Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 327

Posts Tagged ‘premio’

Al via il premio “Rating di legalità nella Pubblica amministrazione”

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 novembre 2017

rating di legalitàRoma martedì 21 novembre, alle ore 11,30, presso la sala stampa della Camera dei deputati in via della Missione 4 parte il premio nazionale “Rating di legalità nella Pubblica amministrazione”. La prima edizione dell’iniziativa, organizzata dall’associazione Italian Digital Revolution (www.aidr.it) in collaborazione con i propri partner, verrà illustrata nel dettaglio in una conferenza stampa.
Il riconoscimento, realizzato dagli studenti del liceo artistico “Silvio Lopiano” di Cetraro (Cosenza), ha l’obiettivo di stimolare le pubbliche amministrazioni a migliorare i propri processi attraverso l’utilizzo delle tecnologie per favorire la trasparenza, combattere la corruzione e coinvolgere sempre più i cittadini, e verrà assegnato annualmente alle prime quindici PA centrali e locali che, attraverso il controllo di un software dedicato e realizzato da un partner dell’Aidr, risponderanno ai requisiti richiesti dal regolamento del premio. Tale motore di ricerca infatti interrogherà i siti web delle pubbliche amministrazioni e incrociando i dati con quelli resi disponibili dall’Anac (Autorità nazionale anticorruzione) assegnerà a ciascuna di esse un tasso percentuale di copertura informativa, ovvero quante delle informazioni previste dalle normative in termini di trasparenza le PA rendono pubbliche e accessibili ai cittadini.
All’incontro con la stampa, moderato dalla giornalista e conduttrice del Tg2 Rai Maria Antonietta Spadorcia, interverranno Cosimo Ferri, magistrato e sottosegretario alla Giustizia; Mauro Nicastri, presidente di Italian Digital Revolution; Massimo La Camera, ceo di Tecnoter; Gianluca Maria Esposito, direttore della Scuola in anticorruzione e appalti nella pubblica amministrazione dell’Università di Salerno; Francesco Verbaro, esperto PA e presidente di Formatemp; Laura Strano, responsabile Osservatorio anticorruzione e trasparenza dell’Aidr; Isabella Mori, componente della direzione nazionale di Cittadinanzattiva per le politiche nazionali su trasparenza e corruzione; Vincenzo Mongillo, professore di diritto penale presso l’Università di Roma Unitelma Sapienza; Carlo De Masi, presidente di Adiconsum e Roberto Morello, dirigente medico ospedaliero. (foto: rating di legalità)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trentesima edizione del Premio Charlot

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 novembre 2017

CharlotCharlot1Ginevra. Inizia con un importante riconoscimento, sicuramente il più importante ricevuto in questi tre decenni, in cui la manifestazione ideata e curata da Claudio Tortora, si è dedicata alla ricerca di giovani talenti della comicità e a premiare le eccellenze italiane del mondo del teatro, del cinema, della televisione ecc… Infatti sabato 4 novembre il patron Claudio Tortora è volato fino a Ginevra dove ad attenderlo c’era Eugene Chaplin, figlio del grande Charlie. Con lui, Tortora, si è recato prima sulla tomba del “Vagabondo” per un momento di preghiera e poi nell’ex residenza di Charlie Chaplin ora divenuta Museo, (inaugurato la scorsa primavera in occasione del quarantennale della sua dipartita) per donare la statuetta di Charlot2ceramica del Premio Charlot, quella che ogni estate viene consegnata come Premio ai vincitori delle categorie cinema, teatro, libri, televisione, ecc…. “E’ stato un momento di grande soddisfazione. – ha commentato Claudio Tortora – L’accoglienza ricevuta dalla famiglia Chaplin è stata straordinaria. Un riconoscimento, questo che abbiamo avuto, che premia più di tutto un cammino di trent’anni. Una grande organizzazione quella del Museo. Un vero esempio di come si tutela e si promuove un’immagine internazionale, come quella di Chaplin. Esorbitante il numero di visitatori da tutto il mondo. In questo l’Italia ha tantissimo da imparare perché di storie da raccontare, di personaggi, ma ancor più di beni architettonici, musei, monumenti e quant’altro, noi ne abbiamo tantissimi. Se chi è addetto alla promozione di tutto questo, decidesse di andare a vedere come si fa, Vevey vicino a Ginevra, non è poi tanto distante. Trent’anni di Premio Charlot sono ora nel museo di Charlie Chaplin, ma ancor più in quella che era la sua casa ora diventata museo, il castello di Manoir de Ban sur Corsier come si fa a non emozionarsi?” (foto: Charlot)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Vittorio Parisi Premio Internazionale per l’Ecologia Umana

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 ottobre 2017

Duomo_e_Battistero_di_ParmaParma Sabato 21 ottobre Vittorio Parisi, già Professore Ordinario di Zoologia all’Università di Parma, riceverà al Teatro degli Arrischianti di Sarteano il Premio Internazionale per l’Ecologia Umana, nel corso della manifestazione “Le Terre e il Cielo dell’Abbazia di Spineto”.
Vittorio Parisi, oggi in pensione, vanta una carriera di primo livello nella ricerca ecologica ed evoluzionistica; un’attività che ha sempre portato avanti con rara competenza e con spirito da autentico conservazionista. I suoi studi sulla biodiversità e sulla plasticità fenotipica delle faune edafiche, e i suoi lavori sull’evoluzione morfologica e comportamentale di animali vertebrati e invertebrati sono documentati da una ricca produzione scientifica. In questo quadro spicca la messa a punto dell’Indice di Qualità Biologica dei Suoli (QBS) (una procedura di facile impiego oggi adottata in alcuni paesi europei, in Nord-America, in Cina e in India), utile a determinare lo stato di integrità dei terreni di una notevole varietà di ambienti naturali e antropizzati.
Il grande studioso ha coltivato anche la dimensione sociale e formativa del suo ruolo accademico: nei consessi di specialisti come nelle aule universitarie non ha mai fatto mistero di una particolare sensibilità nei confronti della natura, riscontrabile nel suo impegno a profondere negli studenti e nei giovani ricercatori una cultura attenta al miglioramento del rapporto tra uomo e altri animali e, più in generale, tra uomo e ambiente. Vittorio Parisi rappresenta una figura di primo piano non solo per la comunità scientifica ma anche per la cittadinanza di Parma, che ha avuto l’opportunità di apprezzare gli alti livelli del dibattito scientifico e culturale a cui negli anni Ottanta seppe riportare il Museo di Storia Naturale dell’Università di Parma.Il Premio Internazionale per l’Ecologia Umana rende dunque onore alla carriera di un vero uomo di scienza e al tempo stesso costituisce motivo di orgoglio per l’intero Ateneo di Parma, che in Parisi ha avuto uno dei più raffinati studiosi di scienze della vita del panorama accademico nazionale.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I vincitori del Premio del cittadino europeo 2017

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 ottobre 2017

europaBruxelles. Cittadini e organizzazioni di tutta Europa si sono riuniti al Parlamento europeo per la cerimonia di consegna del premio che celebra l’impegno e i valori europei.Il Premio del cittadino europeo è assegnato ogni anno a progetti e iniziative che contribuiscono alla cooperazione europea e alla promozione di valori comuni. Dopo aver ricevuto le medaglie d’onore nel corso delle cerimonie nazionali nei rispettivi paesi, l’11 ottobre 2017 i vincitori si sono riuniti a Bruxelles per l’evento centrale di premiazione.Secondo la presidente della giuria del Premio, Sylvie Guillaume, vicepresidente del Parlamento e eurodeputata francese del gruppo dell’Alleanza progressista dei Socialisti e Democratici, “il Parlamento europeo è qui per puntare il riflettore sul successo di questi progetti. I nostri cittadini hanno una voce, e il Premio del cittadino europeo è la prova che la stiamo ascoltando”.
I vincitori di quest’anno includono 49 cittadini e organizzazioni di 26 paesi dell’Unione Europea. Tra questi anche Don Gino Rigoldi, la Fondazione Opera Immacolata Concezione, i Pescatori siciliani di Mazara del Vallo e #Vorreiprendereiltreno ONLUS.Chi sono i vincitori del Premio cittadino europeo 2017 per l’Italia:
Don Gino Rigoldi è cappellano dell’Istituto Penale per Minorenni “Cesare Beccaria” di Milano dal 1972. Ha realizzato progetti educativi e di reinserimento sociale sia in carcere che nelle periferie, dedicando tutta la sua opera a giovani in difficoltà.
Fondazione OIC ONLUS da oltre 60 anni accoglie persone anziane e fragili in 13 residenze tra Veneto e Lombardia, assistendo 2.300 ospiti con 1.700 dipendenti di oltre 30 nazionalità diverse.
I pescatori di Mazara del Vallo hanno salvato negli ultimi anni migliaia di migranti, dando l’allarme alla Marina Militare, dando assistenza ai naufraghi con i loro pescherecci, fornendo abiti e pasti.
#Vorreiprendereiltreno nasce nel 2014 come campagna di sensibilizzazione per la difesa dei diritti dei disabili, promossa dallo studente e giornalista Iacopo Melio. Il suo obbiettivo è trattare con leggerezza tematiche legate alla disabilità, promuovendo una cultura volta all’inclusione e all’accessibilità.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I finalisti del premio Sacharov per la libertà di pensiero 2017

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 ottobre 2017

parlamento europeoEcco chi sono i finalisti dell’edizione 2017 del premio Sacharov per la libertà di pensiero. Il vincitore sarà annunciato il 26 ottobre dalla Conferenza dei Presidenti formata dal Presidente del Parlamento europeo e dai leader dei gruppi politici, selezionerà il vincitore tra i tre finalisti. Il premio, che consiste in un attestato e in un premio in denaro di 50 000 euro, sarà consegnato durante una cerimonia di premiazione al Parlamento europeo a Strasburgo il prossimo 13 dicembre.
Aura Lolita Chavez Ixcaquic, un’attivista per i diritti umani in Guatemala. Fa parte del Consiglio delle popolazioni Ki’che (CPK), un’organizzazione che si batte per la salvaguardia delle risorse naturali e dei diritti umani contro l’espansione delle industrie minerarie, del legno, idroelettriche e agricole nel territorio. Lei e la sua associazione sono state oggetto di minacce.
L’opposizione democratica in Venezuela: l’Assemblea nazionale (Julio Borges) e tutti i prigionieri politici nella lista del Foro Penal Venezolano, rappresentati da Leopoldo López, Antonio Ledezma, Daniel Ceballos, Yon Goicoechea, Lorent Saleh, Alfredo Ramos e Andrea González. La situazione in Venezuela è andata seriamente peggiorando sia per la democrazia che per i diritti umani e l’economia, in un clima di crescente instabilità politica e sociale. I prigionieri politici e l’opposizione democratica venezuelani erano già stati inseriti nella rosa dei finalisti nel 2015.
Dawit Isaak, giornalista, drammaturgo e scrittore svedese-eritreo: nel 2001 è stato arrestato dalle autorità eritree durante una repressione politica e si trova in carcere da allora. Non è mai più stato visto dal 2005. Dawit Isaak era già stato finalista del premio Sacharov nel 2009.
Anche Asia Bibi, Selahattin Demirtas e Figen Yuksekdag e Pierre Claver Mbonimpa erano tra i candidati al premio di quest’anno. Maggiori informazioni su tutti i candidati qui.
Il premio Sacharov per la libertà di pensiero, intitolato allo scienziato sovietico e dissidente politico Andrej Sacharov, viene assegnato ogni anno dal Parlamento Europeo. Il premio è stato istituito nel 1988 per onorare persone e associazioni che si sono distinte nella difesa dei diritti umani e delle libertà fondamentali. L’anno scorso il premio è stato assegnato a Nadia Murad e Lamiya Aji Bashar.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

E’ l’Angola il paese vincitore del Campionato del mondo del cous cous

Posted by fidest press agency su domenica, 24 settembre 2017

Angola chefTunisia premio giuria popolareLa gara tra 10 paesi svolta nell’ambito del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale organizzato dall’agenzia di comunicazione Feedback di Palermo in partnership con il Comune di San Vito Lo Capo la cui 20\esima edizione si chiude oggi. La ricetta degli chef Helt Araújo e Ricardo Braga ha convinto la giuria tecnica, tra quelle degli altri 9 paesi in gara: Costa D’Avorio, Francia, Israele, Italia, Marocco, Senegal, Stati Uniti e Tunisia. La giuria tecnica, presieduta da Joe Bastianich, giudice di Masterchef Italia, ha visto impegnati negli assaggi 12 esperti tra giornalisti, chef e food blogger. Alla delegazione angolana è andato il premio offerto da Unicredit e consegnato dal vice sindaco di San Vito Lo Capo, Maria Cusenza e da Salvo Malandrino, regional manager Sicilia di Unicredit.Secondo la giuria tecnica la ricetta angolana, un cous pesce con muamba di denden e gamberi rossi di Mazara, filetto di triglia grigliata, spolverata con gamberetti secchi e bruchi tostati, “è un piatto che fonde, in equilibrio perfetto, elementi della cucina nativa fra i quali i vermi secchi e la spina di triglia, con elementi della cucina giapponese amalgamandoli al meglio e dimostrando elevate capacità tecniche”.All’Angola è andato anche il premio per la migliore presentazione del piatto, “elegante anche alla vista, composto e in pieno equilibrio di volumi. Ben pensato e realizzato con alta professionalità”. Ai due chef, quindi, anche il premio offerto da Conad e consegnato da Giovanni Cardinale, socio amministratore di Conad Sicilia. Gli chef sono stati accompagnati sul palco da Emanuela Vita, rappresentante dell’Ambasciata dell’Angola.Una storia di passione e di riscatto quella dei due chef, che si sono formati e hanno iniziato a lavorare in Portogallo e in Spagna e adesso sono tornati in Angola dove stanno per lanciare il ristorante Xé-Nu nella capitale Luanda. Araújo ha lavorato a Barcellona con con lo chef catalano Ferran Adrià, nel ristorante El Bulli, uno dei pochi ristoranti con 3 stelle Michelin e considerato uno dei migliori ristoranti del mondo ed è membro dell’Agenzia internazionale della gastronomia; Braga invece, nato a Lisbona da genitori angolani, è cresciuto in uno dei quartieri più poveri della città, dove ha formato il suo carattere e l’energia che adesso porta anche in cucina.
Chef angolaniLa giuria popolare, composta dai visitatori della manifestazione, ha premiato la Tunisia, rappresentata dagli chef Bilel Ouechtati, chef di cucina al ristorante “Le Baroque” a Tunisi e Bouadra Tayed, che hanno proposto un piatto dal titolo “Mosaico di Cartagine” a base di gamberetti, cernia, melanzana e barbabietole. La loro ricetta è stata premiata con il riconoscimento offerto da Bia CousCous e consegnato da Luciano Pollini, amministratore delegato di Bia e dall’assessore regionale all’agricoltura Antonello Cracolici. “Il Cous Cous Fest si è consolidato come uno degli eventi internazionali di maggiore importanza per promuovere le eccellenze del made in Sicily, punto di riferimento dell’agroalimentare di qualità nel mercato globale – ha detto l’assessore. Anche quest’anno San Vito Lo Capo è tornata ad essere la capitale mondiale dell’integrazione e della contaminazione tra le culture”.
Al Senegal, rappresentato dalla chef Mareme Cisse, chef al ristorante Ginger People&Food, nel centro storico di Agrigento e membro della cooperativa sociale Al Kharub, nata per promuovere l’inserimento lavorativo di persone con disagio sociale e per favorire l’integrazione sociale e culturale di cittadini extracomunitari, è andato invece il premio per l’originalità della ricetta offerto da Electrolux Roberto Braga chef angolano con piattoProfessional e consegnato da Rita Montanari, responsabile commerciale Electrolux Sud Italia.
Sul palco anche lo chef ragusano Joseph Micieli, del ristorante Scjabica di Punta Secca, che ha vinto il campionato di chef under 30 “Metti una gara a cena”, patrocinato da Electrolux Professional per la valorizzazione dei giovani talenti della cucina italiana.A calare il sipario sulla manifestazione lo spettacolo di danze del mondo e il cabaret, stasera, di Paolo Migone, il toscano di Zelig che usa come filtro la sua comicità corrosiva.
Il cous cous, piatto povero nato tra le dune dei deserti del Maghreb, è stato ancora una volta il pretesto per parlare di pace e solidarietà tra popoli all’insegna del motto “make cous cous not war”. “Ad estate ormai conclusa – ha detto Matteo Rizzo, sindaco della cittadina – San Vito ha continuato la sua stagione turistica registrando migliaia di presenze che rivelano l’efficacia di un progetto che colleziona da diversi anni risultati importanti”. Il Cous Cous Fest ha attirato nella cittadina trapanese oltre 250 mila visitatori con un programma di dieci giorni che ha visto oltre 40 cooking show con i maggiori protagonisti della cucina italiana, da Giorgione a Sonia Peronaci, da Pino Cuttaia a Chiara Maci, da Filippo La Mantia e Sergio Barzetti e grandi artisti della musica italiana internazionale: Jarabe De Palo, Levante, Niccolò Fabi, Mario Venuti, Samuel, Fabrizio Moro, Gabbani, Joe Bastianich Project. “Anche quest’anno – spiegano dall’agenzia Feedback di Palermo, organizzatrice e producer dell’evento – il festival ha segnato un nuovo record. Siamo orgogliosi di questo bilancio e della grande visibilità avuta dalla rassegna grazie alla presenza delle maggiori testate nazionali ed internazionali come The Guardian, Panorama, Rai 1 con La vita in diretta e Linea verde va in città e Studio Aperto”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Al via le iscrizioni all’edizione 2018 del premio dell’UE per le donne innovatrici

Posted by fidest press agency su sabato, 9 settembre 2017

european-unionLa Commissione europea apre la quinta edizione del Premio dell’Unione europea per le donne innovatrici, che sarà conferito a imprenditrici che sono riuscite ad immettere sul mercato le loro innovazioni straordinarie. Il primo premio è di 100 000 euro, il secondo e il terzo ammontano rispettivamente a 50 000 e 30 000 euro, mentre una giovane imprenditrice a inizio carriera si aggiudicherà il Rising Innovator Award, un premio speciale del valore di 20 000 euro. Carlos Moedas, Commissario per la Ricerca, la scienza e l’innovazione, ha dichiarato: “Il Premio dell’Unione europea per le donne innovatrici dà riconoscimento pubblico a imprenditrici d’eccellenza e ispira altre donne a seguire le loro orme. Dall’inizio del concorso abbiamo visto risultati eccezionali. Ad esempio, le vincitrici dell’edizione 2017 hanno creato un laboratorio per l’innovazione riunendo scienziati e artisti o hanno inventato il primissimo tablet digitale per non-vedenti. Sono impaziente di scoprire molte nuove idee e numerosi nuovi talenti nella prossima edizione del premio.” Il concorso è aperto alle donne dell’Unione europea e dei paesi associati al programma Horizon 2020 che hanno fondato o co-fondato le proprie imprese e che hanno beneficiato di fondi pubblici o privati per la ricerca e l’innovazione. Le domande vanno presentate entro il 15 novembre 2017 e i nomi delle vincitrici saranno annunciati l’8 marzo 2018, in occasione della Giornata internazionale della donna.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio LUI Che Woo

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 agosto 2017

LUI-Che-WooHONG KONG/PRNewswire il Premio per la civiltà mondiale LUI Che Woo (“il Premio LUI Che Woo” o “il Premio”) ha annunciato i vincitori del 2017 e le aree specifiche di intervento di ciascuna categoria di premio per il 2018. I vincitori del premio LUI Che Woo 2017 sono: Premio Categoria 1: sviluppo sostenibile nel mondo (Premio Sostenibilità) Area specifica di intervento: Prevenzione del cambiamento climatico
Xie Zhenhua viene insignito del Premio Sostenibilità per il suo ruolo fondamentale nella difesa dei negoziati internazionali, culminato nella positiva conclusione dell’Accordo di Parigi nel 2015, nonché per i suoi sforzi nella conduzione e prevenzione del cambiamento climatico in Cina, diventati un modello per altre economie in via di sviluppo. Xie ha fornito notevoli contributi nella prevenzione del cambiamento climatico.
Premio categoria 2: Miglioramento del benessere dell’umanità (Premio per il Miglioramento del Welfare)
Area specifica di intervento: Lotta alla povertà
Landesa riceve il Premio per il Miglioramento del Welfare per la promozione dell’idea “la terra al contadino” e il successo nella protezione dei diritti fondiari di più di 120 milioni di famiglie tra le più povere al mondo in oltre 50 Paesi negli ultimi 50 anni. Landesa ha dato un contributo eccezionale nella lotta alla povertà, abbracciando il concetto dell'”aiutare le persone ad aiutare se stesse”.
Premio categoria 3: Promozione di un atteggiamento di vita positivo e miglioramento dell’energia positiva (Premio Energia Positiva) Area specifica di intervento: Promozione dell’armonia tra gruppi diversi
LUI-Che-Woo PrizeIl Comitato Paralimpico Internazionale (“IPC”) riceve il Premio Energia Positiva per il suo eccezionale lavoro nell’incoraggiare in maniera proattiva i paratleti alla celebrazione e alla partecipazione competitiva nelle discipline sportive, donando speranza alle persone con disabilità e cambiando i pregiudizi di lunga data della società nei loro confronti. L’IPC ha promosso in maniera significativa l’armonia tra gruppi diversi e ha infuso energia positiva in tutto il mondo.Il dott. Lui Che Woo, fondatore e presidente del Consiglio dei governatori premiati dal Premio LUI Che Woo Prize, ha dichiarato: “A nome del Consiglio dei governatori e di tutta la giuria del Premio, desideriamo offrire le nostre più vive congratulazioni ai tre vincitori, che sono i migliori nei loro rispettivi campi. Vogliamo ringraziare i tre vincitori per i loro contributi al mondo e speriamo sinceramente che continueranno il loro lavoro e che serviranno da modelli di riferimento influenti per la civiltà mondiale, giovando a più persone in futuro”.
Il premio LUI Che Woo è un premio internazionale, intersettoriale, innovativo al passo con i tempi. Per affrontare sfide e bisogni globali in continua evoluzione, il premio stabilirà ogni anno un’area specifica di intervento in ciascuna categoria.
La candidatura avviene solo su invito. Il premio LUI Che Woo manderà inviti a più di 1.000 designatori, tra cui rettori di università, istituzioni accademiche e organizzazioni professionali. Le candidature saranno considerate indipendentemente da razza, religione e nazionalità (nel caso di privati) o sede (nel caso di enti).Per maggiori informazioni sul premio LUI Che Woo consultare il sito ufficiale http://www.luiprize.org.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Dino Verde 2017, sarà un autore televisivo il vincitore

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 agosto 2017

premio dino verdeRoma. Sarà un autore televisivo il destinatario dell’edizione 2017 del Premio Dino Verde. Ad annunciarlo è il figlio di Dino, Gustavo Verde, autore anch’egli di programmi di successo per la Rai come “La prova del Cuoco” con Antonella Clerici. Dopo le ferie estive si avviano dunque ufficialmente le selezioni (che dovrebbero concludersi il mese prossimo) per decidere il vincitore dell’award edizione 2017 nell’ambito della categoria individuata. La premiazione avverrà al Teatro delle Rose di Piano di Sorrento alla fine del mese di ottobre durante un grande evento organizzato dall’ente di cultura e promozione sociale “Il Simposio delle Muse”, in collaborazione con il Comune di Piano di Sorrento e l’Assessorato al Turismo della Regione Campania. Il Premio Dino Verde è stato istituito nell’anno 2014 (a dieci anni dalla morte di Dino Verde) da Gustavo Verde insieme con l’attore Gino Rivieccio ed il giornalista Mario Esposito. Il riconoscimento si inserisce come sezione speciale del Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”, rassegna culturale di rilievo nazionale patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero per i beni e le attività culturali. Dopo due attori, Lino Banfi e Leo Gullotta, ed un protagonista storico della tv, Pippo Baudo, toccherà quest’anno ad un autore televisivo essere insignito del premio che porta il nome del grande maestro del varietà televisivi. (fonte: ComunicatiStampa.net) (foto: premio dino verde)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Consegna del Premio Segreti d’Autore

Posted by fidest press agency su martedì, 1 agosto 2017

silvio orlando2 agosto Valle/Sessa Cilento – Palazzo Coppola Ore 21,30 Ruggero Cappuccio dialoga con Silvio Orlando, ripercorrendo con il celebre attore, la sua carriera tra televisione, cinema e teatro. La magia dell’interpretazione Silvio Orlando dialoga con Ruggero Cappuccio Consegna del Premio Segreti d’Autore (scultura realizzata da Mimmo Paladino). Il secondo appuntamento di Segreti d’Autore – Festival dell’Ambiente, delle Scienze e delle Arti, dal titolo La magia dell’interpretazione, ha come location il meraviglioso borgo di Valle (Sessa Cilento) e il settecentesco Palazzo Coppola.
L’immediatezza della TV, con la quale si diventa parte integrante del quotidiano del pubblico. Il cinema che è fotografia, luci, location naturali, sfumature, micromovimenti. Il teatro come luogo dove tutto accade, dove finzione e realtà si confondono perché non ci sono filtri, l’altrove dove tutto ebbe inizio. Tre mondi apparentemente diversi dove la parola e la comunicazione fanno da comune denominatore al percorso attoriale. Molti e diversi sono i paesaggi interni alla parola, ma non meno importanti ed interessanti sono le atmosfere che dalla parola promanano, la temperatura interiore che da essa si percepisce. Ed è da questa prospettiva di senso che Ruggero Cappuccio e Silvio Orlando si confronteranno, accompagnando il racconto con immagini video della carriera dell’attore più volte vincitore del David di Donatello, del Nastro d’Argento, del Globo d’Oro, del Ciak d’Oro, della Coppa Volpi alla 65° Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia e interprete di un indimenticabile personaggio nel serial movie The Young Pope di Paolo Sorrentino. Durante l’incontro sarà conferito il Premio Segreti d’Autore 2017 a Silvio Orlando, opera realizzata da Mimmo Paladino. L’ingresso agli eventi è gratuito.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Decima edizione del Premio Antonio Fogazzaro

Posted by fidest press agency su domenica, 16 luglio 2017

premio fogazzaroÈ una partecipazione da record quella per la decima edizione del Premio Antonio Fogazzaro: sono oltre 630 i racconti inediti pervenuti, 84 i libri partecipanti al concorso di poesia edita e più di 400 i testi validi per la sezione Qualità del concorso di Microletteratura e social network. Ideato per far emergere nuovi talenti letterari e promuovere la giovane poesia in lingua italiana e in dialetto, il Premio Antonio Fogazzaro in questi dieci anni di attività ha contribuito a ridestare l’attenzione sulla figura e l’opera di Antonio Fogazzaro e a riproporre la conoscenza dell’incantevole territorio della Valsolda, la terra natale della madre dello scrittore vicentino così affettuosamente descritta nei suoi romanzi maggiori.
“È davvero un’edizione da record questa, che ha registrato una partecipazione notevole, di gran lunga superiore a quella degli anni passati – commenta soddisfatto Alberto Buscaglia, ideatore e curatore del Premio Antonio Fogazzaro. Un’edizione che si contraddistingue anche per la qualità dei testi proposti, per lo stile e per la vena narrativa. Il tema di quest’anno per i concorsi Racconto inedito e Microletteratura era dedicato a Luigi Pirandello, nel centocinquantesimo anniversario della nascita, ricordando un suo famoso titolo e un motto esplicativo della sua poetica: “Uno, nessuno e centomila… la vita o la si vive o la si racconta”. Tema che è stato sviluppato molto liberamente e con molta originalità dai tanti concorrenti”.Ecco dunque svelati i nomi dei finalisti delle sezioni Racconto inedito, Poesia edita e Microletteratura e Social Network. I vincitori saranno annunciati sabato 9 settembre a Como, durante la cerimonia di premiazione.
pirandello“Uno, nessuno e centomila… la vita o la si vive o la si racconta” è il tema del concorso dedicato ai racconti inediti.La Giuria Tecnica – formata da Gianmarco Gaspari (Presidente), Giovanni Cocco, Andrea Fazioli, Gian Paolo Serino, Linda Terziroli – e il comitato di lettura – composto da Chiara Barra, Alyssa Cadario, Stella Gariboldi e Rossella Pretto – hanno selezionato la rosa dei finalisti (in ordine alfabetico): Rosa Maria Corti (Tremezzina, CO) con “Gli amanti del lago di Mezzola”; Ivan Sergio Castellani (Monza) con “Il nero è di rigore”; Massimo Daleffe (Bergamo) con “Fuliggine”; Pietro Federico (Roma) con “Anatolie Dragomir”; Manuela Giacchetta (Ancona) con “I numeri di Anna Recanatini”; Luca Giambelli (Roma) con “L’uomo del cavalcavia”; Ivano Mugnaini (Massarosa, LU) con “Cielo d’Alcamo, Pessoa e una bicicletta rossa” e Roberto Parietti (Montegrino Valtravaglia VA) con “Sguardi fugaci da un breve matrimonio”.
Al primo classificato sarà assegnato un premio di 500 euro, mentre al secondo sarà assegnato il “Premio speciale Nino Ratti” del valore di 350 euro offerto dalla famiglia; l’Hotel Stella d’Italia offrirà al terzo classificato un soggiorno di tre notti nello storico albergo di charme sulle rive del lago di Lugano, frequentato e narrato dallo stesso Antonio Fogazzaro.
lago del pianoIl secondo concorso del Premio Antonio Fogazzaro è dedicato alla poesia edita in lingua italiana e in dialetto (purché corredata dalla traduzione dei versi) pubblicata tra il 1°gennaio 2016 e fine aprile 2017, aperto a italiani e stranieri di lingua italiana, maggiorenni e fino ai cinquant’anni di età.
Le raccolte poetiche sono state valutate da una prestigiosa giuria composta da Mario Santagostini (Presidente), Maurizio Cucchi, Laura Garavaglia, Tiziana Piras, Matteo Vercesi.Questi i nomi dei finalisti (in ordine alfabetico): Gaia Formenti (Milano) con “Poesie criminali” (stampa2009, 2016); Sergio Gallo (Savigliano, CN) con “Corvi con la museruola” (LietoColle, 2017); Eleonora Rimolo (Nocera, SA) con “Temeraria gioia” (Giuliano Ladolfi Editore, 2017); Francesca Serragnoli (Bologna) con “Aprile di là” (LietoColle, 2016); Federica Volpe (originaria di Carate Brianza, MB) con “Parole per restare” (Raffaelli Editore, 2016) e Michelangelo Zizzi (Martina Franca, TA), con “La Resistenza dell’Impero” (LietoColle, 2016).Al vincitore verrà assegnato un premio di 1.000 euro offerto dal BIM-Consorzio del Bacino Imbrifero Montano del Ticino (Porlezza, CO).
La competizione più social della famiglia dei concorsi letterari del Premio Antonio Fogazzaro, il concorso di Microletteratura e Social Network, si è ispirato alla famosa dichiarazione di Luigi Pirandello “La vita o la si vive o la si racconta”.
Finalisti delle sezioni “Mi piace” e “Qualità” sono (in ordine alfabetico) Alberto Albertini, (Milano); Salvatore Dario D’Angelo alias Gelando Arido (Parma); Emiliano Dominici alias Memi Lioni (Livorno); Renato Miritello alias Rene’ Miri (Torino); Alvaro Tanganelli (Arezzo) e Stefania Vota (Battipaglia, SA). (foto: premio fogazzaro, pirandello, lago del piano)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Pio Alferano 2017

Posted by fidest press agency su martedì, 4 luglio 2017

premio pio alferanoCastellabate (SA) dalle ore 21:00 del prossimo 22 luglio presso il Castello dell’Abate di Castellabate (SA) si incontreranno sul palcoscenico, chiamati a dialogare dal giornalista Rai Nicola Porro, conduttore della serata, il regista Pupi Avati, la giornalista Livia Azzariti, lo scrittore Paolo Crepet, l’artista Piero Guccione, il sindaco di Firenze Dario Nardella, il generale dei Carabinieri Giovanni Nistri, il presidente di FareAmbiente Vincenzo Pepe, l’editore Franco Maria Ricci, gli imprenditori Antonio Longo e Corrado Del Verme, l’attore Ricki Tognazzi, l’attrice Simona Izzo e lo chef Gianfranco Vissani. Ospite della serata è Tony Renis mentre, un Premio speciale del Comune di Castellabate sarà consegnato a Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice. Ad accogliere i premiati ci sarà anche il critico d’arte Vittorio Sgarbi, Direttore Artistico della Fondazione Pio Alferano e Virginia Ippolito, promotrice del Premio, della serata e di tutte le iniziative collaterali che fanno del Premio uno degli appuntamenti culturali più attesi dell’estate italiana. Al termine delle premiazioni si aprirà una vera e maratona dell’arte, otto inaugurazioni per otto mostre allestite a Castellabate per questa edizione del Premio. La piccola città si trasforma in un museo a cielo aperto e ospita, nell’ordine, la mostra di Piero Guccione “L’armonia dell’invisibile” a cura di Giuseppe Iannaccone; la mostra di Carlo Guarienti “Finzione ambigua” a cura di Giuseppe Iannaccone, la mostra di Pino Navedoro “Di-Segni e Vanità” a cura di Cristina Mazzantini; la mostra di Rocco Iannelli “Paesaggi cifrati” a cura di a cura di Michele Ainis; la mostra di Nicolò Morales “Mediterraneo” a cura di Giampaolo Cagnin; la mostra di Grazia Cucco “Realismo onirico” a cura di Sabrina Colle; il grande murales della street-artist Neve, dal titolo “Leucosia” a cura di Simona Capodimonti e la mostra “I Novantiani. Giovinezza della pittura. Censimento primo” a cura di Camillo Langone.
Il Premio Pio Alferano, della Fondazione Pio Alferano e Virginia Ippolito, è nato per onorare la memoria del Generale Alferano, che negli anni Settanta ebbe un ruolo determinante al Comando del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dei Carabinieri, quando sotto la sua guida e grazie alla sua abilità investigativa furono ritrovate opere d’arte illecitamente sottratte e dal valore inestimabile.
Come dichiarato da Santino Carta, Presidente della Fondazione e ideatore del Premio: “Il Premio oggi rappresenta l’impegno costante di portare all’attenzione del pubblico quei valori imprescindibili di tutela e valorizzazione del patrimonio storico-artistico, di cui l’Italia è senz’altro il paese più ricco al mondo. Fra i premiati di questa edizione vi è il sindaco di Firenze, Dario Nardella. Questa menzione è nata per elogiare il primo cittadino del capoluogo toscano che ha voluto un significativo progetto per la gestione e risoluzione dei tanti e gravosi problemi ambientali e culturali provocati dall’ingente flusso di visitatori che gravitano in una capitale mondiale del turismo quale è Firenze. L’esempio di Firenze, che pone al centro la tutela del patrimonio e il benessere dei cittadini, ci auguriamo divenga un vero e proprio modello. Come per tutte le edizioni abbiamo molti premiati illustri e abbiamo creato un considerevole circuito espositivo, il nostro Premio vuole essere sinonimo di arte e di cultura, di ambiente e di tutela, ciò per cui è nato”. (foto: premio pio alferano)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Unicef: “I nostri angeli 2017” L’Ansa premiata

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

AnsaPiù di 150 milioni di bambini sul pianeta sono costretti ad impieghi che mettono a rischio la loro salute e li condannano ad una vita senza svago né istruzione. I dati ILO (Organizzazione Mondiale del Lavoro) sul lavoro minorile tracciano un quadro agghiacciante: nel mondo 74 milioni di bambini sono impiegati in forme di lavoro pericoloso e nel lavoro di strada, cercando di sopravvivere nelle metropoli asiatiche, latino-americane e africane, attraverso la raccolta di rifiuti da riciclare o vendendo cibo. Senza dimenticare lo sfruttamento sessuale dei minori a fini commerciali, che si stima coinvolga un milione di bambini, e il lavoro domestico e familiare che, per la sua invisibilità, sfugge alle valutazioni statistiche e si trasforma spesso in una schiavitù fatta di sopraffazione, violenza e abuso. Non c’era giornata migliore di quella che in tutto il mondo si celebra oggi – lunedì 12 giugno – contro il lavoro minorile, per annunciare il vincitore del Premio UNICEF “I Nostri Angeli”, promosso da UNICEF Italia e Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin, nell’ambito del Premio giornalistico internazionale Marco Luchetta: e in questa terza edizione va all’Agenzia giornalistica ANSA il riconoscimento, introdotto per valorizzare la testata giornalistica che più si è distinta nei temi legati alla tutela dell’infanzia nel mondo. Lo hanno annunciato il portavoce UNICEF Italia Andrea Iacomini, che consegnerà il Premio al direttore dell’ANSA Luigi Contu giovedì 22 giugno – al Politeama Rossetti di Trieste, nell’ambito della Serata “I nostri Angeli” – e la presidente della Fondazione, Daniela Luchetta, sottolineando le motivazioni di questa assegnazione: «E’ motivo di grande soddisfazione e orgoglio premiare, insieme all’UNICEF, il lavoro svolto quotidianamente dall’Ansa – ha sottolineato Daniela Luchetta, presidente della Fondazione Luchetta, Ota, D’Angelo, Hrovatin – Un aiuto prezioso per illuminare l’attività di enti e associazioni ogni giorno impegnati a favore dei più indifesi: i bambini, a qualsiasi latitudine del mondo».«Ci sono molti modi per raccontare la storia: ci sono le parole e le testimonianze, ci sono le immagini che attraversano il tempo e si intrecciano con la memoria – ha dichiarato Giacomo Guerrera, Presidente dell’UNICEF Italia – L’agenzia giornalistica ANSA da sempre rappresenta tutto questo, prestando particolare attenzione ai più piccoli, ai bambini, a coloro che troppo spesso rimangono lontani dai riflettori senza avere alcuna voce e alcun diritto».
«E’ motivo di grande soddisfazione e orgoglio premiare, insieme all’UNICEF, il lavoro svolto quotidianamente dall’Ansa – ha sottolineato Daniela Luchetta, presidente della Fondazione Luchetta, Ota, D’Angelo, Hrovatin – Quest’opera meritoria rientra pienamente nelle finalità che hanno contraddistinto il lavoro della Fondazione in oltre 20 anni di storia e illumina l’attività di enti e associazioni che ogni giorno sono impegnati a favore dei più indifesi: i bambini, a qualsiasi latitudine del mondo».
ANSA, ovvero Agenzia Nazionale Stampa Associata, è la prima agenzia di informazione multimediale in Italia e la quinta al mondo, fondata a Roma nel 1945. Ogni giorno ospita tre edizioni dei notiziari regionali. Strutturata come una cooperativa di 36 soci editori dei principali quotidiani italiani, ha lo scopo di raccogliere e trasmettere notizie sui principali avvenimenti nazionali e mondiali. A tal fine l’ANSA ha 22 sedi in Italia e 81 uffici in 78 altri paesi. Le agenzie ANSA trasmettono oltre 3.500 notizie e più di 1.500 foto al giorno inviate ai mezzi di informazione italiani, alle istituzioni nazionali, locali ed internazionali, alle associazioni di categoria, ai partiti politici ed ai sindacati. L’ANSA trasmette notiziari nazionali, locali e specifici per settore. Oltre ai notiziari in lingua italiana l’Ansa trasmette i propri notiziari in lingua inglese, spagnola, tedesca, portoghese e in arabo. Dal 1996 l’ANSA è stata la prima agenzia in Italia a diffondere notizie tramite SMS. Dal 2009 il presidente ANSA è Giulio Anselmi, già direttore dell’Agenzia dal 1997 al 1999.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Antonio Fogazzaro: gli incontri culturali di giugno

Posted by fidest press agency su martedì, 13 giugno 2017

OLYMPUS DIGITAL CAMERAComo. Si sono chiusi con grande successo di partecipazione i concorsi letterari 2017. Ora, in attesa dei responsi delle giurie che saranno resi noti il 9 settembre a Villa Gallia di Como, il Premio Antonio Fogazzaro si appresta ad aprire l’attesa serie di incontri culturali, letterari e musicali della sua decima edizione con i primi tre interessanti appuntamenti. Il primo si terrà in Valsolda e sarà dedicato alla grande musica romantica tanto amata da Fogazzaro. Gli altri due eventi si terranno a Como, in collaborazione per il quarto anno con Parolario, la grande manifestazione letteraria che da 17 anni si apre sulle rive del Lario: il primo incontro sarà con l’antimodernismo di un Ribelle del nostro tempo; mentre il secondo appuntamento sarà dedicato al “letterato” Darwin, lo straordinario scrittore del lungo viaggio intorno al mondo che confermò la sua vocazione di naturalista, e al romanziere Fogazzaro nel momento della propria “ascensione” verso le moderne teorie evoluzionistiche.Ecco gli incontri nel dettaglio.
Nell’Anno dei Borghi d’Italia istituito dal Ministero dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo, sabato 17 giugno alle ore 17.00, il Premio Antonio Fogazzaro apre le sue manifestazioni nell’incantevole borgo secentesco di Castello Valsolda, con un concerto nella Chiesa di San Martino impreziosita dallo straordinario ciclo di affreschi del pittore Paolo Pagani. I giovani solisti del Quartetto “Mephisto”, Simone Broggini primo violino, Andrea Masciarelli secondo violino, Leonardo Taio viola e Matteo Vercelloni violoncello, eseguiranno il quartetto op. 18 di Ludwig van Beethoven e il quartetto op. 29 “Rosamunda” di Franz Schubert. Un omaggio ai due musicisti più amati da Antonio Fogazzaro. All’evento interverranno Alberto Buscaglia e Giorgio Mollisi, direttore del Museo Casa Pagani. Il concerto è organizzato con la collaborazione del Consorzio del Bacino Imbrifero Montano, del Comune di Valsolda, della Parrocchiale di Castello, del Museo Casa Pagani e dell’Associazione culturale Musicale Petite Société.
Lunedì 19 giugno, alle 17.00, a Villa Olmo a Como, Massimo Fini, un Ribelle dalla A alla Z nei “desolati territori della tarda Modernità”, dialogherà con il direttore del quotidiano La Provincia Diego Minonzio su “La modernità di un antimoderno. Tutto il pensiero di un ribelle” (Marsilio, 2016), volume che raccoglie i testi fondamentali del suo provocatorio viaggio dentro la globalizzazione e la mitizzazione del moderno; un polemico e inquietante anticipatore di molta realtà contemporanea e che oltrepassa le abusate categorie di destra e sinistra.L’incontro è organizzato in collaborazione con Parolario.
Martedì 20 giugno alle ore 19.30 a Villa Olmo, sempre in collaborazione con Parolario, Stefano G. Bertani, in dialogo con Alfredo Tomasetta, presenterà “Il letterato Darwin. La scrittura dell’evoluzione” (Editori Riuniti). Nel suo saggio, l’autore, esaminando lo stile letterario dei testi più noti di Darwin, “Il viaggio di un naturalista intorno al mondo” e “L’origine delle specie”, documenta come sia divenuto possibile, anche al lettore comune, riconoscere le forme del Mondo nell’incessante movimento del tempo e delle trasformazioni. Una grandiosa avventura intellettuale che non poté non appassionare uno scrittore moderno come Antonio Fogazzaro, uomo di grande fede ma alla costante ricerca di una verità che si armonizzasse con il progresso scientifico e le nuove teorie evoluzionistiche. Su questa tormentata vicenda fogazzariana Stefano G. Bertani ha scritto un importante saggio, “L’ascensione della modernità. Antonio Fogazzaro tra santità ed evoluzionismo” (Rubettino, 2006), che nell’incontro farà da stimolante contrappunto all’avventura “letteraria” del padre dell’evoluzionismo. Gli incontri sono a ingresso libero. (foto. fogazzaro)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al via le selezioni per il Premio Shanghai, arrivato alla terza edizione/2017年上海大奖——第三届

Posted by fidest press agency su martedì, 16 maggio 2017

shanghai-chinaIl Premio sarà attribuito, attraverso una selezione concorsuale, a tre giovani artisti italiani e a tre giovani artisti cinesi, nell’intento di promuovere la ricerca artistica in un’ottica di scambio bilaterale. Gli artisti italiani prescelti beneficeranno della possibilità di trascorrere un periodo di due mesi a Shanghai, mentre gli artisti cinesi potranno trascorrere un periodo di due mesi a Torino.
A conclusione del soggiorno, gli artisti esporranno sotto forma di mostra, performance o presentazione le opere realizzate nell’arco dei due mesi di soggiorno.
Il bando di selezione e maggiori informazioni si trovano al seguente link
http://www.iicshanghai.esteri.it/IIC_Shanghai/it/opportunita/premi_e_concorsi/premio-shanghai-2017-iii-edizione.html
2017年第三届“上海大奖”参赛报名已经正式启动。“上海大奖”旨在通过双边交流的形式推动艺术研究,将在参赛者之中评选出三位意大利青年艺术家与三位中国青年艺术家优胜者。优胜的意大利艺术家将有机会在上海艺术驻场两个月,优胜的中国艺术家将在都灵艺术驻场两个月,
艺术驻场结束时,艺术家在驻场期间所创作的作品将以展览、演出或推介会的形式获得展出。
参赛公告与具体信息详见以下链接 (premio shanghai)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vincitore del premio ‘Nutrilite™ Award’ 2017

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 aprile 2017

filippo maggifruttoCamerino Il lavoro di ricerca dal titolo “Polar Constituents and Biological Activity of the Berry-Like Fruits from Hypericum androsaemum” di cui è autore il dott. Filippo Maggi ricercatore Unicam della Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria, è risultato vincitore del premio ‘Nutrilite™ Award’ 2017, brand che detiene la leadership mondiale nel settore delle vitamine e integratori alimentari. “Sono estremamente orgoglioso di questo riconoscimento – ha dichiarato il dott. Maggi – Il concorso, è stato indetto per premiare la migliore ricerca scientifica che evidenzi il contributo benefico dei fitonutrienti nell’invecchiamento sano. La pubblicazione è stata valutata da un comitato scientifico di professori universitari specializzati in scienze della nutrizione e alimentazione provenienti da Italia e Olanda, ed è stata selezionata tra lavori presentati da ricercatori provenienti dalle Università di Firenze, Roma, Milano, Napoli e Camerino”.Il lavoro di ricerca si è incentrato sulla caratterizzazione fitochimica e sull’attività biologica dei frutti prodotti dalla specie Hypericum androsaemum, che ha come particolarità quella di produrre dei frutti carnosi simili a bacche che cambiano il colore durante la maturazione da rosso a nero. “I risultati dello studio – ha proseguito il dott. Maggi – hanno messo in evidenza un’elevata attività antiossidante di tali frutti, mai analizzati fino ad ora, superiore a quella di noti frutti di comune utilizzo come mirtilli, lamponi e more, attività che è da attribuire all’elevato contenuto in composti fenolici dei frutti rossi. È inoltre emersa un’interessante attività stimolante la proliferazione dei linfociti B. Tali risultati, sebbene preliminari, hanno incoraggiato ulteriori ricerche e potrebbero aprire un futuro impiego di questi frutti in nutraceutici e fitoterapici per il trattamento di patologie legate allo stress ossidativo”.La cerimonia di consegna, nel corso della quale il dott. Maggi ha avuto l’opportunità di presentare le proprie attività di ricerca, si è tenuta nei giorni scorsi a Milano. (foto: filippo maggi, frutto)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio dell’Unione europea per il Patrimonio Culturale

Posted by fidest press agency su sabato, 8 aprile 2017

europa-comunitariaBruxelles/L’Aia, La Commissione Europea e Europa Nostra hanno reso pubblici oggi i vincitori dell’edizione 2017 del Premio dell’Unione Europea per i Beni Culturali / Europa Nostra Awards, la massima onorificenza in Europa nel settore dei beni culturali. I 29 vincitori provenienti da 18 paesi sono stati individuati per i risultati di rilievo che hanno conseguito in materia di conservazione, di ricerca, di servizio attivo, e nei campi della didattica, della formazione e della sensibilizzazione pubblica. Tra i vincitori di quest’anno ci sono quattro eccellenti risultati Italiani: nella categoria di conservazione, la Piramide Bianca di Roma; nella categoria di ricerca, ‘Carnival King of Europe’, San Michele all’Adige, e ‘Museo Piranesi’, Milano; e nella categoria di educazione, formazione e sensibilizzazione, ilCartastorie: gli archivi si raccontano, Napoli. Giurie di esperti indipendenti hanno esaminato un totale di 202 domande, presentate da organizzazioni e da individui provenienti da 39 paesi in Europa, e hanno scelto i vincitori.I cittadini di tutto il mondo possono adesso votare online per il Premio pubblico esprimendo il sostegno per un progetto vincitore del proprio o di un altro paese europeo. I votanti hanno la possibilità di vincere un viaggio per due persone in Finlandia e di essere ospiti speciali alla cerimonia di premiazione che si terrà nella storica città di Turku il 15 maggio. Durante la cerimonia, saranno annunciati sia i sette vincitori del Gran Premio, ognuno dei quali riceverà € 10.000, che il vincitore del Premio pubblico, selezionato tra i progetti vincitori di quest’anno.I vincitori del Premio dell’Unione Europea per i Beni Culturali / Europa Nostra Awards 2017 saranno festeggiati nel corso di un evento di alto profilo co-organizzato dal Commissario UE Navracsics e dal Maestro Plácido Domingo, che avrà inizio nel tardo pomeriggio del 15 maggio nella chiesa di San Michele a Turku. La Cerimonia di Premiazione del Patrimonio Europeo raccoglierà circa 1.200 persone, tra cui professionisti del patrimonio, volontari e sostenitori provenienti da tutta Europa, nonché rappresentanti di alto livello delle istituzioni dell’UE, del paese ospitante e degli altri Stati membri.I vincitori inoltre presentaranno i loro risultati esemplari nel campo del patrimonio il 14 maggio alla “Excellence Fair”, presso la Sala Sigyn del Conservatorio di Musica di Turku, e parteciparanno ai vari eventi del Congresso Europeo del Patrimonio a Turku (11-15 maggio). Organizzato da Europa Nostra, il Congresso fornirà una piattaforma stimolante per rinforzare il networking culturale e discutere degli ultimi sviluppi delle politiche europee relative al patrimonio, con particolare attenzione all’Anno europeo dei beni culturali 2018.Le domande per l’edizione 2018 del Premio possono essere presentate dal 15 maggio al 1 ottobre 2017, attraverso il sito web appositamente dedicato.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Italiano di Pedagogia 2017

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 aprile 2017

parma universitàParma. Si è svolta nei giorni scorsi alla Camera dei Deputati la Cerimonia di consegna del Premio Italiano di Pedagogia 2017 a Daniela Robasto e Luana Salvarani, ricercatrici del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali dell’Università di Parma. Il Premio Italiano di Pedagogia, riconoscimento di livello nazionale in ambito pedagogico, è stato istituito nel 2014 dalla Società Italiana di Pedagogia quale Accademia (SIPED) che promuove lo sviluppo degli studi e delle ricerche nell’ambito delle discipline pedagogiche. La SIPED assegna ogni anno il Premio alle monografie, dei diversi settori della Pedagogia, considerate meritevoli sulla base dei seguenti criteri di valutazione: originalità del prodotto scientifico, rispondenza dello stesso a tematiche anche internazionali di ricerca, esaustività della ricerca, adeguatezza dell’apparato critico-bibliografico di profilo pure internazionale.
Daniela Robasto ha ricevuto il Premio per il volume “La ricerca empirica in Educazione” (Franco Angeli, 2014). Ha consegnato il premio il prof. Michele Corsi, Presidente del Premio Italiano di Pedagogia, con lettura della declaratoria da parte della prof.ssa Roberta Caldin, che ha esposto le motivazioni che hanno indotto la Commissione a conferire all’unanimità il Premio a Daniela Robasto per la sua opera monografica adottata come libro di testo in sei diversi atenei Italiani per le discipline attinenti il settore della Pedagogia Sperimentale. Tra le motivazioni si legge: «attraverso lo sguardo scientifico della Pedagogia Sperimentale, l’autrice espone e struttura il proprio lavoro con linearità, chiarezza, rigorosità metodologica e contenutistica, ponendo in luce con elevata competenza il tema della ricerca empirica in educazione».Daniela Robasto è attualmente docente di Pedagogia Sperimentale e Progettazione e Valutazione dei percorsi formativi nel Dipartimento DUSIC dell’Università di Parma; precedentemente ha insegnato per circa dieci anni all’Università di Torino.Luana Salvarani ha ricevuto il Premio per il volume “Nascita di una Nazione. Esperienze e modelli dell’educazione nell’America dell’Ottocento” (Anicia, 2015), sul settore storico della pedagogia. Ha consegnato il premio il prof. Michele Corsi, con lettura della declaratoria da parte della prof.ssa Simonetta Polenghi. Il volume affronta il tema della costruzione culturale dell’identità nazionale degli Stati Uniti, svelandone la matrice educativa, morale e religiosa a partire dalle radici protestanti anglofone e tedesche. Tra le motivazioni del conferimento all’unanimità, l’utilizzo di una «notevole messe di fonti» e «la padronanza metodologica, la rara capacità pedagogico-comparativa e l’ottima competenza linguistica».Luana Salvarani è docente di Storia della letteratura giovanile e Storia della Pedagogia nel Dipartimento DUSIC dell’Università di Parma.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Premio Bottari Lattes Grinzane designa i 5 finalisti italiani e stranieri 2017

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 marzo 2017

GianLuigiBeccariaCuneo sabato 8 aprile 2017 ore 10.30 alla sede della Fondazione CRC a Cuneo (Spazio Incontri Cassa di Risparmio 1855 – Via Roma, 15 si terrà la cerimonia di designazione dei cinque romanzi finalisti della VII edizione del Premio Bottari Lattes Grinzane per la sezione Il Germoglio, dedicata ai migliori libri di narrativa italiana e straniera pubblicati nel 2016.
La giornalista Chiara Pottini condurrà la cerimonia di designazione, che vedrà in prima fila gli studenti delle scuole piemontesi (Convitto Umberto I di Torino, Licei Pellico-Peano di Cuneo, Licei Giolitti-Gandino di Bra, Liceo Scientifico Galileo Galilei di Alessandria), facenti parte delle giurie scolastiche del Premio. Ospite d’onore Nicola Lagioia, scrittore, Premio Strega 2015 con La ferocia (Einaudi) e direttore editoriale del Salone Internazionale del Libro di Torino, che sarà intervistato dai giovani in sala sui temi della lettura e dello stato della letteratura contemporanea in Italia e all’estero.
Ad annunciare i cinque romanzi finalisti saranno i componenti della Giuria tecnica, che si riuniranno il giorno prima per la valutazione finale dei libri: il presidente Gian Luigi Beccaria (linguista, critico letterario e saggista), Leonetta Bentivoglio (critica, saggista e giornalista), Valter Boggione (docente), Vittorio Coletti (linguista e consigliere dell’Accademia della Crusca), Giulio Ferroni (critico letterario), Laura Pariani (scrittrice), Enzo Restagno (critico e musicologo), Alberto Sinigaglia (giornalista e presidente Ordine dei Giornalisti Piemonte), Marco Vallora (giornalista e critico). I cinque titoli saranno resi noti in tempo reale sull’account Twitter @BottariLattes e sulla pagina Facebook della Fondazione Bottari Lattes.
La parola passerà quindi ai giovani: tra marzo e giugno 2017 i cinque libri saranno letti e discussi dai 384 studenti delle 24 Giurie Scolastiche: una a Bruxelles, presso l’Ecole Européenne Bruxelles , e ventitré in Italia. Le giurie italiane sono state scelte in modo da coprire tutto il territorio della Penisola, una per ogni regione: Convitto Umberto I di Torino; Liceo Giolitti-Gandino di Bra (Cuneo); Liceo Classico e Scientifico Pellico-Peano di Cuneo; Liceo Scientifico Galileo Galilei di Alessandria; Liceo Scientifico G. P. Vieusseux di Imperia; Liceo Scientifico e Linguistico E. Bérard di Aosta; Liceo Classico E. Cairoli di Varese; Liceo Statale Celio-Roccati di Rovigo; Istituto Tecnico Economico C. Battisti di Bolzano; Liceo C. Percoto di Udine; Istituto Tecnico Statale Commerciale e per Geometri F. Niccolini di Volterra (Pisa); Liceo Classico G. B. Morgagni di Forlì; Liceo Classico Turriziani di Frosinone; Liceo Classico G. D’Annunzio di Pescara; Istituto Lagioiadi Istruzione Superiore Marini-Gioia di Amalfi (Salerno); Liceo Scientifico Galilei di Potenza; Istituto di Istruzione Superiore Alfano da Termoli di Termoli (Campobasso); Liceo Classico V. Lanza di Foggia; Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Reggio Calabria; Liceo Scientifico Pacinotti di Cagliari. Inoltre saranno attivate giurie scolastiche in Umbria, Marche e Sicilia.
Sabato 14 ottobre, presso il Castello di Grinzane Cavour, i ragazzi esprimeranno in diretta il loro voto per proclamare il vincitore nel corso della cerimonia di premiazione in cui saranno presenti tutti i finalisti. Gli scrittori in gara terranno inoltre un incontro con gli studenti delle scuole del territorio cuneese. I giovani continuano così a essere i veri protagonisti del Premio, che porta nelle scuole la letteratura contemporanea e offre agli studenti la possibilità di sviluppare capacità critiche.
I cinque finalisti riceveranno un premio in denaro di 2.500 euro ciascuno. Al vincitore andrà un ulteriore premio di 2.500 euro.
Il Premio Bottari Lattes Grinzane prevede anche la sezione denominata La Quercia, dedicata a Mario Lattes (pittore, scrittore ed editore, scomparso nel 2001): segnala un autore internazionale che, nel corso del tempo, si sia dimostrato meritevole di un condiviso apprezzamento di critica e di pubblico. Il vincitore sarà scelto a insindacabile giudizio della Giuria Tecnica. Venerdì 13 ottobre, giorno precedente la cerimonia di premiazione, l’autore terrà una lectio magistralis su un tema letterario a propria scelta. Le precedenti edizioni della Quercia sono state vinte da: Amos Oz (2016), Javier Marías (2015), Martin Amis (2014), Alberto Arbasino (2013), Patrick Modiano (2012), Premio Nobel 2014, Enrique Vila-Matas (2011). Il vincitore della sezione La Quercia otterrà un premio di 10.000 euro. (foto: GianLuigiBeccaria, Lagioia)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Albano vince il premio “The voice”

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 febbraio 2017

albanoAlbano la sua prima apparizione al Sanremo Music Awards la fece a Mosca, al Cremlino, nel lontano 2001, insieme a Lucio Dalla, Antonello Venditti, Matia Bazar, Toto Cutugno, Francesco Baccini, Marco Masini, Tony Esposito, Amedeo Minghi, Pupo e tanti altri, Più di 35 Artisti italiani sul prestigioso palco del Cremlino alla presenza di Putin. Per l’occasione ci fu la mondovisione, la diretta di “Quelli che il calcio”, la diretta di “Striscia la notizia” con Enzo Iacchetti e di tutti i TG (Rai e Mediaset). Quest’anno a distanza di 16 anni ritorna ospite della famosa Kermesse premiato dal noto scultore Grillo’s, che gli dona una sua scultura in rappresentanza del “Sanremo Music Awards”, a Sanremo, in concomitanza del Festival della Canzone Italiana, dove Albano ha presentato un brano di Maurizio Fabrizio “Di Rose e di Spine”.
Albano da sempre è considerato un cantate melodico con una voce grandiosa ma non ha mai ricevuto un premio specifico per questo, il Sanremo Music Awards invece ha voluto sottolineare questa sua caratteristica che lo contraddistingue dandogli proprio il premio “The Voice”.Al Festival dell’Ariston il cantante di Cellino San Marco è stato escluso ma si è rifatto gli occhi con il premio dello scultore Grillo’s; una scultura in bronzo di colore rosso, tanto per dare una nota scaramantica alla situazione, che gli è servita per ripartire alla grande e già pronto per la prossima edizione del Festival.
Intanto il Sanremo Music Awards, che gira il mondo ad organizzare manifestazioni, già pensa di organizzare alcuni suoi concerti in qualche location estera dove sarà presente, coniando la formula sempre vincente di Food, Moda e Musica. La prossima tappa sarà Dubai, in preparazione per il mese di Giugno.2017. (Nella foto l’Artista Grillo con Albano per la consegna dell’opera-premio del “Sanremo Music Awards”)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »