trattati di Roma, racconta i luoghi simbolo della crisi e traccia la propria idea di percorso verso un coraggioso processo di integrazione politica europea. Nello stesso tempo é l’occasione per delineare le tappe, compiute e ancora da realizzare, per il rilancio del progetto federalista nato a Ventotene. Per spiegare che l’Europa é un un valore aggiunto a cui non si puó e non si deve rinunciare. L’appuntamento é un momento di riflessione proposto da Fondazione Rinascita 2007. (foto: boldrini)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La pace è sempre possibile

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 settembre 2015

andrea riccardiTirana. Andrea Riccardi interviene sul messaggio di Papa Francesco sui rifugiati, all’inizio dell’incontro internazionale “La pace è sempre possibile”, che radunerà per tre giorni oltre 400 leader delle grandi religioni, del mondo della cultura e delle istituzioni, insieme a migliaia di persone giunte da tutta Europa. Il fondatore della Comunità di Sant’Egidio lancia un appello all’Europa e al governo italiano perché introducano la sponsorship, strumento essenziale per realizzare l’accoglienza di chi è già arrivato nel nostro continente e interrompere i rischiosi viaggi dei migranti attraverso il mare. “Sosteniamo con convinzione l’appello del Papa – commenta Riccardi – giunto proprio all’inizio del nostro incontro internazionale qui a Tirana. Per rispondere al suo messaggio e venire incontro al desiderio di tanti cittadini, associazioni e famiglie che vogliono ospitare i rifugiati, proponiamo – a nome di tutti i leader religiosi riuniti qui a Tirana – di introdurre nei sistemi legislativi europei lo strumento della sponsorship. Si tratta di permettere a cittadini europei, ad associazioni, parrocchie e organizzazioni varie della società civile, di farsi garanti dell’accoglienza: ospitare subito coloro che sono arrivati ma anche chiamare singoli e famiglie direttamente dalle zone a rischio evitando così i viaggi della morte nel Mediterraneo e lo sfruttamento da parte dei trafficanti. Rivolgiamo un appello particolare al governo italiano perché introduca presto lo strumento della sponsorship. E in questi giorni parleremo di come costruire la pace con proposte concrete per fermare i conflitti, a partire dalla Siria e dalla Libia”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un governo è possibile

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 marzo 2013

In questi giorni si continua ad almanaccare sul futuro di questa legislatura, appena agli inizi, e con il nuovo parlamento non ancora insediato. Molti commentatori politici sono convinti che la prima parola spetti al Pd per via della maggioranza conquistata alla camera. Bene, ma con quale alleato se al senato si trova in minoranza? Logica vorrebbe che il Pd continuasse la sua “intesa” con il Pdl che ci ha portato il governo Monti e che pare voglia continuare ad avvalersene in futuro. Bersani, tuttavia, sembra di diverso avviso ed è intenzionato a chiedere al capo dello Stato un mandato esplorativo per la formazione di un suo governo. A mio avviso è solo una perdita di tempo. La situazione si può sbloccare in un solo modo: affidare l’incarico a un esponente del Movimento 5 stelle e con l’appoggio esterno del Pd. La piattaforma programmatica, se si vogliono fare le riforme che contano indicate più volte da Grillo, sono condivisibili da parte del Pd e ci porterebbero rapidamente a un diverso rapporto istituzionale, a un’inversione di tendenza in tema di occupazione e nei rapporti con l’Europa comunitaria. E’ una soluzione della crisi tanto ovvia e logica da apparire impossibile per chi teme la via nuova e preferisce restare in quella vecchia. E allora fatemelo dire: addio per sempre vecchio Pd. (Riccardo Alfonso fidest@gmail.com)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Anziani: alternativa possibile

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 dicembre 2011

Anziani giocano a patruni e sutta

In alcuni miei libri ho parlato a lungo della questione degli anziani sotto i due più importanti aspetti: la previdenza e l’assistenza. Ho, innanzitutto, posto l’accento sull’evoluzione dell’età che ha fatto registrare un importante cambiamento nella sua condizione. Non molti anni fa, infatti, si entrava nell’età adulta più tardi di oggi così come si consideravano “vecchi” i sessantenni. Si vuole quindi valutare più ampliato lo spettro della vita attiva-lavorativa dai 16 ai 60 di allora ai 15 – 77 di oggi. In pratica siamo passati dai 44 anni agli attuali 62. Ma non finisce qui. Tutto l’arco della nostra esistenza si avvale di due fondamentali variabili dettate una dai passaggi formativi-professionali (scuola, master, specializzazioni, ecc.) e l’altra dallo stato di salute che potrebbe permettere ad esempio ad un ottantenne, e anche oltre, d’avere una “mente attiva” ma in un corpo fragile. Questo allungamento della speranza di vita congiunto ad una migliore qualità dell’esistenza si scontra inevitabilmente con altri due aspetti, cioè quello dell’evoluzione tecnologica e scientifica che, tra l’altro, riduce l’impiego di manodopera nelle imprese e l’aumento esponenziale della popolazione mondiale che oggi ha superato i 7 miliardi di persone. E dentro tali componenti ruota l’inevitabile disparità di natalità tra i paesi cosiddetti avanzati e quelli del terzo mondo notoriamente più poveri, o per meglio dire composti da una maggiore e più diffusa povertà. Ciò provoca un flusso migratorio in cerca di regioni più ospitali. Siffatto insieme di cose ci rende consapevoli della necessità di ricercare un modello di società diverso che nel prendere atto dei mutamenti esistenti e della loro evoluzione, in prospettiva, si faccia carico di trovare una risposta adeguata che contemperi sia il contingente sia la possibilità di mettere mano ai necessari correttivi futuri. Ecco perché se ci limitiamo al caso italiano, con una fascia di una popolazione considerata anziana e che va dai sessanta anni in poi e che si può quantificare in oltre 15 milioni di persone ovvero un quarto della popolazione totale, dobbiamo farci carico di iniziative adeguate ed anche prevederne di originali. Consideriamone alcune estratte da un progetto dei Centri studi della Fidest di qualche anno fa:
1) – trasformare la previdenza in assicurazione e stabilire contributi che permettessero ogni dieci anni di ottenere una rendita pari al 20% della media dei corrispettivi retributivi percepiti;
2) – eliminare i limiti di età sia per l’accesso al lavoro sia per lasciarlo pur stabilendo opportuni vincoli soprattutto per evitare il lavoro minorile sostitutivo della scuola;
3) – consentire la mobilità lavorativa per fasce di età considerando che si possono fare dei lavori ad una certa età ma non in altre. L’esempio tipico è dato dal giocatore di calcio professionista che, intorno a 35 anni, appende gli scarpini al chiodo, ma non per questo si considera un pensionato. Si cerca, semplicemente un altro lavoro;
4) – in caso di disoccupazione, diciamo di un cinquantenne, e le difficoltà a trovare un altro impiego, le rendite assicurative nel frattempo accumulate (pensiamo a tre cicli da 10 anni e quindi il 60% della sua media retributiva complessiva) possono evitargli un più cocente disagio economico.
5) – agli “anziani” verrebbe riservata un’altra opportunità che è quella di vivere in una “comunità mista” chiamata dagli ideatori “cittadella del sapere” dove l’esperienza e la conoscenza degli uni si combina con talune prestazioni assistenziali degli altri. E queste condizioni rese operabili nei paesi del terzo mondo permetterebbero, tra l’altro agli autoctoni di acquisire maggiori conoscenze e conseguenti possibilità lavorative in loco o altrove.
Per quanto riguarda l’assistenza il principio guida deve essere quello della “universalità” ma nella prevenzione: meglio prevenire che curare un male avanzato. E per farlo tutta la filiera assistenziale va rivista. Il risultato ci offre un migliore sistema assistenziale e sensibili economie di gestione. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)
Ulteriori informazioni possono essere attinte dai seguenti link:
http://fidestnews.blog.com/archives/6647/
http://fidestnews.blog.com/archives/6645/
http://fidestnews.blog.com/archives/6068/
http://fidestnews.blog.com/archives/4941/
http://fidestnews.blog.com/archives/3060/
http://fidestnews.blog.com/archives/2544/
http://fidestnews.blog.com/archives/2213/
http://fidestnews.blog.com/archives/1851/
http://fidestnews.blog.com/archives/1583/
http://fidestnews.blog.com/archives/1171/
http://fidestnews.blog.com/archives/1055/
http://fidestnews.blog.com/archives/986/
http://fidestnews.blog.com/archives/929/

Posted in Confronti/Your opinions, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comitato regionale Lombardia D.C.-Terzo Polo di Centro

Posted by fidest press agency su sabato, 4 luglio 2009

Milano 8 luglio 2009, con inizio alle ore 19.30, presso la sede regionale della D.C., ubicata in Via Chiaravalle n. 7.  L’incontro si svolgerà con il seguente ordine del giorno: Nomina del Segretario verbalizzante  Intervento introduttivo del Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana-Terzo Polo di Centro  Tesseramento alla Democrazia Cirstiana per l’anno 2009 Attivazione dello sportello del cittadino per la provincia di Milano  Edizione entro fine mese del Popolo della Lombardia  Festa dell’amicizia regionale in settembre in provincia di Milano  Varie ed eventuali Data l’importanza dei punti all’ordine del giorno preghiamo tutti i dirigenti regionali e provinciali delle varie province della Lombardia ad attivarsi onde favorire la partecipazione del maggior numero di persone possibile.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »