Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘premio giornalistico’

Al via la decima edizione del Premio giornalistico Benedetta D’Intino

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 giugno 2020

Il premio è rivolto a giornalisti professionisti o pubblicisti. Al via la decima edizione del Premio giornalistico Benedetta D’Intino, rivolto a giornalisti professionisti e pubblicisti per articoli sulla carta stampata o sul web, oppure per servizi radiofonici e televisivi che affrontino il seguente tema: “Quando non si può parlare. Esperienze con la disabilità comunicativa”. Per partecipare al concorso è necessario aver pubblicato l’articolo o il servizio con il quale si intende candidarsi tra il 1 settembre 2019 e il 30 giugno 2020. Il premio prevede due categorie: “articoli giornalistici” e “servizi audio e video giornalistici”. E’ previsto un premio di 1.000 euro per il vincitore di ciascuna categoria. Ai vincitori, inoltre, saranno rimborsate eventuali spese di viaggio e alloggio associate al ritiro del premio. La premiazione si terrà alla fine del 2020. La data sarà comunicata su questo sito e sui canali social del Centro Benedetta D’Intino Onlus. Gli elaborati vanno inviati entro e non oltre il 6 luglio 2020 all’indirizzo http://www.benedettadintino.it/iniziative/mondo-di-benedetta/premio-giornalistico-benedetta-dintino-quando-non-si-pu-parlare (by Christian Flammia)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Prorogati i termini del 4°premio giornalistico ‘SID-Diabete Ricerca’

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 aprile 2020

Sono stati prorogati al 1° novembre 2020 i termini per partecipare al 4° premio giornalistico ‘SID-Diabete Ricerca’, istituito dall’Associazione ‘Diabete Ricerca’, dalla ‘Fondazione Diabete Ricerca’ e dalla ‘Società Italiana di Diabetologia’ con lo scopo di riconoscere e stimolare la corretta divulgazione scientifica di tematiche riguardanti il diabete mellito. Il premio vuole essere un omaggio allo stile e al modo di svolgere questa professione con competenza, rigore, sintesi, completezza di contenuti, chiarezza di linguaggio e capacità di divulgazione delle notizie.Il riconoscimento, dell’ammontare di €. 2.000 per ciascuna delle categorie individuate:
Agenzie di stampa e carta stampata
Radio-Televisioni, Web e servizi on line verrà assegnato da una giuria composta dall’Ufficio di Presidenza della Società Italiana di Diabetologia e da due giornalisti, e sarà consegnato in occasione dell’inaugurazione del 28° congresso nazionale SID a Rimini dal 5 all’8 dicembre 2020. Chi avesse già inviato gli elaborati non dovrà inviarli nuovamente.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio giornalistico Lorenzo Natali 2020

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 febbraio 2020

Fino al 15 marzo i giornalisti possono candidarsi al premio giornalistico Lorenzo Natali della Commissione europea, destinato ai giornalisti di tutto il mondo che raccontano online, su carta o su dispositivi audio-video storie di successo e perseveranza nell’ambito dello sviluppo sostenibile e realizzano reportage che rivelano ingiustizie e ci spingono ad agire.
Il tema generale del premio giornalistico Lorenzo Natali è lo sviluppo sostenibile e le candidature a questa edizione possono riguardare temi oggetto di partenariati internazionali quali la lotta contro la povertà e le disuguaglianze, i diritti umani, la democrazia, i giovani, la parità di genere, l’ambiente e i cambiamenti climatici, la salute, la tecnologia e la digitalizzazione. I giornalisti sono invitati a presentare i loro lavori online fino al 15 marzo e possono competere in tre categorie. Il premio per ciascuna categoria è di 10 000 euro.In occasione delle Giornate europee dello sviluppo(link is external), che si terranno il 9 e 10 giugno a Bruxelles, saranno annunciati i vincitori e saranno assegnati i premi.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Storia del Premio “Natale Ucsi”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 dicembre 2019

Il Premio giornalistico nazionale “Natale Ucsi” nasce oltre 25 anni fa dall’idea di un gruppo di amici, affermati giornalisti del territorio scaligero aderenti all’U.C.S.I. (Unione Cattolica Stampa Italiana) di Verona, quale riconoscimento del valore di “notizia” anche alla “cronaca del bene”.Il Premio incontra subito il sostegno dell’Ufficio regionale delle comunicazioni sociali delle Conferenza episcopale triveneta e della Fondazione Cattolica Assicurazioni che da sempre sostiene e rende possibile il Premio, condividendone i principi ispiratori. Negli anni abbracciano l’iniziativa anche Comune di Verona, Ordine Giornalisti del Veneto, Società Athesis, BPV- Banco BPM, fino al patrocinio dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, che nel 2013 eleva il Premio nato sulle sponde dell’Adige a Riconoscimento “pienamente” nazionale. Dopo la scomparsa, nel 1997, del giornalista Giuseppe Faccincani, il “profe” de L’Arena, il Premio (dedicato a giornalisti e reporter di carta stampata, online, TV e Radio, che attraverso i propri articoli/servizi testimoniano i valori della solidarietà, integrazione sociale, convivenza civile, fratellanza, attenzione verso il prossimo, difesa dei diritti e della dignità umana), viene rinnovato alla sua memoria. Nato a Cadidavid nel 1923, a soli 16 anni Faccincani si dedica al giornalismo, muovendo i primi passi nella redazione di Verona libera, per poi entrare al Corriere del mattino diretto da Pietro Gonella, e nel 1948, nella redazione de l’Arena, di cui diviene capocronista e caposervizio per diverse pagine. Qui rimane fino al 1993, incarichi esterni lo tengono vicino al giornale fino agli inizi del tragico 1997. Fu proprio lui a sostenere l’idea del Premio Ucsi lanciata da Gianfranco Tommasi, veterano dell’Ucsi di Verona, e fin dall’inizio caldeggiata da tutti i soci: «Se riuscissimo a rianimare quel certo modo di intendere la professione che oggi sta cadendo in disuso – diceva – , quel sapere cogliere ogni notizia, anche quelle che non rivelano solo il “mal fare” o “mal essere”, ma anche il bene… Se riuscissimo ad incoraggiare i colleghi a non avere paura di dar voce alla speranza…». Memoria storica della città, Faccincani, già presidente dei giornalisti cattolici di Verona, si impegna nell’attività sindacale di categoria costituendo l’Assostampa di Verona e assumendone la presidenza per oltre un ventennio. Consigliere regionale e nazionale dell’Odg e della Casagit è stato presidente del Cenacolo dei poeti veronesi, per cui ha pubblicato il giornale “El Cenacolo”. Negli anni ’40 vince alcuni concorsi di poesia e pubblica saggi di giornalismo sul dialetto e traduzioni dal latino al dialetto veronese.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Giornalistico Nazionale: “Natale UCSI 2019”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 dicembre 2019

Verona. «Raccontate “buone notizie” e smascherate le parole false», aveva detto, appena qualche mese fa, Papa Francesco, a una delegazione di giornalisti dell’Ucsi nazionale, ricevuta in udienza per il sessantesimo anniversario di fondazione di quest’ultima.
Un invito raccolto – ovvero un impegno rinnovato – anche nel corso del Premio giornalistico nazionale “Natale Ucsi 2019”,promosso dall’ UCSI-Unione Cattolica Stampa Italiana, sezione di Verona, di cui ieri, nella Sala Arazzi di Palazzo Barbieri, si è tenuta cerimonia di premiazione.Il premio gode del sostegno di Fondazione Cattolica Assicurazioni (per la quale era presente il segretario generale Adriano Tomba), la partecipazione di Banco BPM (presente Piergiorgio Zingarlini) e il patrocinio di Ucsi nazionale, Comune di Verona, Ordine Nazionale dei Giornalisti (presente il consigliere Lucio Bussi), Ordine dei Giornalisti del Veneto (presenti il presidente Gianluca Amadori e il tesoriere Giovanni D’Alessio), cui si aggiunge l’apporto della società editrice Athesis e dell’Ufficio Regionale Comunicazioni sociali della Conferenza Episcopale del Triveneto.Sul podio della XXV edizione i giornalisti Edoardo Rosati del settimanale Gente (Premio Ucsi -Fondazione Cattolica alla Stampa); Matteo Spicuglia del Tgr Rai, vincitore del Premio Ucsi – Fondazione Cattolica alla Televisione in ex aequo con Antonella Ferrara di TV2000; e Azzurra Meringolo Scarfoglio del Gr1 – Rai (Premio Ucsi – Fondazione Cattolica alla Radio), per la quale ha ritirato il premio Elisa Gianni, assistente di Direzione del Festival dei Diritti Umani.E ancora: Giulia Paltrinieri e Lorenzo Pedretti, collaboratori del quotidiano La Stampa (premio speciale under 30 Targa Athesis), Laura Galimberti, collaboratrice del periodico Il Santo dei miracoli (premio speciale Il genio della donna – Banco BPM). Mentre il Premio speciale della Giuria “Giornalisti e società-la professione giornalistica al servizio dell’uomo”, è andato al giornale e progetto sociale Scarp de’ tenis, diretto da Stefano Lampertico.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

III edizione del Premio Giornalistico Alessandra Bisceglia per la Comunicazione Sociale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 maggio 2019

Roma Giovedì 30 Maggio, alle ore 16.30, presso l’Aula Magna dell’Università LUMSA, in via Borgo S. Angelo 13, cerimonia di consegna del premio giornalistico “Alessandra Bisceglia per la Comunicazione Sociale”, promosso dalla fondazione “W Ale Onlus” in memoria della giornalista Alessandra Bisceglia, giunto quest’anno alla terza edizione.Aprono l’evento la Prof.ssa Donatella Pacelli, Docente Università LUMSA, Vice Presidente Fondazione Alessandra Bisceglia, Francesco Bonini, Rettore Università LUMSA, Lorenza Lei, Presidente Onorario Fondazione Alessandra Bisceglia, Paola Spadari, Presidente Ordine dei Giornalisti del Lazio. Seguirà una tavola rotonda, dal titolo: “Malattie: le parole giuste”, introdotta e coordinata da Andrea Garibaldi, giornalista e Socio Fondatore della Fondazione Alessandra Bisceglia W Ale Onlus, a cui parteciperanno con testimonianze dirette: Gioia Di Biagio, artista colpita dalla Sindrome di Ehlers Danlos e Pamela Pompei, regista e autrice del docufilm «Attraverso te, storie di Siblings». Avremo inoltre il piacere di dare spazio agli interventi di Fabio Zavattaro (direttore scientifico del Master in Giornalismo della LUMSA Master School), Vincenzo Morgante (direttore TV2000), Roberto Natale (Responsabilità Sociale Rai), Paolo Ruffini (Prefetto del Dicastero per la comunicazione della Santa Sede), Mirella Taranto (Capo Ufficio Stampa, Istituto Superiore di Sanità), Marco Tarquinio (Direttore di Avvenire).
Alle 18 inizia la Cerimonia di Premiazione durante la quale verranno consegnati premi e riconoscimenti ai 9 vincitori delle 3 categorie in concorso: “Agenzie e Stampa”, “Radio-Televisiva”, “Web”, tra cui un premio in denaro di 1.000,00 euro ai primi classificati.
I vincitori sono stati selezionati in una rosa di 24 finalisti provenienti da tutta Italia.A consegnare i premi saranno Lorenza Lei, Vincenzo Morgante e Marco Tarquinio.
Verrà inoltre consegnato un riconoscimento speciale alle testate che più si sono distinte nell’informazione sulle patologie rare, a consegnarlo saranno: Eleonora Daniele giornalista e conduttrice, Andrea Garibaldi, Rita Pinci, giornalisti.Al termine della premiazione, Serena Bisceglia, Presidente della Fondazione “Alessandra Bisceglia W Ale Onlus”, concluderà l’evento con un breve intervento.
Il Premio Giornalistico, che viene realizzato per iniziativa della Fondazione Alessandra Bisceglia W Ale Onlus e la Libera Università Maria SS. Assunta – LUMSA di Roma, in collaborazione con l’Ordine Nazionale dei Giornalisti, il Vicariato di Roma e l’Istituto Superiore di Sanità, è stato istituito a memoria del coraggio e dell’iniziativa di Alessandra, nell’intento di riconoscere e stimolare l’impegno sia di giovani che si apprestano alla professione di Giornalisti che Studenti delle Scuole di giornalismo riconosciute dall’Ordine, per la diffusione e lo sviluppo di una cultura della solidarietà e dell’integrazione delle persone diversamente abili, con particolare attenzione all’equità nell’accesso alla cura.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

III Edizione del Premio giornalistico “Estra per lo Sport: raccontare le buone notizie”

Posted by fidest press agency su martedì, 26 febbraio 2019

Estra S.p.A, multiutility a partecipazione pubblica, lo ha indetto in collaborazione con l’Unione Stampa Sportiva Italiana (USSI) e SG Plus Ghiretti & Partners. Il Premio sarà attribuito ai giornalisti professionisti e pubblicisti, regolarmente iscritti all’Ordine, che avranno fatto risaltare al meglio i valori dello sport, l’etica e la responsabilità sociale nei loro servizi, articoli, interviste pubblicati dal 1° luglio 2018 al 15 ottobre 2019.Le precedenti edizioni di “Estra per lo Sport” hanno avuto successo con oltre 280 giornalisti iscritti e 320 elaborati in concorso che hanno messo in luce lo sport come agenzia educativa e come strumento di responsabilità sociale e crescita per il territorio, grazie alla sua capacità di parlare ed arrivare alle persone.Anche quest’anno saranno assegnati tre riconoscimenti ai migliori servizi delle categorie “Televisione e radio”, “Carta stampata” e “Web e blog” per i media a valenza nazionale ed altrettanti per le testate territoriali delle regioni Toscana e Marche. Inoltre, la giuria potrà attribuire tre Premi Speciali: “Alla Carriera”, “Donna di Sport” destinato ad una giornalista che si sia occupata di sport al femminile e “Daniele Redaelli” per valorizzare l’impegno di praticanti e allievi di Scuole di Giornalismo o Master riconosciuti dall’Ordine dei Giornalisti.La novità della III Edizione sarà la consegna di un Premio Speciale ad una persona o ad una organizzazione diretta protagonista di una buona notizia tra tutte quelle iscritte al bando.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

XI edizione del Premio giornalistico “Riccardo Tomassetti”

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 ottobre 2018

C’è tempo fino al 31 dicembre per inviare la propria candidatura a partecipare alla XI edizione del Premio giornalistico “Riccardo Tomassetti” e al Premio speciale. I temi principali di quest’anno sono l’innovazione e le sfide della cronicità nelle varie aree terapeutiche della medicina e le prospettive nella lotta all’HIV.Dedicato alla memoria di Riccardo Tomassetti, brillante giornalista scientifico scomparso nel 2007 a soli 39 anni, il concorso è riservato ai giovani giornalisti under 40 che contribuiscono a promuovere nel nostro Paese la conoscenza delle innovazioni mediche e farmaceutiche in grado di migliorare la salute della comunità e delle nuove generazioni.I due Premi, rispettivamente del valore di 2.000 euro e di 1.000 euro, sono destinati ai migliori servizi giornalistici su ricerca e innovazione in campo medico-sanitario.Informazioni e bando online su http://www.premiotomassetti.it

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Premio giornalistico “Riccardo Tomassetti”

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 settembre 2018

Ha preso il via l’undicesima edizione del Premio giornalistico “Riccardo Tomassetti”, promosso anche quest’anno dal Master “La Scienza nella pratica giornalistica” (SGP) della Sapienza Università di Roma. Il Premio è riservato ai giovani giornalisti che al 1° gennaio 2018 non abbiano ancora compiuto 40 anni, che invieranno i loro elaborati sul tema “La medicina e la sfida della cronicità: l’innovazione per vivere meglio e più a lungo”, in formato testo, audio o video, realizzati nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2018. Il miglior servizio si aggiudicherà un premio di 2.000 euro. Anche quest’anno, nell’ambito dell’iniziativa, è stato istituito il Premio speciale “Novità e prospettive nella lotta all’HIV”: il miglior servizio di taglio giornalistico su temi relativi a innovazioni terapeutiche, ricerche scientifiche e questioni sociali connesse con l’HIV riceverà un premio di 1.000 euro. La scadenza del bando di concorso è fissata al 31 dicembre 2018.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Premio giornalistico Vera Schiavazzi edizione 2018

Posted by fidest press agency su sabato, 16 giugno 2018

Mancano pochi giorni per partecipare alla seconda edizione del premio giornalistico dedicato a Vera Schiavazzi, scomparsa improvvisamente il 22 ottobre 2015. Il termine per la presentazione degli elaborati è infatti fissato per sabato 30 giugno. Al premio possono partecipare gli studenti e tutti gli ex allievi sotto i 35 anni delle scuole e dei master in giornalismo riconosciuti dall’Ordine Nazionale. Il tema dei diritti rimane il fil rouge del premio che quest’anno è declinato sui giovani e il lavoro. L’argomento è “Siamo partiti”. Il mondo del lavoro, sempre più competitivo e liquido, impone ai giovani una preparazione e una formazione costante e spesso scelte di vita radicali e rischiose. Fuga dei cervelli, studi universitari all’estero, erasmus, voglia di conoscere altre culture, ricerca dell’eccellenza, spesso non bastano per costruire un progetto di vita e una prospettiva di carriera. Come racconta oggi il giornalismo, l’aspirazione delle nuove generazioni verso un futuro migliore? Come descrive il rapporto tra la voglia di rimanere nel nostro paese e la necessità di esplorare strade nuove? La globalizzazione della conoscenza e dei mercati è solo uno dei tanti aspetti, delle tante partenze che la nostra società affronta quotidianamente.
Il Premio Vera Schiavazzi, giornalista, fondatrice – con Nicola Tranfaglia e Mario Berardi – oltre 14 anni fa del Master in Giornalismo di Torino, collaboratrice delle più autorevoli testate italiane (ma la sua casa fu sempre Repubblica), sindacalista attenta e ascoltata, nasce in seno all’Associazione Allievi del Master in Giornalismo “Giorgio Bocca” ed è alimentato anche dalle donazioni di quanti hanno deciso e vorrano continuare a contribuire a mantenere vivo e forte il ricordo di Vera e dell’impegno che l’ha sostenuta sempre.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

X edizione del Premio giornalistico “Riccardo Tomassetti”

Posted by fidest press agency su domenica, 25 marzo 2018

Sono state due giovani giornaliste ad aggiudicarsi ex aequo la X edizione del Premio giornalistico “Riccardo Tomassetti”, dedicato ai giornalisti under 40 che attraverso un modello di giornalismo scientifico chiaro e rigoroso contribuiscono a promuovere nel nostro Paese la conoscenza delle innovazioni mediche e farmaceutiche in grado di migliorare la salute della comunità e delle nuove generazioni. Lucia Scopelliti e Cristina Tognaccini sono le due autrici che hanno conquistato la maggioranza dei consensi della Giuria, con i loro servizi giornalistici dedicati rispettivamente all’accesso in Italia alla PrEP, profilassi pre-esposizione, intervento farmacologico messo in campo preventivamente per evitare un contagio da HIV nelle persone ad alto rischio e l’utilizzo di piante ingegnerizzate per realizzare biomolecole a uso umano.
Il Premio speciale “Prevenzione e innovazione per la lotta alle malattie virali” invece va a Lidia Scognamiglio per il servizio TV “Test HIV: in Italia un sieropositivo su 5 non sa di esserlo”.Dedicato alla memoria di Riccardo Tomassetti, brillante giornalista scientifico scomparso nel 2007 a soli 39 anni, il Premio è promosso dal Master “La Scienza nella Pratica Giornalistica” (SGP) della Sapienza Università di Roma, con il supporto non condizionato di Fondazione MSD, ed è patrocinato dall’Ordine dei Giornalisti, dall’Associazione pazienti con Epatite e malattie del fegato, EpaC Associazione Onlus, e dalle più importanti Associazioni di lotta all’HIV/AIDS: Anlaids Onlus, C.I.C.A., Nadir Onlus e NPS – Network Persone Sieropositive Italia Onlus. http://www.premiotomassetti.it.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prima edizione del Premio Campania Terra Felix

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 dicembre 2017

bacoliBacoli (Napoli) Venerdì 15 dicembre – alle ore 17 – nella Sala dell’Ostrichina del Complesso Borbonico del Fusaro, si terrà la premiazione della prima edizione del Premio giornalistico Internazionale “Campania Terra Felix” dedicato ai giornalisti che si sono occupati di turismo, cultura, ambiente, storia, archeologia, beni culturali, enogastronomia, sociale, sport, scienza e lavoro. Presenta la serata la giornalista Rosaria Morra.La manifestazione è stata organizzata dall’Associazione della Stampa Campana – Giornalisti Flegrei presieduta dal giornalista Claudio Ciotola. Riceveranno il premio alla carriera: Antonio Sasso, direttore del quotidiano “Il Roma”, Gianfranco Coppola, giornalista Rai, il celebre giornalista Emilio Fede e Antonio Romano di “Radio Amore”.La commissione ha proclamato i seguenti vincitori. Per la carta stampata: Nello Mazzone (reportage pubblicato su Il Mattino dal titolo: “Rione Terra, il pasticcio dei fondi intoccabili” e “Ricomposta la lettura storica, non fermiamoci proprio adesso”), Pasquale Raicaldo (Il Venerdì di Repubblica per l’articolo “Un tuffo nella storia per i mosaici sommersi”) e Vincenzo Iurillo (il Fatto Quotidiano: “La bimba di 8 anni e le palline di coca: «devi dire che la mamma fa la casalinga»”). Per i servizi giornalistici online: Antonio Cangiano (IlMattino.it “Tour gratuito alla scoperta della città sommersa”) e Patrizia Capuano (IlMattino.it “Baia sommersa svela altri tesori: al via nuovi percorsi”). Per la categoria tv la vincitrice è Chiara Buratti per il video del programma Memex di Rai Scuola: “Campi Flegrei: il bradisismo dallo spazio”.Sarà consegnato il premio alla memoria alla famiglia del giornalista de Il Mattino Franco Mancusi. Menzioni speciali per il professor Lucio Meglio e lo scrittore Salvatore Pignataro. Saranno premiati, inoltre, per la professionalità dimostrata nel settore della comunicazione Giovanni Scafoglio, responsabile comunicazione di Mirabilandia e Biagio Looz, comandante della Guardia di Finanza. Una sezione del Premio è stata riservata alle scuole del territorio. Gli istituti che sono risultati vincitori: Istituto “Palasciano” di Pianura, Istituto “Falcone” di Pozzuoli, Ic “Russo” di Pianura, Ic Plinio il Vecchio-Gramsci di Bacoli, Ic “Paolo di Tarso” di Bacoli, Ic 8 “Oriani-Diaz” di Pozzuoli.Durante la manifestazione saranno proclamati i membri del Comitato d’Onore dell’Associazione della Stampa Campana – Giornalisti Flegrei. Le opere che saranno consegnate ai vincitori sono state realizzate dagli artisti Francesca Confessore, Davide Capasso (Walton Zed), Gerardo Acampora e Luigi Maglietta.La manifestazione gode del patrocinio dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti e della Regione Campania e della collaborazione del Comune di Bacoli. Hanno concesso i patrocini morali il Comune di Napoli, il Comune di Pozzuoli, il Comune di Quarto, il Comune di Monte di Procida e della IX Municipalità (Pianura e Soccavo) del Comune di Napoli.www.giornalistiflegrei.it – http://www.premiocampaniaterrafelix.it.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

1° Edizione Premio Giornalistico “Rischio Cardiovascolare e Prevenzione”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 novembre 2017

cuoreIl premio sarà assegnato ad articoli sugli argomenti indicati che si saranno distinti per l’elevato interesse scientifico e per il valore civile. Saranno assegnati 4 riconoscimenti, uno per ciascuna delle seguenti tipologie di stampa: 1) agenzie, quotidiani, tv e radio; 2) periodici; 3) media specializzati e 4) siti e testate online. Prevenire le patologie cardiovascolari attraverso il movimento e uno stile di vita sano nel nostro Paese si può e almeno in 86 modi diversi, tra cui 41 ritenuti in linea con i rigorosi criteri dell’iniziativa “La Prevenzione Cardiovascolare sCorre in Italia”, promossa da Boehringer Ingelheim. Enti ospedalieri pubblici, Fondazioni, IRCCS e ASL hanno colto con entusiasmo l’invito a candidarsi con le proprie proposte e hanno partecipato numerosi all’iniziativa, a testimonianza di quanto hanno a cuore il tema della prevenzione cardiovascolare. E non potrebbe essere altrimenti se si pensa che in Italia ben 127.000 donne e 98.000 uomini muoiono ogni anno per ictus e malattie del cuore, tra cui infarto e scompenso. Un dato grave, che lo è ancora di più se si pensa che molti di questi decessi avvengono prima dei 60 anni di età. Una strage annunciata, eppure evitabile o quanto meno fortemente contenibile, intervenendo sugli stili di vita (fonte ISS, 2014). L’esercizio di moderata intensità eseguito in maniera continuativa e a lungo termine ha una serie di effetti positivi, sia in persone adulte sia anziane, riducendo l’incidenza di eventi cardiovascolari nei soggetti sani e in quelli cardiopatici. “Il beneficio è spiegabile per un 40% dal miglior controllo dei fattori di rischio e per un 60% come conseguenza di benefici peculiari prodotti dall’esercizio stesso sull’apparato cardiovascolare, riconducibili alla riduzione dello stress ossidativo e a un’azione anti-infiammatoria, con un effetto protettivo nei confronti della disfunzione endoteliale, che spesso costituisce il fattore scatenante di un evento cardiovascolare acuto” – illustra Stefano Urbinati, Direttore dell’UOC di Cardiologia, Ospedale Bellaria Azienda USL di Bologna – “Inoltre, nuovi studi ipotizzano che possa avere effetti positivi sul metabolismo del calcio e del fosforo, sulla produzione di emoglobina, sulle fibre muscolari, sul metabolismo ossidativo del fegato, sulla circolazione periferica e sul sistema immunitario”. In caso di malattie dell’apparato cardiovascolare l’attività fisica va intesa come un trattamento aggiuntivo e come per ogni farmaco devono essere definiti posologia, cadenza delle somministrazioni e durata del trattamento. “Ci sono esperienze positive per la riabilitazione cardiologica anche dopo un infarto miocardico non complicato e nei soggetti con disfunzione ventricolare sinistra” – continua Urbinati – “La maggiore performance fisica pare espressione di un miglioramento della capacità dei muscoli di utilizzare l’ossigeno”. È inoltre fondamentale una dieta sana, povera di alcool, grassi e sale, ma ricca di nutrienti come vitamine, sali minerali e fibre. L’attenzione a quello che si mette in tavola è particolarmente importante per chi soffre di diabete, perché ha un rischio 2-3 volte maggiore rispetto agli altri di incorrere in una patologia cardiovascolare. “L’insulino-resistenza, fattore caratteristico della malattia, impedisce infatti un corretto uso del glucosio da parte di tutti i muscoli del corpo, cuore compreso. L’organismo comincia così a cercare un’energia alternativa da cui attingere e la trova negli acidi grassi, sostanze presenti in abbondanza soprattutto in chi è in sovrappeso o obeso. Questi, però, nel tempo affaticano il cuore” – spiega Francesco Giorgino, Professore Ordinario di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” – Check-up regolari dell’emoglobina glicata, dei valori della pressione arteriosa e del colesterolo permettono interventi terapeutici tempestivi ed efficaci.” “Soprattutto in ambito di prevenzione cardiovascolare è dunque importante il ruolo attivo anche del cittadino, che deve affiancare l’azione di Ospedali, medici e operatori sanitari” – sottolinea Antonio Gaudioso, Segretario Generale Cittadinanzattiva. Tutti questi fattori hanno portato alla nascita del progetto “La Prevenzione sCorre in Italia”, che ha come attori protagonisti sia gli operatori della salute sia gli stessi cittadini e le Associazioni di cittadini. Le 86 proposte sviluppate e candidate da Enti ospedalieri pubblici, Fondazioni, IRCCS e ASL, dopo una prima valutazione in termini di rispondenza ai criteri dell’iniziativa che ha portato a selezionarne 41, verranno sottoposte infatti a una “giuria popolare”. Da ottobre a fine novembre tutti i progetti pervenuti e valutati idonei potranno essere consultati su http://www.laprevenzionescorre.it e votati tramite i canali social. L’abitudine a una vita sana e attiva sarà il criterio per poter accedere al voto: l’utente dovrà scattare, infatti, una foto ove sia visibile il numero di km percorsi camminando, correndo o andando in bici, rilevati attraverso una qualsiasi App o strumento di rilevazione digitale in dotazione. La foto dovrà essere postata con profilo pubblico su Facebook, Instagram o Twitter con l’aggiunta dell’hashtag #laprevenzionescorre (identificativo dell’iniziativa), dell’hashtag identificativo del numero del progetto che si intende sostenere (così come precisato sul sito http://www.laprevenzionescorre.it) e dell’hashtag #bici o #piedi. La terza e ultima fase, entro i primi di dicembre, vedrà quindi la proclamazione dei progetti vincitori da parte del Board di esperti, che terrà conto anche del voto popolare.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Torna il Premio Giornalistico Nazionale “Natale UCSI” per un giornalismo solidale

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 agosto 2017

GiornalistiE’ dedicato alla memoria di Giuseppe Faccincani e promosso dall’Unione Cattolica della Stampa Italiana (U.C.S.I.) – sezione di Verona, con il sostegno di Fondazione Cattolica Assicurazioni, il contributo di Banca Popolare di Verona – Banco BPM e il patrocinio dell’ U.C.S.I., Comune di Verona, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Ordine dei Giornalisti del Veneto. Nonchè l’apporto della società editrice Athesis e dell’Ufficio Regionale Comunicazioni sociali della Conferenza episcopale del Triveneto. Rinnovando come partner tecnico Cantina Valpolicella di Negrar con il marchio di eccellenza DOMINI VENETI, pregiata espressione della tradizione enologica della Valpolicella e del settore vitivinicolo veronese.
Il premio è riservato a giornalisti e reporter della carta stampata e online, delle TV e delle radio, autori degli articoli pubblicati ovvero dei servizi televisivi/radiofonici andati in onda dal 1 novembre 2016 al 31 ottobre 2017, che raccontino testimonianze, problemi, storie e fatti inerenti ai valori della solidarietà, dell’integrazione sociale, della convivenza civile, della fratellanza, dell’attenzione verso il prossimo e della difesa dei diritti e della dignità umana.
La giuria del premio, anche quest’anno presieduta da don Bruno Cescon, docente al Pontificio Ateneo Sant’Anselmo di Roma, assegnerà tre riconoscimenti principali (uno per ogni categoria giornalistica in concorso), consistenti in una scultura in argento del maestro veronese Alberto Zucchetta e un assegno del valore di 2mila euro:
1. Premio UCSI – Fondazione Cattolica alla Stampa, al giornalista autore del migliore articolo/inchiesta/reportage pubblicato su quotidiani e/o periodici (incluse testate giornalistiche online regolarmente registrate);
2. Premio UCSI – Fondazione Cattolica alla Televisione, al giornalista autore del migliore servizio giornalistico televisivo (TG) e/o reportage televisivo sui temi del concorso trasmesso su canali televisivi nazionali, locali e regionali, in chiaro, digitale terrestre, satellitari, web (solo se testate giornalistiche);
3. Premio UCSI – Fondazione Cattolica alla Radio, al giornalista autore del miglior servizio giornalistico radiofonico trasmesso dalle emittenti nazionali, locali, regionali e web-radio (solo se testate giornalistiche). Il bando prevede, inoltre, tre premi speciali:
– la Targa Athesis, del Gruppo Editoriale “Athesis”, per il miglior servizio (stampa/web, televisivo o radiofonico) sui temi del premio, realizzato da un giornalista o collaboratore under 30 alla data della scadenza del bando (non è richiesta iscrizione all’ordine professionale);
– il premio “Il genio della donna”, attribuito da Banca Popolare di Verona – Banco BPM, al giornalista autore del servizio giornalistico più significativo (stampa/web, televisivo o radiofonico) riferito a una donna quale testimone della cruciale presenza femminile nella difesa dei valori della convivenza civile;
Il terzo premio speciale, dal titolo “Giornalisti e società: la professione giornalistica al servizio dell’uomo”, della Conferenza Episcopale del Triveneto, sarà assegnato direttamente dalla Giuria del Premio a un giornalista impegnato nel volontariato sociale per il sostegno a situazioni di emarginazione e fragilità sociale.
Gli elaborati in concorso dovranno essere inviati alla Segreteria organizzativa del Premio (UCSI Verona, presso Fondazione Toniolo, via Seminario, 8 – 37129, Verona), entro e non oltre venerdì 3 novembre 2017 (farà fede il timbro postale 3.11.2017)
Il Bando del Premio Natale Ucsi 2017, con annesso regolamento e relativa scheda di partecipazione, sono scaricabili anche dai siti web: http://www.premioucsi.it, http://www.ucsi.it; http://www.odg.it – sezione Premi giornalistici; http://www.ordinegiornalisti.veneto.it

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Giornalistico Bayer

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 febbraio 2017

bayer_healthcareSono stati prorogati al prossimo 30 aprile i termini per partecipare al Premio Giornalistico Bayer, dal titolo “Emofilia, aspetti sociali e clinici. Obiettivo: migliorare la qualità di vita dei pazienti”. Il Premio ha l’obiettivo di sensibilizzare i professionisti dell’informazione a divulgare la conoscenza dell’emofilia e creare awareness su una malattia rara.L’iniziativa mira non solo a fare luce sull’emofilia, una patologia che solamente in Italia colpisce circa 4.000 persone, 30.000 in Europa, 400.000 nel mondo, ma anche e soprattutto a sensibilizzare l’opinione pubblica sugli aspetti clinici e sociali della patologia.“Con questa prima edizione del Premio Giornalistico Bayer – dichiara Patrizia Guarraci, Responsabile BU Specialty di Bayer – intendiamo riconoscere come il vero protagonista della sanità sia il paziente emofilico e, con lui, le sue esigenze a livello di cure. Il traguardo può sicuramente essere raggiunto prima e più facilmente grazie alla collaborazione di tutti gli attori coinvolti nel mondo della tutela della salute: dai professionisti, ai care givers, fino ai volontari che operano nel mondo di questa patologia. Attraverso questa iniziativa – conclude Guarraci – Bayer intende contribuire attivamente a richiamare l’attenzione di tutti gli attori del settore sanità sull’esigenza di rispondere in maniera concreta alle esigenze del cittadino-paziente emofilico e della sua famiglia. Ci auguriamo, dunque, che la nostra iniziativa renda l’opinione pubblica più consapevole su questa malattia rara”.Il Premio Giornalistico sottolinea l’importanza di dare informazioni corrette e complete sugli ultimi progressi raggiunti nel settore dell’emofilia: ecco che, allora, diventano fondamentali la profilassi, le diverse possibilità di cura a disposizione del paziente, la sicurezza dei trattamenti, attuali e futuri.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Giornalistico ‘SID-Diabete Ricerca’

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 gennaio 2017

diabeteLa Società Italiana di diabetologia SID bandisce il 2° Premio giornalistico ‘SID-Diabete Ricerca’ – istituito dall’Associazione Diabete Ricerca, dalla ‘Fondazione Diabete Ricerca’ e dalla ‘Società Italiana di Diabetologia’ – con lo scopo di riconoscere e stimolare la corretta divulgazione scientifica di tematiche riguardanti il diabete mellito. Il Premio vuole essere un omaggio allo stile e al modo di svolgere questa professione con competenza, rigore, sintesi, completezza di contenuti, chiarezza di linguaggio e capacità di divulgazione delle notizie.Il riconoscimento, dell’ammontare di euro 2.000 per ciascuna delle categorie individuate:
Agenzie di stampa e carta stampata
Radio-Televisioni, Web e servizi on line
verrà assegnato da una giuria composta dall’Ufficio di Presidenza della Società Italiana di Diabetologia e da due giornalisti e consegnato nel corso del congresso ‘Panorama Diabete’ a Riccione dall’11 al 15 marzo 2017.
REGOLAMENTO E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
Art. 1 Il Premio è destinato al miglior elaborato di taglio giornalistico (pubblicato su testate giornalistiche cartacee, web, audio o video) che affronti tematiche relative alla ricerca e all’innovazione nel campo del DIABETE.
Art.2 La partecipazione al Premio è gratuita e riservata a giornalisti iscritti all’Ordine Nazionale o autori che pubblichino su testate regolarmente registrate al Tribunale di competenza.
Art.3 Possono concorrere al Premio gli autori di servizi in lingua italiana consegnati alla Segreteria del Premio e pubblicati da quotidiani, agenzie di stampa, settimanali, periodici, riviste specializzate, testate online, servizi radio-televisivi, pubblicati, trasmessi o diffusi prima del 15 febbraio 2017.
Art.4 Saranno presi in considerazione i contenuti pubblicati su testate giornalistiche regolarmente registrate. Sono esclusi dalla partecipazione i giornalisti membri della Giuria, i loro familiari e tutte le persone che abbiano legami contrattuali con l’organizzazione.
Art.5 Le opere in concorso (non più di tre per ogni autore) dovranno pervenire, così come di seguito specificato, entro e non oltre il 15 febbraio 2017, presso: dottoressa Alessia Russo – Segreteria organizzativa Premio giornalistico ‘SID–Diabete Ricerca’ – via Pisa, 21 – 00162 Roma (RM)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio Giornalistico Nazionale “Natale UCSI 2016” alla memoria di Giuseppe Faccincani

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 dicembre 2016

padre-lombardi«Senza una conoscenza adeguata delle situazioni che ci circondano non potremmo costruire la vita della comunità. Il diritto all’informazione e comunicazione è dunque la premessa vera per poter partecipare responsabilmente e consapevolmente alla vita associata (politica, civile, ecclesiale, internazionale), prendere delle decisioni, operare in rapporto alla comunità che ci ospita». Padre Federico Lombardi S.J. è stato per dieci anni, e fino allo scorso luglio, direttore della Sala Stampa della Santa Sede, postazione dalla quale ha vissuto e raccontato ben tre pontificati, compreso l’esordio di Papa Francesco. Ma, fare il “portavoce” del pontefice argentino gli riesce ancora molto naturale. È proprio riportando uno dei più recenti insegnamenti del Santo Padre agli operatori della comunicazione, infatti, che Lombardi ha coronato la cerimonia di premiazione della XXII edizione del Premio giornalistico nazionale “Natale Ucsi” tenutasi questa mattina a Verona, nella Sala Arazzi di Palazzo Barbieri. Oltre al magistrale contributo sull’ attuale tema del “ben informare” e sulle criticità al contrario connesse a un’informazione distorta, calunniosa, diffamatoria, l’ospite ha ricevuto il premio speciale della Giuria “Giornalisti e Società: la professione giornalistica a servizio dell’uomo” (sostenuto dalla CET – Conferenza Episcopale del Triveneto) con seguente motivazione: «ai vertici della comunicazione della Santa Sede, nella Radio Vaticana e come direttore della Sala Stampa, ha servito la Verità, il Papa, gli ascoltatori e i cristiani di tutto il mondo in particolare gli oppressi, i poveri, le minoranze in difficoltà e i più lontani».
I primi tre riconoscimenti del Premio nato in riva all’ Adige 22 anni fa, per volere di un gruppo di amici e affermati giornalisti del territorio, al fine di riconoscere il valore – non sempre scontato – di “notizia”, anche e soprattutto alla «cronaca del bene», sono invece andati a: Nicola Lavacca, autore di un articolo dal titolo «Il bullismo? Denuncialo sulla Rete» pubblicato su Famiglia Cristiana (storia di alcuni ragazzi di un liceo pugliese che hanno creato un sito web per raccogliere le denunce delle vittime di bullismo) che gli è valso il Premio Ucsi-Fondazione Cattolica alla Stampa; Alessandra Ferraro del Tgr Rai, vincitrice del Premio Ucsi- Fondazione Cattolica alla TV, per il servizio «Rondine, cittadella della pace» (comunità toscana che favorisce il dialogo interreligioso tra giovani di paesi in conflitto) trasmesso da Rai Tre nella trasmissione “Le ragioni del Giubileo”; e alla giornalista di RadioUno Rai Rai Milvia Spadi, Premio Ucsi- Fondazione Cattolica alla Radio, grazie al servizio radiofonico «Modello Riace» andato in onda per la trasmissione “Inviato Speciale”.
Nella terna dei primi tre classificati anche Fabio Abati de ilfattoquotidiano.it che ha ricevuto una menzione speciale nella categoria Stampa per un articolo sulla ludopatia.
Altri due premi speciali sono infine stati assegnati a Claudia Zanella, “Targa Athesis” per under 30, autrice de «Il pane del riscatto per coltivare un sogno» pubblicato su Repubblica, testimonianza del lavoro come occasione di riscatto vissuta da alcuni detenuti dai 18 ai 25 anni del carcere Beccaria di Milano, premiata dal consigliere delegato del gruppo editoriale Athesis Alessandro Zelger, e Alessandra Stoppa, giornalista di Tracce, vincitrice del premio “Il genio della donna” sostenuto da premiatiBanca Popolare di Verona, premiata da Stefano Semolini di BPV.
«Un premio che si rinnova da 22 anni di vita è un premio che gode di ottima salute», ha commentato don Bruno Cescon, presidente della giuria del Premio giornalistico “Natale Ucsi” promosso dall’Unione Cattolica della Stampa Italiana (U.C.S.I.) – sezione di Verona, con il sostegno di Fondazione Cattolica Assicurazioni, il contributo di Banca Popolare di Verona, il patrocinio di Ordine Nazionale dei Giornalisti, UCSI, Ordine dei Giornalisti del Veneto e Comune di Verona, e l’apporto della Società Editrice Athesis e della CET – Conferenza episcopale del Triveneto.
«A ogni edizione scopriamo che questa iniziativa contribuisce a fare emergere sempre nuovi spaccati della nostra società», ha spiegato Cescon, affiancato dal presidente di Ucsi Verona Stefano Filippi, «e che ai bisogno degli immigrati, si sono ad esempio aggiunti quelli di altre fasce deboli del nostro Paese. I giornalisti che raccontano le storie delle persone ai margini e che invece di limitarsi alla denuncia della realtà rendono al contempo testimonianza di tutto il sostrato di volontariato e solidarietà che si muove loro attorno, spesso silenziosamente, contribuiscono a restituirci quel volto bello e buono della società che può fare notizia. E facendo notizia, contamina. In tal modo il bene non resta chiuso in una stanza ,ma si moltiplica. Questo il senso del Premio Natale Ucsi».
«Il negativo blocca, chiude. Raccontare il positivo, invece, apre il cuore e fa pensare che ha ancora senso agire per il bene», ha dunque sottolineato Adriano Tomba, segretario generale Fondazione Cattolica Assicurazioni, che sostiene il premio fin dalla prima edizione. «In molti ci siamo dimenticati che è il bene ad avere l’ultima parola. Con questo premio speriamo che esso torni però ad avere anche la prima, seconda, terza parola. Sempre più abbiamo bisogno di un giornalismo che, anche raccontando la realtà più dura, vi trovi dentro i semi del bene. Il seme della resurrezione è del resto dentro la croce».
I vincitori sono stati premiati con le opere scultoree del maestro veronese Alberto Zucchetta, che dall’edizione prima firma le originali creazioni con l’effige di Cangrande della Scala divenuta altresì il logo ufficiale dell’Ucsi di Verona. L’orafo ha ricevuto la benedizione apostolica del Santo Padre per i cinquant’ anni di attività artistica. (foto: padre lombardi, premiati)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

IV edizione del Premio Giornalistico Omar per le malattie e i tumori rari

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 novembre 2016

aula senatoRoma Sono stati premiati oggi a Roma nella Sala degli Atti Parlamentari del Senato della Repubblica i vincitori della IV edizione del Premio Giornalistico Omar per le malattie e i tumori rari organizzato da Osservatorio Malattie Rare (Omar) in partnership con Fondazione Telethon, Orphanet, Centro Nazionale Malattie Rare – ISS e Uniamo FIMR Onlus, e grazie al sostegno incondizionato di Roche, Shire, Sanofi Genzyme, Vertex, Celgene, Amicus Therapeutics, Biogen, Chiesi, Intercept, Pfizer e Orphan Europe. La sfida delle malattie rare senza nome, il diritto alla diagnosi e l’importanza di sviluppare farmaci orfani pediatrici sono stati i temi che hanno conquistato i massimi voti della giuria. Per l’intento meritevole dell’iniziativa, volta a promuovere presso i media una migliore sensibilità ai diversi aspetti dei tumori e delle malattie rare e un approccio di comunicazione più ampio rispetto alle problematiche vissute dai pazienti, la FIEG ha concesso al Premio il suo Patrocinio anche per questa sua IVa edizione.
Patrocini: Eurordis – Rare Disease Europe, Senato della Repubblica Italiana, Ordine dei Giornalisti – Consiglio Nazionale dell’OdG, CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, UNAMSI – Unione Nazionale Medico Scientifica di Informazione, Comunicazione Pubblica – Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica e Istituzionale, FIEG – Federazione Italiana Editori Giornali, ANSO – Associazione Nazionale Stampa Online, FNSI – Federazione Nazionale Stampa Italiana, USPI – Unione Stampa Periodica Italiana, EUPATI – Accademia Italiana del Pazienti, CDG – Centro di Documentazione Giornalistica.Il Premio per la categoria audio/video è stato assegnato dalla Giuria alla giornalista RAI Lidia Scognamiglio per il suo servizio andato in onda su Medicina33 Tg2 dedicato alla “Storia di Clementina”, diciannovenne affetta da malattia genetica rara che ancora oggi non ha un nome. Il servizio, con un linguaggio semplice ma preciso, affronta il tema delle malattie rare senza nome e del forte impulso dato dalla ricerca scientifica per la diagnosi di malattie rare ancora sconosciute, con particolare riferimento al sequenziamento dell’esoma e alla risposte diagnostiche che questa sofisticata tecnica può fornire a famiglie come quella di Clementina.Per la prima volta in quattro edizioni, il Premio per la categoria Stampa/Web ha visto due giornaliste vincere ex aequo, con due articoli entrambi meritevoli pur se molto diversi tra loro. Uno dei due è stato assegnato a Caterina Lucchini, giornalista scientifica, premiata per l’articolo pubblicato sul Notiziario Chimico Farmaceutico NCF dal titolo “Bambini ‘orfani’ di farmaci”, ampio e documentato pezzo dedicato ai tumori rari pediatrici, un ambito dove ci sarebbe grande necessità di farmaci orfani studiati appositamente. L’oncologia rara pediatrica è infatti un ambito di ricerca di grande attualità, che vede sorgere diversi gruppi collaborativi nel quadro delle associazioni internazionali di oncologia pediatrica, ma dove si fa ancora fatica a vedere applicate le norme europee che dovrebbero stimolare lo sviluppo di farmaci pediatrici. Ex aequo è stata premiata la giornalista Serena Mingolla, che ha vinto con l’articolo “La legge di Zoja e la lotta per il diritto alla diagnosi: intervista a Bojana Mirosavljecic” pubblicato su Morfologie, la Rivista dell’Associazione Nazionale delle Persone con Malattie Reumatiche ONLUS di cui è direttore. È la storia di una madre serba, Bojana, e di Zoja, la figlia perduta a nove anni per una malattia rara non diagnosticata nel suo Paese, il morbo di Batten. Ma ancor di più è una storia esemplare di impegno sociale, di una battaglia vinta non solo per dare una diagnosi alla sua bambina, ma per riconoscerne il diritto a tutti i bambini del suo Paese.Oltre ai premi ai vincitori assoluti, sono stati assegnati tre Premi Speciali tematici: il Premio Speciale “Malattie Rare del Polmone” è stato vinto dalla giornalista Elisabetta Gramolini con l’articolo “Voglio dar fiato a chi respira a fatica come me” pubblicato sul mensile OK Salute. Il Premio Speciale dedicato a “Malattie Rare e diagnosi precoce” è andato alla giornalista del Corriere della Sera Maria Giovanna Faiella per l’articolo “Screening neonatale al traguardo” scritto nel luglio 2016 sul percorso accidentato, ma infine coronato dall’approvazione, della legge 167/2016 che introduce su tutto il territorio nazionale l’obbligo di effettuare lo Screening neonatale allargato per le malattie metaboliche rare. Infine, il Premio Speciale ‘Percorsi assistenziali nelle Malattie Rare” è stato vinto dalla giornalista di Pharmastar, Emilia Vaccaro per il suo reportage online con testo e video interviste “Malattie rare, partnership pubblico-privato per una migliore assistenza al paziente”.Oltre ai Premi, alcune Menzioni della Giuria. Per la Tv, “Un posto al sole” (RAI 3) ha vinto la Menzione della Giuria. Il Premio – riconosciuto per la correttezza, l’approfondimento e l’equilibrio con cui il “daily drama” ha affrontato il tema della diagnosi e della presa in carico di una neonata affetta da una malattia rara – è stato ritirato dal Vice Direttore di Rai Fiction, Francesco Nardella.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio giornalistico “Giovanni Maria Pace” per la divulgazione scientifica

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 ottobre 2016

Humanitas Centro Catanese di Oncologia

Humanitas Centro Catanese di Oncologia

Alma Maria Grandin caposervizio del TG1 e Cesare Fassari direttore responsabile di Quotidiano Sanità sono i vincitori della quindicesima edizione del premio giornalistico “Giovanni Maria Pace” per la divulgazione scientifica. Il prestigioso riconoscimento è indetto dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) per ricordare il collega di Repubblica scomparso nel 2002 a causa di un tumore. Il premio è stato consegnato durante la cerimonia inaugurale del XVIII Congresso nazionale AIOM, che si chiude oggi a Roma. La giuria ha scelto Alma Maria Grandin, perché, come recita la motivazione, “l’esperienza e il fiuto per la notizia caratterizzano il suo modo di fare giornalismo, da sempre al di sopra delle parti. Alma ha il curriculum perfetto del giornalista, è figura a tutto tondo di professionista della comunicazione e dell’informazione”. Cesare Fassari ha ottenuto il riconoscimento perché: “ha sempre combattuto l’incomunicabilità tra ricercatori, politici e grande pubblico. Quando possiamo contare su professionisti del calibro di Cesare, la comunicazione diventa più chiara e fruibile, una capacità che gli deriva da un percorso professionale ai massimi livelli”. Il premio Pace, intitolato al fondatore del giornalismo scientifico in Italia, è divenuto uno dei riconoscimenti più ambiti per le firme dell’informazione sulla salute e medicina nel nostro Paese.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Giornalistico Nazionale “Natale UCSI 2016”

Posted by fidest press agency su sabato, 22 ottobre 2016

verona-city-gateVerona. Mancano solo 15 giorni alla scadenza del bando per partecipare alla XXII edizione del Premio Giornalistico Nazionale “Natale UCSI” per un giornalismo solidale, dedicato alla memoria di Giuseppe Faccincani e promosso dall’Unione Cattolica della Stampa Italiana (U.C.S.I.) – sezione di Verona, con il sostegno di Fondazione Cattolica Assicurazioni, il contributo di Banca Popolare di Verona, e il patrocinio di: Ordine Nazionale dei Giornalisti, UCSI, Ordine dei Giornalisti del Veneto e Comune di Verona. E l’apporto della società editrice Athesis e dell’Ufficio Regionale Comunicazioni sociali della Conferenza episcopale del Triveneto.
Il premio, nato dall’idea di un team di amici, affermati giornalisti del territorio scaligero, è dedicato a giornalisti e reporter della carta stampata e online, delle TV e delle radio, autori degli articoli pubblicati ovvero dei servizi televisivi/radiofonici andati in onda dal 1 novembre 2015 al 31 ottobre 2016, che contengano testimonianze, problemi, fatti inerenti ai valori della solidarietà, dell’integrazione sociale, della convivenza civile, della fratellanza, dell’attenzione verso il prossimo e della difesa dei diritti e della dignità umana.«Comunicare significa condividere, trasmettere conoscenza. E la condivisione richiede ascolto e accoglienza», commenta il presidente di Ucsi Verona Stefano Filippi. «Il Premio Natale Ucsi intende sottolineare questo aspetto: il potere della comunicazione di creare ponti tra le persone, di favorire l’incontro e l’inclusione, arricchendo così la società. Il nostro Paese ha tanti esempi di persone che si muovono in tal senso, e tanti giornalisti che raccontano queste esperienze reali». «Sono modi che contribuiscono a costruire un tessuto sociale – ha scritto da Papa Francesco – non come uno spazio in cui degli estranei competono e cercano di prevalere, ma piuttosto come una casa o una famiglia dove la porta è sempre aperta e si cerca di accogliersi a vicenda».
La giuria del premio, presieduta da don Bruno Cescon, direttore de Il Popolo e docente al Pontificio Ateneo S. Anselmo di Roma, assegnerà tre riconoscimenti principali (uno per ogni categoria giornalistica in concorso), consistenti in una scultura in argento del maestro veronese Alberto Zucchetta e un assegno del valore di 2mila euro:
1. Premio UCSI – Fondazione Cattolica alla Stampa, al giornalista autore del migliore articolo/inchiesta/reportage pubblicato su quotidiani e/o periodici (incluse testate giornalistiche online regolarmente registrate);
2. Premio UCSI – Fondazione Cattolica alla Televisione, al giornalista autore del migliore servizio giornalistico televisivo (TG) e/o reportage televisivo sui temi del concorso trasmesso su canali televisivi nazionali, locali e regionali, in chiaro, digitale terrestre, satellitari, web (solo se testate giornalistiche);
3. Premio UCSI – Fondazione Cattolica alla Radio, al giornalista autore del miglior servizio giornalistico radiofonico trasmesso dalle emittenti nazionali, locali, regionali e web-radio (solo se testate giornalistiche).
Il bando prevede, inoltre, tre premi speciali:
– la “Targa Athesis” del Gruppo Editoriale “Athesis”, per il miglior servizio (stampa/web, televisivo o radiofonico) sui temi del premio, realizzato da un giovane giornalista o collaboratore con meno di 30 anni;
– il premio “Il genio della donna”, attribuito dalla Banca Popolare di Verona al giornalista autore del servizio giornalistico più significativo (stampa/web, televisivo o radiofonico) riferito a una donna quale testimone della cruciale presenza femminile nella difesa dei valori della convivenza civile;
*La Giuria assegnerà, infine, il premio speciale “Giornalisti e Società: la professione giornalistica al servizio dell’uomo” della Conferenza Episcopale del Triveneto – consistente in un riconoscimento in denaro di 2mila euro – a un giornalista direttamente impegnato nel volontariato sociale per il sostegno a situazioni di emarginazione e fragilità sociale.
Gli elaborati in concorso dovranno essere inviati alla Segreteria organizzativa del Premio (UCSI Verona, presso Fondazione Toniolo, via Seminario, 8 – 37129, Verona), entro e non oltre giovedì 3 novembre 2016.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »