Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Posts Tagged ‘preti’

Il celibato dei preti

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 luglio 2014

celibato dei pretiArriva in libreria il nuovo e atteso volume, edito da Elledici e Velar, Il celibato dei preti. Una sfida sempre aperta (pagine 304 – € 19,00).
Si tratta di un libro che va dritto al cuore della questione, senza pregiudizi e lontano da stereotipi. Ne è autore, Vittorio Moretto, missionario Comboniano, per anni in missione in Togo, e formatore di giovani missionari.L’autore affronta il tema del celibato sacerdotale, particolarmente discusso nel nostro tempo. Di fronte a interrogativi e obiezioni, il libro sviluppa una riflessione molto approfondita sulla questione. Non è un libro per specialisti – anche se da questi prende le più sostanziali informazioni storiche, teologiche, spirituali, psicologiche e sociologiche per metterle al servizio del lettore – ma uno strumento prezioso, completo ed equilibrato, chiaro e profondo al contempo, per comprendere, al di là di pregiudizi e stereotipi, la realtà della scelta celibataria, per aprire il cuore alla persona di Gesù Cristo, al suo messaggio e all’insegnamento della Chiesa e per scoprire il senso, la bellezza e la possibilità di vivere in modo corretto la sessualità nel celibato consacrato.
L’autore, nelle pagine di questo suo documentato libro – composto da 20 capitoli – si sofferma e si confronta con obiezioni molto comuni quando si affronta questo tema: “Il celibato non è qualcosa di anormale?”; “Non è innaturale in se stesso e perciò impossibile da proporre?; “Perché la Chiesa impedisce che i sacerdoti si sposino?”; “Perché non permette che si ritorni alle consuetudini dell’inizio del cristianesimo, quando esistevano sacerdoti e vescovi sposati?”; Non è una posizione disumana, quella della Chiesa?”.
Questi e molti altri interrogativi, seri e importanti, meritano una riflessione e una risposta che questo libro intende offrire.
L’autore non intende provocare polemiche, confronti o divisioni, degli uni contro gli altri, su verità teologiche, storiche e sociologiche, bensì si augura che sia possibile per il lettore scoprire il senso, la bellezza e la possibilit&agra ve; di vivere in modo corretto la sessualità nel celibato consacrato.Una pubblicazione impegnativa, ma chiara ed esaustiva nel dare risposte chiare e meditate ad una questione molto dibattuta dei nostri tempi, all’interno come fuori del mondo ecclesiale.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Valutazione psichiatrica preti cattolici accusati di abusi minori

Posted by fidest press agency su sabato, 25 febbraio 2012

Milano 27 febbraio 2012 dalle 14.00 alle 16.00 di lunedì 27 febbraio 2012 Edificio U6 – Saletta lauree Facoltà di psicologia, 3°piano Piazza dell’Ateneo Nuovo, 1 convegno studio su “La valutazione psichiatrica dei preti cattolici accusati di abusi di minori” tenuto da Friedemann Pfäfflin Ordinario di psicoterapia forense presso Universität Ulm Germania Past-president della International Association for the Treatment of Sex Offenders Consulente della Conferenza episcopale tedesca Membro del comitato del DSM V Coordina l’incontro il dott. Marco Casonato, docente di psicologia dinamica(Dott.ssa Chiara Baldioli)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Preti sul lettino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 settembre 2010

Il libro si chiama Preti sul lettino, gli autori sono Giuseppe Crea (sacerdote comboniano, psicoterapeuta) e Fabrizio Mastrofini (giornalista, psicologo), editore Giunti.  Due terzi del clero è stanco, insoddisfatto, con problemi di sovraccarico di lavoro. Il libro riprende i dati degli psicoterapeuti che lavorano con sacerdoti e suore in difficoltà relazionali (con esempi di sedute) presentando una galleria di problematiche: chi si sente indispensabile, chi lavora troppo, chi non si sente compreso, chi è vessato dal superiore o dal vescovo, chi non sopporta i laici che l’aiutano. Si mettono in evidenza i problemi affettivi e la scarsa formazione ricevuta per affrontarli. In considerazione di ciò si analizzano le prospettive future per affrontare tali fenomeni, interrogandosi sul ruolo di questi funzionari del sacro formati a vivere una vita separata dalla gente. E’ in questi contesti che prolifera la pedofilia, come dimostrano le ricerche svolte dalle associazioni di psicologi cattolici negli Usa.
La tipologia dei problemi ricorrenti è molto più estesa: dal malessere alla depressione, dallo «stress nell’attività pastorale» alle rigidità personali nel concepire la fede in modo «ritualistico», come fosse un «toccasana delle proprio inquietudini interiori». E poi i conflitti con gli altri preti, sperimentando l’incapacità di gestire le relazioni e i salti generazionali, i carichi di impegni crescenti. Senza contare la pressione psicologica provocata dalle continue sollecitazioni dei fedeli che cercano un punto di riferimento, oppure sono disinteressati e lontani. Ci vuole un saldo equilibrio emotivo pure per governare nevrosi personali, talvolta condite da narcisismo e ossessioni di perfezione. Così la «discussa solitudine del prete» non sembra tanto dovuta alla mancanza di affetti, quanto «alla percezione di una solitudine ecclesiale davanti ai problemi e alle decisioni da prendere. Come il quarantenne don Ferdinando, che si ritrova oberato di impegni e sbotta di fronte a chi gli dice che l’unica soluzione ai suoi dubbi e problemi sia la preghiera, accorgendosi poi che fin da piccolo gli era stato chiesto di rispondere ad aspettative troppo alte rispetto alle sue capacità. O don Alfonso, trentacinquenne con la sindrome del «buon samaritano» fino ad annientarsi per gli altri, perdendo il contatto con le motivazioni della sua scelta. Crea G. – Mastrofini F., Preti sul lettino, Giunti, Firenze 2010, 144 pp., 12 euro.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra preti al cinema

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 maggio 2010

Roma 3 giugno ore 11,30 inaugurazione della Mostra presso la sede universitaria di piazza San Giovanni in Laterano.  La nuova location della Mostra, dopo il suo permanere presso la Sala Nervi del Vaticano  a disposizione dei Vescovi italiani riuniti nell’Assemblea Generale della CEI, sarà inaugurata alla presenza del Rettore, S. E. Mons. Rino Fisichella, dei registi Mimmo Calopresti e Alessandro D’Alatri che parleranno delle loro esperienze cinematografiche sul tema. La Mostra sarà poi presentata nelle sue caratteristiche dal Prof. Dario E. Viganò, Preside del Pontificio Istituto Pastorale “Redemptor Hominis” e Presidente dell’Ente dello Spettacolo.  La Mostra, che presenta fotografie selezionate dalla Fondazione in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia, crea un percorso in grado di illustrare e ripercorrere i cambiamenti e le evoluzioni della figura del prete nella storia del cinema, soprattutto italiano, dal periodo del muto ad oggi. Si tratta di un evento unico in quanto la maggior parte delle immagini esposte sono foto di scena concesse eccezionalmente dalla Fototeca del Centro Sperimentale, che ritraggono i protagonisti sul set e nei momenti di riposo. Attraverso una variopinta galleria di personaggi – dal Don Bosco portato sullo schermo da Giampaolo Rosmino nel capolavoro di Goffredo Alessandrini del 1935, al Don Camillo a cui Fernandel ha prestato magistralmente più volte il proprio volto, fino al disilluso don Giulio di “La messa è finita” (1985) di Nanni Moretti e al modernissimo padre Carlo di “Io, loro e Lara” (2010) di Carlo Verdone – la mostra vuole stabilire un contatto tra gli spettatori e la religione, cercando di interpretare il succedersi delle stagioni culturali, politiche e religiose che hanno attraversato non solo il nostro Paese, ma il mondo intero.  La Mostra, ideata con il sostegno dell’Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali della CEI e realizzata grazie al contributo di Poste Italiane, Postel e UniCredit, è stata resa possibile grazie alla collaborazione della Cineteca Nazionale e della Fototeca del Centro Sperimentale di Cinematografia.  Sarà  possibile visitare la mostra presso la Pontificia Università Lateranense dal 3 al 22 Giugno p.v., esclusi sabato e festivi, dalle ore 9.00 alle ore 18.00.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Preti pedofili

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 maggio 2010

Introvigne Massimo La vergogna, il dolore e la verità sull’attacco a Benedetto XVI Edizioni San Paolo, Cinisello Balsamo (MI), 2010, 1 ed.  Codice ISBN-10: 8821568407 Codice ISBN-13: 978-8821568404 Formato: 13,5×21, brossurato, 96 pagine Prezzo di copertina: € 8,00 Un libro che indaga a fondo un tema attuale e scottante, con lo scopo di distinguere la verità dal sospetto generalizzato della lobby laicista. Sulla base di testi autorevoli come la Lettera ai cattolici dell’Irlanda di Benedetto XVI, l’autore condensa i frutti di anni di ricerche sociologiche focalizzandosi sullo sconcertante dilagare della pedofilia nella Chiesa. La vergogna e il disonore di simili atti sono una profonda ferita, che non va però confusa con statistiche fasulle e calunnie diffuse solo per creare notizia. Le origini di questo fenomeno vanno cercate negli anni Sessanta, a cavallo tra rivoluzione e contestazione. In appendice vengono riportati De Delictis Gravioribus (2001) e Lettera ai cattolici dell’Irlanda (2010).
Massimo Introvigne è un sociologo che ha al suo attivo trent’anni di studi e oltre quaranta volumi dedicati in particolare al pluralismo religioso e ai casi di violenza collegati alla religione. Dirige a Torino il CESNUR (Centro Studi sulle Nuove Religioni), una delle maggiori istituzioni mondiali che si occupano di rilevare e descrivere i fenomeni religiosi in Italia e nel mondo; è vice-presidente dell’APSOR (Associazione Piemontese di Sociologia delle Religioni) e vice-responsabile nazionale di Alleanza Cattolica.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A proposito di pedofili

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 marzo 2010

Lettera al direttore. Padre Federico Lombardi ha affermato che nel diritto canonico “il delitto di abuso sessuale di minori è sempre stato considerato uno dei più gravi fra tutti”. Strano però che il portavoce vaticano non spieghi perché un delitto considerato tra i più gravi fra tutti non preveda sanzioni rispondenti alla sua gravità. Quando l’arcivescovo Jose’ Cardoso Sobrinho scomunicò i medici che avevano fatto abortire una bimba di nove anni, violentata dal patrigno e incinta di due gemelli, il Presidente della Pontificia Accademia per la Vita, mons. Rino Fisichella, ebbe a scrivere su L’Osservatore Romano (15 marzo 2009): “La stessa collaborazione formale costituisce una colpa grave che, quando è realizzata, porta automaticamente al di fuori della comunità cristiana. Tecnicamente, il Codice di diritto canonico usa l’espressione latae sententiae per indicare che la scomunica si attua appunto nel momento stesso in cui il fatto avviene”. Quei medici fecero abortire la bambina, poiché portare a termine la gravidanza avrebbe comportato gravi rischi per la sua salute. Eppure quei medici, secondo la Chiesa (non secondo Dio, grazie a Dio) sarebbero fuori della comunità cristiana, mentre il prete che si è macchiato di uno dei “più gravi delitti”, resta nella comunità cristiana, magari dopo una bella segreta confessione. Così va il mondo. (Miriam Della Croce)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Preti per domani

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 dicembre 2009

La mancanza di preti è una realtà un po’ dovunque. E mentre alcuni pensano ad una crisi passeggera o ad una contingenza momentanea da risolvere con un nuovo movimento missionario “al contrario”, alcuni vescovi cominciano a correre ai ripari.  Si comincia a parlare di “unità pastorali”, dove la parrocchia, intesa come comunità cristiana riunita attorno a un sacerdote residente viene sostituita da realtà più ampie, con un sacerdote responsabile di varie comunità e dove i servizi vengono affidati a laici, religiose, movimenti, gruppi e associazioni. Altre risposte provengono dal mondo missionario che ha tradizionalmente più familiarità con la scarsità del clero. L’idea di ordinare gruppi di leader locali è stata già presentata dall’Autore in passato ed ora esamina, in modo più approfondito, quali potrebbero essere le reazioni nelle varie parrocchie situate nelle diverse regioni della chiesa. Che cosa succederebbe infatti se in ognuna di queste venisse ordinato un gruppo di “preti di comunità” o “preti di Corinto”? La nascita di questi gruppi non trova ovviamente il favore di tutti i cattolici ma Lobinger  parte dalla sua esperienza, da quello che ha osservato in varie parti del mondo e da una nuova riflessione sui testi biblici per tracciare un percorso con prospettive del tutto inedite, dove si parla meno di strutture gerarchiche e più di comunione.  La comparsa di migliaia di leader laici e l’esistenza di comunità che si gestiscono autonomamente è infatti una realtà chiara e visibile. Decisamente una bella provocazione e uno stimolo a cercare nuove strade in un momento in cui la Chiesa sente il problema ma ancora rivela difficoltà di vario tipo nell’affrontarlo. Lobinger auspica un dialogo tra le vecchie e le nuove chiese, entrambe impegnate a comprendere le rispettive situazioni al fine di giungere a una soluzione accettabile per tutti. (Preti per domani, Nuovi modelli per nuovi tempi Fritz Lobinger Pagine 128 Prezzo 10,00)
Fritz Lobinger è nato in Germania nel 1929 ed è stato ordinato sacerdote nel 1955 per la diocesi di Regensburg. Vive in Sudafrica come fidei donum dal 1956. Inizialmente ha lavorato tra gli xhosa per 14 anni. Successivamente, dopo aver conseguito un dottorato in missiologia, per 17 anni ha ricoperto un incarico all’istituto di missiologia Lumko, dove ha pubblicato una serie di materiali formativi per i leader laici. Ha tenuto corsi in Africa e Asia. Dal 1986 ha servito la chiesa come vescovo di Aliwal North, Sudafrica.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il “dogma” del celibato

Posted by fidest press agency su martedì, 8 dicembre 2009

Il celibato dei preti cattolici va, prima o poi, risolto ed è meglio prima che poi. Oggi in Italia si calcola che sono per lo meno 700 coloro che ogni anno abbandonano l’abito talare per indossare quello dello sposo mentre le richieste di dispensa papale sono a quota 57.000. Nella sola Italia i preti sposati sono seimila su 33.000 sacerdoti diocesani. Gli addetti ai lavori ci assicurano che queste cifre sono indicative di un fenomeno di più vaste proporzioni e che interessano tutte le parti del mondo. A questo punto per evitare che la situazione sfugga di mano alla Chiesa di Roma occorre porvi riparo anche perché non si tratta di un dogma. Del resto esistono già “politiche di recupero” per far rientrare in qualche modo i preti sposati. E’ il caso della diocesi di Serra Aurunca dove il vescovo ha nominato direttore dell’ufficio diocesano, per la pastorale sociale e del lavoro, l’ex-sacerdote sposato Giovanni Monteasi. Non è, ovviamente, un caso isolato anche se le autorità ecclesiastiche cercano di mettere sotto silenzio tali iniziative. E’ anche una situazione che i fedeli non riescono a comprendere e genera, più delle volte, incomprensioni e domande imbarazzanti.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »