Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 19

Posts Tagged ‘presepi’

Riapre il borgo dei presepi

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 dicembre 2021

Ossana (Trento) Inaugurata la 21a edizione de Ilborgodei1000presepi. In mostra, fra le vie del borgo medievale dell’alta Val di Sole e nei cortili dei palazzi del centro storico, migliaia di natività realizzate a mano, oltre agli immancabili mercatini, spettacoli itineranti e iniziative per i più piccoli. Tra le migliaia di opere esposte, una avrà come protagonista un’allevatrice di colore: una dedica ad Agitu Gudeta, la ragazza etiope rifugiata in Trentino, simbolo di integrazione, uccisa il 29 dicembre 2020. Oltre 1600 presepi realizzati a mano e collocati nei cortili dei più bei palazzi del centro storico, concerti e spettacoli itineranti, decine di casette con i tradizionali mercatini di Natale distribuiti tra la piazza centrale e il Castello di San Michele. E ancora: punti selfie, una “elfoslitta” e la casa di Babbo Natale per rendere indimenticabile l’esperienza per i più piccoli. Ossana, borgo medievale in Alta Val di Sole ha inaugurato la 21a edizione de il borgodei1000presepi, iniziativa organizzata dall’amministrazione comunale e dall’associazione Il Borgo Antico in collaborazione con l’Azienda per il Turismo Val di Sole. Un borgo, 1600 presepi, 22 casette, 50 lanterne accese a mano e 40 giorni di apertura: una manifestazione diffusa nello spazio e nel tempo che metterà al centro del Natale il presepe e il suo messaggio di rinascita e solidarietà con massima attenzione alle precauzioni sanitarie per contenere il rischio di contagi.Da sabato scorso, i presepi sono visitabili gratuitamente (green pass obbligatorio) dalle 10 alle 22 fino al 6 gennaio 2022. I mercatini, le casette degustazioni saranno aperti dal 4 all’8 dicembre, l’11 e 12 dicembre, il 18 e 19 dicembre 2021 e tutti i giorni dal 24 dicembre 2021 al 6 gennaio 2022. Il Castello San Michele sarà aperto tutti i giorni dalle 12 alle 19 e nelle date di apertura dei mercatini dalle 10 alle 20.Tante le novità tra le centinaia di opere d’arte esposte. Verrà ad esempio esposta per la prima volta una Natività che ricostruisce in miniatura il centro del borgo solandro e altri che celebrano i masi e le tradizioni di montagna, così centrali nella vita delle popolazioni locali, realizzati con legno locale, recuperando anche vecchie radici degli alberi della zona. Ugualmente legato alle tradizioni è il presepe a grandezza naturale realizzato da un artigiano con il fieno. Come negli anni scorsi, poi, alle Natività realizzate da artisti locali si uniscono anche quelle donate da collezionisti italiani e internazionali, desiderosi di contribuire ad ampliare una raccolta che non ha eguali in Italia.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

È stato presentato “EricèNatale – Il borgo dei presepi”

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 dicembre 2018

Erice. È stato presentato stamattina ufficialmente, nell’Aula consiliare del Palazzo Municipale di Erice, l’evento “EricèNatale – Il borgo dei presepi”, che si svolgerà ad Erice durante le festività natalizie dal prossimo 7 dicembre fino al 6 gennaio, organizzato dal Comune di Erice e dalla Fondazione Erice Arte. Hanno partecipato: Daniela Toscano, sindaco di Erice, Salvatore Denaro, dirigente del Settore Cultura del Comune di Erice, Giuseppe Butera, Soprintendente della Fondazione Erice Arte, Piervittorio Demitry, direttore artistico della Fondazione Erice Arte, Rosadea Fiorenza, curatrice della mostra “RossoCorallo e l’Arte Presepiale del Maestro Platimiro Fiorenza”.
Il programma si snoderà per un mese tra itinerari presepiali e culturali, mercatini di natale, eventi per i bambini, concerti, mostre, proiezioni cinematografiche. Venticinque presepi saranno l’elemento centrale di EricéNatale. Il pubblico avrà tra le mani un utile vademecum per conoscere i presepi messi in scena nel borgo medievale, di ogni forma e grandezza, dai più piccoli a quelli dalle dimensioni monumentali, localizzati ovunque, nei cortili aperti ai visitatori dai generosi proprietari. Venti gli appuntamenti tra cultura, buon cibo e buon vino, musica e intrattenimento, artisti di strada e performer. Il cinema diventa veicolo ideale per la comprensione della realtà e di alcune problematiche sociali ed un momento di incontro, confronto, scambio di idee, un mezzo efficace per sperimentare emozioni.
In programma canti della tradizione natalizia e concerti di musica da camera e sacra, organizzati in collaborazione con l’Associazione “Amici della Musica” di Trapani e il Conservatorio di Musica “A. Scontrino” di Trapani, per poi tuffarsi nei ritmi del sax, del dixieland e del tango. Ed ancora laboratori, giochi e spettacoli teatrali per bambini con la Compagnia Teatro Atlante.
Domani 7 dicembre, alle ore 17.00, al Palazzo Sales con Calici di Cultura d’inverno inizia EricèNatale, un momento di valorizzazione delle tipicità culturali e gastronomiche del territorio.
Sabato 8 dicembre, alle ore 10.30, prende il via “Zampogne dal Mondo”, la rassegna internazionale di musiche e strumenti popolari. Saranno sei i gruppi partecipanti: Zampognantica Duo dal Molise, Le Zampogne di Daltrocanto dalla Campania, Pasatrés dalla Spagna, Tonatsuyts dall’Armenia, Zornica dalla Polonia, Dudelsckmusik Vereno dall’ Austria. Alle ore 11.00, negli spazi del Polo Museale “A. Cordici” di Erice l’apertura della Mostra “RossoCorallo e l’Arte Presepiale del Maestro Platimiro Fiorenza”, presepi in corallo dell’ultimo dei maestri orafi corallai, patrimonio di conoscenze artigianali del popolo trapanese, inserito dall’Unesco fra i Tesori Umani Viventi. Si procederà successivamente con l’apertura ufficiale dei mercatini di Natale. Passeggiando si rimarrà affascinati dalle preziosità dell’artigianato locale e per i più golosi, ci saranno le casette che offrirano il meglio della gastronomia locale, dal dolce al salato, il tutto accompagnato dalla dolce melodia dei canti natalizi, il profumo del vin brulè e delle castagne. Per tutta la giornata, i visitatori potranno godere di musica itinerante degli zampognari per tutti vicoli, le vie e le piazze. Alle ore 18.00, nella piazza centrale di Erice si esibiranno a turno tutti i gruppi partecipanti.
Domenica 9 dicembre si continua con le esibizioni itineranti e alle ore 18.00 il grande concerto nella Chiesa di San Martino, presentato dalla speaker radiofonica Vittoria Abbenante.
«Anche quest’anno, Erice, Città di Pace e per la Scienza, uno dei Borghi più belli d’Italia saprà offrirvi, in un’atmosfera incantata e magica, un Natale di luci, profumi, e colori che solo il nostro Borgo può regalare. Ma, oltre a momenti di gioia e serenità, il Natale deve essere anche per tutti un’occasione di riflessione verso il riconoscimento di quei valori, oggi sempre più tralasciati ed accantonati, dell’accoglienza e della solidarietà, di vera umanità verso gli ultimi, principi che hanno da sempre caratterizzato il nostro comune sentire» – queste le parole del sindaco di Erice, Daniela Toscano.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il piccolo borgo green dei 1500 presepi

Posted by fidest press agency su sabato, 17 novembre 2018

Ossana, borgo della Val di Sole. L’inaugurazione ufficiale della mostra è prevista per il 2 dicembre alle 16. Ma già dal 30 novembre fino al giorno dell’Epifania, i presepi saranno visitabili dalle 10 alle 22. Il borgo è ormai conosciuto a livello nazionale e internazionale per la sua enorme collezione di presepi che ha raggiunto dimensioni impressionanti: oltre 1400 opere. Quattro volte di più delle famiglie che risiedono nel Comune. Quella collezione imponente ogni anno viene esposta lungo le vie più suggestive del Paese. Un appuntamento che attira decine di migliaia di turisti nel periodo natalizio (l’anno scorso si sono contate oltre 25mila presenze).Quest’anno – dal 30 novembre al 6 gennaio – i presepi di Ossana, nell’Alta Val di Sole, si arricchiscono di una storia molto particolare. Che unisce la proverbiale solidarietà montanara con le drammatiche notizie che arrivano da oltreoceano. Il Comune di Ossana ha infatti ricevuto da un’anziana signora venezuelana, madre di una ragazza che abita nel borgo da 15 anni, una particolare richiesta di aiuto: voleva inviare in Trentino alcune rappresentazioni della Natività realizzate da artisti venezuelani che lei aveva raccolto e che sono ora messe in pericolo dai tumulti che stanno dilaniando il Paese latinoamericano, sull’orlo della guerra civile. “Mia madre Carmen ha creato una collezione di presepi artigianali. Ognuno è realizzato con materiali poveri e riciclati. Tessuto, argilla, terracotta, legno, avorio vegetale delle foreste pluviali. Ognuno ha una sua storia” spiega la figlia Lisbeth Giménez. Uno in particolare è dell’artista Carlos Hernandez di Valencia (150 km a ovest di Caracas), le cui opere, che raccontano la tradizione del presepe diffusasi anche tra gli aborigeni (le tribù che ancora vivono nelle foreste tropicali del Paese), gli sono valse il riconoscimento di Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità dall’Unesco nel 2005. “Questi presepi rappresentano la bellezza delle radici della nostra terra benedetta, multiculturale, aperta, meravigliosa che sta passando un momento terribile”.
Per i turisti che arriveranno a Ossana, il Comune ha previsto una sorta di “percorso guidato”: un filo rosso unirà tutto il sentiero. All’inizio, nella piazza centrale del Paese e alla fine (nel Castello di San Michele), due mercatini di Natale con 24 casette in legno con prodotti esclusivamente di artigianato locale e delle eccellenze gastronomiche trentine. E ogni weekend in programma concerti con musiche natalizie e rappresentazioni teatrali.
Ulteriore novità dell’edizione 2018, una “Elfoslitta” in legno che aspetta i visitatori, nella Casa di Babbo Natale. “Grazie a occhiali magici che immergono nella realtà virtuale, chi si siederà sulla slitta potrà vivere l’emozione del viaggio che tutti gli anni Babbo Natale, gli elfi e le renne compiono per arrivare fino ad Ossana a consegnare i regali” spiega Dell’Eva.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Cervia: alla scoperta dei presepi

Posted by fidest press agency su sabato, 24 dicembre 2016

presepe-sullacquaLa tradizione del Presepe a Cervia è molto sentita, e nel periodo natalizio la città propone un percorso fra i suoi presepi dal presepe sull’acqua a quello realizzato interamente di sale a quello ispirato ai dipinti di Giotto.
Una natività a grandezza naturale sull’acqua del porto canale di Cervia nell’area dei magazzini del sale. Un presepe di grande suggestione che propone brillanti statue ” di sale” con suggestivi giochi di luce. Le statue ” di sale ” fondono il fascino di due tradizioni cervesi quella della tradizione salinara a quella del Natale. L’allestimento, realizzato sulla burchiella, tipica imbarcazione a fondo piatto utilizzata in passato nei canali della salina, include anche tre piramidi di sale, che emergono dall’acqua a rappresentare l’importanza della produzione dell’Oro Bianco delle saline per Cervia e i suoi abitanti. Il Presepe di Sale, realizzato da Davide Baldi col contributo del Comune di Cervia e del Consorzio Cervia Centro, fa parte dell’ampio programma di Cervia Emozioni di Natale.
A MUSA il Presepe di Sale, il Presepe dei Salinari e un presepe meccanico dedicato alla città. Cervia è la città del sale e ogni anno rievoca le sue radici festeggiando l'”oro bianco”. Qui non poteva mancare un presepe di sale. La composizione è stata costruita con una tecnica artigianale piuttosto complessa. Le sculture che compongono il presepe sono state create nel 1992 da Agostino Finchi, un salinaro la cui passione e maestria si sono manifestate nella realizzazione di oltre quindici personaggi che mettono in scena la Natività più classica.Le statuine, alte dai 10 ai 40 centimetri, sono state realizzate attraverso la cristallizzazione guidata del sale, una tecnica molto particolare la cui procedura richiede grande cura e consiste nel correggere giornalmente, manualmente questa cristallizzazione presepe-di-ualdiaper dare al sale la forma voluta.L’intero presepe è conservato a MUSA, museo del sale di Cervia, in una teca di vetro che lo ripara dagli sbalzi di temperatura e dall’umidità.
Ma negli spazi del MUSA si trova anche un secondo presepe piuttosto particolare. Si tratta della Natività rappresentata nella tipica capanna in giunco dei salinari. Le statue a grandezza naturale, sono state realizzate verso al fine degli anni ’80. Si tratta di figure in terracotta patinata plasmate su una struttura di sostegno in metallo realizzate da Paolo Onestini, figlio di Giacomo Onestini, famoso ceramista cervese. Le opere sono state cotte nel forno dell’artista. Le statue della Natività fanno comunque parte di una serie di realizzazioni che rappresentano i salinari al lavoro e figure della vita in salina. All’interno del museo sono sempre visibili alcune delle statue della serie realizzata su idea e con la collaborazione dei soci fondatori del Gruppo Culturale Civiltà Salinara. presepe-di-saleSi vede infatti un finanziere nella sua postazione dentro alla garitta (costruzione in muratura da cui si faceva la guardia al sale), un salinaro che spinge il carriolo e uno che utilizza la gottazza, lo strumento usato per spostare l’acqua da un bacino basso ad uno più alto. Le figure sono vestite con abiti del periodo realizzati con grande passione da una “azdora” (signora) cervese.
Sempre a MUSA si trova un presepe molto originale donato al Comune di Cervia dai familiari del suo costruttore, Mario Boselli. Si tratta di un presepe animato che rappresenta i luoghi e i personaggi della città di Cervia. Si vede la salina Camillone con i salinari al lavoro, la burchiella che porta il sale ai magazzini, il faro che indica con il suo fascio di luce, la giusta direzione ai naviganti. Oltre a mestieri più diffusi sono rappresentate attività tipiche della località fra le quali la pesca con i pescatori impegnati con canne e bilancini sulla palèda del porto e i boscaioli che tagliano tronchi di pino. La costruzione di questo capolavoro di tradizione e meccanica è stato realizzato in oltre 20 anni di lavoro.
MUSA sino all’8 gennaio è aperto tutti i giorni dalle 15 alle 19. I presepi sono visibili fino all’8 gennaio
Fino al 7 gennaio tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00 torna nei locali della Scuola Pascoli il presepe realizzato da una cittadina cervese. (foto: presepe)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Inaugurati “… tutti i presepi del mondo”

Posted by fidest press agency su sabato, 10 dicembre 2016

inaugurazioneAssisi. Francesco d’Assisi era un innamorato e come tale desiderava ardentemente stare con il proprio amato, Gesù Cristo. Bramava una vicinanza non soltanto spirituale, ma che potesse coinvolgere tutto sé stesso, utilizzando i 5 sensi che il Signore ci ha donato. Lo Spirito Santo gli suggerì una via, molto semplice e concreta: il santo presepe vivente.Quasi 800 anni sono trascorsi da quella notte di Greccio, ma è con la medesima intenzione che oggi ha aperto i battenti la ricchissima mostra internazionale di presepi “… tutti i presepi del mondo …”, nei locali del Santuario e nel chiostro della Porziuncola.La benedizione di mons. Paolo De Nicolò – al termine della Messa solenne da lui presieduta – è stata accompagnata dal canto della Corale Porziuncola di un paio di canti tipici natalizi e dalla presenza del sindaco di Assisi – Stefania Proietti – e di Betlemme – Vera Baboun –, per la prima volta in visita nella città della Poverello. Entrambe mamme, entrambe docenti universitarie, entrambe cattoliche da sempre impegnate nel sociale, entrambe prime donne a ricoprire il ruolo di primo cittadino in due città di così grande importanza simbolica a livello internazionale.Le due città, gemellate dal 1988, sono unite da un forte legame spirituale che ha fatto sbocciare questa iniziativa, come testimoniava tempo fa il sindaco di Assisi: “Siamo in contatto dall’indomani della mia elezione. Entrambe pensiamo che l’incontro che avverrà proprio nella Città Serafica per celebrare una delle ricorrenze più importanti del tempo dell’Avvento, quella dell’Immacolata Concezione, assumerà un significato importantissimo in questo momento in cui il mondo ha bisogno più che mai di speranza e di pace. Il legame con la città di Betlemme, sulle orme di San Francesco, è fondamentale per le relazioni che la città di Assisi mantiene nel mondo e rafforza la rete che ci vede centrali nel dialogo interreligioso e interculturale in piena attinenza con lo ‘Spirito di Assisi'”.
inaugurazione1La mostra, ogni anno più ricca, nel 2016 giunge ad ospitare ben 72 nazioni che, con stili e sensibilità differenti, provano ad esprimere il mistero scandaloso di un Dio che si fa uomo per amore. L’Altissimo, che nemmeno i cieli possono contenere, che non resiste all’urlo di nostalgia della sua creatura e si fa carne e sangue per salvarlo dalla solitudine che l’abita nel profondo.Tanti i motivi per regalarsi – da oggi all’8 gennaio – qualche ora fra questi capolavori di creatività e preghiera – ci dice il responsabile della mostra, padre Massimo Lelli – alcuni si distinguono per il significato che nascondono:Il “Presepe degli Angeli”, realizzato per i più piccoli, nel chiostro di santa Chiara; quest’opera è un albero che affonda le RADICI nella “Festa degli Angeli” – nata nel 2010 per ricordare 3 bambini prematuramente scomparsi e pregare insieme alle loro famiglie – ed ha come FRUTTO il “Presepe degli Angeli” – un piccolo presepe in legno da regalare, con cui si raccoglieranno soldi per progetti di beneficienza.
Il grande presepe al centro del chiostro del Convento che il 26 dicembre, dalle ore 16, vedrà l’arrivo dei “Santi pellegrini”. Questi compiranno, insieme ai presenti, un simbolico pellegrinaggio dalla piazza della Porziuncola alla suddetta suggestiva capanna della Natività: si tratta di una rievocazione del cammino di Maria e Giuseppe verso la grotta di Betlemme.
Prima di salire ad Assisi per l’accensione dell’albero di Natale – offerto dalla regione Piemonte – nella piazza inferiore di San Francesco, il Sindaco di Betlemme si è fermata a mensa con i frati, insieme al Sindaco di Assisi, agli ospiti della Casa Papa Francesco e a mons. De Nicolò. Al termine del pasto ha voluto ringraziare la fraternità per l’accoglienza con il dono di una medaglia, la “stella di Betlemme”, e ricordare la sua gioia di poter condividere ad Assisi lo stesso gesto portatore di luce e di speranza fatto pochi giorni orsono nella sua cittadina. Che il Signore, che è venuto, viene ogni giorno e verrà alla fine per portarci con Lui, possa guidarci nell’Avvento ad un incontro sempre più vero e profondo con Quel bimbo, maestro di Vita Eterna. (foto: inaugurazione)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurazione mille presepi

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 novembre 2016

Roma 24 novembre alle ore 11,00, inaugura a Roma la storica Esposizione Internazionale “100 Presepi”, che si svolge da 41 anni nelle Sale del Bramante in Piazza del Popolo.
Alla cerimonia inaugurale interverrà : Sua Eccellenza Arcipresepe di salevescovo Mons. Vincenzo Paglia, Presidente della Pontificia Accademia per la Vita, Gran Cancelliere del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II ; la Ministra per le Riforme Costituzionali, Maria Elena Boschi; il sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia, Prefetto Cosimo Maria Ferri; una folta rappresentanza del Corpo Diplomatico, Autorità Ecclesiastiche e Istituzionali.
Durante l’inaugurazione i bambini della Scuola dell’Infanzia “Giuseppe Mazzini” di Roma realizzeranno un Presepe Vivente dal tema “Ad Amatrice, il Campanile scocca la Mezzanotte Santa”: è un abbraccio dei piccoli attori alle popolazioni colpite dal terremoto. In questa occasione verrà proposto di sostenere la campagna di raccolta della Regione Lazio a favore delle popolazioni colpite , pubblicizzando durante l’inaugurazione e per tutto il periodo di Mostra l’apposito IBAN dell’Ente.
150 presepi esposti , tutti nuovi, provenienti da 13 regioni italiane e da 40 paesi esteri, opere artistico-artigianali , classiche o di fantasia realizzate con materiali tradizionali o del viver comune del proprio territorio, in rappresentanza dell’arte presepiale mondiale.
Nell’ambito della Mostra, viene organizzato ogni anno un Laboratorio “Il Presepe come Gioco” dove i bambini, sotto la guida dei docenti e studenti dell’Accademia Belle Arti di Roma, costruiscono con materiali vari uno o più personaggi del presepe, che poi possono portare a casa (info 06.8542355).Quest’anno l’enciclica di Papa Francesco “Laudato sì, sulla cura della casa comune” ci ha suggerito di far utilizzare ai bambini, nella realizzazione dei personaggi del presepe, materiale riciclato per sensibilizzarli su questo importante problema che coinvolge tutto il mondo.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

I presepi di Cerzeto

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 dicembre 2010

A Cerzeto (Cosenza) caratteristico centro del cosentino di origine albanese, si è  svolto un concorso sui presepi e alcune iniziative di grandi suggestioni sempre legate alle tradizioni natalizie: un falò, la degustazione di prodotti tipici e musica e poesie dei canti popolari arbëreshë eseguiti con la zampogna.  La giuria composta da Simona Feraudo, restauratrice; Flavia Santoro; Lia Turano, responsabile AMI.BE.C. (Associazione Culturale Amici Beni Culturali) Calabria e dallo scrivente, ha valutato i “lavori” secondo il seguente criterio: qualità dell’opera, originalità del progetto e attinenza con la tematica.  Nel corso di una cerimonia sobria e familiare è stato consegnato da Lia Turano il primo premio a Cinzia Giordano, che ha vinto con merito questo particolarissimo e atteso concorso. Tutti hanno ricevuto un attestato di partecipazione consegnato da Laura Lo Gullo. Annamaria Lico, esperta delle tradizioni legate alla terra di Calabria e protagonista di eventi culturali di altissimo livello, così spiega le motivazioni e il significato di simili iniziative <<La tradizione presepiale in Calabria ha origini antiche; il presepe infatti ha costituito il nucleo di riferimento delle festività natalizie per ogni famiglia della società agropastorale che fin dal tardo autunno cominciava a costruire le ambientazioni e le figurine da inserire nella scenografia. Si trattava, in genere, di scene popolari ispirate alla vita di tutti i giorni o di particolari usi ricorrenti nei mesi invernali come l’uccisione del maiale. I paesaggi erano quelli dell’ambiente naturale calabrese con le sue montagne, i suoi dirupi, le greggi e gli animali da cortile. Fortunatamente la tradizione permane ancora a testimonianza del grande fascino esercitato dal presepe che in qualche modo è un’eterna autorappresentazione>>.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Palermo: Mostra dei 99 Presepi

Posted by fidest press agency su domenica, 19 dicembre 2010

Palermo via Sant’Agata alla Guilla, 18  (centro storico, alle spalle della cattedrale)  organizza  con il Centro Interculturale Artistico Siciliano Cias-La Guilla Cidec Palermo e Lions Club Pa-Med la III edizione dei 99 presepi Per far rinascere l’amore e la tradizione del Presepe che in Sicilia curata da Vito Brunetto e Aldo Becciani. La mostra è  aperta al pubblico tutti i giorni   fino a domenica 9 gennaio 2011 feriali dalle 17 alle 19,30  festivi dalle 10 alle 13 e dalle 16,30 alle 20  chiusura 30 e 31 dicembre 2010 e 1 e il 2 gennaio 2011 Ingresso: 2 euro
Presepi antichi della tradizione siciliana e presepi moderni, preziosi e fatti a mano, con il recupero di elementi naturali. Sughero, rocce, paglia, legno e muschio. C’è il presepe dentro un’arca con animali esotici, e quello tecnologico costruito in cima a un grattacielo. Ancora numerosi presepi a tema.  Su un campo di guerra, nelle strade delle stragi di mafia, e sul muro di Berlino. E presepi costruiti all’interno di materiali riciclati come quello dentro il cestello di una lavatrice. Presepi grandi e piccolissimi come quello dentro il guscio di un pistacchio.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I presepi di Cervia

Posted by fidest press agency su martedì, 14 dicembre 2010

Cervia, la città  del Sale, non può non avere un Presepe di sale. Le sculture, custodite negli spazi del Museo del sale sul Porto Canale, sono state create nel 1992 da un anziano salinaio, la cui passione e la cui maestria, sono tutt’oggi visibili nel museo del sale. L’intero presepe, che mette in scena la classica Natività, è conservato in una teca di vetro che lo ripara dai cambiamenti climatici e soprattutto dall’umidità. È composto da oltre quindici personaggi le cui statuine, alte dai 10 ai 40 centimetri, sono state realizzate a mano con una cristallizzazione guidata del sale. Una tecnica laboriosa e molto particolare che ha richiesto una grande cura, compresa la correzione giornaliera della cristallizzazione delle statuette dentro le saline fino ad ottenere la forma voluta. Museo del Sale, Magazzino del Sale “Torre”, Via Nazario Sauro. Dal 18 dicembre al 6 gennaio aperto tutti i giorni, festivi compresi, dalle ore 15 alle 19.
Sempre al MUSA in occasione del Natale viene allestito il Presepe dei salinari, un omaggio alla Natività ambientata nella tipica capanna in giunco dei salinari con all’interno le statue a grandezza naturale di Maria, Gesù e San Giuseppe che vanno a completare la coreografia formata dalle altre figure già ospitate negli spazi del museo. Queste statue in terracotta patinata, plasmate su una struttura di sostegno in metallo, fanno infatti parte di una serie di realizzazioni che rappresentano i salinari al lavoro e le figure della vita in salina e che sono in mostra tutto l’anno su idea (e con la collaborazione) dei soci fondatori del Gruppo Culturale Civiltà Salinara. Tutta la serie fu realizzata (e cotta nel forno dell’artista) negli anni Ottanta da Paolo Onestini, figlio di Giacomo Onestini, famoso ceramista cervese. (presepe)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »